IN EVIDENZA
Album

Overkill
White Devil Armory
Demo

Kalidia
Lies` Device
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

28/07/14
BASTARD FEAST
Osculum Infame

28/07/14
HEIDRA
Awaiting Dawn

28/07/14
BLACK BOOK LODGE
Tûndra

29/07/14
SOS
Strength And Conditioning

01/08/14
ALESTORM
Sunset On The Golden Age

01/08/14
AVULSED
Carnivoracity (ristampa)

01/08/14
THOSE WHO BRING THE TORTURE
Piling Up

01/08/14
ELUVEITIE
Origins

04/08/14
JOHN GARCIA
John Garcia

04/08/14
COLUMS
Please Explode

CONCERTI

28/07/14
RED FANG + GUEST TBA
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

28/07/14
EVERGREEN TERRACE + ANYMORE + NOVEL OF SIN + AS IT RAINS
FREAKOUT - BOLOGNA

29/07/14
RED FANG + GUEST TBA
TRAFFIC LIVE CLUB - ROMA

30/07/14
FICULLE IN ROCK - DAY 1
ARENA PARCO PUBBLICO - FICULLE (TR)

30/07/14
EPICA + WIND ROSE
ANFITEATRO DELLE CASCINE - FIRENZE

31/07/14
TESTAMENT + GUEST TBA
ARENA GRANDI EVENTI - CAGLIARI

01/08/14
MALPAGA FOLK-METAL FEST DAY 1
CASTELLO - MALPAGA/CAVERNAGO (BG)

01/08/14
RHYME + ANEWRAGE + END OF A SEASON + THUNDER BOMBER + ANTIMONITOR + THE SEXPERIENCE
FUORI PORTA PUB - CAPPELLA DI CASALMAGGIORE (CR)

01/08/14
BLUE ROSE THRASH FEST
BLUE ROSE SALOON - BRESSO (MI)

02/08/14
MALPAGA FOLK-METAL FEST DAY 2
CASTELLO - MALPAGA/CAVERNAGO (BG)

Asgard - The Seal of Madness
( 3864 letture )
Gli Asgard, attivi dal 2004, sono una heavy metal band ferrarese che può vantare un paio di demo e alcuni concerti di apertura a band del calibro di Grim Reaper, Sabotage e Praying Mantis; dopo sette anni di attività ecco finalmente l’album di debutto: The Seal Of Madness, platter articolato in nove tracce di heavy nudo e crudo e accompagnato da un artwork davvero curioso e non molto comprensibile (lupi mannari, croci, lapidi, una macchina, teschi impalati, uno scheletro stregone e così via). Purtroppo, una volta finito l’ascolto, sarà proprio la copertina l’elemento maggiormente degno di essere ricordato, e ora cercherò di spiegarvi perché. Il quintetto estense dimostra di possedere delle buone capacità tecniche -su questo non c’è dubbio- e pure di saper creare qualche canzone dotata di un discreto “tiro” che potrà sicuramente ben figurare nelle esibizioni live. Al contempo, però, i nostri non riescono a farci capire cos’abbiano di diverso rispetto a tutto il sottobosco di gruppi heavy emergenti; insomma, una band come tante altre, senza particolari difetti ma priva di spunti originali ed entusiasmanti. Porgo quindi una domanda agli Asgard: perché il pubblico dovrebbe scegliere voi e non un’altra band heavy? Con tutta onestà e senza voler essere offensivo o provocatorio, io non riesco a trovare risposte convincenti.

Le tracce sono costruite discretamente, strutture solide, semplici e molto prevedibili, con i ritornelli che ritornano proprio quando te li aspetti; sembra di essere dei veggenti durante l’ascolto di The Seal Of Madness, si sa già cosa arriverà di lì a poco, non c’è mai una scelta particolare e imprevedibile, quel tocco in più che distingue una band dalla massa. Le chitarre fanno il loro mestiere, tecnicamente sono ineccepibili ed alcuni assoli sono anche di buon livello, ma ripetono riff vecchi come il metal; basso e batteria meritano qualche lode in più poiché riescono a conferire una solida struttura portante ai vari pezzi. Un discorso a parte va invece riservato alla prestazione di Federico Mazza: la voce c’è tutta, è potente e può vantare una buona estensione ma non riesce mai a convincere del tutto. “La potenza è nulla senza controllo” recitava un famoso slogan, che prendo in prestito per l’occasione. Ecco, alla voce di Mazza manca il controllo: spesso esagera, “sbrodola” o piazza acuti forsennati laddove forse sarebbe preferibile qualcosa di più grave e tranquillo, finendo, talvolta, per risultare stucchevole. Ed è un vero peccato perché è innegabile che il ragazzo abbia delle ottime potenzialità canore -è come avere la fortuna di possedere una Ferrari…..e non saperla guidare. Purtroppo le note dolenti non sono ancora terminate, devo ancora parlare dei testi. Solitamente non perdo troppo tempo a sindacare sulle qualità dei testi o delle tematiche trattate, ma in questo caso non posso esimermi. Ecco una piccola selezione di perle testuali, tratte da vari brani dell’album:

“Madness arrived, I need metal tonight
Girls, alcohol, is foaming my mouth
A leather jacket is growing on my skin”

“Look at the victims crying out in the night,
You won’t survive to our fury of the night”

“There’s no time to cry
Follow our solos
Headbang ‘till you die”


Ha ancora un senso proporre roba simile nel 2011, specie se si tratta di un debut album? Ai posteri l’ardua sentenza.

In conclusione, è con grande amarezza che mi vedo costretto a bocciare il lavoro offerto dalla band (amarezza resa ancora maggiore dall’italianità del gruppo). Le basi però ci sono ragazzi, ora dovete dare un tocco personale a ciò che fate, non riproporre schemi, ritmi e tematiche che ormai conosce chiunque. E poi, con delle copertine così…siete già sulla buona strada. Buona fortuna.



VOTO RECENSORE
56
VOTO LETTORI
60.78 su 141 voti [ VOTA]
Marco V
Venerdì 13 Giugno 2014, 1.55.31
107
I gusti sono gusti...ma per me questi ragazzi sono incredibili. Se voglio ascoltare i Mr.Big o gli Atheist ascolto loro, ma se voglio dello speed metal sono gli Asgard che ascolto! Sono già tutti abbastanza bravi e hanno margini di miglioramento mostruosi I testi sono assolutametne geniali se si ha la giusta dose di autoironia per comprenderli fino in fondo. Infine, a parer mio, trovare ciò di cui ho voglia -cioè genuino e sano SPEED METAL- è un pregio enorme non un difetto. Ascolto prog, folk e flamenco, ma se voglio dello speed metal io voglio questo. Grandi ragazzi, per favore continuate così
Andy '71 vecchio
Venerdì 9 Agosto 2013, 9.50.32
106
Anche secondo me questa rece e voto non quadrano....Ok i gusti,però questi ragazzi mi sembrano in gamba,soprattutto il cantante Federico,il quale secondo me ha una voce pazzesca che in più volte mi ha ricordato Kiske/Tate un pò più aggressivi,se si permettono a volte i grandi di strafare,figuriamoci un ragazzo talentuoso al primo disco....Poi i pezzi mi sembrano belli,certo non inventano nulla di nuovo,e chissenefrega!!! Non è che SEMPRE bisogna cercare qualcosa di nuovo e cercarla in un gruppo di puro metal poi,non sempre ha senso.Detto questo,suonano bene e hanno buoni pezzi,per me un 75 ci sta tutto!Questo è HM e questi ragazzi questo vogliono suonare,e ci riescono,punto.Dovranno affinarsi ecc,e col tempo ed impegno se vorranno potranno farlo.
Envenomed666
Venerdì 14 Giugno 2013, 20.13.28
105
Premettendo che non ha senso che io esprima la mia opinione su un album, che ritengo comunque discreto, che non sia affine alle sonorità che amo, credo comunque che questa sia una pagina brutta e sporca della scena italiana (e per pagina intendo questa discussione). Da anni oramai noi metallari siamo sempre stati in prima linea a buttare merda addosso alle persone che non ci capivano, che ci definivano sporchi e cattivi e abbiamo sempre detto a parenti e ad amici "...io sono andato a vedere centinaia di concerti e non è mai successo niente, l'altra sera sono passato davanti ad un rave ed erano tutti là che si picchiavano". Ebbene se siamo stati in grado (oppure chi c'era ai tempi...) di creare una scena comunque forte e, ci tengo a dirlo, immortale per la nostra musica che amiamo non è di sicuro grazie a gente come questi gruppi qua, incapaci di saper cogliere ogni tipo di incitamento dalle recensioni, pronte solo a tirar su i frutti del loro (indubbiamente faticoso9 lavoro. gente così non fa altro che screditare ancora di più la scena italiana e tutti i gruppi che giorno dopo giorno cercano di elevare il loro livello per provare almeno in parte ad adeguarsi alla scena mondiale (è inutile dire che alle nostre orecchie la maggior parte delle volte arrivano per forza solo "disconi" perchè più distribuitii) dovrebbero fare in modo di non diventare così, pena la smerdata eterna e il disprezzo dic hi ci crede veramente.
Boris
Giovedì 9 Maggio 2013, 17.01.34
104
Un discone!
METALSTE
Venerdì 5 Aprile 2013, 11.53.50
103
Derisi da uno che di METAL non capisce un cono...di conseguenza la sua opinione è ALTAMENTE TRASCURABILE E DA IGNORARE! Anche a mia nonna fanno schifo gli ASGARD ahahaha ma almeno non scrive recensioni su siti metal
METALSTE
Venerdì 5 Aprile 2013, 11.49.45
102
RAVEN: IO SCRIVO COME MI GARBA
Fabio II
Giovedì 4 Aprile 2013, 13.27.23
101
Non capisco proprio perché se gli Iron compongono Can i play with madness, va bene, e gli Asgard invece vengono derisi. Ma per favore! Bravi ragazzi, saluti a Raven
Raven
Giovedì 4 Aprile 2013, 12.22.25
100
Caro MetalSte, potresti evitare almeno di scrivere in caps lock? Grazie.
METALSTE
Giovedì 4 Aprile 2013, 12.03.30
99
CARO FABRIZIO SCRIVI DI "PINC FLOI" E "DEVID BOVI" KE è MEGLIO AHAHAHAHA
METALSTE
Giovedì 4 Aprile 2013, 11.58.24
98
CHI HA SCRITTO E PUBBLICATO QUESTA IGNOBILE RECENSORE NON E' DEGNO DI PROFERIR PAROLA CIRCA UN'OPERA DI SFAVILLANTE E AFFILATO HEAVY METAL!
Guenda
Sabato 16 Febbraio 2013, 15.18.14
97
Fate schifo, tiratevela di meno!
Goldrake
Sabato 17 Novembre 2012, 18.53.32
96
Trovo la recensione, pur con tutto il rispetto, assai patetica e inspiegabile. Cosa vorrebbe dire, il recensore, "ora dovete dare un tocco personale a cio che fate" ?! Sinceramente, non capisco. Siccome la musica la suonano questi ragazzi, e non il recensore, i componenti della band sicuramente quello che fanno, lo fanno con passione e credendo nel loro lavoro. Recensioni di questo genere, mi fanno solo sorridere. Sic !!!
DrumThunder
Venerdì 19 Ottobre 2012, 22.06.40
95
Fanno la musica che gli piace e la fanno con il cuore e la passione..non lo possono fare? ci sono centinaia di band che fanno questo tipo di heavy/speed/power metal e per me loro sono bravi..non sono un patriotico e non voglio voglio sponsorizzarli solo perchè mi piacciono ma scusate la voce del cantante è meglio di tutte le voce di musica leggere made in italy: dovremmo essere fieri di questi ragazzi ma ognuno ha la propria opinione e la pensa come vuole e immagino che sia stato obbiettivo ' il ragazzo d'oro' ..voto 75 la solita minestra,ma speziata bene.
Oberyn Martell
Lunedì 30 Luglio 2012, 23.09.01
94
Ottimo disco, questo è heavy tamarro cazzo, non sono importanti i testi, la pronuncia, la grammatica cazzo, è importante solo il fatto che 'sti ragazzi sono potentissimi
Nickthrash
Lunedì 30 Luglio 2012, 19.52.26
93
Buon disco, che ascolto sempre con piacere. Gran voce e the age of steel è fantastica. 75/100
Delirious Nomad
Martedì 21 Febbraio 2012, 10.14.16
92
Che bello passare ore a leggere commenti litigiosi, nei quali il recensore viene devastato, il cantante del gruppo (che ne sa più di tutti) afferma che il suo è uno splendido disco, e gli altri perlopiù ripetono solo le qualità o solo i difetti...Nessuno è perfetto, magari la band dovrebbe accettare quelle (neanche tanto pesanti) critiche e migliorarsi invece che credere solo ai recensori positivi, poichè sicuramente il recensore è esperto quanto gli altri.
xXx
Lunedì 21 Novembre 2011, 10.35.54
91
56 a questo disco? evito di commentare che è proprio meglio! Questo è un signor album di HM!!!
Guido
Lunedì 21 Novembre 2011, 10.21.51
90
Premessa: gran disco e band mostruosa dal vivo. E' curioso avere una così grande differenza di vedute con l'estensore di questo articolo, al quale - mi viene da pensare - risulta indigesto il genere. Seguo concerti da trent'anni, da quando ho visto gli Iron Maiden fare da supporto ai Kiss con Paul di Anno alla voce. Ho visto di tutto e in tutto il mondo. Ho scoperto gli Asgard per sbaglio al concerto dei Raven lo scorso ottobre, erano uno dei gruppi che aprivano. Mi sono bastati tre pezzi per rimanere a bocca aperta: mai vista tanta energia e coesione in un opening act. Sezione ritmica solidissima e cantante stellare e impeccabile. Non essendo fans degli Agent Steel (più volte citate) il mio parametro sono Kiske degli Helloween, Bruce Dickinson, il primo Geoff Tate. Dal vivo non ce n'è per nessuno e non è un'eresia. Anche come presenza scenica siamo su livelli di assoluta eccellenza. Bon, incuriosito ho comprato il cd e l'ho ascoltato con cura. Ben registrato, ben suonato, un disco fresco, brillante, persino ruffiano in diversi passaggi. Uno di quelli che forse ascolterò tra 20 anni come il primo Holocaust, Angel Witch, Diamond Head, i TygersOf PanTang di Wild Catz, il primo Motley Crue..o NArita dei RIOT. Dischi storici ora ma quando li ascoltavi la prima volta trent'anni fa ti colpivano perchè trasformavano l'ingenuità di fondo in carica emozionale grezza sincera e travolgente. Gli Asgard non hanno probabilmente in programma di stravolgere il genere che suonano e di riscriverne i parametri ma lo reinterpretano con una naturalezza straordinaria. Federico Mazza, il cantante è clamoroso: fatevi un favore, andate a vederli dal vivo, andateci ORA e tra venti anni ne avrete ancora un bel ricordo. Se penso quanto possono ancora crescere mi vengono i brividi. Sono da poco andato a vederli (in contesti peraltro osceni come palco e mix) e mi hanno confermato l'ottima impressione. Mi pongo la domanda: perchè scegliere Asgard piuttosto che un altro gruppo? Perchè hanno tanta classe e carisma che non lo sanno neanche loro. Perchè un cantante così se lo sognano il 99% delle band in circolazione (e non parlo di studio: parlo di LIVE). Perchè fanno le cose "semplici" e gli riescono benissimo. Perchè se domani devo scegliere tra andare a vedere gli Anthrax o gli Asgard, vado a vedere gli Asgard. Perchè sono trascinanti. Per i miscredenti: non sono amico o parente; non sono di Ferrara; non conoscevo i ragazzi prima di averli visti suonare un mese fa. Considero il loro album un punto di partenza, una specie di best of, e per me possono fare il salto come i Metallica da Kill Em All (un disco banale dopo tutto... ma fresco ancora oggi) a Ride The Lightning.
old schhol
Sabato 30 Luglio 2011, 16.06.08
89
il recensore deve essere un adolescente brufoloso, il cui massimo della libidine è ascolrae metalcore.....io ho più di 45 anni, ho visto nascere il metal, questi ragazzi non saranno l'olimpo del metal, ma da molti anni non ascoltavo un disco così bello. Da grande fans degli Agent Steel (quelli veri di John Cyriss) ho trovato la voce del cantante stupenda, la musica molto simile, mi hanno emozionato. Invito il recensore a tornatre ad ascolatre i mega classici del tempo (warlord, Omen, Jag Panzer, Agent Steel, Manilla Road, etc) invece di stroncare un lavoro fresco e piacevole....
satanasso
Mercoledì 29 Giugno 2011, 17.02.46
88
ho letto solo ora le rece e l'allucinante sequela di commenti.... non ho ascoltato il disco e non ho alcuna intenzione di farlo poichè non intendo supportare in alcun modo persone così poco professionali..... mi spiego meglio: non ho motivo di dubitare della qualità musicale dell'opera, visto il tenore della maggioranza delle recensioni uscite sul web, ma quello che trovo pazzesco è il modo di porsi della band, talmente "matura" da non riuscire nemmeno a sopportare un giudizio negativo senza ricorrere ad insulti puerili e alla mobilitazione di amici e parenti....pessima figura ragazzi! e pessima figura anche di Mr. Benson, ammesso che fosse davvero lui....non era sufficiente spiegare che si è utilizzato un registro linguistico gergale (come posso presumere dai brevi estratti citati nei post) invece di ricorrere al turpiloquio? che tristezza.....se questa è la scena italiana, esterofilia a vita!!!
IL MAESTRO
Domenica 19 Giugno 2011, 11.53.38
87
non ho capito una cosa:LAVORO BOCCIATO???sicuramente non è un capolavoro,ma questi ragazzi di Ferrara han fatto un buonissimo album....il recensore da tante spiegazioni tecniche,critiche negative,alcune positive,ma in realtà non ammette che questo è HEAVY METAL e ben fatto!!!forse avran preso un pò da qualche gruppo,un pò da qualcun altro,ma l'album è ben strutturato!!!se iniziamo a bocciare piccole realtà che crescono,ALLORA INIZIAMO AD APPENDERE IL CHIODO AL CHIODO!Asgard bravi continuate così,potete soltanto crescere....una critica negativa?la copertina,ma è una piccola sottigliezza...L'IMPORTANTE E' LA MUSICA....VOTO 80!!!
Gianlux
Mercoledì 15 Giugno 2011, 22.19.29
86
Io gli do 70 solo perchè piace ad Alex. Ho ascoltato solo una canzone e mi piaceva, il disco non l'ho mai ascoltato
Ok
Mercoledì 15 Giugno 2011, 0.17.47
85
dopo averlo ascoltato a me non dispiace per nulla, mi sembra un lavoro onesto e ben fatto. un esempio di sonorita' heavy metal classico. gli darei un 65-68 tranquillamente
Fantaman
Martedì 14 Giugno 2011, 22.44.24
84
Incuriosito da tutte queste polemiche ho ascoltato l'album. Ottimo su tutti i fronti.Questo è vero HM. Non sarà un capolavoro ma invoglia all'ascolto. E per fortuna che ci sono ancora gruppi cosi nel 2011 direi io...
Dave Insane
Lunedì 13 Giugno 2011, 21.38.45
83
forse un pò banale come disco ma hanno fatto un buon lavoro in fondo, già è un miracolo che nel ferrarese esista una band così
AldKiller
Lunedì 13 Giugno 2011, 21.34.31
82
Se fossero stati tedeschi o svedesi non li avreste stroncati cosi pesantemente.
steeelvio
Lunedì 13 Giugno 2011, 17.53.38
81
album inutile, la voce è proprio fastidiosa. 56 è fin troppo.
Undercover
Lunedì 13 Giugno 2011, 12.20.12
80
Dopo aver letto una sequela di commenti definiamoli "altalenanti" nell'indicare questo disco come una ciofeca o un capolavoro, io mi pongo nel mezzo, il disoc è piacevole, la musica è un heavy metal classico, diretto di quelli che non hanno pretesa se non farti scapocciare e i testi, sì ok sono pieni di cliché ma non ci vedo nulla di male, oddio c'è tanto troppo di peggio in giro per una legnata "morale" su tale punto, neanche i Symphony X o gli Elegy per quanto progressivi possiedono dei testi filosofici degni di Kierkegaard o Nietzsche, qui si scivola forse sulla banalità ostentata ma sui brani per come proposti vanno bene, almeno per quanto mi riguarda. Insufficienza un po' più che ingenerosa.
enry
Lunedì 13 Giugno 2011, 11.49.46
79
Voto 9 su Metal Maniac. Ora, io non ho ascoltato il disco e quindi non mi pronuncio, ma da 56 a 90 c'è una bella differenza, che difficilmente può essere compensata solo dal de gustibus...
Sandro70
Sabato 11 Giugno 2011, 22.52.28
78
I testi socialmente impegnati sui diritti agli omosessuali gli lasciamo ai partecipanti all' europride. Io sono all'antica e preferisco dei bei testi maschilisti o meglio ancora, epici e battaglieri. Sul disco non mi pronuncio perchè non l'ho sentito ma mi sembra che le recensioni (questa a parte) siano tutte posiive e quindi mi sa che lo comprerò.
madrelingua irlandese (tarocco)
Sabato 11 Giugno 2011, 13.43.04
77
flag: io andrò fuori dopo una decina di pinte, ma a te ne basta mezza,,, eh eh eh..... ohhh bloody hell !!!
BILLOROCK fci.
Sabato 11 Giugno 2011, 13.36.16
76
sapete che vi dico..... vado ad ascoltarmi gli AC/DC ......OH YES.....
UriahFab
Sabato 11 Giugno 2011, 12.17.38
75
Secondo il mio parere dovete imprimervi nella testa queste precise parole: De gustibus non disputandum est. E' una questione di gusti ragazzi! C'è a chi può piacere un tipo di Metal "modernizzato" e c'è a chi piace l'Heavy Metal classico senza modernismi o fronzoli vari, e non reputo giusto stroncare una band dicendo che suona "roba vecchia", questo non lo posso tollerare. Una band va criticata in negativo quando suona male, non quando il genere che suona non è del vostro massimo gradimento. Quindi io personalmente sostengo questo disco, ma non venitemi a dire che gli Asgard non sanno suonare, sarebbe una boiata galattica (senza offesa). Recensori, vi do un consiglio, prima di stroncare un disco ponetevi questa domanda: Gli sto dando un giudizio negativo perchè è suonato male o perchè non mi piace? P.S. Prima si è parlato di Virgin Steele... che MITI!
Cerio
Venerdì 10 Giugno 2011, 21.33.53
74
Eh vabbè band mediocrè è esagerato! La tecnica non manca, i testi sono perfetti per il genere! Meritano un riconoscimento almeno per l'impegno... Il disco a mio parere è stupendo.
sardo
Venerdì 10 Giugno 2011, 20.05.23
73
appena ascoltato, davvero nulla di che. poi come al solito le band italiane mandano i fan e i parenti a fare casino e offendere. voto 50
Ubik
Venerdì 10 Giugno 2011, 18.53.37
72
Mazza quanti commenti per questa band mediocre!
Uriel
Venerdì 10 Giugno 2011, 18.50.49
71
@Flag of Hate: è evidente che chi non la pensa come te o il recensore, e invece apprezza questa band (quindi fan, etichetta, e critici "favorevoli") deve essere necessariamente stupido o fatto o tutti e due. chapeau
Autumn
Venerdì 10 Giugno 2011, 18.36.46
70
Solo per ricordare per l'ennesima volta che qua non si discute del tema di un testo ma della qualità con cui è stato svolto
Flag Of Hate
Venerdì 10 Giugno 2011, 17.41.20
69
"Un disco che sicuramente diventerà un pilastro dell'Heavy Metal Italiano" - "Merita 100" - "thrash, beer and fuck/start asgard attack!" Cero che giù da voi, a Ferrara, gli spacciatori dispongono di roba davvero pesante
Zarathustra
Venerdì 10 Giugno 2011, 17.26.38
68
@robocop: intervengo solo in quanto esperto di Virgin Steele. David DeFeis ha detto che se potesse tornare indietro non scriverebbe più "certi testi banali e stereotipati come Rock Me" - riporto a memoria da una conversazione telefonica.
Alex Ve
Venerdì 10 Giugno 2011, 17.13.57
67
"-forse alle donne e le moto preferisci i testi socialmente impegnati sui diritti agli omosessuali" - Questo è il tipico commento di uno a cui non la danno mai.
Raven
Venerdì 10 Giugno 2011, 17.12.34
66
Premetto che non ho ascoltato il disco e che ho 44 anni, ed ho quindi visto nascere il metal che -per quanto ho capito- fanno gli Asgard, (adesso sto ascoltando gli Hell), ma che significa dare del cretino ad uno che la pensa diversamente? La pensi in maniera difforme dalla recensione? lo hai potuto scrivere e pochi ti danno questa possibilità,usala con la dovuta educazione, esprimendo tesi e non usando insulti. Inoltre: i testi socialmente impegnati sui diritti degli omosessuali sono più che degni di attenzione, sicuramente più di quelli che parlano di moto.
Robocop
Venerdì 10 Giugno 2011, 17.07.12
65
AL RECENSORE: -"Ha ancora un senso proporre roba simile nel 2011?" allora tu stroncheresti un bluesman, un jazzista o un compositore di musica classica solo perchè è una proposta musicale "vecchia"? -Per i testi, tu stroncheresti i running wild perchè parlano solo di pirati, i Manowar perchè parlano solo di acciaio e correlati, i Cannibal corpse perchè parlano solo di putrefazione?Hai sentito i testi dei primi virgin steele? -Se tra tutte le recensioni questa è l'unica insufficiente,o sono tutti dei cretini o ce n'è uno solo... -forse alle donne e le moto preferisci i testi socialmente impegnati sui diritti agli omosessuali... AGLI ASGARD: continuate così, per uno che vi disprezza (tra l'altro sicuramente un udm!) 100 vi adorano!
UriahFab
Venerdì 10 Giugno 2011, 14.54.11
64
Un disco che sicuramente diventerà un pilastro dell'Heavy Metal Italiano, perchè non ha fronzoli e modernismi come molte band "heavy metal" di adesso. Riguardo alla tanto agognata "innovazione" penso che per proporre qualcosa di "nuovo" bisogna tornare alle origini, oramai il panorama Metal è giunto in un momento in cui più avanti non si può andare, perchè altrimenti il vero spirito dell'Heavy Metal viene smarrito. Questo disco ti proietta direttamente negli anni '80 al fianco di gruppi come gli Agent Steel, che, a mio parere, sono nettamente più genuini di molti gruppi che fanno Heavy Metal "modernizzato" e "innovato". Senza offesa, ma chi ha recensito questo disco non ha capito niente di cosa è l'Heavy Metal, ti consiglio di approfondire anche sulla miriade di gruppi che proliferavano negli anni '80 invece di stare tutto il giorno ad ascoltare i Bullet for my Valentine e la feccia analoga. Massimo rispetto agli Asgard che hanno avuto il coraggio di pubblicare nel 2011 un pilastro del VERO Heavy Metal! Asgard Attack!
Feanor
Venerdì 10 Giugno 2011, 13.00.31
63
Banali a partire dal nome.
DFV
Venerdì 10 Giugno 2011, 0.50.07
62
IMHO i discorsi di originalità, innovazione, personalità, etc. han cacato il cazzo. Volete la personalità? Ascoltatevi Fusion o che cazzo ne so; l'innovazione, nell'Heavy Metal, ha fatto più danni che cose buone. Ma cristo, sembra di ascoltare gli Agent Steel; cosa cazzo me ne frega dell'originalità..
Khaine
Venerdì 10 Giugno 2011, 0.04.32
61
Io invece, che a 60 commenti intervengo per la prima ed ultima volta, capisco benissimo il senso di tutto questo casino. Così come in calce ad un altro recente articolo ancora una volta, con una band italiana, amici, conoscenti e musicisti si schierano contro il recensore cattivo ed impreparato di turno, quasi per bilanciare con i propri insulti le legittime critiche di chi scrive. L'obiettivo di questi messaggi NON è di parlare della musica ma di screditare il recensore, come se ci si volesse vendicare di un torto subito o se si fosse presi dal panico: un atteggiamento tipico di persone che non sono solite bazzicare il presente sito internet (ed infatti commentano per la prima volta proprio in questa occasione) e che probabilmente non sono neanche abituati a vedere il lavoro dei propri amici elogiato o criticato pubblicamente. Io tutto questo lo capisco. Lo capisco e non me la prendo... però ragazzi sappiate che comportandovi così state facendo del male ai vostri amici. Rendetevi conto che non è questo il modo sano di promuovere l'underground, se proprio questo vi sta tanto a cuore (ma non ditemi che è così perchè vi potrei smentire in mezza frase
Cerio
Giovedì 9 Giugno 2011, 23.33.28
60
Non capisco tutte queste critiche a questo disco... L'ho ascoltato più volte e per me è un capolavoro. Questi ragazzi si spaccano il culo da ben 7 anni, ed ora una massa di ragazzi VERY TRUE critici del network improvvisati li sputtanano dicendo che i testi fanno schifo ed il loro sound non è "nuovo"? Mah! Merita 100!
Steel Oath
Giovedì 9 Giugno 2011, 21.05.32
59
Ciao ragazzi, non sono uso a lasciare post di commento nei siti, ma data la querelle verbale, più meno seriosa e più o meno sensata riguardo a "The Seal Of Madness", volevo dire la mia. Premetto che adoro il disco in questione (9/10 il mio voto) dato che ricalca perfettamente quello che cerco in un gruppo H.M. ovvero high pitched vocals adamantine, brani tirati, stop 'n' go fulminanti e solos al fulmicotone, il tutto suggellato da ritornelli che marchiano a fuoco chiunque si sia degnato di ascoltare col giusto umore il disco stesso. Chiaro è che personalmente, posso ritenere odiosi album di altri generi che esulano dal mio campo, solo poichè mi dà fastidio un certo tipo di sonorità artefatta, piuttosto che depressa, sguaiata e via discorrendo. Posso solo diire che dopo 15 anni di H.M. dal Doom al Thrash, con predilezione appunto per lo US Metal e Speed, sentire "The Seal Of Madness" mi ha fatto immediatamente ringraziare gli Asgard per la musica che hanno prodotto, dimostrando anche un netto miglioramento rispetto ai pur molto buoni demos. Mi dispiace moltissimo e mi riempie di "tristezza" veder trattato un gruppo di qualità (nostrano!) con tale approssimazione e leggerezza, adducendo scuse di non innovazione e testi schematici ed imprecisi (a questo proposito superfluo ribadire la mia estrema passione per i Sacred Steel). Detto ciò e concludo, non è nemmeno costruttivo che qualcuno della band intervenga con post scortesi verso il (re)censore di turno, ciononostante capisco la rabbia di chi ci ha messo 7 anni per arrivare al debut e venga trattato così, anche se i rislutati sono palesemente ottimi. Dai una recensione storta e tutte le altre stupende è una ottima media! Disciples kill at command!!!
golden boy
Giovedì 9 Giugno 2011, 20.18.41
58
il commento 57 resterà nella storia di metallized..fantastico..
Flag Of Hate
Giovedì 9 Giugno 2011, 19.17.00
57
Probabilmente il tanto vituperato "madrelingua Irlandese" è stato consultato dopo la sedicesima Guinness, e il "Professore di Sydney" è Crocodile Dundee.
Lizard
Giovedì 9 Giugno 2011, 19.05.26
56
Certo che... Deve essere proprio difficile scrivere "a me questo disco è piaciuto molto, trovo che sia un ottimo esempio di puro heavy metal e lo consiglio a tutti gli amanti di queste sonorità", senza sparare a zero e con argomenti del tutto risibili contro chi svolge una funzione critica del tutto propositiva, argomentata e seria. E' così difficile accettare una critica e dire "bene, ne prendiamo atto, la prossima volta faremo meglio"? Pensate davvero che possa far piacere dare un 56 -che è palesemente un voto di incoraggiamento, peraltro- piuttosto che un bell'80? Fratelli, sorelle ed amici contenti, un bell'applauso e avanti il prossimo. La recensione è provocatoria o siete voi che pensate di far pubblicità a questo gruppo con questi flame patetici? Ma avete letto le altre recensioni ai gruppi italiani? Vi siete presi la briga o sparate nel mucchio perché si parla dei vostri amici? Secondo voi è questo il modo di supportarli? Con queste figure ridicole dei professori di Sydney ed i madrelingua irlandesi a fronte di palesi ed incontestabili errori/orrori? Aiutateli a crescere musicalmente e concettualmente e poi vedrete che i giudizi espressi saranno ben altri. Roba da pazzi.
gae
Giovedì 9 Giugno 2011, 16.04.19
55
Se il tuo ultimo commento ne approfitto....scherzo. Anche il mio sarà l'ultimo; il 56 è frutto di delirio di onnipotenza
Zarathustra
Giovedì 9 Giugno 2011, 15.54.56
54
@gae: premetto che è il mio ultimo commento. 1) Dove vedete la provocatorietà in una recensione che si chiude con "buona fortuna"? 2) il discorso della nazionalità falso. Ripeto, forse da altre parti può essere capitato il contrario, che band italiane siano state spinte al di là dei loro meriti, ma a noi non cambia niente il passaporto di chi suona - perché dovrebbe dopotutto?
gae
Giovedì 9 Giugno 2011, 15.48.24
53
A me sembrano che i recensori, si sentano Dio in terra comunque sono d'accordo con queste parole"fossimo stati americani o tedeschi sono sicuro che sareste stati più generosi nei nostri confronti......o perlomeno più oggettivi". Domanda: ma le recensioni le fate provocatori di proposito per aumentare i commenti?
black flag
Giovedì 9 Giugno 2011, 14.22.34
52
però posso capire tutto, gusti personali ecc. però dire praticamente che l'unica cosa buona del disco è la copertina mi pare esagerato.
golden boy
Giovedì 9 Giugno 2011, 14.17.36
51
ah ah che divertente mettere commenti col mio nick..ridicoli..
BILLOROCK fci.
Giovedì 9 Giugno 2011, 14.15.38
50
io, problemi non ne ho, mi stanno pure simpatici, ma voto ancora il partito della gnocca, bernarda, fessa, ecc
golden boy
Giovedì 9 Giugno 2011, 14.12.09
49
sono gay
BILLOROCK fci.
Giovedì 9 Giugno 2011, 14.10.18
48
porca pupazza, flag, ma sei un rompi palle forte... critichi tutti!! ma pensa un pò a te stesso, prima !! eh che cavolo ooh, dai ragazzi,eh che siamo diventati ......
Richard Benson
Giovedì 9 Giugno 2011, 13.38.30
47
Allora, cani... i testi di questi ottimi Asgard li ho visionati e corretti personalmente IO,chiaro? Se non comprendete l'inglese non è affar mio, nè tantomeno del gruppo...SCHIFOSIIIII!!! ULTIMIIIIIIII
golden boy
Giovedì 9 Giugno 2011, 13.11.15
46
qualcosa mi dice che se avessi dato 90 al disco sarei diventato il miglior recensore del mondo e la mia età non sarebbe importata a nessuno.. comunque io non ho offeso nessuno nella recensione, anzi, ho cercato di fare i migliori auguri per il futuro della band, quindi non vedo il motivo di diventare così aggressivi e offensivi (forse ho toccato note dolenti?). infine il commento sul madrelingua irlandese ed il professorone di sidney è un pezzo di pura comicità. un corso di inglese 2 all'università mi basta e avanza per capire che l'inglese dei testi è pessimo, a tratti completamente sbagliato o senza senso. poi se volete essere i nuovi saxon ok, fate pure. tanto noi di heavy metal non capiamo un cazzo (almeno questa sembra essere una caratteristica comune sia a noi che voi, no?)
Kusanagi
Giovedì 9 Giugno 2011, 13.04.49
45
"io volevo lasciare che si rendessero ridicoli ancora un po'. Vabbè, fine della festa." va beh detto da te...
Mika
Giovedì 9 Giugno 2011, 12.55.36
44
@Zarathustra: come sempre sono inopportuno e rovino tutto.
Zarathustra
Giovedì 9 Giugno 2011, 12.51.34
43
Cavolo, Mika, hai "tanato" il mio obiettivo, io volevo lasciare che si rendessero ridicoli ancora un po'. Vabbè, fine della festa.
Kusanagi
Giovedì 9 Giugno 2011, 12.43.59
42
e comunque ormai New York è per cani e porci: i veri sofisticati vanno a Boston ognuno tira l'acqua al suo mulino sì ma manhattan ha sempre quel suo fascino
Mika
Giovedì 9 Giugno 2011, 12.42.58
41
@kusanagi: giusto per capire, chi scrive bene degli Asgard è un recensore vero, chi scrive male è un dilettante...interessante. A mio avviso fareste meglio a smetterla con queste argomentazioni, che oltre a farvi fare una brutta figura, rendono il tutto (band compresa, purtroppo) decisamente ridicolo e vergognoso. Se non siete in sintonia con la rece, argomentate, analizzate il prodotto in oggetto e fate una vostra analisi; tra l' altro Kusanagi, avendo sicuramente più di venti anni, dovresti riuscirci...scherzo ovviamente, non voglio offendere nessuno. Peace
Kusanagi
Giovedì 9 Giugno 2011, 12.42.15
40
Kusanagi, esattamente chi sei? Un membro degli asgard...? NO. mi sembra sufficiente. e come voi avete diritto di pensare che un disco non vi piace analogamente dall'altra parte si può pensare lo stesso per la recensione/i recensori. e i miei post non contengono alcuna accusa ma semplici constatazioni
thorondor
Giovedì 9 Giugno 2011, 12.40.55
39
la qualità per me sta nell'efficacia di un testo a livello di metrica di inserirsi in una strofa ed esplodere quasi a fondersi col suono nel ritornello...per quel che riguarda il fatto di alcuni recensori che pompano i gruppi italiani, se c'è qualità in questi non ci vedo niente di male è così in tutto il mondo, certo va mantenuta una certa obbiettività, non ho detto che sia un capolavoro ma almeno un discreto prodotto...capolavoro è il nuovo degli Holy Martyr e non lo dico perchè sono italiani!
Flag Of Hate
Giovedì 9 Giugno 2011, 12.40.18
38
A me sembra che l'unico che si arrampichi sugli specchi per difendere i suoi "beniamini" sei tu, riusciresti ad arrampicarti sul palazzo dell' ONU.... e comunque ormai New York è per cani e porci: i veri sofisticati vanno a Boston
Lament
Giovedì 9 Giugno 2011, 12.37.38
37
Kusanagi, esattamente chi sei? Un membro degli asgard, un amico, un fratello, la madre ultra protettiva? Sarei curioso di saperlo. I famosi recensori VERI, per quanto ne so io, sono stati in grado di fare errori, tanto per dirne uno, come distruggere i led zeppelin. Dal canto mio, non pretendo certo di essere considerato il vate dei recensori, ma gradirei ricevere un minimo di rispetto e critiche costruttive, invece di arrampicate sugli specchi e accuse piuttosto vigliacche. Se voi asgard non siete in grado di accettare delle critiche (o comunque di affrontarle con un minimo di stile) potete anche fare a meno di inviare i cd...
Kusanagi
Giovedì 9 Giugno 2011, 12.33.07
36
...del paesano
Kusanagi
Giovedì 9 Giugno 2011, 12.32.16
35
@ Flag Of Hate eh già noi poveri paesani bifolchi col forcone e tu sofisticato newyorkese...come no! comunque è scritto "a tratti diffamatoria", il che è diverso da quello che riporti tu. capisco che tu ti senta in dovere di difendere i tuoi "beniamini" ma chi ha voglia di rispondere può farlo benissimo senza farsi dare da te
Kusanagi
Giovedì 9 Giugno 2011, 12.27.19
34
veramente non ho detto che la qualità si misura in anni: ho fatto un discorso di credibilità ed esperienza che per forza di cose è necessariamente limitata. inoltre non pare evidente che tu abbia più titoli rispetto a qualsiasi altro ragazzo che ascolta musica e posta su blog e affini. studi canto da sei anni? bene. quasi come gli asgard. come dicevo non voglio sindare sul tempo, e mi spiace esser stato frainteso, ma vabbè. come dicevo recensori veri, e non appunto dilettani, si sono espressi ben diversamente. credo che "avanti un altro" tocchi a me
Flag Of Hate
Giovedì 9 Giugno 2011, 12.15.25
33
@Kusanagi: Confermato: paesani fanboy. Solo loro potrebbero difendere tanta pochezza, e solo loro vedono intenti diffamatori in una normalissima recensione (ma l'hai letto l'ultimo periodo?). Se non vi piace il sito, andate dalle vostre "firme illustri", qui si starà più larghi e comodi senza le vostre manfrine.
Zarathustra
Giovedì 9 Giugno 2011, 12.12.06
32
Oh, non era ancora arrivata la solidissima argomentazione secondo cui la competenza si misura in anni mi mancava, meno male che c'è saranno strani quelli di Metal Hammer UK, Kerrang e NME che hanno uno staff fatto di gente di tutte le età - ma si sa, notoriamente sono riviste che si contraddistinguono per la scarsa competenza e per essere comunisti. Poi c'è l'altra vecchia critica, "impara a suonare sul serio"...così al volo mi pare che sia io che Fabrizio (ammesso che conti qualcosa per essere recensori e -sorpresona- non conta assolutamente nulla) siamo nel tempo libero anche musicisti (parlo per me, studio canto da quasi sei anni). Quanto alla competenza, ti sorprenderà, ma conosco persone di quindici anni che conoscono molta più musica di quarantenni vari, e ne parlano con più cognizione di causa. Avanti un altro, prego
Flag Of Hate
Giovedì 9 Giugno 2011, 12.08.19
31
@Lament: tutto regolare: per band come questa, l'arroganza è inversamente proporzionale alla qualità della loro proposta musicale. @Mace: hai tirato in ballo i Saxon criticandone il voto (è come se il Pizzigettone Calcio volesse competere con il Liverpool), dai dell'incapace al recensore, fai la vittima, insulti... smettila, suvvia, un "professionista" non dovrebbe dare uno spettacolo di sè così squallido.
Kusanagi
Giovedì 9 Giugno 2011, 12.03.59
30
ho buttato un occhio sui profili dei presenti membri dello staff. due ragazzi del 90! poco più che ventenni, dei fan boy. considerando la giovane età, perfin più giovane di quella dei membri della band, mi chiedo quale profonda esperienza musicale possano aver maturato nel corso della loro esistenza, e in base a cosa questa per forza di cose limitata esperienza, conferisce credibilità alle loro recensioni. dato che ci troviamo di fronte a ragazzi freschi freschi di scuola secondaria, privi di una competenza specifica e una preparazione prettamente nella media, e comunque di certo non superiore a quella della band in esame, mi chiedo perchè il loro parere dovrebbe essere anche solo attendibile. sì perchè se da una parte il diritto di espriemere la propria opinione è sacrosanto, dall'altra questo non significa che qualsiasi parere sia meritevole di essere ascoltato, o abbia un qualche fondamento solido e concreto. per come la vedo: fatti una vera preparazione, magari impara a suonare sul serio, così magari c'è caso che capisci fino in fondo quello che ascolti, e poi forse hai diritto di criticare. @Flag Of Hate: il diritto di replica, in questo caso di un membro della band è più che sacrosanto, specie quando ci sono in ballo delle critiche non lusinghiere e a tratti diffamatorie. allo stesso modo i "paesani" hanno tutto il diritto di dare il voto che più gli aggrada senza farsi abbindolare da fan boy che si atteggiano a critici musicali. e, non per essere ripetitivo, firme illustri -quindi non certo dilettanti allo sbaraglio freschi di liceo- hanno dato voti ben più alti del 73 in questione. e questi sono fatti
Zarathustra
Giovedì 9 Giugno 2011, 12.00.35
29
@Mace: veramente era riferito al fatto che le band italiane si sentono dio in terra, tanto da paragonarsi ai mostri sacri del genere, quando in realtà hanno tantissimo da imparare...ma band tedesche, americane, greche, brasiliane, neozelandesi, yemenite hanno una cosa in comune: accettano le critiche e le usano per migliorarsi. Non siamo abituati a fare preferenze in base alla bandiera, forse invece c'è qualcuno che esalta le band italiane per evitare questo squallido corteo di commenti (e non ipotizzo altre ragioni che è meglio). @thorondor: il discorso sui testi non è chiaro a molti, anche se mi pare strano. Non si criticano gli argomenti, si critica la qualità, nessuno ha parlato di polpettoni filosofici.
Lament
Giovedì 9 Giugno 2011, 11.57.40
28
Quanta arroganza... che schifo...
thorondor
Giovedì 9 Giugno 2011, 11.46.29
27
premetto che non ho niente a che vedere con la band in questione, sono quasi 30 anni che ascolto musica hard'n heavy, (sono un vecchio metallaro e non me ne vergogno) e ho dato un'ascoltata al disco in questione e devo dire che non sono daccordo con la recensione, è un buon disco molto classico nei suoni e negli arrangiamenti superiore a molti prodotti esteri, il cantato è buono ed i testi sono in piena tradizione Heavy Metal e non a torto qualcuno ha citato i Priest.Forse a qualcuno piacciono le menate socio politiche o i testi pseudo impegnati ma ricordatevi che questo genere è nato per trasmettere potenza e scatenare l'headbanging...forse il concetto di Heavy Metal è mutato nel tempo...bhe non per me!
Mace
Giovedì 9 Giugno 2011, 11.28.57
26
Oh finalmente,eccolo il commentone: "ah,le band italiane!" fossimo stati americani o tedeschi sono sicuro che sareste stati più generosi nei nostri confronti......o perlomeno più oggettivi! Fortunatamente siete tra i pochissimi che la pensano così, i voti dei lettori (e le altre recensioni) lo stanno confermando. Fateci solo un piacere....in futuro le recensioni di album come il nostro, fatele fare a qualcuno che abbia un pò di competenza!
Flag Of Hate
Giovedì 9 Giugno 2011, 11.05.51
25
Evvai, pure il cantante!!! Lo sapevo che arrivava qualcuno della band! Sicuro come le repliche de "La signora in giallo" in estate! Sicuro come l'aumento della benzina ad agosto!! Ma davvero volete paragonare questa mediocre riproposizione all'ultimo dei Saxon? Classica risposta da garage band italiana che pubblica robetta e che crede di aver inventato un "British Steel pt. 2". PS: avete altri parenti/amici/paesani per pompare il voto? Se questa roba merita 73 (seeeeeeeh) vuol dire che l'ultimo dei Wolf è da 120....
Zarathustra
Giovedì 9 Giugno 2011, 10.11.58
24
Continuo a sentirmi chiamato in causa perché il disco dei Saxon l'ho recensito io. 1) se li avete pagati, fatevi dare indietro i soldi. 2) gran cazzata. 2bis) paragonarvi ai Saxon non mi sembra esattamente lo spirito adatto, poi fate voi. Peccato che in Call to Arms ci sia UN pezzo che parla di "vita da strada", ed è un tributo al passato...gli altri nove hanno tutt'altre tematiche 3) devo rispondere? Ah, le band italiane!
Mace
Giovedì 9 Giugno 2011, 4.19.27
23
Sono Mace, cantante del gruppo e anche colui che scrive i testi. Vorrei dire un paio di cose:1) i testi sono stati letti e riletti da un madrelingue irlandese e da un professore universitario di Sidney,per cui a livello di grammatica potete fare a meno di dire che ci sono errori. 2) nell'heavy metal si parla delle stesse cose da più di 30 anni, per cui non venitemi a dire che sono monotono o poco originale (avete dato 80 all'ultimo dei Saxon cazzo!) 3) non sapete un cazzo di heavy metal.
golden boy
Giovedì 9 Giugno 2011, 2.13.27
22
e comunque i problemi testuali sono solo l'ultimo problema affrontato nella recensione. il problema principale, come già detto, è la mancanza di personalità.
golden boy
Giovedì 9 Giugno 2011, 2.08.53
21
per dovere di cronaca ecco altre citazioni, pardon "licenze poetiche" : "and now that i'm seeing the pain in you eyes/nobody hears your scream lost in the NIGHTt/my only wish, my future desire/see you dying by my nightmare." "i don't know how i coul/but i survived that NIGHTt/when i came home/i put some music on" "we don't need religion/or technical precision/thrash, beer and fuck/start asgard attack!/ put the volume higher/louder than a storm/bang your head full of fire/you're gonna burn" devo proseguire?
Zarathustra
Giovedì 9 Giugno 2011, 0.46.04
20
Invece si valuta tutto, anche testi e copertina, visto che ci sono e sono parte del prodotto.
Kusanagi
Giovedì 9 Giugno 2011, 0.33.48
19
sì ti srappano un sorriso, ma a mio modo di vedere non constituisce UN elemento determinante per una valutazione, come invece sembra essere in questo caso. per l'ot...è sufficiente un sì o un no o un "mi avvalgo della facoltà di non rispodere"
Zarathustra
Giovedì 9 Giugno 2011, 0.23.46
18
Beh, se le canzoni hanno un testo è giusto valutarlo, se un disco in italiano dicesse "gli amo tanto" rideremmo fino all'anno prossimo, così come abbiamo riso dei Manowar e dei Blind Guardian che storpiavano le pronunce italiane. Per la parte in OT o ne parliamo in privato o non ne parliamo, come preferisci
Kusanagi
Giovedì 9 Giugno 2011, 0.17.48
17
ci vedo ottimamente invece. e certe cose le chiamano "licenze poetiche"...si poetico è una parola grossa ma tanto ormai la discussione ha preso una piega surreale. di sicuro questa band sarà contenta di sapere che c'è una persona di buon cuore, e mirabile cultura, che sarà tanto gentile da insegnar loro la grammatica inglese. nonchè questo il fatto che questa recensione si basa anche su cose squisitamente idiote come possibili errori grammaticali. sono indiscreto se ti chiedo se sei un giornalista e quanti hanni di esperienza hai?
Zarathustra
Giovedì 9 Giugno 2011, 0.08.07
16
Mi sa che non ci vedi bene. Ho detto che non ho qui il booklet, e che quindi non posso citare a memoria. Quando ho ascoltato il promo ho letto i testi, ho riso e me li sono (fortunatamente) dimenticati. "Girls, alcohol, is foaming my mouth" non vuol dire niente da qualsiasi punto la prendi, "madness arrived" è italiese, rimare "night" con "night" fa spanciare, in inglese non si dice "follow our solos"...se interessa posso fare sto discorso per ogni pezzo di questo disco (e di tanti altri dischi italiani che per questo prendono voti meno positivi), basta che mi trovo il testo sottomano
Kusanagi
Giovedì 9 Giugno 2011, 0.01.41
15
ah ecco...non dovrei essere io a spiegare a un capo redattore di una webzine MUSICALE che per capire il senso di un testo dovrebbe almeno leggerlo tutto o che una strofa di una canzone, non essendo scritta in prosa canonica, può benissimo essere composta da periodi indipendenti. ad ogni modo questi ragazzi non hanno bisogno della mia difesa. i tuoi post lo confermano
Zarathustra
Mercoledì 8 Giugno 2011, 23.54.25
14
Riferito al #12: i testi dei gruppi di qualità sono buoni da ogni punto di vista, di qualsiasi cosa trattino. I testi dei Saxon sono buoni, i testi dei Motorhead sono eccellenti e così via. Non bisogna per forza essere Maynard Keenan per fare ottime lyrics - certo, lui lo fa meglio di tutti, ma che ci vuoi fare...
Zarathustra
Mercoledì 8 Giugno 2011, 23.50.37
13
Parlo della strofa di Turbo Lover: "You won't hear me, But you'll feel me/Without warning, somethings dawning, listen/Then within your senses, You'll know you're defenseless/How your heart beats, when you run for cover/You cant retreat I spy like no other//Then we race together. We can ride forever/Wrapped in horsepower, driving into fury/Changing gear I pull you tighter to me". Questo è un testo che, per il messaggio che deve portare, è fatto benissimo. "Madness arrived, I need metal tonight/Girls, alcohol, is foaming my mouth/A leather jacket is growing on my skin" (visto che non ho più il booklet cito la parte che è nella recensione) è una roba priva di grammatica e di senso.
Kusanagi
Mercoledì 8 Giugno 2011, 23.43.11
12
se non altro col tuo giudizio confermi esattamente la mia impressione di metal lyrics generalmente scarse dal punto di vista letterale (quindi non prettamente filosofico)
Kusanagi
Mercoledì 8 Giugno 2011, 23.41.43
11
ahahahah turbo lover è un testo della madonna i'ìm turbo lover tell me there's no other. va beh mi pare che continuare sia superfluo
Zarathustra
Mercoledì 8 Giugno 2011, 23.28.31
10
@Kusanagi: ebbene sì. Proprio io devo dirti che la qualità di un testo non va di pari passo con le sbrodolate filosofiche? prendi i Judas Priest, cavolo, anche in un discaccio come Turbo hanno infilato dei testi della madonna (Turbo Lover, ad esempio)...!
Flag Of Hate
Mercoledì 8 Giugno 2011, 23.22.19
9
Concordo con il recensore, disco scialbo e noiosetto, a mio parere. Giustissima la domanda che pone: perchè, tra le mille band che propongono queste sonorità Heavy classiche, dovrei scegliere proprio loro? Ci sono gruppi che cucinano sempre la stessa minestra, ma ci aggiungono delle spezie particolari tali da renderla saporita anche se la ricetta è vecchia. Gli Asgard si limitano a riscaldare un prodotto surgelato da supermercato nel microonde. Spero che migliorino, perchè, ora come ora, non hanno nulla da dire. 50/100
Kusanagi
Mercoledì 8 Giugno 2011, 23.18.03
8
...veramente è tra virgolette apposta...ad ogni modo i testi metallici hanno spirito, quello che ti pare, ma da qui alla qualità stilistica il passo è gigantesco. vedere i priest ad esempio.
Zarathustra
Mercoledì 8 Giugno 2011, 23.06.48
7
Beh, dire che l'heavy metal non ha mai brillato per i testi mi sembra un po' una fesseria, scusami
Kusanagi
Mercoledì 8 Giugno 2011, 22.50.42
6
io questo cd l'ho sentito parecchie volte e a mio parere spinge un bel po'. mi stupisce anche il voler fare la punta i chiodi su un aspetto, i testi, per il quale l'heavy metal non ha mai "brillato", trascurando così invece le qualità del combo estense. mi stupisce anche la diversità di pareri tra questa recensione e altre sullo stesso disco scritte da recensori di chiara fama...ma va beh i gusti son gusti. anch'io sostengo questo disco e il buon vecchio heavy tamarro!!!
Zarathustra
Mercoledì 8 Giugno 2011, 22.03.35
5
@Kusanagi: considerando che il promo è arrivato prima a me, sì, l'ho sentito, e mi incuriosiva molto visto che mi fa piacere se c'è una band italiana di livello. Stando a questa uscita, non è il caso degli Asgard. "Classe", ho scritto al volo dall'ipad, va bene anche "qualità espressiva" se preferisci, non cambia la sostanza: a parità di tematiche, ci sono testi milioni di volte migliori. Quindi non sono le tematiche ad essere indigeste, anzi - sono solo i testi presi in esame a essere un po' carenti.
golden boy
Mercoledì 8 Giugno 2011, 21.48.44
4
vedo che si sta esulando dal discorso chiave..nell'heavy metal, che peraltro è il mio genere preferito, non mi interessa più di tanto che ci sia innovazione ma che ci sia personalità. potete dire quello che volete ma in questi 9 pezzi io non ho trovato nulla di diverso da milioni di altre band. inoltre mi sembra di aver detto che la band ha tutte le potenzialità tecniche per potersi rifare al più presto, quindi non capisco cosa vogliate. quest'album non mi piace, penso sia lecito. saluti
Kusanagi
Mercoledì 8 Giugno 2011, 21.16.24
3
onestamente sembra la classica recensione fatta apposta per criticare: a parte alcuni citazioni testuali la "recensione" è priva di un qualsivoglia punto di riferimeto. ad esempio la voce esagera e sbrodola. va bene...dove? possibile che non sia possibile indicare con precisione il pezzo/i pezzi ai cui in cui si riscontra il problema? e poi....ahhhh che palle questi ascoltatori "concettuali" perennemente annoiati della musica e che poi finiscono per apprezzare soluzioni di gran lunga peggiori del "problema"...ogni riferimento a gruppi cervellotici (nonchè altamente noiosi) è puramente casuale. ahhhh che palle questi ascoltatori che si atteggiano a intellettuali con la puzza sotto al naso: l'heavy metal è questo. chi vuole la poesia, o qualcosa di simile, se la cerchi altrove. l'heavy metal è fatto per essere potente, energico, non per filosofeggiare o fare altre scemenze. @Zarathustra: considerando che la band in questione è piuttosto underground, e pertanto il disco non è una di quelle cose che ascolti per caso perchè lo passano in radio sorge una domanda: ma il disco l'hai sentito? a me i saxon piacciono tanto ma parlando di donne e motori la classe non ce la vedo proprio...
Zarathustra
Mercoledì 8 Giugno 2011, 20.52.22
2
Il discorso non è essere innovativi, ma, come dice Fabrizio, personalizzare la propria proposta. Per quanto riguarda i testi (a parte che l'inglese corretto aiuterebbe) sono di una banalità sconcertante e di scarsissima profondità. I Saxon parlavano di "donne&motori" ma lo facevano con ben altra classe, no?
Pippo Voodoo
Mercoledì 8 Giugno 2011, 20.21.05
1
boh... si da quel che si vuole, secondo me i testi così schietti e senza cagate da intellettualoidi sono una figata. Poi oh... "proporre qualcosa di nuovo"... BASTA! non ce la fa nessuno... se la musica è bella e diverte sei a posto! se poi hai il colpo di genio, ok, ma se fai ciò in cui credi e lo fai bene e ti diverti sei a posto, è inutile pensare che BELLO = INNOVATIVO ...son stronzate. Io sostengo questo disco.
INFORMAZIONI
2011
My Graveyard Productions
Heavy
Tracklist
1. Disciples
2. I Spit On Your Hands
3. The Seal Of Madness
4. With Your Shield Or On It
5. Army Of Darkness
6. Fury Of The Night
7. The Age Of Steel
8. Hellbreaker
9. Asgard Invasion
Line Up
Federico Mazza - vocals
Renato Chiccoli - bass
Alberto Penoncini - guitar
Davide Penoncini - guitar
Rudy Mariani - drums
 
ARTICOLI
05/06/2013
Live Report
FIREWIND + ASGARD
Pegorock, Pegognana (MN), 01/06/2013
16/10/2010
Intervista
KING OF ASGARD
L'inverno e' sempre piu' freddo
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]