Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Helloween
United Alive in Madrid
Demo

Freakings
Rise of Violence
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/10/19
PLATEAU SIGMA
Symbols - The Sleeping Harmony of the World Below

25/10/19
JOE BONAMASSA
Live at the Sydney Opera House

25/10/19
THE LONE MADMAN
Let the Night Come

25/10/19
VISION DIVINE
When All Heroes Are Dead

25/10/19
JAN AKKERMAN
Close Beauty

25/10/19
ENEMYNSIDE
Chaos Machine

25/10/19
EXMORTUS
Legions of the Undead

25/10/19
NIGHTGLOW
Rage of a Bleedin’ Society

25/10/19
DENIAL OF GOD
The Hallow Mass

25/10/19
TURBOKILL
Vice World

CONCERTI

19/10/19
BLACK FLAG - ANNULLATO
RIVOLTA - VENEZIA

19/10/19
NODE + GUESTS
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

19/10/19
SKELETOON + GUESTS
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

19/10/19
FOLKSTONE
ORION - ROMA

19/10/19
PINO SCOTTO
KILL JOY - ROMA

19/10/19
DOOM OVER KARALIS
CUEVAROCK LIVE - QUARTUCCIU (CA)

19/10/19
ERESIA + GUESTS
THE FACTORY - CASTEL D'AZZANO (VERONA)

19/10/19
SHORES OF NULL + SEDNA
SCUMM - PESCARA

19/10/19
GIGANTOMACHIA + ASHENFIELDS + BRVMAK
EQUINOXEVENTS - FROSINONE

19/10/19
PEDIGREE + GUESTS
CASEIFICIO LA ROSA - POVIGLIO (RE)

The Big 4 - METALLICA - SLAYER - MEGADETH - ANTHRAX - Live From Sofia, Bulgaria
( 6513 letture )
Comincio a pensare di essere un inguaribile nostalgico.
Non si spiegherebbe in altro modo il mio acquisto del boxset speciale dei Big Four.
Sì perché le quattro band protagoniste dell'evento dell'estate 2010 (volenti o nolenti è stato così) sono tra le mie preferite e la loro discografia la conosco a menadito, ma una pubblicazione del genere, dato il prezzo, avrei potuto saltarla.
C'ho messo un po' ad analizzare questa uscita e non è stato affatto semplice, vuoi per la lunghezza del prodotto, vuoi per alcune indecisioni che mi hanno accompagnato (e che tutt'ora mi accompagnano) nel giudizio.
Eccoli qua dunque i Big 4, ma lo sono ancora ai giorni nostri? Vedendo i commenti nelle news che li riguardano e le varie discussioni che abbiamo intrapreso sul forum direi di no: c'è chi vuole gli Exodus, chi i Testament, chi i Kreator, ognuno ha una sua idea sulle quattro band più rappresentative del thrash del giorno d'oggi. E se devo dirvi la verità anche io ho una mia idea. Ma allora cosa mi ha spinto a comprare questo doppio DVD? Cosa ha spinto migliaia di persone a partecipare ai concerti dei quattro? E soprattutto (e questo è rivolto a coloro tra di voi che c'erano) cosa ha spinto tanti ragazzi a resistere a quell'inferno di fango che è stato il Sonisphere svizzero?
Mi sa che la risposta è la stessa per quasi tutti: nostalgia.
Nostalgia per quel 1990 che avrebbe dovuto portare i quattro gruppi del thrash più famosi ed all'apice delle loro carriere in giro per l'Europa, quel Clash Of The Titans che alla fine portò solo tre di loro in tour, lasciando nel cassetto (sino a quest'estate) il sogno dei Big Four.
In questi venti anni ne è passata di acqua sotto i ponti tra abbandoni, ritorni, tradimenti, cadute di stile e passi falsi, i quattro gruppi non sono più gli stessi e le infantili diatribe che li hanno accompagnati (Megadeth Vs Metallica, Metallica Vs Slayer e Slayer Vs Megadeth) sono di colpo svanite... forza del buon senso o dell'euro?
Dunque ecco il resoconto dei due DVD, di proposito parlerò in maniera separata delle band (in fondo essendo un festival è più giusto così), per dare poi un giudizio globale alla fine.

ANTHRAX
Per primi salgono sul palco i newyorkesi Anthrax, il gruppo che da più tempo non dà alle stampe del materiale inedito, più precisamente da We've Come For You All uscito nel 2003. In mezzo ci sono stati i due ritorni di Joey Belladonna, la parentesi di Dan Nelson e John Bush che è uscito dalla storia del gruppo per tornare nei suoi Armored Saint. Bisogna riconoscere che i cinque sanno ancora tenere il palco, il loro spettacolo è un concentrato di energia, con Frank Bello (bassista troppe volte sottovalutato) e Scott Ian che non stanno un attimo fermi e Charlie Benante che dimostra perchè alla fine degli anni '80 era considerato uno dei migliori batteristi del genere. Joey Belladonna è uno dei personaggi più attesi dato il suo recente ritorno in seno alla band e come frontman si è dimostrato all'altezza della situazione, incitando il pubblico e cercando di renderlo partecipe il più possibile attraverso i cori degli anthem più famosi. La sua prestazione vocale invece mi ha lasciato un po' interdetto, dato che mi è sembrato che sforzasse parecchio in alcuni brani, forse a causa della ruggine e dell'età che si facevano sentire.
La reunion però non è completa, dato che Dan Spitz non c'è ed al suo posto abbiamo Rob Caggiano con il suo immancabile berretto, che a dire il vero fa parte ormai da tempo della formazione di New York. Purtroppo è proprio lui a noi avermi convinto, dato che ho notato parecchie sbavature o riadattamenti rispetto agli originali nell'esecuzione degli assoli.
I suoni sono di ottimo livello, con la sezione ritmica in grande evidenza, ma senza essere predominante (vedremo in seguito che non sarà così per tutti i partecipanti alla serata).
La scaletta è incentrata prevalentemente sul passato (come dimostra la gigantografia di Among The Living alle spalle dei musicisti) ed il pezzo più recente che viene suonato è Only, brano tratto da Sound Of White Noise del 1993, che, curiosamente, farebbe già parte del repertorio di John Bush, in cui invece Belladonna si cimenta con buoni risultati. Per il resto i grandi classici del gruppo vengono eseguiti quasi tutti, anche se a dire il vero mancherebbero A.I.R. ed N.f.l. e chiudere con Gung Ho sarebbe stato il massimo, ma il tempo è quello che è gli Anthrax lo sfruttano al meglio con una prestazione energica. Infine vorrei segnalare il bellissimo omaggio che viene tributato a Ronnie James Dio: a metà di Indians, prima della famosa Wardance, il gruppo interrompe il brano per eseguire una strofa ed un ritornello di Heaven And Hell... forse un po' spartana come esecuzione, ma significativa e toccante.
Speriamo che questo rappresenti una ripartenza per i newyorkesi e che le diatribe per il microfono siano finalmente terminate, c'è quel famigerato Worship Music (o come diavolo si chiamerà) da far uscire...

MEGADETH
La pioggia accoglie i Megadeth, a sottolineare un evento straordinario. Si, perchè il fatto che Dave Mustaine accetti di suonare prima di due suoi "rivali storici" è qualcosa che nessuno si sarebbe aspettato sino a qualche tempo fa. Inoltre durante il Clash Of The Titans del 1990 fece il diavolo a quattro per non suonare assolutamente prima degli Slayer, dato che il pubblico dei quattro massacrava costantemente chi saliva sul palco prima dei suoi beniamini (chiedete ai Malice per conferma). E' la seconda release dei Megadeth in DVD di quest'anno che mi trovo fra le mani e per quanto possano esserci differenze come tipo di spettacolo, la band conferma le ottime impressioni dal punto di vista musicale. I singoli musicisti sfoggiano una prestazione di tutto rispetto, precisa e senza sbavature; curiosamente anche la voce di Dave Mustaine regge, una serata particolarmente in forma oppure il potere delle sovraincisioni?
I suoni sono i migliori della serata, con il giusto equilibrio tra il drumming compatto di Drover, i solismi ed i riff di Broderick e MegaDave ed il basso pulsante di Ellefson. Certo gli unici che dimostrano del dinamismo sono proprio il bassista e l'ex-Nevermore, mentre il frontman rossocrinito non è particolarmente comunicativo e confrontando i due DVD si nota che ripeta certi movimenti in maniera meccanica (come la mimica a metà di Holy Wars) o che dica le stesse (poche) frasi nelle presentazioni finali. Comunque chi conosce i Megadeth sa cosa aspettarsi, quindi non si può certo essere stupiti da ciò.
La scaletta questa volta non è incentrata sulla riproposizione integrale di Rust In Peace (del quale campeggia però sullo sfondo il mitico Vic), anche se i brani sono tratti dal periodo d'oro del gruppo, l'unico richiamo a Endgame è Headcrusher (tra l'altro, a mio modestissimo parere, una delle migliori del disco), escluso quello, il brano più recente sarebbe Trust. Di particolare rilievo i "ripescaggi" di Wake Up Dead ed Hook In Mouth, che sommate ai grandi classici della band ci portano alla fine dello spezzone riservato ai Megadeth, che escono di scena accompagnati dalle note registrate di Silent Scorn. La pioggia che aveva martoriato i metal-fans all'inizio è scomparsa a metà concerto, lasciando posto a qualche raggio di sole, pronti ad illuminare il gruppo più oscuro della serata.

SLAYER
Ed eccoli, i più cattivi del lotto si presentano on stage. La prima cosa che si nota è l'abbigliamento: Kerry King con l'immancabile bracciale chiodato e la catena appesa alla cinta, Jeff Hanneman con degli schinieri che sembrano la brutta replica di un'armatura medievale e Tom Araya con una maglietta del Cile. Effettivamente come impatto visivo non è il massimo, anche considerando che non hanno alcuno sfondo dietro di loro, però la forza degli Slayer è sempre stata sonora e, dopo l'introduzione che apre il loro ultimo disco, attaccano subito la titletrack. Bisogna dire che però, al contrario dei due gruppi precedenti, i suoni hanno qualcosa che non va: la batteria è eccessivamente alta, la chitarra di Kerry King è più alta rispetto a quella di Hanneman, facendo scomparire la ritmica durante i suoi assoli ed il basso (come è consuetudine per gli Slayer) salvo alcuni frangenti è quasi inudibile. Purtroppo Tom Araya risente parecchio dei guai fisici che l'hanno tormentato negli ultimi anni (l'operazione alla cistifellea del 2006 e quella più recente alla cervicale) e non fa più headbanging, anche la sua voce è parecchio calata, arrivando ad urlare di meno in pezzi come War Ensemble ed Angel Of Death. Quest'ultima oltretutto viene cantata solo in parte. Entrambi i chitarristi sfoggiano una buona prova nel micidiale riffing che li ha sempre contraddistinti, durante gli assoli invece ci sono state parecchie sbavature e riadattamenti, privilegiare la velocità a discapito della precisione non porta sempre ottimi frutti. Dave Lombardo ha offerto la solita eccellente prova... comincio a pensare che sia lui il vero motore degli Slayer, dato che sembra l'unico in grado di suonare come vent'anni fa.
La scaletta dei quattro di Huntington Beach è quella che guarda di più ai lavori recenti: tre estratti dall'ultimo World Painted Blood, uno da Christ Illusion, uno da God Hates Us All. Il rovescio della medaglia di questa scelta è l'esclusione della classica Hell Awaits e l'assenza di brani di Show No Mercy, d'altra parte il tempo a disposizione è limitato. Purtroppo devo dire che gli Slayer sono stati quelli che mi hanno deluso di più, troppo confusionari e carenti di omogeneità, soprattutto a causa dei suoni. Sicuramente sono stati i soliti schiacciasassi dal vivo, ma su dvd le cose sono diverse e la sensazione che però mi hanno lasciato è che senza un batterista come Lombardo sarebbero parecchio in difficoltà.

METALLICA
L'ultima band a presentarsi sul palco dei Big Four è sicuramente la più discussa ed è quella sulla quale ho avuto più timori ad avvicinarmi. Timori causati dalla paura di trovarmi davanti ad un prova deludente dei Four Horsemen, per i quali continuo a provare un profondo affetto nonostante la parabola intrapresa negli ultimi quindici anni. A causa di questo molti non vorrebbero vederli su quel palco, ma non dimentichiamoci lo scopo di questo evento, ovverosia la celebrazione dei quattro gruppi che nel passato hanno contribuito maggiormente al thrash metal. Non è sicuramente mia intenzione farvi cambiare idea sui Metallica, è solo un tentativo di spiegare le motivazioni per cui sono presenti al Sonisphere come headliner, dato che come dicevo all'inizio ci sono parecchie opinioni su chi doveva esserci a questo evento. Al gruppo di Frisco viene riservato il trattamento migliore della serata (oltre al posto di maggior rilievo nel bill) con un megaschermo a disposizone alle loro spalle, il palco sgombro, impianto luci e fuochi d'artificio a profusione.
Com'è ormai consuetudine The Ecstasy Of Gold fa da introduzione alla loro esibizione, che inizia subito con Creeping Death e For Whom The Bell Tolls, pietre miliari prese da Ride The Lightning. Tutto lo spettacolo sarà incentrato sui grandi classici della band, eccezion fatta per tre estratti dal discusso Death Magnetic (inspiegabile per il sottoscritto la presenza di un pezzo anonimo come Cyanide) ed uno di Reload, la famigerata Fuel, ormai presenza fissa negli show della band, forse perchè è uno dei pezzi che si presta di più all'uso delle fiamme loro care. L'unico classico inspiegabilmente escluso dalla scaletta è Battery, personalmente l'avrei barattata volentieri con uno dei brani che ho citato poco fa.
Rispetto agli Slayer i suoni sono migliorati e di parecchio: le chitarre sono incisive ed il basso è nitido. La batteria poi è tornata ai volumi che gli competono anche se (paradossalmente) la doppia cassa ora è troppo bassa, forse per evitare di mettere in risalto eventuali magagne di Lars, che a dire il vero non ne ha fatte di enormi. E' chiaro che qui entriamo in un discorso trito e ritrito: il batterista danese non fa grossi errori, ma dà continuamente l'impressione di fare il compitino in maniera approssimativa, al contrario di Lombardo non è il motore del gruppo. Se poi stesse seduto sul suo sgabello invece di alzarsi di continuo sarebbe meglio.
L'altro musicista di solito sulla graticola è Kirk Hammett, che però, al contrario di altre occasioni, sembra più in palla. Certamente ci sono delle imperfezioni (come nell'assolo di Blackened), ma mi aspettavo di peggio, la sua prova non è da buttare via anche come dinamismo sul palco. Dinamismo che sicuramente non manca a Robert Trujillo, senza ombra di dubbio il più in forma dei quattro ed abile a sfruttare a pieno il palco, sia nella parte inferiore che in quella superiore, raggiungibile attraverso due rampe. Insomma a molti non piace (potrebbe effettivamente risparmiarsi le pose scimmiesche ed i calzini bianchi) però ha presenza scenica e suona bene.
Per ultimo James Hetfield: difficile parlare di lui, perchè se come ritmico ho le idee chiare e posso dire che la sua è un'ottima prova, come cantante sono alquanto indeciso. Sicuramente l'esperienza ed il carisma giocano dalla sua parte, infatti il pubblico lo segue in tutto e per tutto (anche se la sua pronuncia di Sofia con l'accento sbagliato è comico, sembra che chiami sua figlia!) e li lascia volutamente cantare in alcune canzoni. Però a livello vocale non mi ha convinto... è duro dirlo, ma è così. Non c'è un motivo in particolare, a parte lo scioglilingua di That Was Just Your Life non ha avuto grosse difficoltà, è una sensazione che mi accompagnato per tutto il video, soprattutto nell'impostazione vocale dei pezzi vecchi.

Il clou della serata è stata sicuramente l'esecuzione di Am I Evil, con i membri di Metallica, Anthrax, Megadeth e Dave Lombardo degli Slayer tutti insieme sul palco, prima a scambiarsi saluti e pacche sulle spalle (sinceramente mi ha fatto stranissimo l'abbraccio di Mustaine a Lars Ullrich e James Hetfield) poi a suonare l'immortale pezzo dei Diamond Head. Momento sicuramente storico, probabilmente più studiato a tavolino che improvvisato sul posto (come si vuole fare intendere nel documentario allegato). Gli unici assenti sono i restanti membri degli Slayer, anche se Araya ed Hanneman si presenteranno alla fine per la foto, mentre King non si farà proprio vedere, dato che stava lavorando sui video destinati ai cinema. Sarebbe stato ancora più storico se ci fossero stati tutti e, a parer mio, se Dave Mustaine fosse rimasto per fare Hit The Lights, il brano con cui cominciò tutto.

In allegato ai video delle performance c'è un anche un documentario lungo quarantanove minuti, che ci mostra il backstage, la preparazione delle band, l'ingresso e l'uscita dal palco dei protagonisti e l'incontro con i fans. Tra le curiosità troviamo Frank Bello che si rammenda i pantaloni, Shawn Drover metereologo che perde una scommessa con Dave Ellefson (aveva detto che non avrebbe piovuto, il tempo atmosferico gli ha dato torto), Tom Araya che prova la frase in bulgaro che dirà per salutare i fans di Sofia. Altre scene invece mi sono sembrate un pò artefatte, come Mustaine che parla prima con Lars Ulrich e poi con Kerry King... sembravano che li avessero messi lì apposta per chiaccherare e riprendere, insomma poco naturale. Comunque godibile grazie anche ai sottotitoli, anche se non c'è l'italiano.

Eccomi arrivato alla fine di questa recensione, ammetto che non è stato facile e che sono tutt'ora combattuto sulla valutazione numerica da dare: da un punto di vista storico si potrebbe calcare facilmente la mano oppure, data la varietà del prodotto, si potrebbe optare per lasciare il tutto senza voto. Non sarebbe giusto però, perchè non darei un vero giudizio finale del dvd, che, bisogna dirlo, è girato veramente bene, alternando sapientemente le immagini del pubblico e delle band. Molto suggestiva a tal proposito la visuale da dietro i musicisti che rende l'idea della quantità di gente presente all'evento.
Capisco che starsene seduti a vedere un video non è la stessa cosa che essere lì in mezzo al pogo (anche se dalle immagini non è sembrato particolarmente devastante) e penso proprio che valga lo stesso discorso per chi era presente alla proiezione nelle sale cinematografiche e che quindi il mio giudizio è sicuramente privato delle emozioni provate da chi c'era. In conclusione, però, avrei ancora da dare una tirata d'orecchi alla Universal: se l'edizione normale in doppio DVD immortala solo i Big Four, il cofanetto a livello di materiale video non mostra particolari aggiunte. Vengono aggiunti i cinque CD delle esibizioni, un poster, quattro card che mostrano i gruppi, un plettro (quello della gigantografia nella copertina) ed un libretto con più foto. A mio parere sarebbe stato più appetitoso -e giusto- aggiungere un DVD con un riassunto delle esibizioni delle altre band della giornata, dato che il Sonisphere è stato pincipalmente i Big Four ma non solo loro, piuttosto che aggiungere una serie di gadget da feticisti musicali.



VOTO RECENSORE
78
VOTO LETTORI
49.87 su 32 voti [ VOTA]
The Nightcomer
Lunedì 20 Febbraio 2012, 17.28.11
70
Bell'articolo, complimenti! L'avevo già letto in precedenza, ma è stato un piacere poter rivivere, almeno con la mente, le atmosfere di esibizioni dal vivo riguardanti bands storiche le quali, in alcuni casi, ho potuto ammirare anche di persona.
Er Trucido
Lunedì 30 Maggio 2011, 17.14.44
69
Ho scritto polemica ma volevo dire quello... è il sonno che parla
Dean
Lunedì 30 Maggio 2011, 17.11.49
68
quale polemica??? è stata una discussione...buon lavoro e un grosso in bocca al lupo...chiedo scusa se puoi esserti sentito aggredito ma è il mio modo di fare anzi dire...lavorerò per migliorarmi...
Er Trucido
Lunedì 30 Maggio 2011, 17.05.17
67
diciamo che è stata un'attesa di troppo che si è aggiunta a quella che c'era già... comunque si è vero, cambia il modo di ascoltare e ti posso assicurare che anche il mio modo è cambiato nel corso degli anni grazie a quel poco che ho fatto. Senza polemica, ti posso assicurare che quello che ho scritto l'ho valutato sotto molti punti di vista e ci ho pensato molto prima di pubblicare, rivedendo i dvd e riascoltando i cd e quello che è risultato alla fine sono le mie conclusioni, giudicabili in maniera positiva o negativa, come tutte le cose. Gli errori, le imprecisioni, i riarrangiamenti ci possono stare in sede live, ovviamente possono piacere o meno, io mi sono sentito in dovere di segnalarlo, poi ognuno deve trarre le proprie conclusioni su cosa vuole comprare o su come giudica il dvd. spero che la polemica si chiuda qui
Dean
Lunedì 30 Maggio 2011, 16.46.58
66
(il mio penultimo commento era rivolto a painkiller) ...@er trucido vorrei dirti un'ultima cosa: cambia il modo di ascoltare la musica se la si suona...questo è oggettivo...cmq concordo pienamente con quanto scritto sul live del 2006... c'ero anch'io...spero neanche a te sia piaciuta la diretta della partita italia-usa...ahahah
Dean
Lunedì 30 Maggio 2011, 16.32.18
65
ahahahaha...un errore che post sound-check si risolve con un tasto...il sound di un gruppo cambia per scelte tecniche differenti...e poi c'è anche il fatto della registrazione...
Er Trucido
Lunedì 30 Maggio 2011, 16.31.39
64
Dean se si trattasse solamente di un live report avresti ragione, ma entrerebbero in gioco molti fattori come il coinvolgimento emotivo ed il feeling di cui hai parlato in precedenza. A mio parere un prodotto destinato alla vendita non può avere determinati difetti e vanno segnalati, perchè chi legge una recensione deve sapere che il soundcheck degli Slayer è stato fatto male o che Lars si arrubatta alla batteria, così da valutarne l'acquisto. Sono il primo a dire che esserci non è la stessa cosa che vederlo in dvd. Ti racconto un piccolo aneddoto: nel 2006 ho visto i Metallica all'heineken, dove eseguirono tutto Master Of Puppets. Rimane uno dei migliori concerti della mia vita e ne conservo un bellissimo ricordo. Tempo fa mi sono procurato il bootleg di quel concerto, ma non l'ho ancora ascoltato per paura di rovinarmi il ricordo, perchè sono consapevole che le sensazioni provate in quel momento non saranno mai replicabili.
Painkiller
Lunedì 30 Maggio 2011, 16.22.26
63
Se le chitarre fossero davvero con diversi volumi potrebbe SEMPLICEMENTE dipendere da un errore in fase di soundcheck no? Quel he ha fatto Diego è solo rilevare un fatto oggettivo, che tu sembri non rilevare affatto, è solo questo che è strano...nessuno si aspetta di sentire dal vivo esattamente quanto registrato su disco (anche se i Dream T., la brie a parte, ci si avvicinano parecchio...) ma che entrambi i chitarristi abbiamo le stesse possibilità di farsi sentire dall'audience si daì! Se ascolti il live decade of aggression, comunque stupendo per me, il problema è l'opposto, chitarre ok e batteria lasciata un po' troppo in secondo piano...
Dean
Lunedì 30 Maggio 2011, 16.17.50
62
@Painkiller uscita col 3%
Dean
Lunedì 30 Maggio 2011, 16.15.57
61
coltiva questa passione...e capirai che suonare live è di gran lunga diverso dal registrare un album in studio...cambia tutto..è un altro mondo...inoltre la preparazione e il sound check viene fatto dai tecnici del suono che su indicazioni dei gruppi costruisco il sound che una band vuole avere...Se le chitarre fossero davvero con diversi volumi potrebbe dipendere o da una scelta o da una differente accordatura..per concludere le band non eseguono cover delle loro canzoni quindi sono liberi di variare tempo (cosa normalissima per band thrash), accordatura ( come accade ai metallica per problemi di voce ) , assoli, groove e un insieme di fattori che possono sembrare ininfluenti alla maggior parte di chi ascolta...
Painkiller
Lunedì 30 Maggio 2011, 16.08.01
60
@Trucido: noooooo, disastro, mi cade un mitooooo!!! Ed io che speravo mi prendessi al microfono della tua boy-band per andare a cantare come Hetfield yeah yeah baby baby a wembleyyy!!! Pensavo che fossi un bassista d'eccezione, come minimo a livello di Tony Levin e da lì a salire, come ti permetti allora di scrivere sulla/per la nostra webzine preferita??? Non c'è più reòigione!!!
Painkiller
Lunedì 30 Maggio 2011, 16.04.20
59
Oh Santo cielo Dean, hai scopato col cane del vicino o sei sempre così acido??? Sarai anche un polistrumentista di eccelso livello ed un giornalista dalla grande esperienza ma se la differenza nei volumi delle chitarre degli Slayer si sente anche senza cuffie quindi sei SORDO DI BRUTTOOOOOO!!!!!
Er Trucido
Lunedì 30 Maggio 2011, 16.01.29
58
Un po' di basso, sempre fatto cose semplici per divertimento e passione in mezzo ad altri impegni. Mai avuto la pretesa di diventare famoso o di suonare a wembley
Dean
Lunedì 30 Maggio 2011, 15.57.04
57
dedurre è ben lontano dal dire... cmq toglimi questa curiosità: che strumento suoni?
Er Trucido
Lunedì 30 Maggio 2011, 15.53.22
56
"da quanto scrive lei non sembra saper suonare o conoscere alcun strumento ma solo milioni e milioni di parole di riviste musicali impolverate..." quindi, da quello che deduco, io critico perchè non so suonare, quindi sarei un invidioso frustrato. Risentiti il live degli Slayer con le cuffie e poi dimmi
Dean
Lunedì 30 Maggio 2011, 15.46.51
55
quali sono questi errori? o dove sono le chitarre con volumi differenti? e poi chi ha detto che tu sei frustrato?
Er Trucido
Lunedì 30 Maggio 2011, 15.43.22
54
Io sono qui Dean, tornato dal lavoro pronto per risponderti, avanti cos'avrei sbagliato? se ci sono degli errori o delle sbavature non dovrei segnalarli? poi t'invito a non dare giudizi sulle persone dato che non mi conosci minimamente, e comunque non sono un frustrato come pensi te. Siccome è un prodotto in vendita bisogna dire tutto, anche se i gruppi sono tra i nostri preferiti.
Dean
Lunedì 30 Maggio 2011, 15.33.40
53
chiedo scusa... pensavo di parlare con utenti come me...in realtà tutto LO STAFF si è mobilitato...credo che siate di parte che più di parte non si può...@ Zarathustra dai dai infuoca la conversazione...
Zarathustra
Lunedì 30 Maggio 2011, 15.23.46
52
@Dean: è il gioco della citazione messa lì a caso? Ne conosco tantissime, potremmo ravvivare un po' la conversazione
Dean
Lunedì 30 Maggio 2011, 15.12.12
51
a voi intenditori di musica : Non è il critico che conta,e nemmeno chi dice che qualcun altro avrebbe potuto fare meglio.Il credito appartiene all'uomo che sta effettivamente al centro dell'arena;il cui volto è segnato dalla polvere e sudore e sangue;che lotta valorosamente, che sbaglia, che viene di volta in volta messo alle strette;che conosce i grandi entusiasmi, le grosse devozioni,e si spende per una causa di valore;che alla fine,quando va bene, riesce a raggiungere il trionfo che deriva dal raggiungimento di grandi traguardi;e che, quando va male,almeno sa cadere in piedi;e cosi il suo posto non sarà mai a fianco di quelle anime tiepide e timide che non conoscono mai vittorie o sconfitte. Theodore Roosevelt
Khaine
Lunedì 30 Maggio 2011, 15.07.36
50
@Dean: certo, è risaputo che noi redattori diventiamo ricchi facendo difendendoci reciprocamente
Zarathustra
Lunedì 30 Maggio 2011, 14.54.49
49
Ma stiamo davvero discutendo con una persona che dice "gli errori non contano, basta che c'è feeling"? Tanto vale parlare di libri di Moccia a questo punto :yawn:
Dean
Lunedì 30 Maggio 2011, 14.38.21
48
altrettanto khaine...perchè a te entra qualcosa in tasca a difendere chi recensisce?...
Khaine
Lunedì 30 Maggio 2011, 14.29.50
47
Mamma ragazzi che rosicata. Dean, per carità, fatti una vita... e guarda che non te ne viene nulla in tasca a "difendere" i Metallica & Co. o ad insultare chi li recensisce.
Dean
Lunedì 30 Maggio 2011, 14.24.18
46
ahahahah...mi piace la gente che non si prende i ....suoi...perchè chiaramente al posto di commentare la recensione come è giusto che sia, si sente chiamata in causa avendo la coda di paglia...chi scrive la recensione lo fa sapendo che avrà, sempre e comunque, giudizi negativi o positivi...@raven ma la risposta da terzi è inutile come il cartone rimanente una volta che hai finito la carta igienica... se fosse vero quello che hai scritto allora anche diego avrebbe fatto la stessa mia cosa cioè: non potendo (suonare) sputtana il lavoro di chi può !
Raven
Domenica 29 Maggio 2011, 17.36.59
45
ahahah, mi ha fatto morire dal ridere questo commento da professorino universitario della serie "vorrei, ma non posso, e allora sputtano il lavoro di chi può".
Dean
Domenica 29 Maggio 2011, 15.42.04
44
ahahaha...mi ha fatto morire dal ridere questa recensione...sembra scritta da un professorino universitario che vuole far emergere la propria bravura ...è ognipresente il sentimento di nostalgico-retrofilo,tipico di chi inizia a sentirsi vecchio..ahahaha... Prof DIEGO mi dovrebbe poi spiegare che cosa è un "errore" durante un live visto che non è certo un saggio di conservatorio e visto che la cosa più importante della musica è il Sentimento prima ancora della tecnica. da quanto scrive lei non sembra saper suonare o conoscere alcun strumento ma solo milioni e milioni di parole di riviste musicali impolverate...
Argo
Venerdì 18 Marzo 2011, 13.35.33
43
Io ho votato 65. Il dvd ovviamente non potrà mai rispettare la realtà, però devo dire che mi sono annoiato non poco durante la visione (ho guardato un concerto la settimana proprio per non rendermelo palloso). Certo, la forza sprigionata è non indifferente, ma ormai questi gruppi sono proprio alla fine delle loro forze. Bene Anthrax e Megadeth (Dave ha sempre questo carattere di merda, ma non poteva lavorare in ufficio?), gli Slayer non mi piacciono a parte qualche canzone, i Metallica suonano come se ci fosse il fastforward, ma sembra solo a me oppure Hetfield più passano gli anni più la sua voce migliora? Non che canti bene, anzi, però dalla voce gracchiante di 30 anni fa, adesso ha la voce molto limpida. La cosa che mi ha molto fatto ridere (deluso) è stato il backstage dove si vede palesemente che ormai questa gente non riesce più ad avere nulla in comune, nemmeno la musica.
markie
Venerdì 18 Marzo 2011, 12.04.08
42
da notare la differenza di quando salgono i 'tallica rispetto agli altri!!!
BFS
Venerdì 28 Gennaio 2011, 20.58.47
41
Fantastica recensione e fantastico live. Ottimo lavoro.
Maurizio
Venerdì 28 Gennaio 2011, 12.21.59
40
Ho acquistato la versione blu-ray perchè la differenza con il dvd era di soli 2€ ma potevo farne a meno; molte telecamere non erano adeguate e c'è uno spiacevole effetto acqua vaporizzata sulle inquadrature da lontano. Sui concerti gli anni purtroppo passano per tutti, ma quelli veramente più patetici sono i Metallica...Hetfield vocalmente è spompato da paura, in certe parti non ce la fa proprio, e Ulrich sembra che stia pestando una batteria di pentole, tralasciando il fatto che per un gruppo di questo livello è completamente inadeguato. Hammet e Trujillo tengono in piedi la baracca.I miei ricordi dei concerti dei Four horsemen degli anni 80-inizio 90 sono decisamente impietosi. Gli altri tre gruppi se la cavano meglio di sicuro, con mia personale predilezione per gli Anthrax. Anche la Jam di Am I Evil, mutilata del solo in crescendo di bellezza irraggiungibile, lascia l'amaro in bocca. Buon prodotto, ma troppo tardivo, doveva uscire tre lustri fa...
AL
Giovedì 27 Gennaio 2011, 10.48.20
39
sicuramente è un buon prodotto. ma preferisco comprarmi i dvd dei gruppi singolarmente... e poi 12 canzoni degli slayer son troppo poche.. dei Metallica preferisco i dvd del tour del 1992.. allora spaccavano di brutto...
Paso
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 15.20.45
38
Non so, i DVD non sempre rendono bene l'idea del concerto. Io gli Slayer li ho visti l'anno scorso a Milano e, anche se Araya ovviamente non ha headbangato, mi sono sembrati in forma smagliante.
Painkiller
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 12.19.09
37
@Lord_of_all_fevers: eh eh eh, con gli Overkill sfondi una porta aperta, li adoro!. Li ho visti diverse volte dal vivo e non hanno mai deluso, in più l'ultimo IRONBOUND è fantastico. A marzo a Milano..... I Metallica ormai mi deludono anche dal vivo.....
Lord_of_all_fevers
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 11.54.52
36
@Painkiller: erano anche partiti bene, ma dopo 3 o 4 canzoni hanno iniziato a stuprare molte canzoni ( ci sono riusciti anche con whiplash, come abbiano fatto rimane un mistero); proporrei una raccolta di firme per togliere il doppio pedale a lars... molto meglio gli overkill il giorno prima, che in quanto a professionalita e rispetto per i fan non sono neanche lontanamente paragonabili,, oltre ad aver fatto un grandissimo concerto!!
Hab666
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 10.50.29
35
@Er Trucido. Sì, sei un inguaribile nostalgico, come molti di noi del resto. Soldi buttati via comunque...ma anche io ci avevo fatto un pensierino, poi fortunatamente ho rinunciato. Il concerto thrash da sogno ma con circa 20 anni di ritardo... Vederli dal vivo adesso che sono ormai dei vecchietti ne vale comunque la pena, ma il DVD rimane solo un pezzo da collezione (chi lo acquista quante volte lo vedrà???). La proiezione al cinema buona solo per farsi due risate con gli amici. Lunga vita ai Big Four. Aspetto ancora il nuovo degli Anthrax, porca...
Painkiller
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 9.43.44
34
@Lord_of_all_fevers: ma perchè, a Zurigo hanno suonato peggio di così???
Lord_of_all_fevers
Martedì 25 Gennaio 2011, 18.47.48
33
O i metallica a Zurigo erano maledettamente fuori forma e qui si sono ripresi, oppure mi sorge il dubbio che la batteria sia stata "leggermente" ritoccata in studio... certamente non si meritano il posto da headliner, ormai sono finiti
Radamanthis
Martedì 25 Gennaio 2011, 17.06.32
32
@Gabriele: perfettamente daccordo con il tuo discorso sul Mustaine cantante...mentre scrivevo l'altro post tu hai messo il tuo...
Radamanthis
Martedì 25 Gennaio 2011, 17.04.56
31
@Hook in Mouth: io x fenomeno non intendo una buona o una ottima band...ma proprio una band fenomenale. Forse ho dato un peso diverso alla parola fenomeno rispetto a te. X quello che è il mio parere e il mio significato riservato alla parola fenomeno, dell'articolo in questione l'unico vero fenomeno (musicalmente parlando e non vocalmente) e MegaDave. Gli altri sono musicisti di elevatissima caratura (azz...suonassi io come loro...) ma non fenomeni!
Gabriele
Martedì 25 Gennaio 2011, 17.01.59
30
La voce di Hetfield non è più quella di una volta (per l'età che ha, secondo me, comunque accettabile), è vero... Ma almeno lui ha la dignità di non ritoccarla a posteriori in studio come Mustaine. Fra l'altro un lavoro fatto anche molto, ma molto male. Le labbra si muovono asincronicamente e la bocca negli screaming è quasi chiusa: bello da sentire, perchè sembra che Mustaine non abbia perso un filo di voce in 25 anni, ma da vedere è un supplizio e una pena atroce.
Hook in Mouth
Martedì 25 Gennaio 2011, 16.12.32
29
@Radamanthis: Sono d'accordo. tranne per una cosa: anche per me gli Anthrax sono inferiori (seppur di poco) agli altri tre, ma sono sempre stati dei fenomeni comunque.
Radamanthis
Martedì 25 Gennaio 2011, 15.55.38
28
I Megadeth sono stati superiori ai Metallica, lo sono ora e lo saranno sempre a mio avviso. La tecnica di Mustaine sia Hetfield che Hammett se la sognano. Purtroppo non sono mai riusciti ad avere una line up stabile e ciò ha influito anche se relativamente. Slayer una macchina da guerra, gli Anthrax non sono mai stati dei fenomeni e reputo i Metallica superiori solo a questi ultimi!
Painkiller
Martedì 25 Gennaio 2011, 9.00.44
27
@Nightblast: per me è il contrario, da più punti di vista ritengo la prestazione dei Metallica la peggiore del lotto...de gustibus... Charlie Benante e Dave Lombardo sugli scudi.
Doom
Martedì 25 Gennaio 2011, 0.00.16
26
non sono interessato al prodotto nota sulle voci e sull'impatto fisico delle band che ho letto erano un po' acciaccate fratelli questi hanno una certa età! eh eh e mica hanno tutti la voce del compianto Dio!
Nightblast
Lunedì 24 Gennaio 2011, 22.22.22
25
Ho sempre preferito i Megadeth ai Metallica...Tralasciando la prestazione degli Slayer, sempre schiacciasassi, ma con un Araya al 30%, e quella degli Anthrax che non mi hanno mai entusiasmato, devo ammettere una cosa...Quando salgono i Metallica non ce nè più per nessuno...La differenza è abissale. Purtroppo o per fortuna, a mio avviso è un dato di fatto...Dal vivo pochi riescono a tener loro testa...
kalab
Lunedì 24 Gennaio 2011, 19.55.59
24
io ho visto il concerto di Praga l'estate scorsa(paraggi di Praga a dire il vero...60km con dei treni che te li raccomando...)e relativamente a Anthrax&Megadeth vi posso dire che i set sono stati esattamente come sul dvd di Sofia quindi condivido la sostanza della recensione.in particolare Megadave e soci suonano in modo super...e la scaletta era da brividi!Hook In Mouth!?!ma vogliamo scherzare!!?...gli Slayer sono stati semplicemente impressionanti,tremava la terra(letteralmente)risentirli nel dvd è stato tragico.non sò che sia capitato a Sofia ma quello che ho sentito io era tutt'altro.eh?che dite?i Metallica??bè,i Metallica sono i Metallica...vi rimando al piccolo"joke"introduttivo di Seek&Destroy sul dvd,io a quel punto della giornata non potevo più dare un gran contributo...
Zarathustra
Lunedì 24 Gennaio 2011, 19.55.21
23
@Hook in Mouth: beh, non è che man_of_iron abbia detto niente di vergognoso eh
Hook in Mouth
Lunedì 24 Gennaio 2011, 19.41.04
22
@dannyboy: come puoi dire che Dave è da pensione? se va in pensione lui i Megadeth non esistono più. ( infatti nel suo gruppo è l'unico che scrive le canzoni ). @man_of_iron: invidioso e dannoso fan dei Metallica.
Alex Ve
Lunedì 24 Gennaio 2011, 19.20.43
21
L'ho visto, ed un amico che è andato a vederlo al cinema a suo tempo, ha detto che la gente scapocciava di brutto in sala. A me è sembrato un prodotto non eccelso ma discreto. Le prestazioni dei 4 gruppi sono tutte più che sufficienti, ma la voce di Mustaine ormai è tipo quella di uno scooter 50 cc truccato male (uèèèèèèèèè....uèèèèèèèè...). In compenso mi ha fatto ridere ad ogni canzone e io lo stimo per questo.
hellvis
Lunedì 24 Gennaio 2011, 16.00.52
20
L'ho regalato a mio figlio per Natale....poi ci ho dato un'occhiata (distratta, lo ammetto) pure io. Il mio problema è che tutti questi gruppi li ho visti al loro apice qualche miliardo di anni fa e perciò da una parte vorrei dire "cazzo, spaccano ancora alla grande" (dopo tutto hanno la mia età) dall'altra invece la parte razionale mi dice "porca vacca, è proprio vero che si invecchia". Ovvio. Comunque dei 4.:Anthrax sempre divertenti anche se Belladonna sembra la mummia di Tutankhamen, Megadeth, statici come sono sempre stati fosse il 1988 o l'anno scorso. Del resto li ho sempre preferiti in studio. Slayer....cosa dicevo del tempo che passa? Metallica, ma si dai, belli e tirati a lucido. Persino Ulrich riesce a salvarsi. Eppoi il regista con quelle bellissime riprese riesce a crearti l'evento. Gran volponi. Però mi mancano i brufoli di Hetfield e i suoi rutti, gli orrendi pantaloni di Ulrich e la sua fascetta in testa (e tutti i tempi sbagliati e le canzoni ricominciate), i jeans a zampa di elefante del povero Cliff e i suoi baffetti alla D'Artagnan ma anche i grunts di Jason e le sue espressioni incazzate. Un'ultima domanda: ma chi è quel gorilla che suona per i Metallica adesso? A si, mio figlio undicenne ha gradito molto ed io ne sono contentissimo. Pensate se mi avesse chiesto un cd della "metallara" LADY GAGA e del Blackster Gigi D'Alessio.
Painkiller
Lunedì 24 Gennaio 2011, 15.14.54
19
per più di un istante, in diversi momenti, tra i "we love you" al pubblico, gli accendini etc.....ho creduto di guardare gli U2.....poi intendiamoci, è sempre bella musica.
Painkiller
Lunedì 24 Gennaio 2011, 15.12.58
18
@Roby: la capacità di saper cantare una filastrocca scioglilingua non è proporzionale all'età. Basta ascoltare Freewheel burning nel 30th anniversary live dei judas per comprenderlo. E' vero che Hetfield è migliorato ma nei passaggi lenti a voce bassa, alla nothing else matters o magari fade to black. Oggi li interpreta meglio di allora, ma sbaglia ed alla grande quando vuole cantare allo stesso modo le vecchie canzoni più tirate ed urlate perchè lì non serve a nulla e sembra un bambino stonato.....meglio la cara vecchia voce rancorosa.....
Renaz
Lunedì 24 Gennaio 2011, 13.55.42
17
Concordo, i Nomadi (e Guccini) hanno fatto onore all'Italia.
Undercover
Lunedì 24 Gennaio 2011, 13.53.09
16
@Dannyboy permettimi ma l'uscita sui Nomadi è infelice data la qualità altissima dell'operato negli anni Settanta di quella band e non vedo comunque cosa possa azzeccarci. Avrei capito avessi detto abbiamo i Rhapsody ma i Nomadi?... Non lamentiamoci anche delle band che sanno suonare e hanno scritto dei capolavori, se non ti piacciono ok ma non bestemmiamo così tanto per dire.
dannyboy
Lunedì 24 Gennaio 2011, 13.30.34
15
ho visto il live al cinema e già di per sè la cosa farebbe ridere se non che mi sono divertito come un matto (io e gli altri 3 disgraziati presenti). L'operazione è chiaramente puro business però per chi è cresiuto a pane ed heavy metal diventa un'occasione godibile. E poi non dimentichiamo che se in Italia abbiamo i nomadi negli usa hanno il big 4. E sti cazzi! anthrax: i migliori in assoluto per grinta e voglia. oggi appannati e con pochi progetti ma sempre divertenti e realmente trascinanti megadeth: precisissimi ed entusiasmanti, però Mustaine non canta più ed è francamente da pensione slayer: spaccano i culi e basta. mi veniva voglia di staccare le poltroncine e sbattere la testa sul muro. Sono vecchi oggi e questo sottolinea le carenze che avevano da giovani. Però sempre estremi come nessuno altro. metallica: divertente e nulla più. presi come entertainment vanno bene se poi uno se la prende perchè quando è uscito and justice for all era tutto diverso...beh, è vero. Era ben altra cosa.
Er Trucido
Lunedì 24 Gennaio 2011, 13.25.08
14
@Caste: certo, io però parlavo di efficacia ed intensità in generale @zoso82: a chi lo dici...
zoso82
Lunedì 24 Gennaio 2011, 13.20.28
13
dire quello che volete ma avrei dato l'anima per essere là ad ascoltare il meglio del thrash metal! (almeno dal punto di vista storico)
metal4ever
Lunedì 24 Gennaio 2011, 13.02.36
12
I migliori sono stati i Megadeth per me: nonostante la brutta prova vocale di Megadave (a volte mi pareva che miagolava) il riffing, assoli, e il drumming veramente eccelsi! Broderck e Mustaine fanno veramente faville insieme e mi è stato graditissimo il ritorno di Ellefson. Ottimi gli Anthrax carichi e divertenti, dovevano suonare di più... Gli Slayer sempre i soliti schiacciasassi che ad una certa però diventano stucchevoli... I Metallica sicuramente potevano dare di più ma sostanzialmete mi sono piaciuti, cmq Ulrich è irritante come sempre! poi aveva una voglia de suonà..... Ottima rece
Caste
Lunedì 24 Gennaio 2011, 12.34.22
11
Io il DVD non l'ho ancora visto e non posso esprimere un parere, ma su una cosa sono sicuro di trovarmi in disaccordo con il recensore... Dave Lombardo suona meglio di vent'anni fa!
Er Trucido
Lunedì 24 Gennaio 2011, 12.22.02
10
@roby: sai su hetfield la penso come Painkiller, un po' più di cattiveria ci vuole nei pezzi vecchi, comunque hai detto bene un live per nostalgici @Undercover: guarda tra l'altro è capitata una serie di combinazioni favorevoli, quindi mi son detto: è destino @Elluis: capisco quello che dici, io l'ho accennato perchè comunque il dubbio rimarrà, sinceramente spero che a quasi 50 anni non ricomincino a farsi la guerra (arriverebbero ai livelli dei nostri politici). Sugli Slayer che non si sono presentati sul palco posso solo citarti un'intervista di Kerry King, in cui dice che lui voleva andarci, ma doveva occuparsi del montaggio del video per il cinema, mentre Jeff e Tom non sono voluti andare, non so se erano stanchi o non ne avevano voglia oppure non conoscessero il pezzo (durante le prove non c'erano effettivamente). @Hook_In_Mouth: grazie!
man_of_iron
Lunedì 24 Gennaio 2011, 12.03.42
9
boh a me la voce di james hetfield bene o male continua a piacere. invece secondo me è mustaine ad essere diventato veramente inascoltabile: ho visto i megadeth all'estragon e si faceva fatica a sentirlo (ma forse meglio così XD) e non mi sembra che sul dvd le cose siano migliorate poi di molto. comuque a me il dvd è piaciuto anche se è evidente come tutte le band, quale più e quale meno, siano ormai mezze bollite anche se penso che alla fine un loro concerto sia sempre una grandissima esperienza. alla fine le canzoni migliori della storia del thrash le hanno fatte loro.
Hook_In_Mouth
Lunedì 24 Gennaio 2011, 11.26.52
8
Bella recensione. Mi sono divertito un sacco a leggerla perché avendo visto tutti e due i dvd mi sono trovato daccordo in quasi tutto. ( da oscar la battuta sulle "pose scimmiesche" di Trujillo che mi ha fatto ridere per tre minuti). L'esibizione dei Megadeth è stata quella più toccante per me (nonostante siano stati definiti i più freddi). Dave è così... poco fumo e molto arrosto, l'opposto di Belladonna. Gli Anthrax hanno dato il meglio. Dagli Slayer mi aspettavo più energia. I Metallica sono stati bravi e venduti come sempre. Complimenti a Diego.
Elluis
Lunedì 24 Gennaio 2011, 11.01.43
7
Circa un anno fa, in tempi non sospetti, ho criticato pesantemente questo progetto del Big 4, perchè ero convinto che fosse solo un nuovo modo per spillare un sacco di soldi alla gente. Ricevetti un sacco di critiche, ma resto tuttora convinto della mia idea e da quello che leggo sulla recensione, Diego non fa che avvalorare la mia ipotesi. Tra le righe scritte dal buon Trucido, ne deduco che in fondo l'unica ragione per cui sono state accantonate (per ora) le faide tra i gruppi sono i bei $$$$ (ops, che caso, ho digitato quattro volte $), ma certi comportamenti non riescono a nasconderli neanche per un dvd (es. metà degli Slayer che non si presentano sul palco con gli altri, ma solo alla foto... BAH !) In ultimo, il box-set costa se non sbaglio circa 65€: sinceramente credo proprio che quei soldini me li terrò, e magari li investirò in qualche cosa d'altro che non puzzi così tanto di artefatto.
Undercover
Lunedì 24 Gennaio 2011, 10.57.54
6
@Er Trucido ma ci mancherebbe quando entra musica in casa ed è legata ad amori simili nessun rammarico mai, dico solo che non lo ritengo un acquisto necessario poi la follia si può sempre fare e se capita non me la nego (avendo la disponibilità economica adatta eheh).
roby
Lunedì 24 Gennaio 2011, 10.54.31
5
Bella rece, ma non sono pienamente d'accordo su una cosa. Concordo sui megadeth, sugli slayer, sugli anthrax, e sui membri dei metallica...ma su hetfield la penso in modo diverso. Penso che sia il vocalist più in forma della serata, penso che sia migliorato tantissimo negli ultimi tempi, e anche se con un po' di fatica riesce a cantare canzoni scioglilingua (appunto that was just...) mentre cura la parte ritmica della stessa, che non è facilissima da fare. Poi sono del parere che la versione di fade to black di questo live sia una delle più belle della band, seconda soltanto al live shit. E' chiaramente un mio pensiero, però ne sono assolutamente convinto. L'intro a chitarra acustica, la voce ben modulata di hetfield, gli assoli di kirk, mi hanno fatto emozionare come non mai. Per passare al resto del live, anthrax divertenti e con tanta voglia di suonare, megadeth come al solito eccelsi con un mustaine che nonostante canti senza voce e assume una posizione statica per tutta la durata del live, sprizza carisma da tutti i pori. Slayer serratissimi e antipatici come al solito ^^ ma li adoro comunque. In complesso, live da avere per tutti i nostalgici, io l'ho ricevuto come regalo d'anniversario dalla mia ragazza ^^, non poteva scegliere regalo migliore. Mio voto: 95!
Er Trucido
Lunedì 24 Gennaio 2011, 10.53.47
4
@Undercover: considera che io a volte quando vedo determinati prodotti non capisco più niente e compro... poi nel periodo in cui è uscito mi era entrato qualche soldo in più e ho fatto la follia (presi pure il live degli Opeth) . @Painkiller: eh guarda è stata dura perchè sino all'ultimo ho continuato a modificare cose, aggiungici che è veramente lungo da vedere e che in questo periodo sto lavorando di notte... comunque vedo che i nostri giudizi coincidono
Undercover
Lunedì 24 Gennaio 2011, 10.24.35
3
Devo essere onesto, avevo visto i video su Youtube e ho deciso di scaricarlo a) perché non amo particolarmente i live su cd, b) perché quello che avevo visto mi aveva lasciato parecchio interdetto. L'amore per le band potrebbe anche farmi acquistare scelleratamente un prodotto simile, però personalmente oltre una risicata sufficienza (le descrizione fatte già da Painkiller e P2K con cui concordo pienamente) non riesco ad andare.
Painkiller
Lunedì 24 Gennaio 2011, 9.56.39
2
Oooh là, finalmente Diego ha avuto il coraggio... . Salto a pié pari il giudizio sul "valore storico" e dico subito una cosa: gli Anthrax ne escono vincitori in quanto ad energia e coinvolgimento del pubblico (tenendo poi conto del poco tempo a disposizione e del dover suonare al sole e senza l'atmosfera creata dalle tenebre...). Belladonna pare avesse qualche problema alla voce ma da recensioni di concerti più recenti pare sia sia ripreso bene. Il giudizio sulla sua voce e tenuta quindi lo rimando a quando potrò vederli in Italia. Energici. Megadeth: musicalmente credo siano stati i migliori. Bella scaletta, ottima prestazione ma davvero poco coinvolgenti ed "energici", al contrario degli Anthrax. Professionali. Slayer: quoto Diego al 100%, sui suoni, sulle imprecisioni, sul fatto che Lombardo sia la loro enorme "stampella" in questo momento. Credo però che anche loro, come per Belladonna, fossero in condizioni precarie e quindi li promuovo per impatto generale e li rimando per la prestazione. Da rivedere. Metallica: anche in questo caso quoto " i dubbi" di Diego. Sono partito all'ascolto/visione (ho preso il cofanetto coi 5 cd) senza pregiudizi: ho pensato "tanto la scaletta è basata al 90% sui classici del passato e quindi chi se ne importa se gli ultimi album non mi piacciono, w i 'Tallica". Eppure.....la delusione è stata molta. Gli son stati riservati spazio e mezzi da headliner, avevano atmosfera e pubblico a totale disposizione e tanti, come me, ben disposti a scordarsi del recente passato e pronti a godersi il passato ormai remoto ma...la prestazione non mi è piaciuta. Le vecchie canzoni non sono riuscite a cancellare quello che i 4 sono diventati: ammiccamenti, richieste di coretti, le pagliacciate di Lars già mi lasciavano l'amaro in bocca ma il cantato di Hetfield...PUAH, CHE SCHIFO! E' inutile prenderci per il naso, Hetfield non è Halford, né Dickinson, né Kiske, ma il bello della sua voce, su disco come dal vivo, è sempre stata la cattiveria, qualche growl accennato etc...oggi il buon James cerca addirittura di cantare.....pulito, con toni un pochino più alti, infarcendo i vecchi testi di yeah yeah yeah baby, manco fosse Bono. La sua sembra una vocina da ragazzino che sta imparando a suonare con la sua band nel garage...già il garage, bei tempi...ed ora ho letto ristamperanno garage inc. in vinile.....'zo serve? A fare più soldi, ma io mi tengo stretto il mio vinile originale di garage days, quando quelle poche canzoni di altri avevano un senso perchè tributo alle loro influenze.....ho b-side live degli anni '90 ed '80 in cui James cantava decisamente meglio, risultando oscuro e cattivo, in modo più convincente di sicuro. Delusione totale perchè a parte il suono, anche dal vivo di "metal" nei Metallica non c'è più niente. Il voto complessivo dato da Diego mi pare corretto. Ora voglio rivedere gli Anthrax in Italia......
P2K!
Lunedì 24 Gennaio 2011, 9.08.52
1
Alla fine questo Big 4 l'ho comprato solo per dovere storico che per qualità, visto che le 4 band presenti sono (chi più chi meno) bollite... Alla fine i migliori sonoq quelli che hanno suonato per primi (in ordine qualitativo Megadeth, Anthrax, Metallica e Slayer). Anthrax: Bella botta, sempre simpaticissimi, Belladonna si è un pò ripreso (ma Only cantata da lui proprio NO!!!). Megadeth: Precisi, chirurguci, freddi... alla fine tecnicamente ineccepibili ma umanamente non pervenuti. Salyer: Micidiali ma alla fine fanno il loro lavoro da bravi impiegati. Sicuramente l'avanzare degli anni su di loro ha fatto finora più danni che agli altri. Metallica: Non c'è niente da fa... se salgono sul palco anche se suonano da schifo c'hanno sempre un ritorno esagerato. Una botta senza pari. Poi certo, Lars non je la fa, Kirk levateje il Wah, Robert fa la scimmia e James vocalmente arranca. Alla fine la "marchetta" di "I Am Evil" è stata fatta, nulla di che se non l'emozione di vederli quasi tutti sul palco (a parte 3/4 degli Slayer...) RIpeto, per dovere storico va comprato, per qualità invece...
INFORMAZIONI
2010
Universal Music
Thrash
Tracklist

ANTHRAX
1. Caught In A Mosh
2. Got the Time
03. Madhouse
4. Be All, End All
5. Antisocial
6. Indians/Heaven And Hell
7. Medusa
8. Only
9. Metal Thrashing Mad
10. I Am The Law

MEGADETH
1. Holy Wars… The Punishment Due
2. Hangar 18
3. Wake Up Dead
4. Head Crusher
5. In My Darkest Hour
6. Skin O’ My Teeth
7. A Tout Le Monde
8. Hook In Mouth
9. Trust
10. Sweating Bullets
11. Symphony Of Destruction
12. Peace Sells/Holy Wars Reprise

SLAYER
1. World Painted Blood
2. Jihad
3. War Ensemble
4. Hate Worldwide
5. Seasons In The Abyss
6. Angel of Death
7. Beauty Through Order
8. Disciple
9. Mandatory Suicide
10. Chemical Warfare
11. South of Heaven
12. Raining Blood

METALLICA
1. Creeping Death
2. For Whom The Bell Tolls
3. Fuel
4. Harvester Of Sorrow
5. Fade To Black
6. That Was Just Your Life
7. Cyanide
8. Sad But True
9. Welcome Home (Sanitarium)
10. All Nightmare Long
11. One
12. Master Of Puppets
13. Blackened
14. Nothing Else Matters
15. Enter Sandman
16. Am I Evil?
17. Hit The Lights
18. Seek and Destroy
Line Up

ANTHRAX
Joey Belladonna - voce
Frank Bello - basso
Rob Caggiano - chitarra
Scott Ian - chitarra
Charlie Benante - batteria

MEGADETH
Dave Mustaine - voce, chitarra
David Ellefson - basso
Chris Broderick - chitarra
Shawn Drover - batteria

SLAYER
Tom Araya - voce, basso
Jeff Hanneman - chitarra
Kerry King - chitarra
Dave Lombardo - batteria

METALLICA
James Hetfield - voce, chitarra
Kirk Hammett - chitarra
Robert Trujillo - basso
Lars Ulrich - batteria
 
RECENSIONI
ARTICOLI
09/07/2011
Live Report
THE BIG 4 - METALLICA - SLAYER - MEGADETH - ANTHRAX
Arena Fiera, Rho (MI), 06/07/2011
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]