Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

The Night Flight Orchestra
Aeromantic
Demo

Ira Green
7
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

03/04/20
BLAZE BAYLEY
Live in Czech

03/04/20
AUGUST BURNS RED
Guardians

03/04/20
THORN IN SIDE
Tales Of The Croupier

03/04/20
AARA
En Ergô Einai

03/04/20
TESTAMENT
Titans of Creation

03/04/20
AD INFINITUM
Chapter I: Monarchy

03/04/20
LOVIATAR
Lightless

03/04/20
WITCHES OF DOOM
Funeral Radio

03/04/20
P.O.E. (PHILOSOPHY OF EVIL)
Of Humanity And Other Odd Things

03/04/20
MANAM
Ouroboros

CONCERTI

31/03/20
KRISIUN + GRUESOME + VITRIOL (ANNULLATO)
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

02/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA (ANNULLATO)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

02/04/20
NECRODEATH (ANNULLATO)
EXCALIBUR PUB - CHIAVARI (GE)

03/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA (ANNULLATO)
SANTOMATO LIVE CLUB - PISTOIA

03/04/20
NECRODEATH (ANNULLATO)
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

04/04/20
GUTALAX + GUESTS TBA
CIRCOLO EKIDNA - CARPI (MO)

04/04/20
FULL OF HELL + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

04/04/20
ANCIENT + NECRODEATH + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

04/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

04/04/20
DEATHLESS LEGACY
GRINDHOUSE CLUB - PADOVA

Van Halen - A Different Kind of Truth
( 8100 letture )
Immagino che questa sia una di quelle classiche recensioni destinate inevitabilmente a scatenare un certo dibattito. Il fatto è che quando ci si trova ad avere a che fare con un moniker storico come quello dei Van Halen, che a suo tempo spostò alcune coordinate del mondo del rock, ridefinendo il concetto di chitarrista per mano di Eddie Van Halen, producendo almeno due o tre album da annoverare tra quelli più importanti degli ultimi quarant'anni, per poi attraversare le varie fasi di calo e resurrezione tipiche di ogni gruppo, fino al ritorno di David Lee Roth, la cosa è inevitabile. Già, perchè se anche voi come me, siete degli allegri quaranteenagers ancora pienamente dentro al rock trip, allora avete certamente trascorso più di un momento strabuzzando le orecchie -se mai è possibile farlo- ascoltando Eruption, Hot for Teacher o qualcun altro dei loro hit. Trovarseli ancora nel lettore a distanza di tanti anni e in formazione semi-originale, rappresenta motivo di grande interesse e di altrettanto grande apprensione. I motivi mi sembrano ovvi: fatta salva la prevedibile prestazione "normalmente buona" della sezione ritmica, David sarà in grado di cantare in maniera accettabile? E più ancora: Eddie sarà ancora capace di muovere le sue dita a velocità supersonica sulla tastiera della chitarra e trovare riff irresistibili come un tempo?

Il nuovo lavoro si presenta sotto i migliori auspici dato che, in pratica, si tratta di vecchi pezzi del primo periodo, non inclusi in lavori ufficiali del tempo, ripresi in mano, riarrangiati, modernizzati e dati in pasto ad un pubblico che non aspetta altro che di risentire i vecchi suoni, il vecchio hard rock/blues, le vecchie corse senza freno tra scale e tapping forsennati. La prima presa di contatto con A Different Kind Of Truth però, non è delle migliori. Il singolo apripista Tattoo è infatti posto al numero uno della tracklist ed è esattamente quel che sembra: un singolo basato su un motivetto facile e ruffiano, concepito ed eseguito per essere trasmesso dalle radio, occupandosi di fatto delle pubbliche relazioni dell'album; la voglia di skippare avanti è irresistibile ed infatti non resisto. Con She's the Woman sembra inizialmente di ritrovare il vecchio piglio, la vecchia atmosfera, ma il pezzo rimane sottotraccia, senza colpire fino in fondo. Decisamente più sfiziosa You and Your Blues, che ha il pregio di sembrare più vera, più ammaliante, ma anche qui qualcosa non va fino in fondo. Bel ritornello, ma la prestazione vocale di David non convince, ed il solo di Eddie troppo corto. Fin qui nulla di particolare.

Primo graffio: China Town. Ritmo sostenuto, primo vero solo alla Eddie Van Halen, ma senza la qualità dei tempi migliori; buona, ma non entusiasmante. E' la volta di Blood And Fire; discreta, semplice, orecchiabile (prossimo singolo estratto?), altro bel solo. Sarebbe stato più dignitoso questo come singolo apripista. Andiamo avanti: un'altra corsa sfrenata nel rock intitolata Bullethead, anche questa piuttosto riuscita, ma senza piazzare veramente la zampata vincente. Ritmi tenuti alti con As Is, nel vecchio stile, quasi entusiasmante, ma forse ricorda troppo Hot For Teacher. Decidete voi se sia un bene o meno. Ancora sapore di vecchi tempi con Honeybabysweetiedoll, un po' più cupa e con Roth che se la cava di mestiere. Nulla di particolare da segnalare per The Trouble With Never, mentre più interessante risulta Outta Space, pezzo ancora sostenuto, ma anche stavolta senza spunti particolari. Se parliamo di simpatia, il rock/blues dal testo surreale di Stay Frosty, che parte acustica e poi si elettrifica, risulta una della cose migliori dell'album, anche in virtù di un Eddie finalmente travolgente. Si chiude con Big River, che sarebbe stata un ottimo riempitivo su uno dei primi album e Beats Workin', che chiude il tutto nel segno dell'hard rock di classe.

Giudizio finale? Bè, Van Halen junior se la cava, il Van Halen alla batteria offre una buona prestazione, ma ovviamente è del duo Roth/Eddie che volete sapere. Ebbene: dimenticate i gridolini striduli di David, calcolate l'età ed il fatto che non è mai stato un grandissimo cantante e relazionate il tutto. Se la cava dignitosamente in studio, un po' di mestiere, un po' senza forzare, ma ho idea che in sede live avrà grossi problemi, anche se questo non attiene direttamente a questa recensione. Ed Eddie? Non so... la classe si sente, la capacità di suonare a livelli stratosferici sembra ancora lì, ma alla fine dell'ascolto dell'album devo rilevare che mi sono sorpreso solo due o tre volte a dire tra me e me: "Cazzo, eccolo ancora!", e non mi pare un bene. Una certa delusione mi prende. A Different Kind Of Truth finisce ed io sono sempre lì ad aspettare il colpo d'ala che non c'è, il grande pezzo degno dei Van Halen che manca. Classe, qualche colpo ad effetto, qualche ruffianeria, ma manca lo stupore, manca l'esaltazione di sentire Eddie fare tapping alla velocità della luce o mentre tira fuori lick irresistibili, manca il guizzo. Non è affatto un brutto lavoro e, se fosse firmato da un gruppo senza pedigree, probabilmente lo valuterei meglio, ma oltre alle qualità che ho elencato -e che ci sono, senza dubbio- dai Van Halen ci si aspetta qualcosa di più e di meglio e se questi pezzi non vennero inclusi nei primi lavori, un motivo c'era e c'è ancora; e la cosa mi intristisce.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
61.26 su 83 voti [ VOTA]
cowboy big 80
Martedì 7 Maggio 2019, 16.48.56
95
the saint ascoltati di Malloy il primo, ottimo, soprattutto cowboy and the ballerina, ma le lacrime lasciale e lei che sono da femminuccia
Aceshigh
Venerdì 30 Novembre 2018, 11.50.49
94
Grande album! Mi piacque quando uscì e non mi ha mai annoiato ogni volta che l'ho rimesso nel lettore. Non stiamo parlando del capolavoro dei capolavori, ovvio. 3/4 brani (su 13) un po' sottotono, il resto però lo trovo veramente di alto livello. Nel complesso un 85 ci sta tutto.
the saint
Venerdì 3 Marzo 2017, 13.37.41
93
se vi capita ascoltate su you tube Mitch Malloy e Van halen it's the right time io saro' per i vecchi tempi relitto anni 80 ma m e' scesa la lacrimuccia!
the saint
Venerdì 3 Marzo 2017, 13.32.44
92
a me non piace l album in generale nessun pezzo m ha preso o emozionato non mi piacciono le sonorita ritmiche ecc e non mi piace david lee rotth io son rimasto a sammy hagar, comunque piuttosto che quest album preferisco van halen 3 con gary cherone . a mio avviso peccato non e' andato in porto e mio gusto mitch malloy ci stava alla grande!
Stefano
Venerdì 7 Ottobre 2016, 21.45.56
91
Bel disco. Il voto del recensore può essere condiviso o meno. Ma è sempre un voto soggettivo.
raven
Domenica 19 Ottobre 2014, 17.58.42
90
Buon per te.
hard rocker
Domenica 19 Ottobre 2014, 16.51.17
89
raven sei stato troppo duro con Eddie e sui pezzi dell'album..si sa che il disco di reunion lascia sempre un po l'amaro in bocca...questo, per il passato dei membri della band e per la qualità dei pezzi (concordo sul voto) molto di meno
hard rocker
Domenica 19 Ottobre 2014, 16.48.21
88
ricordo a tutti che Eddie ha avuto un cancro (gli è stata asportata una parte di lingua), un'anca rifatta, problemi di alcol e un matrimonio in fumo...e rispetto al recensore che questo lavoro lo intristisce ed è deluso da Eddie, a me questo lavoro RALLEGRA MOLTO!!!
Lisa Santini metallara forever
Lunedì 4 Agosto 2014, 23.51.30
87
I Van Halen non li ho mai ascoltati, ma penso che sono bravi come i Nickelback, gli Hell's Guardian, i Black Sabbath, i Guns 'N' Roses... E molti altri gruppi... :-!
enzo
Sabato 17 Maggio 2014, 15.49.03
86
a me gusta questa band e unica non sara come altri dischi loro storici ma averne di album cosi
venm
Sabato 5 Aprile 2014, 17.14.34
85
lavoro piu che buono,un tuffo nel passato le sonorita sono quelle dei bei tempi e shes the woman sembra uscire da van halen 2!e fa molto piacere rivedere e risentire diamond dave con eddy!
CLAUDIO
Giovedì 13 Marzo 2014, 13.47.13
84
MA CHE CAVOLO VOLETE DI PIU' ?? SUONATE VOI ALLORA COME EDDY VAN HALEN.......FORZA CHE ASPETTATE .....
joe
Martedì 4 Febbraio 2014, 2.11.57
83
C'era molta attesa per questo album e le mie paure erano che fosse troppo commerciale, visti i tempi e la necessita' di fare cassa in fretta. Mi sbagliavo ! L'album anche se ripesca demo del passato e' potente e di una energia incredibile.. purtroppo non ci sono brani diventati dei classici come Panama o Hot for teacher pero' trasudano grinta e voglia di divertire come ai vecchi tempi. Eddy in grande forma e Dave dignitoso ma lontano dai vecchi tempi ( dal vivo pero' e' peggiorato molto..) Lo ritengo un album coraggioso e sopratutto un omaggio ai milioni di fans in tutto il mondo, e' stata un ottima occasione per riscoprire dei brani del passato riproposti finalmente con una veste nuova ma sempre VH DOC. Ottimo lavoro !!
Raven
Mercoledì 1 Gennaio 2014, 19.43.39
82
Il commento 81 mi da modo di leggere l'80 che mi era sfuggito. So bene come i VH abbiano ripreso brani nel corso della loro storia ne sono già informato. Il punto è che questi non sono di qualità eccelsa, mentre la gran parte degli altri si. Se Eddie decide di tornare ad incidere, deve evidentemente sentirsi in gardo di farlo e di sottoporsi alla valutazione del pubblico. Se fosse stato realizzato nel periodo d'oro dubito che avrebbe retto al paragone con i dischi migliori.
blackie
Mercoledì 1 Gennaio 2014, 17.01.19
81
buon album e un piacere risentirli con diampnd dave alla voce.lo ascolto con piacere l unica cosa che non mi va tanto giu e il fatto che non ci sia micheal anthony un vero peccato...comunque un ritorno in grande stile per una band inarrivabile!
drmetallo
Mercoledì 22 Agosto 2012, 23.45.24
80
non concordo col giudizio tiepido del recensore riguardo i brani. L'album per essere sfornato TRENTA anni dopo da una band che ha avuto problemi di ogni tipo, è già un miracolo. Ed è un miracolo sentire ancora tirare sull'acceleratore sti "ragazzotti" di oltre 50 anni come in China Town, As Is e Bullethead.. "dai Van Halen ci si aspetta qualcosa di più e di meglio e se questi pezzi non vennero inclusi nei primi lavori, un motivo c'era e c'è ancora; e la cosa mi intristisce." Punto 1: dai Van halen ci si aspettava qualcosa di meno viste le condizioni precarie di Eddie, il fatto che non escono per un motivo o un altro da 15 anni con un album e da 30 con David Lee Roth. Punto 2: I Van halen hanno SEMPRE ripreso brani vecchi scartati in precedenza!!! Informati. Basta vedere il demo dato a gene simmons nel 76 che contiene brani ripescati in vari album successivi, pure Big Trouble ripescato da Lee Roth come solista.. Fino a FUCK ci sono stati ripescaggi. Per me disco molto valido, che ha anche la grande dote di crescere a ripetuti ascolti, se fosse stato realizzato nel periodo d'oro dei van halen sarebbe un altro classico!
Enrico
Sabato 14 Aprile 2012, 15.53.17
79
Mah... non è che ho fatto i salti di gioia ma 70 ci può stare
pincheloco
Sabato 7 Aprile 2012, 18.03.03
78
A me piace molto. Non il loro album migliore ovviamente ma un buon disco rock targato Van Halen. Del resto i capolavori ormai sono rari.
Enrico F.
Venerdì 16 Marzo 2012, 3.15.43
77
Questi "nuovi" Van Halen, sono imbarazzanti, soprattutto David Lee Roth, ridotto ad una macchietta penosa. E poi Wolfgang, arruolato solo perchè di famiglia...I due fratelli, che ne hanno passate tante, fanno quel che possono per tirare a casa la pagnotta, ma non parliamo d'arte, please!
d.r.i.
Venerdì 9 Marzo 2012, 14.23.33
76
Io un bel 85 a questi vecchietti lo do! Pieno e meritato, mi hanno fatto rivivere il sound VH a pieno...non parliamo di capolavoro ma nella penuria di questi ultimi tempi devo dire che questo cd ha risvegliato la mia parte rock
enrico63
Venerdì 2 Marzo 2012, 8.31.21
75
di questo ti do ragione ... intanto ti saluto Raven e ... aspettiamo i tour dei Van Halen ciao Auguri Matteo !!!!
Raven
Giovedì 1 Marzo 2012, 9.10.09
74
Di questo non sono affatto convinto, ma sarà il tempo a dire chi di noi due ha ragione. In ogni caso, ci troveremo qui a discuterne, magari in tre con tuo nipote. Auguri anche da parte mia
enrico63
Giovedì 1 Marzo 2012, 8.05.02
73
ciao Raven, allora ... per quanto riguarda il voto "molto alto" confermo a mio parere l'ottima qualità dell'album sia dal punto di vista sonoro ( ottima performance di tutti ) che dal punto di vista musicale ( risento sonorità ed energia primi VH ).Se poi ci aggiungi anche la "novità" del ritorno di DLR ... ( voce a mio avviso "vecchi tempi" ) bè allora ... capolavoro assoluto come dici tu no ... ma ottima e ribadisco ottima fattura direi proprio di sì ... tra parentesi discutevo proprio ieri con mio nipote che legge spesso recensioni su questo sito ( ha 22 anni tra poco ... tanti auguri Matteo ) e che è un "ascoltatore sopraffino" dei generi metal, havey, hard etc ed eravamo d'accordo che se il primo album VH merita sicuramente 100 ( ha fatto la storia dell' Hard ), questo ultimo si avvicina notevolmente ... ora lui proponeva un più "ragionato" 85 ... io, come dici tu, forse più "fan" e "nostalgico" dei VH vecchia maniera , gli dicevo che un 95 è sicuramente più appropriato.Comunque lasciando perdere punteggi più o meno alti e valutazioni soggettive ... direi che è un album che si lascierà ascoltare sicuramente più e più volte e per più e più anni ... ed è questo che fa storia . VAN HALEN forever.CIAO a TUTTI ...
Raven
Mercoledì 29 Febbraio 2012, 14.01.28
72
95? Quindi capolavoro assoluto della storia della musica? Capisco esere fan, però...
enrico63
Mercoledì 29 Febbraio 2012, 8.38.14
71
ho letto gli autorevoli commenti di quanti hanno voluto "giudicare" questo nuovo album dei VH.Devo dire che come cinquantinager e fan dei VH fin dalla loro prima uscita nel 78 ( e di cui conservo gelosamente i dischi in vinile fino all' LP 1984 ), dubitavo che "A Different Kind of Truth" potesse avere ancora sonorità tali da ricordare i VH prima maniera ... ma mi sbagliavo ... e di gran lunga !!! Dopo l'addio di Diamond Dave non li ho più seguiti, anche perchè "1984" l'ho sempre considerato come l'epilogo "commerciale" della band ( eddi è sempre stato comunque grande anche dopo ).Ma, anche se i brani sono, a quanto pare, gli "scartati" degli anni '80 , ciò non toglie, anzi rafforza la mia idea che sia comunque un album "storico" nel senso che ripropone , alla grande le sonorità dei VH prima maniera!!! Nell'ascoltarlo la prima volta ho risentito il fremito e l'entusiasmo dei primi album ... mentre successivamente "a freddo", ho apprezzato ancor più il magnetismo e lo stupore sonoro dell'album.D'accordo ... qualche brano è "commerciale" ( ma quale album di qualsiasi complesso non lo è ??? ) e quindi di presentazione al "grande pubblico" ... ma la carica di DLR è sempre la stessa e EVH è energia pura ( a dispetto dell'età !!! ). Insomma un ritorno insperato e per certi versi inaspettato ... un grande album per una grande Band ... voto 95.Grazie Van Halen !!!
Raven
Lunedì 27 Febbraio 2012, 10.05.21
70
ANche io reagii nello stesso modo con 1984, sarà il tempo a giudicare, come dici giustamente tu. Certo, per me 80 vuol dire disco che resiste al tempo e si classifica tra le cose migliori della discografia di un gruppo ed in generale all'interno di un periodo musicale, francamente non credo che questo disco abbia queste caratteristiche.
arne_saknussemm
Lunedì 27 Febbraio 2012, 9.08.33
69
Anch'io li aspettavo al varco ed essendo un "quaranteenager" in avanzato stato di disillusione non mi aspettavo né più né meno di quanto hanno fatto EVH e DLR. A me non dispiace, lo riascolto volentieri perché è ruffiano il giusto, Eddie - ci mancherebbe! - è sempre lui, con la cinquantina (sessantina?) sul groppone, e si sente. Ma se dovessimo aspettarci dei capolavori assoluti ogni volta...! Quando ascoltai 1984 per la prima volta, inorridii sentendo le tastiere di JUMP. Fui talmente stordito che non mi accorsi di pezzi bestiali come PANAMA e HOT FOR TEACHER... questo per dire che ci vorrà un po' per metabolizzare i "nuovi" vecchi VH. Gli dò un'80 lucido lucido.
Beps
Lunedì 20 Febbraio 2012, 19.34.06
68
Per me un grandissimo ritorno di David Lee Roth che conferisce una classe superba ai VAn Halen. Un disco migliore di tutti quelli fatti con Sammy Hagar..e non sto dicendo che non mi piacciano..ma questo è VAN HALEN al 100%..oltre le più rosee aspettative..visto che si tratta di una reunion
Sabbracadabra
Lunedì 20 Febbraio 2012, 14.53.44
67
Va bene basta, Peace and love.
il vichingo
Domenica 19 Febbraio 2012, 18.08.29
66
Oh Signore ancora a tirare in ballo i Vinterblot e a parlare di snobismo?? Ma allora é una fissazione
Raven
Domenica 19 Febbraio 2012, 17.20.54
65
SAbbra, vuoi sapere come ho trovato i nomi che ho citato nella replica al tuo post che accusava di snobismo? Ho dato un'occhiata alla home ed ho preso a caso i primi tre gruppi con votazioni più alte di quella data hai VH e di genere diverso. Guarda, se talmente fuori strada che dubito ritroverai la strada di casa. Discorso chiuso da parte mia.
Er Trucido
Domenica 19 Febbraio 2012, 15.16.17
64
Il primo a fare paragoni sei stato te...
Sabbracadabra
Domenica 19 Febbraio 2012, 14.43.18
63
Gli snob sono quelli che se gli critichi un voto o una recensione se la prendono tanto da sfoderare i "Vinterblot" il tipico gruppo che si sfodera quando si fa la gara a chi ce l'ha + lungo= io conosco gruppi che voi umani non potreste immaginarvi....
andrenos
Domenica 19 Febbraio 2012, 11.21.09
62
per me è un grandissimo album, suonato alla grande, con grandi pezzi grintosi, e come sempre un ottimo lavoro alla chitarra di eddie van halen! la voce di david non sarà come i primi lavori, ma non è brutta, è bella, ho sentito voci peggiori, e a mio giudizio non si può criticare i lavori di sammie, cazzo che voce che aveva, e che musiche! l'album meno riuscito è quello dove ce gary cherone a cantare, non ha tutta sta grandissima voce. non capisco tutta sta lamentela nel dire che alla fine i pezzi sono quelli dei primi periodi riarrangiati ecc... appunto per questo che si rifanno al vecchio stile sono davvero belli! non ultra fighi come i primi ma un 80 pieno se lo merita sto disco!
STORMLORD
Sabato 18 Febbraio 2012, 19.20.30
61
Beh dai alla fine un buon disco rock, utile per passare una mezz'orettain allegria. Giusto il voto del recensore
pigiokazama
Sabato 18 Febbraio 2012, 18.53.18
60
Nulla di che,anche se tatoo mi faceva credere anche di peggio.qualche cosa carina di eddie,wolfgang se cava,il migliore rimane alex,ottimo batterista "I Van Halen con Sammy Hagar erano un gruppo POP." sarà,ma sammy cantava e scriveva meglio,era superiore
ROSSMETAL65
Venerdì 17 Febbraio 2012, 22.03.04
59
Semplicemente un grande ritorno per una band che e' stata la mia apripista nel mondo metal nel lontano 1978.Grazie VH:
il vichingo
Venerdì 17 Febbraio 2012, 19.03.15
58
Eh eh a quanto pare "snob" è la parola del momento
lux chaos
Venerdì 17 Febbraio 2012, 19.02.21
57
@sabbracadabra: qua lo snob, con tutto il rispetto, sei tu. Non riesci a sopportare che un altro la pensi in modo diverso da te, il recensore, io e mille altri...questo disco per me è da 65....sono snob? no, non mi piace il disco, punto e chiuso. boh. non capisco la polemica...
forbiddenevil
Venerdì 17 Febbraio 2012, 19.01.23
56
E vabbè Sabbracadabra, noi ci abbiamo provato, poi ognuno ha i propri punti di vista......
Sabbracadabra
Venerdì 17 Febbraio 2012, 15.48.27
55
Commenti molto snob....
AdemaFilth
Venerdì 17 Febbraio 2012, 14.18.26
54
@forbiddenevil: questo si che è un commento!
forbiddenevil
Giovedì 16 Febbraio 2012, 21.30.31
53
@Sabbracadabra: forse non conosci bene il significato di snob.....se un disco dei Van Halen in recensione prende 70 e per te è da 99 bene, ma non puoi fare paragoni con generi diversi....Eddie Van Halen non è uno qualunque.....se una band black o thrash o folk o quello che è prende in sede di recensione 90 non è detto che il disco sia migliore dei Van Halen!!! Nel loro ambito musicale sono ottimi.....non è difficile da capire cazzo!!! "end time" dei BRUTAL TRUTH ha preso 81, ma allora nel tuo ragionamento si mangiano vivi i Van Halen (anche se credo che se ne avessero la pssibilità lo farebbero materialmente), 2 generi assolutamente diversi, cosa hanno in comune? Forse le corde delle chitarre e le pelli della batteria......e quindi? Polemica del cazzo!!! ps:gran disco "End Time" !!!
jek
Giovedì 16 Febbraio 2012, 21.05.28
52
Comunque più li ascolto e più mi piacciono, in fondo dai Van Halen mi aspettavo che continuassero a fare i Van Halen e per me ci sono riusciti. @forbiddenevil: quoto in pieno il discorso sul periodo Hager.
jek
Giovedì 16 Febbraio 2012, 21.01.55
51
Qua ci vuole Lambruscore con i Korn e il loro voto
il vichingo
Giovedì 16 Febbraio 2012, 19.02.54
50
Cazzo dimenticavo... la "vaccata" dei Vinterblot e invece un signor album, fatto con passione e che a mio avviso merita anche più di 80... ma chiudo qui perchè sto facendo outing
il vichingo
Giovedì 16 Febbraio 2012, 19.00.41
49
Mi chiedo che senso ha paragonare la recensione di una band Viking ( i Vinterblot) con una recensione dei Van halen, una band hard rock. Scusatemi ma per me è come paragonare il diavolo con l'acqua santa! Il prossimo paragone non-sense quale sarà??? Joe Satriani con i Mayhem??? PS: e basta con sta storietta degli "snob".
Raven
Giovedì 16 Febbraio 2012, 15.37.18
48
Appunto. Quello dei Vinterblot è stato ritenuto molto buono da chi lo ha recensito, quello dei VH non esaltante da me. Cosa tu ci possa trovare di snob non riesco a capirlo.
Sabbracadabra
Giovedì 16 Febbraio 2012, 15.34.21
47
Il paragone non regge, se un disco è bello prende un bel voto altrimenti no, molto semplice, a prescindere dal genere. Se fate la recensione di Gigi D'alessio gli date 100 perchè è il top del neo melodico?
Raven
Giovedì 16 Febbraio 2012, 15.24.17
46
Continui a non capire. I paragoni possono essere fatti solo all'interno dello stesso genere. Un disco dei VH può valere 70 come disco HR, ed un altro 80 cone Folk, Viking, Industrial o altro, senza che si possono fare paragoni tra loro, in alcun modo. E' con altri dischi Hr e con i loro precedenti che devi fare il confronto. Poi: un gruppo con un tizio che si chiama Eddie Van Halen in formazione può limitarsi a fare ciò che ha fatto lui qui? Altri generi invece non richiedono doti tecniche sopra la media, come li paragoniamo? Eddie contro gli Agnostic Front, per esempio? Se non ci capiamo su questo...
Sabbracadabra
Giovedì 16 Febbraio 2012, 15.07.56
45
"Abbiamo dato 80 ai Vinterblot" ecco intendevo proprio questo...na vaccata simile prende 80 e uno non si deve stupire di un 70 ai VH????
Raven
Giovedì 16 Febbraio 2012, 14.36.50
44
eh...?????? Sabbra, vorresti spiegarmi,di grazia, qual'è l'attinenza tra quella recensione e questa? Tra quella band ed k VH? Tra quello stile e questo? Credo che alcuni abbian un concetto di critica musicale decisamente fuorviato. Abbiamo dato 80 ai Vinterblot, e allora? Dai...
Franco 73
Giovedì 16 Febbraio 2012, 14.26.55
43
Dimentichiamoci per un attimo che si tratta di materlale in gran parte riciclato dal passato. Premesso questo, considerare questo disco il terzo migliore di tutti i tempi, dietro a VAN HALEN I e 1984, non mi sembra possa ritenerrsi una bestemmia. Al più a pari merito con VAN HALEN II.
Sabbracadabra
Giovedì 16 Febbraio 2012, 14.26.53
42
Bè hanno dato 73 agli Einsbrecher, se non è snobismo questo...
Celtic Warrior
Giovedì 16 Febbraio 2012, 14.23.29
41
Questo album mi ha fatto tornare indietro nel tempo ... Grandi !!!!
N.I.B.
Giovedì 16 Febbraio 2012, 11.52.19
40
Graditissimo ritorno... e per fortuna molto meglio del Singolo, che mi stava facendo preoccupare... e non poco... cmq a me piace molto...!!!!
forbiddenevil
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 21.05.26
39
E' ovvio che i Van Halen come tali sono finiti quando David andò via, il periodo con Hagar non mi è mai andato giù, con Cherone lasciamo perdere.....questi erano i Van Halen quasi originali......il disco non è male, ma è lecito aspettarsi qualcosa in più da parte di Eddie. E' ottimo per un giro in macchina, magari sul lungo mare.......voto 65.
il vichingo
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 20.55.11
38
... peccato peró a me le melodie di tastiera di Eddie non dispiacevano affatto!
jek
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 20.52.15
37
Altra nota positiva è che Eddie sembra aver messo in soffitta la pianola
il vichingo
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 18.28.04
36
"Su metallized hanno dato un voto basso per fare gli snob".... ma dai!
Raven
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 18.24.34
35
Non mi interessa disquisire sui voti, ma se qualcuno pensa che qui si vada a leggere cosa fanno gli altri e poi si facciano recensioni, e si diano voti in rapportop a questo, non ha capito nulla di questa testata, di chi ci scrive e perchè, ed in generale della musica come noi la intendiamo.
Raven
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 18.24.33
34
Non mi interessa disquisire sui voti, ma se qualcuno pensa che qui si vada a leggere cosa fanno gli altri e poi si facciano recensioni, e si diano voti in rapportop a questo, non ha capito nulla di questa testata, di chi ci scrive e perchè, ed in generale della musica come noi la intendiamo.
lux chaos
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 17.38.59
33
voto basso x fare gli snob??? discone da 90?? ma per favore...secondo me francesco è stato fin troppo buono...
Sabbracadabra
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 15.42.05
32
Su Truemetal il voto è basso e su Metallized è ancora più basso per fare gli snob, i VH non sono più IN....questo è un discone da almeno 90.
il vichingo
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 15.19.07
31
Mah resto del parere che per me i Van halen con Sammy hagar avevano qualcosa in più. Sono d'accordo anch'io che i grandi capolavori li hanno sfornati con Lee roth ma io ho sempre preferito Hagar alla voce, anche se con lui tendevano un po' verso il pop-rock. Alla fine questo disco lo ho ascoltato e sono d'accordo al 100% con Raven. Un buon ritorno di Eddie e soci, anche se sicuramente non siamo di fronte as un capolavoro. @ Metal immortale: Truemetal lo frequento da moooolto tempo e mi sono fatto l'idea che quando si tratta di recensire certi monicker mandano a fanculo l'obiettività ed elargiscono voti "gonfiati".... chiediti perché... (potrei sbagliarmi ovviamente ma ormai mi sono fatto questa idea!)
Sabbracadabra
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 14.57.31
30
I Van Halen con Sammy Hagar erano un gruppo POP.
OH,DAVE....!
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 14.43.32
29
i Van Halen sono Dave e Eddie, il periodo con Hagar è pietoso, non centra un bigolo con i Van Halen.
Khaine
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 8.54.54
28
@ Fra: lassa perde, io so chi si cela dietro quel nick. Rivolto a te che ti celi: vuoi continuare a celarti? Dimmelo perchè in caso ti celo per sempre eh... zero problemi.
Raven
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 7.42.40
27
Chieditelo.
Metal immortale
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 0.30.44
26
Metallus gli da 8/10 invece True metal gli da 8,2/10. Come mai solo metallized da voti cosi bassi?
tribal axis
Martedì 14 Febbraio 2012, 21.55.33
25
@il vichingo: i van halen sono david lee roth punto. o meglio erano david lee roth.
Raven
Martedì 14 Febbraio 2012, 21.50.04
24
Non sono sicuro che sia proprio originale, ma usala pure
Lontano
Martedì 14 Febbraio 2012, 21.16.56
23
Raven, "quaranteenagers" è fantastica. La riciclo e la riuserò di certo )
Lontano
Martedì 14 Febbraio 2012, 21.16.22
22
Volevo acquistarlo "a prescindere", per fargli trovare spazio fra i vinili fino a Diver Down, le cassette di 1984, 5150 e OU812 ed i cd di F.U.CK. e Balance (III lo uso come sottobicchiere), per fortuna esiste internet ed ho potuto ascoltarlo prima. Risparmio i soldi e vado ad un concerto in più (i Motley Crue il 18/6, ho già i biglietti e devo dirlo a mia moglie che s'incazzarà a bestia). I Van Halen non ci sono più, meglio ricordarsi Diamond Dave di "Jump" o Sammy Hagar di "Right Here Righw Now", l'ascolto di questo platter mi mette tristezza
il vichingo
Martedì 14 Febbraio 2012, 21.04.05
21
Hah alla fine è uscito. Vabbè quando lo ascolterò vi faró sapere Certo che i vann halen senza Sammy Hagar
jek
Martedì 14 Febbraio 2012, 20.41.22
20
Forse a ragione Raven, il colpo gli è rimasto in canna, forse da una ritorno dei VH ci si aspettava qualcosa in più, ma per me la sola possibilità di risentirli insieme mi fa stragodere. Eddie continua a farmi impazzire, riuscirebbe a rendere stratosferica anche "romagna mia"con quelle dita. Il bello di questo disco è che i Van Halen sono ritornati a fare i Van Halen e a suonare ancora del fottuto Rock'n'Roll.
Jimi The Ghost
Martedì 14 Febbraio 2012, 20.35.20
19
Un quadretto famigliare riuscito. Ammiro solo l'onore di padre Eddie che, alla sua venerabile età, deve suonare con fatica la sua chitarra, fatta con l'aggiunta di qualche nota in più, per coprire la palese ed indecente mediocrità di Wolfgang. Forse Michael Anthony andava meglio, visto che la ritmica era anche farina del suo sacco. Per il resto, rimango fermo lì, ancora per un altro giro, al 1978. Jimi TG
Savior
Martedì 14 Febbraio 2012, 19.22.30
18
A me è piaciuto, l'ho comprato a un prezzo speciale da un celebre sito inglese e penso che, almeno su disco, Diamond Dave sia ancora un grande.
steve
Martedì 14 Febbraio 2012, 18.10.09
17
ottimo ritorno , piu' l'ascolti , piu' convince io su il tanto decantato 1984 non sono mai stato convinto troppo commerciale e non solo jump
P2K!
Martedì 14 Febbraio 2012, 16.37.38
16
Mi ha lasciato un pò freddino. Manca l'highlights, il singolone, il colpo di genio. Eddie c'è e si sente, anche se forse un tantino sottotono (e si intenda che morirei per suonare al mio meglio come lui sottotono). David dimostra che gli anni sono passati, anche se poi su disco (chissà come mai?!) se la cava. Alex grandissimo drummer, anche se qui è un po meno esagerato. Il ciccio figliolo invece se la cava bene, ma non è Micheal Antony. Io torno ad ascoltarmi i Chickenfoot...
ixo
Martedì 14 Febbraio 2012, 16.02.40
15
Dopo 3 ascolti non mi ha lasciato niente... monotono.
Oldmetalheart61
Martedì 14 Febbraio 2012, 16.00.38
14
Buono, molto buono, un ottimo ritorno
Agesofrock
Martedì 14 Febbraio 2012, 15.30.02
13
Un buon ritorno a parer mio ma più probante, se avverrà, sarà la prossima uscita. Al momento direi che va bene così.
Ian "Loki God of Fire"
Martedì 14 Febbraio 2012, 15.27.38
12
Album discreto ben fatto dei mitici van halen da sentire e risentire
Sabbracadabra
Martedì 14 Febbraio 2012, 15.26.24
11
Che botto!!! Li avevo dati x morti da almeno 20 anni e poi arriva questo disco che lascia a bocca aperta, Eddy si è liberato della zavorra Sammy Hagar (lasciamolo alle Zampedigallina) e suona in versione stellare deluxe come ai bei tempi di Eruption, Lee Roth è sempre un grande e personalizza le canzoni che risultano ispirate e "metal". Sembra impossibile ma questo è il miglior disco dei VH dai tempi di Van Halen I del 1978!!!!
Enrico
Martedì 14 Febbraio 2012, 15.24.26
10
Materiale scartato tanti anni fa rimesso su alla meno peggio. David Lee Roth si regge sugli effetti. Si salvano pochi pezzi... mi dispiace BOCCIATURA TOTALE.
king-igor-diamond
Martedì 14 Febbraio 2012, 15.18.17
9
ma che cazzo centra il fatto che hanno 60 anni ??? si sente tanta di quella merda di roba tritta e ritritta di mediocri musicisti , da non essere minimamente paragonabili a questi mostri sacri del rock! mi fanno ridere quelli che fanno l equazione 60enne = sei da buttare. FATE RIDERE, CAZZO!
Finntrollfan
Martedì 14 Febbraio 2012, 14.56.25
8
Ho ascoltato un paio di canzoni quindi è un parere provvisorio: a me sembra un lavoro più che discreto, Lee roth alla voce è apprezzabile e la sezione chitarre mi è parsa convincente (molto bello l'assolo di Blood and Fire). Per ora direi un 75.
Plinio
Martedì 14 Febbraio 2012, 14.40.02
7
Questo è un bellissimo disco di hard rock, con un Eddie tornato a suonare grandi assoli in un contesto hard-blues molto affine ai loro primi album. Detto questo io preferisco i Van Halen più melodici e raffinati dei tempi di Sammy Hagar, solo perchè il songwriting era nettamente superiore. Per quanto questo disco sia enormemente superiore alla media non vi sono i picchi creativi di una Dreams, Top of the World, Right Now, Why can't this be love ecc. ed è un peccato che anche a livello di produzione un album come F.U.C.k. che va per la ventina suoni molto meglio di un CD del 2012. In ogni caso bentornati Van Halen, di dischi così ce n'è comunque sempre bisogno.
Loco
Martedì 14 Febbraio 2012, 14.32.38
6
Questi sono i veri Van Halen!!!!! Con David Lee Roth!!! Sammy Hagar e Gary Charone, pur bravi, davano l'idea di un altro gruppo! I Van Halen sono Eddie e David!!!!! WOW! Imho il disco è da 70 perchè sono i maestri dell'hard rock e si sente! I pezzi sono piacevoli e l'album scorre via liscio liscio... Beh, non valgono i dischi degli anni 80, non è ispiratissimo! Ma di band come loro non se ne sentono più al giorno d'oggi!
Luke_Skywalker_666
Martedì 14 Febbraio 2012, 13.40.12
5
Non sono mai stato un fan sfegatato dei VH (alcune loro canzoni mi piacciono parecchio, ma solo alcune)! Questo disco è il massimo che si potesse ottenere da vecchi brani (alcuni molto validi) lasciati inspiegabilmente nei cassetti a prendere polvere. Nel pressapochismo delle uscite attuali questo è un album scanzonato, divertente e che fila via liscio come l'olio al suo ascolto. Volenti o nolenti questo sarà uno dei dischi piu' importanti del 2012....
XXX *
Martedì 14 Febbraio 2012, 13.38.21
4
Discone! 70 ok, se rapportato alle altre produzioni della band con DLR. Se confrontato con le recenti (diciamo ultimi 20 anni) pubblicazioni discografiche del genere, siamo abbondantemente oltre il 90!!!
Argo
Martedì 14 Febbraio 2012, 12.48.41
3
Non ho preso il cd, penso non lo farò mai, ma non mi stupisco più se le ultime uscite dei gruppi "classici" fanno schifo: in primo il paragone col passato, e poi secondo me molta gente sottovaluta il fatto che sta gente ha ormai 60 anni; i Kiss però hanno fatto un'eccezione.
fabio II
Martedì 14 Febbraio 2012, 12.08.06
2
Concordo con la valutazione complessiva di Raven, il lavoro per me è godibile, il fatto che siano vecchi pezzi ri-arrangiati non mi interessa molto. Mancano le 'tonalità medie' tipiche della band, cose sullo stile di 'Push Comes To Show' per intenderci; bella in tal senso 'Stay Frosty', come back di 'Ice Cream Man'. Diamond Dave, almeno con il make-up operato in sede di registrazione, riesce ancora a regalare emozioni ( ovvio che non può essere al massimo ). Drumming efficace e in pieno stile Van Halen. Eddie canonico, sin troppo, forse il meno ispirato. Van Halen Junior di contorno. Voglia d'estate comunque eh!
conte mascetti
Martedì 14 Febbraio 2012, 12.05.36
1
io da questi dischi non mi aspetto chissà cosa...parto già con l'idea che possano essere gradevoli e ben suonati ma che non saranno mai come gli album storici...aspettarsi un "Van Halen" o un "1984" è pura illusione. Il disco l'ho comprato e nel mio caricatore cd sta suonando quasi tutti i giorni...alcuni pezzi sono riusciti a mio parere mentre altri sono un pò più filler...comunque un 75 ci può stare...
INFORMAZIONI
2012
Interscope Records
Hard Rock
Tracklist
1. Tattoo
2. She’s the Woman
3. You and Your Blues
4. China Town
5. Blood and Fire
6. Bullethead
7. As Is
8. Honeybabysweetiedoll
9. The Trouble with Never
10. Outta Space
11. Stay Frosty
12. Big River
13. Beats Workin’
Line Up
David Lee Roth (Voce)
Eddie Van Halen (Chitarra)
Wolfgang Van Halen (Basso)
Alex Van Halen (Batteria)
 
RECENSIONI
70
89
92
90
83
80
57
81
93
83
95
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]