Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Darkthrone
Old Star
Demo

E.G.O
Everything Goes On
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

19/07/19
CANCER
Ballcutter

19/07/19
WORMED
Metaportal

19/07/19
CROWN THE EMPIRE
Sudden Sky

19/07/19
CULT OF EXTINCTION
Ritual in the Absolute Absence of Light

19/07/19
FALLS OF RAUROS
Patterns In Mythology - Album Cover

19/07/19
SABATON
The Great War

19/07/19
LINGUA IGNOTA
Caligula

19/07/19
SCOTT STAPP
The Space Between the Shadows

21/07/19
SHARKS IN YOUR MOUTH
Sacrilegious

26/07/19
SINHERESY
Out of Connection

CONCERTI

19/07/19
PORTO LIVE METAL FEST
PORTO ANTICO - GENOVA

19/07/19
ROCK INN SOMMA (day 2)
SOMMA LOMBARDO (VA)

19/07/19
HELLUCINATION + GUESTS
HILL METAL FEST - MOTTOLA (TA)

19/07/19
YAWNING MAN + ELEPHARMERS + COSMIC SKYLARK
SET TO SUN FESTIVAL c/o TORRE DI BARI' - BARI SARDO (NU)

20/07/19
THE DARKNESS + NOISE POLLUTION + HANGARVAIN
CARROPONTE - SESTO SAN GIOVANNI (MI)

20/07/19
MILANO DEATH RALLY (day 1)
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

20/07/19
IN THE WOODS... + MESSA + BLACK OATH
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

20/07/19
DESTRAGE
ROCK IN PARK - CEREA (VR)

20/07/19
GRAVE DIGGER + GUESTS
AMBRIA METAL FESTIVAL - AMBRIA DI ZOGNO (BG)

20/07/19
NODE
GRAVE PARTY - GAGGIANO (MI)

Gorod - A Perfect Absolution
( 4746 letture )
Gorod , Gorod meaning , definition of Gorod, what is Gorod:
An awesome death metal band from France.

Some examples:
Guy 1: "Do you like Gorod?"
Guy 2: "No, I like Suicide Silence though"
Guy 1: "You're gay"

(Gorod meaning, fonte http://www.definition-of.net/gorod)


Gorod, in realtà, significa città in russo, ma ciò non toglie che questa definizione, piuttosto dissacrante e anticonvenzionale, renda al cento per cento la definizione del significato musicale della band.

Il quintetto francese torna, a distanza di un anno dall'EP Transcendence, con un nuovo full lenght all'insegna di un prodigioso progressive death metal, legato alla tradizione (dicesi Death, Atheist, Martyr e Cryptopsy) senza scordarsi mai dello spirito innovatore e modernista che ha contraddistinto negli ultimi anni l'intera scena francese (dicesi Scarve, Pittbulls In The Nursery) e soprattutto quell'approccio "ordinato" e "pulito" che tanto ha contribuito ad espandere il raggio sonoro di un genere così complesso e dalle radici tanto grevi e caotiche (dicesi Obscura, Necrophagist, Anata).

A Perfect Absolution, detto senza giri di parole, si candida senza timore di smentita a disco dell'anno nel suo genere. Lo fa mettendo sul piatto (o sul disco) otto tracce una più bella dell'altra, prive di filler, riempitivi o momenti di disorientamento compositivo. Ogni riff, ogni sezione, ogni cambio è centellinato, fluisce all'interno di una logica musicale ben definita, riconoscibile, mai inopportuna e stucchevole, articolata in strutture sempre funzionali, prevenendo costantemente lo sfociare di una scelta in un cliché. Citate le coordinate ed i relativi riferimenti, una volta orientati nel mare magnum di note, ci accorgiamo che c'è molto altro. Soprattutto l'aspetto melodico esula nel suo inviluppo dal solito taglio Schuldiner-iano che troppo spesso ci troviamo a dover ascoltare, il riferimento principale qui è Marty Friedman con il suo stile esotico, sempre in bilico tra il fraseggio jazz ed il contrappunto di estrazione blues/rock. Il tutto impreziosito da divagazioni solistiche che incrociano la fusion di Al Di Meola (Varagian Paradise), oltre alle (solitamente abusate) progressioni neoclassiche.

Pascal ed Alberny svolgono un lavoro eccellente, senza una pecca che sia una, Claus e Santiago sostengono il tutto con precisione, personalità e fantasia ritmica (soprattutto quest'ultimo) seconde a nessuno, Deyrez conferma le impressioni avute sull'EP, ovvero si dimostra il cantante perfetto per l'attuale conformazione dei Gorod. Vario, profondo, espressivo, nitido, dotato di uno screaming piuttosto "basso", quasi urlato (i primi riferimenti che mi vengono alla mente sono Andreas Sydow, storico vocalist dei Darkane, e Joe Duplantier, frontman dei Gojira), di un growl profondo ma non gutturale e autore di brevi interventi in spoken e clean vocals, forse sgraziati, grida piuttosto che vocalizzi, ma che risultano estremamente efficaci nello spezzare, pulire i padiglioni auricolari, prepararli a quanto segue.

La tracklist ha una durata, a parer di chi scrive, praticamente perfetta, poco meno di 40 minuti, e riesce nell'intento di alleggerire una proposto musicale tutt'altro che leggera. A Perfect Absolution non stanca mai, nemmeno dopo ripetuti e consecutivi ascolti. Il merito è soprattutto adducibile all'estrema varietà nel taglio dei brani nonché alla dinamica ed al tema portante sempre in divenire all'interno della singola canzone. Spiccano su tutte la melodica Elements And Spirit (Martyr docet), 5000 At The Funeral, con la sua lunga introduzione jazz, il conversare raffinato tra pianoforte e chitarra, e l'andamento scomposto del brano, un prog death molto moderno e legato alla recente tradizione transalpina. In Carved In The Wind spicca l'utilizzo del basso fretless, molto ben sfruttato e articolato intorno alle strutture chitarristiche. Notevole il riff ricorrente di chiara estrazione rock e la sezione centrale riconducibile a certe soluzioni utilizzate nel rock/metal alternativo (Dead Letter Circus, Karnivool).

La produzione è perfetta, secondo la nouvelle vague attuale, lo spettro sonoro è nitido, tagliente quanto basta e capace di mettere in risalto ogni singolo orpello. Il bellissimo artwork infine impacchetta quella che reputo la miglior prova di sempre dei francesi (e considerato il livello delle release precedenti, lascio immaginare a voi), tradizione, personalità (è tutto sempre 100% Gorod), fantasia e lungimiranza. Una band dal talento cristallino, dalla regolare e costante evoluzione. Aspettando il quinto sigillo, ben speranzosi sarà l'ennesimo passo avanti, non ci resta che salutare i Gorod con il consueto "chapeau".

"Que' prudenti che s'adombrano delle virtù come de' vizi, predicano sempre che la perfezione sta nel mezzo; e il mezzo lo fissan giusto in quel punto dov'essi sono arrivati, e ci stanno comodi." (Alessandro Manzoni)



VOTO RECENSORE
88
VOTO LETTORI
75.86 su 44 voti [ VOTA]
Macca
Martedì 5 Luglio 2016, 11.46.32
50
Disco pazzesco, dopo mesi e mesi non perde neanche un grammo di smalto nè freschezza. Uno dei dischi death più belli degli ultimi anni secondo me, lo sto letteralmente disintegrando. Migliore anche del (pur buono) successore, questo è una perla incredibile nel suo genere. Voto 92
Macca
Sabato 11 Aprile 2015, 17.49.34
49
Bellissimo album, se non lo trovo domani alla fiera del disco di Verona lo ordino su internet lunedì. Bella recensione e voto giusto.
Steelminded
Domenica 2 Marzo 2014, 11.23.22
48
Mi erano piaciuti molto live, poi però devo dire che alla prova dell'ascolto dei dischi per intero mi hanno un po' deluso. Gli ho preferito di gran lunga gli Spawn of Possession... Bah magari li riascolto tra un po' di tempo per una seconda chance, visot che sulle prime mi erano piaciuti molto...
tommi
Mercoledì 6 Marzo 2013, 18.57.22
47
e poi raga leggendo qui sotto i paragoni con album che han ricevuto voti vicini al 100....
tommi
Mercoledì 6 Marzo 2013, 18.54.41
46
ciao ho letto la risposta per caso...il mio commento ricordando deriva da un ascolto serale e diciamo veloce al disco dopo averne ascoltato lodi a destra e a manca...per questo ho detto "solo 88" non per gusto personale ripeto ma perchè essendo un album considerato fra i migliori dell anno e leggendo la rece mi aspettavo di più...dopotutto @raven ci sono un sacco di album su metallized che ogni anno ricevono voti vicini al 100...cmq non ho approfondito e forse lo farò ma l album ad impatto mi ha fatto una buona impressione...si sente che cè sostanza...
NagasH
Mercoledì 6 Marzo 2013, 18.43.07
45
perdona*
NagasH
Mercoledì 6 Marzo 2013, 18.42.54
44
@Tommi: Leggo solo ora quindi persona la risposta tardiva. Semplicemente nei pressi del "90" le differenze sono veramente minime, e nel caso in questione ho voluto dare un "margine". Mi spiego meglio. Ho scritto che per me i Gorod hanno fatto un celato e sensibile cambio di genere, passando dal technical al progressive death, e i vari inserti quasi rock di certi riff e fraseggi mi hanno comunque portato a pensare ad un primo passo, a cui ne seguirà un'altro che dovrà fare i conti con il disco in questione.
Raven
Lunedì 14 Gennaio 2013, 21.46.58
43
solo???? 0
tommi
Lunedì 14 Gennaio 2013, 21.43.37
42
@nagash bella rece ma dopo mille elogi hai dato "solo" 88...mi spieghi il perchè?
enry
Giovedì 9 Agosto 2012, 19.30.12
41
Riascoltato dopo un po' di tempo...Questo è veramente un discone, per me sopra anche ai Ne Obliviscaris, senza dubbio disco da top ten 2012.
Simple Man
Sabato 5 Maggio 2012, 12.12.30
40
Devo assolutamente ascoltarlo! Mi sono innamorato dei Gorod con L'EP Trascendence,e penso che questo mi piacerà anche di più!
ROSSMETAL65
Mercoledì 2 Maggio 2012, 22.41.37
39
Assolutamente disco dell'anno fino ad ora!Basta ascoltare "Carved in the wind"per capire che questo gruppo e' veramente grandioso,il MIGLIORE,secondo me in campo prog death.Semplicemente unici.
divusprinceps
Giovedì 12 Aprile 2012, 16.27.37
38
cazzo, questi pestano secco! mi piace !
Steelminded
Domenica 8 Aprile 2012, 21.40.03
37
hello, anch'io li preferisco agli obscura! Impressione peraltro confermata dal vivo, avendoli visti entrambi... Chitarra e basso dei fulmini!
enry
Domenica 8 Aprile 2012, 16.08.35
36
Arrivato, ascoltato, assimilato. Grande disco, per me meglio degli Obscura e neanche di poco...85.
Voragh
Lunedì 19 Marzo 2012, 9.06.53
35
Gran disco! Non ho ancora avuto modo di ascoltarlo per intero purtroppo, ma da quel che ho ascoltato mi sembra spettacolare, tecnicissimo, ma che non si perde in seghe mentali inutili e con un gran gusto nelle melodie. Unico appunto negativo che mi sento di dare: la copertina
therox68
Domenica 18 Marzo 2012, 19.15.26
34
Finora ho ascoltato questo disco solo due volte ma ho l'impressione che si meriti un paio di punti in più.
shinigami89
Domenica 18 Marzo 2012, 16.52.10
33
Anche se solo al primo ascolto sembra veramente un gran bel discone..ma anche Incurso non è da meno!!
Broken Dream
Sabato 17 Marzo 2012, 14.38.42
32
Lavoro notevole, resta da limare qualche piccolo dettaglio, ma siamo sulla buona strada.
Radamanthis
Sabato 17 Marzo 2012, 8.15.59
31
Miiii...questi sono davvero bravi...ma gli Obscura li preferisco...nettamente! Voto 85 comunque!
Free Soul
Venerdì 16 Marzo 2012, 23.31.43
30
Discone....assoluto un ottimo lavoro finalmente un disco di matrice death con gli attributi!
NagasH
Venerdì 16 Marzo 2012, 16.35.37
29
L'impressione è che questo disco sia più progressivo che puramente technical. È questo forse il più grande cambiamento, seppur tra le righe, che i Gorod hanno apportato al proprio sound.
waste of air
Venerdì 16 Marzo 2012, 14.46.37
28
@undercover: quoto in toto.
Undercover
Venerdì 16 Marzo 2012, 14.35.03
27
Concordo con piggod pur non amando il genere. Avendo ascoltato recentemente sia questo che "Incurso" questo vola altissimo, quello cade malissimo, brillantezza contro noia, genialità contro sterilità assoluta, nel complesso questo è da 90 quello da 60 solo perché l'esecuzione e la produzione lo salvano.
Undercover
Venerdì 16 Marzo 2012, 14.35.02
26
Concordo con piggod pur non amando il genere. Avendo ascoltato recentemente sia questo che "Incurso" questo vola altissimo, quello cade malissimo, brillantezza contro noia, genialità contro sterilità assoluta, nel complesso questo è da 90 quello da 60 solo perché l'esecuzione e la produzione lo salvano.
piggod
Venerdì 16 Marzo 2012, 14.28.28
25
I Gorod sfornano un capolavoro e si consacrano. Capolavoro tech-death.
NickyDarrell
Venerdì 16 Marzo 2012, 9.49.51
24
Gia...forse e un insulto per i gay!
xutij
Giovedì 15 Marzo 2012, 23.55.20
23
Ma quella non è una introduzione. E' un capolavoro
NagasH
Giovedì 15 Marzo 2012, 23.51.48
22
Nessuno mi ha ancora linciato per l'introduzione XD
xutij
Giovedì 15 Marzo 2012, 22.47.01
21
Non ho saputo resistere : E' la seconda volta che l'ascolto, Disco diverso dai precedenti e forse il loro migliore. A tratti il ricordo degli Atheist che furono (quelli di Elements, per capirci) appare vivido, sopratutto nel modo di cantare (Growl/parlato/semi pulito/urlato). Disco pieno di Jazz-fusion mixato con il Death di razza. Fantastica la pseudo-funky Varangian Paradise (che per il momento, insieme a 5000 at the Funeral e Carved in the Wind, rappresenta il meglio del disco, anche se in un album del genere è difficile trovare il "meglio"). Discorso particolare per i chitarristi : Partendo dalla solita ( o solida ?) base Techno Death figlia dei vari Death,Atheist,Cynic e compagnia cantante, riescono a far emergere la loro voglia di sperimentare (anche io sento molto alternative Metal/Rock in molte parti) e di avere un loro trendmark unico e inimitabile (cosa non da poco). Come non bastasse tutto ciò,mostrano un gusto melodico nei soli da far paura. Forse questo è il capolavoro dei Gorod e in numeri sarebbe un 90. Un 90 per la voglia di essere personali, un 90 per il non accontentarsi di seguire i paletti imposti dal genere, un 90 sulla fiiducia costruita da una carriera in ascesa o, piu semplicemente un 90 perchè di dischi Death cosi stupendi ne abbiamo veramente bisogno. Ah, naturalmente, dopo il secondo ascolto ne seguirà un terzo e quarto per questa sera, e domani lo compro, costi quel che costi.
Flag Of Hate
Giovedì 15 Marzo 2012, 22.39.01
20
Vi ricordate la discussione sul metal francese? Ecco una eccellente risposta! Sono solo ai primi ascolti, ma credo di poter dire che, per usare un francesismo (LOL), che spacca i culi.
d.r.i.
Giovedì 15 Marzo 2012, 22.21.58
19
@Mr Freddy: mica ti devi scusare diciamo che i 'geni' che abbassano i voti godono con gli insulti, si nutrono dei commenti negativi nei loro confronti quindi li 'pubblicizzi' Facciamoci una birretta e ascoltiamo un bel cd! Viva il metal yeah
MrFreddy
Giovedì 15 Marzo 2012, 22.18.06
18
@d.r.i.: infatti non è mia abitudine comportarmi in questo modo, mi scuso con gli utenti seri che sicuramente non hanno neanche voglia di leggersi simili commenti. Il fatto è che era una giornata così e ho sbroccato un pò dovunque xD
d.r.i.
Giovedì 15 Marzo 2012, 21.57.31
17
A proposito, il disco mi piace!
NickyDarrell
Giovedì 15 Marzo 2012, 21.55.31
16
8273018392 mila volte meglio! Forse anche piu degli Spawn....
d.r.i.
Giovedì 15 Marzo 2012, 21.55.23
15
@Mr Freddy: lascia perdere, non insultare certa gente ma ignorala...così facendo fai il loro gioco. Meno male che la maggior parte delle volte il voto delle recensioni rispetta la mia idea Comunque registrarsi sarebbe un'ottima idea anche se i fancazzisti ci saranno sempre e si iscriveranno con una mail fasulla...ma almeno si dovranno sbattere un pochino di più
davidian
Giovedì 15 Marzo 2012, 21.44.48
14
meglio degli Obscura
xutij
Giovedì 15 Marzo 2012, 20.39.21
13
Lo devo ancora sentire, ma sapevo che i Gorod non deludono
NickyDarrell
Giovedì 15 Marzo 2012, 20.04.54
12
Ps: manca solo il ritorno dei Necrophagist e posso morire felice!
NickyDarrell
Giovedì 15 Marzo 2012, 20.02.14
11
Raga ma che cazzo! Fra questi...gli Spawn....i Cannibal..... Gli Acyl! Ma che cazzo sta succedendo al Death? Sono entrato nella vostra Home e mi e preso un infarto per tutta questa abbondanza! Sto godendo come non mai! In piu ci sono anche i Dysincarnate che mi ricordano tanto i miei adorati Decapitated che fanno sesso con i Dying Fetus! Roba da fare il mutuo per regalarmeli tutti per pasqua! Aspettando gli Hour of Penance e gli Antropofagus............ Mamma che hanno per il Death!!!
il vichingo
Giovedì 15 Marzo 2012, 17.29.09
10
Si si si si sono un bimbominkia 13enne senza un cazzo da fare e voto 30 a tutti i dischi, dato che 0 non si può più votare... IHIHIHI
Ad Astra
Giovedì 15 Marzo 2012, 17.26.02
9
rami, non volevo ascoltarlo, non lo ascolterò dopo la tua recensione, aspetto il tour e acquisto immediato....
waste of air
Giovedì 15 Marzo 2012, 17.25.54
8
Vada per il 30! Automaticamente diventerà 90...
MrFreddy
Giovedì 15 Marzo 2012, 17.23.44
7
Non puoi dargli 20, il minimo è 30 :trollface:
waste of air
Giovedì 15 Marzo 2012, 17.22.15
6
Al prossimo gran disco che mi capita per le mani gli do 20, voglio vedere!
il vichingo
Giovedì 15 Marzo 2012, 17.18.50
5
@ MrFreddy: l'avevo pensato anch'io. Consentire di votare e di commentare solo agli iscritti non è un'idea cattiva...
MrFreddy
Giovedì 15 Marzo 2012, 17.07.29
4
Un sonoro vaffanculo a quella piccola testa di cazzo che mette 30 tutte le sante volte. Ho messo un 99 per equilibrare un pò. COGLIONE. P.S.: ma impedire i commenti ai non registrati no?
A-Lex
Giovedì 15 Marzo 2012, 15.32.46
3
Sembra un grande disco...
MrFreddy
Giovedì 15 Marzo 2012, 15.30.00
2
Il disco è eccezionale, per ora l'album metal dell'anno. Aspetto a dargli una valutazione perchè, spinto dall'entusiasmo iniziale, potrei esagerare. Lo comprerò sicuramente al concerto del 23 Marzo
waste of air
Giovedì 15 Marzo 2012, 15.25.05
1
Io l'ho ascoltato e comprato immediatamente! Discone!
INFORMAZIONI
2012
Listenable
Prog Death
Tracklist
1. Birds of Sulphur
2. Sailing Into the Earth
3. Elements and Spirit
4. The Axe of God
5. 5000 at the Funeral
6. Carved in the Wind
7. Varangian Paradise
8. Tribute of Blood
Line Up
Benoit Claus - Bass
Samuel Santiago - Drums
Mathieu Pascal - Guitars
Nicolas Alberny - Guitars
Julien "Nutz" Deyres - Vocals
 
RECENSIONI
88
85
ARTICOLI
27/03/2012
Live Report
OBSCURA + SPAWN OF POSSESSION + GOROD + EXIVIOUS + 26THOUSANDYEARS
Blogos, Casalecchio di Reno (BO), 25/03/2012
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]