Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Uriah Heep
Living the Dream
Demo

Raum Kingdom
Everything & Nothing
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/09/18
AZAGHAL
Valo Pohjoisesta

24/09/18
HUMAN DECAY
Mefitico

25/09/18
TO END IT ALL
Scourge of Woman

25/09/18
SINATRAS
God Human Satan

26/09/18
OSSUARY ANEX
Holy Blasphemition

27/09/18
STELLAR DESCENT
The Future is Dark

28/09/18
BONEHUNTER
Children of the Atom

28/09/18
RUNNING WILD
Pieces Of Eight - The Singles, Live and Rare 1984 – 1994"

28/09/18
NAZARETH
Loud & Proud! The Box Set

28/09/18
EVILON
Leviathan

CONCERTI

28/09/18
HOUR OF PENANCE
ENJOY CLUB - VICENZA

28/09/18
GRAVEYARD + BOMBUS
ZONA BRONSON - BOLOGNA

28/09/18
THE SECRET + GUESTS
KRAKATOA FEST - TPO - BOLOGNA

28/09/18
EDU FALASCHI
DEFRAG - ROMA

28/09/18
SVLFVR + GUESTS
EXENZIA - PRATO

29/09/18
GRAVEYARD + BOMBUS
BLOOM - MEZZAGO (MI)

29/09/18
EDU FALASCHI + ACID TREE + GUESTS
ARCI TOM - MANTOVA

29/09/18
TORCHIA
KRACH CLUB - MONASTIER (TV)

29/09/18
NWOIBM FEST
GARAGESOUND - BARI

29/09/18
GO! FEST
CSOA SPARTACO - ROMA

Lordi - Babez For Breakfast
( 5321 letture )
A distanza di circa due anni dal precedente album, il mediocre Deadache, i Lordi tornano sul mercato con “Ragazzacce per colazione” (in italiano dovrebbe suonare all’incirca così), proponendo l’ennesima fotocopia sbiadita di Get Heavy. Il loro marchio di fabbrica, vale a dire canzoni easy listening con riff un po’ “ruffiani” e refrain melodici, ripetuti sino allo sfinimento, sembra aver perso mordente. Babez For Breakfast è infatti un prodotto di medio livello, senza gravi pecche ma privo di spunti interessanti o di scelte innovative. Una buona qualità esecutiva ed un’ottima potenza sonora non bastano ad elevare questo disco sopra la mediocrità, anzi, a tratti la struttura delle tracce è talmente prevedibile e le melodie abusate che l’ascolto si fa difficile e noioso. La voglia di cambiare pezzo spesso è troppo forte per poterle resistere. Un heavy metal scialbo e privo di personalità, insomma il classico album in cui una canzone vale l’altra, e se non ti chiami AC/DC o Motorhead questo non puoi permettertelo: penso di non essere l’unico a ritenere che la crescita artistica sia il metro di giudizio per ogni band che non sia già una leggenda.

Tornando a Babes For Breakfast, salta subito all’orecchio Midnite Lover, una sorta di mezzo plagio di Beast Loose in Paradise, hit della colonna sonora del film Dark Floors... ed è meglio non parlare di Discoevil, che ricorda (per usare un eufemismo) Last Kiss Goodbye in maniera troppo lampante per essere casuale. A ciò si aggiungono alcuni inni per ragazzini esaltati come This is Heavy Metal o I am Bigger than You, entrambi dal refrain semplicemente ridicolo, e pensare che, a detta della stessa band, le tracce qui presenti sono state selezionate tra una cinquantina di pezzi preparati in questi ultimi anni. Alla luce del risultato ottenuto, sarebbe forse stato preferibile eseguire un lavoro di qualità più che di quantità.

Le uniche canzoni che possono raggiungere una discreta sufficienza sono la ballata malinconica Call off the Wedding e l’ impronunciabile ZimbieRawkMachine, in cui è possibile "intrasentire" qualcosa di diverso dal resto. Babez For Breakfast è in conclusione un classico “compitino” eseguito in modo banale e scontato, che non osa nulla e si siede sugli allori di un passato sempre più offuscato da una serie di dischi anonimi. La formula che fu vincente agli inizi della carriera è al capolino: o si cambia, o si è destinati ad un lento ma inesorabile declino. In definitiva, un album da avere solo ed esclusivamente per i fan più accaniti della band finlandese, o per chi desidera un anonimo “metallo da macchina”; da evitare con attenzione per chiunque altro. Questi sono i Lordi di oggi, prendere o lasciare. Ed io personalmente lascio.



VOTO RECENSORE
58
VOTO LETTORI
36.25 su 27 voti [ VOTA]
Fra
Giovedì 22 Dicembre 2016, 13.01.02
15
Madonna che lamentosi che siete. Volete un album che sia ricco di cambi di tempo, una bella voce, e assoli di chitarra? Andate ad ascoltare altro, sinceramente. I Lordi non hanno mai proposto questo, ma soltanto un heavy metal diretto e divertente, se non vi sta bene, allora non mettete i voti alla cavolo di cane, recensore compreso. Non so veramente cosa vi aspettiate dai Lordi...
Flavius43
Martedì 22 Luglio 2014, 19.18.30
14
Concordo con Alex... Poi è solo mediocre perche ha una parte che non ti convince ma se ascoltate to beast or Not to beast forse e il mio preferito perché i riff non sono di qualità tanto superiore ma è FIGO e ritmato e convincente insomma
Alex
Mercoledì 9 Luglio 2014, 22.36.40
13
A parte le idee che non sono molto grandi dai sto album si salva secondo me non è niente male!!
Swan Lee
Lunedì 13 Maggio 2013, 20.10.21
12
Ridicoli a dir poco
LazzaLazza
Giovedì 10 Gennaio 2013, 22.29.10
11
una noia colossale..non si salva nemmeno un pezzo fra tutti
Master
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 12.45.18
10
ho saputo ora che è deceduto il batterista 'otus' tonmi lillman...non sapevo bene dove scriverlo, perchè ho visto che non c'è il topic aperto nel forum, e aprirlo solo per dire questo non mi sembrava adatto...
antiborgir
Sabato 24 Settembre 2011, 15.07.50
9
Del cd mi sono piaciute molto Discoevil e Call off the Wedding...
golden boy
Mercoledì 17 Novembre 2010, 18.02.29
8
@Sheckter93: mi permetto di dissentire..degli ultimi si salva solo arockalypse..è tutto, proprio tutto, sentito e risentito negli ultimi album dei lordi..ho fatto fatica ad ascoltarlo tutto..non fosse stato per la recensione, dopo tre canzoni avrei smesso l' ascolto..
Sheckter93
Mercoledì 17 Novembre 2010, 17.09.14
7
un album mediocre deve capitare a tutti a loro non era ancora successo ora lo è quindi mettiamoci l'anima in pace ok? pechè a tutti capita di fare un'album mediocre tranne qualche eccezione e poi forse scopriremo che però quest'album mediocre rende dal vivo.
hellvis
Mercoledì 17 Novembre 2010, 15.31.28
6
Esempio perfetto dei tempi. Un paio di albums decenti eppoi via nella mediocrità, già bruciati, zero idee, niente di niente. Marketing e basta. E pensare che qualcuno li aveva paragonati ai Kiss...questi non valgono nemmeno un'unghia incarnita di Gene Simmons.
Frankiss
Mercoledì 17 Novembre 2010, 0.13.55
5
The Arockalypse era altra roba...quest'ultimo è davvero scialbo...
mariamaligno
Mercoledì 17 Novembre 2010, 0.00.43
4
Concordo sul disco pero' la copertina e' una figata altro che...
alzailcorno93
Martedì 16 Novembre 2010, 20.32.51
3
concordo anch'io...la prima volta che ho ascoltato get heavy mi ha veramente impressionato e l'ho ascoltato per un bel pò di tempo...però adesso, dopo queste ultime uscite, sinceramente non ho neanche voglia di mettermi ad ascoltare questo nuovo cd...peccato perchè a mio parere erano partiti forte i lordi
Maurilio
Martedì 16 Novembre 2010, 20.08.39
2
Recensione azzeccatissima. Io ho comprato il primo cd e poi mi sono tenuto alla larga dagli altri. Si é proprio un metal da meccanica, ma alla lunga stanca anche in viaggio. E poi basta con queste pagliacciate di copertine e di costumi, il metal é altro: riff, sudore, grinta e pochi fronzoli, altrimenti si finisce ad essere delle caricature del genere.
abbondio
Martedì 16 Novembre 2010, 18.21.28
1
concordo...
INFORMAZIONI
2010
Sony/BMG
Heavy
Tracklist
01 SCG5: It's a Boy!
02 Babez for Breakfast
03 This Is Heavy Metal
04 Rock Police
05 Discoevil
06 Call Off the Wedding
07 I Am Bigger Than You
08 ZombieRawkMachine
09 Midnite Lover
10 Give Your Life for Rock and Roll
11 Nonstop Nite
12 Amen's Lament to Ra
13 Loud and Loaded
14 Granny's Gone Crazy
15 Devil's Lullaby
Line Up
Mr. Lordi - Voce
Amen - Chitarra
Kita - Batteria
OX - Basso
Awa - Piano
 
RECENSIONI
58
70
ARTICOLI
26/04/2013
Live Report
LORDI + REVERSE GRIP + COLLATERAL DAMAGE
New Age Club, Roncade (TV), 20/04/2013
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]