Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Armored Saint
Punching the Sky
Demo

Lazy Legs
Moth Mother
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

30/10/20
ARKHERON THODOL
Rituals of the Sovereign Heart

30/10/20
CURIMUS
Garden of Eden

30/10/20
THEM
Return to Hemmersmoor

30/10/20
DEEP RIVER ACOLYTES
Alchemia Aeterna

30/10/20
OCCULT BURIAL
Burning Eerie Lore

30/10/20
STALKER
Black Majik Terror

30/10/20
VISIONS OF ATLANTIS
A Symphonic Journey To Remember

30/10/20
SVARTSYN
Requiem

30/10/20
STORMBRINGER
Stealer of Souls

30/10/20
URIAH HEEP
Fifty Years in Rock

CONCERTI

30/10/20
ULVEDHARR + GUESTS
DRUSO - RANICA (BG)

30/10/20
OTTONE PESANTE
INK CLUB - BERGAMO

30/10/20
HELLUCINATION + NEBULAE
TRAFFIC CLUB - ROMA

31/10/20
DEATHLESS LEGACY + DAMNATION GALLERY
CRAZY BULL CAFE' - GENOVA

31/10/20
OTTONE PESANTE
IL CASTELLO - PARMA

31/10/20
CLAUDIO SIMONETTI`S GOBLIN + VICOLO INFERNO
LOCOMOTIV CLUB - BOLOGNA

02/11/20
SCOTT STAPP
NEW AGE CLUB - RONCADE (TV)

03/11/20
FIT FOR A KING + GUESTS
CIRCOLO SVOLTA - MILANO

04/11/20
W.A.S.P. (CANCELLATO)
HALL - PADOVA

05/11/20
W.A.S.P. (CANCELLATO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

Epsilon - Truly Yours And In Love
( 1819 letture )
Arrivano al debutto anche gli Epsilon (oddio che moniker!!!), e ci propongono un classico death metal di spirito novantiano con voce monotematica e aperture melodiche abbastanza scontate. Un prodotto ben suonato e con una buona produzione, che pur godendo di alcuni buoni riffs non riesce a colpire più di tanto.
Sarà anche colpa di momenti melodici "scolastici" ma i brani dopo un po' iniziano ad annoiare. Si passa in un batter d' occhio da momenti chiusi e intransigenti ad aperture che rasentano pericolosamente il pop, ed il tutto alle volte innervosisce. Un prodotto frutto di un discorso musicale ancora eccessivamente acerbo, nel quale si sente ancora troppa puzza di latte e talvolta di altro. Come nella traccia Foxy Knoxy, un pezzo davvero brutto, un mix tra musica pop, death metal e tanta tristezza. Degno per pogare zuppi di vino e privi di vergogna durante una sagra della porchetta.
Ai nostri purtroppo mancano alcune basi su come sviluppare le idee, sembra quasi che non abbiano mai ascoltato, ad esempio, gli Slayer; le linee melodiche non risultano mai cattive nè accattivanti. Alle volte provano a scimmiottare i Dark Tranquillity, riuscendoci magari anche in parte, ma non è sufficiente a risollevare le sorti del platter. Non conosco l' età dei componenti, ma spero per loro sia molto bassa. Solo così potrei sperare in una loro evoluzione ed in parte comprendere anche la loro impostazione musicale.
E adesso sono anche un po' rock (Them Dead)... picciotti decidetevi, ne va anche della mia sanità mentale, cosa e come volete suonare?
No, mi dispiace non c'è niente da fare, parti troppo banali si susseguono per tutto il platter, mancando spesso di nerbo e maturità. La tecnica dei musicisti non è niente di speciale, e forse anche per questo appaiono numerosi limiti in fase di scrittura e gli sviluppi non sono mai coinvolgenti al punto giusto. Il finale di Schwertransport, ad esempio, mi ha rovinato la giornata. Il brano migliore è l'ultimo, davvero un senso di liberazione.
E dire che il primo brano non era proprio male, tutto sommato scritto con criterio, con un buon riffone portante (che forse mi richiama un po' troppo i Cannibal) e delle melodie carine sino all' assolo vanificatore: avete presente il primo assolo di chitarra, quello che avete suonato a 15 anni, nel quale per fare gli sboroni avete usato la tecnica del tapping? se volete lo potete risentire e tornare per un attimo ragazzini.
Giunto al terzo ascolto di fila dell'album il mio giudizio non cambia, ma la mia barba stranamente è cresciuta di un paio di millimetri. Funzionasse anche per i capelli terrei questo album sempre nel mio lettore mp3. Al quarto ascolto inizio ad avere un principio di orchite. Al quinto mi domando se sappiano che esistono, ad esempio, le armonizzazioni per quinta. Al sesto sento echi di tarantella nel ritornello di Foxy Knoxy e mi viene voglia di alzarmi dal divano ed iniziare a saltellare per il soggiorno muovendo le mani come tricche e ballacche.
A tratti passabile, ma anche a tratti irritante, potete anche tranquillamente evitare di ascoltare questo debutto.



VOTO RECENSORE
50
VOTO LETTORI
19.41 su 17 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2011
Refused Rec.
Death
Tracklist
01 - Corazon ardiente
02 - Come Pain Come
03 - Lady Shaver
04 - (As Long As You) Submit To Supremacy
05 - Foxy Knoxy
06 - Cicatrix Dolorosa
07 - As The Sea
08 - Them Dead
09 - Schwertransport
10 - La Boum
Line Up
Krise - Vocals
Jorgo - Guitar
Freaky - Guitar
Mecki - Bass
El - Drums
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]