Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Slipknot
We Are Not Your Kind
Demo

Atlas Entity
Beneath the Cosmic Silence
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

30/08/19
SONS OF APOLLO
ive With The Plovdiv Psychotic Symphony

30/08/19
WIZARD RIFLE
Wizard Rifle

30/08/19
CRIMSON MOON
Mors Vincit Omina

30/08/19
IN SEARCH OF SOLACE
Enslaved To Tragedy

30/08/19
SONS OF APOLLO
Live With The Psychotic Symphony

30/08/19
IMPERIUM DEKADENZ
When We Are Forgotten

30/08/19
ESSENCE OF DATUM
Spellcrying Machine

30/08/19
FOREDOOMED
Chaos and Beauty

30/08/19
SADOKIST
Necrodual Dimension Funeral Storms

30/08/19
NECRONAUTICAL
Apotheosis

CONCERTI

25/08/19
BEHEADED + HELION
CIRCOLO SVOLTA - MILANO

30/08/19
DRAKKAROCK (day 1)
VALHALLA PUB - BORGO TICINO (NO)

31/08/19
DRAKKAROCK (day 2)
VALHALLA PUB - BORGO TICINO (NO)

31/08/19
ANGUISH FORCE + GUESTS
ATZWANG METAL FEST - CAMPODAZZO (BZ)

01/09/19
DRAKKAROCK (day 3)
VALHALLA PUB - BORGO TICINO (NO)

03/09/19
IRREVERENCE + COCAINE KAMIKAZE
ROCK'N'ROLL CLUB - MILANO

04/09/19
HOLY SERPENT + THE BARBER SHOT
TRAFFIC LIVE - ROMA

05/09/19
HOLY SERPENT
BLAH BLAH - TORINO

06/09/19
URLO FURYOSO (day 1)
VIALE DELL'INDUSTRIA E DELL'ARTIGIANATO - CARMIGNANO DI BRENTA (PD)

06/09/19
HOLY SERPENT
SPLINTER CLUB (EX ARCI TWITTY TWISTER) - PARMA

Cradle Of Filth - Evermore Darkly
( 6627 letture )
Chiunque segua i Cradle Of Filth da qualche anno è abituato ad avere a che fare con la miriade di full lenght, edizioni speciali, live album, best of ed EPs che nel corso degli anni hanno arricchito la discografia (e non solo quella) dei vampiri inglesi.
Le numerose uscite si sono succedute contribuendo a volte con piccoli ma significativi tasselli alla carriera ormai ventennale della band di Suffolk: chi non ricorda il riuscito V Empire e la sua collezione di favole nere oppure From The Cradle To Enslave e Bitter Suites To A Succubi, che hanno donato al pubblico alcune delle più inquietanti tracce mai scritte dalla band capitanata da Dani Filth?
Come dimenticare al tempo stesso la collezione di edizioni deluxe degli ultimi anni a partire da Nymphetamine, i cui contenuti extra non hanno mai soddisfatto abbastanza i palati che gli stessi Cradle Of Filth hanno abituato alla raffinatezza?
Qual è dunque il modo più onesto per approcciare Evermore Darkly, neo arrivato in casa Filth, se non smembrare l'uscita nelle sue singole tracce e sezionarle una per una, mettendo alla luce tutti i contenuti che concorrono a comporre l'insieme?
L'EP si compone come segue:

- due tracce inedite (Transmission From Hell, Thank You Lucky Stars);
- tre brani in versione demo tratti dall'ultimo Darkly Darkly Venus Aversa (Forgive Me Father, The Persecution Song, The Spawn Of Love And War);
- una versione estesa di Lilith Immaculate;
- un remix di Forgive Me Father in versione elettronica;
- un'anticipazione del futuro lavoro orchestrale, con la versione sinfonica di Summer Dying Fast.

Andando per ordine i primi candidati ad essere messi alla prova sono gli inediti, contenuti che solitamente incuriosiscono di più di remake o di versioni alternative di brani già sentiti. Transmission From Hell è la prova di come il linguaggio del marketing sia talvolta troppo scaltro e tenda a camuffare le cose in modo comodo ai propri interessi. Ovvero: la traccia in questione è un'introduzione di due minuti, composta solamente da una voce effettata impegnata in un monologo. Inedito sì, ma dal contenuto discutibile.
Thank Your Lucky Scars è invece degna del “titolo”, pur non presentando sonorità diverse dalle sorelle di Darkly Darkly Venus Aversa, tanto da indurre nel sottoscritto (solo?) il dubbio di essere stata scartata proprio da quest'ultimo. Anche in quest'occasione si conferma l'impressione avuta con il full lenght riguardo il songwriting: Martin Skaroupka appare in ottima forma presentando un blastbeat impeccabile, Dani mantiene un discreto cantato per tutta la durata, ma il riffing di chitarra è sottotono e votato ad un accompagnamento giocato quasi esclusivamente sui canonici power chord. Pollice verso per Paul Allender e James McIlroy, sperando che nel prossimo lavoro possano esprimere in modo più persuasivo le proprie capacità.
Si prosegue con il primo dei tre ripescaggi dall'archivio dei demo, Forgive Me Father, riproposta in versione essenzialmente più scarna senza le orchestrazioni ed il cantato femminile. Bypassabile senza rimorso.
La versione estesa di Lilith Immaculate gioca sul confine tra quanto è onesto e quanto invece si può considerare al limite del fraudolento: l'extension di cui si parla nel titolo non è costituita da nuove soluzioni che coinvolgono l'operato di tutta la band, bensì da un paio di minuti di break esclusivamente orchestrale in mezzo al brano. Purtroppo la sezione sinfonica è votata soprattutto ad un ruolo riempitivo, senza dimostrarsi efficace quanto sperato. L'inserimento di un simile break trova senso all'interno di un disco, posizionato prima di una delle tracce cruciali per far crescere l'attesa e creare un climax, ma non all'interno di uno stesso brano: l'effetto, in tal caso, risulta più deleterio che benefico.
Esattamente come la precedente riesumata, The Persecution Song in versione demo non è destinata a sconvolgere le orecchie, pur essendo una delle composizioni più efficaci del concept album su Lilith. La riproposizione sarebbe stata più efficace se le versioni demo avessero avuto qualche differenza con le varianti definitive dei brani, ma così non è. L'unica differenza ravvisata sta nella qualità di registrazione, cosa motivata dal fatto che siano, per l’appunto, “demo-version”.
Tocca ora alla sperimentale(?) Forgive Me Father (I'm In A Trance), remix dell'omonimo singolo in versione elettronica, ad opera di Rob Caggiano degli Anthrax: una chicca che molto probabilmente ha dato più soddisfazione alla band stessa di quanta ne darà ad un pubblico abituato al metal estremo.
Terzo ed ultimo brano rispolverato dalle collezioni della pre-produzione: The Spawn Of Love And War, destinato anch'esso a soddisfare le curiosità morbose dei fan più accaniti, mentre esce sconfitto dal confronto con la versione rilasciata la scorso anno in modo ufficiale.
Terminata finalmente la sequenza di dissotterramento delle ossa dalla tomba, arriviamo ad un altro momento davvero atteso in questo EP: l'anteprima del disco orchestrale con Summer Dying Fast ('Midnight In The Labyrinth' Breadcrumb Trail). La parentesi, che significa letteralmente “sentiero di briciole di pane per Midnight In The Labyrinth”, indica come questa traccia serva a fare da esca per attirare gli ascoltatori verso il futuro lavoro sinfonico che sembra cominciare a concretizzarsi.
Riproporre in tale veste uno dei cavalli di battaglia storici, quale è Summer Dying Fast, rappresenta il vero esperimento contenuto in questo EP: la traccia, che si scosta dalla produzione classica, pur mantenendo lo standard stilistico e l'eleganza a cui Dani Filth e soci ci hanno abituato col tempo. Non potendo riproporre appieno la furia black originale del brano, la veemenza viene affidata agli archi, corroborati dai tuoni degli ottoni; inoltre, recuperando il tema centrale di organo, la colonna sonora acquista una solennità quasi sacra. Gli arrangiamenti orchestrali, supportati dalla presenza di cori e timpani incalzanti, acquistano un incedere marziale e trascinano senza scampo l'ascoltatore dentro il labirinto architettato dal sestetto anglosassone. Bisogna ammettere che la curiosità cresce con questa anteprima, dunque ha raggiunto perfettamente il proprio scopo.

In aggiunta all'EP si trova poi il documentario You Can't Polish A Turd, But You Can Roll It In Glitter (letteralmente: “non puoi lucidare uno stronzo ma puoi farlo rotolare nei lustrini”) che in una quarantina di minuti testimonia la vita on the road della band durante lo scorso tour estivo attraverso l'Europa, mettendo insieme scene dietro le quinte, qualche momento ilare (vedasi la bionda che chiede a Dani se sia una superstar, solo perché intravede una telecamera che riprende) e diversi spezzoni di concerti che, malauguratamente, abbinano le immagini ai solchi registrati di Darkly Darkly Venus Aversa e non alle reali acquisizioni dal vivo. L'idea è di per sé piacevole, ma il filmato conferma a sua volta l'impressione avuta durante l'ascolto di Evermore Darkly: manca un vero e proprio contenuto a giustificare la necessità di un simile acquisto.

Insomma… non ci troviamo davanti ad un'uscita degna del confronto con i passati EP dei Cradle Of Filth, perché, in questo caso, ci si trova di fatto di fronte ad una sorta di edizione speciale di Darkly Darkly Venus Aversa, abilmente mascherata in modo da apparire più appetibile. Non mancano gli episodi interessanti, ma questi non sono sufficienti a motivare il possesso di un prodotto che dimostra di essere stato concepito solo per gonfiare il portafogli della band. Per ora, l'unico gonfiore percepito è localizzato altrove, causato dal fastidio di essere considerato (metaforicamente parlando) solo come una vacca da mungere.



VOTO RECENSORE
50
VOTO LETTORI
41.07 su 52 voti [ VOTA]
manaroth85
Giovedì 1 Novembre 2012, 1.50.31
22
disco abbastanza inutile..mi ha abbastanza deluso la scelta di farlo uscir...un solo vero inedito alla fine..e sopratutto copertina abb brutta voto 4.5..
Icarus
Giovedì 27 Settembre 2012, 22.15.53
21
al commento 17 so sempre io
Theo
Giovedì 27 Settembre 2012, 21.46.39
20
@Cranium: Ahahahahah! Grande il tuo amico!
Sambalzalzal
Giovedì 22 Dicembre 2011, 23.08.12
19
@Moonchild purtroppo hai ragione e purtroppo credo il processo sia irreversibile. Una volta arrivati al picco di notorietà le bands inevitabilmente vanno a decadere, chi in un modo chi in un altro. Alla fine i danari fanno gola a tutti...
Flag Of Hate
Domenica 18 Dicembre 2011, 13.07.53
18
Cranium, TI STIMO, te e l'amico tuo
Cranium
Domenica 18 Dicembre 2011, 13.04.42
17
Quanno li vidi per la prima vorta se pittavano peggio de ora, l amico mio Guido fissava quel tipetto un po' strano che sartava nmezzo al palco e me disse, mo ricordo ancora: "A Armà, anvedi che fine brutta che ha fatto Mickey Mouze"
Moonchild
Venerdì 28 Ottobre 2011, 17.13.00
16
Come si è ridotto Dani Filth e come si è ridotta sta band che tristezza e pensare che per qualche tempo, grazie a ottimi dischi come Midian sono stati la mia band black preferita... bah ecco il destino di certe band quando si fanno "sedurre" dalle logiche di mercato e perdono la loro essenza "originaria"... Esempi? Guardate cos'è successo a band come dimmu Borgir, Satyricon e Children of Bodom...
Macbeth
Mercoledì 19 Ottobre 2011, 13.40.34
15
Cradle of Filth (Nymphtamine) e Him in macchina...e tutte le ragazze al primo appuntamento ve la danno!
piggod
Lunedì 10 Ottobre 2011, 9.48.58
14
Ep vergognoso.
Fulvio
Domenica 9 Ottobre 2011, 20.42.01
13
beh le premesse di questo ep erano a dir poco scarse...ed infatti il risultato è orrido! anyway a me l'ultimo album è piaciuto non poco e spero che i Cradle possano avere ancora qualcosa da dire. OVVIAMENTE i loro album migliori rimangono i primi...ma sinceramente quelli che ritengo inascoltabili sono solo Thornography e Damnation and a Day. Mentre Midian e Cruelty sono i miei preferiti!
Giasse
Domenica 9 Ottobre 2011, 16.56.20
12
Sono in linea con enry e giomaster. Inutilità totale!
dorian gray
Domenica 9 Ottobre 2011, 13.18.02
11
dani filth assomiglia sempre di piu a gollum!hiihihih
Radamanthis
Sabato 8 Ottobre 2011, 19.57.47
10
Quoto il post di Nightblast al 100 %.
enry
Sabato 8 Ottobre 2011, 19.22.32
9
Io credo che i due dischi veramente schifosi siano Thornography e Nymphetamine, sugli altri si può discutere. L'ultimo, per esempio, a me pare un disco più che dignitoso. Poi che questo EP sia meno che inutile mi sembra abbastanza scontato, ma a parte Vempire che è un EP capolavoro, per me erano inutili anche gli altri. Le ragazze gotichelle farebbero bene a girare con la maglietta dei Fields of the Nephilim, a meno che non abbiano le idee un po' confuse sul gothic, metal o non metal che sia.
Undercover
Sabato 8 Ottobre 2011, 10.32.06
8
Come fai a sciogliere una band che più merda produce più vende? Trovatemi una ragazzina gotichella che non abbia iniziato con qualcosa dei Cradle Of Filth o non li abbia amati per poi adesso detestarli e sputare sentenze anche sui loro capolavori, sono il crocevia per tanti per l'accesso al mondo metal (purtroppo) e questo è un vantaggio per loro e per chi gli da la possibilità di veder prodotte certe ciofeche.
Nightblast
Sabato 8 Ottobre 2011, 10.17.42
7
Principle, Vempire e Dusk sono capisaldi del genere...su questo non ci piove. Cruelty e Midian sono molto belli anche se si nota la differenza coi prime tre...Da Midian in poi si è visto qualcosa di buono solo in Godspeed...Adesso fanno davvero pietà. Sono a dir poco un aband schifosa. (da notare la faccia di Caggiano nella foto con Dani...)
enry
Sabato 8 Ottobre 2011, 8.56.17
6
Ricordiamo che pure Midian era buono, e i primi due sono qualcosina di più di buoni...
barnaba
Venerdì 7 Ottobre 2011, 21.18.33
5
ricordiamo che anche il terzo: "CRUELTY & BEAST" era buono XD
witchcult
Venerdì 7 Ottobre 2011, 19.13.35
4
voglio dire primo e secondo disco buoni ma ormai la domanda è una, quando si sciolgono che è meglio?
enry
Venerdì 7 Ottobre 2011, 15.25.02
3
Mi interessa solo la versione electro di Forgive e quella sinfonica di Summer, un po' poco...Vediamo a quanto lo vendono...
spadaccinonero
Venerdì 7 Ottobre 2011, 14.46.08
2
se il successo nn avesse influito sarebbero dei grandi...
BILLOROCK fci.
Venerdì 7 Ottobre 2011, 13.34.23
1
Ammazza che capolavoro.... bah....
INFORMAZIONI
2011
Peaceville Records
Extreme Gothic
Tracklist
1. Transmission From Hell
2. Thank Your Lucky Scars
3. Forgive Me Father (I Have Sinned) - Demo Version
4. Lilith Immaculate (Extended Length)
5. The Persecution Song - Demo Version
6. Forgive Me Father (I'm In A Trance)
7. The Spawn Of Love And War - Demo Version
8. Summer Dying Fast ('Midnight In The Labyrinth' Breadcrumb Trail)
Line Up
Dani Filth - Vocals
Paul Allender - Guitar
David Pybus - Bass
James McIlroy - Guitar
Martin Skaroupka - Drums
Ashley Ellyllon - Keyboards, Backing Vocals
 
RECENSIONI
82
75
40
65
50
79
77
55
45
83
87
86
90
89
88
ARTICOLI
18/09/2017
Intervista
CRADLE OF FILTH
Il fascino del decadimento
08/11/2015
Live Report
CRADLE OF FILTH + NE OBLIVISCARIS + CADAVERIA
New Age Club, Roncade (TV), 04/11/2015
02/12/2012
Live Report
CRADLE OF FILTH + GOD SEED + ROTTING CHRIST + DARKEND
Magazzini Generali, Milano, 27/11/2012
01/01/2012
Intervista
CRADLE OF FILTH
You Can't Polish A Turd, But You Can Roll It In Glitter
14/10/2010
Intervista
CRADLE OF FILTH
La storia di Lilith: ritorna l'orrore
30/10/2008
Intervista
CRADLE OF FILTH
Parla Paul Allender
16/12/2006
Live Report
CRADLE OF FILTH + DEATHSTARS
Il concerto di Milano
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]