Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Ayreon
Electric Castle Live and Other Tales
Demo

Morningviews
You Are Not the Places You Live In
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

25/05/20
SINISTER DOWNFALL
A Dark Shining Light

25/05/20
TILL DIE
Ruthless

27/05/20
HELIKON
Myth & Legend

29/05/20
PARALYSIS
Mob Justice

29/05/20
BEHEMOTH
A Forest (EP)

29/05/20
GRAVE DIGGER
Fields Of Blood

29/05/20
CENTINEX
Death In Pieces

29/05/20
PALAYE ROYALE
The Bastards

29/05/20
SORCERER
Lamenting Of The Innocent

29/05/20
XIBALBA
Anos En Infierno

CONCERTI

29/05/20
RAIN + GUESTS (ANNULLATO)
BLACK DEVILS SPRING PARTY - S. GIOVANNI IN PERSICETO (BO)

29/05/20
NECRODEATH (ANNULLATO)
LEGEND CLUB - MILANO

30/05/20
MARK LANEGAN BAND (ANNULLATO)
TEATRO MANZONI - BOLOGNA

09/06/20
PERIPHERY (ANNULLATO)
ORION - CIAMPINO (ROMA)

10/06/20
IN.FEST
CIRCOLO MAGNOLIA - MILANO

12/06/20
SYSTEM OF A DOWN + KORN + GUESTS TBA (SOSPESO)
I-DAYS - AREA EXPO - MILANO

12/06/20
GUNS N` ROSES + GUESTS TBA (ANNULLATO)
FIRENZE ROCKS - VISARNO ARENA (FIRENZE)

13/06/20
AEROSMITH + GUESTS (SOSPESO)
I-DAYS - AREA EXPO - MILANO

16/06/20
STEEL PANTHER + THE WILD (SOSPESO)
ALCATRAZ - MILANO

16/06/20
DEATHLESS LEGACY
CRAZY BULL - GENOVA

Sadist - Tribe
( 5932 letture )
Ci sono dischi particolari, platter dai contenuti esemplari la cui diffusione spesso è inversamente proporzionale alla loro portata storica. Tribe è uno di questi. Un album dimenticato, lasciato sbiadire o forse semplicemente mal considerato: con Tribe i Sadist riuscirono nel 1996 a consacrarsi nell'olimpo di quei mostri sacri (Cynic, Atheist, Death, Pestilence) di cui finalmente non erano più solo debitori acerbi ma al fianco dei quali potevano marciare fieri.

Rispetto al debut Above The Light la formazione vede la defezione di Andy Marchini (rientrato poi nel 2005 e all'epoca bassista e vocalist dell'allora trio) e l'ingresso di Andrea "Zanna" Zanini alla voce e Salvatore "Chicco" Parisi al basso, oltre agli storici Tommy Talamanca (chitarra e tastiere) e Marco "Peso" Pesenti (Necrodeath) dietro le pelli.

Tribe, dicevamo, segna l'abbandono di un certo "neoclassicismo" e cerca di districarsi in un riffing meno disomogeneo nello sviluppo ma sicuramente più intricato nell'architettura. L'uso delle tastiere si fa più particolare, privilegiando il tema portante e le atmosfere ad esso legate e conseguentemente portando queste a ricoprire un ruolo portante e non semplicemente collaterale. In sunto Tribe rappresenta il vero prologo di quanto i Sadist sarebbero divenuti, nel bene e nel male. Un viaggio sonoro fuori dal tempo, suoni esotici che sfociano in un prog-death raffinato, condito dalla fusion ed edulcorato da richiami thrashy ed old school. Una sapiente amalgama e sovrapposizione di armonie, atmosfere e dinamiche. Dovessimo fare un paragone stridente, ma ad opinione di chi scrive ben argomentabile, le strutture foniche ricordano senza troppa difficoltà quelle spesso sfoggiate dai Toto, delle ideali soundtrack.

Tribe non è violento, è atmosferico. Non vuole martellare, ma accompagnare. La sofisticatezza sta nel non barare mai. I Sadist non riscrivono le regole, pur considerando tale pratica un'arte, ma ne ridefiniscono la finalità. Per quanto mischino le carte il risultato resta riconoscibile. Forse questo potrebbe essere il punto debole di un disco altrimenti vicinissimo alla perfezione, oppure visto in un'ottica più tradizionale un punto a favore, in quanto creare all'interno di limiti stilistici prevede un handicap a monte.

La tracklist è equilibrata, Talamanca alterna il "dominio" di chitarra e tastiera giocando di contrappunti dilatati, un lavoro eccezionale da parte di un musicista troppo sottovalutato, poliedrico e completo, sicuramente unico. Meritevoli di citazione, ma davvero per inezie rispetto alle altre, sono Escogido, India e From Bellatrix to Betelgeuse, il trittico iniziale, Tribe e The Ninth Wave.

Una piccola perla scioccamente dimenticata. Spesso ci lamentiamo della qualità e del numero delle uscite nazionali, scordandoci ciò di cui dovremmo maggiormente andare orgogliosi, e questo non vale solo per Tribe.

Tecnica impeccabile, produzione bilanciata e arrangiamenti ben congegnati. Gli ingredienti ci sono tutti, ma pur nella sua purezza, Tribe, non credo rappresenti, fortunatamente direi, l'apice artistico dei liguri.



VOTO RECENSORE
85
VOTO LETTORI
84.55 su 111 voti [ VOTA]
Diego
Martedì 31 Marzo 2020, 18.26.21
27
Novembre 1995...centro sociale colonia liberata. Molfetta (Ba).
Aceshigh
Domenica 10 Marzo 2019, 14.37.22
26
Disco strepitoso, il mio preferito dei Sadist. From Bellatrix to Betelgeuse, l'opener Escogido, The Ninth Wave raporesentano a mio avviso l'apice della band (che comunque da quando si è riformata fino ad oggi ha pubblicato una serie di album di alto livello). Geniali. Unici. Voto da 90 in su.
Mulo
Giovedì 29 Novembre 2018, 10.12.10
25
Super!!!!L'operner e la title track sono mostruose.Non meno di 95.Curioso di sentire il nuovo.
Shadowplay72
Sabato 2 Dicembre 2017, 17.58.58
24
una sola parola:mostruoso!
MetalFlaz
Venerdì 22 Maggio 2015, 14.05.07
23
100 pieno
Andy '71
Lunedì 12 Novembre 2012, 19.11.44
22
Avevo dimenticato il voto,per me è un disco da almeno 95!
Andy71
Sabato 28 Gennaio 2012, 15.19.08
21
Capolavoro assoluto del genere!e parlo a livello mondiale!ho avuto il piacere/onore di aprire alcune date per loro a supporto proprio del Tour di "Tribe"con la mia band dell'epoca i BlackThorn,mitica la sera di capodanno al Rainbow di milano nel '96/97....esperienza unica,band unica e persone stupende!un sogno....
DIMMONIU73
Lunedì 23 Gennaio 2012, 15.15.04
20
Grandissimi Sadist, mi han sempre fatto venire in mente i Goblin in chiave death, e quindi brividi a non finire!!! Per tribe un bel 95!!!
AL
Lunedì 23 Gennaio 2012, 12.21.22
19
ottimo disco, grande gruppo. non c'è un pezzo che non mi piace.. trevor alla voce è meglio di zanna ma in generale la voce qui non mi dispiace...
Fireball
Domenica 22 Gennaio 2012, 13.59.27
18
Bella tecnica, ma pessima voce.
rocco
Domenica 22 Gennaio 2012, 13.21.30
17
Ottimi su questo cd, ma si manterranno sempre su buoni livelli
a luci spente
Domenica 22 Gennaio 2012, 13.16.49
16
@ Undercover si è vero hai ragione, sei un ragazzo intelligente e soprattutto un brother metalhead!!! @ lux chaos spero che la parola ca°_°o stia a significare l'ulteriore bellezza della canzone!! Perchè a me piace un casino, ma tutto l'album mi piace.
Undercover
Domenica 22 Gennaio 2012, 11.37.43
15
@a luci spente c'aveva già pensato un signore di nome: MIKE BROWNING una vita prima
lux chaos
Domenica 22 Gennaio 2012, 1.50.32
14
@a luci spente: "From Bellatrix To Betelgeuse"...che cazzo di capolavoro di canzone!!!!!
a luci spente
Domenica 22 Gennaio 2012, 0.15.36
13
"From Bellatrix To Betelgeuse" ... alla faccia dei puristi che odiano le tastiere, i Sadist hanno dimostrato che si può fare dell'ottimo death metal anche senza chitarre.
NagasH
Sabato 21 Gennaio 2012, 16.55.35
12
Per quanto riguarda lo sviluppo dell'idea...la sua realizzazione, l'affinamento del concetto, l'omonimo del 2006 per me rappresenta la loro massima espressione. Poi sul gusto possiamo discutere. Io preferisco Tribe rispetto ad ATL, lo trovo molto meno derivativo, anzi originalissimo. Tempo fa ho recensito i Phantasmagory, quel disco rappresenta l'indice di influenza di un lavoro come Tribe.
enry
Sabato 21 Gennaio 2012, 16.50.21
11
Primo posto per Above e secondo per Tribe. Quello fatto dopo non mi ha mai preso più di tanto, anzi...
lux chaos
Sabato 21 Gennaio 2012, 16.43.30
10
disco molto bello insieme al precedente, lo apprezzo anche maggiormente rispetto a titoli molto più più blasonati!!! grandi
Malleus
Sabato 21 Gennaio 2012, 14.10.08
9
discone ma il migliore per me è above the light
Cynicalsphere
Sabato 21 Gennaio 2012, 14.05.51
8
Above The Light è un gran disco, ma il mondo ha conosciuto i Sadist grazie a Tribe, per me la punta più alta della loro discografia. Pezzi come "From Bellatrix To Betelgeuse" è difficile sentirne di questi tempi...
Bloody Karma
Sabato 21 Gennaio 2012, 13.44.45
7
insieme ad above the light uno dei punti massimi del death progressive italiano...
Alex Ve
Sabato 21 Gennaio 2012, 13.25.19
6
Grandissimo disco!
Mika
Sabato 21 Gennaio 2012, 13.21.17
5
Personalmente mi sono fatto diversi viaggi, senza abusare di sostanze stupefacenti, ascoltando a manovella "From Bellatrix to Betelgeuse". Stupefacenti!
Er Trucido
Sabato 21 Gennaio 2012, 12.50.59
4
Probabilmente è il mio disco preferito tra i loro, mi trovo d'accordo con Rami quando parla delle atmosfere date dalle tastiere.
Khaine
Sabato 21 Gennaio 2012, 12.21.59
3
Si, Above The Light è PAZZESCO, ma io ho sempre amato anche Tribe.
Undercover
Sabato 21 Gennaio 2012, 12.12.14
2
Le recensioni di Rami mi piacciono tanto anche se per l'ennesima volta mi trovo dall'altra parte della barricata, per me loro hanno fatto un solo grande disco ed è "Above The Light", il resto mi ha sempre annoiato dopo un paio di pezzi, ne riconosco l'abilità e la bravura ma mai fatto centro fra i miei ascolti.
xutij
Sabato 21 Gennaio 2012, 11.28.47
1
Gran disco, concordo pienamente con Nagash. Sadist orgoglio italiano VOTO : 80
INFORMAZIONI
1996
Beyond Productions
Prog Death
Tracklist
1. Escogido
2. India
3. From Bellatrix to Betelgeuse
4. Den Siste Kamp
5. Tribe
7. Spiral of Winter Ghosts
8. The Ninth Wave
9. The Reign of Asmat
Line Up
Zanna - Vocals
Tommy - Guitars, Keyboards
Peso - Drums
Chicco - Bass, Vocals
 
RECENSIONI
50
79
85
90
ARTICOLI
04/09/2018
Live Report
SADISTIC INTENT
Boston Music Room, London, 14/08/18
11/01/2017
Live Report
SADISTIC INTENT + GUEST / DESTROYER 666 + GUEST
Voodoo Lounge, Dublin, 30/12/2016 - 31/12/2016
16/03/2016
Live Report
SADIST + ADIMIRON + FOG + DYING MUSES
Cycle Club, Calenzano (FI), 12/03/2016
17/11/2015
Intervista
SADIST
Trevor e Tommy ci presentano Hyaena
11/11/2012
Intervista
SADIST
Vivere per suonare, suonare per vivere
13/08/2012
Live Report
SADIST + RIUL DOAMNEI + STARGATE
Day III, Goose Festival, Castello di Zevio (VR), 04/08/2012
22/06/2012
Intervista
SADIST
Società Metalliche
07/04/2011
Live Report
SLAYER + MEGADETH + SADIST
Atlantico, Roma, 03/04/2011
07/06/2010
Live Report
MEGADETH + SADIST + LABYRINTH
Atlantico, Roma, 04/06/2010
28/05/07
Intervista
SADIST
Parlano Tommy e Alessio
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]