Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Trivium
In the Court of the Dragon
Demo

Slowpoke
Slowpoke
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/10/21
VADER
Blitzkrieg in Texas: Live 2005

22/10/21
FERAL SEASON
Rotting Body in the Range of Light

22/10/21
PHANTOM FIRE
The Bust of Beelzebub

22/10/21
NECROFIER
Prophecies of Eternal Darkness

22/10/21
DREAM THEATER
A View from the Top of the World

22/10/21
CRADLE OF FILTH
Existence is Futile

22/10/21
MASSACRE
Resurgence

22/10/21
COGNOS
Cognos

22/10/21
SIXX A.M.
Hits

22/10/21
DRACONICON
Dark Side of Magic

CONCERTI

21/10/21
H.E.A.T
LEGEND CLUB - MILANO

22/10/21
FULCI + HELSLAVE
DEFRAG - ROMA

22/10/21
WIEGEDOOD + PORTRAYAL OF GUILT
BLOOM - MEZZAGO (MB)

22/10/21
ANGEL MARTYR + HUMAN DECAY + SINISTER GHOST + COTARD SYNDROME
VEGAS - VIAREGGIO (LU)

23/10/21
HYPERION (ITA) + GENGIS KHAN
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

23/10/21
FULCI + CRAWLING CHAOS
CIRCOLO DEV - BOLOGNA

24/10/21
TOTAL RECALL + FULCI + RISE ABOVE DEAD
LEGEND CLUB - MILANO

29/10/21
LABYRINTH
DRUSO - RANICA (BG)

04/11/21
MICHAEL SCHENKER GROUP
AUDIODROME LIVE CLUB - MONCALIERI (TO)

05/11/21
DISTRUZIONE + NEID + NECROFILI
TRAFFIC LIVE - ROMA

Inferno Sci-Fi Grind`n`Roll - Inferno Sci-Fi Grind 'n’ Roll
( 4506 letture )
Prima di cominciare la mia collaborazione con questo sito immaginavo che, con l' aiuto del tempo e del lavoro, avrei potuto trarne grosso giovamento; ad esempio conoscendo persone che condividessero il mio interesse per la musica oppure conoscendo nuove band, nuovi modi di fare musica, oltre alle opinioni dei lettori ed ad un mucchio di altre belle cose. Ciò nonostante non avrei davvero mai immaginato di poter annoverare tra le conseguenze del lavoro su una webzine quella di iniziare ad ascoltare un po' più di musica italiana. Naturalmente non mi riferisco ai nostri (eroici!!!) portabandiera sui mercati dell' America Latina o della Spagna (Gigi D' Alessio, Ramazzotti & co.) o di altri paesi diciamo non proprio "trainanti" sulle scene del rock internazionale, ma mi rifersco all' "underground" del nostro metal, che è un po' come dire all' "underground dell' urderground" italiano. La maggior parte di queste buone band ci fanno omaggio dei loro demo, altre di dischi e promo autoprodotti, alcuni davvero validissimi. E' questo il caso degli Inferno Sci-Fi Grind 'n’ Roll, una band romana attiva sulla scena undergruond capitolina già da tempo e spesso impegnata nei (per lo più) piccoli locali che concedono spazio alle cosiddette band emergenti nella capitale oltre che in numerose date in giro per la penisola e non solo. Gli Inferno sono un combo di 5 elementi (di cui chi suonasse a Roma avrà probabilmente già sentito parlare) ed hanno realizzato questo disco nel 2004, nello studio Hombre Lobo, gestito da alcuni di loro, curando da soli la lavorazione del disco (cosa degnissima di menzione) ed avvalendosi della collaborazione di quattro piccole etichette, oltre che delle loro indubbie capacità. La musica proposta è difficilmente classificabile (spesso è un ottimo segno), il gruppo si definisce un ensemble Grind N' Roll, e nelle 16 tracce proposte spazia senza imbarazzo dall' elettronica, al metal-core al grind, mostrando talento, "consapevolezza" tecnica ed un sacco di idee interessanti. Più o meno ad ogni traccia strumentale fa seguito una traccia elettronica in cui sintetizzatori e campionamenti fanno bella mostra di sé, ed il disco vive sull' alternanza tra i momenti "sintetici" sapientemente orchestrati dal "campionatore" Reeks e le scariche di grind-core degli altri 4 scalmanati che trovano un filo conduttore nello screaming "abrasivo" del vocalist (Giovane) e nelle ritmiche mai banali ed approssimative dell' ottimo Demian. Faccio volentieri un inciso su un paio di pezzi che mi hanno colpito particolarmente: Radiator #4 è un esempio di come la dissonanza non debba necessariamente condurre alla produzione di musica "caotica", ma possa al contrario generare un gusto del tutto originale nella melodia; ad un analogo livello di qualità compositiva si segnala l' ottima The Sorrows Of Young Moroboshi (chi aveva detto che l' unica cosa che non ha mai fatto male a nessuno è la cultura?). Il disco scorre gradevolissimo tra i due approcci menzionati fino all' ultimo brano Lowest Common Detonator, nel quale alle già sufficientissime qualità dei cinque Inferno si aggiungono le performance di una leggenda del Grind tricolore come Enrico Giannone e dell' ottimo sassofonista M. Alulli. Su questa band mi sbilancio volentieri ed arrivo a dire che potrebbero essere dei predestinati, se non riesce ad emergere una band così, mi sa che è meglio che lasciamo stare la musica in Italia e ci dedichiamo ad altro. Se gli Inferno Sci-Fi Grind 'n’ Roll capitano dalle vostre parti ovunque siate, non perdetevi questa band. Nemmeno la buona musica ha mai fatto male a nessuno.


VOTO RECENSORE
s.v.
VOTO LETTORI
42.46 su 41 voti [ VOTA]
49%
Mercoledì 23 Dicembre 2009, 1.33.54
1
.. complimenti anche a te per la sensibilità. è una delle migliori recensioni di quest'album (che adoro)
INFORMAZIONI
2004
Donna Bavosa, Shove, Bar La Muerte, Escape From Today\Audioglobe
Advanced Metal
Tracklist
1) Me Vs The Incredible Hulk
2) Radiator #4
3) The Sorrows Of Young Moroboshi
4) Triumvirate Of Lavonia
5) Pacifico's
6) (Kinky Party With) The Monster
7) Dinseytomb
8) Lowest Common Detonator
Line Up
Giovane: howlings and formulas
V Fisik : riff bonanza
Reeks : synthetic assault
Dan : chainsaw bassacre
Demian : turbobeats
E. Giannone : additional vocals
M.stro M. Alulli : sax
 
RECENSIONI
s.v.
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]