Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Premiata Forneria Marconi
Emotional Tattoos
Demo

Cortex Complex
Memoirs of an Apocalypse
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/11/17
HYPERION
Dangerous Days

24/11/17
ALMANAC
Kingslayer

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
TAAKE
Kong Vinter

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

CONCERTI

22/11/17
MARILYN MANSON + GUEST
PALA ALPITOUR - TORINO

22/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

24/11/17
6TH COUNTED MURDER + KALIAGE
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

24/11/17
UFOMAMMUT + GUESTS
EREMO CLUB - MOLFETTA (BA)

24/11/17
INDACO + MOUNTAINS OF THE SUN
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

25/11/17
THE MODERN AGE SLAVERY + DESPITE EXILE + AMBER TOWN
LA TENDA - MODENA

Saxon - Denim And Leather
( 8478 letture )
Nel 1981 avevo 13 anni e le idee musicali ancora confuse, sapevo con certezza che ciò che mi propinavano per radio e televisione non mi interessava minimamente, e cercavo una mia via tra Lucio Dalla ed i Pink Floyd, tra Police e Genesis, che ascoltavo a casa dei miei cugini più grandi.
Mi aggiravo così tra i vinili di un negozio di dischi (ancora esistente, peraltro) quando lo sguardo mi cadde su una copertina grigiastra con un grosso logo nero bordato di rosso, recante un nome che non mi era nuovo: Saxon, chissà dove lo avevo sentito nominare. Lo presi, e dopo averlo girato vidi stampati sul retro cinque brutti ceffi dall'aspetto ben poco rassicurante che cavalcavano altrettante motociclette di grossa cilindrata. Lo comprai subito. Cominciai a suonare quel disco in continuazione, fino a consumare la puntina del mio giradischi e le orecchie dei condòmini.
Da allora ne sono passati di anni, ma pezzi come Princess of the Night -opener del disco e manifesto dello stato dell'arte del nascente heavy metal- Never Surrender, dal piglio estremamente aggressivo per i canoni dell'epoca; And the Bands Played On, dal solo efficacissimo ed espressivo; la quadrata Midnight Rider e l’anthemica dichiarazione Denim and Leather, con le chitarre dal suono così British che avrebbe caratterizzato tutta la prima parte degli 80’s ed oltre, continuano a tornarmi piacevolmente in mente, e quando ciò accade dopo un lasso di tempo così lungo, è indice di qualità al di là di alcuni ritornelli di facile presa.

Inutile cercare suoni raffinati e ben prodotti, non era questo lo scopo e non avrebbe potuto esserlo dati i mezzi a disposizione, la lancetta dell'orologio metallico che regola la nostra esistenza va inevitabilmente spostata all'indietro per gustare appieno un disco del genere, cosa che ben difficilmente potrà essere fatta da ascoltatori cresciuti in tempi musicali posteriori che non abbiano fatto in precedenza il pieno di album dell'epoca ed abbiano seriamente studiato il periodo, ma rimane comunque un documento importante del periodo, anche se ai suddetti non abituati la resa acustica può sembrare certamente un po “vuota”.
Denim and Leather è stato un esempio di nwobhm della prima ora, ed ha prodotto una buona spinta del movimento assieme al precedente e superiore Wheels of Steel ed al seguente live The Eagle has Landed, forse i migliori esempi in assoluto della produzione del gruppo di Biff e soci.
La storia del gruppo si evolverà poi verso atmosfere più morbide -ma comunque piacevoli- almeno fino ad Innocence is no Excuse, per poi ritornare prepotentemente alle origini dopo qualche anno effettivamente da dimenticare.

Una band fondamentale per gli headbangers di ieri che con loro ed altri gruppi di questo calibro per lo più oggi caduti nel dimenticatoio (ma molti li trovate nel nostro database) sono cresciuti ed hanno conosciuto l'ebbrezza della musica pesante per la prima volta, e da conoscere per quelli di oggi che vogliono avere una idea di come e perchè le cose si sono evolute fino al punto in cui siamo oggi. Stay metal, Biff.



VOTO RECENSORE
78
VOTO LETTORI
79.15 su 213 voti [ VOTA]
gabriele
Martedì 7 Novembre 2017, 22.25.19
69
Il riff dell'immortale Princess of the night andrebbe insegnato a scuola....
Fabio Rasta
Giovedì 6 Aprile 2017, 16.38.43
68
DENIM & LEATHER sarà manifesto di vita x sempre. Il disco chiude una ben nota trilogia che li consegnerà alla storia e a gloria imperitura! E come da chiusura di recensione : DIFFONDETE IL VERBO!!!
Fra
Venerdì 25 Novembre 2016, 12.09.20
67
78? Ma che scherziamo? 90 assolutamente!
Mulo
Martedì 4 Ottobre 2016, 21.58.52
66
Questo è il mio preferito della band.... Il testo della title track è una figata assurda!!!
Mulo
Giovedì 29 Settembre 2016, 21.52.42
65
Bellissimo anche questo,contiene la più bella canzone dei Saxon... Quella Princess of the night che da sola vale tante carriere di band.... Questo era il metal signori,una musica fatta da vincenti con le palle x gente che non si arrende e combatte X ottenere ciò che si prefissa nella vita!! Questa band resterà immortale! Long live Saxon!!!
phillives
Venerdì 10 Giugno 2016, 20.20.50
64
Gli do un bel 80. L'ultimo classico anche se preferisco Wheels of Steel e Strong Arm soprattutto per quanto riguarda la produzione. Penso di avere ancora il vinile comperato all'epoca.
Psychosys
Venerdì 10 Giugno 2016, 20.13.20
63
90/100, avevano già detto tutto con Princess Of The Night, il resto é oro colato
hermann 60
Venerdì 10 Giugno 2016, 19.54.21
62
Uno dei miei gruppi preferiti prima del terremoto thrash.80 Meglio' Wheels of steel' e 'Strong arm'
Rob Fleming
Domenica 7 Febbraio 2016, 16.40.30
61
Gli preferisco i due precendenti, soprattutto Strong Arm, ma indubbiamente è un album che odora di metallo dalla prima all'ultima nota. Su tutte Princess Of The Night, Never Surrender, And The Bands Played On e Midnight Rider. 75
Galilee
Lunedì 19 Ottobre 2015, 18.31.15
60
Dal mio punto di vista dopo Wheels of steel qualcosa è decisamente cambiato. manca la varietà compositiva che contraddistingue quel disco, mancano le sfumature rock ma soprattutto mancano quegli arrangiamenti di altissimo livello che fanno di WOS un disco epocale. SAOTL è pieno di belle canzoni, ma oltre ad essere tutto più omogeneo e grezzo, non si percepisce lo stesso talento. Con quest'altro disco secondo me si va incontro ad un'ulteriore involuzione. In più qua qualche brano lascia un pò il tempo che trova. Sempre piacevoli non si discute però, almeno per me hanno sfornato un solo gran disco. Qua, do un 70.
Peppe
Mercoledì 7 Ottobre 2015, 6.42.35
59
Forse niente è paragonabile a Princess of the night, dal riff al brano, dalla potenza alla energia, dal suono al tema, dalla violenza alla melodia. . . è LA, canzone hard/ heavy.
VecchioThrasher
Lunedì 7 Settembre 2015, 11.32.12
58
Secondo me un dei più bei album..anzi il migliore!
LAMBRUSCORE
Giovedì 6 Agosto 2015, 6.55.39
57
Come ho fatto a non commentare il mio preferito del gruppo, ce l'ho ancora in cassetta originale, per me il voto è troppo basso, gli do un 90 secco.
steveout
Venerdì 8 Maggio 2015, 19.31.04
56
non sono assolutamente daccordo , che c'è gente che possa dire , che sono discreti e niente di piu ... queste sono le persone , che guardano solo le copertine , e non l arte , la musica , il personaggio , la dote , la voce , e tutto quello che bisogna guardare nel complesso. BIFF è senza alcun dubbio, una delle piu grandi voci dell'heavy metal , e anche se altre band hanno potuto avere piu possibilità , non credo che siano migliori . i saxon , nella loro carriera , possono raggruppare il numero di brani adatto ad un live, di brani da far alzare il pelo , sia in ambito pesante , e sia in ambito dolce, la voce è meravigliosa , hanno brani che svegliano il demonio ogni qual volta li si ascolyta , e altri che invece rppresentano la purezza , senza dubbio una delle migliori band, e sopratutto una delle migliori voci presenti sul mercato ... preferisco mille volte biff , ad altre voci del genere . O CMQ è UNO DEI MIGLIORI , HANNO DEI BRANI CHE RIMARRANNO NELLA STORIA .... E BASTA
HMF LucaR16
Domenica 14 Dicembre 2014, 22.58.40
55
Un capolavoro della New Wave Of British Heavy Metal, uno di quei dischi che, assieme a Iron Maiden dell'omonima band e Kill Em' All dei Metallica ha contribuito a chiudere l'era 70iana del Proto - Metal (Judas Priest\Black Sabbath) ed aprire le porte all'Heavy Metal che conosciamo tutti. Denim And Leather è a tutti gli effetti un capolavoro dei bei tempi passati: Princes Of The Night, Never Surrender, Out Of Control, An The Bands Played On, Denim And Leather su tutte, ma anche il resto non è da buttare. Assolutamente. Ben cantato, ben suonato, prodotto in modo sporco (ma nulla di grave), storicamente fondamentale. 78 punti sono troppo pochi, 'Denim And Leather' è forse il capolavoro dei Saxon ed il migliore del quintetto inglese assieme a Wheels of Steel e Strong Arm Of The Law. Posso tranquillamente acccostare a questo disco i primi tre lavori di Maiden, Priest, Metallica e Megadeth sia per valore che per importanza storica. Voto: 93\100
Philosopher3815
Sabato 2 Agosto 2014, 11.52.05
54
Ottimo album,ma inferiore ai precedenti..piu' contenuto e meno sparato.
davide
Domenica 15 Giugno 2014, 14.26.16
53
i saxon sono una band discreta ma niente di piu con il vizio di fare album troppo simili diciamo che i loro lavori migliori non vanno di sicuro oltre un punteggio di 80 nemmeno da paragonare a mostri come iron maiden e judas priest
nat 63
Domenica 5 Gennaio 2014, 11.42.00
52
Album allo stesso livello di "Strong arm of the law" e "Wheels of steel". Queta grossa differenza nei voti trovo che non sia giustificabile, non ce la vedo proprio.
Giacomo
Mercoledì 12 Giugno 2013, 17.37.03
51
Anche per me il voto è un po' basso, gli do un 86!
Andy \\\'71
Sabato 1 Giugno 2013, 22.38.39
50
Album fantastico,Princess col suo riff ci son nato e cresciuto!Voto 85!
Lizard
Sabato 11 Maggio 2013, 11.50.02
49
Ora mi e' toccato correggerla, ma pensate che stavamo festeggiando i sette anni senza che nessuno se ne fosse accorto!! grazie per la segnalazione Jukka!
Raven
Sabato 11 Maggio 2013, 10.55.11
48
Semplice errore nella trascrizione della tracklist. Provvederemo quanto prima, grazie per la segnalazione.
Jukka
Sabato 11 Maggio 2013, 9.52.10
47
Ma Fire In The Sky perchè non è nella scaletta???
Radamanthis
Giovedì 28 Febbraio 2013, 20.47.58
46
Album straordinario...Princess su tutte!!!
THOR OF VALHALLA
Lunedì 25 Febbraio 2013, 23.32.07
45
Qua secondo me siete stati troppo tirchi con il voto io gli darei almeno 95 se non addirittura 100!!Princess of the night,Denim and leather e And the band played on sono un spettacolo hanno effetti molto superiori del viagra!!!!!!!!
InvictuSteele
Martedì 19 Febbraio 2013, 13.09.10
44
Voto troppo basso, capolavoro... voto 90
matteo
Venerdì 16 Novembre 2012, 10.59.45
43
Ci sono piccole cose, dunque, il cui valore non è stimabile materialmente. questa frase presa da una recensione di altrove mi rappresenta perfettamente su quest'album . perche anche se " nel '79 non ci potevo essere " ho vissuto in prima persona tutte le sensazioni di cui la title track parla e di questo sono felice . voto 92.
Andy 71
Giovedì 1 Novembre 2012, 8.43.56
42
Stellare,questo è un disco essenziale da almeno 85!punto.
Sorath
Lunedì 18 Giugno 2012, 20.06.17
41
Massimo rispetto...
Celtic Warrior
Martedì 15 Maggio 2012, 13.30.30
40
@ il vichingo , cosa vuoi farci ??? certi grandi album del passato non vengono capiti .....
Stefano
Martedì 15 Maggio 2012, 12.38.25
39
Onorato
il vichingo
Giovedì 10 Maggio 2012, 14.03.44
38
Voto lettori 66? Questa è pazzia, questa è Spartaaa.. anzi no, questi sono i Saxoooooon!
Raven
Giovedì 10 Maggio 2012, 13.48.28
37
non fa una piega.
Stefano
Giovedì 10 Maggio 2012, 13.45.36
36
Allora, vorrei dire tante cose ma cercherò di limitarmi...intanto anch'io di anni all'epoca ne avevo 16, quindi mettiamoci prima di tutto un pizzico di nostalgia, cazzo...!! Dopodichè è innegabile che dischi come questo hanno segnato un'epoca irripetibile, per il metal e per la nostra vita: il meglio o il peggio, il paragone tra i Saxon e altri gruppi eccetera sono tutte menate! Riascoltare pezzi come "Princess of the night", indiscusso capolavoro dei nostri, oppure "Denim and Leather" vi emoziona ancora, dopo oltre 30 anni? E allora tanto basta! Per dirla con lo spot di una carta di credito, certe emozioni non hanno prezzo...e chi vota questo o altri dischi (anche se in buona fede) con il metro di giudizio dell'adolescente di oggi non potrà MAI viverle...
leonardo
Mercoledì 2 Maggio 2012, 11.57.47
35
voto immeritatamente basso per un capolavoro degli anno ottanta
AL
Venerdì 24 Febbraio 2012, 11.37.53
34
Princess of the night vale l'acquisto dell'album. i saxon sono una garanzia. un bel 75
toni
Venerdì 24 Febbraio 2012, 11.31.30
33
Album di una grettezza, rudezza unica, tamarro come tutta la band. Ascoltando oggi princess of the night ho fatto caso al testo, esilarante tanto quanto originale, che parla nostalgicamnete del treno che portava la posta durante l'infanzia dell'autore. nella sua semplicità tratta in maniera epica un argomento su cui nessuno, in ambito metal, scriverebbe un testo
Maurizio
Venerdì 27 Gennaio 2012, 17.36.21
32
Chiude la trilogia d'oro; con capolavori immensi come Princess of the night ma anche con qualche pausa di troppo. Denim and leather era un anthem d'obbligo per tutti i kids dei tempi.
Celtic Warrior
Domenica 4 Dicembre 2011, 7.20.46
31
Gradissimo album del quintetto inglese , concordo con luci di ferro 90/100 .
luci di ferro
Sabato 24 Settembre 2011, 0.51.00
30
78 voto falso e bugiardo. METAL! Heavy metal ! Questo album è tutta energia, acciaio . Posso tranquillamente dire che questo è infatti l'album più metal che abbia mai sentito. Non c'è nulla che possa sfidare sassone di "Denim And Leather" e un headbanging dall'inizio alla fine . Anche musicalmente, questo è uno dei massimi della NWOBHM, non c'è che dire. Riff molto orecchiabili e memorabili e assoli assolutamente perfetti - Saxon (grandi assoli di metallo). Ogni canzone ha un assolo impressionante, in prima linea con la voce impressionante di Byford. La batteria è veramente intensa . Su questo album, i saxon esplodono alcuni inni veramente immortali di Heavy Metal . Principessa della Notte apre l'album in maniera speed metal, e da lì è solo un giro di pezzi heavy metal perfetti. "Never Surrender", "Rough And Ready" e "Play It Loud", classici. E, naturalmente, la già citata title track ... DENIM! E PELLE! Ho sensazioni orgasmiche . Un inno metal come nessun altro, e dovrebbe essere considerato un classico del metallo, così come l'intero album. 92/100
MAIDEN 65
Venerdì 5 Agosto 2011, 9.19.28
29
Ottimo
luci di ferro
Domenica 26 Dicembre 2010, 22.28.31
28
scolpite in modo indelebile nell' olimpo dell' heavy metal canzoni perfette come Midnight Rider / Denim And Leather / Princess Of The Night / Never Surrender / Out Of Control / Rough And Ready. Compratelo, fatelo vostro immediatamente.
Zarathustra
Venerdì 3 Dicembre 2010, 12.17.14
27
Ma no, è che volevano mettere 100 e il sistema l'ha preso come 10, succede sempre così. Che poi per mettere 100 a sto disco ci vuole coraggio eh...
Raven
Venerdì 3 Dicembre 2010, 12.14.24
26
tristemente quoto
hm is the law
Domenica 28 Novembre 2010, 20.01.43
25
Ho amato tantissimo questo disco; è legato ad una periodo particolare della mia vita e l'ho consumato in cassetta nello stereo della macchina. Mi sorprende e mi rattrista il voto così basso dei lettori.
blackie
Domenica 28 Novembre 2010, 19.22.59
24
un disco che non smettero mai di ascoltare!la storia della nwobhm passa di qui.un autentico capolavoro con biff piu in forma che mai e graham e paul che mietono riff micidiali!grandissimo disco.
Zarathustra
Mercoledì 27 Ottobre 2010, 23.01.30
23
@hellvis: temo che in realtà i fanbys siano stati imbecilli perché, volendo votare 100, hanno votato 10
zoso
Mercoledì 27 Ottobre 2010, 21.37.16
22
vero, 59 è poco......un 80 di sicuro, anche se ovviamente i saxon hanno fatto di meglio (strong arm of the law). una band superba ma penso che è difficile dire che i saxon battessero i maiden di allora (quelli di the final frontier di sicuro).
hellvis
Mercoledì 27 Ottobre 2010, 21.14.07
21
Voto medio lettori 59???? Ma andate a cagare, banda di imbecilli fanboys!!!! (scusate, ma quando ci vuole, ci vuole!)
paul
Mercoledì 27 Ottobre 2010, 21.11.22
20
Un grande classico del metal,i saxon nel loro periodo più creativo
jek
Mercoledì 27 Ottobre 2010, 20.22.00
19
Nel pacco di dischi stavo per comprare alla lettera "S" i supertramp poi quella scritta Saxon mi ha stregato e l'ho preso. Per apprezzare questo disco come dice Raven bisogna spostare le lancette indietro, ma “PRINCESS OF THE NIGTH” e veramente bella. 78 è un voto giusto per la memoria. Bravo Raven.
Electric Warrior
Lunedì 18 Ottobre 2010, 17.10.09
18
voto lettori 57? meglio i Maiden?!?! Hey ma stiamo delirando? A parte che i Maiden sono partiti da un rock identico a quello dei Saxon, ma vabbè, lasciamo perdere, i soliti metal kid che iniziano ad ascoltare i maiden magari da The Final Frontier... Denim And Leather è un signor disco, la recensione è molto povera e non rende nemmeno un pò l'idea di un capolavoro sottovalutato come questo. 90
Raven
Giovedì 19 Agosto 2010, 18.50.48
17
Si, quel 54 è scandaloso, capisco che il suono adesso è molto vecchio, ma così....
antoniometalhead98
Giovedì 19 Agosto 2010, 18.08.04
16
è un grandissimo album... il migliore dei saxon e dopo iron maiden e the number of the beast è il miglior album nwobhm anke se l'album è molto vicino a un hard rock clasico... credo ke i saxon insieme agli uriah heep siano tra i gruppi più incompresi dell' hard n heavy.. io gli ho dato un voto alto per amuentare la media, infatti è aumentata quasi di 2
Raven
Sabato 31 Ottobre 2009, 13.22.34
15
A quanto pare i lettori non la pensano così, a giudicare dalla loro media voto
Giuseppe
Sabato 31 Ottobre 2009, 13.06.31
14
Denim and leather.. un autentico capolavoro, pietra miliare dell'Hard Rock, irripetibile, insieme a British Steel, Back in Black, Ace of Spades, The Numeber of the Beast e Kill'em'all, Lp che hanno fatto la storia del rock'n'roll!!!
hm is the law
Giovedì 5 Marzo 2009, 11.15.13
13
Grandissimo album metal con pezzi che hanno fatto storia come la title track
Raven
Giovedì 5 Marzo 2009, 8.13.31
12
Giusto, + che giusto
METALMURDERMELI
Mercoledì 4 Marzo 2009, 19.18.18
11
Anch per DAL cambio voto : da 86 passo a 77
Raven
Venerdì 27 Febbraio 2009, 8.14.39
10
Ogni lavoro va inquadrato nel contesto storico in cui è uscito, nell'81 era un album notevole, oggi ovviamente meno, ma chi c'era può valutarlo nella sua importanza. Confermo il 78.
AL
Giovedì 26 Febbraio 2009, 15.54.57
9
un buon album ma 78 è troppo... sono un gruppo storico e dal vivo rendono ancora ma di veri capolavori ne han fatti pochi...
Simone
Giovedì 26 Febbraio 2009, 15.49.43
8
Importante album per una grande band. 82
METALMURDERMELI
Venerdì 6 Febbraio 2009, 22.59.08
7
A denim ad Leather o 86 di voto. Viva i Led Zeppelin, i Pink Floyd, Jimi Hendrix, Bob Marley, Fabrizio de Andre (per talianizzare un po), Janis Joplin, Jimi Hendrix , Rolling Stones, Beatles, Chuck Berry, Black Sabbath,, Van Halen, Deep Purple, Uriah Heep, Iron Maiden, Megadeth, Metallica, Panter, Elvis Presley, Kiss Guns n Roses e viva tutti coloro che non ho elencato qui ma che hanno fatto la VERA STORIA DELLA MUSICA (tutti i grandi artisti del passato e i rari che stanno facendo bene nel presente, pur non equivalendosi della bravura dei VERI GRANDI del passato). Viva Me !!!!!!!!
METALMURDERMELI
Venerdì 6 Febbraio 2009, 22.52.48
6
I Saxon sono dei geni semi incompresi della musica hard & heavy: mota gente in italia conosce solo i più famosi gruppi di quel genere e altri tra i quali i saxon li sottovalutano dicendo 'chi li conosce ?' Invece si sbagliano : denim and leather, come i precedenti strong arm of the law e wheels of steel (anche se quest' ultimo nn mi convince più di tanto) e il successivo the eagle has landed ( anche se la registrazione live delle canzoni di quest' ultimo sono scarse) hanno fatto la storia dei saxon e hanno dato un contributo al genere hard & heavy degli anni 80: anche se io preferisco altri gruppi,però i saxo seondo m sono bravi e denim and leather è uno dei loro capolavori indiscussi
ironhawk
Sabato 17 Novembre 2007, 18.39.30
5
Assieme all' album d' esordio dei Samson (Survivors) e quello dei Demon, D&L è uno di quei dischi che fanno da ponte tra la scuola di hard rock fine anni '70 e la NWOBHM; oltre a pagare pegno ai Deep Purple (in "Rough and ready" vengono addirittura citati) il suono è ancora più tendente all' HR piuttosto che all' HM (in "Wheels of steel" è il contario). Certamente due album da avere assieme assieme a "Strong arm of the law" che completa la trilogia dei primi Saxon; quest' ultimo, introvabile in CD single al contrario di D&L, è pero trovabile in edizione doppio CD proprio assieme a D&L, con etichetta Axe Killer/Audioglobe. Li consiglio tutti quanti.
Francesco gallina
Lunedì 7 Maggio 2007, 8.36.12
4
Allora E' sufficiente leggere quello
vvv
Sabato 31 Marzo 2007, 17.19.27
3
pero' night ha ragione sono meglio gli iron e anche il sito truemetal e' migliore di questo
francesco gallina
Lunedì 23 Ottobre 2006, 17.59.01
2
c'è scritto VOTO LETTORI , non SARCASMI LETTORI
nightcrawler
Giovedì 24 Agosto 2006, 15.47.38
1
molto meglio i maiden
INFORMAZIONI
1981
Carrere
Heavy
Tracklist
1. Princess Of The Night
2. Never Surrender
3. Out Of Control
4. Rough And Ready
5. Play It Loud
6. And The Bands Played On
7. Midnight Rider
8. Fire in the Sky
9. Denim And Leather
Line Up
Biff Byford (vocals)
Graham Oliver (guitars)
Paul Quinn (guitars)
Steve Dawson (bass)
Pete Gill (drums)
 
RECENSIONI
77
73
80
73
85
76
86
77
75
75
74
70
72
80
78
92
92
65
ARTICOLI
19/12/2016
Live Report
SAXON + OVERTURES
Live Club, Trezzo sull’Adda (MI) - 14/12/2016
04/07/2013
Intervista
SAXON
Biff Byford ai nostri microfoni
26/05/2011
Live Report
SAXON + CRIMES OF PASSION + VANDERBUYST
New Age, Roncade (TV), 26/05/2011
07/05/2007
Intervista
SAXON
La data di Roma
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]