Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Todd La Torre
Rejoice in the Suffering
Demo

Profanity (GER)
Fragments Of Solace
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

12/03/21
ISSA
Queen of Broken Hearts

12/03/21
CHEZ KANE
Chez Kane

12/03/21
HEART HEALER
The Metal Opera By Magnus Karlsson

12/03/21
SECRET SPHERE
Lifeblood

12/03/21
MINUTIAN
Magical Thinking

12/03/21
TURBULENCE
Frontal

12/03/21
SUNSTORM
Afterlife

12/03/21
ENFORCED
Kill Grid

12/03/21
MARIANAS REST
Fata Morgana

12/03/21
CONAN
Live at Freak Valley

CONCERTI

13/03/21
MICHALE GRAVES + NIM VIND
LEGEND CLUB - MILANO

14/03/21
MARK LANEGAN BAND
TEATRO MANZONI - BOLOGNA

18/03/21
MAYHEM + MORTIIS + GUESTS TBA (POSTICIPATO!)
DEMODE CLUB - MODUGNO (BA)

19/03/21
MAYHEM + MORTIIS + GUESTS TBA (POSTICIPATO!)
ORION - CIAMPINO (ROMA)

20/03/21
MAYHEM + MORTIIS + GUESTS TBA (POSTICIPATO!)
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

23/03/21
THE SISTERS OF MERCY
ORION - ROMA

23/03/21
SWANS + NORMAN WESTBERG
ALCATRAZ - MILANO

24/03/21
THE SISTERS OF MERCY
ALCATRAZ - MILANO

25/03/21
TYGERS OF PAN TANG + GUEST TBA
TRAFFIC CLUB - ROMA

25/03/21
RECKLESS LOVE + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

Sacred Reich - Ignorance
( 6243 letture )
Ho sempre nutrito un profondo rispetto per i Sacred Reich, una di quelle band che non ha mai raccolto quanto seminato, schiacciata negli anni '80 dalla presenza di quei quattro o cinque mostri sacri che fagocitavano tutta l'attenzione del grande pubblico, e posta poi in secondo piano dalla scelta integralista di non voleva piegarsi allo snaturamento del suono, che ha mietuto molte vittime illustri, provocato dal nascere e dall'affermarsi di quel grunge che ha portato alcune buone cose, e ne ha ucciso o messo in uno stato di coma profondo molte altre,e dal quale solo pochi sono stati in grado di riemergere.
Sono essenzialmente due le cose che mi hanno sempre fatto nutrire profonda simpatia per la band di Scottsdale: intanto l'approccio musicale forte e fiero, ed il loro muoversi spesso al confine col punk hardcore, pur conservando una solidissima base thrash; e poi il fatto che i loro testi non si riducessero a semplici parole buttate lì perchè deve per forza esserci un cantante e/o trattanti tematiche elevate quali bevute, mosh pit ed affini. I testi dei Sacred Reich erano di rabbiosa denuncia sociale, volti al pacifismo ed alla non violenza (evidentemente sublimata in musica) e contro il potere che controllava le esistenze altrui, come quello della Chiesa; per ciò che mi riguarda, l'impegno è sempre importante.

Nati nel 1985 -il periodo migliore per formare una band thrash metal- questi ragazzi si affacciarono sul mercato dopo un demo che li segnalò all'attenzione generale, e la loro esplosiva ed instabile miscela di convulse ritmiche e cantato hardcore alternato a stop 'n' go tipicamente metal, pezzi più ritmati ed assoli rasoianti, fece di Ignorance una delle uscite più trascinanti di quell'ormai lontanissimo 1987. Il tutto anche a causa delle produzione affidata a Bill Metoyer, personaggio proficuamente all'opera con gente del calibro di Hirax, Slayer e D.R.I., giusto per citarne alcuni.
Difficile estrarre e trattare i singoli pezzi contenuti all'interno della tracklist di Ignorance, difficile e probabilmente anche fuorviante, per dirla tutta. Il fatto è che si tratta di un prodotto da prendere come monoblocco, come contenitore di furia hardcore imbrigliata e nobilitata dall'organizzazione musicale superiore offerta dal thrash metal, e come tale da considerare nel suo insieme. Del resto l'album non presenta capolavori assoluti, ma si compone di nove episodi di livello omogeneo, tendenti verso una media elevata, privi di fillers o pezzi buttati lì tanto per riempire la scaletta, a meno che non vogliate considerare tale un intermezzo strumentale come Layed To Rest. Sarebbe comunque sbagliato focalizzarsi su questi particolari, perchè è il furente approccio di Death Squad, Ignorance, Violent Solutions o Sacred Reich a comunicare meglio il mood dell'album, in particolare quest'ultima, con il suo testo volto a ricordare/denunciare i mali del nazismo, è la sintesi migliore di questo magmatico lavoro.

I Sacred Reich faranno di meglio con The American Way del 1990; sicuramente non possedevano la genialità compositiva dei gruppi migliori dell'ondata thrash più importante, ma Ignorance rappresenta un buon esempio di convinzione nelle proprie idee musicali e filosofiche, e del coraggio di sfidare situazioni ben più grandi di se stessi, a costo di rimetterci tutto; perchè a dispetto della reunion del 2006, i Sacred Reich hanno senz'altro più perso che guadagnato dal loro atteggiamento verso la società e verso il music-biz, e questo è un merito non da poco.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
60.88 su 45 voti [ VOTA]
d.r.i.
Sabato 16 Febbraio 2019, 23.33.13
40
....
thrasher
Sabato 16 Febbraio 2019, 22.42.06
39
Mah belli si uguali a centinaia di band thrash che giravano all epoca
Silvia
Sabato 16 Febbraio 2019, 22.32.02
38
Allora però erano di prima fascia, poi se non piacciono naturalmente è un altro discorso
thrasher
Sabato 16 Febbraio 2019, 21.58.27
37
Rispetto a Exodus testament slayer overkill ecc non hanno mai fatto quel botto da essere ricordati... Un buon gruppo per me ma non hai mai dato un grandissimo entusiasmo
Silvia
Sabato 16 Febbraio 2019, 21.54.48
36
Non sono famosi x Kerry King, negli anni 80 brillavano di luce propria col loro riffing micidiale e i loro testi taglienti
thrasher
Sabato 16 Febbraio 2019, 21.48.47
35
Gruppo che ho sempre considerato minore rispetto a tante vecchie glorie anni 80... Famosi principalmente per la collaborazione con Kerry King... Non male come esordio voto 61 per me
Bestial Invasion 98
Venerdì 19 Ottobre 2018, 22.39.34
34
58,67 di media? Chi ha dato meno di 80 ascolta i Black veil brides
rik bay area thrash
Giovedì 14 Dicembre 2017, 19.04.44
33
@Silvia, si esattamente quella ... ehm il tempo passa per tutti .... ma come dice il buon vain ( del gruppo glam vain) ... tutti sono diventati grandi, tranne noi
Silvia
Giovedì 14 Dicembre 2017, 18.21.54
32
So che venne censurata infatti.... Sara' x il prete/uffciale con le corna che predica dal pulpito?
tino
Giovedì 14 Dicembre 2017, 18.10.38
31
La copertina originale penso sia quella che incarna tutti i mali della società, io ce l'ho nel foglietto interno del 33, quella ufficiale e' un dettaglio ingrandito.
Silvia
Giovedì 14 Dicembre 2017, 17.40.17
30
@rik, e' vero, x me rimane il genere preferito che ascolto ancora tantissimo e non accenna a stancarmi! Oltretutto i concerti dei grandi gruppi storici (indipendentemente dalla fama, intendo) sono sempre un successo ancora oggi e quest'anno (in Inghilterra almeno) i Sacred Reich hanno fatto un tour celebrativo proprio x il trentennale di Ignorance con molte date sold out . /// Intendi la copertina col fungo atomico, in b/n?/// Avete ragione, Phil Rind e' cambiato tanto ma i capelli ci sono ancora tutti, a proposito del discorso dell'altro giorno !
Mulo
Giovedì 14 Dicembre 2017, 16.55.26
29
Phil Rind sembra peter Griffin ora ah ah! Cmq mi sono visto un loro live di quest'anno sul tubo e la prestazione offerta è stata di altissimo livello!! Spero in un disco nuovo prima o poi.
tino
Giovedì 14 Dicembre 2017, 16.48.37
28
certo che vedere phil rind magrolino e whiley arnett ragazzino mentre adesso sembra uno che si è appena fatto trent'anni di galera fa una certa impressione. Comunque simpaticissimi
rik bay area thrash
Giovedì 14 Dicembre 2017, 16.16.42
27
@Silvia, concordo considera anche che siamo in ambito 'thrash' nel senso che è un 'genere' che a distanza di 30 anni siamo ancora ad ascoltarne le gesta e a disquisirne le qualità ( ed eventuali difetti). Penso che resterà nel tempo, considerando tanti giovani gruppi che si cimentano con queste sonorità. .... aaah la reissue ha la cover 'originale', non questa raffigurata e che fu distribuita.
Silvia
Giovedì 14 Dicembre 2017, 16.02.36
26
Si' @rik, hai ragione, infatti c'erano tante valide uscite e a posteriori credo che l'immagine (intesa come un cantante con una forte presenza scenica o band dal look/tematiche particolari da un punto di vista visivo etc etc) sia stata x molti gruppi la carta vincente, senza voler togliere loro assolutamente niente dal punto di vista del talento, ci mancherebbe! Del resto credo che i Sacred Reich non avrebbero mai scritto quei testi se avessero voluto sfondare davvero, quindi tutto sommato probabilmente non si lamenteranno . Comunque album molto incisivo si' e mai fuori moda x me
rik bay area thrash
Giovedì 14 Dicembre 2017, 15.48.30
25
@Silvia, Tu hai ragione nel dire che i sacred reich avrebbero meritato di avere più 'successo'. Pensa a quante band possiamo associare questa 'osservazione'. Penso a un numero impressionante. Considera che nel 1987 siamo in pieno marasma thrash con uscite discografiche che si susseguivano a getto continuo e tutte ( o quasi) di ottima qualità. Considera anche, come dici Tu, importante era l' esposizione mediatica come si direbbe in questi giorni, che era principalmente 'cartacea' o qualche video in qualche trasmissione dedicata all' heavy metal e che tutto arrivava con notevole 'ritardo'. Questo album molto incisivo e irruente è stato ri-stampato quest'anno con diverse bonus track . (Imho)
Silvia
Giovedì 14 Dicembre 2017, 15.32.11
24
Altro grande album x i Sacred Reich cui sono molto affezionata e molto bello il commento di Andy '71 vecchio, in cui mi identifico, anche se x me le scoperte avvenivano attraverso la TV/radio nell'ora settimanale dedicata al metal oppure tramite gli amici con cui scambiavo i dischi. Tornando all'album a me piace parecchio la parte centrale che ha qualche break mosh in piu' (si puo' dire cosi'? ) . Coraggiosi anche i testi, in particolare No Believers che (assieme alla title track e Rest In Peace) e' una delle mie preferite dell'album. X me voto almeno 90 sicuro! So che di "se" e "ma" sono piene le fosse pero' credo che se i Sacred Reich avessero avuto un'immagine piu' riconoscibile avrebbero raccolto molto di piu'.
Mulo
Martedì 1 Marzo 2016, 19.13.42
23
Voto lettori 48?! Cos'è uno scherzo? 90 vale! Lo sto sentendo ora, bellissimo e ignorantissimo!!
AL
Martedì 22 Dicembre 2015, 16.09.08
22
una vera e propria legnata di album. Lo ascolto poco perché gli preferisco The American Way comunque voto 78
Mulo
Sabato 19 Settembre 2015, 17.37.18
21
Discone,thrash metal con i controcazzi!! Da avere anche il mitico ep surf nicaragua. Titolo azzeccato ahah! Un bel trashone ignorate.
Andy '71 vecchio
Mercoledì 11 Settembre 2013, 19.43.07
20
DISCONE!Per me un 90 totale!Ricordo quando andai nel 1987 nel mio negozio di fiducia,quel Mariposa Dischi di Corso di Porta Romana a Milano,la mecca!IIl mio "spacciatore"di dischi dell'epoca mi teneva via rigorosamente delle copie di vinili ,i più belli della settimana,io entravo,lo salutavo,mi passava i vinili e su di un piatto li ascoltavo ,e poi aquistavo ciò che meritava(E'si,una volta si faceva così,non esisteva internet,quindi dove si poteva si ascoltava prima ,ed eventualmente si comprava!)appoggio la puntina e subito un mega sorriso mi avvolse!Ritmiche serrate,voce perfetta,batteria devastante,e super canzoni......E così per tanti altri super dischi!Questo,per me è un capolavoro,ed ancora oggi insegna alle nuove leve come si suona thrash metal contaminato con l'HC!
The Nightcomer
Lunedì 23 Gennaio 2012, 15.37.35
19
Ciao Fabio, hai perfettamente ragione! Ecco cosa mi ronzava in testa senza che riuscissi però a focalizzare... Ti ringrazio.
DIMMONIU73
Lunedì 23 Gennaio 2012, 15.30.35
18
Ignoranceeee!!! Secondo me il vero capolavoro di questa band, già The American way è fin troppo levigato, carino, quasi ruffiano (anche se contiene pezzi splendidi, ma roba tipo 13 Flavours nun se po' sentì), dopodochè son caduti sempre + in basso, e sempre meno thrash...voto 115...ehm, non si può? Vabbeh, famo 99!
fabio II
Lunedì 23 Gennaio 2012, 13.28.26
17
Ciao Nightcomer e infatti Gregg Hall sostituì per un breve periodo proprio Dave Lombardo negli Slayer; così come Phil Rind al basso nei Flotsam & Jetsam
The Nightcomer
Lunedì 23 Gennaio 2012, 12.53.18
16
All'epoca di uscita avevo letto una recensione positiva su questo album, che mi aveva invogliato ad acquistarlo (come in effetti feci). Poneva l'accento sulla buona prestazione del batterista (citando pure Dave Lombardo, anche se non rammento le parole ed i parallelismi nell'articolo), aspetto che mi restò impresso ancor più che le analisi sui contenuti lirici e musicali. Sarà stato un caso, ma sinceramente ho preferito altri dischi thrash (incluso il loro mini lp Surf Nicaragua), pur pensando sia il caso di riesumare questo Ignorance, considerato che è passato troppo tempo dall'ultima volta che l'ho ascoltato. Un aspetto che ricordo però, viene comunque citato nella recensione; in particolare mi riferisco a queste parole, che riporto testualmente: "Del resto l'album non presenta capolavori assoluti, ma si compone di nove episodi di livello omogeneo".
fabio II
Lunedì 23 Gennaio 2012, 12.31.29
15
Questa è una di quelle band che conobbi grazie a Metal Massacre, non ricordo quale Volume. La traccia in quell'eposodio non li fece di certo emergere, così quando l'opener 'Death Squad' girò per la prima volta sullo stereo, sulle prime note mi sembrò la solita cosa alla early Hallow's Eve ( le mortifere cadenze del debutto comunque Ravan non mi dispiacevano ). Nulla di più sbagliato; l'lp si tradusse invece in un grande disco di hardcore/metal, e tracks come 'No believers' erano molto più abrasive dei debilitati D.R.I., usciti al tempo stesso con il deludente, almeno per me, 'Crossover'.
LAMBRUSCORE
Domenica 22 Gennaio 2012, 20.20.36
14
a luci spente, ho sentito dire poche volte che sono gentile, pensavo di essere rozzo ed ignorante...per la discografia dei s.r. allora ti manca solo heal, prendilo , fidati. jeffwaters, per adesso credo che la data più vicina sia in svizzera.
jeffwaters
Domenica 22 Gennaio 2012, 19.28.39
13
ignorance e the american way sono 2 dei piu grandi dischi thrash a mio parere.Scusate ma dove suonano quest'estate??
a luci spente
Sabato 21 Gennaio 2012, 18.27.33
12
@ LAMBRUSCORE, GRAZIE!!! Ha riguardo dell'album in questione sono troppo di parte per dare un giudizio, vi dico solo che ho tutta la discografia fino a 'independent'. @ LAMBRUSCORE di nuovo GRAZIE!!! Per la tua gentilezza.
LAMBRUSCORE
Sabato 21 Gennaio 2012, 17.29.33
11
x a luci spente: credo voglia dire sacro impero, o solenne reame, credo.
Alcibiade il Maialino
Sabato 21 Gennaio 2012, 16.47.51
10
Altro discone che all' epoca mi fece fare non poco headbanging, purtroppo sono spariti troppo presto forse per "colpa" dell' allora nascente scena death metal che ha letteralmente soppiantato il thrash metal relegandolo ancora di piu' ad un genere di nicchia ed obsoleto.....peccato ma fa' sempre piacere riascoltarli.
a luci spente
Sabato 21 Gennaio 2012, 16.34.48
9
Sacred Reich come si può tradure in italiano?
LAMBRUSCORE
Sabato 21 Gennaio 2012, 14.49.21
8
ce l'ho ancora in cassetta originale, capolavoro del genere, niente da dire in più. per me con the american way peggiorarono (e non poco), è il loro album che mi piace meno, comunque tutta la loro discografia è da avere.
Cuordipietra
Sabato 21 Gennaio 2012, 12.47.54
7
Bravi, avete fatto bene a recensire i Sacred Reich, era un'assenza piuttosto vistosa nel vostro sito. Una band apprezzabilissima, senza peli sulla lingua...bei tempi, gli anni '80.
Undercover
Sabato 21 Gennaio 2012, 12.33.24
6
Hai fatto centro al primo colpo eh (ok, era facile XD).
Er Trucido
Sabato 21 Gennaio 2012, 12.19.48
5
Perchè mancano i soldi . Gran disco dei Sacred Reich, band thrash da riscoprire, soprattutto per chi osanna certi gruppi con poca personalità usciti negli ultimi anni di tale filone.
Undercover
Sabato 21 Gennaio 2012, 12.10.35
4
Grandissimi Sacred Reich, uno dei dischi che ho consumato in tape (sempre la mia solita tdk) e ho ancora quel formato, visto che in cd non l'ho ancora preso e mi chiedo: Perché?... (diamine).
Flag Of Hate
Sabato 21 Gennaio 2012, 12.07.01
3
E' sempre piacevole spararsi qualche brano dei SR la mattina, per eliminare le ultime tracce residue di sonno! Personalmente amo alternare una loro canzone con una dei Dead Kennedys, altro gruppo immancabile nel mio lettore MP3. Non posso che sottoscrivere ogni parola della rece, compreso il fatto che "The American Way" sia il loro disco migliore. Ma anche questo è una bella serie di cazzotti dritti in faccia! 81/100
forbiddenevil
Sabato 21 Gennaio 2012, 11.58.07
2
Grandissima band......ancora oggi quando li ascolto è emozione allo stato puro.....SACRED REICH (purtroppo non li vedrò quest'estate)
Lizard
Sabato 21 Gennaio 2012, 11.46.45
1
Grandi. Rispetto assoluto per una band "anomala" e poco riconosciuta. Non vedo l'ora di vederli dal vivo quest'estate!!!
INFORMAZIONI
1987
Metal Blade Records
Thrash
Tracklist
1. Death Squad
2. Victim of Demise
3. Layed to Rest
4. Ignorance
5. No Believers
6. Violent Solutions
7. Rest in Peace
8. Sacred Reich
9. Administrative Decisions
Line Up
Phil Rind (Voce, basso)
Wiley Arnett (Chitarra)
Jason Rainey (Chitarra)
Greg Hall (Batteria)
 
RECENSIONI
78
78
80
85
80
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]