Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Dirge
Lost Empyrean
Demo

In Autumn
Greyerg
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/12/18
WITCHING HOUR
...And Silent Grief Shadows the Passing Moon

21/12/18
JON SCHAFFER`S PURGATORY
Purgatory

21/12/18
BLOOD FEAST
Chopped, Diced and Sliced

21/12/18
IN SHADOWS AND DUST
Enlightened By Darkness

23/12/18
ICE WAR
Manifest Destiny

23/12/18
MALVENTO/THE MAGIK WAY
Ars Regalis

23/12/18
BOLTHORN
Across the Human Path

24/12/18
BEATEN TO DEATH
Agronomicon

30/12/18
FERAL
Flesh for Funerals Eternal

04/01/19
LEGION OF THE DAMNED
Slaves Of The Shadow Realm

CONCERTI

18/12/18
A PERFECT CIRCLE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

19/12/18
A PERFECT CIRCLE
PALALOTTOMATICA - ROMA

21/12/18
METHEDRAS
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

21/12/18
SPLEEN FLIPPER
OFFICINE SONORE - VERCELLI

21/12/18
AMTHRYA + DANNATI + EFYD
BLUE ROSE SALOON - BRESSO (MI)

22/12/18
METHEDRAS
L'ANGELO AZZURRO - GENOVA

22/12/18
NANOWAR OF STEEL
EXENZIA DER CLUB - PRATO

22/12/18
DEWFALL + FYRNIR
EVILUTION CLUB - ACERRA (NA)

22/12/18
NATIONAL SUICIDE + ADVERSOR + UNORTHODOX
THE FACTORY - VERONA

22/12/18
PARMA METALHEADZ FESTIVAL
CAMPUS INDUSTRY - PARMA

Gwar - Bloody Pit Of Horror
( 3483 letture )
Difficile recensire un nuovo album degli statunitensi Gwar senza reiterare quanto è stato già detto innumerevoli volte su questa controversa formazione: anche il recente Bloody Pit Of Horror, infatti, non fa che riproporre il medesimo cliché utilizzato da oltre vent’anni e che accontenterà senz’altro i fan di vecchia data, ma non potrà suscitare interesse alcuno alla stragrande maggioranza dell’utenza metallara. Il disco propone infatti il consueto canovaccio confermando gli aspetti positivi (pochi) e quelli negativi (troppi) che hanno caratterizzato tutta la carriera della band, senza apportare alcuna modifica sostanziale. Il genere predominante permane il thrash, privo di qualsivoglia inventiva e munito di rari momenti in grado di interessare l’ascoltatore: oltretutto, da evidenziare in negativo c'è anche l’orribile cover, tra le peggiori che abbia mai visto negli ultimi anni... almeno in questo potevano fare di meglio!

Undici le tracce presenti nel platter di cui le prime quattro compongono una sorta di mini suite intitolata The Bloody Pit Of Horror, tutto sommato accettabile anche se la seconda parte (Come The Carnivore) è da annoverare tra le composizioni più noiose del disco (un cavernoso Dave Murray Brockie dipana la sua voce su un tappeto ritmico marziale, ma senza mordente); molto meglio la parte successiva, A Gathering Of Ghouls, puro pezzo thrash con un ottimo riffing di chitarra. Altri episodi da menzionare sono Tick-Tits, simpatica nel suo incedere e munita di un ritornello piacevole, Beat You Death che ricorda molto i Nuclear Assault dei tempi d’oro e Hail, Genocide! dove il lavoro delle chitarre di Derks e Smooth è davvero elettrizzante. Il resto dell’album non incide più di tanto, in particolare The Litany Of The Stain è soporifera all’inverosimile (una vera e propria litania!); non ravviso altri elementi che possano in qualche modo elevare la limitatezza compositiva del platter. D’altro canto le loro precedenti produzioni discografiche non hanno mai brillato sotto il profilo del songwriting, e sono state sempre palesemente inferiori a quelle di moltissime altre band in grado di proporre in ben altra veste del sanguigno thrash metal. La peculiarità dei Gwar è da sempre costituita dalla teatralità delle loro esibizioni live, in grado di far presa su una fascia di pubblico per lo più adolescenziale grazie al famoso, stravagante ed eccessivo mascheramento orrorifico dei componenti del gruppo.

La domanda d’obbligo, però, è sempre la medesima: come fa una band così scarsa a riscuotere un certo successo? Probabilmente è proprio il loro eccentrico modo di esibirsi a far breccia sui loro fan –talvolta durante i loro concerti inondano di finto sangue gli spettatori- e tale discorso genericamente può essere applicato anche ad altre formazioni che ricorrono all’utilizzo di make up o maschere quali, ad esempio, gli Slipknot e i Lordi. Non saprei davvero trovare un’altra ragionevole spiegazione. Posso solo suggerire di evitare di avvicinarvi ad un prodotto mediocre, che suscita rabbia solo per il fatto che a tantissimi altri gruppi con capacità enormemente superiori viene preclusa a priori la possibilità di successo, trovando poco spazio nei palinsesti dei concerti e nelle riviste specializzate. I Gwar sono la dimostrazione vivente di come l’apparire trionfi sulla qualità della musica, e tutto questo è, invero, deprimente.



VOTO RECENSORE
40
VOTO LETTORI
19.80 su 26 voti [ VOTA]
Pink Christ
Martedì 25 Luglio 2017, 12.14.14
18
Han mai fatto un album decente? Non credo
Angelo
Martedì 22 Marzo 2016, 22.10.05
17
mavafanguuuulo......non so neanche perchè ho perso tempo sulla recensione di sto pseudo gruppo di dementi.
Dustin Hoffman
Lunedì 24 Dicembre 2012, 15.45.49
16
Mentecatti. Il Thrash è musica incazzata, di denuncia e ribellione, violenta e distruttiva. Non deve fare ridere o essere goliardico. Il pensiero che band ridicole e senza attitudine come loro abbiano un contratto con label importanti dovrebbe far indignare. Questo vale anche per quegli altri buffoni degli Swashbuckle, alias "i pirati di SpongeBob". Il recensore è stato fin troppo buono, a mio parere! ;D Come sei tankard, i gehennah o i cranium non avessero scritto testi per il puro scopo goliardico. Chiamarli buffoni è una stronzata, e in ogni caso un cretino di nome "CASEY ORR" dei rigor mortis ha suonato con loro, e i gwar avevano anche un progetto laterale ( gli x cops) che spacca un macello. Ah i tankard hanno denunciato i prezzi troppo alti delle birre. Bell'esempio di denuncia sociale. Ottima recensione. Spazzatura pura che infanga il nome del metal vero. Basta con le pagliacciate e i travestimenti grotteschi, spazio alla musica. Jeans, magliette, sudore e grinta, magari il vecchio "chiodo" di una volta..... >Spazzatura pura che infanga il nome del metal vero. E' DIFFISCILE ESSERE UN VERO MANOUAR Pagliacciate\travestimenti? Non lo trovo diverso da chi ha un mutuo sul suo smanicato, onestamente. Son sempre stati un gruppo piuttosto diretto, a partire dal dare recentemente del "ciucciacazzi di dio" a mustaine, o spellare vivo marilyn manson sul palco etc..E' solo un cabaret molto più sozzo. http://metalitalia.com/articolo/gwar-dave-mustaine-chiudi-quella-cazzo-di-bocca/ Dai bambini, ora da bravi comprate la prossima ristampa della metalmind a dieci euro.
Sambalzalzal
Giovedì 30 Agosto 2012, 11.48.46
15
Non li ho mai presi sul serio E NE VADO FIERO!!!
Flag Of Hate
Venerdì 18 Febbraio 2011, 21.37.04
14
Mentecatti. Il Thrash è musica incazzata, di denuncia e ribellione, violenta e distruttiva. Non deve fare ridere o essere goliardico. Il pensiero che band ridicole e senza attitudine come loro abbiano un contratto con label importanti dovrebbe far indignare. Questo vale anche per quegli altri buffoni degli Swashbuckle, alias "i pirati di SpongeBob". Il recensore è stato fin troppo buono, a mio parere! ;D
hm is the law
Giovedì 21 Ottobre 2010, 17.13.14
13
La similitudine con glii slipknot ed i lordi e' attinente all'uso di maschere non di certo al genere musicale.
NeuRath
Giovedì 21 Ottobre 2010, 15.50.45
12
Ma dai, io li ho semre trovati simpatici... comunque musicalmente sono delle pippe, è vero, ma i testi fanno ridere, il loro lato buono è quello... poi vabbè le maschere, ma i Lordi e gli Slipknot non c'entrano nulla (nè fra loro nè con i Gwar!)
NeuRath
Giovedì 21 Ottobre 2010, 15.50.43
11
Ma dai, io li ho semre trovati simpatici... comunque musicalmente sono delle pippe, è vero, ma i testi fanno ridere, il loro lato buono è quello... poi vabbè le maschere, ma i Lordi e gli Slipknot non c'entrano nulla (nè fra loro nè con i Gwar!)
Pietro
Giovedì 21 Ottobre 2010, 15.34.21
10
Ops. scusate, ho sbagliato link!!!!!
Pietro
Giovedì 21 Ottobre 2010, 15.32.39
9
E dopo il Teatro degli Orrori ho convinto il grande Fabio ad occuparsi dei Grinderman e francamente credo di aver lasciato il segno a giudicare dal suo entusiasmo dopo il concerto. Per me invece si trattava del secondo appuntamento con NIck Cave, dopo Spello (PG) del maggio 2008. Che dire, due concerti sostanzialmente diversi tra loro legati però dalla grande grinta del leader ed anche di Warren Ellis. E sarò sicuramente sotto il palco al prox sbarco in Italia.
Michele
Giovedì 21 Ottobre 2010, 14.14.13
8
Oh,occhio a paragonarli ai Lordi e agli Slipknot,eh
Maurilio
Giovedì 21 Ottobre 2010, 14.05.43
7
Ottima recensione. Spazzatura pura che infanga il nome del metal vero. Basta con le pagliacciate e i travestimenti grotteschi, spazio alla musica. Jeans, magliette, sudore e grinta, magari il vecchio "chiodo" di una volta.....
Electric Warrior
Giovedì 21 Ottobre 2010, 12.31.24
6
Ma sono ancora in circolazione sti qua?
frankiss
Giovedì 21 Ottobre 2010, 11.55.49
5
ricordo ancora quando qualche critico cieco e sordo si azzardò ad avvicinarli a Kiss, N.Y Dolls e Alice Cooper...da morir dal ridere....i GWar sono sempre stati una band inutile, senza nulla da dire...quindi mi chiedo perchè gli consentano ancor oggi di pubblicare dischi....
Khaine
Giovedì 21 Ottobre 2010, 10.42.09
4
LOL! Purtroppo quel genere non l'abbiamo in database (anche se sarebbe cosa buona e giusta aggiungerlo, eh...)
Absynthe6886
Giovedì 21 Ottobre 2010, 10.40.45
3
Unico appunto. Il genere è sbagliato: si scrive TRASH. XD
Nikolas
Giovedì 21 Ottobre 2010, 9.51.15
2
Lo dico e lo ripeto: band terribilmente inutile!
luci di ferro
Giovedì 21 Ottobre 2010, 0.55.14
1
Qual' è il capolavoro assoluto dei Gwar ?
INFORMAZIONI
2010
Metal Blade Records
Thrash
Tracklist
01 The Bloody Pit Of Horror – Pt. 1 – Zombies March!
02 The Bloody Pit Of Horror – Pt. 2 – Come The Carnivore
03 The Bloody Pit Of Horror – Pt. 3 – A Gathering Of Ghouls
04 The Bloody Pit Of Horror – Pt. 4 – Storm Is Coming
05 Tick-Tits
06 Beat You To Death
07 You Are My Meat
08 Hail, Genocide!
09 KZ Necromancer
10 The Litany Of The Stain
11 Sick And Twisted
Line Up
Dave Murray Brockie (Oderus Urungus) - Voce
Mike Derks (BalSac, the Jaws Of Death) – Chitarra
Cory Smoot (Flattus Maximus) – Chitarra
Casey Orr (Beefcake the Mighty) – Basso
Brad Roberts (Jizmak Da Gusha) – Batteria
 
RECENSIONI
40
60
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]