Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Armored Saint
Punching the Sky
Demo

Lazy Legs
Moth Mother
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

30/10/20
ARKHERON THODOL
Rituals of the Sovereign Heart

30/10/20
CURIMUS
Garden of Eden

30/10/20
THEM
Return to Hemmersmoor

30/10/20
DEEP RIVER ACOLYTES
Alchemia Aeterna

30/10/20
OCCULT BURIAL
Burning Eerie Lore

30/10/20
STALKER
Black Majik Terror

30/10/20
VISIONS OF ATLANTIS
A Symphonic Journey To Remember

30/10/20
SVARTSYN
Requiem

30/10/20
STORMBRINGER
Stealer of Souls

30/10/20
URIAH HEEP
Fifty Years in Rock

CONCERTI

30/10/20
ULVEDHARR + GUESTS
DRUSO - RANICA (BG)

30/10/20
OTTONE PESANTE
INK CLUB - BERGAMO

30/10/20
HELLUCINATION + NEBULAE
TRAFFIC CLUB - ROMA

31/10/20
DEATHLESS LEGACY + DAMNATION GALLERY
CRAZY BULL CAFE' - GENOVA

31/10/20
OTTONE PESANTE
IL CASTELLO - PARMA

31/10/20
CLAUDIO SIMONETTI`S GOBLIN + VICOLO INFERNO
LOCOMOTIV CLUB - BOLOGNA

02/11/20
SCOTT STAPP
NEW AGE CLUB - RONCADE (TV)

03/11/20
FIT FOR A KING + GUESTS
CIRCOLO SVOLTA - MILANO

04/11/20
W.A.S.P. (CANCELLATO)
HALL - PADOVA

05/11/20
W.A.S.P. (CANCELLATO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

J.C. Jess - Battlefront
( 1814 letture )
UNA BREVE INTRODUZIONE
Giungono al terzo disco in studio i francesi J.C. Jess, classica formazione a quattro che dà vita ad un altrettanto classico album metal, presentato in un bel package che oltre ad un gradevole comparto grafico offre un DVD live -girato in occasione dell'esibizione tenuta al La Roche N' Roll Fest del 29 maggio 2010, evento a cui la band ha partecipato in qualità di co-headliner. Anticipo subito che il presente Battlefront è un prodotto completo, maturo e -seppur imperfetto in alcuni dei suoi aspetti- comunque realizzato decisamente bene: ma andiamo con ordine e vediamo di capire che cos'abbiamo in mano.

BATTLEFRONT, IL DISCO
Battlefront è costituito da 13 brani (più una piccola traccia atmosferica introduttiva) che sono fondamentalmente inseriti nel tessuto stilistico tipico dell'heavy metal europeo di fine anni '80/primi '90, con delle influenze che spesso derivano dal thrash metal americano (in questo senso si ascolti l'intoduttiva Saviour, infarcita dell'attitudina estremamente frazionaria dei riff e delle parti di batteria del thrash, ma anche di tematiche melodiche che, a livello solista, sono state affrontate spesso anche da artisti appartenenti alla seconda generazione del thrash metal, come i Nevermore). L'unico punto debole del disco -lo metto subito in chiaro- è costituito dalla qualità della produzione, che a mio avviso non è in grado di evidenziare i punti forti del combo, come la voce di Jean-Christophe o più in genere la compattezza con cui la band ha eseguito i brani; la tendenza del missaggio è quella di essere molto "ovattato", come se ci fosse una barriera tra la fonte del suono e l'orecchio dell'ascoltatore. Trattasi comunque di un problema in un certo senso minore: dopo qualche secondo l'orecchio fa l'abitudine al tipo di sound proposto e si adatta di conseguenza, permettendoci comunque di gustarci l'ascolto del cd.

Proprio ascoltando l'album scopriamo i pregi di questa band, a partire dalle capacità di J.C., che nel suo vocalism riesce a modulare il proprio timbro letteralmente calibrando la componente ruvida delle linee vocali, non solo all'interno dell'album, ma proprio durante le canzoni! L'episodio, che all'inizio mi sembrava quasi un errore, è chiaramente ricercato dato quante volte si verifica all'interno del CD, e comunque non sfigura affatto, risultando in tutto e per tutto come un componente essenziale e qualificante della musica della band. Musica che, va detto, essendo piuttosto varia permette al disco di essere riascoltato molte volte: le canzoni infatti si basano ciascuna su un tema musicale specifico e, pur appartenendo alla stessa sfera stilistica, hanno tutte una propria personalità; un applauso in questo senso va fatto per l'approccio melodicamente originale scelto sulla bellissima ballata Irreversible Damages, ma anche per i buoni arrangiamenti della melodica Remember. Punto d'eccellenza, infine, è costituito dalle fughe soliste dei chitarristi: non solo tecnica (che comunque abbonda) ma anche e soprattutto tanta melodia, tanta musica, tanto metal.

BATTLEFRONT, IL DVD
Come già anticipato Battlefront esce in un package contenente anche un live DVD; i pregi di questa scelta sono due: prima di tutto l'ascoltatore ignaro, ossia colui che non conosce altra musica della band, può farsi un'idea abbastanza precisa del repertorio del gruppo, dato che il DVD è composto di pezzi che non sono presenti sul CD di inediti di Battlefront; in secondo luogo si potrà avere una conferma nettissima delle capacità dei J.C. Jess che, in sede live, si esibiscono con grande professionalità, dimostrando di saper tenere molto bene il palco. A tutto ciò si aggiunga che la qualità video e dei suoni è più che discreta ed allora (considerato anche che i brani proposti sono su un livello qualitativo non inferiore a quello di Battlefront) il giudizio è prevedibile: incondizionatamente promossi!

CONCLUSIONI
Per i motivi sopraesposti suggerisco l'ascolto e l'acquisto di Battlefront a tutti coloro che amano il metal tradizionale ma che, comunque, cerchino una ventata di novità; all'interno di questo doppio disco troverete infatti dell'heavy metal potente, veloce e melodico, concepito ed eseguito con grande perizia e professionalità, accompagnato da un bel live DVD e che oltretutto è anche ben confezionato. Complimenti ai J.C. Jess e... a risentirsi!



VOTO RECENSORE
72
VOTO LETTORI
18 su 20 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2011
Brennus Music
Heavy
Tracklist
CD
1. Intro
2. Saviour
3. Walk with Us
4. Decline
5. Deads Are All Great
6. Remember
7. Prepare, Aim Fire
8. Soldier
9. Frontline
10. Irreversible Damages
11. Crappy Day
12. Requiem
13. Backfire
14. First Time I Was Born

BONUS DVD
1. Wake Of The Dead
2. Give Me More
3. Matter In Your Hand
4. Extratime
5. Never Be The Same
6. Anger
7. End Of A Dream
8. Just On You
9. W.A.R.
Line Up
Jean-Christophe "J.C. Jess" Lefevre (Voce, chitarra)
Dick (Chitarra, backing vocals)
Juju (Basso, backing vocals)
Caius (Batteria)
 
RECENSIONI
ARTICOLI
02/02/2012
Intervista
J.C. JESS
Essere heavy non è di moda!
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]