Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Neal Morse
Sola Gratia
Demo

Sun Eater
Light Devoured
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/10/20
ZEAL & ARDOR
Wake of a Nation

23/10/20
GRIFFON
O Theos, O Basileus

23/10/20
MORK GRYNING
Hinsides Vrede

23/10/20
JAKKO M JAKSZYK
Secrets & Lies

23/10/20
ANTHEA
Illusion

23/10/20
SONG OF ANHUBIS
Reversed Reflection

23/10/20
DEHUMAN REIGN
Descending upon the Oblivious

23/10/20
ARMORED SAINT
Punching the Sky

23/10/20
DEVIN TOWNSEND
Order of Magnitude – Empath Live Volume 1

23/10/20
OVTRENOIR
Fields of Fire

CONCERTI

20/10/20
STEF BURNS LEAGUE
BRAVO CAFFE' - BOLOGNA

22/10/20
STEF BURNS LEAGUE
KILL JOY - ROMA

24/10/20
NERO DI MARTE + GUESTS
CS BOCCIODROMO - VICENZA

24/10/20
OTTONE PESANTE
SECRET SHOW - GENOVA

25/10/20
DEATH THE SUNDAY FEST
CIRCOLO ARCI MU - PARMA

30/10/20
ULVEDHARR + GUESTS
DRUSO - RANICA (BG)

30/10/20
OTTONE PESANTE
INK CLUB - BERGAMO

30/10/20
HELLUCINATION + NEBULAE
TRAFFIC CLUB - ROMA

31/10/20
DEATHLESS LEGACY + DAMNATION GALLERY
CRAZY BULL CAFE' - GENOVA

31/10/20
OTTONE PESANTE
IL CASTELLO - PARMA

Testament - Live At The Fillmore
( 3941 letture )
Registrato nel 1995 presso l’auditorium Fillmore di San Francisco, l’album di cui mi accingo a parlarvi è sicuramente uno dei live più importanti e apprezzati degli anni ’90, periodo non troppo felice né molto fruttuoso per il thrash metal vecchia scuola a causa (o per merito, dipende dai punti di vista) del grunge e soprattutto del thrash grooveggiante alla Pantera.
I Testament, a differenza di molti loro colleghi illustri, non subirono più di tanto la crisi di quegli anni e proseguirono per la loro strada, anche se probabilmente non ebbero, né hanno tuttora, il successo e la fama che meriterebbero. Di certo non stiamo parlando di una band di nicchia né semisconosciuta, tuttavia ho la netta impressione che i nostri siano troppo spesso visti come un gruppo di seconda fascia e non come dei mostri sacri alla pari, ad esempio, di Metallica e Megadeth. Ebbene, Live At The Fillmore dimostra ancora una volta che il combo californiano ha tutto il diritto di sedere nell’olimpo del thrash metal mondiale.

L'album in questione vide la luce nel periodo di transizione dallo sperimentalismo di Low alla rinnovata furia omicida di Demonic ma è composto in larghissima parte da pezzi provenienti dai primi due straordinari album, vale a dire The Legacy e The New Order. Quando si parla di un live, le categorie di giudizio sono essenzialmente due: la scelta della scaletta e la qualità sonora delle registrazioni in presa diretta.
Per quanto riguarda il primo parametro c’è ben poco di cui lamentarsi; la tracklist è infatti di livello altissimo: il trittico iniziale è da brivido, i grandi classici ci sono tutti e sono pure ben distribuiti, i primi due lavori in studio sono ampiamente (se non addirittura troppo) rappresentati ma trovano spazio anche le title-track di Practice What You Preach e Souls Of Black e brani più recenti come Low e Hail Mary. Risultano molto interessanti, inoltre, le versioni acustiche (registrate in studio) di Return To Serenity, The Legacy e Trail Of Tears.
Per quanto riguarda il discorso relativo alle registrazioni, il giudizio è ancora una volta positivo, anche se alcuni pezzi mancano del “tiro” necessario: la prova più lampante è Souls Of Black, troppo “lontana” e fredda. Stupisce poi lo scarso spazio dedicato al pubblico ed alla sue reazioni durante il concerto: è giusto che sia la musica ad essere protagonista ma forse qualche urlo dei fan in più non sarebbe guastato. Ascoltate, ad esempio, le tracce live contenute in Soundtrack To The Apocalypse degli Slayer: notate la differenza?

In conclusione, Live At The Fillmore è un ottimo disco dal vivo anche se manca di alcuni dettagli per risultare totalmente irresistibile; resta tuttavia un prodotto di livello e importanza considerevoli, da possedere per tutti gli amanti del thrash, soprattutto dopo che è stato ristampato da Prosthetic Records.



VOTO RECENSORE
84
VOTO LETTORI
43.2 su 25 voti [ VOTA]
Iguano
Domenica 19 Aprile 2020, 21.01.39
5
Grande album non capisco i voti cosi bassi dei lettori mah...
AL
Domenica 28 Agosto 2011, 20.39.14
4
ottimo album! a me Low è piaciuto molto e in questo cd ci sono diversi pezzi di quell'album...Murphy è ottimo secondo me come anche Dette alla batteria
Lizard
Domenica 28 Agosto 2011, 0.22.26
3
Ammetto che l'ho ascoltato poco. Non ho gradito molto Demonic ed anche se James Murphy è un gran chitarrista, gli assoli di Skolnick mi mancavano. Comunque la tracklist è ottima. Può essere l'occasione per dargli una seconda chance
Khaine
Sabato 27 Agosto 2011, 23.57.27
2
@ Lambru: operazioni di "pulizia" sono all'ordine del giorno quando si parla di live album
LAMBRUSCORE
Sabato 27 Agosto 2011, 17.01.33
1
ho sentito da varie fonti che questo live sarebbe stato un po' troppo ripulito, dal sound originale, comunque non mi dispiace, anche se preferisco quasi sempre i dischi in studio.
INFORMAZIONI
1995
Burnt Offerings
Thrash
Tracklist
1. The Preacher
2. Alone in The Dark
3. Burnt Offerings
4. A Dirge
5. Eerie Inhabitants
6. The New Order
7. Low
8. Urotsukidoji
9. Into The Pit
10. Souls of Black
11. Practice What You Preach
12. Apocalyptic City
13. Hail Mary
14. Dog Faced Gods
15. Return To Serenity *
16. The Legacy *
17. Trail Of Tears *

* studio track / Semi-acoustic Version
Line Up
Chuck Billy (Voce)
Eric Peterson (Chitarra, Backing Vocals)
Greg Christian (Basso)
James Murphy (Chitarra)
Jon Dette (Batteria)
 
RECENSIONI
83
80
71
70
77
80
82
65
84
85
65
83
77
80
95
ARTICOLI
09/12/2017
Live Report
TESTAMENT + ANNIHILATOR + DEATH ANGEL
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 1/12/2017
03/08/2016
Live Report
TESTAMENT + GUESTS
Circolo Magnolia, Milano (MI), 30/07/2016
21/03/2013
Live Report
TESTAMENT + DEW-SCENTED + BLEED FROM WITHIN
Tempo Rock, Gualtieri (RE), 16/03/2013
27/10/2012
Articolo
TESTAMENT VS OVERKILL
A colpi di Thrash!!!
17/06/2012
Intervista
TESTAMENT
Radici oscure per una carriera brillante
07/08/2011
Articolo
TESTAMENT
La biografia
14/06/2005
Live Report
TESTAMENT
Rolling Stone, Milano, 11/05/2005
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]