Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Premiata Forneria Marconi
Emotional Tattoos
Demo

Rust
Rust
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/11/17
HYPERION
Dangerous Days

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
WILDNESS
Wildness

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
DEGIAL
Predator Reign

CONCERTI

22/11/17
MARILYN MANSON + GUEST
PALA ALPITOUR - TORINO

22/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

24/11/17
6TH COUNTED MURDER + KALIAGE
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

25/11/17
THE MODERN AGE SLAVERY + DESPITE EXILE + AMBER TOWN
LA TENDA - MODENA

26/11/17
MESS EXCESS + AENIGMA
RIFF CLUB - PRATO

27/11/17
MASTODON
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

Anvil - Metal On Metal
( 6051 letture )
Anche in questo caso è grazie alla distribuzione di una Major, la Attic, che Metal on Metal mi capitò tra le mani. Avevo già sentito parlare degli Anvil, anche in questo caso tramite una recensione di Pierfrancesco Atzori su Rockstar, il quale, se non ricordo male, non ne era affatto entusiasta, ma la mia fame di quella "musica strana" (citazione dei Sabotage, ne riparleremo), mi indusse comunque a cercarli e comprarli. La recensione appena ricordata in realtà riguardava il precedente e più acerbo Hard 'n' Heavy, ma io trovai Metal on Metal -che era anche il titolo del pezzo che apriva il lavoro- e presi quello.

La title track che apriva il disco era veramente indovinata, un mid-tempo quadrato e possente, basato su un riff semplice ed efficace che lasciava il segno e che ancora oggi ricordo perfettamente, e lasciava poi spazio a Mothra, altro pezzo "true" piuttosto riuscito, e via via al resto di una tracklist assolutamente priva di spunti realmente di grande rilievo qualitativo, fino a chiudere con la discreta 666.
In Metal on Metal infatti non c'erano pezzi scadenti, ma, tolti quelli già citati, in nessuno c'era l'acuto che elevava la qualità del disco, che si mantiene quindi su una linea accettabile, ma senza mai vibrare la stoccata decisiva, ed è questo il limite di questo album ed in generale degli Anvil, e credo che questo dica tutto.
Sulla stessa linea anche il successivo album Forged in Fire, sostanzialmente di pari qualità, mentre meno buoni saranno i successivi, fino a giungere al recente e decente Back to Basics.
Insomma: una band relativamente valida quella degli Anvil, ma priva di quel vero talento in grado di elevarli dalla media, anche se va loro riconosciuta un'onestà di fondo non troppo comune.

Impossibile non spendere due parole per il front-man Lips, anima e cuore pulsantedel gruppo canadese, un altro Rocker maledetto, tutto sex e Rock 'n' Roll, che contribuì' molto alla popolarità dell'incudine, anche negativa, vedi i commenti delle associazioni femminili contro i testi e le performance live di Lips, ambedue politicamente ultra-scorrette, che frutteranno parecchie critiche alla band, ma soprattutto pubblicità gratuita e conseguente ulteriore popolarità.
Va infine aggiunto che la Attic non si dimostrò molto lungimirante e non garantì una adeguata promozione sia a Metal on Metal che a Forged in Fire, perdendo probabilmente dei bei guadagni.

Un gruppo quello degli Anvil il quale, lo ripeto ancora, non ha prodotto particolari capolavori, ma che è storicamente importante per l'impatto che ha avuto sui kids e che ha aperto la strada al metal made in Canada.
Tutto sommato non è poi poco.



VOTO RECENSORE
65
VOTO LETTORI
60.5 su 74 voti [ VOTA]
JC
Martedì 30 Maggio 2017, 14.46.02
65
Questo é il disco da avere degli Anvil; e un disco degli Anvil lo devi avere (insieme al film, che é obbligatorio).
Mauri66
Martedì 30 Maggio 2017, 13.39.12
64
Ottimo Raven, questa volta non ci siamo con la rece! De gustibus....
hermann 60
Venerdì 10 Giugno 2016, 19.59.38
63
I primi tre vinili degli Anvil non devono mancare a un metallaro che si rispetti. 90. Una volta tanto non sono d'accordo con Raven, strano...
blackiesan74
Giovedì 24 Marzo 2016, 22.23.41
62
Quoto anche le virgole del commento di Mic.
Fly 74
Giovedì 24 Marzo 2016, 21.54.42
61
Dario ha ragione ! Il 9 aprile me li vado a vedere a Brescia, pugni al cielo e fuoco e fiamme in difesa del puro metallo su metallo !
Mic
Venerdì 4 Marzo 2016, 16.58.18
60
65 incomprensibile. Il fatto che con la propria band si riesca a fare Metal on Metal toglie valore al brano? Molti gruppi suonano Paranoid per la relativa semplicità. Questo fa di Paranoid un album mediocre?
Dario
Mercoledì 2 Marzo 2016, 15.06.04
59
HAHAHAHAHAHAHA!!! Un album dove ci sono : Metal on Metal, Mothra, March of the crabs, Jackhammer, Heatsink e la MITICA 666...prende 65?! 65?!?!?! SESSANTACINQUE?!?!?!?!?!?!?!?! RICOVERATEVI
Max
Venerdì 19 Febbraio 2016, 15.34.54
58
Concordo al 100%!Sempre ad un passo dal successo ..mai arrivato. Oserei dire la faccia sfigata della medaglia metal!! Certo che dare un voto di appena 65!!!! lo trovo quantomeno irriguardoso!
rik bay area thrash
Venerdì 19 Febbraio 2016, 15.15.21
57
Nel 1982 il movimento heavy metal mondiale inizia a produrre ottimi album; tra questi anche gli anvil di metal on metal. Per me è un grandissimo disco. Puro heavy metal, compatto, solido, senza tanti fronzoli, si un platter di qualità. Ho il vinile originale e ancora oggi lo ascolto con grande entusiasmo. Non hanno mai fatto un masterpiece, forse è anche vero, sono 'solo' degli onesti fabbri del metall, ma per me averne di dischi così al giorno d'oggi.
galilee
Mercoledì 9 Settembre 2015, 12.55.19
56
Lo stavo riascoltando oggi, una bomba che col tempo diventa sempre più bella grazie a quelle sfumature hard rock che rendono il sound degli Anvil molto personale. Come dice Raven sotto, da 80 in su sono dischi imperdibili, da 90 capolavori. Questo è sicuramente un classicone degli anni 80 e un disco imperdibile per gli amanti di queste sonorità. Se pensate che siano diventati famosi solo grazie al film, vi sbagliate. Questo disco è sempre stato considerato un classico da quando uscì in stampa. Dal mio punto di vista ci aggiungo che anche a songwriting siamo su dei livelli che fanno decisamente invidia a band come Saxon & co..
warrior63
Lunedì 27 Maggio 2013, 10.41.29
55
voto unpo' bassino...almeno 80-85-li merita.. poi x la passione almeno 250..
Galilee
Lunedì 22 Aprile 2013, 23.47.21
54
Uno dei dischi heavy più belli e genuini degli 80. Che si mangia da solo metà uscite della NWOBHM. Voto :80
anvil (grandissima band)
Lunedì 15 Aprile 2013, 16.11.58
53
Mamma mia che pezzo 'Mothra' lo sto la sto asoltando ora , solo questo pezzo varrebbe l"acquisto di questo album favoloso pieno di hit da vero metallo pesante !!
Fabio II
Martedì 2 Aprile 2013, 20.49.17
52
E' nato prima l'uovo o la gallina? Non importa, e' sempre una questione di Golden Eggs: Oh! Godzilla!!! ( b..o.c. )
fabio II
Mercoledì 28 Novembre 2012, 13.30.04
51
per me 'Mothra' è un mega classico
anvil
Mercoledì 28 Novembre 2012, 13.27.41
50
Grande ! THOR OF VALHALLA paladino del metallo vero !!
THOR OF VALHALLA
Martedì 23 Ottobre 2012, 21.47.15
49
65 è troppo poco per una pietra miliare dell'heavy metal più genuino io gli darei almeno 80-85,dopo il loro capolavoro Hard n Heavy che speriamo venga recensito prima possibile questo disco assieme a Forged in fire è il loro migliore!!! March of the crabs e 666 spaccano di brutto e anche Metal on metal e Mothra sono grandiose!!! Stay Metal!!!!!!
anvil
Mercoledì 19 Settembre 2012, 15.13.38
48
Be che dire il commento di fabio II riassume molto bene il film sulla storia degli ANVIL , che anche io consiglio a tutti di vedere , perchè fa capire con quale amore per il metal e la musica una band affronta la propria carriera , suonando e lavorando in modo umile ma con tantissima passione , pure a me il film a tratti mi ha commosso pur essendo gli ANVIL dei gran burloni .
fabio II
Mercoledì 19 Settembre 2012, 14.50.42
47
Vsito che abbiamo un utente anvil, visto che si sta discutendo di usi e costumi, di perchè le cose vanno o non vanno; ripeto alla noia provate a vedere il film: vi è racchiusa buona parte dell'essenza del metal. Non ho mai ritenuto gli Anvil imprescindibili nella loro discografia, ma 'Metal On Metal' è ottimo, nel film vedrete vari personaggi del metal che affermano che tutto comincia qui ( visione ovviamente nord americana ). Paolo Sorrentino introduce il film con queste parole:'Anvil è uno dei migliori film che abbia mai visto. In questo documentario avvincente e soprendente esattamente come un congegno di sceneggiatura di perfetta finzione i protagonisti, gli Anvil, mescolano, con una smodata passione per la vita, disperazione ed esaltazione. Ci fanno ridere fino alle lacrime, per poi farci piangiere di gioia. C'è in questo film, in modo chiaro e mai visto prima, una rappresentazione formidabile e commuovente della bellezza della malinconia. Tutti siamo appassionati di musica, ma gli Anvil sono i più appassionati di tutti. E,inoltre, tutte le loro gesta contenute nel film raccontano, impedendoci di dimenticarli per il resto della nostra vita, lo straordinario punto di contatto tra l'essere infantili e l'essere geni inconsapevoli. Per questo gli Anvil, pur nella loro tenera disperazione, sono esattamente ciò che tutti noi vorremmo e dovremmo essere'.
fabio II
Lunedì 11 Giugno 2012, 13.28.09
46
Anch'io non sono mai stato un grandissimo sostenitore degli Anvil, ma il film sulla loro storia è assolutamente da vedere, è un capolavoro
blackiesan74
Sabato 28 Aprile 2012, 10.44.34
45
Non concordo né con la recensione né con il voto: "MOM" è uno dei dischi più belli degli anni '80, secondo me un 80-85 se lo merita...
Celtic Warrior
Sabato 10 Dicembre 2011, 8.46.09
44
ah ah grande !! ti faccio santo così con qualche preghiera magari paghi anche la mia o mi fai vincere con qualche grattino
Raven
Venerdì 9 Dicembre 2011, 22.27.02
43
No dai, con i Manowar era esagerato, anche per quei tempi . ps- ma farmi santo adesso che forse c'è da pagare l'ICI?
Celtic Warrior
Venerdì 9 Dicembre 2011, 16.04.23
42
Non sono d accordo secondo me Beppe Riva (se non ricordo male ) pompava i Manowar allo stesso modo degli Iron Maiden e come dargli torto erano e sono due grandissime band . Comunque onore a S. Raven
Raven
Venerdì 9 Dicembre 2011, 15.38.52
41
Certo, ogni recensore è libero di esprimere la propria opinione, la mia conta esattamente quanto quella dell'ultimo arrivato: E' il lettore che deve capire chi è il recensore più adatto al suo modo di vedere la musica ed "aggiustare mentalmente " il giudizio. Per esempio: Beppe Riva era un grande recensore, io lo seguivo, ma quando scriveva dei Manowar tendeva sempre ad esagerare, bastava tenerne conto e sottrarre qualche punto al suo giudizio per avere un quadro esatto. Era scarso? No, era umano, con i suoi gusti che ogni tanto venivano fuori, come per tutti. Anche la scrittura va valutata come la musica: la tecnica non spiega tutto;-.)
Celtic Warrior
Mercoledì 7 Dicembre 2011, 20.42.41
40
Holaaaaaa mitico BILLOROCK fci. Rock On .
BILLOROCK fci.
Mercoledì 7 Dicembre 2011, 20.37.24
39
Celtic warrior : Ben ritrovato paladino di Odino
Celtic Warrior
Mercoledì 7 Dicembre 2011, 20.34.19
38
La mia domanda ora è questa : quindi ogni recensore a un parametro diverso? oppure seguono il tuo ? non è per fare polemica , solo per capire !!! , sai bene che ho molta stima nei tuoi confronti ( per quello che può valere ) Un saluto a te e a trottolino amoroso
Raven
Martedì 6 Dicembre 2011, 15.34.27
37
Per chiarire il mio punto di vistoa: da 80 in su sono dischi imperdibili, da tramndare ai posteri, da 90 iperclassiconi.
The Nightcomer
Lunedì 5 Dicembre 2011, 21.17.42
36
Beh, con i numeri non sono mai stato fortissimo, ma in questo caso direi che una via di mezzo ci può stare (ovviamente imho). A me piace leggere queste recensioni, indipendentemente da cosa ne penso sui dischi trattati, perché considero già positivo il fatto che qualcuno ne parli, e voi lo fate in modo trasparente, dicendo apertamente quello che pensate, argomentando e motivando. Nel mio piccolo anch'io ci provo, poi è ovvio che i gusti personali hanno la loro parte.
Raven
Lunedì 5 Dicembre 2011, 19.30.37
35
disco da 82 quindi? Classico da tramandare ai posteri? Può darsi, ma non per me, e per inciso , di metal on Metal facevamo una cover con la mia band; è vero che passavano da vere bombe a cose inutili, solo che per me le seconde sono troppe
The Nightcomer
Lunedì 5 Dicembre 2011, 17.45.00
34
Un amico batterista stravedeva per loro, al punto di soprannominarsi Rob, in onore del suo idolo Reiner... Da parte mia dico che, pur non essendo gli Anvil tra le mie bands preferite, ho sempre ritenuto Metal on Metal e, soprattutto, Forged in Fire dei piccoli classici. E' la prima volta che sento parlarne in termini non entusiastici, nonostante ritenga condivisibili diverse osservazioni contenute nella recensione e nei commenti, alle quali aggiungo quelii che secondo me erano altri punti deboli: gli assoli di chitarra (non certo rilevanti per tecnica e fantasia) e le canzoni cantate da Dave Allison. Tuttavia, pur non presentando brani di qualità costante, i dischi citati passavano da episodi meno azzeccati a vere e proprie bombe! Come non ricordare, ad esempio, Free as the wind in Forged in Fire? Mi piace ancora oggi, così come altri loro pezzii (inclusi acluni da questo Metal on Metal). Concordo sul fatto che meritino di essere ricordati soprattutto Metal on Metal e Forged in Fire, ma -a mio parere- i gruppi sopravvalutati nella storia del metal sono stati altri. Questa volta sono più allineato con la media/voto dei lettori, per quanto i numeri non siano poi così significativi.
Raven
Martedì 29 Novembre 2011, 18.13.26
33
I voti dati non verrano mai modificati, in quanto libera espressione del recensore. Le eventuali discrasie sono da imputare ai diversi punti di vista di ognuno di noi, che può vedere le cose in modo diverso da un altro.
Golosone 666
Martedì 29 Novembre 2011, 17.38.58
32
E' tutt'altro che scarso. Però i voti agli album potrebbero essere più bilanciati e oggettivi, e le recensioni più lunghe e precise. Su Metallized avete la possibilità di modificare il voto in precedenza dato agli album?
Raven
Martedì 29 Novembre 2011, 9.24.42
31
Holy Diver sarebbe scarso?
Golosone 666
Lunedì 28 Novembre 2011, 17.55.01
30
Non si capisce però il 96 regalato a Holy Diver nella recensione dello stesso "Raven".
Trottolino Amoroso
Domenica 27 Novembre 2011, 14.26.58
29
Un saluto a Celtic Warrior . Death to False Metal !!!
Trottolino Amoroso
Domenica 27 Novembre 2011, 14.18.59
28
Confermo tutto quello che ha scritto golosone 666 avercene gruppi metal come gli Anvil.
Golosone 666
Domenica 27 Novembre 2011, 13.10.11
27
Ottimo album da ascoltare e buttare nel pesante scatolone di album heavy metal ascoltati, insieme ai lavori di Iron Maiden, Skid Row, Pantera, Manowar, Virgin Steele e cazzate varie. Molto divertente, me lo sento ancora oggi. Stay Metal
Celtic Warrior
Sabato 29 Ottobre 2011, 7.37.28
26
Questo però nella immensa discografia degli anvil lo metto secondo dietro Forged In Fire , degli ultimi lavori l ultimo è veramente bello . ciao
Raven
Sabato 29 Ottobre 2011, 7.30.17
25
Pensa che con lo stesso metodo è possibile inserire qualsiasi voto tra 1 e 100
Celtic Warrior
Venerdì 28 Ottobre 2011, 21.50.07
24
ah ah Grande Raven !!!
Raven
Venerdì 28 Ottobre 2011, 21.48.34
23
in realtà è piuttosto semplice: si scrive la recensione ed alla fine come voto si mette 65.
Celtic Warrior
Venerdì 28 Ottobre 2011, 21.46.33
22
Ma come si fa a dare 65 a questo album .... vale almeno 80 .
ragman
Domenica 18 Settembre 2011, 17.31.05
21
Questo gruppo merita rispetto da parte di chiunque: è vero che non hanno mai avuto molto da dare a livello di idee, talento ecc.. ma quel poco che avevano lo hanno dato tutto; ce ne fossero oggi di gruppi così! @batman: non è la penultima traccia ad avere la "scopiazzatura" da Ozzy, ma la terzultima (scenery)
MAIDEN
Martedì 16 Agosto 2011, 18.26.55
20
Buon Album .
MR76
Mercoledì 27 Luglio 2011, 23.20.23
19
secondo me è piccolo gioiellino metal degli anni 80
golden boy
Mercoledì 16 Febbraio 2011, 23.25.15
18
album più che discreto ma non sono mai riuscito a capire perchè gli anvil abbiano una schiera di fan così fedeli..non propongono nulla di straordinario..
Raven
Venerdì 31 Dicembre 2010, 14.16.13
17
Infatti....
jek
Venerdì 31 Dicembre 2010, 14.15.07
16
Raven come diceva r.j.dio "I Speed At Night"
Raven
Venerdì 31 Dicembre 2010, 11.02.08
15
Fatto. Minchia, sono troooooooppo veloce
Raven
Giovedì 30 Dicembre 2010, 22.42.55
14
Prendo nota, come prendo nota del fatto che devo trovare il tempo almeno di ritaggare questa.
Flag Of Hate
Giovedì 30 Dicembre 2010, 22.31.26
13
A quando altre recensioni di questo gruppetto fin troppo sottovalutato? Una è troppo poca!
Raven
Giovedì 30 Dicembre 2010, 22.14.05
12
il riff di metal on metal saprei forse improvvisarlo ancora
jek
Giovedì 30 Dicembre 2010, 20.43.06
11
Mediocri finche volete ma il tormentone metal on metal mi ronza ancora nel cervello, forse perchè avevo un amico che impazziva per loro. Forged in Fire poi piaceva molto anche a me. Non posseggo nulla di lora quindi mi baso su ricordi il che vuol dire che proprio sto schifo non erano.
Electric Warrior
Domenica 4 Aprile 2010, 16.10.24
10
La recensione non poteva essere che così. Poche parole per un disco che in effetti arriva proprio a pelo alla sufficienza. SOPRAVVALUTATISSIMI!
Uno qualsiasi
Domenica 7 Marzo 2010, 21.36.09
9
Ci sto ripensando: Daje fa paura.
Raven
Lunedì 11 Gennaio 2010, 13.15.48
8
Sostanzialmente vero.
Raven
Lunedì 11 Gennaio 2010, 13.15.48
7
Sostanzialmente vero.
frankiss
Lunedì 11 Gennaio 2010, 12.12.27
6
Band troppo sopravvalutata dalla mitizzazione mediatica ottantiana...quella fatta di pochissimo giornalismo specializzato e storie epiche, spesso non vere....il loro nome girava sempre ai concerti da parte dei metallari più oltranzisti...alla fine gli Anvil si sono dimostrati solo mediocri operai del metal...nulla di piùl!!
Khaine
Domenica 10 Gennaio 2010, 22.35.10
5
Osservazione corretta... che, secondo me, ha loro impedito di diventare storici!
Uno qualsiasi
Domenica 10 Gennaio 2010, 20.48.44
4
Il fatto è che son belli ma meno belli dei nomi storici.
francesco gallina
Lunedì 10 Dicembre 2007, 16.54.58
3
In pratica si regge sulla title-track, io ho il vinile originale
ironhawk
Venerdì 2 Novembre 2007, 11.49.48
2
Perchè l' incudine è fatto di "metallo pesante", mi sembra ovvio. Ho notato anch' io la scopiazzatura dall' album di Ozzy. Trovare l' edizione in cd di questo (non brutto ma comunque modesto) album è un' impresa argonautica, come tutti gli album di questo gruppo. Se fosse un grande album ne varrebbe la pena, invece (e qui espongo un MIO punto di vista) è uno di quelli che, dopo averlo cercato tanto, decidi poi di non comprare. Lo sconsiglio caldamente.
batman
Giovedì 1 Novembre 2007, 15.06.11
1
L' ho ascoltato e non mi è piaciuto granchè: la penultima traccia contiene un riffing praticamente identico a quello di "Crazy Train" dell' album "Blizzard Of Ozz" di Ozzy Osbourne. Gli Anvil sono, a mio parere, un gruppo senza infamia e senza lode. Chissà perchè hanno scelto di chiamarsi "incudine".
INFORMAZIONI
1982
Attic
Heavy
Tracklist
1. Metal On Metal
2. Mothra
3. Stop Me
4. March Of The Crabs
5. Jackhammer
6. Heat Sink
7. Tag Team
8. Scenery
9. Tease Me, Please Me
10. 666
Line Up
Lips Kudlow(vocals / guitar)
Dave Allison (guitar)
Ian Dickson (bass)
Robb Reiner (drums)
 
RECENSIONI
70
s.v.
s.v.
82
69
70
80
77
73
65
65
ARTICOLI
13/04/2016
Live Report
UDO + ANVIL
Circolo Colony, Brescia (BS), 09/04/2016
17/08/2013
Intervista
ANVIL
Alla deriva a bordo di un'incudine
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]