Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Cult of Luna
A Dawn to Fear
Demo

Wraith (USA)
Absolute Power
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/09/19
JUMPSCARE
Don`t Close Your Eyes

23/09/19
IVORY TOWER
Stronger

27/09/19
OPETH
In Cauda Venenum

27/09/19
KMFDM
Paradise

27/09/19
MORTEM
Ravnsvart

27/09/19
FERALIA
Helios Manifesto

27/09/19
NETHERBIRD
Into The Vast Uncharted

27/09/19
BHLEG
Äril

27/09/19
WEAPON UK
Ghosts of War

27/09/19
CORELEONI
CoreLeoni II

CONCERTI

24/09/19
DEVILDRIVER + METHEDRAS + THAEIA (ANNULLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

25/09/19
DEVILDRIVER + METHEDRAS + THAEIA (ANNULLATO!)
ORION - ROMA

26/09/19
RIVERS OF NIHIL + GUESTS
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

26/09/19
RATOS DE PORAO + NUCLEAR (ANNULLATO!)
SPAZIO POLIVALENTE - CARAMAGNA PIEMONTE (CN)

26/09/19
NERO DI MARTE + JUGGERNAUT
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

27/09/19
RATOS DE PORAO + NUCLEAR (ANNULLATO!)
TRAFFIC CLUB - ROMA

27/09/19
NERO DI MARTE + JUGGERNAUT
JOE KOALA - OSIO SOPRA (BG)

27/09/19
SOUL OF STEEL + ROBERTO TIRANTI
BLACKSMITH PUB - CRISPIANO (TA)

27/09/19
SATARIAL + NECROSHINE
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

28/09/19
RATOS DE PORAO + NUCLEAR (ANNULLATO!)
AGRITURISMO AI DUE LAGHI - GAMBULAGA DI PORTOMAGGIORE (FE)

Diamond Head - Borrowed Time
( 7542 letture )
Il fatto che i Metallica abbiano cominciato a proporre -e con ciò a rendere loro omaggio- covers dei Diamond Head fin dal 1987 inserendo in The $5,98 Ep la loro versione di Helpless, dovrebbe servire per presentare correttamente ai più giovani la band di Birmingham.
Come per numerose altre band, il riscontro di pubblico e soprattutto di vendite, (Borrowed Time raggiunse il n. 24 delle charts UK), non fu mai così eclatante da collocarli nell’olimpo dei quartieri altissimi del rock, e ben difficilmente anche oggi, visto che la band è ancora attiva seppur col solo Tatler come reduce della line-up originale, qualcuno li cita tra i primi tre o quattro gruppi preferiti.

Eppure i Diamond Head hanno lasciato un’impronta molto profonda nella storia della nostra musica, con ramificazioni ed implicazioni che vanno al di là di quanto un primo ascolto potrebbe far supporre, non a caso ho citato i Metallica, che ne proporranno cover anche in Garage Inc., e, per quanto questo possa valere, con Lars Ulrich in particolare che li ha spesso citati tra i suoi gruppi preferiti in assoluto.
Intendiamoci, l’ascoltatore moderno qui forse troverà poco di assimilabile ai canoni moderni. Niente growls, niente muri del suono, un look post-hippies e della musica di classe, anche questa con i piedi ben piantati nei 70’s, con riffs semplici e ben eseguiti, con una produzione e una resa sonora adeguate all’epoca e che tradisce l’uscita in piena nwobhm (grande pregio per il sottoscritto) ma impatto sonoro limitato, condito da qualche spruzzo di tastiera e percussioni.
Da notare a margine la bellissima cover di Rodney Matthews, già all'opera con i Magnum tra i numerosi altri.

I brani, tutti firmati dal duo Harris/Tatler, all'epoca dell'album in oggetto erano già parzialmente editi, con Ligthning to the Nation e Am I Evil? che erano già apparsi sul primo L.p. (Ligthning to the Nation – White Label), Borrowed Time venne quindi presentato come il compendio dei primi cinque anni di attività del gruppo. In the Heat of the Nigth (che uscì anche su 7” e 12”) apre le danze con un pezzo aggressivo, ma dalla buona armonia, poi From Heaven to Hell è più marcatamente 70’s-oriented, e forse descrive meglio il mood generale della proposta della band. Call Me si distingue per l’utilizzo azzeccato dei cori che danno un sapore di inno semplice e di immediata presa. Poi è la volta di Ligthning to the Nation, un pezzo quadrato e di impatto che chiude bene la prima facciata.
Sulla b-side troviamo Borrowed Time, lunga e vagamente ossianica, degna title-track di un simile lavoro. Don’t You Ever Leave Me, che paga forse un dazio eccessivo alla decade precedente rispetto a quella di uscita del disco risultando un po’ avulsa dall’atmosfera del disco, ma l’anthemica Am I Evil?, per me il più bel pezzo dei Diamond Head, chiude il lavoro nella maniera migliore, ed una volta ascoltato non si può fare assolutamente fare a meno di cantarne il ritornello per ore.

Borrowed Time è un altro lavoro storico, che con altri album che ho già recensito e molti che recensirò in seguito, bisogna avere per conoscere veramente la storia della nostra musica, una storia che indubbiamente passa anche dai Diamond Head.



VOTO RECENSORE
79
VOTO LETTORI
71.8 su 95 voti [ VOTA]
klostridiumtetani
Mercoledì 6 Dicembre 2017, 17.06.53
27
Secondo me un disco mediocre , senza mordente, senza idee , suonato sufficientemente , e cantato peggio. Uniche degne di nota "Lightning to the Nation" e "Am I Evil" con qualche sprazzo di "Don't you..."
jaw
Mercoledì 6 Dicembre 2017, 14.36.50
26
Probabile visto che ne fai parte, francamente non so come funziona una webzine e non saprei cosa dire
Lizard
Mercoledì 6 Dicembre 2017, 14.11.05
25
Probabilmente non ha avuto una distribuzione adeguata e molti operatori non lo hanno proprio ricevuto, come successo a noi.
jaw
Mercoledì 6 Dicembre 2017, 13.59.34
24
allora attendo, la mia era una costatazione non altro a scanso di equivoci. Ma ho anche notato che sul web e' stato un po accantonato, non solo da voi
Lizard
Mercoledì 6 Dicembre 2017, 13.49.45
23
@jaw: no... solo che non andrà nei Rispolverati e sarà recuperato quando possibile.
jaw
Mercoledì 6 Dicembre 2017, 13.38.55
22
Quindi per vostri motivi non e' stato preso in considerazione e non verra' recensito se ho capito bene
Lizard
Mercoledì 6 Dicembre 2017, 13.35.12
21
@jaw: la rubrica dei Rispolverati si occupa di album "datati" diciamo così. Per intenderci, potrebbero arrivare piuttosto "Death and Progress" e "All Will Be Revealed" in quello spazio.
jaw
Mercoledì 6 Dicembre 2017, 13.28.33
20
Stavo cercando l ultimo che per me e' un grosso lavoro, arrivera' nei rispolverati?
Max1
Venerdì 9 Dicembre 2016, 13.09.35
19
(..aggiungo un 1 al mio nomignolo altrimenti facciamo casino con l'altro Max) Rob, provvedi, i Triumph sono una pietra miliare dell'HR americano/canadese e Rock Roll machine è un capolavoro !!!
Rob Fleming
Giovedì 8 Dicembre 2016, 22.30.29
18
Osteria! Ma mentre l'album dei Triumph mi manca, quello degli Andromeda ce l'ho pure. Ecco cosa succede ad averne troppi.
Psychosys
Giovedì 8 Dicembre 2016, 21.18.46
17
Anche gli Andromeda nel 1969 scrissero Return To Sanity, la quale intro è identica alla intro di Am I Evil
Rob Fleming
Giovedì 8 Dicembre 2016, 21.08.47
16
@Max: é vero! É impressionante sebbene alla fine tutto parta da un ritmo di bolero. Meglio cosí. Abbiamo due capolavori (soprattutto quello dei D.H.) anziché uno
Max
Giovedì 21 Aprile 2016, 20.02.49
15
Non ci avevo mai fatto caso MA tutto l'intro the Am I Evil (pezzo da antologia) è la copia pressoché identica anche se più rozza e ruvida di The City, pezzo immenso dei misconosciuti (in Italia e in aprte anche in Europa) ma imprescindibili Triumph.......dal disco Rock 'n'Roll MAchine...uscito 10 anni prima!!!!!!!
Rob Fleming
Domenica 17 Gennaio 2016, 17.40.15
14
Capolavoro che va al di là delle etichette. 7 brani 7 perle
iron
Domenica 14 Settembre 2014, 11.58.09
13
Il voto secondo me è troppo basso per un lavoro simile...ogni canzone è bella, non ci sono canzoni riempitive, ottimo lavoro dei Diamond Head...Am i evil? Yes i am! Voto 90
nat 63
Martedì 21 Gennaio 2014, 17.45.49
12
Per me, semplicemente, la miglior band della N.W.O.B.H.M. Voto al disco: 88
Danimanzo
Mercoledì 28 Agosto 2013, 17.49.20
11
Grande disco ! Come per l'appunto lo sono i primi tre dischi di questa seminale e fondamentale band. Materiale in parte perpetrato dal primo disco, ma con una consapevolezza maggiore dei propri mezzi a disposizione.
diego 63
Domenica 9 Dicembre 2012, 10.19.45
10
Disco di gran classe. Suono di gran impatto.l'originale lo acquistai appena pubblicato praticamente a scatola chiusa affascinato dalla copertina.mai aquisto fu piu azzeccato.i diamond? Geniali ....ascoltare canterbury per credere.
The Nightcomer
Mercoledì 16 Novembre 2011, 9.10.18
9
Pura N.W.O.B.H.M. nell'album di esordio, elettrico, denso di impatto ed immediato (che per me rimane il migliore), poi questo disco solo in parte inedito (ma con buon materiale) ed infine un coraggioso tentativo di sperimentazione con il -forse- sottovalutato Canterbury (per gli ascoltatori dell'epoca non dev'essere stato facile accettare un album come quello). Le radici dei seventies si sentono nei Diamond Head probabilmente anche per il modo in cui cantava Sean Harris (non per niente ricordo di averli sentiti definire i Led Zeppelin della N.W.O.B.H.M.), ma la band è stata tra le pioniere del nuovo genere che prendeva piede in Inghilterra. Meritano di essere ascoltati, indipendentemente dai numerosi tributi dei Metallica, imho.
Maurizio
Lunedì 3 Ottobre 2011, 16.46.44
8
Pietra miliare insieme al precedente che ha ispirato decine di gruppi . Se lo trovate (perchè non è facile reperirlo, il primo invece è stato ristampato) non pensateci un secondo.
eddie82
Mercoledì 28 Settembre 2011, 14.47.48
7
album che ha aperto le porte a slayer metallica e megadeth,cosa dire??umh se lars ulrich a diverse interviste li cita cme band importante 1 motivo c è!!!basta ascoltare solo le linee e il sound e viene tutto a galla.......
fabio II
Martedì 2 Agosto 2011, 12.20.36
6
Una delle migliori bands nwobhm, con un trasformismo stilistico davvero rimarchevole, come testimonia anche l'irrinunciabile 'Canterbury' ( Led Zeppelin in salsa folk/epic metal ). E' bello anche 'Death and progress' - Grandi, grandi
Raven
Lunedì 6 Giugno 2011, 17.25.52
5
arriverà...
Echoes
Lunedì 6 Giugno 2011, 17.08.33
4
che è ben altro rispetto a questo buonissimo album
Echoes
Lunedì 6 Giugno 2011, 17.06.58
3
grandissimo gruppo ma un capolavoro come lightning to the nations uno dei migliori album HM in assoluto non può mancare su questo sito
Jek
Domenica 6 Febbraio 2011, 10.32.42
2
Non mi sono mai piaciuti li ho sempre trovati "loffi". Sulla portata storica nutro forti dubbi non capisco i gusti di Lars Ulrich, comunque rispetto.
maiden88
Venerdì 8 Luglio 2005, 13.27.50
1
grande disco per 1 gruppo sottovalutato, anke dal recensore, il disco è 1 capolavoro: 95 ahh la NWOBHM
INFORMAZIONI
1982
MCA
Heavy
Tracklist
1. In The Heat Of The Night
2. To Heaven From Hell
3. Call Me
4. Lightning To The Nations
5. Borrowed Time
6. Don't You Ever Leave Me
7. Am I Evil
Line Up
Sean Harris (vocals)
Brian Tatler (guitars)
Duncan Scott (drums)
Colin Kimberley (bass)
 
RECENSIONI
73
83
60
75
74
77
79
90
ARTICOLI
23/06/2019
Intervista
DIAMOND HEAD
Pronti per il Ventunesimo Secolo!
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]