Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Witchwood
Before the Winter
Demo

Bleakheart
Dream Griever
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

04/12/20
MAJESTICA
A Christmas Carol

04/12/20
FOREIGN
The Symphony of the Wandering Jew Part II

04/12/20
SERPENTS OATH
Nihil

04/12/20
MAGIC DANCE
Remnants

04/12/20
BLUE OYSTER CULT
Live at Rock of Ages

04/12/20
RAMMSTEIN
Herzeleid (XXV Anniversary Edition - Remastered)

04/12/20
IRON SAVIOR
Skycrest

04/12/20
NEAL MORSE
Jesus Christ The Exorcist (Live At Morsefest 2018)

04/12/20
SCULPTOR
Untold Secrets

04/12/20
NIGHTRAGE
Demo 2000

CONCERTI

03/12/20
ROSS THE BOSS + GUESTS (CANCELLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

03/12/20
NAPALM DEATH
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

04/12/20
NAPALM DEATH
TRAFFIC CLUB - ROMA

06/12/20
BORKNAGAR + SAOR + CAN BARDD
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

11/12/20
NANOWAR OF STEEL
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

18/12/20
DESTRUCTION + GUESTS (ANNULLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

19/12/20
SKANNERS + ARTHEMIS + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

14/01/21
THE BLACK DAHLIA MURDER + RINGS OF SATURN + VISCERA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

20/01/21
SHADOW OF INTENT + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

06/02/21
MAGNUM + GUEST TBA (CANCELLATA)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

Behemoth - Demigod
( 14315 letture )
Il ritorno più atteso si è finalmente materializzato. Il disco probabilmente più difficile della loro carriera, erede naturale di quel capolavoro che risponde al nome di Zos Kia Cultus, caotico e tecnico. Degno figlio delle opere ultime dei Nile, dei primi Morbid Angel (aprite i cancelli dell'inferno, o voi mortali...). Il combo polacco ha procreato la nuova malata creatura. Dopo aver passeggiato sulle sponde del Nilo, i nostri tornano nell'antico Egitto (ormai fonte d'inspirazione sempre più importante, vedi i nostrani Nefas e stessi Nile), con questo violentissimo Demigod, disco che a detta loro rappresenta la svolta finale, il famoso salto di qualità (non per me, erano già i numeri uno). Aggressivi dalla prima nota, Sculpting The Throne Ov Seth è un concentrato di follia e di una massiccia dose di pane e Morbid Angel. Thelema 6, Satanica, Zos Kia Cultus. I nostri aumentano ancora il proprio "io", spostando il tiro leggermente più avanti... tanto per intenderci, pochissime band hanno raggiunto/raggiungeranno la precisione stilistica del combo polacco. Qui c'è di tutto: brutal, death, e stacchi à-la Nile più doomish. Nella track Xul è addirittura presente un assolo di Karl Sanders, chitarrista del gruppo sopra citato.

Come detto, Sculpting The Throne Ov Seth apre le macabre danze per saziare il principio di potere del Dio Seth. Un semplice stacco acustico, introduce la killer-song, massacrante dal principio. Sfarzi di Satanica e soprattutto di Zos Kia Kultus si intromettono fra le tombe regali create ad arte da Nergal. Quasi 9 minuti fra le maledizioni di Seth, il figlio di Geb e Nut, fratello di Osiride, Iside e Nephtis ci fanno già perdere il contatto con il mondo reale. Eccoci quindi trasportarti fra Nekhbet, Nephtis, Nut e Horus. Demigod non scosta il tiro dalla precisione stilistica del precedente pezzo. Metà Dio e metà uomo. Ecco ciò che ci rappresentano i Behemoth: il giusto equilibrio fra divinità e saggezza mortale. Conquer All si avvicina più a tematiche di stampo Deicide. Voce filtrata, al limite delle uscite del buon Glenn Benton di Legion. Lenta e provocatrice. Ansimante nel suo incidere, assorbe principi di pura epicità. Il trasporto è totale, il nuovo chitarrista Seth (appunto...) crea magiche e soffocanti atmosfere. Siamo lontani da certi assoli forzati di Zos Kia Kultus. Il sound è più ricercato, più vario, più compatto. The Nephilim Rising e Towards Babylon non alterano i canoni compositivi di Demigod, mentre nella successiva Before Aeons Came, partiture doomish si insinuano fra le marcie bende dei defunti, così come per Myterium Coniunctionis (Hermanubis). Pezzo che mi riporta ai fasti di Thelema 6, forse per le serrate ritmiche, ora cadenzate, ora rallentate, ora erranti su tenui passi killer. La song si contrae, esplode, si rianima, come il fortissimo culto per i morti presente in tutto il disco.
Xul, come già accennato, vede la presenza di un altro "egittologo", il buon Sanders dei Nile. Pezzo ovviamente fra i più brutali. Il drummer Inferno e il bassista Orion creano partiture da brivido. Alla fine risulterà uno dei pezzo più riusciti del lotto. A chiudere una splendida The Reign Ov Shemsu (gli Shemsu Hor sono riconosciuti quali classe sacerdotale dominante in Egitto), pezzo da ricollegare all'iniziale Sculpting The Throne Ov Seth, in quanto Seguaci di Horus. Seth uccise il fratello che fu vendicato da Horus e durante la lotta, Seth tolse l'occhio sinistro a Horus, provocando l'eclisse di Luna.

Fra Dei e semi Dei, fra arte e metal, fra storia e cultura, ecco i nuovi Behemoth. Demigod è il loro simbolo inciso su sapienti pareti di sabbia, che nessun vento spazzerà mai. Impossibile ignorarli. Da avere.



VOTO RECENSORE
87
VOTO LETTORI
78.94 su 159 voti [ VOTA]
Bestial Invasion 98
Mercoledì 19 Dicembre 2018, 16.58.43
22
Questo è un disco pazzesco, il migliore. 90
The Chosen One
Mercoledì 12 Settembre 2018, 23.33.35
21
Album a dir poco meraviglioso, ma che, personalmente, non mantiene lo stesso livello per tutta la sua durata. Parliamo sempre di canzoni stupende, ovviamente, ma personalmente, dopo la tripletta Sculpting the throne ov Seth-Demigod-Conquer all, gli altri brani, per quanto fantastici, non mi hanno preso allo stesso modo (ad eccezione di Slaves shall serve). Per il voto finale mi trovo assolutamente d'accordo col recensore, 87 a mani basse
Macca
Giovedì 19 Aprile 2018, 18.56.15
20
Concordo con @lisablack, gran bell'album. Per il sottoscritto magari non da 90, ma insieme ad Evangelion e The Apostasy (secondo me il loro capolavoro) una trilogia spaventosa.
lisablack
Giovedì 19 Aprile 2018, 17.56.23
19
Che album gente! Roba da sudori freddi..l'ho messo nel lettore dopo tanto tempo..una goduria come sempre! 90.
Fabio Yaaaaaaaahhhhhh
Giovedì 6 Ottobre 2016, 0.16.18
18
Non solo quelle che ti asfaltano,ma anche ti danno più assuefazione...che voto se po dà? 98?...vada per 100
Doomale
Mercoledì 5 Ottobre 2016, 23.30.18
17
Anche secondo me un grande album...La tripletta iniziale ti asfalta...ma tutti i pezzi sono sopra la media. Slave shall fucking serve....
Fabio Yaaaaaaaahhhhhh
Mercoledì 5 Ottobre 2016, 23.11.43
16
L'ho riascoltato oggi,perfetto sotto ogni ounto di vista...accelerazioni devastanti,intermezzi che spezzano ma mantengono l'atmosfera,assoli al fulmicontone,Nergal aveva un tuono al posto della voce mentre Inferno è la solita macchina da guerra che trita tutto...tutte le canzoni ti trascinano e ti avvolgono dall'inizio alla fine,ma se dovessi scegliere le tre migliori direi Sculpiting the Throne of Seth,The Nephilim Rising e XUL...."SPEAK OV ME NOT AS ONE!!!!!!"
Albert
Giovedì 25 Agosto 2016, 21.20.38
15
Una bomba! Fantastico
Morlock
Giovedì 29 Gennaio 2015, 19.13.08
14
Grande album!!!
Attila Csihar
Martedì 17 Settembre 2013, 21.03.36
13
Blackened Death Metal...è questa la definizione esatta XD
Macca
Lunedì 1 Luglio 2013, 16.26.28
12
Che cartella di disco, però gli preferisco The Apostasy ed Evangelion.
REAPER 95
Venerdì 28 Giugno 2013, 19.53.46
11
il migliore insieme a the apostasy. voto 95
DarkTroll
Domenica 8 Luglio 2012, 0.48.21
10
Uno dei loro lavori che apprezzo di più, voto 85, ma esiterei un po' prima di definire qusto album "Black Metal"... comunque complimenti Dario per la recensione!
SNEITNAM
Venerdì 22 Ottobre 2010, 19.13.52
9
Un'oscuro potente macigno. Questo è "Demigod"!
Michele
Mercoledì 16 Dicembre 2009, 19.40.02
8
Il loro disco migliore,secondo me.
Stefy
Venerdì 19 Giugno 2009, 17.36.33
7
questo album lò comprato dopo the apostasy, thelema.6 e zos kia cultus.....gia dalla prima canzone (sculpting the throne of seth) ho capito che questo nn è un album.......è un TERREMOTO APOCALITTICO!!!! 90 come minimo
Metallo94
Sabato 12 Luglio 2008, 23.08.27
6
Comprai questo cd quando avevo 12 anni (adesso ne ho 14)..Molto bello!! Mi sono subito innamorato di CONQUER ALL e AT THE LEFT HAND OV GOD! 89/100
He_Who_Sleeps
Lunedì 21 Aprile 2008, 15.20.10
5
dopo un disco del calibro di Zos Kia Cultus, i Behemoth dovevano fare qualcosa di grande, qualcosa che li confermasse definitivamente: ecco Demigod, la loro consacrazione ai piani alti del death metal. un capolavoro che supera anche il suo predecessore in una volata che vede i nostri migliorare notevolmente album dopo album, fino al mostro sacro che sono oggi (vedi The Apostasy). una consacrazione che doveva esserci per forza (per chi non lo sapesse, nell'assolo di Xul suona come guest un certo KARL SANDERS), il valore artistico dei Behemoth è reale e indiscutibile da tutti i fronti. Demigod è già un nuovo punto di riferimento per la musica estrema. lodi, lodi e solo lodi ai nuovi gods of death metal.. 90/100
SATYR 90
Martedì 27 Giugno 2006, 20.05.54
4
LA PRIMA CANZONE CHE HO SENTITO è STATA SCULPTING THE THRONE OV SETH IL RESTO è DA PAURA
Nocturnal Frost
Martedì 25 Aprile 2006, 19.33.06
3
ho sentito solo xul, e me ne sono innamorato subito! pezzo stupendo! ora sono curioso di sentire il resto dell'album xo >_
Marco "LuxFero" Baesso
Mercoledì 17 Novembre 2004, 18.06.16
2
wow questo si che è un gran disco!
lettore
Venerdì 22 Ottobre 2004, 14.52.22
1
complimenti.
INFORMAZIONI
2004
Regain
Black
Tracklist
1. Sculpting The Throne Ov Seth
2. Demigod
3. Conquer All
4. The Nephilim Rising
5. Towards Babylon
6. Before Aeons Came
7. Mysterium Coniunctionis (Hermanubis)
8. XUL
9. Slaves Shall Serve
10. The Reign Ov Shemsu-Hor
Line Up
Nergal (vocals / guitar / bass),
Frost (guitar),
Baal Ravenlock (drums)

Guest
Karl Sanders (guitar solo on track 8)
 
RECENSIONI
75
80
85
90
87
82
84
84
80
82
ARTICOLI
16/02/2020
Live Report
SLIPKNOT + BEHEMOTH
Mediolanum Forum, Assago (MI), 11/02/2020
20/04/2015
Live Report
BEHEMOTH + BOLZER + THAW
Atlantico, Roma, 15/04/2015
25/02/2014
Live Report
BEHEMOTH + IN SOLITUDE + INQUISITION + SVARTTJERN
Zona Roveri, Bologna, 20/02/2014
09/07/2012
Articolo
BEHEMOTH
As Above, So Below
25/02/2012
Live Report
CANNIBAL CORPSE + BEHEMOTH + LEGION OF THE DAMNED + MISERY INDEX
Estragon, Bologna, 21/02/2011
21/02/2012
Live Report
CANNIBAL CORPSE + BEHEMOTH + LEGION OF THE DAMNED + MISERY INDEX
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 16/02/2012
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]