Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Long Distance Calling
How Do We Want to Live?
Demo

Mordred
Volition
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/09/20
OSSUARY ANEX
Obscurantism Apogee

23/09/20
MYSTHICON
Silva-Oculis-Corvi

25/09/20
WHITE DOG
White Dog

25/09/20
LONEWOLF
Division Hades

25/09/20
VOUS AUTRES
Sel de Pierre

25/09/20
KATAKLYSM
Unconquered

25/09/20
MORTA SKULD
Suffer for Nothing

25/09/20
BLOODRED
The Raven/s Shadow

25/09/20
SAPIENCY
For Those Who Never Rest

25/09/20
ANNA VON HAUSSWOLFF
All Thoughts Fly

CONCERTI

23/09/20
STEVEN WILSON (ANNULLATO)
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

26/09/20
STAY STEEL FEST
SKULLS CLUB - SERRAVALLE (SAN MARINO)

27/09/20
VISIONS OF ATLANTIS + YE BANISHED PRIVATEERS + AD INFINITUM
LEGEND CLUB - MILANO

29/09/20
WITHIN TEMPTATION + EVANESCENCE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

03/10/20
PAGAN FEST
LAGHI MARGONARA - GONZAGA (MN)

03/10/20
SKELETOON
LEGEND CLUB - MILANO

08/10/20
HOUR OF PENANCE + GUEST TBA
TRAFFIC CLUB - ROMA

08/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
TEATRO CELEBRAZIONI - BOLOGNA

09/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

09/10/20
ESOTERIC + NAGA + (ECHO) (ANNULLATO)
TRAFFIC CLUB - ROMA

Defeated Sanity - Chapter Of Ripugnance
( 2545 letture )
Giunge nelle mie orecchie e nel mio cervello, già abbastanza tormentato per i fatti suoi, l' ultima realease dei Defeated Sanity, ensemble tedesca attiva dal 1994 dedita ad un brutal death metal senza compromessi, che arriva al terzo full-lenght in forma smagliante.
Certo è che i nostri teutonici devono davvero molto ai Suffocation, e i richiami ad un album come Pierced From Within si potrebbero sprecare. Il primo che mi viene in mente, ma non l' unico, è il cantato dell' ex Disgorge AJ Magana, che ricorda un Frank Mullen ancora più chiuso e robusto: in parole povere un cantato difficilissimo da capire per quanto è gutturale, e che nessuno di voi potrà cantare, purtroppo, sotto la doccia. E non finisce qui, perchè il lavoro fatto alle sei corde si ispira senza ombra di dubbio ai Suffocation, sopratutto nei riffs stoppati. Passando alla sezione ritimica, il drumming è incessante e dinamico, vario e decisamente molto tecnico (andate ad ascoltare Consumed By Repugnance e il finale di Lurid Assimilation e tutti i "giochi" di batteria), ed il basso ha un suono davvero azzeccato che lo rende chiaro e piacevole, oltrechè decisivo nell' amalgama finale del platter. La produzione risulta essere azzeccata conferendo all'insieme un suono "bastardo": niente suoni cristallini e parti eccessivamente pulite o ripulite, tutto suona diretto e dall'impatto devastante, non ci sono cali di tensione.
Un platter tecnico, secco, senza pause e sporco quanto basta da risultare autentico vi terrà impegnati per circa 31 minuti, secondo più secondo meno. Rallentamenti da brividi e riffs velocissimi si inseguono ininterrottamente con esiti sorprendenti, grazie sopratutto ad un songwriting molto attento e a suo modo vario, robusto e cervellotico, in alcuni passaggi addirittura venato di jazz. Brani come Engulfed In ExcruciationCoerced Into Idolatry e Blissfully Exsanguinated sono da togliere il fiato non solo dal punto di vista musicale, ma anche per cattiveria e ispirazione: in particolare l' intro dell'ultima citata risulta angosciante e sicuramente centra l'obiettivo prefissato dai tedescacci.
Ho letto sul web di un album definito dalla stessa casa editrice come il migliore in ambito Brutal Death del 2010; ritengo ci siano state diverse produzioni decisamente valide, ma posso affermare che sicuramente Chapter Of Ripugnance si piazza di certo in una buona posizione. Si potrebbe dibattere sul voto dato all' album, che in realtà deriva in parte (inevitabilmente e giustamente) anche da considerazioni di gusto personale, certo è che a prescindere dal mero giudizio numerico, lo spessore del platter è indiscutibile così come la capacità dei musicisti in questione. Per questo motivo ritengo che Chapter Of Ripugnance farà la gioia degli amanti del genere e dei fan dei Defeated Sanity, ma altresì consiglio l' ascolto a tutti poiché trattasi di un prodotto con gli attributi e indiscutibilmente azzeccato sotto qualsiasi aspetto lo si voglia guardare. In attesa dei restanti capitoli, godiamoci Chapter Of Ripugnance.



VOTO RECENSORE
75
VOTO LETTORI
43.37 su 24 voti [ VOTA]
Viktorward
Venerdì 15 Aprile 2011, 9.53.00
5
Un plauso al recensore!!
Mika
Giovedì 14 Aprile 2011, 13.14.13
4
Caro Maiden hai ragione, infatti durante la recensione il disco è definito più volte brutal come d' altronde deve essere definito inevitabilmente
Maiden1976
Giovedì 14 Aprile 2011, 10.54.21
3
Fermo restando che si tratta di uno dei lavori più succulenti dell'anno appena passato e che la votazione meriterebbe almeno una decina di voti in più, io non definerei questo lavoro Death, perchè qui ci troviamo innanzi ad un Brutal che più Brutal non si può!. Ciao!
Arvssynd
Mercoledì 13 Aprile 2011, 19.29.28
2
Che mazzata! Voto: 80
Edo
Domenica 10 Aprile 2011, 17.58.19
1
IL brutal death metal,questo album è stratosferico,certe trovate fanno piangere da quanto so fuori di testa.
INFORMAZIONI
2010
Willowtip Rec.
Brutal
Tracklist
1.  Introitus
2.  Consumed By Repugnance
3.  Carnal Deliverance
4.  Salacious Affinity
5.  Engulfed In Excruciation
6.  Coerced Into Idolatry
7.  Blissfully Exsanguinated
8.  Calculated Barbarity
9.  Lurid Assimilation
Line Up
A.J. Magana - Vocals
Christian Kúhn - Guitar
Jacob Schmidt - Bass
Lille Gruber - Drums
 
RECENSIONI
87
75
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]