Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
The Number Of The Beast (Single)
Clicca per ingrandire
Run To The Hills (Single)
Clicca per ingrandire
The Beast On The Road
Clicca per ingrandire
Cover della reissue del 1998
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/11/17
ALMANAC
Kingslayer

24/11/17
WILDNESS
Wildness

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
TAAKE
Kong Vinter

24/11/17
DEGIAL
Predator Reign

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

CONCERTI

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

24/11/17
6TH COUNTED MURDER + KALIAGE
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

24/11/17
UFOMAMMUT + GUESTS
EREMO CLUB - MOLFETTA (BA)

24/11/17
INDACO + MOUNTAINS OF THE SUN
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

25/11/17
THE MODERN AGE SLAVERY + DESPITE EXILE + AMBER TOWN
LA TENDA - MODENA

25/11/17
COUNCIL OF RATS + NIDO DI VESPE + MALLOY
CASEIFICIO LA ROSA - POVIGLIO (RE)

25/11/17
PROSPECTIVE + UNDERTHEBED + OBSCURAE DIMENSION
CENTRO GIOVANILE CA' VAINA - IMOLA

Iron Maiden - The Number of the Beast
( 28759 letture )
The Number of the Beast è probabilmente l’album heavy metal in senso stretto in assoluto più famoso al di fuori del circuito degli ascoltatori classici del genere. Questo vinile contribuì infatti in maniera determinante a sdoganare il movimento presso l’industria discografica ufficiale, piazzandosi al numero uno delle charts del Regno Unito e dando la stura vera e propria alla N.W.O.B.H.M. e ad una valanga di prodotti di genere che invasero letteralmente il mercato. Con questo lavoro, inoltre, gli Iron Maiden si posero con decisione alla testa del movimento ed in sostanza non lasciarono più questa posizione almeno fino al declino post Seventh Son of a Seventh Son. L’apporto di Adrian Smith è qui più personale e maturo rispetto al precedente, dove aveva lavorato su materiale in gran parte già pronto e l’amalgama con Dave Murray è decisamente notevole, specialmente negli scambi durante gli assoli. Decisiva per le sorti del gruppo anche l’entrata in formazione di Air Raid Siren, meglio noto come Bruce Dickinson, che diventerà uno dei cantanti più amati e conosciuti dell’intero settore e non solo. Il songwriting più studiato, anche se meno fresco rispetto a quello di Killers e per la maggior parte firmato come sempre da Steve Harris, è ai massimi livelli, portando le composizioni su tonalità vocali che il buon Di’Anno non avrebbe potuto sostenere e spostando il focus su livelli molto più raffinati. Notevoli anche le esecuzioni dietro le pelli del compianto Clive Burr, le ultime prima del suo allontanamento e rimarchevole la produzione di Martin Birch, il quale diede alla band un suono più corposo e più in linea con il nuovo corso.

Il lavoro è introdotto da Invaders, sostanzialmente la continuazione di Invasion, pezzo già presente su The Soundhouse Tapes. Canzone d’assalto opportunamente posta in apertura, che mette già in evidenza la voce di Bruce, il cui testo tratta dell’invasione vichinga dell’Inghilterra. Segue Children of the Damned, ispirata all’omonimo film del 1963 che trattava la storia di sei bambini con poteri sovrannaturali e la cui armonia è nota a chiunque ascolti questa musica da più di un’ora. Da qui in poi è tutto un susseguirsi di hit, tutte dense di soluzioni armoniche d’alto livello, incroci solistici di gran gusto ed incisivi, legati e sostenuti dal basso sferragliante di Steve Harris, sempre occupato a legare tutti i passaggi delle canzoni col suo tipico stile. The Prisoner, ispirata ad una serie degli anni 60 con Patrick Mc Goohan (un agente segreto vuole ritirarsi, ma viene rapito e trasportato al “Village”, dove diventa un numero, il 6, che decide di ribellarsi) cui si riferisce l’intro recitata. 22 Acacia Avenue, continuazione della storia di Charlotte The Harlot è particolare in quanto poco accostabile alla produzione standard della Vergine di Ferro, ma costituisce un episodio comunque molto riuscito che conferisce una certa varietà al platter. Poi la celeberrima The Number of the Beast, secondo singolo estratto (n° 18 in classifica), è un curioso mix d’ispirazioni tra il film Omen 2 del 1978 ed un sogno di Steve. Intro recitata da Barry Clayton e pezzo che si candida a manifesto unico degli anni 80. Indimenticabile, anche per la sua ingenuità, il video di accompagnamento. Criticata al momento dell’uscita perché tacciata di commercialità (?) Run to the Hills, primo singolo (n° 35) dedicato alle guerre dei pellerossa viste dai due punti di vista, le cui terzine di basso vogliono appunto simulare una cavalcata e diventeranno un marchio di fabbrica della Vergine. Gangland è un brano di ispirazione vagamente jazzy firmato dalla ditta Burr/Smith e generalmente un po’ sottovalutato, ma rimarchevole è almeno la linea vocale di Bruce. Tanto rimarchevole da essere difficilmente replicabile in sede live. La chiusura è per la canzone più bella: Hallowed Be Thy Name. Grandi atmosfere, grandi accelerazioni, grandi soli, bel testo, grande partecipazione emotiva, la summa di tutto quello che una canzone metal deve essere.

Come avrete notato, l’analisi non si addentra nella descrizione dei singoli brani dal punto di vista strettamente musicale, dato che questi sono ultra-contestualizzati da decenni, ma fornisce invece qualche nota storica forse meno conosciuta dai più. Detto questo, è pacifico che l’intero lavoro rappresenta un punto di svolta notevole nella storia dell’heavy, se contestualizzato rispetto allo stato dell’arte del metal dell’anno di grazia 1982. Le nuove composizioni del gruppo potevano adesso essere espanse in base alle possibilità vocali di Bruce Dickinson, veicolate in prima battuta da un singolo come Run to the Hills, effettivamente più easy rispetto alla produzione precedente, più irruente e meno elaborata, ma comunque immensamente meno commerciale di quello che si poteva normalmente sentire all’epoca sui mezzi di comunicazione di massa in Inghilterra ed oltre. Questo portò il nome dei Maiden e quindi dell’heavy sulla bocca di tutti, portando la gente a contatto con elaborate canzoni come Children of the Damned e soprattutto Hallowed Be Thy Name, veri test attitudinali per stabilire chi davvero era portato per sua natura verso l’heavy metal. Della voce di Bruce e del basso di Harris abbiamo già detto, ma va aggiunto che è qui che il chitarrismo della coppia Smith/Murray comincia realmente ad annunciare gli sviluppi futuri, mentre ancora una parola va spesa per l’ultima, potente prova di Clive Burr, la cui storia si concluderà amaramente anni dopo. The Number of the Beast stabilì semplicemente un nuovo canone, un nuovo punto di riferimento che stimolò un intero movimento ad evolversi verso forme più mature, talvolta anche per distaccarsi dallo stile della band e trovare forme espressive proprie, risultando in tal modo assolutamente imprescindibile sia per la storia del gruppo che, cosa più importante, per l’heavy metal tutto. Non sono molti i dischi a poter vantare simili pregi.



VOTO RECENSORE
95
VOTO LETTORI
88.09 su 440 voti [ VOTA]
Silvia
Venerdì 10 Novembre 2017, 17.16.13
394
@Mulo sai forse anche x me Phantom è il pezzo più bello che abbiano scritto?
Silvia
Venerdì 10 Novembre 2017, 17.14.48
393
@rik, hahaha no non mi arrabbio, scherzi? Questo album piace tantissimo anche a me e qua Bruce è fantastico! Anche Paul rimase a bocca aperta x la performance vocale (come ho scritto al #388). Il fatto che io preferisca Paul non mi impedisce di amare anche Bruce e credo che questo album abbia definito i canoni dell'heavy metal "classico". Concordo col tuo post e con Lady Killer qui sotto. Il Beast over Hammersmith assieme al bootleg al Palladium a NY nel 1982 sono le più belle esibizioni live di Bruce x me.
Mulo
Venerdì 10 Novembre 2017, 17.02.13
392
Avevo anche la maglietta raffigurante la copertina di questo disco che insieme al primo resta il mio disco preferito degli Iron...Anzi forse il primo lo batte xchè ha Phantom of the opera (qua c'è halloweed.... ma io preferisco phantoms) che x me è il miglior pezzo scritto dai Maiden.
rik bay area thrash
Venerdì 10 Novembre 2017, 16.54.34
391
AD 1982. Non sembra ma sono passati decenni. Album epocale, storico. Se già i maiden avevano accumulato molti tour e quindi avevano acquisito già una certa notorietà nel circuito dei metallari, questo album li catapulta al 'grande' pubblico. Complice un signor singer (dickinson), ehm @Silvia non arrabbiarti, lo so per Te di anno è il must, ma oggettivamente qui bruce fornisce una prestazione vocale superlativa . Certo tutto il gruppo realizza un grande lavoro a fronte di song che sono entrate nella storia dell' heavy metal. Parlavo del grande pubblico; il riferimento è al video di run to the hills che veniva trasmesso da una emittente televisiva a ripetizione contribuendo ulteriormente a far conoscere il gruppo e il disco. Adesso a mente fredda magari possiamo trovare delle song 'magari' un po 'deboli' .... ma non necessariamente inficiano il valore dell' album. Anche la cover dell' album fa parte ormai dell' immaginario collettivo come simbolo ( o quasi) dell' heavy metal. (Imho).
Lady Killer
Venerdì 10 Novembre 2017, 16.36.07
390
It's 22, Acacia Avenue....ascoltatevi e gurdate il live: The beast over Hammersmith. Oh man!!!!
Silvia
Sabato 4 Novembre 2017, 23.06.55
389
Inoltre è vero quanto dice @terzo menati al #375, quando si ascoltano questi album bisogna sempre tener presente che uscirono più di 30 anni fa... Infine, superba interpretazione di Bruce che secondo me in studio è l’emblema della potenza e splendida l’intesa delle chitarre.
Silvia
Sabato 4 Novembre 2017, 22.50.41
388
L’album che mi ha fatto conoscere i Maiden e appassionare al gruppo e definitivamente al metal, sentito x la prima volta qualche anno dopo l’uscita nell’ora metal di una radio locale (praticamente un ragazzo che portava i suoi dischi e li passava in radio, hahaha!). Da lì colpo di fulmine che resiste ancora perchè solo sentire l’inizio del cantato della title track è...come dire... aria di casa!!! Quindi x me album senza voto x ragioni affettive anche se preferisco i due precedenti e oggi ho ridimensionato un paio di pezzi. Comunque prova superlativa dei musicisti e, come disse Paul Di’Anno, da restare a bocca aperta!
Diego
Sabato 22 Luglio 2017, 12.43.01
387
@Lemmy a parte Invaders e Gangland le hanno suonate tutte live con tre chitarre
Philosopher3185
Sabato 22 Luglio 2017, 12.38.39
386
Come ho gia' scritto,pur essendo un grande album e imprezziosito dalla prestazione superlativa di Dickinson,l'album per l'epoca sara' stato emblematico e importantissimo ma personalmente l'ho un po' ridimensionato,alcuni brani come invaders,the prisoner,gangland,total eclipse,hanno perso mordente rispetto ad anni fa(opinione mia),poi il resto dei brani non si discute;autentici capolavori ma nel complesso l'album è un passo indietro rispetto ai primi due,e secondo me è con Powerslave e somewhere in time che i Maiden torneranno a sfornare album belli dall'inizio alla fine privi di filler o quasi.
AAVE SATAN
Sabato 25 Marzo 2017, 19.17.41
385
rimosso
Lemmy
Giovedì 23 Marzo 2017, 19.48.39
384
Album stupendo, fa sempre buon sangue riascoltarlo, piacerebbe per curiosità sentirlo riproposto tutto con tre chitarre per vedere che effetto che fa.100.
AAMEN
Giovedì 23 Marzo 2017, 18.40.46
383
Musica satanica, PENTITEVI
Christian Death Rivinusa
Domenica 5 Febbraio 2017, 23.51.21
382
Album perfetto… ..adrian smith e dickinson sembrano degli alieni… ottime anche le le prestazioni dei restanti membri del gruppo. Non sarebbe una cattiva idea se lo riproponessero tutto per intero con questa nuova formazione… .
Christian Death Rivinusa
Domenica 5 Febbraio 2017, 23.51.20
381
Album perfetto… ..adrian smith e dickinson sembrano degli alieni… ottime anche le le prestazioni dei restanti membri del gruppo. Non sarebbe una cattiva idea se lo riproponessero tutto per intero con questa nuova formazione… .
Mulo
Domenica 5 Febbraio 2017, 20.52.26
380
Questo e il primo 100/100,hanno segnato indelebilmente l'heavy metal. Leggendari!
klostridiumtetani
Domenica 5 Febbraio 2017, 20.36.46
379
No @Thrash Metal, in questo "web-space" il 100 è un voto "deputato" ai soli redattori/recensori/e//o affiliati del suddetto spazio. A noi comuni mortali è con"cesso" al massimo un 99. "Loro" la sanno più lunga di noi .... ;(
Thrash metal
Domenica 5 Febbraio 2017, 18.52.04
378
Voto 100.
vincent
Giovedì 12 Gennaio 2017, 19.31.47
377
capolavoro.
il Marchese Del Grillo
Giovedì 17 Novembre 2016, 20.35.28
376
L'opinione di Terzo Menati è condivisibile e sacrosanta.
terzo menati
Giovedì 17 Novembre 2016, 19.17.51
375
Deboluccia perché non l'hai sentita a dodici anni quando è uscita magari assieme al video. Era all'epoca come sentire i cannibal corpse alle orecchie e agli occhi di un ragazzetto. Quel pezzo é stato l'ariete che ha spalancato il portone. Mitica, ovvio che decontestualizzata e magari ascoltata postuma a stomaco pieno viene superata da tanti classici, ma guai a sminuirla
Burning Eye
Giovedì 17 Novembre 2016, 18.37.36
374
Run To the Hills non mi ha mai detto molto, l'ho sempre trovata deboluccia. Il disco però è una meraviglia. Bruce era all'apice qui e concerto dopo concerto ha perso qualcosa fino alle deludenti prestazioni del Maiden England e (almeno in parte) del celebrato Live After Death, dove il suo timbro era già irrimediabilmente cambiato e molto più nasale e sforzato. Parere mio personalissimo eh, poi c'è sicuramente chi la pensa in maniera diversa.
terzo menati
Giovedì 17 Novembre 2016, 17.27.43
373
Come dan peterson...per me numero 1
Lemmy
Giovedì 17 Novembre 2016, 17.04.56
372
Per me invece la voce di Bruce era perfetta , il suo cantato è in funzione della ritmica dell'album e lo fa in modo egregio, ogni album fa storia a se, l'ugola di Bruce sulle famose gallopping guitars, inventate dai Maiden èproprio qui vanno a pennello, album stupendo , non riesco a trovarci nessuna pecca. Per me è 99.Grandi Maiden.
Sha
Giovedì 17 Novembre 2016, 16.53.58
371
Ciao Marchese! Con Bruce "acerbo" intendo non tanto per la potenza vocale (che è superlativa) quanto per l'espressività, che crescerà in questo senso di nei dischi successivi!
Il Marchese Del Grillo
Giovedì 17 Novembre 2016, 13.04.35
370
Effettivamente con Clive era un tantino diverso.
Il Marchese Del Grillo
Giovedì 17 Novembre 2016, 13.01.59
369
Ps2....volevo dire Beast over hammersmith. Ho confuso con un altro live di molti anni dopo.
Mulo
Giovedì 17 Novembre 2016, 13.01.55
368
A me Run to the hill fatta con Clive Burr alla batteria da una carica pazzesca,con quel riff "galoppante "..... Quando arriva il ritornello non riesco a non urlarlo a squarciagola ah ah! La magia della musica!!!
Il Marchese Del Grillo
Giovedì 17 Novembre 2016, 12.58.32
367
Ps...Bruce acerbo non mi pare. Secondo me era al top. In Beast on the road fa davvero paura. Un lieve calo credo che lo abbia accusato già dal tour successivo. Un saluto!
Il Marchese Del Grillo
Giovedì 17 Novembre 2016, 12.53.52
366
Sha sono abbastanza d'accordo con te. The Prisoner non mi ha mai entusiasmato, Run to the hills all'epoca mi piaceva parecchio ma con l'andare degli anni mi ha sempre più dato la sensazione che dici tu. Comunque nel complesso è il capolavoro che tutti riconoscono. E l'ingresso di Bruce da una marcia in più.
Sha
Lunedì 14 Novembre 2016, 21.38.04
365
Certo è un bel disco, ma mi è sempre parso un po' sopravvalutato, per lo più per i due singoli che a mio avviso sono due tra le canzoni più deludenti dei Maiden (e vi assicuro che io adoro i Maiden), soprattutto il ritornello stucchevole di Run to the Hills. Poi ci sono anche dei pezzi molto belli, Halloweed, The Prisoner e soprattutto Children of the Damned. Bruce è ancora un po' acerbo. Per me i veri capolavori dei Maiden sono il primo e Seventh Son. Però tutto sommato anche The Number of the Beast è un bell'album coi controcazzi, un 8 su 10 se lo merita tutto. E poi tutto sommato questa è solo la mia umilissima opinione.
mk91
Martedì 25 Ottobre 2016, 22.30.38
364
Grande Album - Entrato nella Mia Lista personale dei migliori Album Metall assieme a m16 sodom g reat Cold distance katatonia enemy kreator Metropolis p2 d Theater ecc
LexLutor
Giovedì 6 Ottobre 2016, 23.52.06
363
Il riff demoniaco di invaders non a caso apre il capitolo n.3 della saga maideniana. E quella voce spaccapietre che presagisce la svolta epocale. Per me fu la svolta di un orgoglio musicale sconosciuto. Come un appartenenza nuova e antichissima. Irruppe in me la forza dell'heavy metal. The prisoner. 22acacia avenue...e l'intro della title track. Solo gangland non fece breccia nel cuore mio. Ma in fondo avevo solo 13 anni. Tuttavia ancora oggi non mi dice granché!! ahahah Hallowed be thy name, splendida, profonda (e un pò amara) sempre, ancora tuona dentro il mio petto. Il valore qui non può trovare un suo numero. Metto 100 solo per reverenza e spirito di (rinnovata e ritrovata) appartenenza.
Sallie
Giovedì 22 Settembre 2016, 23.45.15
362
Ricordo la cassetta copiata di mio fratello prima di comprare il vinile, che dire, un disco spettacolare che sta quasi alla pari col mitico settimo!
Il Marchese Del Grillo
Domenica 11 Settembre 2016, 18.02.30
361
A me Invaders piace parecchio. L' unico pezzo che non amo è The Prisoner. Splendido album, per me alla pari con i due con DiAnno. La marcia in piu è l'ingresso del tornado Dickinson.
Staffan
Martedì 23 Agosto 2016, 11.36.05
360
L'unico pezzo che non mi è mai piaciuto è l'opener Invaders, a causa del pessimo ritornello. Il resto è perfetto. Album epocale. Il mio preferito degli Irons insieme a Killers.
Mulo
Venerdì 10 Giugno 2016, 18.57.49
359
Concordo,il migliore con il primo. Veramente tosto x l'epoca
hermann 60
Venerdì 10 Giugno 2016, 18.55.44
358
Ci avesse cantato sopra Di Anno sarebbe il mio preferito dei Maiden, pezzi memorabili senza un minimo di flessione dal primo all'ultimo pezzo
Mulo
Sabato 28 Maggio 2016, 19.53.03
357
A parte che bisogna vedere se quel fatto è avvenuto o meno... C'è gente che compra dischi di assassini x cui...
Vultumna
Sabato 28 Maggio 2016, 18.52.51
356
Sembra una domanda stile Salvini...
Feffa la cagna
Sabato 28 Maggio 2016, 18.47.59
355
Disse Pino Scotto: "e voi che comprate i dischi di questo gruppo, Bruce Dickinson si è pulito il culo con la bandiera italiana"... solo io penso che abbia fatto bene?
Mulo
Venerdì 29 Aprile 2016, 22.11.38
354
Anche su Piece of mind canta che è uno spettacolo,peccato x il drumming di Mcbrain che rovina tutto ah ah!
Psychosys
Venerdì 29 Aprile 2016, 21.55.32
353
Oggettivamente è da 100, senza dubbio, è anche l'unico disco in cui la prestazione di Dickinson mi ha veramente colpito.
mario
Venerdì 29 Aprile 2016, 21.19.56
352
Concordo con tutti voi, e poi veramente non so immaginarmi un futuro senza Maiden e Judas, al di la delle critiche attuali, è innegabile che lasceranno un vuoto enorme, e questo disco ne è la testimonianza.È perfetto.
Mulo
Venerdì 29 Aprile 2016, 21.10.49
351
Clive Burr che tiro che ha qua! Signori,questo è il top insieme al primo. A me piaciono tantissimo tutti i pezzi... Una canzone potente e veloce come Gangland non l'hanno più fatta. 100/100
rik bay area thrash
Venerdì 29 Aprile 2016, 20.40.08
350
@DP e @ Metal Shock : quoto entrambi i vostri post 348 e 349 . Voto per the number of the beast ? S.V. = questa è storia ! (imho ).
Metal Shockw
Venerdì 29 Aprile 2016, 20.20.31
349
Perche` l`85 a Killers ci sta???? Opinioni...
DP
Venerdì 29 Aprile 2016, 19.49.00
348
con tutto il rispetto.....ma se a "Seventh Son Of A Seventh Son" che viene descritto come " disco epocale " viene assegnato un voto come 99 a " The Number " quanto bisognerebbe assegnarli ? Questo e solo questo e' il vero disco epocale dei Maiden....pietra miliare dell hard rock e capolavoro assoluto della band inglese che si colloca a pari livello di riconosciuti giganti quali " Led Zepp IV " e " Machine Head " tanto per fare due classici esempi.... Dopo la breve ma intensa era di Paul Di Anno l ' esordio di Bruce Dickinson e' devastante e talmente influente che cambia radicalmente le sorti del gruppo lanciandolo verso il successo mondiale.....la maestosa performance vocale abbinata alla possente e collaudata macchina da guerra del resto del gruppo ( sugli scudi il sempre rimpianto Clive Burr ) e il magistrale livello compositivo sono fattori unici che rendo ogni brano del disco una hit.....Signori vi piace il rock ? Bene , se ancora non lo avete comprate subito il disco e sparatelo nel lettore , alzate il volume e........
Angelo
Mercoledì 3 Febbraio 2016, 0.06.28
347
hai ragione Painkiller. con tutto il rispetto per la storia che rappresentano certi brani, ma perchè in sede live non ci fanno riascoltare To Tame a Land, Cought Somewhere in Time o Purgatory? Le scalette live sono parecchio prevedibili ormai, eppure i capolavori dimenticati non si contano.
Painkiller
Martedì 2 Febbraio 2016, 23.42.29
346
@tino ebe: il problema è che dagli album, vecchi o recenti, tirano fuori e suonano sempre gli stessi pezzi!!!
K1LleRxINstincT
Martedì 2 Febbraio 2016, 23.35.01
345
"Harris che fa? lecca i culetti dei ragazzini d'oggi che conoscono solo gli album post 2000? Con la scaletta odierna non andrei a vederli nemmeno per sogno, nemmeno se Klostry dovesse pagarmi il biglietto." Arrraya, fatti curare, una persona sgradevole e offensiva come te non l'ho mai trovata in nessun sito.
patrik
Martedì 2 Febbraio 2016, 21.57.48
344
burr è compreso nella formazione per tutto il tour di the number of the beast, da la in poi solo mc brian
klostridiumtetani
Giovedì 28 Gennaio 2016, 19.17.32
343
@Angelo, non c'è bisogno di far pace perché (per quanto mi riguarda) non c'è mai stata guerra . Comunque adesso vado a vedere cosa dici su Piece of Mind!
Angelo
Giovedì 28 Gennaio 2016, 19.06.39
342
klostridiumtetani ....pace fatta? siamo maideniani di vecchia guardia insomma! dopo vado a commentare Piece of Mind così ti faccio incazzare di nuovo. e scherzo!!!!!!!!!!
tino ebe
Giovedì 28 Gennaio 2016, 14.14.57
341
Ho dato un’occhiata alle scalette del nuovo tour ed in effetti c’è di che preoccuparsi ma non penso siano attendibili più di quel tanto. L’accusa poi di leccaculaggine ai ragazzini è ingiusta e smentita dai fatti, primo perché il pubblico dei maiden è composta in maggior parte da vecchia guardia, due anni fa c’ero a bologna e l’ho verificato di persona, mentre l’ultimo concerti che ho visto era con blaze quindi ne è passata di acqua sotto i ponti. Secondo perché i concerti dei maiden seguono dei cicli ben precisi dove ci sono tour celebrativi del vecchio materiale come quello del live after death o quello del materiale dei primi dischi o quello di due anni fa che celebrava il concerto del 1988. Dopo un album invece fanno un tour dove suonano molti pezzi del nuovo disco, diversi classici e qualche pezzo degli album recenti. Penso che per questo tour alla fine, specialmente in europa, ricalcheranno il tour di the final frontier immortalato in en vivo, quindi sarà comunque un bello spettacolo.
klostridiumtetani
Giovedì 28 Gennaio 2016, 13.35.25
340
Ahahahah! Noto che il mio commento #321, è stato mal interpretato e completamente travisato, e di questo chiedo venia, ma era un modo ironico ,per dire che sono quelli come me, che ritengono Run... e The Number... delle canzoni simbolo del metal '80 ad essere dei cog...ni e delle teste di ca..o. Non era certo rivolto ad @Angelo, che ha solo detto la sua. Pensavo che si cogliesse il senso, ma evidentemente mi sono sbagliato. Detto questo se vogliamo parlare di "fondamentalisti" e "talebani" del web, meglio rivolgersi altrove...
mario
Mercoledì 27 Gennaio 2016, 22.31.41
339
Qualsiasi cosa facciano sara' sempre meglio di quelle voci di merda dei Rammstein e dei Megadeth.
Iron Maiden
Mercoledì 27 Gennaio 2016, 22.28.42
338
Per me Number of the Beast resta superiore a Powerslave. I 3 "filler" di Powerslave non possono competere con Invaders, Gangland, e The Prisoner che sono (a parere mio) i pezzi debolucci di sto disco. 98
Galilee
Mercoledì 27 Gennaio 2016, 22.12.39
337
Quoto Arraya in pieno.
Sambalzalzal
Mercoledì 27 Gennaio 2016, 22.09.38
336
Con tutte le b side e pezzi "filler" come dicono tanti che hanno potrebbero farci 3 tour, magari!
Arrraya
Mercoledì 27 Gennaio 2016, 21.11.08
335
Ohh, ma avete letto la prossima scaletta live della band? da spararsi a pallettoni sui coglioni. Sinceramente capisco Angelo@ non tanto per il pezzo in se che è storia, intoccabile, ma forse per il fatto che è uno dei pezzi più longevi nei live della band, e forse per quello ha rotto un pò le palle, visto che la band potrebbe attingere da brani che hanno inspiegabilmente accantonato da lustri e lustri. Per rispondere a Galilee@ magari li facessero ancora quei pezzi, anche se capisco che vuoi dire, ma in mezzo a tanta prelibatezza forse sono i pezzi di minor popolarità dell'album, ma sinceramente sotterrano qualsiasi cosa uscita da vent'anni a questa parte. Gangland credo che poi non sarebbe nemmeno possibile suonarla allo stesso modo di Burr. Quelli erano pezzi per lui e non per Nicko, che a parte il solito tempo stantio non sa fare. e 22 Acacia Av. che fine ha fatto? Strange World? Remember Tomorrow? Running Free cazzo, uno dei brani simbolo della NWOBHM. Harris che fa? lecca i culetti dei ragazzini d'oggi che conoscono solo gli album post 2000? Con la scaletta odierna non andrei a vederli nemmeno per sogno, nemmeno se Klostry dovesse pagarmi il biglietto.
simo
Mercoledì 27 Gennaio 2016, 16.26.15
334
Klostridium é un fondamentalista e terrorista maideniano, io chiedo l'allontanamento dall'Italia e chiusura immediata delle frontiere
Painkiller
Mercoledì 27 Gennaio 2016, 15.26.33
333
Poi si entra nel campo dei gusti, io ad esempio adoro GANGLAND che a Galilee non piace molto. Però the number of the beast (la canzone) la considero un capolavoro assoluto, unica.
Painkiller
Mercoledì 27 Gennaio 2016, 15.22.51
332
Credo che sia indubbio che ciò che viene considerate commercial oggi non lo fosse allora. Semplicemente canzoni vome queste, run to the hills, a quei tempi non potevano essere considerate commerciali. Una canzone scritta oggi con quegli stilemi e ritimiche diventa chiaramente commercial, in quanto dai tempi di run to the hills in poi ne sono state scritte tante sui generis, diventando popolari e per questo commerciali. Dipende sempre dal momento in cui si ascolta per la prima volta una canzone. Ma come dice sempre Raven, il giudizio di dischi storici deve sempre essere fatto considerando epoca e contest musicale nel quale vennero creati, altrimenti si perde immediatamente il valore artistico di un disco. Per gente che come me ha vissuto gli anni '80 è naturale ragionare per come la muscia veniva concepita allora, forse per le giovani leve questo è più difficile.
tino ebe
Mercoledì 27 Gennaio 2016, 15.13.06
331
Talebani in senso positivo, klostr è un integralista maideniano e quindi ha esagerato, ma ammetti che forse avresti dovuto scrivere “per me” e non l’hai fatto. Se uno dice “per me” si mette le mutande d’acciaio ed è al riparo da qualsiasi attacco di mobbing metallico.
Angelo
Mercoledì 27 Gennaio 2016, 15.05.53
330
Appunto....talebani.
tino ebe
Mercoledì 27 Gennaio 2016, 14.38.02
329
Ti dico solo questa angelo, non so la tua età, ma io ho scoperto il metal con run to the hills, quando è uscito il disco ed ero poco più di un bimbetto, beh ti posso assicurare che per quei tempi sentire un pezzo così e vedere un video con 5 ceffi tirati così, era come vedere ora un video dei cannibal corpse, idem qualche anno dopo per il video clip di feewheel burning. Quindi parlare di commerciale è secondo me una sciocchezza. Idem definire sopravvalutata la title track che è praticamente uno dei pezzi più autocelebrativi del heavy metal. Se avessi scritto “per me” nessuno avrebbe detto niente (non penso), ma se fai un’affermazione perentoria su questo album di questa band, allora è come se vai in moschea e dici che il corano non è perfetto…magari qualche talebano ti taglia la gola.
Angelo
Mercoledì 27 Gennaio 2016, 14.26.21
328
Giusto Raven. Io non volevo dire che quelli sono brutti pezzi. Dico solo che per me gli altri brani dell'album sono piu' belli, ma questo è sufficiente per certa gente a vomitare insulti per dare sfogo alla prepotenza.e per me finisce qui.Grazie.
galilee
Mercoledì 27 Gennaio 2016, 14.22.49
327
Ognuno ha i propri gusti. Personalmente considero invaders e Gangland due brutte canzoni. Poi non so se sono riempitivi. Il resto però è talmente fico.
Raven
Mercoledì 27 Gennaio 2016, 14.09.06
326
Ripeto: boniiii. Restiamo su toni civili, ognuno esprimendo la propria posizine con rispetto, grazie.
Angelo
Mercoledì 27 Gennaio 2016, 14.05.43
325
Complimenti a chi insulta qualcuno perché esprime i propri gusti.gente di merda.
Mulo
Martedì 26 Gennaio 2016, 21.36.35
324
Concordo con renzo mattei, grande grandissimo disco! Il mio preferito insieme al primo. Run to the hills da una carica...
terzo menati
Martedì 26 Gennaio 2016, 21.33.46
323
Questo album non ha punti deboli. Ci possono essere pezzi che a qualcuno non piacciono o piacciono meno ma non ci sono riempitivi.
Raven
Martedì 26 Gennaio 2016, 21.13.07
322
Boniiiii
klostridiumtetani
Martedì 26 Gennaio 2016, 20.26.24
321
OK! Ora apprendo che Run To The Hills è commerciale (?????????) e The Number sopravvalutata (!!!!!!!!!!). Vuol dire che il mondo è pieno di co...oni che non capiscono un ca..o!
Angelo
Martedì 26 Gennaio 2016, 20.15.01
320
Splendido album ma con i suoi punti deboli: run to the hills è un po' troppo commerciale e la title track è sopravvaluta. Il resto è perfezione.
Rob Fleming
Martedì 26 Gennaio 2016, 10.19.17
319
Che dire: il classico dei classici. Quando un disco si poggia su Hallowed be thy name e presenta brani come Run to the hills, Number of..., la stupenda e mai troppo considerata 22, Acacia Avenue e Children of the damned si è certi di essere di fronte al mito 90
LMA
Lunedì 11 Gennaio 2016, 19.02.13
318
Per me il miglior lavoro dei Maiden e l'ultima canzone su tutte, meravigliosa. 90...e ci sta anche un po' stretto forse.
Psychosys
Mercoledì 16 Dicembre 2015, 20.34.51
317
@Galilee, se la mettiamo sul piano dei gusti allora hai ragione, ma su un piano il più oggettivo possibile, non mi sento di dire che questo disco possa essere tranquillamente battuto da altri
Galilee
Giovedì 3 Dicembre 2015, 17.30.55
316
X Psychosys....Detto da uno che adora Virtual XI e si mette discutere tenacemente il valore di dischi quali Powerslave e Painkiller, per dirne due a caso se non ricordo male, mi permetto di dire che la parola risibile riferita ad un'opinione altrui è anch'essa alquanto risibile...
Psychosys
Giovedì 3 Dicembre 2015, 16.19.14
315
Dire che Powerslave e Seventh Son battono tranquillamente The Number Of The Beast mi sembra un'affermazione quanto meno risibile ed azzardata. 22 Acacia Avenue, Children Of The Damned, The Prisoner, Run To The Hills e la Title-Track, non li trovo equiparabili ai migliori pezzi ne di Seventh Son (che resta comunque un grande disco), ne tanto meno di Powerslave.
Gilli97
Giovedì 3 Dicembre 2015, 15.59.04
314
Album sicuramente fondamentale per la storia degli Iron Maiden, ma non il migliore. Powerslave e Seventh Son Of A Seventh Son tranquillamente battono The Number Of The Beast, che comunque rimane storico
ObscureSolstice
Domenica 11 Ottobre 2015, 16.51.50
313
"Woe to you, oh earth and sea, for the devil sends the beast with wrath, because he knows the time is short... Let him who hath understanding reckon the number of the beast for it is a human number...its number is six hundred and sixty six."
VecchioThrasher
Lunedì 7 Settembre 2015, 10.36.52
312
Su questo album rispetto ad Iron maiden e Killers che erano molto più punk che heavy metal qui con Dickinson sono entrati nel mondo del Heavy metal! Il mio album preferito e forse uno dei migliori!
metallo
Martedì 24 Marzo 2015, 21.51.31
311
Secondo me da quando sono nati come gruppo hanno stabilito canoni e punti di riferimento per una miriade di altre band, sia per il modomdi cantare, sia per lo stare sul palco , in modo mobile e ggressivo, espressivo dannatamente convincente, poi per le ritmiche chitarristicamente perfette, in particolare per la tecnica del legato, e per sonorita' anche vicine piu' al blues / hard rock, ma allo stesso tempo accelerate, dinamiche e potenti grazie all'interazione con un magnifico basso e batteristi stupendi, hanno messo le premesse per influenzare il sound futuro sia delle galoppate del power metal e sua nei momenti piu' riflessivi del progressive metal, insomma l' importanza dei Maiden nel metal e' grandissima, su questo non ci piove, e questo disco non fa eccezione ovviamente, uno dei loro album migliori.
Psychosys
Martedì 24 Marzo 2015, 21.30.30
310
@Syrynx, secondo me questo disco ha stabilito i canoni di un nuovo Heavy Metal. E' sempre vero che Killers è molto The Number Of The Beast - Oriented e avrebbe potuto benissimo ricoprire questo ruolo, però non lo ha fatto per motivi sconosciuti. E' per questo che il terzo della band è diventato un caposaldo del genere. Poi i gusti son gusti
Syrynx
Martedì 24 Marzo 2015, 2.14.02
309
Buon album ma per me troppo sovrastimato ..consegnato alla storia per l'mpatto che ha avuto la title track (che poi a me non ha mai fatto impazzire..stessa cosa per Run to the Hills ) e per la bella traccia conclusiva (che però ne ho fin sui capelli per quante volte la sentii)..Children , The Prisoner e 22 Acacia Avenue ottimi pezzi e il resto poca roba..i loro capolavori sono Killers , Piece of mind e SSOASS !!
Nattramn
Lunedì 23 Febbraio 2015, 7.09.57
308
Una domanda redazione: perché non fate entrare psychosys tra i recensori?
Psychosys
Lunedì 23 Febbraio 2015, 0.45.08
307
Come per molti, anche per me questo è stato il primo disco Heavy Metal. Praticamente una sfliza di capolavori e classici del Metal. Invaders è proprio una di quelle 3 canzoni che fa eccezione. Una discreta intro, nulla di speciale in confronto al resto. Molto meglio Invasion, registrata anni prima in The Soundhouse Tapes. Children Of The Damnd è una traccia strepitosa, alterna arpeggi, assoli e strofe perfettamente. Un capolavoro, poco considerata sia in sede live che da molti fan. The Prisoner, è una traccia non perfetta, contiene qualche passaggio che non mi convince. Resta comunque un pezzo di alto livello con uno stacco strumentale a centro canzone degno di nota ed un ritornello formidabile. 22 Acacia Avenue è a mio avviso, il miglior pezzo dei Maiden registrato con Dickinson (inferiore solo a 5 pezzi nella mia top ten maideniana). Un riff oscuro, Bruce cantastorie e una sezione strumentale da applausi coronano il proseguo di Charlot The Harlot come canzone immortale. Anche questa poco considerata in sede live e sottovalutatissima dai fan. The Number Of The Beast è una delle canzoni che riescono a rappresentare meglio l'Heavy Metal. Dal controverso testo al ritornello. Grande canzone, semplice ma funzionale. Run To The Hills, devastante in sede live, vanta di un giro di basso fenomenale ed un ritornello veramente efficace oltre che il solito splendido lavoro strumentale. Commerciale o meno non mi interessa, grande pezzo punto e basta. Gangland è una bella canzone, con un Clive Burr grandioso al drumming, però troppo fuorviante rispetto al contesto: secondo me, Di 'Anno l'avrebbe interpretata molto meglio e sarebbe stato più consona in un disco molto più (musicalmente) vasto come Killers. Chiusura in bellezza con Hallowed Be Thy Name, che, con i suoi crescendo e calando ed un testo ben scritto, resta un delle tracce indelebili dell'influenza degli Iron Maiden all'epoca. Per fortuna non hanno inserito quell'obrorio di Total Eclipse nella versione originale. La suddetta canzone era in cantiere da prima della registrazione del disco, però venne inserita nelle varie ristampe. Non mi convince Dickinson che la canta con toni troppo aperti, togliendo quel pizzico di cupezza che ha la canzone stessa, che di base non è male, però andrebbe rifinita. L'arrivo di Bruce è avvenuto in un grande momento compositivo di Harris & Co, quindi è stato più facile per i fans. Straordinario lavoro di Murray e Smith, Harris magistrale come al solito. Ultimo lavoro di Clive alle pelli, che si dimostra uno dei migliori batteristi del genere: versatilità, ispirazione, fase compositiva. Sarà una perdita insanabile, il suo lavoro al drumkit (soprattutto nel secondo disco) è veramente incredibile. Tirando le somme, resta un'ottimo disco, non perfetto, però sempre di alta classe. Non è quello che ha resistito meglio al tempo, si sente che è un po' datato. Voto personale, 90\100: superiore a tutto ciò che è venuto dopo, ma inferiore a quello che è venuto prima. P.s, scusate se sono stato un po' prolisso, ma questo disco è molto importante per me e ci tenevo a parlarne per bene.
MetalMark
Mercoledì 21 Gennaio 2015, 10.49.50
306
Sono molto legato a questo album perchè è il primo materiale "heavy metal" che le mie orecchie hanno assimilato. E' sicuramente una pietra miliare del genere, canzoni come "The number of the beast", "Hallowed be thy name" e "Run to he hills"sono epiche e irripetibili! Oltretutto è il primo disco con Dickisnon alla voce e ho detto tutto: il miglior cantante heavy di sempre (per i miei gusti) non poteva che contribuire con le sue vocalità stellari a rendere speciale un disco che non puo' mancare sugli scaffali di ogni buon metallaro!
giuseppe
Mercoledì 14 Gennaio 2015, 14.18.27
305
Per me è il miglior album dei Maiden 100 e lode!!!
HMF LucaR16
Giovedì 4 Dicembre 2014, 23.27.44
304
'The Number Of The Beast'. Nomen omen, un disco che ogni vero Metallaro con la M maiuscolo dovrebbe avere. Un disco importantissimo anche per me, il primo che abbia mai ascoltato ed il primo che abbia mai posseduto (ricomprato poi 5-6 volte). Ho passato anni ad ascoltare... Tutte le canzoni. Nonostante questo, cercherò di essere poco di parte durante la disamina. Anno 1982, fondamentale per gli Iron Maiden. Harris caccia dalla band Paul Di 'Anno a causa del suo stile di vita 'sesso droga e rock 'n roll', poco adatto per l'immagine pulita della band. Entra in gioco Bruce Dickinson, ex Samson. Le tonalità dei due singer sono molto diverse: una punkeggiante e molto carica di rabbia, l'altro preciso e tecnocamnente superiore. All'arrivo di Air Raid Siren, il disco era già confezionato. ed egli, nonostante le sue abilità come songwriter, non ha fornito alcun apporto significativo al disco. Ciò vuol dire che tutte le tracce erano pronte per essere cantate da Di 'Anno (e lui stesso le canterà con varie cover band in futuro), ma le ha cantate Dickinson. Risultato? Spettacolare ugualmente. Le pari vocali sono fantastiche, allo stesso livello dei precedenti lavori. Ottime (ma inferiori) le parti strumentali ed alchemia di alto livello nella band. Il tutto diventa un miscuglio assurdo, un capolavoro dietro l'altro. Purtroppo, Invaders e Gangland sono pezzi inferiori, ma il resto è... Epico. Un discone, che esce una volta ogni mille anni. Uno dei momenti migliori della band, poteva entrare nel mio olimpo personale se Di 'Anno restava, ma è li vicino. I primi tre dischi dei Maiden sono intoccabili, non si possono che amare. Invaders: 7,5 Children of Damned: 10 The Prisoner: 9,5 22 Acacia Avenue: 10 The Number Of The Beast= 10 Run To The Hills= 10 Gangland= 7 Hallowed Be Thy Name= 10 Voto Finale= 99\100
The Sentinel
Martedì 12 Agosto 2014, 10.22.40
303
100 e lode e capolavoro assoluto di sempre. IL disco dei Maiden e uno dei classici dell'heavy metal tutto di sempre, livello di scrittura e tutto assoluta e grandissima produzione, all'avanguardia per il tempo, compatta e potente e allo stesso tempo limpida, ogni strumento il suo spazio perfetto e tutto, roba rara nell'82 soprattutto per gruppi in fondo ancora ai primissimi dischi senza probabilmente il budget di gente come Sabbath o Priest. Basta dire che 7 pezzi su 8 sono diventati praticamente subito classici e suonati tutti live nel tempo, alcuni ovviamente non sono mai proprio usciti dalla scaletta. Ripeto, IL disco dei Maiden rimane questo, al di là del livello medio altissimo di tutti i primi 6-7 dischi.
spiderman
Sabato 9 Agosto 2014, 17.54.40
302
Io in quet' album non ci trovo neanche un canzone da schippare, in ogni brano non c'e' una nota fuori posto, ho dato 98 solo perche la yecnica chitarristica, gli arrangiamenti, il sonwriting e le tematiche le perfezionersnno con la maggiore esperienza accumulta, negli album Piece Of Mind E Powerslave, per me questi ultimi citati entrambi da 100.
UpLoad
Sabato 2 Agosto 2014, 12.29.16
301
Do 90 , avrei dato 85 come fear of the dark, ma mi sarebbe sembrato eccessivo. E' un album che ha fatto la storia , ha segnato il modo di suonare metal negli anni 80 e per questo merita l'inchino. Ma , personalemnte, non è l'album della vita, ci sono classici e canzoni da skippare, non è l'album perfetto secondo il mio modo di giudicare, ma sicuramente è l'album che più si avvicina ad un best of.
Sambalzalzal
Giovedì 24 Luglio 2014, 19.16.38
300
herr Julius@ fuori da ogni dubbio, sicuramente una delle canzoni più belle mai scritte, non solo dei Maiden dico. Smith la sopra fa un lavoro della madonna. Purtroppo una delle canzoni passate più inosservate dei Maiden!
herr julius
Giovedì 24 Luglio 2014, 17.13.43
299
per me se posso intromettermi in The prisoner (come in tutto l'album), non c'è una virgola fuori posto, men che meno nel ritornello. Penso che siano finezze e dettagli soggettivi che vanno da persona a persona. Per Back in the village sono di parte perchè è una delle mie maiden song preferite (non solo di powerslave)
Sambalzalzal
Giovedì 24 Luglio 2014, 16.51.49
298
Matteo@ spero tu non pensi la stessa cosa pure di Back In The Village su Powerslave che in una strofa dice più o meno la stessa cosa
Matteo
Giovedì 24 Luglio 2014, 16.28.10
297
Ah...e il fatto che musicalmente consideri I'm not a prisoner I'm a free man ecc ecc la parte debole della canzone non toglie che ogni tanto io stesso mi ritrovi a canticchiarla Ciaooooo e buona Estate a tutti
Matteo
Giovedì 24 Luglio 2014, 16.26.41
296
Ciao spider. Voglio precisare che non discuto nè la fonte di ispirazione (conoscevo il telefilm, e l'intro - ui uont infomescion infomescion, in English of course - è fantastica). Neppure discuto - ma questo è ovvio - il sommo Bruce! Per il resto, traggo spunto proprio dal significato di The Prisoner per ricordare a me stesso che le maestà son fatte per esser lese. E questo forse in tempi di facebook e rivoluzioni più mediatiche che reali ce lo stiamo dimenticando, forse. Ma, per tornare alla musica, il mio parere sul rtornello di TP non cambia: è sicuramente la parte meno riuscita della canzone, l'avrebbe potuta fare qualunque ragazzino con la chitarra. Il che ci sta se pensi all'età che avevano i nostri eroi a quei tempi ...
Lisa Santini metallara forever
Sabato 19 Luglio 2014, 3.35.24
295
Scusate se commento alle 3:27 di notte, a quest'ora io ero gia' nel mondo Dei sogni... L'album e' fantastico, la canzone "the Number of the Beast" e' la mia preferita in questo disco... Voto a questo disco: 100
Raven
Giovedì 10 Luglio 2014, 17.30.06
294
Serie tra l'altro ricordata nella recensione. La vedevo sempre da piccolo.
spiderman
Giovedì 10 Luglio 2014, 16.00.48
293
@Matteo quelle parole che tu citi sono ispirate da una serie tv cult degli anni 60 della tv inglese,capisco quello che vuoi dire ma non sono d' accordo,puo' sembrarlo a prime impressioni,ma nosconde un significato profondo,altro che canzonetta,che riguarda tutti noi,cercare di capire chi siamo,capire chi ci vuole controllare,e scoprie dove vogliamo andare e arrivare,a ribellarci ad una societa' che ci vuole numeri da controllare eschedare come i codici a barre del supermercato,quelle frasi ci incitano a ribellarci a tutte quelle imposizioni e sovrastrutture che i potenti vogliono imporci.Poi dai definire canzonetta,cio' che esce dall' ugola dirompente giovanile di Bruce,veramente rischi il processo per lesa maesta' Sir Dickinson,visto che e'uno dei motivi che le persone cantavano e cantano con piu' passione nei concerti,e meno male aggiungo.senza polemica,riflettici e pensa non ti fermare alle apparenze
Matteo
Giovedì 10 Luglio 2014, 14.44.36
292
@deedeesonic: Ahahah per quanto riguarda TNOTB ci sarei voluto essere x assistere alla scena. Su HBTN ...mi riascolto Pensieri e Parole! @spiderman: credo che la parte meno riuscita di The Prisoner sia il ritornello I'm not a number I'm a free man ...cioè molto canzoncina. Perché il resto della canzone è bello tosto, compresa la schitarrata trash
deedeesonic
Venerdì 20 Giugno 2014, 20.24.23
291
Tra l'altro c'è chi sostiene che l'incipit di "Hallowed be thy name" sia un "plagio" di "Pensieri e parole" di Lucio Battisti!
deedeesonic
Venerdì 20 Giugno 2014, 20.13.05
290
@matteo, mi ricordo che quando uscì, ci trovammo in tre amici per ascoltarlo, e quando iniziò il riff di "The number...", ci guardammo in faccia ed esclamammo: "Oh When The saints Go Marching In!! "
spiderman
Venerdì 20 Giugno 2014, 20.03.55
289
A mio avviso disco da 98,bellissimo album,solo Prisoner,la titletrack,e Run to the Hills,rendono quest'album eccezionale,e varrebbero da sole l'acquisto,non solo ti entrano in testa immediatamente e ti viene voglia di cantarle a squarciagola in continuazione senza sosta,ma sono costruite e arrangiate egregiamente in modo tale che non solo appunto siano catchy,ma che siano altresi' dotate di espressivita' e superba personolita',cosicche' siano rilasciate emozioni e passione in quantita' industriale.Inoltre anche se poi verra' sostituito benissimo,sottolinerei la stupenda prova alle pelli di Clive Burr,e le chitarre magiche di Smith e Murray,cominciavano a estasiare le orecchie di molti,anche se illoro sound si perfezionera' in seguito soprattutto per la tecnica del legato.Oltre alle 3 citate,le altre mie preferite sono Children of the Damned e Hallowed Be Thy Name,per me ripeto il 98 ci sta tutto.
Mark
Venerdì 20 Giugno 2014, 0.16.09
288
La scaletta ascendente-discendente di Invaders fa venire davvero voglia di bestemmiare. Una totale scempiaggine. Riguardo a Prisoner, Number e Run To The Hills: chi mette in dubbio che siano catchy, "da stadio" ma è la "catchaggine" il vostro metro di giudizio di una canzone? Per me no e quindi queste non reggono il confronto con canzoni che sono sullo STESSO album (mannaggia a voi, Irons): Children, 22 Acacia e soprattutto Hallowed Be, la più stratosferica canzone metal della storia. Se a voi basta sentire un ritornello facile come quello di Number o Run To per gridare al miracolo (dare 95), fate vobis. "Non ragioniam di loro, ma guarda e passa"
Enomis
Sabato 7 Giugno 2014, 17.37.57
287
Per me disco da 100 (con i due successori e Seventh Son), nonostante sia anche io "postumo" (e di tanto!); immagino, o forse no, l'impatto che un disco come questo debba avere avuto all'epoca! E personalmente questa è la line-up che preferisco
Steelminded
Mercoledì 4 Giugno 2014, 9.48.54
286
Qui avrei messo il 99 invece... bellissimo dall'inizio alla fine.
matteo
Mercoledì 4 Giugno 2014, 9.19.15
285
@Raven - Umm si, concordo e no. Voglio dire, non c'ero nemmeno ai tempi di Puccini, ma non per questo il mio giudizio è decisamente migliore su Turandot (peraltro incompleta e terminata da Alfano, non il ministro, dopo la morte di Puccini) che non sul Tabarro. Comunque una cosa: mi sono permesso di scrivere qua solo perché ho trovato questo sito davvero interessante. Solitamente passo oltre. Quindi ritieniti più che promosso!
Raven
Martedì 3 Giugno 2014, 22.45.03
284
Allora ti manca la contestualizzazione dell'opera. Mi permetto di consigliarti la lettura dell'articolo della serie SINE QUA NON dedicato a questo disco.
matteo
Martedì 3 Giugno 2014, 22.28.30
283
@ Raven - Sono postumo. Mi colloco come ascoltatore dall'88 in poi. All'epoca di TNOTB ero davvero piccolo, anche se ricordo di averlo visto in un negozio di dischi qualche anno dopo e di averne sentito parlare in tv nei termini di roba satanica. @dee - Davvero era risaputo??? Io non lo avevo mai sentito da nessuno e quando lo facevo notare solitamente non mi prendevano nemmeno sul serio ...
deedeesonic
Martedì 3 Giugno 2014, 19.22.16
282
Beh! che l'intro di TNOTB sia praticamente ripreso da OWTSGMI è cosa risaputa!
Raven
Martedì 3 Giugno 2014, 19.04.03
281
Oddio.... non l'avevo mai notato 0_o per il resto l'album va contestualizzato, come dico sempre. Sei di quelli che c'erano al tempo dell'uscita od un ascoltatore postumo?
matteo
Martedì 3 Giugno 2014, 19.00.56
280
Concordo! Probabilmente il gioco satanico ha contribuito a farlo diventare il successo che è stato. E poi ovviamente come tutti i dischi dei Maiden (cito davide) va dal buono all'ottimo. Certo alcuni pezzi danno l'idea di "facciamo le cose in fretta e vediamo dove si va", di pezzi poco ispirati, insomma. Però basterebbe Hallowed Be Thy Name per farlo amare. Ps The Number Of The Beast ha lo stesso riff di Oh When The saints Go Marching In con alcune modifiche armoniche e ritmiche
deedeesonic
Mercoledì 28 Maggio 2014, 16.17.40
279
Parole Sante @davide, parole Sante!
davide
Mercoledì 28 Maggio 2014, 14.10.26
278
sicuramente i primi due album sono bellissimi ma questo è ancora meglio poi è questione di gusti per quanto mi riguarda tutti gli album dei maiden vanno dal buono a ottimo e giovani o anziani che siete ricordatevi che gruppi che fanno album come questi non ci saranno piu e comunque la discografia dei maiden merita tutta e va conservata in cassaforte un saluto a tutti
roberto
Domenica 25 Maggio 2014, 21.08.52
277
bello, ma per me inferiore ai primi 2 con Paul di anno (al di là della superiorità tecnica di Dickinson) . Brani ottimi come Hallowed e Run to the hills ma altri non riescono a convincermi a pieno (Prisoner, Invaders ad esempio), mentre nei primi 2 non c'è un brano sottotono. Poi i primi 2 sono fatti di sudore, lacrime e vita on the road, questo mi pare più asettico. Disco di valore storico inestimabile ma secondo me inferiore ai precedenti qualitativamente. Iron Maiden 100, Killers 95, The number of the beast 85
deedeesonic
Venerdì 23 Maggio 2014, 19.39.18
276
@Vitadathrasher, anche qui mi sento di dire che in qualche maniera sono d'accordo con te, nel senso che a me da fan dei Maiden, le loro canzoni più "rappresentative" sono quelle che mi piacciono di meno (seventh son però no! è un capolavoro!), ma non le skippo e le ascolto comunque molto volentieri, perché sono comunque grandi canzoni, che chiunque pagherebbe per averle scritte!
Vitadathrasher
Venerdì 23 Maggio 2014, 19.02.20
275
Direi d'effetto anche la cover, che accalappia sicuramente l'attenzione di un teenager ribelle.......compreso me. Unico appunto che faccio alla band sono le canzoni / inno, che personalmente skippo sempre: tipo run to the hills, the trooper, seventh son, ed altre in cui dikinson sfoggia dei banali virtuosismi. Per il resto la loro discografia degli 80 è da cofanetto di platino. In assoluto la band che rappresenta il metal tutto.
deedeesonic
Venerdì 23 Maggio 2014, 18.00.05
274
@HIRAX, condivido in pieno! Dal 78 all' 88 è stato un decennio formidabile e una fucina di idee forse irripetibile! per quello che concerne gli Iron, non avranno creato l'heavy metal, ma ne hanno scritto e dettato le regole, specialmente con questo disco e con il successivo! Come si fa a non dargli il massimo!
HIRAX
Venerdì 23 Maggio 2014, 13.54.51
273
Tutto quello che viene dopo questo album sarà influenzato irrimediabilmente!
HIRAX
Venerdì 23 Maggio 2014, 13.49.43
272
100 INDISCUTIBILE Un disco fondamentale per l'HM. Per me i dischi dal 1978 al 1988 sono tutti da 100! Una specie di BIG BANG da dove si è creato tutto
Enomis
Giovedì 22 Maggio 2014, 21.03.58
271
@DestructionThrash Condivido, per l'importanza storica questo album è da 100 (ovviamente su una scala da 1 a 10), ma alcuni pezzi sono meno esaltanti di altri su album a venire (giustamente i gusti sono gusti e non si possono giudicare, per me Run to the Hills, spettacolare dal vivo, merita meno di canzoni come Revelations e Clairvoyant, ma se qualcuno la preferisce meglio per lui). Credo che un voto tra 95 e 100 sia comunque giusto, al di là dei gusti soggettivi.
DestructionThrash
Venerdì 9 Maggio 2014, 15.01.28
270
Concordo con il voto, ovvero 95. Grandissimo disco, con dei capolavori assoluti. Qualche canzone, pur essendo bellissima, non è all'altezza di altre, ma Hallowed Be Thy Name è da 100 PER FORZA. Grandissimi Maiden!
Awake
Sabato 3 Maggio 2014, 23.44.16
269
IMHO The Prisoner e Invaders sono 2 dei piu bei pezzi dei Maiden che ho ascoltato... Flash of the Blade è molto meglio di TETMD e Back to the Village è meglio di Infinite Dreams. De gustibus, il mondo è bello perchè è vario... tutto rigorosamente IMHO ovviamente. Tu continua a seguire la tua sensibilità senza farti tanti scrupoli e non incaponirti se altre persone hanno un sentire diverso dal tuo. Io sono legato a TNOTB perchè al tempo che uscì il disco avevo 14 anni e mi folgorò in maniera definitiva, da quel momento le cose non furono più le stesse. Tu sei rimasto folgorato da SSOASS e va bene così, qual'è il problema? Quello che ti voglio far capire è che i Maiden il sottoscritto, a differnza tua che hai 19 anni, li ha respirati fin dalle origini (bada bene, ho detto respirati e non ascoltati eh?) e per quel tempo che fu, questo gruppo è stato veramente innovativo. I primi sei dei Maiden sono una parte di me, del mio intimo sentire e nessuno potrà mai venirmi a raccontare che quegli album e quelle atmosfere "street" che io e i miei compagni, da giovani imberbi quali eravamo, respiravamo quotidianamente sui marciapiedi dei nostri quartieri popolari disastrati e pieni di cemento e smog, non abbiano nessun valore o che siano inferiori ai pezzi a venire. Questa è mancanza di rispetto per tutti quelli che come me ci sono passati...
Mark
Sabato 3 Maggio 2014, 23.23.06
268
Raven voce della saggezza (nel 99% dei casi). Chiudiamo così: non riuscirai a convincermi (neanche con tutta la tua buona volontà), sebbene mi sia appena letto entrambi i SINE QUA NON da te consigliati, che The Prisoner, Run To The Hills e Invaders sono meglio di Moonchild, Seventh Son e The Clairvoyant, nè, tantomeno che l'improponibile ritornello di Flash of the Blade possa battere The Evil That Men Do o, ancora, che The Duellists e Back in the Village siano meglio di Infinite Dreams e The Seventh Son. That's about it, boys.
Awake
Sabato 3 Maggio 2014, 23.02.33
267
Mine is not a simple bleat, mine is a Blast Bleat...
Raven
Sabato 3 Maggio 2014, 22.48.14
266
Ok, ora tutti hanno visto che masticate un po' di inglese. Questo però non è lo spazio del British College, ma quello per i commenti al disco. Se voleste quindi finire qui e rientrare IT sarebbe cosa gradita.
Mark
Sabato 3 Maggio 2014, 22.45.49
265
I sure won't, you and your goddamn bleat
Awake
Sabato 3 Maggio 2014, 22.39.54
264
Let your soul be your guide young hopeful and not listen the old goats like me...
Mark
Sabato 3 Maggio 2014, 22.33.29
263
It's all settled, Awake. Up the Irons, now and ever.
Awake
Sabato 3 Maggio 2014, 22.30.22
262
Dear friend Mark, I'm very sorry if you felt offended by my words, but I was kidding ... I hope you'll forgive me ... keep up the good job and up the iron always...
Mark
Sabato 3 Maggio 2014, 22.20.22
261
Ho altre cose da fare, Awake, e non mi sono mai fatto mettere i piedi in testa da nessuno. Tu non sarai certo il primo. Fuck ya, ok? And have a good time with your onanism, 'cause I surely don't need any of that. I am sure you do.
Raven
Sabato 3 Maggio 2014, 22.19.33
260
Comunque Mark, leggi le puntate 1 e 2 della serie Sine Qua Non che trovi nel nostro data base, spiegano alcune cose sui dischi.
Raven
Sabato 3 Maggio 2014, 22.16.43
259
non facciamo scadere la discussione in prese in giro, per favore. IMHO è un acronimo che non ha a che fare con i Maiden In My Humble/Honest Opinion.
Awake
Sabato 3 Maggio 2014, 22.15.38
258
A 19 anni ti devi inchinare al grande maestro Awake, baciarmi le dita dei piedi e portarmi una Ceres gelata allo scocchiare di pollice e indice, senza profferir parola e in devozione assoluta. IMHO vuol dire In My Humble Opinion e non centra nulla con un disco dei Maiden, stavo scherzando...
Mark
Sabato 3 Maggio 2014, 22.09.50
257
E comunque perchè non c'è neanche un risultato su Google di IMHO? Dove lo sento, se non sembra neanche esistere?
Mark
Sabato 3 Maggio 2014, 22.08.11
256
19 anni. Posso? P.S: ascolterò, mi sono avvicinato ai Maiden un annetto e mezzo fa. Perdona l'errore di gioventù
Awake
Sabato 3 Maggio 2014, 22.03.41
255
Quanti anni hai Mark?
Awake
Sabato 3 Maggio 2014, 22.02.42
254
IMHO significa Iron Maiden Highlights Onanism. E' un album che i Maiden hanno pubblicato seguendo le preferenze dei fan, che durante le loro elucubrazioni masturbatorie notturne dopo una serata al Monster of Rock fatta di birra, vino e acidi a go go indicavano al gruppo i pezzi più belli da pubblicare in questo fenomenale greatest hits... non lo conoscevi? Vivamente consigliato a un fan della Vergine degno di questo nome...
Mark
Sabato 3 Maggio 2014, 22.02.36
253
No no, the Wall è il massimo. Sensazioni indescrivibili. Quando sono stato a Padova a vedere the Wall Live mi sono ritrovato in lacrime ad ascoltare Comfortably Numb. Quando ti si spezza la corazza, e ne esci solo come l'essere umano che sei. La musica ci spoglia e ci migliora. Questa è lei per me.
Awake
Sabato 3 Maggio 2014, 21.55.45
252
Se The Wall è 500 Dark Side of the Moon cos'è 10.000 e Atom Heart Mother cos'è 1.000.000 e così via all'infinito e finalmente vedremo il vero volto di Dio? La musica non è un semplice numerino da cliccare caro Mark, fattene una ragione...
Mark
Sabato 3 Maggio 2014, 21.54.34
251
Sarà, Awake, ma a me SIT non ha mai convinto troppo. Troppo strambo come album. Continuo ad adorare le meraviglie di SS. P.S: cosa è IMHO? Conosco la discografia dei Maiden a memoria ma questo mi sfugge
Awake
Sabato 3 Maggio 2014, 21.48.27
250
Su Can I Play sono d'accordo con te Mark... però tieni conto che per me SSOASS è l'inizio del declino... ma io i Maiden li ho vissuti dalle origini, ne ho respirato l'aria, per cui va da sè che quest'album non sfiora minimamente le mie corde... i Maiden si fermano a SIT dopo è un filler pressochè continuo... IMHO ovviamente...
Mark
Sabato 3 Maggio 2014, 21.47.17
249
Se questo album è 95, The Wall cosa è? 500?
Mark
Sabato 3 Maggio 2014, 21.44.33
248
Eccome se ci credo. Seventh Son, senza Can I Play, potrebbe essere nella mia Top 5 di sempre. Mi spezza il cuore non poterlo inserire.
Awake
Sabato 3 Maggio 2014, 21.41.02
247
Mark: ma vai a cagare va...
Raven
Sabato 3 Maggio 2014, 21.36.42
246
Domando senza ironia: ci credi davvero o sei solo un provocatore? Se la risposta è la prima, magari potresti leggere la serie SINE QUA NON che riguarda questi dischi.
Sambalzalzal
Sabato 3 Maggio 2014, 21.35.45
245
Ahahahahahahah
Mark
Sabato 3 Maggio 2014, 21.31.46
244
Un album assurdamente disomogeneo: abbiamo CAPOLAVORI ASSOLUTI come 22 Acacia, Children e Hallowed Be e episodi pietosi e indegni di una band come i Maiden quali Invaders (raccapricciantemente banale), Run To The Hills (l'unica ragione per correre è fuggire lontano da questo cesso con cagate indiane bloccate nello scarico) e The Prisoner (annoverabile tra le peggiori canzoni dei Maiden di sempre, assieme a quella stronzata di Can I Play With Madness che rovina Seventh Son, album altrimenti perfetto). Bisognerebbe chiedere loro come diavolo fanno a rovinare capolavori piazzandoli vicino a canzoni senza ragion d'essere. Un vero peccato.
Raven
Domenica 6 Aprile 2014, 9.01.27
243
lo è a maggior ragione in centesimi.
Argo
Domenica 6 Aprile 2014, 0.08.01
242
Mi fa ridere a volte che si discuta su un voto che passa di 5 punti, cioè, 95 o 100 non cambia niente. Secondo me è sbagliata proprio la modalità di votazione sulle recensione, si dovrebbe andare da 1 a 5, o 1 a 10, e mettere poi i voti "mezzi", cioè per es. 6,5 e così via. Ci sarebbe molto meno da bestemmiare per cose che non vale la pena di contestare, cioè un voto che se già supera gli 80 è comunque come fosse 8 su 10, quindi ottimo.
Raven
Sabato 5 Aprile 2014, 21.06.00
241
Il voto risponde ad una logica di maturazione e progressione continua della band almeno fino a Powerslave.
Martino Belial Mortis
Sabato 5 Aprile 2014, 20.52.29
240
Voto recensore 95? Mah, non sono d'accordo. Per me è un 100 pieno! Questo disco è senza ombra di dubbio uno dei migliori della storia del Metal ed è una bestemmia non dargli il massimo dei voti. Con questo non voglio aggredire o criticare nessuno, sto solo dicendo che mi sembra strano che un disco del genere non ha il massimo dei voti.
Usain Bolt
Domenica 23 Marzo 2014, 13.19.01
239
Run to the hills run for your lives , che pezzo favoloso , la batteria di Clive Burr è spettacolare , la recensione mi ha convinto a pieno, lo comprerò.
Andrew Lloyd
Lunedì 10 Marzo 2014, 19.02.01
238
Quest'album è il terzo vertice dell' Heavy metal anni Ottanta con Master of Puppets e Operation:Mindcirme. 100 e ancora 100.
Giacomo
Giovedì 20 Febbraio 2014, 15.39.27
237
Bella recensione, ma come si fa a non dare 100 a quest'album? bruce e' semplicemente strepitoso ed adrian comincia a far vedere quello che vale. Iron forever
Giacomo
Giovedì 20 Febbraio 2014, 15.39.25
236
Bella recensione, ma come si fa a non dare 100 a quest'album? bruce e' semplicemente strepitoso ed adrian comincia a far vedere quello che vale. Iron forever
cino77
Venerdì 17 Gennaio 2014, 22.28.32
235
miglior album con dikinson..una vera e propria opera d'arte..apparte gangland i brani sono tutti da 10!
Awake
Venerdì 4 Ottobre 2013, 1.36.46
234
@davide: uno con un nome come il tuo è da quotare a prescindere...
davide
Giovedì 19 Settembre 2013, 22.46.18
233
caro awake album come questo sono da portare nella cassa da morto con un lettore cd e una scorta di pile
Awake
Mercoledì 18 Settembre 2013, 22.43.12
232
Quoto Davide: parole da scolpire nella pietra e ripetere all'infinito come un mantra.
davide
Mercoledì 18 Settembre 2013, 22.36.03
231
uno dei migliori album di sempre altro che quegli sbordelloni dei metallica qui si che ti viene la pelle d,oca voto 100
Raven
Sabato 14 Settembre 2013, 17.36.39
230
Anche questo, così come il commento libero usato talvolta a sproposito, è solo uno specchio fedele di ciò che è la nostra società. Provinciale, infantile, talvolta ignorante, spesso tutto insieme, nella quale le persone dalle caratteristiche opposte faticano a dire la loro e lottano contro i mulini a vento. Quando leggete altrove solo commenti "puliti", nornali, corretti, dovte pensare che dietro c'è un filtro che ha eliminato tutto questo -la registrazione- che noi rifiutiamo di mettere, Non è che gli altri hanno solo lettori di alto livello e noi no, è che gli altri vi restituiscono una realtà falsata, filtrata. Metallized è l'unico che ha il coraggio di far vedere a tutti ciò che siamo, senza filtri, tutto vero, il bello ed il brutto. Maggior onore per i lettori che usano il cervello,
Vichingo
Sabato 14 Settembre 2013, 17.00.49
229
Dovete assolutamente togliere la possibilità di voto per gli utenti. Fatelo nell'interesse dell'intelligenza umana.
Raven
Giovedì 5 Settembre 2013, 15.38.44
228
a te per la discussione (che non avresti potuto fare con una scheda )
deedeesonic
Giovedì 5 Settembre 2013, 15.02.50
227
Si, scusa la lungaggine, e grazie della disponibilità.
Raven
Giovedì 5 Settembre 2013, 14.29.12
226
Quelle si chiamenrebbero "schede", non "recensioni" . L'importante è che il di più abbia un senso. In pratica: se io mi sbilancio circa la durata nel tempo del disco è chiaro che è una mia valutazione personale, pur basata su dati che ritengo oggettivi, ma sono io che ci metto la faccia ed aggiungo qualcosa che dà personalità allo scritto, che mi distingue da chi si limita al compitino, anche rischiando in prima persona di essere smentito dai fatti, ma creando anche motivi di discussione con i lettori. Comunque adesso siamo gà OT da un pezzo
deedeesonic
Giovedì 5 Settembre 2013, 14.22.59
225
Non ho mai voluto mettere in dubbio la tua preparazione ed esperienza nel settore, ci mancherebbe, e anch'io le recensioni le leggo ancora, ma per divertimento e curiosità, non per orientare i miei acquisti. Molte volte le leggo a "posteriori": vado a leggere recensioni di dischi che già possiedo per vedere come il recensore di turno valuta il lavoro, se è più o meno vicino ai miei gusti appunto. Comunque la mia idea di recensione dovrebbe essere una "asettica" descrizione della musica rappresentata nel platter: tipo di musica, tipo di melodie, assenza di melodie, tipo di cantato, insomma descrivere la musica a parole, lasciando da parte tutta una serie di commenti e considerazioni personali "mischiate" all'analisi del disco.Se proprio uno non può farne a meno, allora aggiunge una postilla in fondo con ben evidenziato: "Considerazioni personali".
Raven
Giovedì 5 Settembre 2013, 14.02.59
224
Perchè ti sei affidato a gente sbagliata. Anche io le ho prese, poi ho selezionato chi era affidabile e chi no, fermo restando che si può sbagliare sempre. In generale si da al caso che prima di scrivere usi assumere tutte le informazioni del caso, tra l'altro visitando il sito del gruppo, leggendo le dichiarazioni dei musicisti in cui presentando il disco e parlano di cosa avevano intenzione di fare. Se non conosco la discografia pregressa poi, cerco di ascoltarla, e non sono il solo. Per il resto ritengo immodestamente di avere l'esperienza per poter valutare se un disco è suonato bene o meno (se il genere lo richiede) e se introduce innovazione nel settore di riferimento, se cita o copia. Circa la qualità d'incisione anche, e considero anche il bitrate se si tratta di files audio. Se il disco ha le qualità di reggere alla prova del tempo, visti gli ascolti accumulati negli anni, anche lì immodestamente se vuoi. Infine , per quanto ti possa sembrare strano, evidentemente qualcuno usa ancora affidarsi alle recensioni, od almeno anche a queste, visti i riscontri che abbiamo.
deedeesonic
Giovedì 5 Settembre 2013, 13.51.24
223
Comprendo quello che dici, e probabilmente tu non rientri nella categoria da me descritta (il mio era un discorso generalizzato ammettendo delle eccezioni), ma come da te sottolineato a me sembra piuttosto presuntuoso il voler considerare oggettivamente qualità verificabili ( da chi, come, quando, perchè), durata del disco nel tempo (quanto tempo? da chi nel tempo?), innovazioni (sicuri di poter rilevare tutte le eventuali innovazioni; stilistiche, concettuali, compositive ecc.?)qualità di registrazione (conoscete le vere intenzioni dell'artista?), prestazione strumentale (in che senso?).Poi mi riesce difficile credere che oggi come oggi con tutti i canali di comunicazione che esistono ci sia gente che si affida all'acquisto dopo aver letto una recensione... io lo facevo trent'anni fa, ma per l'appunto ho preso di quelle cantonate!
deedeesonic
Giovedì 5 Settembre 2013, 13.49.52
222
Comprendo quello che dici, e probabilmente tu non rientri nella categoria da me descritta (il mio era un discorso generalizzato ammettendo delle eccezioni), ma come da te sottolineato a me sembra piuttosto presuntuoso il voler considerare oggettivamente qualità verificabili ( da chi, come, quando, perchè), durata del disco nel tempo (quanto tempo? da chi nel tempo?), innovazioni (sicuri di poter rilevare tutte le eventuali innovazioni; stilistiche, concettuali, compositive ecc.?)qualità di registrazione (conoscete le vere intenzioni dell'artista?), prestazione strumentale (in che senso?).Poi mi riesce difficile credere che oggi come oggi con tutti i canali di comunicazione che esistono ci sia gente che si affida all'acquisto dopo aver letto una recensione... io lo facevo trent'anni fa, ma per l'appunto ho preso di quelle cantonate!
Raven
Giovedì 5 Settembre 2013, 13.24.45
221
Intanto non c'è un 100 perchè in seguito hanno fatto di meglio, ma rifiuto in blocco la tua descrizione del recensore. Quelli che tu descrivi non sono affatto tali e non rispecchiano minimamente la sua figura. Il recensore deve essere in grado di isolare i gusti personali (al 100% è probabilmente impossibile, ma deve puntare a farlo), e considerare dati oggettivi, qualità verificabili, durata del disco nel tempo, innovazione eventualmente introdotta, qualità di registrazione se richiesta dal genere, prestazione strumentale, etc. etc. Noi, per quanto questo possa sembrare presuntuoso, abbiamo delle responsabilità, perchè indirizziamo anche le spese di chi ci accorda fiducia (e ti assicuro che lo fanno in molti) il quale non vuole sapere se il disco piace a noi, ma se vale in assoluto. Chi scrive per gusti personali semplicemente non è un recensore e di certo non scrive per metallized. Questo è ciò che un recensore ed una testata serie devono fare, diversamente non vale la pena leggere mentre noi vogliamo essere letti, e molto. Ciò che fanno gli altri non è affar nostro, ma personalmente non voglio essere confuso con loro. Pace.
deedeesonic
Giovedì 5 Settembre 2013, 13.09.00
220
Scusa Raven, mi intrometto presentandomi come uno che ormai da decenni "diffida" dei recensori ritenendoli una categoria quasi inutile. Voi parlate di dati oggettivi, contestualizzazioni storiche, attitudine, credibilità ecc. volendo costruire un'impalcatura di dati incontrovertibili e inconfutabili, ma alla fine non dirmi che anche un recensore non sia "vittima" dei propri gusti, del proprio vissuto e delle proprie esperienze. Anzi io credo che il più delle volte i recensori facciano solo propaganda con totale assenza di obiettività (che brutta parola!). Per quanto riguarda questo disco ad esempio, basandomi su quello che affermi mi risulta difficile capire perchè non ci sia un 100, ma allo stesso tempo non mi scandalizzo se qualcuno lo reputa da 75 o 65 o 50! Ognuno ha i suoi motivi per valutare in un certo modo un disco.Ora non vorrei che queste mie esternazioni venissero prese come un attacco ai recensori e voler fare polemica, sono mie idee maturate nel corso di anni e anni di letture.Pace!
Raven
Giovedì 5 Settembre 2013, 12.28.57
219
Il gusto consapevole deriva anche dalla corretta possibilità di valutare un disco, anche contestualizzandolo
vecchio peccatore
Giovedì 5 Settembre 2013, 12.06.59
218
Quando voto mi baso solo sui miei gusti personali, in base a quello che mi dà ascoltandolo questo disco non supera il 75, 80 massimo... Di fronte ai gusti la contestualizzazione la metto quasi da sempre da parte, infatti sarei un pessimo recensore.
Raven
Giovedì 5 Settembre 2013, 11.56.59
217
I dischi devono essere contestualizzati. Va calato nella realtà dell'epoca per essere compreso. In generale: io sono noto per essere parco coi voti, ma 75 a questo album.... dai
vecchio peccatore
Giovedì 5 Settembre 2013, 11.24.23
216
Disco fondamentale, incalcolabile il numero di band che ne prenderà spunto, ma ad ascoltarlo non mi lascia l'impressione di capolavoro... Voto personale 75, non sopra l'80 perché alterna grandi canzoni come "22 acacia avenue" e "Hallowed be thy name" a filler tipo l'opener o "Gangland".
enzo
Domenica 11 Agosto 2013, 1.59.33
215
100 bruce finalmente
D.P.
Sabato 13 Luglio 2013, 15.39.01
214
vera pietra miliare dell' heavy metal. Anche se non sono mai stato un grosso appassionato dei Maiden lo considero insieme a Piece Of Mind il migliore della loro produzione come ho avuto modo di specificare nel commento di quest ' ultimo. La vera forza innovativa del disco fu' dovuta in massima parte all'ingresso dell' ex Samson un certo Dicknson che in stato di grazia da una prova vocale a mio avviso mai piu' eguagliata nei loro successivi lavori , riuscendo anche ad apportare nuova energia vitale e compositiva ad un gruppo che come spesso succede in questi casi era demotivato dall ' abbandono (?) del loro vocalist Di Anno che aveva forse avuto il merito (o il torto) di offuscare la presenza di sua santita' Harris. Nei Maiden si sa', non si muove foglia se non decide lui, anche quante volte andare in bagno. Rock.
Le0vince
Domenica 30 Giugno 2013, 0.18.21
213
Beh, devo commentare? voto:90
Fed
Martedì 25 Giugno 2013, 0.10.14
212
@Raven Si lo so, però visto che ci stavo ho commentato anche Total Eclipse che è quella che mi piace di meno
Raven
Lunedì 24 Giugno 2013, 23.38.27
211
Perchè i primi 7 lavori dei Maiden presentano una progressione costante che va assecondata anche numericamente per darne la dimensione. In ogni caso non è che 95 sia poco, no?
fabione
Lunedì 24 Giugno 2013, 23.36.34
210
perchè 95 e non 100 a sto megaclassico
Raven
Lunedì 24 Giugno 2013, 22.54.39
209
Polini rulez
Vitadathrasher
Lunedì 24 Giugno 2013, 21.57.51
208
Ottima produzione, ottimo disco, stereotipo dell'heavy, avevo la maglietta della cover che ha accompagnato molte scorribande estive sul mio potente mezzo.......un "si" piaggio con la marmitta leovinci....
Raven
Lunedì 24 Giugno 2013, 21.37.16
207
Total Eclipse non è presente nell'edizione originale,
Fed
Lunedì 24 Giugno 2013, 21.20.59
206
Insieme al primo omonimo, The Number of the Beast è il mio disco preferito degli Iron Maiden. Invaders come brano di apertura è perfetto e come canzone non è neanche male. A me piace e non capisco le critiche che generalmente gli vengono rivolte. Children of the Damned è bellissima, forse la seconda migliore canzone del disco. The Prisoners è un altro grande pezzo con un ottimo ritornello. 22 Acacia Avenue è carina, con dei buoni spunti vocali, però non mi fa impazzire per com'è strutturata. The Number of the Beast è un altro grandissimo pezzo, bello ritmicamente e melodicamente. Run to the Hill, sinceramente non mi fa impazzire, però il ritornello è coinvolgente, soprattutto da cantare. Gangaland è un brano inferiore rispetto agli altri, ma all'interno dell'economia del disco ci sta. Total Eclipse non mi piace per niente. Hallowed be Thy Name è un capolavoro assoluto. Migliore canzone del disco, forse migliore (o una delle migliori) canzoni degli Iron Maiden e canzone che adoro personalmente. In definitiva, grande album, pietra miliare dell'Heavy Metal e del Rock in generale con grandi canzoni e che difficilmente stanca.
Jeff
Mercoledì 19 Giugno 2013, 22.47.52
205
Fantastico. Il mio primo disco Heavy Metal. 98
iron
Martedì 18 Giugno 2013, 17.18.25
204
avendo ascoltato 20000000 di volte stò album il voto 100 ci stà,a forza di ascoltarlo ho imparato a farci la cover senza spartiti 6 66 the number of the beast hell and fire...
Alex Deutsch
Lunedì 3 Giugno 2013, 14.58.32
203
Il miglior album dei Maiden in assoluto. Voto 100!
iron
Mercoledì 24 Aprile 2013, 18.45.22
202
date 100 a tò album,l'entrata di bruce nella band è da 100 dai,nessun album dei maiden ha 100,mentre fino a fear of the dark tutti 100
enzo
Martedì 23 Aprile 2013, 18.45.00
201
storia e leggenda .
metalcorertrve
Martedì 9 Aprile 2013, 21.49.17
200
Ahahahah ma davvero è così semplice?
Arrraya
Martedì 9 Aprile 2013, 12.21.10
199
Questi si permisero di escludere Total Eclipse dall' album per motivi di spazio...incredibile.voto 90
il vichingo
Martedì 9 Aprile 2013, 12.11.11
198
Ahahahahahahahaha!!!
Raven
Martedì 9 Aprile 2013, 12.10.28
197
In effetti la questione è meno complicata di quello che si pensi comunemente. Bisogna procedere con metodo: 1) si scrive la recensione. 2) Si scrive come voto 95. 3) Si pubblica la recensione.
metalcorertrve
Martedì 9 Aprile 2013, 11.24.07
196
ma dai come si può dare 100 a mop dei metallica e 95 a the number of the beast mah
dario
Venerdì 29 Marzo 2013, 20.39.15
195
@philsopher: su Invaders ti do ragione, è un brano cosi cosi, ma..... NUMBER 22.. NUMBER 22.. NUMBER 22 acacia avenuuuue !!! no non sono d'accordo, grande brano. De gustibus.
Philosopher3185
Domenica 24 Marzo 2013, 18.18.19
194
Bellissimo,però secondo non è esente da qualche critica...22 acacia venue e invaders,non mi sembrano brani e pocali..cè da dire che poi per il resto tutti belli...solo quei due brani che ho citato secondo me,evitano il massimo di voti
HR
Venerdì 15 Marzo 2013, 21.16.03
193
riascoltandolo a distanza di tempo e non essendo un loro grande estimatore dei Maiden faccio umilmente mea culpa. Lavoro straordinario di una band che raggiunse propio con TNOTB il vertice piu' alto di tutta la loro produzione. Ottime songs, ottimi arrangiamenti, ottimi musicisti. Un ricordo particolare a Clive Burr eccellente rock drummer da poco scomparso che contribui notevolmente con il suo stile corposo abbinato alla notevole tecnica esecutiva alla creazione del sound Maiden. Mea culpa.
Luke25
Venerdì 18 Gennaio 2013, 11.44.27
192
Uno dei miei preferiti, stupendo dal primo all'ultimo brano!
Federico
Martedì 18 Dicembre 2012, 22.41.06
191
Sull'hard heavy cisto',infatti gli iron dissero che i metallica erano un gruppo heavy metal.Per Di anno non ritiro niente.Per me è un mito,anche se....Bruce sará piu indicato a quello che diventeranno i maiden in sguito,ma a questo punto possiamo soltanto immaginare...
dario
Martedì 18 Dicembre 2012, 22.37.12
190
...che sia chiaro: non dico che bruce sia meglio di Paul in termini generici, sottolineo solo l'aspetto presenza scenica.
dario
Martedì 18 Dicembre 2012, 21.05.54
189
..ma..forse possiamo dire hard/heavy , ma per quanto riguarda la personalità e la presenza di Dickinson sul palco, per me non c'è confronto. Bruce è un animale da palcoscenico mai fermo un'istante, e coinvolge molto il pubblico durante il live. Di anno , gran bella voce , più graffiante, e anche un aspetto , non so se rendo l'idea, piu ribelle di Bruce , ma piuttosto statico. Ciao
Federico
Martedì 18 Dicembre 2012, 18.51.41
188
Sono andato a rispolverare Kill 'Em All dei Metallica e mi sono ricordato di quanto questo disco sia simile agli iron Maiden di killers e Iron Maiden.Stesse sonorita',stessi assoli,quasi gli stessi tempi.
Federico
Lunedì 17 Dicembre 2012, 23.37.21
187
Un pezzo da novanta,ma i primi due hanno qualcosa in piu';non solo musica (straordinaria)sparata a mille,ma la vita.Di anno?MioDio! Ho desiderato di essere al suo posto (nel bene) non so quanto.Una presenza scenica mai superata,e non solo da loro.Non sono sicuro di associare questi due dischi all' hard rock,perche' non mi e' mai piaciuto.Per me sono molto simili alla primissima produzione dei metallica.Provate ad immaginare seek and destroy o jump in the fire cantate da Di anno!
Dacascos
Lunedì 17 Dicembre 2012, 22.55.49
186
Bravo Bruce, per carità, ma i Maiden di Di'Anno erano un'altra cosa: Killers (e Iron Maiden) ueber alles!
Me Stesso
Lunedì 17 Dicembre 2012, 22.18.13
185
Comunque come figura e come voce preferisco Paul tutta la vita, anche se Bruce ai tempi era un ottimo vocalist e ha anche avuto n ottima carriera solista
Me Stesso
Lunedì 17 Dicembre 2012, 22.15.10
184
Hallowed Be Thy Name da sola vale il costo del cd **
dario
Lunedì 17 Dicembre 2012, 21.13.58
183
Sicuramente uno degli LP più rappresentativi dell'heavy metal. L'estensione vocale di Dickinson e i testi horror proiettano la band in modo definitivo in questo genere musicale. Con Di anno , si chiude troppo presto un ciclo, a mio avviso di hard rock, più passionale, più suggestivo anche nei testi. Resta il fatto che Dickinson lasciò tutti a bocca aperta: sia per l'estensione vocale ma soprattutto per la presenza scenica, piuttosto scarsa in di anno.
federico
Sabato 15 Dicembre 2012, 0.13.43
182
Un album certamente validissimo ma che nonentusiasma coome i due precedenti.Un album che sa' molto di carta e penna ma comunque piacevole.I primi 2 album hanno qualcosa di veramente intrinseco all'essere umano.Sono oscuri ,poetici ed imprevedibili.Comunque la mia canzone preferita e' gangland,molto vicina alla linsa vocale e interpretativa di di anno.
massy
Lunedì 3 Dicembre 2012, 17.38.08
181
Decantatissimo album, è vero, è storia, ma lo è nei maiden di dickinson, probabilmente scompare la vena di cattiveria e poesia che avevano i precedenti due album, secondo me i veri Maiden
ac
Martedì 30 Ottobre 2012, 14.59.15
180
the number of the beast ovvero l'album che ha fatto la storia della musica grazie a canzoni come children of the damned,the number of the beast, run to the hills,22 acacia avenue e hallowed by thy name solo per citare i capolavori che hanno reso immortale questo capolavoro ma tutte le canzoni sono fantastiche e degne di nota!!
metalhammer
Martedì 23 Ottobre 2012, 18.01.52
179
Album magistrale, x una band magistrale c on una voce m,agistrale, qll del grandissimo Bruce Dickinson.....
Unia
Mercoledì 19 Settembre 2012, 21.13.09
178
Veramente il top dell'heavy metal UK version. Gli Iron Maiden hanno sfondato con The Number of the Beast. E' stato il loro "manifesto", oltre che al primo con Di'Anno, forse ancora troppo acerbo, ma con classici come "Remember Tomorrow", "Charlotte the Harlot", "Running Free"... Vocalmente, hanno impostazioni diverse e, obiettivamente, non mi dispiacciono entrambi. Ma tornando all'album, una bomba ad orologeria pronta a scatenare le ire dell'Inferno! Be', "The Prisoner" è, a mio avviso il massimo testualmente e musicalmente, oltre che "22 Acacia Avenue" e "Run to the Hills"... Altro da dire non ho, il mio voto è sicuramente positivo!
anvil
Martedì 18 Settembre 2012, 18.40.21
177
Giusto BILLOROCK Fci. chi non possiede questo album non è un Metallaro da 100 e lode .
BILLOROCK Fci.
Mercoledì 22 Agosto 2012, 19.25.59
176
per Diana, correte dannati profani a comprare questo disco...
David
Sabato 18 Agosto 2012, 23.31.23
175
Penso sia l'album più famoso della combriccola di Harris e di certo ha un'importanza storica paragonabile a pochissimi altri. Anche a me piace molto, ci sono delle gran belle canzoni come Children of the Damned e la title-track oltre che a quella leggenda di Hallowed Be Thy Name, però anche un paio di episodi non proprio riusciti come Invaders e, non me ne vogliate, Run to the Hills che mi suona un po' troppo allegra, anche se ha un bel tiro. Sarà che lo ascolto da ragazzo del nuovo secolo e non degli anni '80, ma ci sono album che mi prendono molto di più. Comunque per me è un 85.
Nik93
Mercoledì 15 Agosto 2012, 10.46.07
174
Ma porcogiuda, ma chi è che ha dato un voto basso a questo disco??? Come minimo è da 99, una pietra miliare...
aliceinhell
Domenica 12 Agosto 2012, 18.29.35
173
album a dir poco eccellente!!!non c' è una canzone da scartare..
Raven
Venerdì 3 Agosto 2012, 16.44.57
172
Anche ora
herr julius
Venerdì 3 Agosto 2012, 10.20.35
171
nella mia classifica personale all times è alla posizione 2 per motivi oggettivi e affettivi. Oggettivamente è un album perfetto: melodico, cattivo, tecnico al punto giusto, vario, rappresenta l’heavy metal dal punto musicale, visivo e concettuale. Anche killers secondo me aveva queste caratteristiche a differenza del debut che secondo me è si bellissimo ma è quello che è invecchiato peggio e oggi suona molto vintage. Killers e soprattutto the number suonano ancora oggi molto freschi e attuali. Paul di anno su Killers era strepitoso e Bruce riesce comunque nell’impresa di non far rimpiangere il predecessore, un pò come Brian Johnson su back in black . Una delle cose che più mi faceva accapponare la mia pelle di bambinetto erano l’urlo alla fine di Run to the Hills e un paio di grida sguaiate che si sentono durante le strofe di 22 acacia avenue. Mi ricordo che mi innamorai di loro quando vidi il video di Run to the Hills che all’epoca ricordo era come vedere al giorno d’oggi un video dei Cannibal Corpse. Erano durissimi e cattivissimi con tutta quella pelle nera, le borchie e i capelli lunghi. Se uno non ha vissuto quei periodi non può capire l’impatto emotivo. Un’altra cosa che comunque ha creato e rafforzato il mito (sempre all’epoca) erano comunque le copertine e il logo. Steve è stato un precursore dell’odierno Marketing. La copertina di the number of the beast (mi ripeto, assieme a quella di Killers) è l’heavy metal. Ricordo anche che comprai la cassetta perché più discreta…il disco era “visivamente troppo estremo” per l’epoca…sembra strano ma è vero, se un genitore vedeva certi dischi in mano al figlio si preoccupava perché il capellone e il rock duro erano sinonimo di tossicodipendenza. Monumento della musica moderna.
massy 73
Lunedì 16 Luglio 2012, 18.48.02
170
Mi trovo contrariato alla maggior parte dei commenti, per me the number...... è un bel disco, orientato però ad un heavy metal piu commerciale proiettato un pò nel mercato statunitense, come del resto hanno fatto i judas priest ( grandissimi) con Screaming for Vengeance
Run To The Hills
Domenica 15 Luglio 2012, 6.10.24
169
Capolavoro !!!
Joker
Mercoledì 27 Giugno 2012, 20.44.09
168
Recensione davvero molto bella e personale, l'album storico di una band storica, ogni singola canzone si erge con fierezza dalle altre (gangland forse l'unica sottovalutata); il loro album migliore, per me solo una spanna al di sotto di Powerslave che è il mio preferito. 98
BILLOROCK fci.
Giovedì 21 Giugno 2012, 13.46.57
167
ATTENZIONE, PAY ATTENTION PLEASE !! Leggendo un quotidiano inglese, pare che abbiamo svolto un sondaggio in ighilterra su quale sia stato l album metal più influente degli utimi 60 anni, ebbene ha vinto questo signori !!
Bambino Del Dannato
Giovedì 7 Giugno 2012, 19.22.10
166
solo 95 a questa milestone? 99 obbligatorio for me.
CowboyFromHell
Domenica 3 Giugno 2012, 0.28.12
165
@Giaxomo. Non per mancare di rispetto a Di Anno, ma penso che Bruce lo surclassi in tutto. Voce, carisma, supporto alla band. Ma come già detto anche da te, sono gusti. Comunque io mi riferivo a quelli che non conoscendo i due cantanti si danno arie da ribelli esaltando Di Anno.
Giaxomo
Sabato 2 Giugno 2012, 12.06.59
164
@Vichingo : Ehi! sisi ovviamente mi riferivo al Di Anno dei tempi d'oro non all'individuo che è diventato adesso (con tutto il rispetto parlando). Solo che nessuna canzone fatta nell'era Dickinson mi emoziona quanto la più "brutta" canzone del biennio Di Anno, nonostante due cd come"Seventh Son ecc ecc" e "Somewhere in time" siano presenti nella mia classifica di album preferiti. Evidentemente è questione di gusti In ogni caso rispetto a entrambi.
Sambalzalzal
Sabato 2 Giugno 2012, 12.01.56
163
CowboyFromHell@ concordo, siamo su un altro pianeta con Dickinson. La gente parla tanto per parlare. 100!
il vichingo
Sabato 2 Giugno 2012, 11.57.35
162
Hola Giaxomo! Be, diciamo che va a gusti. Io ho sempre preferito di molto zio Bruce ma anche DiAnno ai tempi "d'oro" era un cantante con la C maiuscola!
Giaxomo
Sabato 2 Giugno 2012, 11.54.37
161
Non è per fare i fighetti cattivoni, è la pura verità.
CowboyFromHell
Sabato 2 Giugno 2012, 11.49.26
160
Album esaltante che lancia i Maiden (e pure Eddie) nell'Olimpo Delle Rockstar. Molti anche solo per fare i fighetti cattivoni dicono che Bruce fa schifo e che Di Anno è molto meglio. Non è vero niente. VOTO=100
Raven
Mercoledì 9 Maggio 2012, 17.56.55
159
Grazie.
ecodont
Mercoledì 9 Maggio 2012, 17.18.08
158
disco meraviglioso, per quanto mi riguarda il migliore dei maiden. in ogni caso ottima recensione.
paju
Domenica 1 Aprile 2012, 23.48.11
157
il migliore disco in assoluto secondo me. non sto parlando dei Maien ma di tutto il rock duro!!! n nci sono cazzi!!!
Luca
Sabato 25 Febbraio 2012, 21.15.49
156
Questo si che è un album con i controcazzi!!!
Raven
Martedì 24 Gennaio 2012, 14.31.36
155
dopo tanti anni mi fai notare un refuso. ho rintracciato la bozza originale della rece, dove avevo scritto "che doveva essee recitato da ..". Non so perchè poi abbia scritto così, ma è sbagliato.
toni
Martedì 24 Gennaio 2012, 14.25.48
154
raven 95 è poco per questo masterpiece. cmq non penso che sia vincent price a recitare l'intro; l'attore americano aveva tra l'altro recitato la parte parlata su thriller di michael jackson.
Celtic Warrior
Mercoledì 21 Dicembre 2011, 14.43.21
153
Capolavoro senza compromessi , band che ha fatto la storia del heavy metal .
metalhammer
Martedì 13 Dicembre 2011, 16.03.37
152
Perla dell'Heavy Metal Britannico!!!Eccellente in tutto!
child of the damned
Sabato 10 Dicembre 2011, 12.37.44
151
io reputo questo album non solo il migliore dei maiden ma uno dei migliori dell'heavy metal mai pubblicati...canzoni dalle melodie sublimi come children of the damned e hallowed be thy name, ma anche canzoni piene di energia come the number of the beast, run to the hills e 22 acacia evenue
Asugi
Mercoledì 7 Dicembre 2011, 1.32.29
150
Ragazzi... i Maiden possono piacere o meno, de gustibus, ma questo album è leggendario: scendere sotto il 99 è già una bestemmia... basterebbe la sola "Hallowed be thy name" a piazzare un 95, se poi aggiungiamo "The number of the Beast" o "Children of the damned", per dirne altre 2, ci si può rendere facilmente conto che un 100 è un voto fin troppo tirato... manca la lode
The Prisoner
Mercoledì 7 Settembre 2011, 7.57.54
149
Uno dei migliori Album della storia del Heavy Metal .
Maurilio
Martedì 6 Settembre 2011, 16.54.02
148
Capolavoro indiscutibile, qui non ci sono filler ma solo capolavori. Riascoltate bene anche Gangland e Invaders, sono superiori a moltissime altre canzoni dei Maiden. Voto 100.
Davide
Martedì 6 Settembre 2011, 15.55.06
147
Quest'album è STORIA! Non ci sono cazzi!
ThreePieces
Martedì 6 Settembre 2011, 15.38.24
146
Mai criticato le recensioni di Raven, scritte benissimo, ma questo voto secondo me è un'offesa nei confronti dell'heavy metal. cioè è un Anthem... non si può trattarlo come un album bello e basta... merita di diritto il 100... cos'ha questo in meno di Powerslave????
il vichingo
Lunedì 5 Settembre 2011, 15.15.09
145
Album spaventoso, che ha fatto capire a tutto il mondo cosa può fare l'Heavy Metal. TOP SONGS: Run to the Hills (bellissima, da 100 e lode), The Number of the Beast (titletrack degna del suo nome) e Hallowed Be Thy Name (una canzone che ti lascia delle emozioni impressionanti...) SKIP SONGS: nessuna! Quest'album è la pietra miliare dell'Heavy, sono molto poche (3, forse 4) le band metal che possono vantarsi di aver fatto un album di parì qualità.
xutij
Lunedì 29 Agosto 2011, 13.23.08
144
sarò matto io, ma considero number il miglior album heavy di sempre, le mie preferite sono the prisioner e gangland, lo sò sono strano VOTO: 99
Nik93
Sabato 20 Agosto 2011, 12.11.59
143
Ragazzi, secondo me The Number Of The Beast è senza dubbio il miglior album dei Maiden. Ascoltatelo:non c'è una sola canzone da scartare , sono tutte grandi track che meritano di essere ossessivamente ascoltate fino a quando il cd è utilizzabile...
Lele
Mercoledì 17 Agosto 2011, 16.27.12
142
Grandissimo capolavoro dei Maiden .
Moonchild
Mercoledì 17 Agosto 2011, 16.01.30
141
Già già Children Of The Damned è una delle mie preferite degli Iron. Comunque nn vorrei dire un'enorme cazzata ma x me gli Iron più ke insegnare Heavy sono stati dei grandi professori per le prime band Power Metal (chi ha detto Helloween ???)
MAIDEN
Sabato 13 Agosto 2011, 17.35.47
140
Gran pezzo .
BILLOROCK fci
Sabato 13 Agosto 2011, 11.12.39
139
magnifica "children of the damn" è due ore che l ascolto ,,,,,,
MAIDEN
Sabato 13 Agosto 2011, 7.42.07
138
a questo punto io ci metterei pure i Led Zeppelin , la batteria del povero John Bonham secondo me era molto Heavy .
BILLOROCK fci.
Giovedì 11 Agosto 2011, 12.14.00
137
the number "1" of the beast !! oh yessss
SNEITNAM
Mercoledì 10 Agosto 2011, 14.55.23
136
Grande album e anche il migliore secondo me dell'intera discografia dei Maiden ma per quel che riguarda chi ha insegnato ai "discepoli" a suonare Heavy Metal son molto di più da prendere in considerazione Black Sabbath e Judas Priest
Finntrollfan
Mercoledì 10 Agosto 2011, 14.35.01
135
Sono senza parole.... DAI CAZZO!!!!! Siamo in un sito k parla di musica, non musica qualsiasi, ma HEAVY METAL e qualcuno si mette a parlare addirittura di fascismo e a offendere. TRA METALLARI NON CI SI DEVE OFFENDERE, SE LITIGHIAMO TRA NOI E' FINITA......
METALLICA64
Domenica 7 Agosto 2011, 14.44.54
134
@MAIDEN 65 e @Anthony ho letto i vostri commenti....LA PACE E' FATTA.
MAIDEN 65
Sabato 6 Agosto 2011, 19.39.27
133
@Anthony : comunue mio nonno era un partigiano ed è stato ucciso dai fascisti in tempo di guerra .
Lizard
Sabato 6 Agosto 2011, 18.51.36
132
Al di la' dell'insensatezza di portare avanti una conversazione ormai basata sugli insulti, c'e' anche una questione di rispetto per gli altri che dovrebbe indurvi a maggior tranquillita' . Sono certo che vi siete presi male adesso e quindi e' inutile proseguire su questi toni. La prossima volta andra' meglio!
MAIDEN 65
Sabato 6 Agosto 2011, 18.47.42
131
OK Anthony ABBIAMO DATO SPETTACOLO E NESSUNO QUI HA PAGATO IL BIGLIETTO .
Anthony
Sabato 6 Agosto 2011, 18.40.23
130
@ Maiden65: è una questione di principio. Si chiama libertà di espressione. Capisco che per te si tratti di un concetto totalmente astruso e difficile da comprendere ma va rispettato. P.S. Disturbato sarei te che ricorri al copia/incolla e posti lo stesso commento a distanza di tempo! Ma per favore!
Listick
Sabato 6 Agosto 2011, 18.36.02
129
sicuramente i Maiden sarebbero orgogliosi di vedere che negli ultimi commenti di uno dei loro lavori più importanti ci sono flame! parliamo della musica piuttosto? Perchè Invaders e Gangland vengono additati come fillers e The Prisoner no, ad esempio?
MAIDEN 65
Sabato 6 Agosto 2011, 18.31.29
128
Ammazza pure chi vuoi non ha importanza pero basta .
MAIDEN 65
Sabato 6 Agosto 2011, 18.23.08
127
Mi hai rotto propio ma sei propio disturbato e riprenditi ancora tutti gli gli insulti.
Anthony
Sabato 6 Agosto 2011, 18.18.09
126
Maiden65: ma difatti tu non con me non ci devi parlare, devi stare muto, zitto… non devi fiatare! E’ questo che non ti entra in testa! Io intervengo nella discussione e tu te ne stai buono, buono, senza dovermi dire se posso o non posso esprimere certe idee. L’idea di voler creare delle discussioni blindate in cui non sono ammessi pareri che siano in contrasto con il pensiero comune/dominante è qualcosa di aberrante; puzza di fascismo e può essere partorita solo da menti bacate come la tua e da persone vittime del proprio fanatismo.
Nightblast
Sabato 6 Agosto 2011, 17.55.41
125
...si arriva anche a criticare TNOTB...mah. Senza parole.
MAIDEN 65
Sabato 6 Agosto 2011, 17.42.46
124
Io con chi ragiona alla membro di cane non ci parlo e riprenditi pure tutti gli insulti.
Anthony
Sabato 6 Agosto 2011, 17.39.43
123
@ Piggod: in effetti hai inquadrato bene la situazione ed hai tirato fuori degli argomenti che varrebbe la pena di approfondire. Anch’io sono convinto che la qualità del disco non sia omogenea e che accanto alle luci ci siano anche delle ombre. Purtroppo hai già avuto modo di constatare quale sia il clima della discussione e quanto sia difficile poter esprimere serenamente il proprio parere personale; quando si parla di certi gruppi è quasi automatico e scontato che si parli di loro solo ed esclusivamente in termini positivi o in preda all’esaltazione… e se qualcuno si permette di fare anche solo una piccolissima critica c’è anche il rischio che venga accusato di lesa maestà… Incredibile!
Anthony
Sabato 6 Agosto 2011, 17.39.07
122
@ Maiden65 (n. 111): sei stato chiaro nel voler escludere la mia persona da questa discussione che è cosa ben diversa dal non voler accettare il confronto con l’altro. Questo è un atteggiamento intollerabile che denota quanto tu sia una persona arrogante e strafottente; evidentemente hai una idea malsana di democrazia o comunità virtuale e pretendi che a dominare sia una sorta di pensiero unico. Come già detto in precedenza non voglio che ci si rivolga alla mia persona con frasi imperative… “vai a giocare alla playstation” lo dici a tuo figlio o a tuo nipote, non a me! E non ti devi permettere di dire cosa devo fare o non fare all’interno di questo sito... tanto per essere chiari!
METALLICA64
Sabato 6 Agosto 2011, 12.27.44
121
The number é per me uno dei migliori dischi degli iron.
MAIDEN 65
Sabato 6 Agosto 2011, 10.43.52
120
Band che ha insegnato a tutti cosa sia l'heavy metal e come vada suonato, tanto in studio quanto, se non di più sul palco .
MAIDEN 65
Sabato 6 Agosto 2011, 9.02.36
119
Siamo di fronte al disco della svolta della band di punta della NWOBHM Qui infatti sonorità vicine all'Hard Rock vengono abbandonate quasi del tutto in favore di un sound più tipicamente Heavy Metal , entra in azione Bruce Dickinson, che si rivelerà essere uno dei migliori cantanti del genere e che caratterizzerà il sound degli Irons negli anni a venire . CAPOLAVORO
BILLOROCK fci.
Venerdì 5 Agosto 2011, 21.13.45
118
Beh... signori sta diluviando qui , vi lascio alle vostre altolocate riflessioni sul disco in questione, perchè debbo al più presto chiudere la "Baracca", cordialmente Billorock fci... e lunga vita al rock n roll......
Listick
Venerdì 5 Agosto 2011, 21.09.41
117
tra i vari capolavori dei maiden questo lo metto in fondo appena migliore del debutto. assolutamente uno dei capolavori assoluti dell'Heavy Metal, ma i Maiden, a mio parere, il meglio lo daranno con Powerslave, SSOASS, Somewhere in Time e Piece Of Mind Invaders and Gangland sono due pezzi sottovalutati (fossero tutti così i filler!)
Phantom Lord
Venerdì 5 Agosto 2011, 21.00.02
116
Ma sicome di veri metal ce ne pochi viene massacrato ..........
piggod
Venerdì 5 Agosto 2011, 20.58.14
115
Pertanto non devo esprimere una valutazione obiettiva del disco? Ma che considerazioni sono? Nessuno nega il valore immenso di canzoni come Children of the Damned o Hallowed be thy name, ma dire che Invaders e Gangland sono pezzi epocali è assurdo. Poi, tanto per fare il puntiglioso, se andiamo a vedere quanti dischi sono stati nominati il disco metal per eccellenza dagli addetti ai lavori (che tra l'altro chi sono? Musicisti? Critici? Organizzatori di concerti?), facciamo prima ad aprire un negozio con tutti i titoli in questione.
BILLOROCK fci.
Venerdì 5 Agosto 2011, 20.50.35
114
peccato che "Number of the beast " è considerato dagli addetti ai lavori e nei libri di musica, come il disco metal per eccellenza che qualunque metallaro deve avere...
piggod
Venerdì 5 Agosto 2011, 20.45.15
113
In un certo senso mi trovo d'accordo con Anthony. A mio avviso il disco presenta canzoni che sono capolavori, tuttavia, giudicando complessivamente il lavoro, non si può non ammettere che vi sono due traccie che sono veri e propri filler. Ammettiamolo Gangland e Invaders al massimo sono due canzoni mediocri, nulla di più. Un giorno aprirò anche la questione Run to the Hills, per ora può bastare.
Phantom Lord
Venerdì 5 Agosto 2011, 20.40.43
112
Mi che due maroni a momenti mi scoppiano .
MAIDEN 65
Venerdì 5 Agosto 2011, 20.02.20
111
Mi sembrava di essere stato chiaro ?
Anthony
Venerdì 5 Agosto 2011, 19.58.40
110
Se non hai voglia di discutere basta dirlo... i vai di qua e i vai di là, però, non sono graditi! Alla fine mi rendo conto che stiamo dibattendo all'interno di un semplice sito web ed è solo per questo che non ti ho mandato a quel paese e ho evitato di utilizzare un linguaggio volgare.
MAIDEN 65
Venerdì 5 Agosto 2011, 19.41.12
109
Non ho voglia di fare discussione tutto qui .
Anthony
Venerdì 5 Agosto 2011, 19.39.19
108
Il guaio è che non hai argomenti e butti li due frasi ad effetto sperando di aver risolto il problema; o sei in grado di discutere rispondendo alle argomentazioni degli altri oppure è meglio che tu stia zitto (evitando le battutine da liceale... ci sono ragazzi qui che possono fare di meglio...).
MAIDEN 65
Venerdì 5 Agosto 2011, 19.24.37
107
Vai a giocare alla playstation.
Anthony
Venerdì 5 Agosto 2011, 19.09.35
106
@ Maiden65: non lo hai attaccato Master Of Reality, certo, ma il messaggio n.101 non mi sembrava del tutto amichevole nei miei confronti, anzi sembrava piuttosto un invito a non rompere gli zebedei … (o qualcosa del genere); ergo ho ritenuto di doverti chiedere se fai parte anche tu degli “scalmanati” (che perdono la testa non appena qualcuno osa mettere in dubbio il carattere divinatorio della propria band di riferimento), oppure no. Una semplice curiosità la mia che è una diretta conseguenza di quel tuo messaggio scritto a caratteri cubitali. L’invito (?) peraltro è inutile e fuori luogo dal momento che non ho degli idoli musicali da celebrare o venerare. Sorry! P.S. Billorock, io non ho detto che The Number Of The Beast sia un disco mediocre, ho detto semplicemente che per quanto mi riguarda non si tratta di un capolavoro. C’è un bella differenza…! Sta tutto scritto lì, commento n. 100. Evitiamo dunque di fare confusione…
BILLOROCK fci.
Giovedì 4 Agosto 2011, 17.34.12
105
ps. " non mi far ... " dannata tastiera..... ggrrrrrrr
BILLOROCK fci.
Giovedì 4 Agosto 2011, 17.32.19
104
anthony : non mi fa arrabbiare il buon maiden , poi se gli dici che" number of the beast" è un disco mediocre , è ovvio che mi si arrabbia!! è come se a me dicessi, che merda "back in blacks" degli ac/dc... , si scatenerebbe l ira funesta
MAIDEN 65
Giovedì 4 Agosto 2011, 17.00.45
103
Ti sembra che io ho attaccato Master of Reality ?
Anthony
Giovedì 4 Agosto 2011, 16.48.33
102
Fammi capire, anche tu fai parte degli "scalmanati" ?!
MAIDEN 65
Giovedì 4 Agosto 2011, 16.24.51
101
VAI A SENTIRE I TUO IDOLI .
Anthony
Giovedì 4 Agosto 2011, 16.17.39
100
Se non si era capito il mio era un intervento (n. 96) fortemente ironico; credo, infatti, che chiunque abbia il diritto di esprimere tranquillamente il proprio pensiero senza però che vi sia il rischio serio di finire davanti al Tribunale dell’Inquisizione (gestito nella fattispecie da quattro fan scalmanati che ossequiano continuamente i loro dei). Questa storia per cui certi gruppi (e i loro dischi) debbano essere trattati alla stregua di un totem è semplicemente ridicola… Comunque, a parte le questioni numeriche (relative ai voti) che non mi appassionano più di tanto e che certe volte diventano quasi stucchevoli per come vengono portate avanti e risolte, io non credo che Master Of Reality abbia postato un messaggio totalmente privo di senso… Personalmente non ho mai pensato a The Number Of The Beast come ad un capolavoro e di conseguenza non credo neanche che sia il miglior disco degli Iron Maiden.
MAIDEN 65
Giovedì 4 Agosto 2011, 8.14.02
99
@Finntrollfan : Per me i primi tre sono i migliori anche se devo dare la mia preferenza a Kill Em All che considero il miglior album thrash di sempre.
Finntrollfan
Giovedì 4 Agosto 2011, 7.59.51
98
MAIDEN 65: Hai perfettamente ragione i gusti non si discutono, pensa ke io ritengo Master of Puppets un disco un po' sopravvalutato, al massimo da 85. Solo ke xò nn lo vado a dire nella pagina di recensione di Mastre of Puppets, onde evitare il linciaggio......
MAIDEN 65
Mercoledì 3 Agosto 2011, 13.02.03
97
Calma ! i gusti non si discutono .
Anthony
Mercoledì 3 Agosto 2011, 12.57.49
96
Cercate di stanare il povero Master of Reality e se ci riuscite lapidatelo per aver dissacrato i mitici Iron Maiden!!!
Steelminded
Mercoledì 3 Agosto 2011, 12.25.37
95
Siamo nell'Olimpo del metal: 100. Tra i primi dieci migliori di sempre, secondo me.
MAIDEN 65
Mercoledì 3 Agosto 2011, 12.19.08
94
Siamo di fronte al disco della svolta della band di punta della NWOBHM Qui infatti sonorità vicine all'Hard Rock vengono abbandonate quasi del tutto in favore di un sound più tipicamente Heavy Metal , entra in azione Bruce Dickinson, che si rivelerà essere uno dei migliori cantanti del genere e che caratterizzerà il sound degli Irons negli anni a venire . CAPOLAVORO
Moonchild
Martedì 2 Agosto 2011, 15.30.02
93
Vorrei sapere come si fa a dare 7 a un album come questo, ke ha fatto la storia dell'Heavy Metal.....
BILLOROCK fci
Martedì 2 Agosto 2011, 15.23.53
92
no, no ha fatto cosi anche con manowar....
Finntrollfan
Martedì 2 Agosto 2011, 15.21.11
91
@ Master of Reality: Non sò, forse hai sbagliato a scrivere ma run to the Hills 5,5 ???? The Number of beast 7 ?? Children of the Damned 7 ?? OTO ALBUM 7 ???????????? Eri ubriaco quando hai scritto il commento
Master of Reality
Sabato 30 Luglio 2011, 0.43.31
90
Invaders = 6; Children of the Damned = 7; The Prisoner = 6; 22 Acacia Avenue = 7; The Number of the Beast = 7; Run to the Hills = 5.5; Gangland = 6.5; Total Eclipse = 6.5; Hallowed Be Thy Name = 7.5; Voto album = 7
MAIDEN 65
Mercoledì 27 Luglio 2011, 21.03.28
89
Capolavoro voto 90
GTX33
Mercoledì 27 Luglio 2011, 20.20.06
88
il migliore secondo me degli iron
fabriziomagno
Venerdì 22 Luglio 2011, 12.44.19
87
@radamanthis: è una questione di gusti, io a 7th son non darei oltre 75...concordo in pieno con finntrollfan
Radamanthis
Venerdì 22 Luglio 2011, 12.37.32
86
@Finntrollfan: no dai, il 100 ci va su 7th son e powerslave, qui ci sta il 95...
Finntrollfan
Venerdì 22 Luglio 2011, 12.28.07
85
Non capisco xk nn ha avuto 100.... miglior disco metal di sempre!!!
metalhammer
Sabato 9 Luglio 2011, 20.31.39
84
Capolavoro vocale di Bruce Dickinson. Apprezzo molto il lavoro di DiAnno, ma un album così non avrebbe mai potuto cantarlo. Spettacolare Halloweed be thy Name, commuovente nel testo (fa riflettere) e struggente nel sound.
BILLOROCK fci.
Venerdì 3 Giugno 2011, 13.14.36
83
disco vecchiotto, ma che spacca alla grande!! uno dei migliori degli iron, voto giusto !! oh yeah
Radamanthis
Venerdì 3 Giugno 2011, 12.16.39
82
Bruce mette le ali a una band che già con un mediocre cantante aveva incantato e ora, con la sirena spicca il volo nell'olimpo del metal! Grande disco, ottima rece e voto perfetto!
NumberOfTheMaiden
Giovedì 26 Maggio 2011, 14.32.58
81
L'esordio degli Iron Maiden con Dickinson alla voce è un successo, non poteva andare meglio. Il loro miglior album insieme a Killers a mio parere, canzoni come The Number Of The Beast e Halloweed By Thy Name sono forse l'olimpo dell' heavy metal. VOTO: 99
Raven
Domenica 13 Marzo 2011, 18.31.36
80
Trovo che progressione da IM fino a SSoSS sia fondamentale per il rock e non solo.
jek
Domenica 13 Marzo 2011, 18.26.28
79
Per rimpiazzare Di Anno nel mio cuore potevano solo fare un disco meraviglioso d TNOTB lo è. Se i primi due LP dei maiden sono una pietra miliare del metal questo è un ulteriore passo avanti di harris & c. nella storia del metal.
Argo
Domenica 27 Febbraio 2011, 19.06.33
78
Canzoni abbastanza semplici, eppure devastanti e perfette. Dopo questo disco i Maiden non saranno più gli stessi, per altri 6 anni in meglio, poi nel peggiore dei modi. Up the Irons!
Matocc
Domenica 27 Febbraio 2011, 12.01.23
77
dopo i primi dischi e la frenetica attività live -un periodo di grande ascesa- con l' arrivo di Dickinson gli Iron fanno un ulteriore salto di qualità, quello della definitiva consacrazione tra i grandi del metal. TNOTB è un disco completo e ci presenta la band in forma strepitosa, si percepisce che volevano spaccare il mondo... dalla travolgente Invaders alla title-track, da RTTH alla stupenda COTD fino ad arrivare al capolavoro HBTN i Maiden non sbagliano un colpo, senza dimenticare la magnifica Total Eclipse presente nella ristampa. un gioiello
Master of Reality
Lunedì 14 Febbraio 2011, 20.43.01
76
I Maiden sono la mia band preferita da 3 anni, e probabilmente questo è il loro album più famoso, non migliore ma più famoso. E' indiscutibile che ha rappresentato la rinascita dell'Heavy Metal in un'era punk, ma non mi ha mai entusiasmato. La title-track mi piace e Hallowed Be Thy Name è un capolavoro indiscusso, uno dei loro migliori pezzi. Già da Run to the Hills storco un po' il naso, perchè questa canzoncina non mi va proprio giù, e non so perché sia così famosa: sarà per l'intrigante inizio di batteria, per il riff con le doppie chitarre, non so...22 Acacia Avenue invece è una gran bella canzone, mentre Invaders e Gangland lasciano un po' il tempo che trovano. Tengo conto del disco in sè per sè, non dell'importanza storica. Voto: 7+
Bollinger
Domenica 12 Settembre 2010, 3.02.00
75
A me fa male riascoltarlo: ... si perchè mi mette davanti all' ingiustizia della vita e della matematica, ovvero che la prima volta e' una sola ((( Quanto voglio bane a quetsto disco....e quanto vorrei che l' utopia prendesse la forma della realta' e che prima di fermarsi ne rifacessero almeno uno solo, ancora, cosi'.....no eh......he lo so'...
leonaro
Venerdì 10 Settembre 2010, 15.49.36
74
errori grammaticali dovuti all' oscurità del mio corridoio
leonardo
Venerdì 10 Settembre 2010, 15.47.37
73
vedi io non mi nutro certo di pane e maiden eb quindi a volte mi fisso con certe sonorità che influenzano in qualche modo i miei gusti heavy metal , e poi perchè dovrei mentirti io ti ho detto solo ciò che penso non cerco certo di far preponderare la mia idea sulla tua (per carità) ho solo espresso un' opinione , ps: e più che altro la mia preferenza della versione live che non mi fa piacere children, non mi èpiace la batteria e la lentezza a me sembra un modo di mostrare le capacità di dickinson all' epoca che il cantante entrò nella band. pensa che io conosco gente che dice di essere fan degli acdc e critica pesantemente let there be rock e altri abum con bonny . ormai conosco bene gli iron e credo di essermi fatto un' idea che non cambierò su ciò che erano e 85 non è mica un voto basso , avrei messo novanta ma mi sarei smentito riguardo altri album se vogliamo contare il valore nel panorama musicale e nella storia è ovvio che dovrei affibbiargli un 90 secco come a pwsl spero che nn ti faccia male sapere che per me3 sono migliori altre produzioni della vergine e non (back in black avrà sempre un riguardo speciale per me)
Maurilio
Venerdì 10 Settembre 2010, 13.05.51
72
Pur rispettando i tuoi gusti non capisco proprio come a un fan dei Maiden possano non piacere le canzoni da te citate: The prisoner e Children of... sono dei capolavori immani e senza tempo. A me invece dispiace che non riesco proprio a sentire gli ultimi due cd e ascolto solo metá di Dance of death.
leonardo
Venerdì 10 Settembre 2010, 12.48.36
71
ebbene si credo in ciò che ho detto ur essendo un ottimo album ci sono brani che non mi vanno proprio giù come run to the hills (ragazzi non la sopporto c'è poco da fare, ma qui sono io),gangland, children of the damned( di cui amo la versione live after deathma non digerisco quella studio ) poi c'è the prisioner che non , mi entusiasma ma i restanti capolavori lo innalzano nell' olimpo del metal sia per la musica in sè che per il suo storico valore . se giudico con un 90 powerslave mi sembra ingiusto mettere 100 ad un disco che reputo di qualità leggermente inferiore . e fanboy a parte mi pare che il mio voto non sia certo degradante poichè rimane comunque un voto altamente positivo
hellvis
Martedì 7 Settembre 2010, 19.28.46
70
Ma sono l'unico che non sopperta Invaders (e anche un po' Gangland)? Vabbè, comunque un disco epocale che lanciò i Maiden definitivamente nell'Olimpo per rimanerci fin d'ora. Personalmente preferisco Powerslave , Killers , il primo e SIT.
maurilio
Martedì 7 Settembre 2010, 15.40.29
69
Grazie Sandro! Con piacere vedo che in tanti restiamo ancorati alle sane radici del metal. Un saluto anche a Metal4ever.
metal4ever
Lunedì 6 Settembre 2010, 22.03.06
68
Questo disco è la storia!!!! sono qui presenti le canzoni che mi hanno fatto innamorare di questo gruppo!!!!! anche se a me piace (ma di pochissimo) Powerslave
Sandro70
Lunedì 6 Settembre 2010, 21.29.01
67
Ecco mi mancava solo di sentire che the number of the beast è un album sopravvalutato. Vabbè che i gusti sono gusti ma c'è un limite a tutto. Maurilio sei un grande.
Maurilio
Lunedì 6 Settembre 2010, 20.56.49
66
Come? Sopravvalutato? Ma questo disco é il capolavoro dei Maiden! E quali sarebbero i bassi? Le tanto snobbate Gangland e Invaders sono molto piú belle di qualsiasi canzone fatta dai Maiden da 18 anni ad ora. Non scherziamo ragazzi,la storia é storia! Pietra miliare del genere e basta!!!
leonardo
Lunedì 6 Settembre 2010, 20.48.11
65
sopravvalutato , 85 perchè nel disco ci sono alti e bassi ,comunque un ottimo album miglioreranno negli anni successivi
viktorward
Lunedì 6 Settembre 2010, 16.44.20
64
Un disco storico ma hanno saputo partorire lavori oggettivamente migliori...
Franky1117
Venerdì 20 Agosto 2010, 20.12.36
63
Bellissimo, penso che sia un album che piaccia e accontenti più o meno tutti.Ma quant'è bella total eclipse????
Ste 90
Venerdì 20 Agosto 2010, 0.20.38
62
Il primo album di Heavy Metal che ho ascoltato... il migliore dei maiden assieme a powerslave e Piece of Mind. Voto: 96
Gemini
Sabato 17 Luglio 2010, 14.17.47
61
La title-track, "Run...", "Children..." ma soprattutto "Hallowed...": altra serie di perle che gli Iron infilano in un loro album (peccato per "Invaders" e "Gangland" un po' sottotono rispetto alle altre, però sto proprio cercando il proverbiale pelo nell'uovo). E poi...la voce di Bruce Dickinson: se con Killers si era chiuso ottimamente il primo corso della band, con questo "TNotB" se ne apre alla grande uno nuovo: 95
Frank93
Venerdì 21 Maggio 2010, 22.59.17
60
Primo album con il nuovo cantante Bruce Dickinson, molto più esteso e tecnico (senza nulla togliere al pur bravo Paul Di Anno, nonostante i suoi problemi di droga). Hallowed be thy name è storia del metal!
zoso
Giovedì 20 Maggio 2010, 17.50.58
59
fantasti, null'altro.....(anche se per gangland e the prisoner avrei qualcosa da ridire)
Screamforme77
Giovedì 19 Novembre 2009, 15.49.37
58
Lo so 22AA è stata diverse volte suonata dal vivo,ma se la tua affermazione era riferita a quando ho detto che ero sorpreso di non trovarla,in realtà il riferimento era a INVADERS.Infatti non mi risulta un concerto con INVADERS almeno stando alee pubblicazioni ufficiali.
Ravan
Giovedì 19 Novembre 2009, 8.30.53
57
RTTH è il singolo del boom, ma procurò loro la perdita di molti fans che li accusarono di commercializzazione. 22AA feci in tempo ad ascoltarla dal vivo
Screamforme77
Giovedì 19 Novembre 2009, 1.52.38
56
Lo ebbi la prima volta in LP come regalo per il mio 12compleanno,poi cel'ho anche in ristampa rimasterizzata CD(con l'aggiunta di Total Eclipse),in vari mp3 e sul PC.Questo per dire qual'è l'importnza e la grandezza che do a TNOTB,che come hanno accennato molti di voi,chi nn lo possiede non puo considerarsi un vero metallaro,al di la che siano o meno fan dei Maiden. E' in assoluto il mio album preferito degli IM e cio nn è condizionato del fatto del primato in classifica,le tantissime copie vendute etc... Si tratta della loro completa maturazione,una perfetta miscela di potenza,melodia, creatività e con l'aggiunta di Dickinson come nuovo punto di forza senza nulla togliere al buon DiAnno. Parto con i 3classiconi che fino ai giorni nostri vengono eseguiti ad ogni show:Hallowed be thy name è forse il miglior brano del disco e anche dell intera carriera,grazie alla suggestiva atmosfera da film Horror alternata a fasi di energia e creatività prog fuori dal comune.La title-track lo considero il loro miglior singolo e nn è poi così semplice x essere un singolo con la sua splendida doppia introduzione che ti prepara ad affrontare l'"Inferno".Run to the hills è forse la loro canzone più sopravvalutata,"per carità"! non mi fraintendete,la canzone la trovo splendida e azzeccata per essere cantata dal vivo,ma la trovo fin troppo semplice per essere così simbolica a tal punto da essere presente a ogni concerto,ogni raccolta e ripubblicata come singolo a più battute,dico solo che a mio modesto parere ci son parecchi brani migliori nel loro repertorio;tuttavia se loro sono così riconoscenti al singolo che gli ha donato la fama mondiale credo sia cmq giusto così e forse e probabilmente è l'averla ascoltata innumerevole volte e trovarmela sempre come il prezzemolo che me la fa apparire -bella di quanto lo sarebbe in realtà.A questi tre classiconi sopraccitati nn sono per niente da meno Children of the damned che è la loro miglior semi-ballad in assoluto e 22Accaccia Avenue con il suo riff grffiante fino all'impressionante melodia degli assoli passande per dei ritornelli spendidi.La botta d'adrenalina dell'inizio dell album fa della dimenticata Invaders una delle loro migliori Opener ed io x giudicare un disco do molto peso da come inizia e mi sorprende nel notare che questo pezzo nn risulti presente nei loro live(persino quello di supporto dell'album stesso).Persino le poco considerate The prisoner e Gangland non sfigurano in mezzo a tanta fantasticheria.Peccato solo l'assenza di Total eclipse all epoca dell'uscita,un altro capolavoro che avrebbe reso ancora +bello questo capolavoro di album. LEGGENDARIO!!!!!!!!!
Black27
Martedì 13 Ottobre 2009, 14.32.06
55
Altro disco MOSTRUOSO....Hallowed Be Thy Name per me è forse la canzone migliore che abbiano mai fatto
Matocc
Giovedì 10 Settembre 2009, 22.25.51
54
Ma che figata è Invaders?
AL
Mercoledì 2 Settembre 2009, 16.23.40
53
Powerslave secondo me invece non è superiore.. Piece of mind invece è più "cattivo".
Nightblast
Mercoledì 29 Luglio 2009, 16.42.31
52
Immenso. Anche se Piece of Mind e Powerslave sono superiori e decisamente più maturi. Ma grazie a TNOTB termina di esistere la band Heavy Metal ed inizia la legenda IRON MAIDEN. UP THE IRONS!!!
Raven
Mercoledì 29 Luglio 2009, 15.26.33
51
Ricordo una vecchissima dichiarazione di Harris che la definiva "un pezzo che ha un arrangiamento che in parecchi frammenti richiama un pò il jazz", se lo dice lui....
harris is the best
Mercoledì 29 Luglio 2009, 14.54.52
50
gran bella recensione.concordo con tutto quello che hai scritto raven,solo una cosa non ho capito che intendi per brano di ispirazione jazzy quando parli di gangland?? voglio dire è un pezzo abbastanza devastante per essere degli iron maiden,non mi sembra c entri molto con il jazz..scusa se te lo dico.. ma forse per jazzy intendevi qualcos altro,non so
Odino
Martedì 2 Giugno 2009, 13.22.53
49
Grande esempio di come si fa metal. Concordo con Electric Warrior sul fatto che Powerslave sia superiore
klaus
Martedì 2 Giugno 2009, 13.16.43
48
verissimo Raven,ai tempi fu un album con i fiocchi!!!
Raven
Giovedì 7 Maggio 2009, 8.25.33
47
Bè, anch'io, ma quando uscì TNOTB questo era lo stato dell'arte.
Electric Warrior
Giovedì 7 Maggio 2009, 5.44.35
46
sinceramente preferisco Powerslave
slide
Giovedì 23 Aprile 2009, 7.56.45
45
Quasi perfetto. Purtroppo non riesco a farmi piacere invaders e trovo decisamente sotto tono gangland, ma poi...signori...che album! Da riascoltare più volte e non stanca mai. Pietra miliare. 98.
LordBahamut
Martedì 14 Aprile 2009, 19.37.21
44
Un album che rasenta la perfezione, se non la raggiunge. Il mio secondo album preferito di sempre in assoluto. Voto 100.
klaus
Lunedì 16 Marzo 2009, 23.09.47
43
il classico album ke ogni buon metallaro dovrebbe avere.un bel 100 e non se ne parla piu'!
AL
Martedì 20 Gennaio 2009, 9.40.25
42
Il migliore dei Maiden!!!! capolavoro assoluto.. ottima recensione! complimenz!
Raven
Sabato 15 Novembre 2008, 16.35.48
41
In ogni caso ragazzi, il voto conta poco, quello che conta è la recensione, se è fatta bene o male.
sokiNikos
Sabato 15 Novembre 2008, 14.32.13
40
Non è basso,anzi!ma perchè non dargli 100?ho letto la tua recensione (bella e abastanza giusta come al solito) , e sembra una recensione da 100. poi se non diamo il 100 ad album del genere senza pensarci...
Raven
Giovedì 13 Novembre 2008, 8.13.00
39
Perchè così ho valutato, ti sembra un voto basso?
sokiNikos
Giovedì 13 Novembre 2008, 2.52.31
38
I 5 punti che mancano...perchè?
airraidsiren
Mercoledì 13 Febbraio 2008, 20.07.44
37
un capolavoro...tutte belle le canzoni,le mie preferite pero sn the number of the beast hallowed be thy name e invaders
axl rose 1992
Domenica 3 Febbraio 2008, 13.23.43
36
di sicuro il migliore album egli iron maiden belle tutte le canzoni,forse quelle ke spiccano di più sono children of the damned ,the number of the beast e run to the hills un bel 98 ci stà
Luke 25
Giovedì 10 Gennaio 2008, 0.18.48
35
Questo è uno degli album che non smetterò mai di riascoltare. Semplicemente grandioso!
ironhawk
Mercoledì 21 Novembre 2007, 22.37.02
34
Sapete chi è la vergogna fatta persona? Il metallaro che non ha questo disco!
francesco gallina
Venerdì 16 Febbraio 2007, 13.33.27
33
eh eh , già me li vedo sul palco ad annunciare in frac: "E per la categoria best metal song il nobel va...."
LittleItalianVirtuoso
Domenica 21 Gennaio 2007, 2.13.23
32
Madre...che disco.Io credo che con un pezzo come "The Number of the Beast" puoi ambire anche a un premio Nobel...MAIDENRULES!!
Crandal
Martedì 16 Gennaio 2007, 21.36.36
31
per nightcrawler:I Saxon credo che siano Rock più che Metal. Bellissimo disco questo degli Iron in ogni caso.
francesco gallina
Giovedì 7 Dicembre 2006, 19.17.52
30
e quale sarebbe il migliore della nwobhm?
P3PP0
Martedì 5 Dicembre 2006, 23.53.21
29
L'album Heavy Metal per antonomasia,ben fatto anche se sicuramente non è il capolavoro assoluto della NWOBHM,ne il migliore della band secondo me.
michele
Giovedì 28 Settembre 2006, 9.39.33
28
Quest'album è IL METAL. Punto e basta. Un capolavoro che per la band rappresenta un passo avanti notevole nello stile e nella maturità musicale, non solo perchè arriva Bruce Dickinson, ma perchè tutti migliorano, migliora il songwriting, migliora la tecnica, la precisione, la produzione ecc ecc. E una sorta di bibbia dell'heavy che definisce stilemi che resteranno intatti per decenni. Grandioso
nightcrawler
Giovedì 24 Agosto 2006, 15.51.09
27
e dicono che i saxon sono meglio degli iron? pfua questo e' METAL
francesco gallina
Mercoledì 28 Giugno 2006, 10.38.55
26
Hai ragione da vendere.
maiden88
Mercoledì 19 Aprile 2006, 11.53.37
25
brava murraygirl....è stato lui ad andarmi contro senza motivo...poi ha usato il mio nick x rompere...è solo colpa sua....w i maiden ciao
Murraygirl
Giovedì 2 Marzo 2006, 16.14.00
24
vabbè raga xò siete penosi....ke rano quegli insulti!? e te Lorel,se cercavi consolazione qst nn è il posto adatto!nella bakeka destinata agli IRON MAIDEN nn si dicono qst cazzate, ma sl commenti su qst meraviglioso disco!ho ragione francesco?^_^ W HALLOWED BE THY NAME
maiden88
Lunedì 3 Ottobre 2005, 13.26.11
23
Caro Francesco...la cosa la devi dire a LOREL ke ha iniziato ad INSULTARMI SENZA MOTIVO non avendogli fatto niente...nn so perkè ce l'ha con me. prova a chiederglielo tu
francesco gallina
Lunedì 3 Ottobre 2005, 9.07.15
22
Ragazzi ora basta! Se volete passare il tempo ad insultarvi , scambiatevi le e-mail e fatelo in privato, questo spazio è riservato a commenti sui dischi.
Lorel
Domenica 2 Ottobre 2005, 13.12.41
21
Quanto sono scemo....scusa maiden88 se ti ho insultato senza motivo...ma andare a farmi notare ke mia madre è 1 puttana rivangando così sul mio passato di scherzo della natura mi fa un po male...ciao e scusa
Lorel
Domenica 2 Ottobre 2005, 12.44.40
20
Vabbè lo ammetto sono 1 truzzo e vado in disco e mi piace insultare la gente senza motivo e sono 1 idiota ke si scopa sua madre anke se sono impotente
maiden88
Domenica 2 Ottobre 2005, 12.24.25
19
VABBè SCUSA LO AMMETTO SONO UN POVERO COGLIONE IMPOTENTE E NON CAPISCO UN CAZZO DI METAL...ME NE VADO A FARMI INCULARE DAI TRUZZI ..SCUSA
maiden88
Martedì 27 Settembre 2005, 19.24.53
18
TU INVECE NE CAPISCI MOLTO DI METAL...OOOOOOOK VAAAAAA BENEEEEEEE...PERKé C'ENTRERESTI ANKE TU NELLA DISCUSSIONE TRA ME E FRANCESCO???? SPIEGAMELO AVANTI.... HAI SBAGLIATO SITO FORSE VOLEVI ANDARE SU WWW.ISCOTECAPERTRUZZI.IT???? SBAGLIATO...QUI è METALLIZED.IT...UN SITO NN ADATTO A TE
maiden88
Martedì 27 Settembre 2005, 19.13.42
17
MA SEI SCEMO LOREL???? IO NN TI HO MAI INSULTATO...MA KE CAZZO VUOI FIGLIO DI PUTTANA (nel senso ke sei uno stronzo) sarai tu un banbinetto CAPITO STRONZO!!!!!! VAI A FARTI INCULARE DA UN TRUZZO
Lorel
Sabato 24 Settembre 2005, 18.52.56
16
C'entra brutto coglione!!! Ma chi cazzo ti senti? Testa di minchia! Sei un bambinetto che non capisce una sega di metal..vaffanculo merda!
maiden88
Sabato 3 Settembre 2005, 22.51.25
15
ke cazzo vuoi ancora Lorel?? si può sapere cosa c'entravi tu nel discorso tra me e francesco???????
Lorel
Venerdì 2 Settembre 2005, 13.45.04
14
Per maiden88 .testa di cazzo!!!
francesco gallina
Domenica 28 Agosto 2005, 9.22.53
13
L'intervista venne tradotta in italiano da una fanzine di cui non ricordo più il nome, non escludo quindi imprecisioni nella traduzione. Chi suona il basso ne sa in questo senso più di me.
Thomas
Domenica 28 Agosto 2005, 0.00.34
12
Francesco ma le sai tutte!
francesco gallina
Domenica 21 Agosto 2005, 10.36.19
11
per maiden 88: ricevuto. per "un certo andrea": la definizione di terzine è dello stesso Harris, rilasciata durante una intervista radiofonica ad una emittente inglese poco dopo l'uscita del disco.
un certo andrea
Sabato 20 Agosto 2005, 20.09.41
10
se uno nn conosce la notazione musicale e non suona uno strumento è meglio che non faccia il tecnicoi. mi riferisco a TERZINE (a proposito di Run To The Hills): harris suona le prime 3 note della quartina...album mitico cmq
maiden88
Venerdì 19 Agosto 2005, 0.21.19
9
ehi lorel...abbassa la cresta....tu nn sai niente di me e nn puoi sapere se ne capisco qualcosa....va bene avrò solo 16 anni e allora...a casa ho 500 e passa cd collezionati in 4 anni...tutti originali...sono andato a d 1 dozzina di concerti metal...penso di capirne qualcosa di metal e nn hai diritto di sparare su cosa capisco di metal visto ke nn sai 1 sega di me....+ ke altro forse sei tu a nn saperne 1 cazzo visto ke lo dici a me
maiden88
Venerdì 19 Agosto 2005, 0.12.51
8
FRANCESCO...ERA 1 BATTUTA HAHAHA
Mon
Martedì 16 Agosto 2005, 20.41.57
7
1 sola parola per commentarlo: IMMENSO!! UP THE IRONS!!!
Lorel
Mercoledì 10 Agosto 2005, 10.25.28
6
Maiden ma sei un rompi coglioni ma che cazzo ne capisci tu di metal?
francesco
Martedì 9 Agosto 2005, 13.53.48
5
per Yngwie: esatto. per maiden 88: perchè questa è la mia opinione, e ciò è quanto. Chiedi di collaborare con qualche altra testata e scrivi le tue recensioni.
maiden88
Venerdì 5 Agosto 2005, 12.20.16
4
perkè nn hai dato 100??? BESTEMMIA REDIMITI IL MIO PRIMO ALBUM METAL...SIGH
Yngwie
Mercoledì 3 Agosto 2005, 12.40.33
3
Cioè vorresti dire ke nell'edizione originale non c'era ma ke è stata aggiunta solo nell'edizione rimasterizzata???
francesco gallina
Domenica 31 Luglio 2005, 21.10.22
2
TOTAL ECLIPSE non è menzionata nella recensione per il semplice motivo che , pur facendo parte del lotto dei pezzi provati nella preparazione dell'album, non venne inserito nella edizione originale . Le registrazioni di quelle sessions sono materiale di alto collezionismo.
Yngwie
Venerdì 29 Luglio 2005, 12.34.45
1
Decisamente l' album forse più importante nella storia del metal insieme a British Steel dei Judas Priest sia perchè ha in qualche modo "consacrato" definitivamente gli Iron Maiden al grande pubblico grazie ad A.Smith, che ha potuto finalmente dar sfogo alla sua grande vena compositiva(dato che in Killers non ne ha avuto il tempo) a a un certo Bruce Paul Dickinson che in quest'album offre una prestazione davvero sopra le righe del pentagramma. Ottima davvero la recenzione anche se mi pare di non veder nominata Total Eclipse, canzone che si trova tra Gangland e Halloweed be thy name.
INFORMAZIONI
1982
Emi Records
Heavy
Tracklist
1. Invaders
2. Children of the Damned
3. The Prisoner
4. 22 Acacia Avenue
5. The Number of the Beast
6. Run to the Hills
7. Gangland
8. Hallowed Be Thy Name
Line Up
Bruce Dickinson (Voce)
Dave Murray (Chitarra)
Adrian Smith (Chitarra)
Steve Harris (Basso)
Clive Burr (Batteria)
 
RECENSIONI
72
80
81
81
90
s.v.
s.v.
69
53
90
69
81
75
71
99
86
85
99
80
90
95
83
85
92
96
ARTICOLI
27/07/2016
Live Report
IRON MAIDEN + THE RAVEN AGE
Lisbona/Assago (MI), 11-22/07/2016
24/01/2015
Articolo
IRON MAIDEN
757 Stranger in the... Maiden - La logistica della Bestia
14/03/2013
Articolo
IRON MAIDEN
Run to the Hills: In Memory of Clive Burr
11/05/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Paul Di'Anno, la biografia
13/04/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Nicko McBrain, la biografia
19/03/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Janick Gers, la biografia
18/02/2012
Articolo
IRON MAIDEN
The Voice Of The Beast, # 4
11/02/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Dave Murray, la biografia
01/02/2012
Articolo
IRON MAIDEN
The Voice Of The Beast, # 3
24/01/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Adrian Smith, la biografia
14/01/2012
Articolo
IRON MAIDEN
The Voice Of The Beast, # 2
08/01/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Steve Harris, la biografia
04/01/2012
Articolo
IRON MAIDEN
The Voice Of The Beast, # 1
23/10/2011
Articolo
IRON MAIDEN DALLA A ALLA Z
La recensione
06/10/2011
Articolo
IRON MAIDEN
Bruce Dickinson, la biografia
20/04/2011
Articolo
IRON MAIDEN
Nel nome di Eddie
07/01/2011
Articolo
IRON MAIDEN
Le Origini Del Mito - Lettura, analisi e critica
20/08/2010
Articolo
IRON MAIDEN
Sia santificato il loro nome
14/02/2008
Editoriale
IRON MAIDEN!
Vinci 2 t-shirt esclusive
03/07/2007
Live Report
IRON MAIDEN + MOTORHEAD + MACHINE HEAD
Stadio Olimpico, Roma, 20/06/2007
22/03/2003
Articolo
IRON MAIDEN
La biografia
10/10/2002
Articolo
IRON MAIDEN
Le interviste del Rock in Rio
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]