Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Myrath
Shehili
Demo

Degraey
Reveries
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/05/19
STORMHAMMER
Seven Seals

24/05/19
DESTRAGE
The Chose One

24/05/19
VISIGOTH
Bells of Awakening (EP)

24/05/19
ODYSSEY
The Swarm

24/05/19
MARCO HIETALA
Mustan Sydämen Rovio

24/05/19
LEFUTRAY
Human Delusions

24/05/19
NOCTURNUS A.D.
Paradox

24/05/19
REVEAL
Overlord

24/05/19
SOTO
Origami

24/05/19
STORMLORD
Far

CONCERTI

23/05/19
BLACK TUSK
LIGERA - MILANO

24/05/19
SHINING (SWE) + GUESTS
Pika Future Club, Verona

24/05/19
METAL QUEEN`S FESTIVAL (day 1)
IL PEOCIO - TROFARELLO (TO)

24/05/19
STORMLORD + GUESTS
TRAFFIC CLUB - ROMA

25/05/19
NECRODEATH + GUESTS
JAILBREAK - ROMA

25/05/19
SHINING (SWE) + GUESTS
Alchemica Music Club, Bologna

25/05/19
SCUORN + GUESTS TBA
ZIGGY CLUB - TORINO

25/05/19
METAL FOR KIDS UNITED
CROSSROADS - ROMA

25/05/19
METAL QUEEN`S FESTIVAL (day 2)
IL PEOCIO - TROFARELLO (TO)

25/05/19
ELECTROCUTION + GUESTS
ROCK HEAT - AREZZO

Legion Of The Damned - Malevolent Rapture - In Memory Of...
( 2246 letture )
Per chi conosce i Legion Of The Damned questo titolo non rappresenta certo una novità: si tratta infatti della reissue del disco di debutto (risalente al 2006) del combo olandese, caratterizzata da un artwork rinnovato e dall'aggiunta di alcune bonus-track e un DVD. La dedica a cui fa riferimento il titolo è per l'ex-bassista Twan Fleuren, morto suicida il 21 Maggio 2011 all'età di 40 anni.
Nati dalle ceneri degli Occult -quindi dei veterani della scena metallica europea-, i nostri passano dal precedente genere black ad un thrash con spruzzate death dal sound oscuro e malato, contraddistinto da parti ritmiche molto veloci e da un cantato acido e inquietante.

La produzione dell'album della band proveniente da Venlo è affidata a Andy Classen che, per l'ennesima volta, compie un buonissimo lavoro dietro alla consolle del mixer.
Pronti e via, la prima traccia mette subito in chiaro le cose, qui si picchia duro e a grande velocità; ne è un esempio perfetto quello che a mio parere è il brano più riuscito, Werewolf Corpse, preceduto da una brevissima intro la quale esplode poi in un drumming forsennato che si ripercuoterà sulle vertebre cervicali degli headbanger più incalliti. La title-track non è certamente da meno e si fa ascoltare piacevolmente, regalando momenti di fomento e violenza grazie anche alla voce velenosa di Maurice Swinkels. Un'altra intro che si fa notare è quella di Bleed For Me, ma in questo caso più per la grande somiglianza con quella di Hell Awaits di slayeriana memoria che per meriti propri; da segnalare inoltre che Killing for Recreation è una sorta di "auto-cover", in quanto appartenete al repertorio del periodo Occult. Tolto il "Remix 2008" di Malevolent Rapture (che si differenzia sostanzialmente nelle parti di batteria) le bonus-track presentano una minor qualità audio in quanto poco più che versioni demo: cionondimeno faranno sicuramente contenti i fan della band, che troveranno in questa edizione un qualcosa in più rispetto all'originale -soprattutto nei contenuti del DVD allegato.

Il sound dei Legion Of The Damned è costituito prevalentemente da riff granitici e rabbiosi, con le chitarre ad ergere un muro del suono monolitico e una sezione ritmica indiavolata, nella quale Erik Fleuren può dar sfogo a tutta la sua irruenza. È forse in ciò che potrebbe risiedere una sorta di "limite" del platter: non si ravvisa infatti la benché minima varietà, le canzoni sono strutturate pressoché alla stessa maniera e, mentre ciò da un lato sarà visto dai "puristi" come una manifestazione di coerenza, dall'altro potrebbe far storcere un po' il naso a chi non è necessariamente un seguace incallito dell'old-school thrash metal.
I richiami alle sonorità Eighties sono infatti evidenti, in particolare gli olandesi ricordano in più di un'occasione gli Slayer della prima ora o ancor di più alcuni gruppi della scena metal teutonica quali Kreator e Sodom.

Malevolent Rapture - In Memory Of... non farà certamente gridare al miracolo, ma sarà in grado di dare a colui che lo saprà apprezzare ciò che egli ricerca: rabbia, sudore e sangue. Thrash grezzo senza tanti complimenti.



VOTO RECENSORE
67
VOTO LETTORI
33.92 su 25 voti [ VOTA]
Cynicalsphere
Giovedì 23 Febbraio 2012, 0.11.37
7
Questo è il loro miglior disco, ma dal vivo purtroppo fanno pietà.
Giaxomo
Mercoledì 22 Febbraio 2012, 16.30.01
6
Grattiamo il fondo..
Maiden1976
Mercoledì 22 Febbraio 2012, 15.50.15
5
visti ieri sera all'Estragon...una cosa vergognosa!!!
Ad Astra
Mercoledì 22 Febbraio 2012, 14.52.02
4
ier sera han fatto davvero ridere.mi dispiace ma son tristi...
guglio2k
Venerdì 17 Febbraio 2012, 17.09.51
3
In sede live fanno proprio pena purtroppo
Nightblast
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 21.08.00
2
A me sta band ME piace...
marduk
Mercoledì 15 Febbraio 2012, 15.52.37
1
grandissimo gruppo e gran disco rip twan
INFORMAZIONI
2012
Massacre Records
Thrash
Tracklist
CD
1. Legion of the Damned
2. Death's Head March
3. Werewolf Corpse
4. Into the Eye of the Storm
5. Malevolent Rapture
6. Demonfist
7. Taste of the Whip
8. Bleed for Me
9. Scourging the Crowned King
10. Killing for Recreation
11. Mind Domination -Bonus Track
12. Violence & Hatred -Bonus Track
13. Work of a Legend -Bonus Track
14. The Desolate One -Bonus Track
15. Malevolent Rapture (Remix 2008) -Bonus Track

DVD
1. Bleed for Me
2. Disturbing the Dead
3. Malevolent Rapture (with commentary of Maurice Swinkels)
4. Unreleased Footage 1999
5. Graspop 2011 (Tribute to Twan)
Line Up
Maurice Swinkels (Voce)
Richard Ebisch (Chitarra)
Twan Fleuren (Basso)
Erik Fleuren (Batteria)
 
RECENSIONI
67
67
ARTICOLI
25/02/2012
Live Report
CANNIBAL CORPSE + BEHEMOTH + LEGION OF THE DAMNED + MISERY INDEX
Estragon, Bologna, 21/02/2011
21/02/2012
Live Report
CANNIBAL CORPSE + BEHEMOTH + LEGION OF THE DAMNED + MISERY INDEX
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 16/02/2012
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]