Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Blind Guardian Twilight Orchestra
Legacy of the Dark Lands
Demo

Clepsydra
The Gap
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/01/20
NECROPSY
Xiatus (EP)

24/01/20
JORN
Heavy Rock Radio II: Executing The Classics

24/01/20
DIRTY SHIRLEY
Dirty Shirley

24/01/20
WOLFPAKK
Nature Strikes Back

24/01/20
PYOGENESIS
A Silent Soul Screams Loud

24/01/20
CUERO
Tiempo Despues - Reissue

24/01/20
AETHYRICK
Gnosis

24/01/20
BLASPHEMER
The Sixth Hour

24/01/20
LAST FRONTIER
Aether (Equivalent Exchange)

24/01/20
COLOSSO
Apocalypse

CONCERTI

23/01/20
TEMPERANCE
LEGEND CLUB - MILANO

24/01/20
SUNN O)))
ORION - CIAMPINO (ROMA)

24/01/20
TEMPERANCE
ASTRO CLUB - FONTANAFREDDA (PN)

24/01/20
FACCIAMO VALERE IL METALLO ITALIANO (day 1)
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

25/01/20
METAL CONQUEST FESTIVAL
LARGO VENUE - ROMA

25/01/20
BRVMAK
ALIBI - PALERMO

25/01/20
SUNN O)))
TPO - BOLOGNA

25/01/20
SHARKS IN YOUR MOUTH
LE SCUDERIE - SPILAMBERTO (MO)

25/01/20
FACCIAMO VALERE IL METALLO ITALIANO (day 2)
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

26/01/20
SUNN O)))
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

Lords Of Decadence - Cognitive Note Of Discord
( 2251 letture )
Vengono dall’Austria e la loro età media è di 23 anni. Sono in quattro e propongono una musica onesta, intrisa di melodia, ma anche cattiveria e originalità. Durante la loro carriera si sono fatte le ossa con acts quali Green Carnation, Soilwork, Suidakra, e sono attivi già da 4 anni con all’attivo già un disco non ancora rilasciato, dal titolo “Hellraiders”.
Finalmente dopo il colpaccio dei Cadaveria, dei mitici Necrodeath, e di tante altre bands, la nostrana Scarlet ha ingaggiato anche questi LOD, che non proporranno certo la musica più originale, ma almeno hanno dato alle stampe un album sincero. Già dalle prime note il loro Death/thrash melodico vi si stamperà nei timpani, a cominciare dalla scelta ottima di rendere il loro trademark più pomposo con tastiere a volontà (non viene indicato tra l’altro, chi le suona nel disco ndD), alternanza di clean e screaming vocals, e ritornelli che prendono fin dal primo minuto.
L’uso di due registri vocali è azzeccatissima anche se pecca di originalità. Nei cori fa capolino nientemeno che Bjorn Strid, basti ascoltare “Ronin Revolution” che ricorda molto “Rejecting Role” dei maestri svedesi.
L’altra influenza pesante, di cui si possono comunque vantare, sono i Children of Bodom. Lo screaming di Leitner unito al mood di canzoni come “Relationship:Erased” o “Double-edged Razortongue” ricordano molto il songwriting del sottovalutato “Follow the Reaper”. Non è facile suonare come Alexi & Co., ma i Lords of Decadence non cadono mai nel plagio arricchendo le 10 tracce di bei effetti tastieristici.
“Apocalypse” si distingue invece per la sua intro a metà tra Slayer/Bodom, anche se i minuti che seguono presentano una semi-ballads, che sul secondo minuto circa, scaraventa un ritmo da pogo che solo in chiusura vedrà la sua completa realizzazione nel finale, con un solo da brivido.
Posta in chiusura “When rain is pain” ricorda molto gli In Flames di “Reroute to Remain”, con la sola differenza di un break in cui la voce di Leitner viene filtrata a dovere per lanciare un intreccio di chitarre ispiratissime.
Il mio consiglio è quello di lasciare sugli scaffali “Stabbing the Drama” e di dare una possibilità a questi giovani.



VOTO RECENSORE
s.v.
VOTO LETTORI
23.76 su 30 voti [ VOTA]
GioMasteR
Lunedì 31 Gennaio 2011, 16.11.37
2
Discreto disco, ma su double-edged razortongue c'è il plagio massiccio di children of decadence (da follow the reaper appunto) e mi pare strano che ne l'etichetta ne gli stessi LOD non se ne siano resi conto..salvo questo è un disco godibile. 69
Satanasso di vallo lù
Mercoledì 22 Giugno 2005, 15.28.50
1
Gran bel cd...bravi e bravo anche a dave ottima recensione
INFORMAZIONI
2005
Scarlet Records
Melodic / Techno / Death
Tracklist
1. Relationship: Erased
2. Ronin Revolution
3. Double-Edged Razortongue
4. Cognitive Note of Discord
5. Go to Blazes!
6. The DreamCatcher
7. 1st Division Triplehorns
8. Apocalypse
9. Under the Banner of the Unholy Spirit
10. When Rain is Pain...
Line Up
Norbert Leitner (Vocals, Guitar, Keyboards)
Andy Tuma (Bass)
Paul Tikal (Drums)
Bernd Kladler (Guitar)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]