Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Five Finger Death Punch
F8
Demo

Conception
State Of Deception
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

03/04/20
BLAZE BAYLEY
Live in Czech

03/04/20
AUGUST BURNS RED
Guardians

03/04/20
THORN IN SIDE
Tales Of The Croupier

03/04/20
AARA
En Ergô Einai

03/04/20
TESTAMENT
Titans of Creation

03/04/20
AD INFINITUM
Chapter I: Monarchy

03/04/20
LOVIATAR
Lightless

03/04/20
WITCHES OF DOOM
Funeral Radio

03/04/20
P.O.E. (PHILOSOPHY OF EVIL)
Of Humanity And Other Odd Things

03/04/20
MANAM
Ouroboros

CONCERTI

03/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA (ANNULLATO)
SANTOMATO LIVE CLUB - PISTOIA

03/04/20
NECRODEATH (ANNULLATO)
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

04/04/20
GUTALAX + GUESTS TBA
CIRCOLO EKIDNA - CARPI (MO)

04/04/20
FULL OF HELL + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

04/04/20
ANCIENT + NECRODEATH + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

04/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

04/04/20
DEATHLESS LEGACY
GRINDHOUSE CLUB - PADOVA

04/04/20
IMAGO MORTIS + GUESTS
KRACH CLUB - MONASTIER (TV)

04/04/20
NECRODEATH
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

05/04/20
VAN DER GRAAF GENERATOR (POSTICIPATO)
POLITEAMA GENOVESE - GENOVA

Desecravity - Implicit Obedience
( 2875 letture )
Che strano effetto.
La mia prima recensione in B.
Sono qui a fissare il foglio bianco senza sapere esattamente che tipo di introduzione fare.
E allora sai che c'è? Poche ciarle, si parte a go-go, le parole vengon scrivendo, chissà magari in chiusura avrò la tensione più allentata…

Mi passano i Desecravity da recensire. Cerco qualche info in giro perché non so nulla di loro. Brancolo nel buio, so solo che è un gruppo giovane ed è un primo album.
Prima e unica cosa che mi salta all'occhio: provenienza Tokyo, Giappolandia.
Ok. La cosa mi intriga.
Gruppo death metal giapponese. Sfregolo dalla curiosità e passo subito all'ascolto.
…….
Passano solo 32 minuti e mi ritrovo demolita da una forza distruttiva inaspettata.
No, no. Un attimo, parliamone, fatemi capire.
Rischiaccio play senza troppi indugi e mi ributto nell'ascolto, elmetto in testa e posizione d'attacco.
È proprio così, i Desecravity confezionano un lavoro d'urto devastante; la follia del death metal è qui espressa nel migliore dei modi.
E' un album tortuoso e tecnico, pesante e molto preciso.
Un'osmosi perfettamente definita dei fondamentali del brutal, del grind e del death metal.
I Desecravitygiocano quest'album con ingegno e abilità, nulla è lasciato al caso, ogni particolare è studiato e soppesato in tutta la sua aggressività.
La loro accuratezza operativa ci viene affidata con una maniacalità che dipinge un'atmosfera febbrile, angosciosa e soffocante.
Assolutamente azzeccata.
Era troppo tempo ormai che non ascoltavo un buon album death di un gruppo nuovo. E questi Desecravity, usciti un po' dal nulla, certo disilludono le mie (sfiduciate) aspettative.
Il loro death ribolle di blastbeats carichi e brucianti, i cambi di tempo risultano scivolosi e scorrevoli, gli stacchi – mai banali né ripetitivi – danno respiro all’intero mestiere.
Le chitarre creano un brusio tormentoso e psicotico; nella loro nefandezza i suoni risultano puliti e pertinenti, senza sbavature o raffazzonate dell'ultimo minuto.
Riff, groove, sound, assoli fanno maninaciaociao ai caratteri convenzionali del death metal: tessono trame attuali ed evolute riuscendo magistralmente a sottolineare le vere intenzioni deathster.
Il basso è un ottimo basso presente e colmo, che sorprendentemente emerge dalla miscela con la stessa intensità delle chitarre, piombo fuso che gorgoglia come bitume.
Pienamente appagante.
Le pelli instancabili suonano su tamburi convulsi e veloci, i fusti trattengono le onde per poi esplodere oltre la drum.
Siamo al netto di una violenza qualitativa innegabile, che veste una vocalità gutturale profonda e definita.
Il growl è quindi curato e egregiamente realizzato sia nelle tonalità più cavernose che nelle tonalità più acide e alte (che troviamo nelle doppie voci).
Pur ammettendo che si tratti di un growl senza sorprese e molto lineare, è indubbio che sia così lucidato da non stancare né annoiare.
La produzione è un'offensiva che domina l'intero ascolto senza mai appesantirlo, sottolinea il carattere di tutti gli strumenti gettando i riflettori sulla preparazione e sul talento del gruppo. È una produzione che privilegia la freschezza e la naturalità dell’esecuzione.
È come se accendesse il buio.

Mi sembra di essermi ridipinta i timpani con quest’album.
È un risultato che sicuramente – e incontestabilmente – merita l’ascolto.
Capacità, brutalità, intensità. Ideale per l'headbanging.

E con questo si conclude il mio debutto in B.
Se ho fatto bene, è perché sono brava, bravissima, irreprensibile, impeccabile.
Se ho fatto male, ops, è stata l'emozione dell'esordio…
;)



VOTO RECENSORE
82
VOTO LETTORI
30.56 su 41 voti [ VOTA]
Andry Stark
Venerdì 12 Aprile 2019, 1.40.26
27
Scoperti di recente, nulla di eclatante o innovativo, l'album scorre piacevolmente nella sua breve durata. Essendo un amante di questo genere non mi sono dispiaciuti affatto. Voto 80
Sans
Lunedì 10 Novembre 2014, 10.55.05
26
Concordo con Ascarioth, disco ottimo. Di genere, ma ottimo!
Ascarioth
Sabato 26 Maggio 2012, 12.57.27
25
E' comunque da precisare che io sono un amante sfegatato del genere qui proposto, quindi questo tipo di gruppi mi piacciono quasi tutti, a prescindere dall'originalità (ovviamente con qualche eccezzione)
Ascarioth
Giovedì 17 Maggio 2012, 16.49.42
24
* intendevo dire
Ascarioth
Giovedì 17 Maggio 2012, 16.49.15
23
Non mi capita spesso di dover andare contro praticamente tutti gli altri commenti, ma questa volta lo faccio... a me questi Desecravity piacciono, magari non saranno il miglior gruppo sulla faccia della terra, ma ogni volta li sento con piacere, per me sono da 80, anche perchè il genere è il mio preferito :?
fdrulovic
Giovedì 16 Febbraio 2012, 10.46.51
22
Ciao Undercover. E' proprio il caso di dirsi "Ad maiora"...
Undercover
Martedì 14 Febbraio 2012, 12.54.20
21
Ciao fdrulovic
fdrulovic
Martedì 14 Febbraio 2012, 12.33.50
20
A volte il "già sentito" puo' piacere e colpire per qualche particolare: perizia musicale, accordature, voce, ecc. Questi Desecravity, invece, non mi dicono nulla. Anche se ad onor del vero non sono un fan del brutal-tech. Concordo (sta diventando un'abitudine.... con Undercover.
forbiddenevil
Martedì 14 Febbraio 2012, 11.22.00
19
@Undercover: si hai ragione, concordo con A e B . Ciao
Ascarioth
Lunedì 13 Febbraio 2012, 19.16.32
18
Solo a me piacciono questi? o.o
Undercover
Lunedì 13 Febbraio 2012, 13.26.17
17
@forbidden evil permettimi, io non ho nulla contro gli Illogicist, mi piacciono, dico solo che i Gory Blister suonavano alla death anche da prima e la gente non se li filava lo stesso e sono uno dei nomi più importanti del death italiano e attivi dal 1991 non dal 2002 come sti ragazzi, quindi sempre se permetti la cosa non mi torna e la vedo così: A) ci esaltiamo spesso per musica buona ma normale perché in giro c'è tanta merda, probabile, B) l'italiano in genere ha il vizio di conoscere poco la propria scena ed è altrettanto probabile, non parlo di te, i miei sfoghi sono esclusivamente in linea generale, senza mire contro nessuno di preciso.
forbiddenevil
Lunedì 13 Febbraio 2012, 11.19.10
16
volevo dire Subjected" Subjected" e "The Insight Eye", "Polymorphin....." e "Dissonant......" sono le prime 2 demo !!!
forbiddenevil
Lunedì 13 Febbraio 2012, 11.15.24
15
@Undercover: dimmi da quanto tempo non ascoltavi un disco come "The Unconsciousness Of Living" degli ILLOGICIST, sono davvero bravi, concreti, con composizioni degne di essere chiamate tali......e poi finalmente una band Itlaiana con i controcazzi (anche "Polymorphism of Death" e "Dissonant Perspective" sono ottimi dischi) !!!
Breadinho
Domenica 12 Febbraio 2012, 12.28.20
14
Mah io direi che la recensione è scritta bene senza orpelli, rispecchia esttamente quello che sono i Desecravity e quest'album... Ci sarà sicuramente di meglio in giro, però non trovo discrepanze tra la recensione e quello che è l'album... Li ho ascoltati e i giapponesini mi sembrano molto validi...Solitamente band del sol levante tendono a scopiazzare i gruppi occidentali, ma questi mi sembra che riescano a suonare un buon death senza troppa spocchia e senza troppe scopiazzature...o almeno non più di band occidentali...
lux chaos
Domenica 12 Febbraio 2012, 12.07.32
13
quoto undercover al 100000000%
Undercover
Domenica 12 Febbraio 2012, 11.49.57
12
In breve questi sono praticamente poca cosa, quelli sono dei cloni con un pizzico dei personalità dei Death, in entrambi i casi valutazioni soggettivamente elevate, ci gasiamo veramente per un cazzo ormai.
STORMLORD
Domenica 12 Febbraio 2012, 10.40.07
11
(si è pubblicato il commento a metá, scusate) ..... Stavo dicendo.... Che io non penso che abbiano poca personalità, e in ogni caso gli Illogicist hanno un senso logico nelle loro canzoni, mentre nelle canzoni di questa band c'è tanta brutalità buttata a casaccio!!
STORMLORD
Domenica 12 Febbraio 2012, 10.37.26
10
OK, ammesso e nconcesso che gli Illogicist abbiano poca personalità (preciso che per me non è così)
Kriegsphilosophie
Domenica 12 Febbraio 2012, 10.33.03
9
Sì ma ragà, non è per far polemica o che... Ma ok, gruppi come questi Desecravity ce ne sono tanti (anche migliori), ma abbiate anche la decenza di ammettere che gli Illogicist, per quanto bravi e per quanto piacciano tanto pure a me, abbiano anche loro poca personalità. Ma vabè, mi sembra quasi che siccome sono italiani allora devono essere considerati i migliori e tutto il resto deve essere bocciato. Ripeto, è na mia opinione e gli Illogicist piacciono parecchio pure a me, ma ciò nonostante non posso negare l'evidenza. Riguardo al disco, a me non è dispiaciuto affatto, nulla di geniale, innovativo o che, ma penso che ad un amante del genere potrebbe dare qualche minuto di soddisfazione. Magari non avrei dato 8 ok, ma neanche un'insufficienza crudele
forbiddenevil
Sabato 11 Febbraio 2012, 23.40.57
8
ILLOGICIST !!!! Devo aggiungere altro? (ma come cazzo siete riusciti a votare -0,54? )
STORMLORD
Sabato 11 Febbraio 2012, 21.05.15
7
Della serie che la potenza e la brutalità non servono ad un cazzo se le canzoni non hanno un filo logico!! Le tracce di quest'album sembrano sempre le stesse, disco a dir poco banale e ripetitivo! 82 a questa dischetto mi sembra davvero troppo!
il vichingo
Sabato 11 Febbraio 2012, 18.59.59
6
L'ho riascoltato e sono d'accordo con Undercover!! Tanta potenza fine a se stessa, che senso ha fare canzoni del genere???
il vichingo
Sabato 11 Febbraio 2012, 18.47.34
5
I nostrani Illogicist se li mangiano a colazione questi Desecravity!!
napalm in the morning
Sabato 11 Febbraio 2012, 18.40.22
4
Disco banalissimoe e recensione pessima, come al solito...
Breadinho
Sabato 11 Febbraio 2012, 13.08.56
3
Grandissimo esordio in B! Andrò ad ascoltare i giapponesini, vediamo che ci propongono... La copertina dell'album tutta bella impiastricciata promette bene! Recensione impeccabile come sempre, l'emozione del cambio di redazione non si è sentito! Ti auguro un buon lavoro in redazione B così come stavi facendo in C! .. ... .. .......... ... ......
Undercover
Sabato 11 Febbraio 2012, 12.56.32
2
Tanto rumore per nulla... band come almeno altre 600.000 che suonano alla stessa maniera, violenza? Sì, fine a se stessa. Brutalità? Sì, inutilmente sterile.
Enrico
Sabato 11 Febbraio 2012, 11.32.25
1
Mah... sono veloci ma inoffensivi a tratti ridicoli.
INFORMAZIONI
2012
Willowtip Records
Death
Tracklist
01. Into The Unknown
02. Enthralled In Decimation
03. Immortals Warfare
04. Demonize The Old Enemy
05. Hades
06. Condemnation
07. The Collapse Of Religion
08. Extinction With Hatred
09. Dark Dimension
Line Up
Toshihiro Inagaki : Bass
Keisuke Takagi : Guitar
Yujiro Suzuki : Vocals, Guitar
Yuichi Kudo : Drums
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]