Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Dream Theater
A View From the Top of the World
Demo

Slowpoke
Slowpoke
CERCA
RICERCA RECENSIONI
PER GENERE
PER ANNO
PER FASCIA DI VOTO
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

29/10/21
DEATH SS
Ten

29/10/21
ARCHSPIRE
Bleed the Future

29/10/21
HAXKAPELL
Eldhymner

29/10/21
DOEDSVANGR
Serpents Ov Old

29/10/21
A SECRET REVEALED
When the Day Yearns for Light

29/10/21
MOTORHEAD
Everything Louder Forever - The Very Best Of

29/10/21
GHOST BATH
Self Loather

29/10/21
MICHAEL SCHINKELS ETERNAL FLAME
Gravitation

29/10/21
JOE BONAMASSA
Time Clocks

29/10/21
LUCIFER
Lucifer IV

CONCERTI

29/10/21
LABYRINTH
DRUSO - RANICA (BG)

04/11/21
MICHAEL SCHENKER GROUP
AUDIODROME LIVE CLUB - MONCALIERI (TO)

05/11/21
DISTRUZIONE + NEID + NECROFILI
TRAFFIC LIVE - ROMA

06/11/21
SKANNERS + ARTHEMIS + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

06/11/21
THE BLACK CROWES
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

06/11/21
DISTRUZIONE + SOUTH OF NO NORTH
LIZARD CLUB - CASERTA

06/11/21
HATEFUL + GRUMO + MEMBRANCE
CIRCOLO DEV - BOLOGNA

12/11/21
INCANTATION + ABIGAIL WILLIAMS + VALE OF PNATH
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

12/11/21
MARDUK + VALKYRJA + DOODSWENS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

13/11/21
INCANTATION + ABIGAIL WILLIAMS + VALE OF PNATH
TRAFFIC CLUB - ROMA

The Rolling Stones - Tattoo You
( 10127 letture )
Quattro dischi di platino regalano a Tattoo You, pubblicato nel 1981, un ennesimo momento di grande fulgore agli Stones. Probabilmente il loro miglior ellepì di tutta la decade Eighties.
43 minuti di buon rock orchestrato dai Glimmer Twins in veste di produttori e un pezzo immortale come Start Me Up a dar fuoco alle polveri. Ancor oggi questa track ha in sé, a mio modesto parere, lapilli tipici del sacro fuoco del rock. Due ospiti illustri come Sonny Rollins e Pete Townshend (The Who) fanno da corollario a questo vinile e una lunga lista di musicisti ospiti rafforzano la classica line-up del quintetto d’Albione; Mick Taylor appare alla chitarra in due song quali Tops e Waiting on a Friend. La copertina, molto significativa, venne disegnata da Peter Corriston, vincitore di un Grammy Award con l’aggiunta di istantanee di Hubert Kretzschmar e grafica a cura di Christian Piper. Un lavoro registrato in session diverse con tempistiche sparse negli anni, una cosa che gli Stones, in quel periodo, erano soliti fare, riacciuffando per i capelli pezzi lasciati in disparte e poi riabilitati e stampati su disco. Tops e Waiting on a Friend furono inventariati nel 1972, durante le session per Goats Head Soup, ecco perché vedono Mick Taylor alla sei corde e non Ronnie Wood; Taylor poi richiederà ed otterrà le giuste royalties per questo suo contributo. Start Me Up, Hang Fire e Black Limousine, invece, verranno rielaborate e messe su nastro nel 1978 nello studio parigino Pathe Marconi durante le session intraprese per Some Girls. L’ennesima curiosità riguarda la bellissima Start Me Up, composta con il titolo originale di Never Stop nel 1975 e percorsa da influenze reggae in sede di scrittura.

Partenza bruciante proprio con Start Me Up, grande singolo di facile presa costruito sui riff abbrustolenti di Keith Richards e dotato di una resa eccellente; Hang Fire rappresenta una scheggia spedita, aromatizzata da melodie semplici. Slave, song tipica con tutti gli ingredienti classici che hanno reso i Rolling una band assoluta: la voce di Mick, richiami ancestrali delle chitarre e cori vivaci. Little T and A vede alla voce Richards, Black Limousine è sagace anche per via della performance di Jagger all'armonica, mentre Neighbours sale di tono per vitalità e vigore prima che il finale si avvii sul sentiero di zuccherose ballad come Worried About You, Tops e No Use In Crying (scritta anche da Ron Wood), nelle quali risplendono i tasti d’avorio azionati da Ian Stewart e Billy Preston. Il tutto inframezzato dall’episodio psichedelico di Heaven, con vocalità strambe e la chiusura raggiante e positiva di Waiting On A Friend.
Un bell'album, va detto, ben al di sopra di certi capitoli antecedenti e soprattutto postumi a questa data. Seguiranno una serie di gig a livello planetario protratte sino al 1982 che porteranno i favolosi cinque a suonare anche allo stadio Comunale di Torino l'11 e il 12 luglio (il pomeriggio del giorno della finale e la sera dopo la conquista del Mondiale di calcio in Spagna da parte della compagine di Bearzot): Mick, che aveva pronosticato il risultato esatto della partita, canterà alcune canzoni con la maglia azzurra della nostra nazionale. Dal world tour verranno tratti un album dal vivo - Still Life, giugno 1982- e un film-concerto - Let's Spend The Night Together - diretto da Hal Ashby. A dirla tutta quelle saranno performance turbolente e folli a causa della scimmia dell'alcolismo che affliggeva Richards e Wood: quest'ultimo addirittura si addormenterà sul palco durante un concerto a Londra!

La rivista Rolling Stone ha inserito questo lavoro al 211º posto della sua lista dei 500 migliori album e Tattoo You è uno degli ultimi grandi lavori marchiati Stones.



VOTO RECENSORE
83
VOTO LETTORI
63.84 su 45 voti [ VOTA]
Upon Tyne
Martedì 17 Dicembre 2019, 23.34.46
34
Ron Wood e' ottimo ma il suo platter migliore e' A Nod is ad Good as a wink dei Faces per me, voto corretto, anzi io darei 76, per il resto e' meglio il secondo dei Silverhead 16 & Savaged, un vero capolavoro
galilee
Giovedì 26 Gennaio 2017, 0.21.14
33
Beh..Mick Taylor rimane comunque uno dei migliori chitarristi rockblues di sempre, tecnicamente un mostro. I suoi pezzi con John Mayall sono leggendari. È non parliamo di SF degli Stones, il loro miglior disco è parer mio. Questo lo conosco poco.
giamby
Mercoledì 25 Gennaio 2017, 23.44.27
32
Con ron wood sono tornati i veri rolling stones con intrecci di chitarra come con brian jones basta con sto mick taylor con wood gli stones suonano dal vivo tutto il repertorio tutta la storia della band e son convinto che nel periodo di mick taylor soprattutto in exile fece tutto richards ascoltate bene gli album
giamby
Mercoledì 25 Gennaio 2017, 23.36.48
31
Ron wood number one non capite un cazzo
Hard`n`Heavy
Giovedì 15 Ottobre 2015, 15.09.23
30
Semplicemente un MASTERPIECE indescrivibile 11 brani x 11 perle assolute, con la parte finale dell'album da goduria totale per le orecchie. IMMENSI Stones
Conte Mascetti
Giovedì 3 Luglio 2014, 12.32.02
29
Stones in grande forma, disco importante nella loro discografia, con pezzi che ormai sono dei classici. Dal vivo non ce la fanno? Mi sa che non li hai visti bene...io ero a Roma la settimana scorsa e ti assicuro che molti ragazzi farebbero fatica a fare uno show come Jagger...
blackiesan74
Domenica 16 Marzo 2014, 14.38.47
28
Beh, a me anche "Undercover" non dispiace per nulla... e "Dirty Work" ha comunque un paio di pezzi di ottimo livello (il resto è pattume, sono d'accordo)
Francesco
Sabato 22 Febbraio 2014, 16.47.06
27
Matocc: è una tua opinione e io la rispetto...
Matocc
Sabato 8 Febbraio 2014, 11.45.51
26
@ Francesco: su AHYS mi trovi d'accordo è una grandissima ballad ma il resto francamente non mi ha mai detto nulla (Mixed Emotions non fa schifo ma la trovo fin troppo sopravvalutata)
Francesco
Mercoledì 19 Giugno 2013, 2.19.07
25
Matocc: anche Steel wheels è un gran bel lavoro, è ricco di grandi canzoni come Mixed emotions, Rock and a hard place e Almost hear you sigh...
Matocc
Mercoledì 22 Maggio 2013, 19.10.16
24
@ Francesco: concordo per quanto riguarda Voodoo Lounge, un po' meno su Steel Wheels... e Andy '71 io li ho visti nel 2003 e li ringrazio di non aver smesso prima
Francesco
Mercoledì 22 Maggio 2013, 19.04.41
23
Guarda che anche gli album pubblicati dopo questo, ovvero Steel wheels, Voodoo lounge, Bridges to babylon, A bigger bang sono ottimi dischi...
Andy '71
Mercoledì 13 Marzo 2013, 7.50.38
22
Ottimo disco,ecco quì avrebbero dovuto fare ciò che dissero,ultimo tour e poi stop!E invece,si sà,i soldi,la fama.........Ma dopo quest'album,secondo me il buio totale.E live,si saranno anche un mito,ma non ce la fanno.....
Francesco
Domenica 28 Ottobre 2012, 0.09.45
21
Un album a dir poco eccezionale! 83 è un voto troppo basso, questo disco merita 100, così come Some girls che ha preso un misero 75
conte mascetti
Giovedì 10 Maggio 2012, 21.19.30
20
Billorock correggi il primo post. Hai scritto un'eresia sul titolo di una canzone degli acdc...
BILLOROCK fci.
Mercoledì 21 Dicembre 2011, 10.31.01
19
Ahahaha buona questa ...
fabio II
Mercoledì 21 Dicembre 2011, 10.20.56
18
Porca vacca questa mi mancava; peccato che il polpo Paul è morto altrimenti poteva sostituire il buon Mick vista l'età
Matocc
Domenica 18 Dicembre 2011, 18.35.06
17
@ MV: verissimo, mi ricordo di questo aneddoto perchè mio cugino era anche lui tra il pubblico quando Jagger fece il pronostico esatto!
Frankiss
Sabato 17 Dicembre 2011, 21.34.49
16
Allora nn sono così decrepito come pensavo...bene il mio neurone solitario ha ancora futuro...ahhahaha!!!
hm is the law
Sabato 17 Dicembre 2011, 21.33.12
15
Per la precisione la finale tra Italia e Germania c'è stata il 12 luglio 1982 e gli Stones suonarono a Torino lo stesso giorno ed anche il giorno dopo; in questo senso ha ragione il lettore, ma anche il recensore
Frankiss
Sabato 17 Dicembre 2011, 21.24.46
14
Verissimo MV..scusa ma gli anni che mi porto sulle spalle sono molti....e ogni tanto la memoria fa cilecca!
MV
Sabato 17 Dicembre 2011, 18.14.33
13
Mi permetto di correggerti perchè gli Stones suonarono al Comunale di Torino prima della finale del mondiale e non solo ma Jagger disse anche che l'Italia avrebbe vinto 3-1 ! Grandi Stones e gran bel concerto per una giornata chiusa nello splendore della coppa. Grazie per avermi fatto ricordare quei momenti.
blackiesan74
Venerdì 16 Dicembre 2011, 21.48.30
12
Grandissimo album e ottima recensione; da fan sfegatato degli Stones non posso che concordare con i giudizi, e anche con l'assimilazione tra Stones e AC/DC. Disco veramente poderoso, anche se forse la facciata B (tutta dedicata alle ballate) è lievemente scipita.
fabio II
Venerdì 16 Dicembre 2011, 12.01.07
11
Giustissimo BLS gli Stones sono molto affini alla musica afroamiricana ( anche funky non solo blues ), mentre gli ac/dc sono assolutamente 'bianchi' nel suono ( mai usato fiati ad esempio ). Ricordo di aver letto proprio un' intervista a Keith Richards ( all'incirca quando uscì il singolo 'Harlem Shuffle' ); ed era lui stesso ad affermare che gli Ac/Dc avevano saccheggiato il repertorio di riffs agli Stones. Non so se è del tutto vero ma è Innegabile però che se a 'Start Me Up' alzi il vollume delle chitarre ottieni una brano molto simile agli Ac/Dc
BLS Furlan Chapter
Venerdì 16 Dicembre 2011, 11.08.45
10
Uno dei miei preferiti degli Stones, ottima recensione Frankiss. Personalmente penso che in comune Stones e AC/DC (che amo entrambi!) hanno in comune le radici nel rock n' roll di Chuck Berry, ma i primi lo hanno ampiamente diluito col blues nero americano mentre i secondi hanno intrapreso una strada opposta verso musiche più tipicamente bianche come l'hard rock degli Zeppelin (vedi la stessa "Rock n' Roll") e degli altri grandi gruppi di fine anni '60 primi '70. Insomma, radici comuni e strade diverse.
Francesco
Venerdì 16 Dicembre 2011, 0.13.01
9
Capolavoro assoluto! Grazie per averlo recensito
Matocc
Mercoledì 14 Dicembre 2011, 22.04.59
8
Tra i miei preferiti degli Stones, oltre a SMU troviamo delle vere perle come NUIC, WAY, HF, Tops... per non parlare di WOAF, una delle canzoni più belle del repertorio di Jagger & Co. Stupendo
BILLOROCK fci.
Mercoledì 14 Dicembre 2011, 14.00.43
7
Molto probabile !!
fabio II
Mercoledì 14 Dicembre 2011, 13.54.13
6
Ok Billo il rock degli Ac/Dc è tutto loro, come dici tu, ma per 'esecuzione' non tanto come contenuti; sino ad 'Highway to Hell' in pratica, molti brani, sono figli diretti del rock primordiale di Chuck Berry, coverizzato a ripetizione dai canguri. Powerage rock appunto
BILLOROCK fci.
Mercoledì 14 Dicembre 2011, 13.02.37
5
ps. in merito alla seconda parte del tuo post sono parzialmente d accordo, certo si saranno ispirati, ma il genere degli Ac/ dc è un rock n roll tutto loro!! Rock n roll and noise pollution...
BILLOROCK fci.
Mercoledì 14 Dicembre 2011, 12.51.40
4
Fabio ll : ciao compare !! si è vero è una di quelle caznoni con riff basilari ma accattivanti...
fabio II
Mercoledì 14 Dicembre 2011, 12.28.28
3
Ciao billo!! con 'start me up' senti profumo di ac/dc vero? Basico, diretto, con meno 'ottani', ma assolutamente brano identico alla scaletta degli austaliani di 'Back in Black'; per inciso, ovviamente, sono gli ac/dc ad essere stati influenzati dai Rolling e non viceversa- in questo contesto però la frittata si è rigirata. PS: per i miei gusti il capolavoro dei Rolling rimane 'Beggars Banquet', maravigliosamente Rolling Stoned
BILLOROCK fci.
Mercoledì 14 Dicembre 2011, 11.54.01
2
Disco pregevole, quoto il post di Hm is the law, start me up è gran pezzo di puro rock n roll...
hm is the law
Mercoledì 14 Dicembre 2011, 10.46.13
1
Start Me Up è un super pezzo! Grandi Rolling Stones!
INFORMAZIONI
1981
Rolling Stones Records
Rock
Tracklist
1. Start Me Up
2. Hang Fire
3. Slave
4. Little T and A
5. Black Limousine
6. Neighbours
7. Worried About You
8. Tops
9. Heaven
10. No Use in Crying
11. Waiting on a Friend
Line Up
Mick Jagger (Voce, Chitarra)
Keith Richards (Chitarra, Voce)
Ron Wood (Chitarra)
Bill Wyman (Basso)
Charlie Watts (Batteria)
Mick Taylor (Chitarra su tracce 8 e 11)

Ospiti:
Ian Stewart (Pianoforte)
Sonny Rollins (Sassofono)
Billy Preston (Pianoforte)
Pete Townshend (Cori su traccia 3)
 
RECENSIONI
56
65
83
70
75
65
84
72
93
86
85
92
74
80
91
89
s.v.
ARTICOLI
27/06/2014
Live Report
THE ROLLING STONES
Circo Massimo, Roma, 22/06/2014
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]