Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

14/07/20
INISANS/SEPULCHRAL FROST
Death Fire Darkness

15/07/20
THE FUNERAL ORCHESTRA
Negative Evocation Rites

15/07/20
EISENKULT
...gedenken wir der Finsternis

16/07/20
NOCTEM AETERNUS
Landscape of Discord

17/07/20
LONELY ROBOT
Feelings Are Good

17/07/20
SERENE DARK
Enantiodromia

17/07/20
THYRANT
Katabasis

17/07/20
U.D.O.
We Are One

17/07/20
GUARDIAN OF LIGHTNING
Cosmos Tree

17/07/20
MEAN STREAK
Eye of the Storm

CONCERTI

17/07/20
GIACOMO VOLI + EMPATHICA
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

25/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

26/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

29/07/20
DROPKICK MURPHYS
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

07/08/20
KORPIKLAANI
MONTELAGO CELTIC FESTIVAL - SERRAVALLE (MC)

07/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

08/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

09/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

Exhumed - All Guts, No Glory
( 3686 letture )
“In the name of gore, one more, in the name of gore”.

Va bene, ora è certo, il 2011 verrà ricordato come l’anno dei ritorni. Tra quelli richiesti a gran voce, altri in promozione permanente, e altri ancora, abbondantemente scaduti, i “piatti” riciclati di questa metà di annata sono stati tanti, forse troppi. I nomi – ahinoi - sono tutti importanti. Si passa dal brodino al dado di plastica servito dai Limp Bizkit, arrivando poi alla bistecca di cartone arrosto degli Arch Enemy, continuando con la fagiolata scotta dei Sepultura, per finire col pezzo forte, il budino allo sterco di sodio servito dai Morbid Angel. Sono solo alcuni esempi di pietanze che ex (?) grandi gruppi hanno servito di recente al tavolo di numerosi famelici metallici.

Ora, passi che un metallaro affamato solitamente riuscirebbe a digerire anche un hamburger di legno al gusto betulla, ma a tutto c’è un limite. Grazie al cielo, di tanto in tanto e mai troppo frequentemente, i comeback possono anche risultare riusciti. Ecco che quindi, dopo i Lock Up, rifiorisce dall’arido mercato discografico una realtà del passato recente, mai troppo esposta ai riflettori, ma non per questo meno degna di menzione. Gli Exhumed, dalla California, dopo ben otto anni dall’ultimo studio album (se si eccettua il disco di cover datato 2005), si ripresentano ai gore-aficionados con un nuovo lavoro, All Guts, No Glory.

Dopo un’introduzione a base di fischi chitarristici di slayeriana memoria, si parte sparati. La prima cosa che colpisce è come gli anni non sembrino passati affatto. Il nuovo disco dalle iniziali battute suona come l’ideale prosecutore di Anatomy Is Destiny, tanto per le tematiche -e ci mancherebbe- quanto per lo stile -evviva. Non c’è più una band che come agli albori si limitava a vomitare gore ignorante e divertente, ma il continuo di un percorso che, a partire dall’ultimo album, segnalava un quid di raffinatezza e sarcasmo nerissimo.

Veniamo al putrido dettaglio.

Raffiche di chitarra e rigurgiti vocali sono sbattuti violentemente sulle ritmiche death/grind. Mai e poi mai l’insieme trasmette l’impressione di una fastidiosa gara di velocità. Il tutto è furente ma dosato, in omaggio al death metal più rancido, quello dei primi anni ’90. Non per questo la tecnica dei nostri cari macellai è limitata, anzi tutt’altro. Quando c’è da randellare e da spingere a tavoletta (As Hammer To Anvil), gli Exhumed si mostrano a proprio agio con ripartenze e blastbeats, a testimonianza del fatto che l’esperienza paga, sempre. Quando invece c’è da rallentare (nel finale di Your Funeral, My Feast), ecco che il suono si appesantisce e, se possibile, trasmette ancor di più la sensazione di putridume sonoro del quale i nostri andranno certamente fieri. Non è raro ascoltare chiari riferimenti ad una band che più e prima di altre tali suoni li ha propagati nel globo terracqueo, Thorugh Cadaver Eyes ne è un chiaro esempio. La furia delle battute iniziali mista alla brillantezza dell’assolo centrale è un fantasma che porta le chiare sembianze di Michael Amott, prima che al suddetto venissero gli occhietti a cuoricino da Enrique Iglesias del Death(?) Metal e che i Carcass si sciogliessero in un lontanissimo ricordo.
Che altro aggiungere su All Guts, No Glory? Death Knell corre indomabile, derapa e sgomma sul circuito gore, producendo il casino di una Ducati smarmittata. Distorted And Twisted To Form farà gonfiare a dismisura colli esangui da headbanging ripetuto e le tracce a seguire perseverano nel mood fin qui elencato, forti anche di una registrazione eccelsa, perfetta per il genere. Il voto però non può essere superiore ad ottanta perché, come per i Lock Up, non si tratta di creare qualcosa di nuovo, ma di riportare alla luce un passato recente, e farlo benissimo.

Concludendo, quando si ha per le mani - ma soprattutto tra le orecchie - materiale di tale portata evocativa, non si ha che da goderne. Magari lo si potrà intervallare alla visione dei sempreverdi Bad Taste, Antropophagus e compagnia disgustosa, tanto per dedicare una giornata al fetore peggiore che possa esserci: quello dell’essere umano che vive, anzi sopravvive all’ipocrisia di cui è figlio.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
42.26 su 23 voti [ VOTA]
Pink Christ
Martedì 22 Novembre 2016, 10.39.31
19
36? MA chi cazzo ha votato? Album immenso, minimo un 85. Come fa a non piacere.
Macca
Lunedì 20 Aprile 2015, 14.51.23
18
E' il primo che ascolto, tuttavia non mi entusiasmano. Bravi sono bravi, qualche canzone è anche bella e convincente ma se voglio ascoltare del grind/death allora vado su Napalm Death o Aborted.
Bloody Karma
Lunedì 19 Settembre 2011, 22.13.19
17
ascoltato un paio di volte, ma davvero ben poco d'interessante a parte il solito copia incolla da necroticism...
Bloody Karma
Giovedì 21 Luglio 2011, 13.37.12
16
beh Exhumed e Impaled sono sempre stati gruppi gemelli, poichè discendono entrambi dai primi lavori dei carcass...gli Exhumed hanno iniziato usando un sound più grasso e corposo, con testi splatter, mentre gli Impaled hanno sempre usato un suono più chirurgico e testi di medicina...cmq Gore Metal e Mondo Medicale sono due capolavori
Lament
Giovedì 21 Luglio 2011, 10.01.50
15
leggera presa in giro degli Airbourne...
BILLOROCK fci.
Giovedì 21 Luglio 2011, 8.41.26
14
beh osservando bene la cover, direi proprio che non è male !!
DIMMONIU73
Giovedì 21 Luglio 2011, 8.27.15
13
@ Bloody Karma: in effetti li definirei Goregrind, che è quella branca del grind creata dai maestri, i sublimi Carcass...il Grind propriamente detto ha meno Death e più Punk, e soprattutto i testi sono più "sociali", qui l'argomento è uno solo: la carne umana e tutti gli usi che se ne possono fare...sempre con un certo humor nero che non guasta mai!
LAMBRUSCORE
Mercoledì 20 Luglio 2011, 12.58.06
12
produzione migliore del solito, bravi direi, purtroppo sono identici agli impaled, sembra che si scopiazzino (che termine) le idee a vicenda, (oltre che aver plagiato i carcass) ma li apprezzo comunque.
Bloody Karma
Mercoledì 20 Luglio 2011, 11.04.43
11
un po scettico sulla definizione grind,per me han sempre fatto un mix di death e brutal...contento per la reunion, ma l'ultimo in studio pur essendo pregevole non mi aveva fatto impazzire come i due precedenti...li preferivo più macellai e meno intenti alle rifiniture, cmq appena possibile darò un ascolto anche questo
DIMMONIU73
Martedì 19 Luglio 2011, 8.50.55
10
GRUPPO IMMENSOOOOO!!!! ...i veri ed unici eredi dei Carcass, e lo ripeto già da Gore Metal!!! Visti di spalla agli Atheist, sono impressionanti per la pulizia del suono anche on stage...MITICI!!!
Undercover
Domenica 17 Luglio 2011, 13.32.43
9
@Alex Ve, sì, sì son migliorati tecnicamente la produzione è più pulita ma non pretendo di ascoltare i Cynic, alla fine gli Exhumed sono ciò che definisco un diversivo piacevole non una priorità.
Alex Ve
Domenica 17 Luglio 2011, 13.18.16
8
Undercover: mah, io dico che stavolta non è solo "mazzate alla cieca", hanno tirato fuori un bel gioiellino
Undercover
Domenica 17 Luglio 2011, 13.12.27
7
Per me han già detto tutto, comunque non pretendo granchè da una band simile, una mazzata da metter su ogni morte di papa (giungerà presto il suo turno nello stereo? Chissà).
Alex Ve
Domenica 17 Luglio 2011, 13.11.02
6
Dal punto di vista tecnico-strumentale, questo è il miglior album degli Exhumed
Kriegsphilosophie
Domenica 17 Luglio 2011, 12.33.37
5
Quoto EDOCFH ; )
EdoCFH
Domenica 17 Luglio 2011, 12.21.18
4
F I G H I,sempre e comunque
enry
Domenica 17 Luglio 2011, 11.34.59
3
Se è come gli altri sarà sicuramente un buon disco grind, suonato e prodotto bene, ma che dopo tre settimane mi sarò scordato di aver comprato. E infatti credo che questa volta passerò...
tribal axis
Domenica 17 Luglio 2011, 11.08.04
2
l'ho trovato un po' noioso... dovrò risentirlo
satanasso
Domenica 17 Luglio 2011, 11.03.12
1
da ordinare all'istante!!!!
INFORMAZIONI
2011
Relapse Records
Grindcore
Tracklist
1. All Guts, No Glory
2. As Hammer To Anvil
3. Your Funeral, My Feast
4. Through Cadaver Eyes
5. Death Knell
6. Distorted And Twisted To Form
7. I Rot Within
8. Dis-assembly Line
9. Necrotized
10. Funereality
11. So Let It Be Rotten… So Let It Be Done
Line Up
Matt Harvey - Vocals, Guitar
Wes Caley – Guitar
Leon del Muerte - Bass
Danny Walker - Drums
 
RECENSIONI
78
80
85
ARTICOLI
15/03/2014
Live Report
TOXIC HOLOCAUST + EXHUMED
Locomotiv, Bologna, 10/03/2014
29/10/2011
Live Report
EXHUMED + CEPHALIC CARNAGE + BEYOND MURDER + HELLVATE
Traffic Club, Roma, 19/10/2011
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]