Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Grand Magus
Wolf God
Demo

The Core
Flesh and Bones
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/04/19
NIGHNACHT
Christophilia

26/04/19
DARK HERESY
Abstract Principles Taken To Their Logical Extremes

26/04/19
VAURA
Slabes

26/04/19
TEN
Opera Omnia - The Complete Works

26/04/19
THE DAMNED THINGS
High Crimes

26/04/19
PARAGON
Controlled Demolition

26/04/19
TAKEN
Unchained

26/04/19
LORD DYING
Mysterium Tremendum

26/04/19
NORSEMEN
Bloodlust

26/04/19
LEVERAGE
Determinus

CONCERTI

24/04/19
EKTOMORF + GUESTS TBA
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

24/04/19
WRONG (USA) + COILGUNS + GUEST TBA
TBA - PERUGIA

25/04/19
MARK BOALS + GUESTS
LET IT BEER - ROMA

26/04/19
NACHTMAHR + GUESTS TBA
TRAFFIC CLUB - ROMA

26/04/19
MARK BOALS + GUESTS
PIKA FUTURE CLUB - VERONA

27/04/19
FRONTIERS ROCK FESTIVAL
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

27/04/19
NACHTMAHR + GUESTS TBA
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

27/04/19
MORTADO
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

27/04/19
CRADLE OF FILTH + THE SPIRIT
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

27/04/19
NECRODEATH
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

Marilyn Manson - Mechanical Animals
( 11609 letture )
FREDDO, PALLIDO E SINTETICO
Mechanical Animals è il secondo capitolo di un'ipotetica trilogia, concepita da Marilyn Manson (al secolo Brian Warner), che analizza le relazioni fra tematiche come la morte e la fama negli Stati Uniti. Concettualmente, quello che rappresenta il processo più maturo della band floridiana (ormai impiantata stabilmente a Los Angeles), è iniziato cronologicamente con Antichrist Superstar e finisce con l'apocalittico Holy Wood; la lettura corretta sarebbe però quella di iniziare l'ascolto da quest'ultimo lavoro per poi proseguire ciclicamente fino all'album del '96 e ripartire in questo ciclo auto-rigenerante.
Il pupillo prediletto di Trent Reznor si scinde dal maestro/amico/guru nonché produttore per concentrarsi, in tutto e per tutto, sulla propria immagine, diventando il produttore di se stesso, il promulgatore della propria figura e dei propri credo. L'approccio egocentrico del calarsi nei panni del falso (?) predicatore degli Stati Uniti si era infatti già visto con l'album precedente ma i sermoni di mr. Warner non erano giunte a tutto il mondo.
Questa occasione non tarda ad arrivare; sette mesi dopo il rilascio di Mechanical Animals, si compie in America una delle stragi più significative della propria storia: il massacro della Columbine High School. Finalmente gli americani possono rivolgere le loro accuse al capro espiatorio perfetto: a colui che impazza proclamandosi l'anticristo, a colui che devia le menti labili degli adolescenti a stelle e strisce, a colui che - in verità - ha sempre denunciato tutto ciò, a colui che - in verità - non c'entra nulla né con la Columbine né con gli ascolti preferiti dei due killer (se proprio vogliamo imputare la colpa alla musica), a colui che nel bene o nel male prenderà l'occasione di petto per consacrarsi come la rock-star definitiva degli anni '90.

L'ANTICRISTO DI MTV
Abbandonato Trent e i Nine Inch Nails come influenze principali del proprio stile e immaginario, Manson fa mangiare la polvere anche a chi insisteva nell’affermare che i suoi costumi e i suoi modi di comportarsi on-stage raccoglievano l’iconografia di Alice Cooper. La rivoluzione immaginaria che contorna Mechanical Animals non è da prendere in contropiede; David Bowie e Madonna divengono i nuovi modelli da cui attingere a piene mani: il glamour: i loro personaggi cinematografici/fotografici, il loro essere androgino-asessuato/bisessuale. Concettualmente invece mr.Warner riesce a farsi eleggere come re di un regno basato su una campagna elettorale di denuncie e critiche: il sistema americano repubblicano, la manipolazione dei mass-media - in relazione alla manipolazione dei capi carismatici e religiosi che faceva da sfondo principale su Antichrist Superstar - i var star-system hollywoodiani...
L'immagine dell'artista non è la sola a fare da succulento antipasto alla portata principale (l'album), ma ci sono tutta un'altra serie di chicche da considerare come il packaging del CD e i segnali subliminali inseriti in esso. La seconda copertina, che ovvia al problema della censura americana, raffigura il patinato alieno chiamato "Omēga and the Mechanical Animals" (ovviamente preso da Ziggy Stardust and the Spiders from Mars, il case di plastica blu del CD rivela dei messaggi nascosi all'interno del booklet, come il vecchio sito promozionale dell'album (questo forse è stato uno dei primi collegamenti multimediali fra il supporto fisico e internet), e delle frasi in appendice ai testi. A condire il tutto ci sono una serie di coincidenze numeriche (1,5,15): Mar1lyn Man5on, New Model °15, l'album uscito il 15 settembre, 15minute of shame (dai warholiani 15 minuti di notorietà).
Il filtro principale che sta in fondo a questo mix di TV, internet, musica e moda sono le droghe, soprattutto quelle sintetiche. Avevamo già assaggiato la predilezione per i Marilyn Manson verso le sostanze psicotrope, soprattutto nel visionario e allucinogeno Portrait of an American Family, ma in questo Mechanical Animals sono le droghe di fine millennio a farla da padrone: cocaina, ecstasy, eroina e non per sballarsi, ma per auto-alienarsi in un grande, vuoto e bianco mondo.

POST-UMANO E CABLATO
Proprio in Great Big White World le chitarre (suonate dal bassista/compositore-principale Twiggy Ramirez) si articolano solitarie in mezzo alla drum-machine descrivendo questo spazio in cui le stelle non sono più vicine; il distacco da questo mondo in cui ormai nulla cresce e nulla guarisce, in questo mondo in cui, ormai, tutti siamo prosciugati dai nostri colori, e si desidera essere regine anche solo per un giorno.
Il sound più po(m)p emerge però nel primo singolo, The Dope Show: il regista "black" Paul Hunter (Babyface, Janet Jackson, Busta Rhymes, Missy Elliott...) dirige uno spettrale e desertico clip sulla scia della Montagna Sacra di Jodorowsky e facendo interpretare ad un glitteratissimo Manson, quello che Bowie fece nell'Uomo che cadde sulla Terra. I luccichii smaltati delle paillettes e dei rossetti fanno da colore al freddo e minimale suono industrial del singolo-tormentone. La dum-machine è sempre in sottofondo; emergono le chitarre effettate di Ramirez e i synth di M.W.Gacy, mentre la voce di Manson è sempre suadente e ammiccante; d'altronde bisogna attirare l'attenzione per farci ricordare che siamo tutti protagonisti nel grande show delle droghe così belle che ti mandano in botta, così belle che poi te la fanno prendere male e ti bruciano il cervello. E poi i narcisistici auto-riferimenti del momento, che si nascondono alla feroce critica dello star-system dell'industria dell'immagine:

Ti amano quando sei su tutte le copertine, e quando non ci sei, amano qualcun altro

L'omonima traccia, è una specie di synth-ballad dalle tastiere spaziali e dai preamboli post-grunge (Michael Beinhorn ha prodotto i Soundgarden e le Hole). È il tentativo di comunicare con un'entità meccanica, che non riesce ad esternare le proprie emozioni, che si rende conto di essere solo un ragazzo che sta giocando a suicidarsi; sullo sfondo l'abuso di droga, ma anche il cyber-punk di Ghost in the Shell e il fenomeno nascente di Matrix - che si prenderà come colonna sonora proprio Rock is Dead.
La movimentata e incalzante traccia è la critica non tanto alla pop-star di turno (che non per forza deve essere musicale), quanto ai suoi fan, che farebbero di tutto pur di appartenere a qualcosa, la costruiscono come loro nuovo dio e la adorano perché appare anche in TV.
La maturità musicale dell'album emerge notevolmente con la mid-tempo Disasocciative, una struggente e post-apocalittica composizione industrial-rock che descrive gli ultimi pensieri di un astronauta morto nello spazio e la sua disperata visione del mondo da cui fugge.
Le sperimentazioni sonore continuano con la ballad The Speed of Pain, dove i cori soul emergono oltre i vocoder e le sintetiche onde sonore, rivelando un anomalo Manson che cerca di unire la "vecchia" musica nera a quella più "nuova" e industriale. La furia industrial emergerà nella veloce e sballante Posthuman: i serrati ritmi techno-rock richiamano Firestarter dei Prodigy e, mentre tutti vorrebbero questa nuova star perfetta come Kennedy e santa come Onassis, ci si sente rispondere che Dio è solo una statistica, un numero sul quale non poter contare. Questo sconfortante monologo di sfogo continua in I Want to Disappear, altro incalzante brano di consistenti ritmi digitali:

Guardami ora: ero vacuo, ero vergine, sono stato cresciuto per essere una puttana.. e mi piace
Sono un milione di cose diverse, ma non quella che conosci te


Ed ecco il motivo di rifugiarsi nel sicuro mondo del freddo tepore degli stupefacenti:

"Amiamo l'abuso perchè ci fa sentire come se avessimo uno scopo; ma ne sono consapevole voglio scomparire. Voglio morire giovane, vedere la mia anima abbuffarsi di droga e avere un orgasmo

Altro stardustiano esempio è I don't like the drugs but the drugs like me; le movenze glam e frivole di Manson spiccano fra chitarre in stile Nine Inch Nails, e gli assoli di Dave Navarro. L'attimo dissacrante è duplice e riferito ai cori gospel: invece di volgere il proprio canto verso Dio, lo rivolgono alle droghe: c'è un buco nella nostra anima e lo riempiamo con la droga... e così stiamo bene" (bello il gioco fonetico fra "we're feelin fine” e "we're fillin' fine"); poi le nere ugole blues cantano in ossimoro per gli WASP (White Anglo Saxon Protestants):

La nostra vita è normale, siamo bianchi e nel sesso la nostra posizione è il missionario; il nostro Dio è bianco e non perdona; siamo disintossicati e pronti per il nostro quarto d'ora di vergogna"

New Model n°15 rialza le frequenze come i precedenti brani; i ritmi riprendono veloci e siamo pronti per ballare sulle note di un synth-hard-rock che parla con la bocca delle bambolone americane - gonfie e rifatte, possibilmente bionde e maggiorate -. La canzone descrive chiaramente il paradigma del personaggio di successo statunitense:

Disgustosamente scontato, politicamente corretto; Sono il nuovo modello, non ho niente dentro di me; più bravo a letto e nel sesso orale che al lavoro, riesco a succhiarlo ed a sorridere; fedele, manipolabile ed usa e getta

User Friendly unisce il contemporaneo stile mansoniano al synth-pop/new-wave dei New Order. Manson gorgheggia e si pavoneggia come una gallina fra le potenti chitarre di Ramirez:

Usami quando vuoi avere un orgasmo, Usami come se fossi una puttana, le amicizie sono una noia. Morirai quando sei in botta, non moriresti mai solo per me. Non sono innamorata, ma ti scoperò finchè non arriverà qualcuno di meglio

Fundamentally Loathsome spolvera un inedito Marilyn, dedito a cantare quasi unicamente in soliloquio. Accompagnato dai fragili loop e dal piano di Gacy, per poi finire sui fuzz gracchianti del assolo finale e sul crescere pomposo del brano in chiusura.
Le perle più consistenti dell'album si collocano in chiusura; ancora di stampo new orderiano la commovente Last Day on Earth, con i suoi arpeggiatori e le sue chitarre acustiche che dipingono grigi paesaggi post-apocalittici in cui l'umanità non è altro che un modulo informatico alla finestra di un pianeta ormai morente.
Fiore all'occhiello di Mechanical Animals la conclusiva Coma White - corredata dal bellissimo, poetico e tragico video di Samuel Bayer in cui Manson e la sua contemporanea consorte, Rose McGowan, vestono i panni di Kennedy e Onassis e mettono in atto il sacrilegio verso uno dei più grandi tabù americani: JFK. Il climax del brano è sorprendente: cresce, aumenta di strati fra chitarre distorte e acustiche, i synth si impadroniscono del primo piano mentre gli assoli, nel sottofondo più lontano, chiudono il sipario di questo capolavoro: l'album più alieno e personale di Marilyn Manson, che descrive il suo lato più intimo e autodistruttivo.
Ma non c'è spazio per la tragedia, non ci sono né fuoco né fiamme, né scoppi né sangue; solo l'oblio e il totale abbandono in questo sintetico, freddo, materno grande e bianco mondo...



VOTO RECENSORE
86
VOTO LETTORI
79.26 su 170 voti [ VOTA]
Morlock
Domenica 9 Aprile 2017, 20.12.48
83
Apice e fine della sua carriera per quel che mi riguarda!
Undertow
Domenica 9 Aprile 2017, 20.04.59
82
Davvero gran bell'album. Sicuramente il loro lavoro migliore, praticamente un BestOf. Le chiacchiere sul (sicuramente discutibile) personaggio sono decisamente anacronistiche. 80 se lo merita tutto.
Steven DarKnight
Domenica 11 Dicembre 2016, 19.06.51
81
Disco molto bello, profondo, sperimentale, freddo, bianco come la neve in una triste cittadina industriale in provincia di Manchester (l'apoteosi della malinconia). Un ottimo angolo d' inferno senza fiamme, nel quale rifugiarsi durante le giornate invernali. Picchi del disco: Mechanical Animals, Coma White, Disassociative, Great Big White World, The Last Day On Earth. Ho votato il disco 85 perchè forse la compressione eccessiva nel mixaggio non dà quella dinamica che avrei voluto per godermi le tracce fino in fondo, inoltre avverto una lieve ripetività negli arrangiamenti (ma poca roba). Questo è un mio parere, ma mi rendo conto che la scelta sia voluta, visto il contesto. A livello qualitativo il miglior album di Manson. Non è facile cambiare rotta in maniera così netta, restando comunque se stessi... le parti elettroniche celate nel predeccessore finalmente sono libere di esplodere!! e che esplosione!! Non capisco chi critica il processo di commercializzazione dell'artista (almeno fino al 2003, dopo è lo schifo). Un qualcosa di fruibile non è per forza un prodotto di bassa qualità e non vuol dire che l'artista debba rinunciare necessariamente alle sue doti e al suo contributo nella musica. Lo dice il sottoscritto, che ama sia il pop sia il black più selvaggio e anti-melodico. Prendiamo ad esempio la traccia Posthuman... un mix tra industrial, anni 80 e techno da far invidia anche a Trent Reznor!! Se c'è qualcuno che a fine millennio è stato capace di fare meglio, qualcuno me lo faccia presente perchè non mi viene in mente nessuno!
Dark Schneider
Giovedì 29 Settembre 2016, 21.21.07
80
Immenso
manaroth85
Giovedì 29 Settembre 2016, 21.05.37
79
Il suo capolavoro! nulla da dire, una raccolta di hits, fu amore al primo ascolto! i lenti soprattutto meritano tantissimo, coma white, the last day on earth, disassociative, the speed of pain puri capolavori! Mechanical animals forse la migliore del lotto! voto 100 disco perfetto di fine millennio
Maurone
Giovedì 18 Febbraio 2016, 13.14.36
78
L 'apice del reverendo
Rob Fleming
Sabato 30 Gennaio 2016, 18.47.52
77
L'album più bowiano è il suo album migliore. 80
Lisa Santini metallara forever
Sabato 26 Luglio 2014, 19.07.25
76
Marilyn Manson e' un bravo cantante
Galilee
Martedì 24 Giugno 2014, 16.29.06
75
Grazie Moro per la correzione, ho sbagliato a scrivere. Il glam è nato proprio nel 70/71 con T-Rex , Stooges e New york dolls
Moro
Martedì 24 Giugno 2014, 16.21.04
74
@Gallle: dire "glam" e "anni 60" mi pare un po' troppo visto che il manifesto del glam è Ziggy Stardust (anno 1972). Ma in ogni caso Manson non ha mai disdegnato il paragone, anzi, rifiutava proprio chi lo accomunava con Alice Cooper. Manson, in questo album, ha sempre detto di omaggiare Bowie, Bolan e anche Madonna. Inoltre non capisco perchè, al gioro d'oggi, si debba ancora prendere posizioni tipo "è finto", "è true", "è autentico". Il mondo musicale è un mercato e come tale è fatto da compromessi, da persone che si mascherano e che comunicano diversi messaggi. Per quanto mi riguarda mi pare che Manson sia proprio sempre stato coerente nell'essere un baraccone, un travestito carico di ogni linguaggio affine: queer, freak, glam; è sempre stato un paraculo naif anche ai tempi di Portrait. Ha solo allargato il raggio, ha sfruttato benissimo il periodo storico; i mass media hanno fatto il resto. E' stato l'ultimo ad esser stato osannato, in positivo e in negativo. Perfino Lady Gaga è durata di meno.
Galilee
Martedì 24 Giugno 2014, 15.40.50
73
Con questo disco Manson fa il suo ingresso nel mondo Glam anni 60 e per essere più precisi nel mondo Bowie. E l'insieme di questi due stile da vita a questo meraviglioso disco.
AMS
Martedì 24 Giugno 2014, 14.12.14
72
per molti il capolavoro del gruppo, per me l'inizio della fine. già da qui si intuiva quanto in realtà fosse finto questo personaggio, che appena pochi anni prima si era erto a nuovo messia del male. con questo disco mr. manson fa il suo ingresso nel mondo del mainstream per poi non uscirne mai più. la musica rispetto ai primi dischi perde completamente quel lato oscuro che rendeva accattivante questa band. qualche buon pezzo c'è, ma in generale il sound sa troppo di costruito. voto: non più di 60.
Moro
Mercoledì 30 Ottobre 2013, 23.18.47
71
ps: la rileggevo e mi son dimenticato di scrivere una chicca: il Giappone questa copertina è stata censurata perchè Manson è ritratto con 6 dita nelle mani. (non per l'androginia o il nudo "esplicito"). Me lo ricordo perchè lo disse Red Ronnie nel 98.
Sammi Curr
Lunedì 7 Ottobre 2013, 13.10.22
70
Non amo il genere, ed ero un detrattore di MM fino a qualche mese fa. Poi ho riflettuto pensando alla mia band preferita (WASP), e ho capito che Manson era il Blacke Lawless degli anni 90. Peccato che i metallari convinti non abbiano capito un cazzo del messaggio che la loro stessa musica vuole portare, che è identico a quello portato da Manson e no: NON E' LA DEPRESSIONE E IL SATANISMO.
Giaxomo
Lunedì 23 Settembre 2013, 13.59.37
69
Dio santo che recensione IMPESTATA dai troll. @sadwings: TI STIMO. (non ho nulla contro il black, che ascolto quasi quotidianamente, ma trovo, logicamente, ridicole le affermazioni come "i blacksters norvegesi possono dipingersi la faccia perchè sono cattivi e MM se lo fa è na checca isterica drogata"). @Moro: Complimenti per la recensione perfetta, che gira intorno alla parola chiave: "DROGA" (non le canne ovviamente). Troppo ampio da spiegare in un commento, ma fondamentale per l'artista e per l'operato dell'album in sè. "cocaina, ecstasy, eroina e non per sballarsi, ma per auto-alienarsi in un grande, vuoto e bianco mondo." We are all stars now, in the dope show! Fioi, non voglio idolatrare un artista perchè pippa 10 pezzi di bamba al giorno o si buca dalla mattina alla sera, ma se uno non ci è in mezzo fino al collo non può comprenderlo appieno. Poco da discutere. D'accordo con il voto della recensione.
Rosco P. Coltrane
Martedì 7 Maggio 2013, 1.29.28
68
parole sante...
ci state uccellando?
Martedì 7 Maggio 2013, 0.10.03
67
86 sta roba?? 86 kg di shit MM semmai
BILLOROCK fci
Lunedì 8 Aprile 2013, 8.32.08
66
Un web abbraccio a Sadwings !! Eh un forte web schiaffonea Beato te, e gli rispondo dicendo, che ho meno di 40,(molto meno), ho già un pargolo, ed ho parecchio a da fare è il tempo che è poco....
freedom
Lunedì 8 Aprile 2013, 0.15.20
65
Parole sante. Sadwings, ti stimo.
sadwings
Domenica 7 Aprile 2013, 22.00.01
64
Da piccolo sono stato un suo grande fan, con il tempo i miei gusti si sono evoluti ma non sono uno di quelli che si scaglia addosso a manson e alla sua musica anzi. Secondo me fino a Golden age ha scritto ottimi album, alcuni come questo quasi capolavori nel suo genere. Si critica l'aspetto, l'immagine tutto il contorno che c'è dietro manson, ma tutto questo lo trovo ridicolo in un genere metal che vive di stereotipi a volte peggiori di quelli di manson. Nessuno prende in giro tutte quelle band black metal che si dipingono come panda e invocano la nera fiamma?
beato te
Mercoledì 6 Marzo 2013, 23.36.54
63
@Billo: hai 40 anni, basta cazzate,vai a fare figli, che aspetti? Che Manson intanto diventi nonno??? beato te che nun c'hai un chez da fare
Vinz Clortho Il Mastro Di Chiavi
Martedì 5 Febbraio 2013, 13.32.40
62
buon lavoro allora... /\/\ MANSOOON!!!
BILLOROCK fci.
Martedì 5 Febbraio 2013, 9.46.24
61
Ancora ad aggredire il buon Manson?! ma Billorock fci. continua la sua crociata contro i pagani e detrattori ggrrrr...
fonderia
Domenica 3 Febbraio 2013, 23.03.32
60
No problem recicliamo tutto qui.
not in my industry
Domenica 3 Febbraio 2013, 22.09.35
59
metallo industriale ma non della mia industria, sarà uno scarto di qualcun altra
Celtic Posthuman
Lunedì 31 Dicembre 2012, 19.24.34
58
Un album di ottimo Metal Industriale , Auguri Metallosi!!!
prof
Venerdì 28 Dicembre 2012, 17.01.47
57
billo è tornato a scuola, quest'anno ha iniziato la prima media e ha tanto da studiare! Bravo!
Metalwarrior
Giovedì 27 Dicembre 2012, 14.22.08
56
Mamma mia che pezzo di gomma....ora lo posso dire visto che il mio web amico billo è latitante
trilogia?
Giovedì 27 Dicembre 2012, 14.01.48
55
trilogia per bolliti
.Michael.
Martedì 27 Novembre 2012, 1.59.33
54
Che Marilyn Manson da diversi anni è finito, non ci sono dubbi. Ma "la trilogia" è indiscutibile! e questo è il mio preferito dei 3.
MASTICAPLASTICA
Venerdì 31 Agosto 2012, 11.52.55
53
@Billorock: plastica che gli sta attorno e che MM rappresenta..uno dei personaggi più plastificati nel mondo rock.
AMSS 4-6 5-4
Martedì 24 Luglio 2012, 1.09.33
52
beh diciamo che più che altro lì era al massimo del suo frocismo...
BILLOROCK Fci.
Lunedì 23 Luglio 2012, 15.50.50
51
veramente qui era al massimo del suo anticonformismo e criticava il mondo di plastica che aveva attorno !!
Losers and Posers OUT
Lunedì 23 Luglio 2012, 15.39.56
50
guardate lì come si è conciato sto PAGLIACCIO sulla copertina. E' il capo dei veri losers e degli atteggiati del metallo..poi cos'abbia di metallo sto transgenico OGM è tutto da dimostrare
BILLOROCK fci.
Martedì 8 Maggio 2012, 10.30.38
49
Gran disco invece, il trittico iniziale diManson è una delle più grandi idee musicali degli ultimi anni, far concidere un evoluzione fisica spirituale ad un percorso musicale è stato da panico, una sorta di concept album, il tutto è poi termianto con Holywood.... coma black !
ricco96
Sabato 5 Maggio 2012, 12.01.17
48
concordo pienamente con MM nullo; poi i gusti sono gusti...
MM nullo
Domenica 8 Aprile 2012, 1.57.21
47
86??? buahahahahahahhaahah..spero che staite solo che scherzando. Sto M.Manson è solo immagine, è gente che a suonare sa fare a malapena sa fare 4 accordi. Ha pure dei testi negativi e volutamente vistosi per attrarre ragazzetti imberbi... Da evitare come la peste.. La boy band del metal.. NULLO
freedom
Sabato 24 Marzo 2012, 0.40.52
46
Bellissimo disco...quanti ricordi! voto 89.
Uno qualsiasi
Martedì 13 Marzo 2012, 10.22.18
45
Un grande album. E al tempo e mansoniane pensavano solo a sentisse st'album a tagliarse e a pensà al suicidio (ovviamente nessuno si è mai tagliato o ammazzato). Nc'hanno mai capito niente.
conte mascetti
Martedì 8 Novembre 2011, 20.51.08
44
lo gradisco e non poco. Uno dei migliori dischi del reverendo.
Davide
Sabato 3 Settembre 2011, 10.35.37
43
@BILLOROCK fci. grazie, ma ho già tutta la sua discografia XD
BILLOROCK fci.
Martedì 23 Agosto 2011, 14.14.36
42
Davide: ti consiglio "antichrist superstar e holy wood " 2 dischi magnifici e diabolici !!
Davide
Martedì 23 Agosto 2011, 14.12.01
41
Ma quanto è bello MARLIN MANSON
Argo
Sabato 25 Giugno 2011, 12.17.49
40
Questo è l'unico cd di MM che abbia mai ascoltato, e l'ho fatto per pura "prova", perchè come personaggio non lo sopporto proprio, però devo dire che dal quel lontano primo ascolto, questo cd non mi è mai dispiaciuto, anche se fatico ad inserirlo nel genere hard rock o metal, lo metterei più sul pop-rock.
BILLOROCK fci.
Sabato 25 Giugno 2011, 7.51.40
39
staff di metallized: a quando un altra rece del reverendo ?? magari di antichirst superstar o di holywood ??
BILLOROCK fci.
Sabato 2 Aprile 2011, 11.20.52
38
hello there !!!!!! marilyn manson rappresenta il mio primo approdo, del genere hard rock.....!! li ho tutti gli album del reveendo, ma questo l ho sempre trovato si un cd intelligente, ma non all altezza dei primi albums di manson !! il mio voto è 70, non male ma commercialmente rock |!!!
Khaine
Domenica 13 Febbraio 2011, 10.49.30
37
ehhh, stefy, chissà.... aspettare per vedere 8-)
stefy
Domenica 13 Febbraio 2011, 10.45.10
36
cmnq io lo riscrivo: a quando la rece di Antichrist??
stefy
Domenica 13 Febbraio 2011, 10.44.23
35
@Halcyon:quello che intendevo era che marilyn fino a questo disco aveva messo la musica in primo piano e l'immagine cm contorno....dopo questo la fama gli ha dato alla testa e la cosa + importante è diventata apparire e nn comporre buona musica e il picco di questo cambiamento secondo me è the golden age of grotesque. per the hight end of low mi sembra ovvio che marilyn si sia liberato del peso di avere un personaggio a tutti i costi in questo modo ha potuto scrivere musica senza dover per forza fare riferimento a un qualche strano essere umanoide/semidio @ThreePieces: suicide death punk che??? oddio siamo a posto :|
vedder
Mercoledì 12 Gennaio 2011, 14.47.09
34
album spettacolare...comprai la cassetta originale...altri tempi...
vedder
Mercoledì 12 Gennaio 2011, 14.47.03
33
album spettacolare...comprai la cassetta originale...altri tempi...
Luca
Mercoledì 12 Gennaio 2011, 7.51.31
32
UN ALBUM SPETTACOLARE PER CHI AMA IL GENERE... SE NN AMATE IL GENERE NON COMMENTATE NEMMENO!
JonnyDrummer
Martedì 11 Gennaio 2011, 18.17.21
31
uno degli album che mi piace di meno dopo eat me drink me e the high end of low.Secondo me il migliore cd sara sempreAntichrist Svpestar, un capolavoro bello, tutto è divertente schiacciare 98 volte il tasto sullo sterreo, per avere la soddisfazione di avere messo la traccia 99.secondo me questo album è bello ma non è il mio genere.
ENRI SIXX
Martedì 11 Gennaio 2011, 17.33.13
30
L' ULTIMA VERA GRANDE ROCKSTAR !!!!!!!!!!!!! DOPO IL NULLA
ENRI SIXX
Martedì 11 Gennaio 2011, 17.32.25
29
GRANDE ALBUM COMPRATO APPENA USCITO AVEVO 19 ANNI CHE TEMPI !!!!!!!!!!!!!!
Moro
Martedì 11 Gennaio 2011, 14.15.57
28
Non sono affatto daccordo con the sentenced. Manson ha giustamente sfruttato la propria immagine (la musica è mass-media, e anche un gruppo come i Metallica lo ha capito, creando produzioni artistiche inversamnte proporzionali al proprio successo); la gente abbocca comunque a qualsiasi trovata, lui ne ha fatta una, molti altri ne hanno fatte altre in altri tempi e in tempi recenti. Ha avuto la fortuna di calcare un giusto periodo storico; Oggi non ci sarebbe spazio per uno come lui, le mode scorrono troppo in fretta, ci siamo già dimenticati dei Tokio Hotel. Più che per John5 mi spiace per Ramirez, era un ottimo compositore; non è facile costruire due album come Mechanical e Antichrist, creare un genere a se, con un proprio trademark.
the sentenced
Martedì 11 Gennaio 2011, 10.26.46
27
uno che ha capito molto bene come fare i soldi, giocando con un'immagine finto-trasgressiva e un satanismo all'acqua di rose: evidentemente ha funzionato, visto il polverone che ha sollevato e la gente che ha abboccato... pessimo sotto ogni punto di vista; e meno male che John 5 s'è reso conto di cosa stava facendo (meglio tardi che mai) e se n'è andato
LAMBRUSCORE
Martedì 11 Gennaio 2011, 9.29.03
26
x me è musica da lobotomizzati, tutto grazie a mtv....
Radamanthis
Martedì 11 Gennaio 2011, 0.00.59
25
Non il mio genere ma un album e un artista di grande spessore!
AdemaFilth
Domenica 9 Gennaio 2011, 22.26.49
24
@halcyon: suppongo che stefy si riferisse a "The High End of Low" quando ha parlato dell'essersi liberato dall'avere personaggi, non a Mechanical Animals. Beh non è proprio esatto dato che ne Portrait Of An American Family ne The Golden Age of Grotesque ne Eat Me, Drink Me sono veri e propri concept, a meno che non vogliamo considerare la critica abbozzata di Golden Age o il pop goth di Eat Me, Drink me come i fili conduttori di un concept. Devo dire che un album "semplice" non è ciò che ha reso grande Manson, e THEOF mi dà più l'idea di canzoni scritte frettolosamente (da un pò Manson adotta la politica di "buona la prima" [incisione intendo]) per racimolare qualche spicciolo nella speranza di terminare un film che non uscirà mai (Phantasmagoria per alcuni non è stato neanche mai girato...). Finchè si parla del passato bene, ma da parte mia sono più di 7 anni che Manson mi lascia a bocca asciutta.
Moro
Domenica 9 Gennaio 2011, 20.40.18
23
l'immagine in questo album è tutto. Musica immagini e testi sono continuamente legati; più che dall'esempio di Bowie mi sono sempre raffigurato in testa l'esempio di Erotica di Madonna. Anche il quel disco, testi e immagini erano chiaramente riconducibili alla musica, sempre sensuale e vibrante.
halcyon
Domenica 9 Gennaio 2011, 18.31.12
22
Stefy: cosa vuol dire che si è liberato dall'avere dei personaggi diversi per ogni disco? Non sapevo che soffrisse di personalità multiple sinceramente....e poi penso che "l'immagine" in questo disco abbia un ruolo centrale, sia nei testi che nel video di Dope Show...
ThreePieces
Domenica 9 Gennaio 2011, 17.58.29
21
Stefy@ io ho letto una roba tipo "Suicide Punk Death Metal"
stefy
Domenica 9 Gennaio 2011, 17.40.45
20
ah dimenticavo: a quando la rece di Antichrist? (il migliore di tutti e sinceramente anche + in linea con il genere trattato su Metallized)
stefy
Domenica 9 Gennaio 2011, 17.38.53
19
concordo con quanto detto da Hellvis: questo è l'ultimo grande disco di marilyn manson dv ancora usava "l'immagine come contorno alla musica". dopo questo marilyn incomincierà a usare "la musica come contorno dell'immagine" e il risultato si chiamerà the golden age of grotesque. comunque l'ultimo the high end of low a me è piaciuto molto....si è tolto il peso di avere un personaggio per ogni disco e ha scritto qualcosa di semplice e immediato P.S. per il nuovo disco girano voci che sarà death ma in parecchi siti ho letto un intervista a twiggy ramirez in cui dice che il nuovo disco sarà punk (oddio) :9 a me basterebbe un altro THEOL
Moro
Domenica 9 Gennaio 2011, 15.29.21
18
ops, l'ho scritto io il commento sotto, mi è scappato @Halcyion sul nome utente..
@Halcyon
Domenica 9 Gennaio 2011, 15.28.10
17
si ma quel "cablato" non l'ho messo in relazione con la canzone post-human; è stata più una "licenza poetica".... cmq per me questo è proprio l'album più maturo, nonostante moltissima critica affibbia il titolo come "migliore" ad Holy Wood... sinceramente non lo comprendo visto che ci sono tante canzoni con chiarissimi richiami/plagi ai due album precedenti.
ThreePiece
Domenica 9 Gennaio 2011, 12.59.54
16
AdemaFilth@ hai ragione è vero, ma da un personaggio cosi c'è da aspettarsi di tutto ... lui ha detto che sarà un album Death metal il prossimo lol... ovviamente per death metal si intende la "sua visione" di death
AdemaFilth
Domenica 9 Gennaio 2011, 0.40.25
15
Io continuo ad amare immensamente il vero Manson. Ora non vorrei essere un purista (se mi piace Manson di sicuro non lo sono) però devo constatare che è in un declino continuo. Fa parlare di se solo per le ventenni che frequenta, l'ultimo album è di un pochezza disarmante e il concerto di Milano del 2009 è stato di una noia imbarazzante. Questo disco è il massimo ma non prendiamoci in giro, Manson ormai è solo l'ombra di se stesso, ed è parecchio che ho smesso di sperarci.
halcyon
Domenica 9 Gennaio 2011, 0.36.37
14
cazzo scrivo pure io...volevo dire che nel testo di Post-human "hardwired" non significa "cablato" bensì "progettato" o "conformato", nel senso di androide.
dalfa
Sabato 8 Gennaio 2011, 23.02.05
13
L'ultimo album bello & degno di nota. "Disassociative" resta il mio brano preferito...
ThreePieces
Sabato 8 Gennaio 2011, 22.40.29
12
Hellvis @ dai raccontaci un po... vogliamo i particolari! perchè sono tanti quelli che storciono il naso nei confronti di questo artista
halcyon
Sabato 8 Gennaio 2011, 20.41.47
11
veramente un gran disco. A me personalmente piace moltissimo anke l'ultimo. @moro: "haywired" non significa mica "cablato"...
hellvis
Sabato 8 Gennaio 2011, 19.44.55
10
Questo e il precedente sono 2 grandi lavori. Poi si perse e divenne una macchietta però in quel periodo era al suo apice. Anche dal vivo era incredibile. Pur non essendo il mio genere, il concerto di Milano fu entusiasmante e di una professionalità rara da trovare in giro.
ThreePieces
Sabato 8 Gennaio 2011, 19.38.39
9
Oh che bello vedere la Prima recensione dei Marilyn Manson su Metallized ad opera di un bravissimo recensore come Moro. anch'io come blackster iniziai ad addentrarmi nel mondo del "metal" ascoltando MM".. e questo è l'album che piu mi ha colpito... che atmosfere fredde e androgine 90
Moro
Sabato 8 Gennaio 2011, 18.01.39
8
@Frankiss: cavolo hai ragione ! maledetta svista, me lo confondo sempre...
Blackster
Sabato 8 Gennaio 2011, 17.32.16
7
Ahahaha neanche io, ma tempo fa era così. Comunque preferivo Smells Like Children e Antichrist Superstar, per me sono i suoi due lavori migliori.
Michele
Sabato 8 Gennaio 2011, 16.59.55
6
@Blackster : non ti ci vedo ad ascoltare MarilYn Manson O_O
hm is the law
Sabato 8 Gennaio 2011, 16.59.40
5
Non il migliore ma bello: voto 80
Blackster
Sabato 8 Gennaio 2011, 16.05.11
4
Ah quanti ricordi... il primo gruppo/artista che ascoltai seriamente fu Marilyn Manson, eggià... e sto disco qua mi piaceva molto.
Franky1117
Sabato 8 Gennaio 2011, 13.40.17
3
grande album, inferiore al precedente ma di tutto rispetto
zoso82
Sabato 8 Gennaio 2011, 13.38.53
2
gran bell'album da parte di un artista a cui i media hanno fatto un sacco di pubblicità, anche se io lo trovo un tantino sopravvalutato.
Frankiss
Sabato 8 Gennaio 2011, 13.24.16
1
Una sola precisazione l'acronimo Wasp significa White Anglo Saxon Protestant e non Puritans....
INFORMAZIONI
1998
Interscope Records
Industrial
Tracklist
1. Great Big White World
2. The Dope Show
3. Mechanical Animals
4. Rock Is Dead
5. Disassociative
6. The Speed Of Pain
7. Posthuman
8. I Want To Disappear
9. I Don't Like The Drugs (But The Drugs Like Me)
10. New Model No. 15
11. User Friendly
12. Fundamentally Loathsome
13. The Last Day On Earth
14. Coma White
Line Up
Marilyn Manson - vocals, vocoder, arp
Twiggy Ramirez - bass & guitars
Madonna Wayne Gacy - keyboards & synthesizer
Ginger Fish - drums
 
RECENSIONI
64
55
80
84
86
82
70
ARTICOLI
01/08/2017
Live Report
MARILYN MANSON + THE CHARM THE FURY
Ippodromo delle Capannelle, Roma, 25/07/2017
11/06/2012
Live Report
MARILYN MANSON + J27 + BINARY
Gran Teatro Geox, Padova (PD), 07/06/2012
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]