Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Obscura
A Valediction
Demo

The Maledict
Remembrance
CERCA
RICERCA RECENSIONI
PER GENERE
PER ANNO
PER FASCIA DI VOTO
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

10/12/21
CAP OUTRUN
High on Deception

10/12/21
ORPHANED LAND
30 Years of Oriental Metal

10/12/21
EFYD
Like Shadows

10/12/21
LORD OF THE LOST
The Sacrament Of Judas

10/12/21
AGARTHIC
The Inner Side

10/12/21
MALADIE
The Sick Is Dead - Long Live the Sick

10/12/21
ZELBO
In My Dreams

10/12/21
THERES A LIGHT
f̶o̶r̶ ̶w̶h̶a̶t̶ ̶m̶a̶y̶ ̶I ̶h̶o̶pe̶? for what must we hope?

10/12/21
STAHLMANN
Quarz

10/12/21
MERCURY X
Imprisoned

CONCERTI

10/12/21
NANOWAR OF STEEL
DRUSO - RANICA (BG)

11/12/21
NANOWAR OF STEEL
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

12/12/21
GOTTHARD + TBA
FABRIQUE - MILANO

12/12/21
DRAGONFLY METAL FEST 2021
DRAGONFLY - SALZANO (VE)

13/12/21
LEPROUS + GUESTS
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

14/12/21
UNLEASH THE ARCHERS + STRIKER + NORTHTALE
LEGEND CLUB - MILANO

17/12/21
NANOWAR OF STEEL
LARGO VENUE - ROMA

09/01/22
ESKIMO CALLBOY
LEGEND CLUB - MILANO

12/01/22
TAAKE + KAMPFAR + NECROWRETCH
LEGEND CLUB - MILANO

13/01/22
TAAKE + KAMPFAR + NECROWRETCH
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

Fireyed - From the Ground Floor
( 2317 letture )
Caserta, provincia di Los Angeles!
Oltre a dubitare delle mie conoscenze geografiche, vi starete chiedendo cosa significhi quello che avete appena letto. Ebbene, tutto nasce dall’ascolto del primo full-lenght dei casertani Fireyed, From The Ground Floor, pregno di sonorità e scelte stilistiche del più classico street rock “alla californiana”. Il quintetto campano esordisce nel 2007 con l’omonimo demo, ancora acerbo e un po’ timido, e comincia a calcare i palchi dello stivale ed a farsi conoscere tanto che, nel 2009, riesce addirittura a sbarcare nella terra d’Albione ed in Galles per un tour primaverile. La band acquista sempre più personalità e fiducia in sé stessa, nel 2010 torna in Inghilterra al fianco di un mostro sacro della N.W.O.B.H.M. come i Tygers Of Pan Tang; una volta tornati in Italia, i Fireyed vengono assoldati dalla casa discografica Heart Of Steel Records/Emmeciesse Music Publishing e portano alla luce l’album in questione.

Parliamoci chiaro fin da subito, se state cercando un prodotto innovativo dovete rivolgere altrove la vostra attenzione; gli elementi caratteristici di questa proposta musicale sono infatti assai inflazionati: parliamo di grande spazio dato alle chitarre ed ai loro riff easy-listening e un po’ “ruffianotti”, di una voce tipicamente street e di classici refrain di presa immediata sull’ascoltatore. I riferimenti musicali del combo campano paiono essere, manco a dirlo, le grandi formazioni californiane del periodo d’oro del glam e dello street, vale a dire Motley Crue, Ratt e così via. Il pregio principale di From The Ground Floor è la sua naturale capacità di trascinare e coinvolgere, frutto, forse, della grande attività live della band; il disco magari non riesce ad esaltare né a far gridare al miracolo musicale, ma è sicuramente piacevole e ben studiato: un perfetto “metallo da macchina”, per utilizzare un’espressione a me cara. Ecco ora una rapida analisi dei migliori brani del platter: la title-track, nonché opener, è un ottimo manifesto iniziale della band e dell’album con i suoi riff grintosi e la voce trascinante; Big Monkey è il classico pezzo coinvolgente e accattivante, sicuramente capace di scatenare il tripudio in un live show; Shake Me è, probabilmente, la hit dell’album, avendo poco o nulla da invidiare ai grandi classici del genere; I’ll Be Waiting rappresenta, infine, la tipica ballatona emozionale ed un pochino languida.

Ricapitolando, From The Ground Floor è un buon prodotto, che potrà fare la fortuna di tutti coloro che sono alla ricerca di un po’ di musica coinvolgente, ben suonata e senza troppe pretese. I
Fireyed non ci propongono nulla di nuovo, tuttavia sembrano già avere una discreta personalità che riesce a non farli passare per semplici manieristi.



VOTO RECENSORE
74
VOTO LETTORI
18.05 su 20 voti [ VOTA]
Fir3Ball
Lunedì 28 Novembre 2011, 17.47.21
3
Fabrizio ha perfettamente ragione. Innovazione zero :\ Per me è uno scarso 60. Saluti
BILLOROCK fci.
Lunedì 28 Novembre 2011, 10.05.15
2
chi sono i SUM 41 ??
Jimi The Ghost
Domenica 27 Novembre 2011, 20.58.37
1
Bravi musicisti, Paco è forte, tecnico ed energico, la voce è trascinante. Una bella fetta di classe italiana! Io consiglierei spassionatamente di cercare una qualità migliore nei cori e nelle voci doppie che personalmente qui sembrano un po' scontate. Conosco il gruppo e sono sicuro che faranno strada (stanno già facendo strada...!). Per il resto concordo con la recensione di Fabrizio. Jimi TG
INFORMAZIONI
2011
Emmeciesse Music/Heart of Steel Records
Street Metal
Tracklist
1. Fireyed
2. Big Monkey
3. Rock n Sex
4. From The Ground Floor
5. Dirty Devil Rock
6. Living In Rock n Roll
7. Shake Me
8. I’ll Be Waiting
9. Stop n Go
10. Thunderlips
Line Up
Erik (Voce)
Paco (Chitarra)
Frank (Chitarra)
Steve (Basso)
Blaze (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]