Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Selvans
Faunalia
Demo

Bullet Ride
The Choice
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/11/18
MADDER MORTER
Marrow

23/11/18
ACCEPT
Symphonic Terror – Live at Wacken 2017

23/11/18
SINBREED
IV

23/11/18
SONS OF LAZARETH
Blue Skies Back To Grey

23/11/18
EMBRYONIC CELLS
Horizon

23/11/18
CORPSESSED
Impetus of Death

23/11/18
UNEARTH
Extinction(s)

23/11/18
KALIDIA
The Frozen Throne

23/11/18
TRAGODIA
Before the Fall

23/11/18
WARPATH
Filthy Bastard Culture

CONCERTI

20/11/18
SLAYER + LAMB OF GOD + ANTHRAX + OBITUARY
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

21/11/18
MUDHONEY + PLEASE THE TREES
LOCOMOTIV - BOLOGNA

22/11/18
MUDHONEY + PLEASE THE TREES
LARGO VENUE - ROMA

23/11/18
MUDHONEY + PLEASE THE TREES
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

23/11/18
METHEDRAS
THE OLD JESSE - SARONNO

23/11/18
CORELEONI + UNDERSKIN + REDEEM
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

23/11/18
PUNITION BABEK + LAST RITES + ASTRAL FIRE
EXENZIA - PRATO

24/11/18
TESSERACT + BETWEEN THE BURIED AND ME + PLINI
CAMPUS INDUSTRY MUSIC - PARMA

24/11/18
ASPHYX
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

24/11/18
NOTHING
LOCOMOTIV - BOLOGNA

The Poodles - Performocracy
( 4285 letture )
La miglior band di hard rock dell’ultimo lustro? Senza ombra di dubbio i Poodles! Straordinari è dire poco: questi svedesi hanno un gusto, una capacità di creare arrangiamenti, una escalation di melodie che trapanano i cervelli e non fanno prigionieri ma disseminano morti alla rinfusa. E i morti sono le band potenzialmente loro avversarie. Ma non ce n’è davvero per nessuno. Quarto album da studio questo, più un live, uno più bello dell’altro, sin dall’esordio Metal Will Stand Tall, squisito mix tra attitudine eighties e nuove tendenze, per arrivare ai due seguenti lavori stellari: Sweet Trade (2007) e Clash Of The Elements (2009). Brani come Line Of Fire, Raise The Banner, Thunderball hanno ammaliato per potenza e versatilità, Too Much Of Everything, Like No Tomorrow, I Rule The Night, Sweet enemy hanno posato lo scettro sul loro trono incoronandoli senza indugio alcuno. Sono loro a dettar legge. Oggi arriva questo nuovo album per una band altamente prolifica e di recente costituzione (2006) che non fa altro che confermare il proprio aureo impero, rafforzandone frontiere ed estensione, pronta ad espandersi ulteriormente. Immagine sgargiante, trovate sceniche, voglia di party innata e capacità di diffondere buon umore e divertimento sono le loro caratteristiche, ovviamente associate ad un saper fare rock metal di qualità sublime.

Performocracy conferma tutto, grazie a Dio. Prodotto ancora una volta da Mats Valentin, unisce nel titolo i due termini Performance/Democracy rendendo il significato finale molto vicino alla filosofia dei Poodles ed esibendo 13 tracce di congenito e inconfondibile stile che ormai fa scuola. Il dato incredibile è proprio questo: il loro trademark musicale è certificato, riconoscibile, distinguibile. Solo le grandi band sono in possesso di un requisito tale, si mettano l’anima in pace gli eventuali detrattori. I quattro menano davvero duro, chitarre che asfaltano, sezione ritmica frangiflutti e scoppiettante, voce cattiva e tagliente ma con sfumature varie che la fanno apparire perfettamente all’altezza delle situazione. Ritornelli assoluti, una concezione di hard rock sfavillante, arrangiamenti curati nei minimi dettagli, pianoforte che fa capolino quando deve addolcire e creare architetture goduriose, non si può volere di più. L’orientaleggiante I Want It All spacca sin da subito regalando fantasie per viaggi interstellari: song smagliante con muscoli pompati a dovere, azzeccatissimo chorus. Until Our Kingdom Falls possiede un inciso fresco e capace di divenir cantabile nell’arco di un minuto; davvero incredibili ‘sti scandinavi nello scrivere melodie che rimangono. Completa la resa un gran bel solo di Henrik Bergqvist, che con la chitarra ci da dentro come in miniera. Analizzare singolarmente ogni frammento potrebbe diventare stucchevole da parte mia, sono tutti autentici gioielli, qui più che parlarne c’è da ascoltarli una ventina di volte al giorno.

Spicca il primo singolo mandato in rotazione da oltre un mese, quella Cuts Like A Knife che mischia poesia tenera e linee pepate, con un clip bellissimo, tanti effetti e una biondazza che si da parecchio da fare. I nostri sfoggiano un look total white, quasi a ripescare le orme di una band misconosciuta come gli Angel -sì, proprio quelli di Greg Giuffria. Le vocals di Jakob Samuel meritano un doppio applauso per le intonazioni e le atmosfere che sanno creare, e pure le 4 grancasse con effigi di ogni membro della band, sfoggiate dal fabbro del rullante Christian Lundqvist, fanno molto glam. Bring Back The Night è travolgentemente teatrale imperniata su scansioni melodiche da brividi, sostenuta da cori paradisiaci con una chitarra che è un maglio possente che squarcia e ricuce le vostre orecchie in estasi. A proposito di incantesimo, Joey Tempest fa la sua apparizione in Your Time Is Now, break soffice ed elegante che completa a meraviglia il caleidoscopio del talentuoso scrigno a nome di Jakob Samuel, Henrik Bergqvist, Pontus Egberg e Christian Lundqvist. Ultima nota, Tobias Lindell (già con Europe e Mustasch) ha mixato le tracce di questo ennesimo capolavoro. Performocracy è un disco pazzesco, oggi i Poodles non si possono ignorare, sarebbe da masochisti con turbe mentali. Un consiglio, andatevi a recuperare i predecessori di questo platter e poi potrete penetrare a fondo la loro essenza. The Poodles: semplicemente superiori a tutto e tutti. Grazie di esistere guys!



VOTO RECENSORE
93
VOTO LETTORI
50.22 su 50 voti [ VOTA]
jaw
Venerdì 9 Febbraio 2018, 22.00.12
37
Anche per me il voto e' alto, ma c e' chi dice che il recensore ha ragione. Io darei 90 al primo Metal Will stand tall, gli altri a scendere, anche se rimane una band sempre godibile, forse sono i suoni che sono un po troppo puliti per me, il primo appunto era piu' calibrato degno di m.monroe
paolo
Lunedì 15 Agosto 2011, 12.06.08
36
bell'album, originiale. continuo ad ascoltarlo e non mi prende a noia. anzi ad ogni ascolto aumenta il piacere. si distinguono dalla massa ed è proprio di questo che sono alla ricerca. meritano tranquillamente un 90
caan 74
Mercoledì 25 Maggio 2011, 21.23.36
35
Poche balle ragas!!! i poodles sono una grande band!!! l'album se non merita 93 merita almeno 85, 90!!! per me si spingono ancora avanti nel loro percorso e sperimentano senza ripetersi!!!!! se poi avete perso o non conoscete gli album precedenti.....andate ad ascoltarveli in ordine d'uscita!!! i poodles sono assolutamente coerenti e senza intaccare i nomi storici si puo' dire che rappresentano anche loro il futuro dell'hard rock!!!!! : )
Dave Insane
Venerdì 29 Aprile 2011, 2.04.50
34
io sto con Maurillio, a me sto album annoia e basta, entusiasmo ingiustificato; ma guai a sentirsi presi in giro, leggo con piacere tutte le vostre recensioni che posso e mi aiutano molto a formare meglio le mie idee sul metal. (soltanto, se poteste stare un po' più bassi coi voti e utilizzare quelli sopra il 90 per i grandi capolavori)
Frankiss
Martedì 26 Aprile 2011, 12.41.56
33
a chi lo dici....ma credo che se qualcuno ci fa passare come un sito scorretto che prende in giro i lettori...beh qualcuno ha da farsi sentire...quindi...qualcuno pretenda DELLE SCUSE...da chi pensa di poter dire e fare tutto ciò che gli pare....
Zarathustra
Martedì 26 Aprile 2011, 12.06.43
32
Direi che abbiamo annoiato abbastanza con questa polemica, che qui chiudo.
Frankiss
Martedì 26 Aprile 2011, 12.02.53
31
@XXX Tu mi sa che non x capisci l'italiano e nemmeno i più basilari dei concetti: puoi criticare rece, voti, quanto ti pare e piace..ma nn ti azzardare mai più a darmi dello scorretto nei confronti dei lettori o di accusarci di prendere in giro i fruitori del sito..altrimenti farò in modo che tu qui venga bandito da qui..intesi?? e se fossi una persona con un minimo di sale in zucca, ma sopratutto corretta, cosa che hai dimostrato di non essere, chiederesti scusa a chi gestisce il sito, a chi ci scrive e sopratutto a chi lo legge ogni giorno..e per fortuna sono in tanti ad aver capito che qui si lavora duro e sodo per fornire un prodotto d'eccellenza e non per prendere per il culo nessuno!!
XXX
Martedì 26 Aprile 2011, 7.25.20
30
Frankiss, io continuerò a commentare a mio piacimento tutto ciò che voglio, se non accetti le critiche non è un problema mio. Se un voto troppo alto lo reputo una presa in giro, è mio diritto farlo presente. La tua reazione è scomposta ed infantile.
Maurilio
Lunedì 25 Aprile 2011, 21.04.23
29
Bah,sará che a me di Hard Rock sono sempre piaciuti mostri sacri come Scorpions, Whitesnake e Thin Lizzy, ma questo gruppo non mi dice nulla e li ignoro volentieri. Io tutto questo capolavoro non ce lo vedo per niente, poi de gustibus.
Frankiss
Lunedì 25 Aprile 2011, 20.17.00
28
@XXX Ultima cosa...la prossima volta che metti in dubbio la mia coerenza e sincerità verso i lettori....come dimostra la mia militanza su queste pagine..fammi un favore.....vai a giocare a fare il sapientino in altri luoghi!! Inutile dire che da me non riceverai più nessuna risposta a fronte di accuse deliranti! farewell ...adios...a non sentirti...
Frankiss
Lunedì 25 Aprile 2011, 20.13.06
27
XXX probabilmente non sai esprimerti in italiano compito...quindi se rileggi il tuo messaggio e sopratutto il mio capirai...se nn sei in grado di farlo evita di scrivere castronerie....e sopratutto evita accuse infamanti come hai lanciato...Se ti da tanto prurito fastidioso la mia rece hai solo da non leggerla.....non predicare da nessun pulpito....e smettila di accusare ingiustamente...se poi gli articoli e le rece che pubblichiamo sei convinto, erroneamente, che prendano in giro i lettori, cosa che mai abbiamo fatto e mai faremo come deontologia professionale..quella giù in fondo a destra è la porta..puoi anche usarla...per sparire. Per me il discorso termina qui!!!
stefano
Lunedì 25 Aprile 2011, 18.53.08
26
Belle canzoncine che rimangono impresse per due o tre giorni. 93 a questo album è veramente esagerato. Oggi ormai si grida al capolavoro ogni 10 minuti, la cosa è triste perchè già si vendono pochi album se in più si va dietro ai recensori (che giustamente danno il loro voto) dello stesso album alcuni danno bei voti alcuni pessimi..... e chi acquista a scatola chiusa ormai ? Nessuno. Il voto è una cosa nemmeno da considerare, io lo abolirei. Comunque un 70 se lo meritano perchè come ripeto i pezzi sono buoni tutti e già qui andiamo bene ma chi ha un pò di orecchio allenato dagli anni di hard rock capirà presto che qualcosina in giro di simile si era sentito 20 anni fa.........
XXX
Lunedì 25 Aprile 2011, 11.16.04
25
Non mi interessa. Per me 93/100 a questo disco è, ribadisco, una presa in giro. Mi spiace che vi dia fastidio ma è la mia opinione riferita ESCLUSIVAMENTE a questo articolo. Quando c'è stato da elogiare con termini entusiastici delle vostre recensioni, non ho esitato a farlo.
XXX
Lunedì 25 Aprile 2011, 11.13.09
24
Khaine: Ovviamente nel mio discorso non consideravo esclusivamente i dati dei supporti fisici.
Lizard
Lunedì 25 Aprile 2011, 11.12.30
23
Criticare è sempre lecito ed anzi è auspicabile avere un confronto, offendere dicendo che prendiamo in giro la gente, un po' meno, se permetti.
Khaine
Lunedì 25 Aprile 2011, 11.08.46
22
@XXX: vallo a dire a chi lo fa di mestiere, poi ne riparliamo
XXX
Lunedì 25 Aprile 2011, 11.05.48
21
"niente relax..anzi attacco a tutto spiano." Molto maturo complimenti. IO non ho affatto commesso nulla di grave nei confronti dei lettori (tu puoi dire lo stesso?), ho solo criticato in maniera leggermente colorita il voto, che reputo decisamente eccessivo che dai a questo discreto disco, che, secondo il mio personale parere, valutare con 93/100 è una PRESA IN GIRO. Questa è la mia opinione, e come tu sei libero di esprimere giudizi entusiastici sul disco, è mio sacrosanto diritto criticare nei termini che ritengo più opportuni.
XXX
Lunedì 25 Aprile 2011, 10.56.17
20
Falso, se si vanno a vedere i dati, il numero di dischi venduti non è inferiore a quello di 10, 20 o 30 anni fa, però ci sono troppe più band.
Khaine
Domenica 24 Aprile 2011, 19.53.16
19
Vorrei aggiungere che sfortunatamente sono anche finiti i tempi in cui i dischi si acquistano, e quindi si ascoltano.
Frankiss
Domenica 24 Aprile 2011, 19.28.41
18
Se tu dici certe cose...di una certa gravità per un sito come il nostro...nei confronti dei lettori...niente relax..anzi attacco a tutto spiano..per il resto sono d'accordo con te....ognuno può scegliere fonti, idee, media dai quali attingere per scegliere se comprare o meno un disco. Senza animosità..c-ya!
XXX
Domenica 24 Aprile 2011, 10.54.02
17
Fortunatamente sono finiti i tempi in cui i ragazzi potevano basarsi solo sulle recensioni, per scegliere i dischi da acquistare!!! Viva il progresso!!! Ribadisco, disco gradevole, ma il voto è eccessivo. Relax!
Frankiss
Sabato 23 Aprile 2011, 17.17.01
16
@Gabriele......esatto.....è solo questione di apertura mentale...esiste qualcosa al mondo di puramente oggettivo?
Gabriele
Sabato 23 Aprile 2011, 17.13.48
15
Questa fissa di credere che tutto ciò che viene scritto da un recensore deve essere preso per oro colato, proprio non la capisco. Ragazzi la musica non è scienza, non esistono pareri univoci. La recensione è uno spunto, poi: sei d'accordo? Bene. Non sei d'accordo? Bene lo stesso, adesso sai che i tuoi gusti non coincidono con quelli del recensore e leggi ciò che scrive con la necessaria distanza. Minchia, non mi sembra così difficile. Poi se si è così diffidenti e ci si fida solo di se stessi oggi esiste una bella cosa, che si chiama Youtube, tramite la quale si può giudicare se l'acquisto di un album valga o meno la pena. Vivi e lascia vivere, diceva qualcuno.
Frankiss
Sabato 23 Aprile 2011, 15.20.04
14
XXX bravo..certo...io/noi di Metellized prendiamo in giro i ns lettori.....prima di parlare innestare il cervello..please.....qui nessuno si fa gioco di nessuno chiaro? Può non piacerti, puoi non essere d'accordo con rece e voto....ma non permetterti di esprimere un giudizio come hai espresso qui sotto...chiaro?
XXX
Sabato 23 Aprile 2011, 11.00.36
13
93?!?!? Ma stiamo scherzando?!? Non è male ma più di 70 non merita... Allora i nuovi di Whitesnake e Kink Kobra sono da 200!!! Ahahah!!! Ragazzi non vi fate prendere in giro.
luci di ferro
Giovedì 21 Aprile 2011, 23.30.48
12
Raw & Wild: 80, TrueMetal: 83. Lo ascolterò sul tubo
Frankiss
Giovedì 21 Aprile 2011, 17.39.47
11
Flag....de gustibus....a me esaltano davvero...
Flag Of Hate
Giovedì 21 Aprile 2011, 17.10.52
10
Non voglio fare i rompiscatole, ma devo dire che non condivido per nulla l'entusiasmo che trasuda dalla recensione. Voglio dire che si, sono bravi, ma leggendo il primo paragrafo pare che siano i nuovi Dei scesi in terra, mi pare eccessivo. Poi i gusti sono gusti, ma proprio non mi dicono nulla di così trascendentale. In definitiva, sento di sottoscrivere l'opinione di Andrea Vizzari, più di 75 non riuscirei a dare. Tutto ciò IMHO, naturalmente!
Loco
Giovedì 21 Aprile 2011, 17.04.02
9
Non li conoscevo, è tutto il pomeriggio che guardo i loro video su youtube!!!!!! Sono veramente fortissimi!!!!!!!! Hai ragione Frankiss, in ambito Hard Rock non ce ne sono di gruppi usciti negli ultimi anni alla loro altezza!!!!
Frankiss
Giovedì 21 Aprile 2011, 14.24.07
8
Swanee...la tua è un'opinione personale, la rispetto ma nn la condivido....I Bonfire, che conosco dal 86 quando pubblicarono il loro debut album e che vidi al Prego di Milano due anni dopo, hanno arrangiamenti e melodie superiori ai poodles? beh proprio no...
SWANEE
Giovedì 21 Aprile 2011, 13.42.01
7
Sono molte le band superiori ai Poodles nelle melodie , vedi i Vega, Miss Behaviour, Bonfire, Bad Habit, White Widdow ecc... secondo me. I Poodles sono solo più pompati delle bands sopra citate. Ma in confronto ad altre bands pompate, come lo sono ad esempio Heat e Wet , i Poodles, per quanto mi riguarda, ne escono con le osse rotte....
Frankiss
Giovedì 21 Aprile 2011, 1.14.36
6
errore, scusate.....abbiano la genialità di arrangiamenti e di gusto per melodie non dozzinali come fanno i Poodles...scommessa aperta guys!!
Frankiss
Giovedì 21 Aprile 2011, 1.11.31
5
grazie Andrea per i complimenti alla rece....Ritengo gli album della band in questione davvero straordinari...poi ad ognuno il proprio gusto e giudizio personale...ciò che posso dire è: sfido chiunque a portarmi altre due band che abbino la genialità di arrangiamenti e di gusto per melodie non dozzinali come fanno i Poodles...scommessa aperta guys!!
Andrea Vizzari
Giovedì 21 Aprile 2011, 0.51.46
4
Comunque dimenticavo, ottima recensione!!
Andrea Vizzari
Giovedì 21 Aprile 2011, 0.51.21
3
Un bell'album indubbiamente, ma 93 credo sia molto esagerato. Il debut era più fresco e interessante e con più idee innovative. Questo performocracy a mio avviso manca di mordente, non c'è un punto cosi immensamente alto o una canzone così esplosiva..sono tutte sul medio buono da 7-8 senza fiammate particolari. Così come credo sia esagerato definirli la miglior band di hard rock dell'ultimo lustro..a paragone in due soli album secondo me gli H.E.A.T. hanno fatto ben di più!!
luci di ferro
Giovedì 21 Aprile 2011, 0.32.33
2
metallus: 75, metal.it: 70, hardsounds: 50. Prima di andare dal mio negoziante, lo ascolterò sul tubo.
Lament
Mercoledì 20 Aprile 2011, 19.54.14
1
Interessante, li ascolterò senz'altro!
INFORMAZIONI
2011
Frontiers Records
Hard Rock
Tracklist
1: I Want It All
2: Until Our Kingdom Falls
3: Father To A Son
4: I Belive In You
5: Cuts Like A Knife
6: As Time Is Passing
7: Love Is All
8: Your Time Is Now
9: Action!
10: Bring Back The Night
11: Vampire’s Calling
12: Into The Quiet Night
13: Don’t Tell Me
Line Up
Jakob Samuel - vocals
Henrik Bergqvist – guitars
Pontus Egberg – bass
Christian Lundqvist - drums
 
RECENSIONI
90
93
70
ARTICOLI
18/04/2015
Intervista
THE POODLES
La differenza sta nei dettagli
11/10/07
Intervista
THE POODLES
Parla la band
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]