Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Immolation
Atonement
Demo

Mindlane
Unspoken Silence
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/02/17
STEEL PANTHER
Lower The Bar

24/02/17
SUICIDE SILENCE
Suicide Silence

24/02/17
FJOERGYN
Lvciferes

24/02/17
BATHSHEBA
Servus

24/02/17
STRIKER
Striker

24/02/17
BORN OF OSIRIS
The Eternal Reign

24/02/17
TOKYO MOTOR FIST
Tokyo Motor Fist

24/02/17
MIKE TRAMP
Maybe Tomorrow

24/02/17
LETHE
The First Corpse On The Moon

24/02/17
KING WOMAN
Created In The Image Of Suffering

CONCERTI

23/02/17
MALIGNANCY + CARNIVOR DIPROSOPUS + NADER SADEK + GUEST
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

23/02/17
TEMPERANCE + OVERTURES + AFTERLIFE SYMPHONY
CENTRO GIOVANI - GORIZIA

24/02/17
NODE
ROCK LEGEND PUB - SAN VITTORE OLONA (VA)

24/02/17
NOCTIFER + URNAA + GRIMWALD
JEM MUSIC CLUB - TORINO

24/02/17
STONEDRIFT + PRIMITIVE MULE
GGIOVANE CORTE LIVE - SABBIONETA (MN)

24/02/17
ESSENZA + MACARIA
BARRAOTTANTAQUATTRO - NOCIGLIA (LE)

24/02/17
RUSSELL ALLEN
GARAGESOUND - BARI

24/02/17
DECLAPIDE + JOHN PALMUTE
SHABBA CLUB - CANTU' (CO)

25/02/17
DEATHLESS LEGACY + REGARDLESS OF ME + BEYOND THE FALLEN
TRAFFIC CLUB - ROMA

25/02/17
MORTUARY DRAPE + ABYSMAL GRIEF + MACABRO GENOCIDIO + DAEMONIAC + DI AUL
ELYON CLUB - ROZZANO (MI)

Gotthard - Lipservice
( 6502 letture )
La Nuclear Blast, dopo il rilancio assolutamente dirompente dei Candlemass, tenta il raddoppio promuovendo Lipservice, decimo album ufficiale dei Gotthard.
Questa volta tuttavia ci allontaniamo dal metal per rispolverare il caro vecchio rock annata 1980, un genere senza fronzoli né compromessi e, come se l’etichetta non bastasse, ci pensano i Gotthard a rendere evidente come non ci sia da parte sua nessun tentativo di evolversi o di costruire qualcosa di originale.

A questo punto viene da chiedersi cosa abbiano da offrire al pubblico del nuovo millennio i nostri rockers… io rispondo che altro non possono fare che ricordare alle nuove leve cosa significava “suonare duro” 20 anni or sono, rallegrare gli aficionados della vecchia generazione con una sfilza infinita di riff orecchiabili e ballate d’amore, e sciabordare quintalate di motti e soluzioni testuali- musicali trite e ritrite.
Già immagino i fan urlanti ai concerti sotto le note della dolce Everything I Want, oppure il coro da stadio all’inizio di Lift ‘U’ Up, o ancora le lacrime durante il refrain di I’ve Seen An Angel Cry. Perché i Gotthard altro non sono che una macchina da palcoscenico, una di quelle band che ascoltare su disco è semplicemente riduttivo, per non dire addirittura umiliante. La forza di questo tipo di rock è stata, è e sarà sempre nell’esibizione live. Il calore sprigionato dalla semplicità dei suoi pezzi, l’adrenalina regalata dalla ruvidezza di quattro accordi azzeccatissimi, resta praticamente impagabile.
Nulla da obiettare sulla produzione, in quanto resta l’unico elemento veramente al passo dei tempi nell’analisi di questo disco. In particolar modo le chitarre risultano davvero corpose, ma anche il resto della sezione strumentale rende un servizio impeccabile ed essenziale alla voce, naturalmente l’elemento trainante di ogni pezzo.
A questo va aggiunto che 14 canzoni non sono poche, anzi, di questi tempi trovare un album carico in tal misura va sicuramente apprezzato, oltre al fatto che il numero di tracce in qualche modo supplisce alla cronica mancanza di originalità.

Lipservice rimane un buon album dedicato ai nostalgici e ai giovani innamorati del vecchio rock. Se vogliamo cercare davvero un lato positivo di questo lavoro, va detto che i Gotthard hanno centrato più il bersaglio dei nuovi Europe i quali, pur con lo sforzo di innovarsi, non hanno fatto altro che arrampicarsi sugli specchi del loro passato.



VOTO RECENSORE
71
VOTO LETTORI
51 su 54 voti [ VOTA]
thats
Venerdì 7 Ottobre 2016, 12.15.02
13
è un bell'album, il rock è rock, non conosce mode ...
Argo
Domenica 22 Luglio 2012, 18.37.48
12
Recensite per favore i 2 capolavori "Open" e "Homerun"! grazie
marduk
Domenica 20 Novembre 2011, 17.23.46
11
manco io concordo col voto della recensione sinceramente ma non mi esprimo in maniera maleducata contro una persona che non la pensa appieno come me...i gusti son gusti alla fine...e van rispettati....secondo me questo è un disco semplicemente grandioso che fa capire a tante nuove leve cosa vuol dire suonare veramente hard rock....risultare energici e "commerciali" allo stesso momento...disco da 90 secondo me...non di meno...e poi...prima di palrare di recensione pessima e di recensore che non c'azzecca...leggete un po'....di pessimo in qst articolo (pur non concordando) non c'è assolutamente nulla
Renaz
Lunedì 21 Febbraio 2011, 20.45.04
10
Se questo è il meglio, siamo a posto. Ora scusate, ma io torno ad ascoltare Dave Matthews...
Andrea Loi
Lunedì 21 Febbraio 2011, 18.19.49
9
71 a Lipservice che non solo è il loro miglior album , ma forse il miglior hard rock album degli anni duemila Boh... Non c'è più religione
Marco
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 0.06.33
8
Recensore sparati proprio...hai dato 71 allìalbum che ha fatto la storia di un certo genere. Accetta le critiche perché forse non dovevi proprio cimentarti in questa recensione. Album stellare, il loro migliore. E' normale che ti criticano.
Renaz
Lunedì 7 Settembre 2009, 8.26.06
7
Che poi, manco li avessi bocciati... ma vabbè, pazienza
Raven
Lunedì 7 Settembre 2009, 8.09.36
6
Incredibile come una semplice diversità di opinione passi regolarmente per impreparazione. Non siete d'accordo con la recensione? Potete scriverlo anche con un minimo di rispetto come ha fatto Daniele e Killer Queen,(mamma Rocker...grande ) senza fare la solita figura da metallari ignoranti come certi altri.
Mat
Domenica 6 Settembre 2009, 23.17.22
5
Recensione orribile e difesa malissimo... Renaz datti all'ippica...
Daniele
Mercoledì 7 Febbraio 2007, 21.33.01
4
Io purtroppo ancora non ho mai avuto la fortuna di andare ad un loro concerto... ma devo dire che le loro canzoni mi prendono e mi emozionano comunque, anche ascoltandole da un cd! W i gotthard!
Killer Queen
Lunedì 9 Ottobre 2006, 16.09.11
3
Pare che il Recensore non ami il ROCK......non per dire io (48) e mia figlia (14) siamo pazze per i Gotthard...davvero grandissimi rockers e assolutamente imperdibili dal vivo!!
Vincenzo
Giovedì 31 Agosto 2006, 13.51.14
2
Sono d'accordo con Rocker.....recensore, se non ti piace la discoteca, datti a Tiziano Ferro!!! Il migliore Hard Rock, al momento, è quello dei Gotthard!!
Rocker
Mercoledì 7 Dicembre 2005, 18.12.22
1
Recensore vai a ballare in discoteca.. l'hard rock non fa per te! w i gotthard
INFORMAZIONI
2005
Nuclear Blast
Hard Rock
Tracklist
1. All We Are
2. Dream On
3. Lift ''U'' Up
4. Everything I Want
5. Cupid Arrow
6. I Wonder
7. I'm Alive
8. I've Seen An Angel
9. Stay Fot The Night
10. Anytime Anywhere
11. Said & Done
12. Other Side Of Of Me
13. Nothing Left At All
14. And Then Goodbye
Line Up
Steve: vocals
Leo: guitars
Marc: bass
Hena: drums
Freddy: guitars

 
RECENSIONI
78
74
79
78
80
75
68
83
89
79
ARTICOLI
22/10/2014
Live Report
GOTTHARD + PLANETHARD
Orion Live Club, Ciampino (RM), 15/10/2014
04/10/2011
Intervista
GOTTHARD
Un anno senza Steve, ma la vita deve andare avanti
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]