Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Blind Guardian Twilight Orchestra
Legacy of the Dark Lands
Demo

Clepsydra
The Gap
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/01/20
NECROPSY
Xiatus (EP)

24/01/20
JORN
Heavy Rock Radio II: Executing The Classics

24/01/20
DIRTY SHIRLEY
Dirty Shirley

24/01/20
WOLFPAKK
Nature Strikes Back

24/01/20
PYOGENESIS
A Silent Soul Screams Loud

24/01/20
CUERO
Tiempo Despues - Reissue

24/01/20
AETHYRICK
Gnosis

24/01/20
BLASPHEMER
The Sixth Hour

24/01/20
LAST FRONTIER
Aether (Equivalent Exchange)

24/01/20
COLOSSO
Apocalypse

CONCERTI

18/01/20
BRVMAK
CIRCOLO CULTURALE HAPPY DAYS - NAPOLI

18/01/20
CANNABIS CORPSE + WITHERED
PIPPO STAGE - BOLZANO

18/01/20
CANDLEMASS
Slaughter Club - Paderno Dugnano (MI)

18/01/20
MELECHESH + W.E.B + SELVANS
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

18/01/20
SCALA MERCALLI + GUESTS
ARCI TOM - MANTOVA

18/01/20
NUCLEAR ABOMINATIONS FEST
POSTWAR CINEMA CLUB - PARMA

18/01/20
SLABBER + BLACK THUNDER
VALHALLA PUB - BORGO TICINO (NO)

23/01/20
TEMPERANCE
LEGEND CLUB - MILANO

24/01/20
SUNN O)))
ORION - CIAMPINO (ROMA)

24/01/20
TEMPERANCE
ASTRO CLUB - FONTANAFREDDA (PN)

Distruzione di Massa - Distruzione di Massa
( 2787 letture )
Spaziando con la mente attraverso i miei innumerevoli ascolti di musica Death mi vengono a galla svariati temi che dai maggiori gruppi furono trattati quali gore,tematiche guerrigliere,testi più impegnati,alcuni che richiamarono eventi storici e tal'altri di vera e propria anatomia umana.
Ascoltando il demo dei D.D.M. invece il messaggio sembra chiaro ed evidente:vaffanculo a tutti.
Credo che i più curiosi possano aver afferrato il concetto sbirciando in primis la tracklist oppure il nome stesso della band,per arrivare ovviamente ai privilegiati che già possiedono questo disco carico di odio stampato e numerato in 300 copie.Loro stanno di cosa sto parlando.
Ma non siamo egoisti e procediamo con ordine per amalgamare coloro che ne vogliono sapere di più.
I D.D.M. nascono in quel di Milano e sono praticamente un solo project del frontman Morgoth,mastermind assoluto della band,e da una schiera di guests che arricchiscono questo disco malato e schizzato all'estremo.
Difficile classificare i nostri in una schiera musicale ben precisa,Death,sfuriate Grind e voci alternate dal growl più marcio agli immancabili screaming.Ma quello che fa soffermare qualsiasi individuo prestatosi ad ascoltare il demo sono senza ombra di dubbio le tematiche trattate.
Morgoth,sola ed unica mente,responsabile assoluto nel partorire queste poesie di odio e diprezzo dove tutto sembra risultare un fallimento,dove l'unica via di uscita è la distruzione ed il nichilismo più assoluto,spinto a tal punto di mettere precisazioni ed insulti alla fine dei testi per coloro che dovessero erroneamente fraintendere i testi del disco.Una foto di Maurizio Costanzo sbarrata da un segnale di "divieto"e sottolineata con la frase "anti politica anti buonismo" e altre frasi tipo "odio per la gente" diventano a questo punto quasi ordinarie.
Precisa anche che per il drumming non si fa uso di drum machine e trigger,e fin qua tanto di cappello considerando che la band punta validi musicisti per un forte e shockante impatto live,ma i dubbi non tardano a sorgere.
Si spinge l acceleratore a tavoletta,il suono devastante e distorto è cercato appositamente e venendo a contatto con qualche altra informazione a riguardo scopro che in alcune parti non è stata cercata la perfezione per un idea voluta dallo stesso Morgoth,coerente nella sua linea di pensiero.
Questa volta ci si trova tra le mani un disco che viste le circostanze di produzione quali suoni arrangiati talvolta a casa di amici,e probabilmente la mancanza di strumentazione adeguata in certe parti,è veramente valido sia dal punto di vista di suono che di omogeneità globale del lavoro.
Mai come questa volta bosogna considerare la volontà di certi musicisti che pur non disponendo di etichette alle spalle e mezzi costosisimi fanno del loro meglio,sputando veleno per ottenere ad ogni costo il risultato prefissato in qualche modo.Ora,pianificato il mio pensiero tecnico,non posso stendere due righe su quello mentale/"politico".
Vera misantropia e disprezzo per tutto e tutti,oppure adolescenti non ancora cresciuti?
Non posso negare che ai miei occhi (e orecchie)i temi trattati con un certo estremismo mi hanno fatto abbastanza ridere dandomi un immagine di un individuo che utopicamente cerca più che una guerra personale una tana virtuale dove nascondersi, sbarrando qualsiasi finestra al mondo per così dire "ordinario",menzionando temi in maniera davvero distorta e priva di un minimo ragionamento.
Un progetto questi D.D.M davvero efficace,che mi ha incuriosito e spero di avere l'opportunità di vedere dal vivo,con la sola pecca di non essere capace di prendersi un pochino meno sul serio.



VOTO RECENSORE
60
VOTO LETTORI
15.48 su 31 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2004
Autoprodotto
Death
Tracklist
- Mi Hanno Stuprata
- Masse Di Schiavi
- Lavora Per Morire,Muori Per Lavorare
- Il Piacere Di Spezzare
- The IVth Crusade (Bolt Thrower Cover)
Line Up
Giulio "Morgoth" - Voci
Federico "Torment" - Chitarre
Mario "Mariet" Giannini - Batteria.
 
RECENSIONI
ARTICOLI
02/11/2004
Intervista
DISTRUZIONE DI MASSA
Parla Morgoth
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]