Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

09/07/20
NUCLEAR WINTER
StormScapes

10/07/20
MICHAEL GRANT & THE ASSASSINS
Always the Villain

10/07/20
ENSIFERUM
Thalassic

10/07/20
ENUFF Z`NUFF
Brainwashed Generation

10/07/20
REBEL WIZARD
Magickal Mystical Indifference

10/07/20
BLOODY HEELS
Ignite the Sky

10/07/20
VISION DIVINE
The Perfect Machine (ristampa)

10/07/20
VISION DIVINE
Stream of Consciousness (ristampa)

10/07/20
MERIDIAN DAWN
The Fever Syndrome

10/07/20
DAWN OF ASHES
The Antinomian

CONCERTI

05/07/20
ROCK THE CASTLE (day 6) - POSTICIPATO
CASTELLO DI VILLAFRANCA - VERONA

05/07/20
PEARL JAM + PIXIES (SOSPESO)
AUTODROMO INTERNAZIONALE ENZO E DINO FERRARI - IMOLA

06/07/20
DEEP PURPLE + GUESTS (SOSPESO)
BOLOGNA SONIC PARK - ARENA PARCO NORD - BOLOGNA

06/07/20
FAITH NO MORE (SOSPESO)
IPPODROMO SNAI SAN SIRO - MILANO

06/07/20
MARKY RAMONE + WAHNSINN + RUNN + THE VORTICOUS (SOSPESO)
DRUSO - RANICA (BG)

08/07/20
THE DEAD DAISIES (SOSPESO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

08/07/20
GUANO APES + LACUNA COIL (SOSPESO)
PARCO DELLA CERTOSA - COLLEGNO (TO)

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

Testament - Demonic
( 7827 letture )
Low aveva avuto l’indubbio merito di rilanciare i Testament proponendo un sound sorprendentemente diverso e per certi versi coraggioso, più propendente al death grazie, in particolare, al prezioso contributo del chitarrista James Murphy (Obituary). Tale orientamento venne maggiormente enfatizzato nel successivo Demonic, uscito nel 1997 e registrato negli studi Driftwood in California, dove colpisce e non poco il vocalism in puro stile growl di Chuck Billy, persistente nella quasi totalità del platter. L’album è tra i più violenti mai realizzati dal combo americano e, pur evidenziando un’eccellente tecnica soprattutto per merito del nuovo batterista Gene Hoglan, vera e propria macchina da guerra e stimato come uno dei migliori nel metal, appare troppo omogeneo e privo di brani in grado di risaltare marcatamente sugli altri.
La line up si diversifica da quella che aveva realizzato Low anche per l’assenza di Murphy e perché al basso compare Derrick Ramirez, che aveva già militato nel ruolo di chitarrista per un breve periodo di tempo nei Testament appena formatisi.

Il problema essenziale è che l’apprezzabile punto di equilibrio raggiunto con il lavoro precedente viene totalmente mancato; basti considerare, ad esempio, l’assenza di assolo di chitarra, fiore all’occhiello del gruppo e tra le caratteristiche fondamentali poste alla base del thrash style. D’altronde, però, Demonic non può nemmeno essere definito a rigor di logica un album thrash, essendo, di fatto, una sorta d’ibrido death/groove; la musica è possente, munita di riff grezzi con composizioni che, tutto sommato, si lasciano ascoltare pur non incantando quasi mai. Rammento che i commenti sul disco in quel periodo erano in massima parte negativi e più o meno di questo tenore "Nel death metal preferisco di gran lunga i Cannibal Corpse, gli Obituary e gli Entombed a questi Testament". Chi scrive, fan sfegatato dei Testament, aveva all’epoca acquistato il disco appena uscito e la pensava esattamente nello stesso modo. Difficile, anche a distanza di tanti anni, parlare serenamente di Demonic, perché ancora oggi lo considero avulso dalla loro discografia e forse sarebbe stato più onesto pubblicarlo con un monicker diverso. Questo full length è ben registrato e, nel complesso, passabile, ma finisce per scontentare inevitabilmente i patiti della vecchia guardia, raccogliendo, di contro, pochi consensi tra i sostenitori del death. Le canzoni Hatred's Rise e Distorted Lives sono state ispirate dal batterista dei Machine Head Chris Kontos, che viene nel booklet esplicitamente ringraziato, mentre in New Eyes of Old alcune parti di chitarra vennero suonate da Glen Alvelais dei Forbidden. Il brano migliore è a mio avviso l’opener Demonic Refusal per il suo micidiale tema portante, ma reputo davvero inutile in questo frangente procedere ad una track by track per i motivi summenzionati.

In conclusione, siamo al cospetto di un episodio tra i meno significativi nella storia dei Testament che, fortunatamente, vantano ben altri capolavori.



VOTO RECENSORE
65
VOTO LETTORI
71.53 su 82 voti [ VOTA]
gianmarco
Sabato 18 Aprile 2020, 12.30.32
60
a me piace . Voto 70 .
deathphagist
Venerdì 9 Novembre 2018, 9.53.23
59
non comprendo mai chi ama the gathering e poi sputa su questo ardentemente....ragazzi, tasta molto sul groove e non lo ritengo un grandissimo album, solo un'album da sei, ma non molto diverso da the gathering, un ibrido death thrash che funziona tanto per funzionare. L'astio della recensione è esagerato, non farla la recensione se ti fa così pena....
Daniele
Mercoledì 28 Marzo 2018, 15.23.38
58
disco scialbo ... i Testament erano ben altra cosa e lo hanno ricordato a tutti con the gathering.
Maurizio
Venerdì 28 Ottobre 2016, 12.14.17
57
non mi piace, troppo monolitico
legalizedrugsandmurder
Domenica 28 Agosto 2016, 4.57.54
56
Per me questo cdspacca di brutto. Ok e' diverso, sara' figlio del periodo, ma per me e' un ottimo album. Gli unici dei Testament che proprio mi hanno deluso sono Souls Of Black e The Ritual. Ma questo, Low e The Gathering sono ottimi. Un grande ritorno
nonchalance
Mercoledì 29 Giugno 2016, 18.05.16
55
Mediocre disco di scialbo Death Metal..a furia di seguire le mode i "nostri" arrivarono, addirittura, al momentaneo scioglimento: ricordo ancora le dichiarazioni del periodo sulle varie riviste del settore! Così, al rientro, fecero di peggio e, partorirono 'sta roba insulsa in cui si salva giusto l'Opener e un paio di riff sparsi qua e là..dimenticabile!
lisablack
Domenica 14 Giugno 2015, 12.02.37
54
A me piace questo disco, non è poi così terribile..ne ho sentiti di molto peggio!
acciaio inglese
Giovedì 4 Giugno 2015, 15.47.50
53
un autentica porcheria come il precedente low
iommi
Martedì 23 Dicembre 2014, 15.04.26
52
Dei Testament è il mio album preferito insieme a The Legacy e Souls of Black
Vitadathrasher
Sabato 21 Settembre 2013, 11.39.12
51
L'unica ciofeca della loro carriera. Lo specchio del quinquennio nero delle vecchie thrash bands.....mentre fiorivano band mascherate e generi bastardi.
Galilee
Venerdì 13 Settembre 2013, 16.15.12
50
Disco coraggioso e divertente, ma nulla più.
Numbered Days
Lunedì 29 Luglio 2013, 23.03.17
49
album che non mi dispiace ed il suono delle chitarre lo trovo fantastico, anche il growl di billy è molto soddisfacente e meglio di molti altri presunti cantanti death
People = Shit!!!
Domenica 5 Agosto 2012, 21.55.49
48
ok ragazzi, avete tutti ragione ma solo lambruscore ha colto nel segno... io intendevo proprio il campionatore degli slipknot craig jones (#5)... è praticamente identico, du gocce d'acqua!
Undercover
Domenica 5 Agosto 2012, 21.51.55
47
Concordo è veramente bravo, la rappresentazione cinematografica però mi è sempre piaciuta un casino.
hm is the law
Domenica 5 Agosto 2012, 21.46.09
46
@ Undercover: giusto. Il film è tratto dal racconto The Hellbound Heart dello stesso Barker (vi consiglio i primi libri di questo scrittore da sturbo totale)
Undercover
Domenica 5 Agosto 2012, 21.42.31
45
"Pinehead" personaggio che è stato ripreso anche nella cover dell'ultimo Antropofagus
hm is the law
Domenica 5 Agosto 2012, 21.38.44
44
Somiglia al protagonista di Hellraiser film del 1987 diretto da Clive Barker
LAMBRUSCORE
Domenica 5 Agosto 2012, 21.28.50
43
Il mio post n.42 era in risposta al n.40, hehehhe...
LAMBRUSCORE
Domenica 5 Agosto 2012, 21.27.22
42
Anche a me, infatti lo consiglio specialmente a chi ama gli Slkrminjgknot.... (Slipknot, Lambru imbecille....)
hm is the law
Domenica 5 Agosto 2012, 21.24.41
41
Il disco era considerato più death che thrash all'epoca quando uscì stare oraì a sostenere un'altra cosa non ha proprio senso.
People = Shit!!!
Domenica 5 Agosto 2012, 21.14.41
40
non so come mai ma a me il tizio della copertina ricorda qualcuno... e a voi?!?
M.A.R.K. 13
Domenica 5 Agosto 2012, 20.56.55
39
concordo con Electro non basta un pò di growl per fare del Death, oltretutto in alcune tracce la voce di Chuck Billy è apertamente trash vedi 'John Doe', 'Hatred's Rise' e 'Nostrovia'; un album che non mi dispiace affatto con dei buonissimi pezzi. VOTO 75
antiborgir
Sabato 2 Giugno 2012, 14.43.25
38
Album incazzato con forti influenze death. sicuramente inferiore a Low ma in fatto di cattiveria questo picchia duro! Canzoni che mi piacciono molto sono la Demonic refusal, Jun Jun, John Doe e Murky Waters. voto 70
DIMMONIU73
Sabato 26 Maggio 2012, 13.31.08
37
Caro conte, è la tua opinione, non la verità assoluta, sia per i CC che per Demonic...non che lo reputi il migliore della discografia, ma son sempre i Testament e si sente! Voto:80
conte mascetti
Sabato 26 Maggio 2012, 13.17.12
36
suonare pesante solo per essere pesanti non ha senso, vengono fuori lavori di merda. Chiedete a cavalera, con i suoi CC:l'ultimo disco è orribile.
Giribò
Domenica 13 Maggio 2012, 22.43.30
35
SENZA DUBBI AL CULO!
Giribò
Domenica 13 Maggio 2012, 22.39.21
34
@vichingo BEDUINO
Body Parts
Giovedì 3 Maggio 2012, 15.01.33
33
Mi trovo in disaccordo, DEMONIC è un disco (pre)potentemente violento e molto tecnico nonostante abbia i suoi limiti(alcune tracce stentano un po’ a prendere il volo si pensi a Jun Jun, Ten Thousand Thrones, Distorted Lives ed effettivamente una certa noia comincia ronzarti attorno), certo nella carriera dei Testament stona un po’ ma nel complesso(preso individualmente) è un’eccellente prova di versatilità e brutalità da parte di Peterson e soci. Demonic Refusal, Burning Times, Murky Waters, Hatreds Rise sono i miei pezzi preferiti. In compenso è un album che mi piace molto. Voto: 80
LAMBRUSCORE
Venerdì 27 Aprile 2012, 17.31.20
32
Mai piaciuto, sono sicuro che anche il prossimo avrà una produzione falsa come il gelato al gusto di vino e ovviamente non lo comprerò....
BILLOROCK fci.
Venerdì 27 Aprile 2012, 12.07.15
31
azz... tà ghè rasùn... grandi slipknot
NeuRath
Venerdì 27 Aprile 2012, 11.22.23
30
Ma quello in copertina è Craig Jones degli Slipknot?
DevotoOli
Venerdì 27 Aprile 2012, 9.33.27
29
Eh, ma era in amicizia!
DevotoOli
Venerdì 27 Aprile 2012, 8.20.38
28
Edit by Khaine: niente bestemmie. Pare difficile da capire?
il vichingo
Giovedì 26 Aprile 2012, 20.55.13
27
Incantation?? INCANTATION???? O.o Boh, chi ci capisce qualcosa è bravo...
paolo
Giovedì 26 Aprile 2012, 20.31.36
26
Incantation? Quali Incantation? bevi di meno
rulez
Giovedì 26 Aprile 2012, 20.30.03
25
il miglior album del Incantation, grande album 100/100
Rufus
Giovedì 26 Aprile 2012, 16.46.10
24
Il peggior disco dei Testament dopo The Ritual
Painkiller
Giovedì 26 Aprile 2012, 16.05.53
23
un disco stancante, annoiante alla lunga. Un paio di pezzi buoni ma poi non lo reggo, ma è così anche per Low...gli preferisco the Ritual mentre i migliori per me restano the legacy e souls of black
il vichingo
Giovedì 26 Aprile 2012, 15.12.04
22
@Heavy Metal is the Law: credo si tratti della seconda ipotesi, altrimenti non mi spiego il 70.57 a Souls of Black
hm is the law
Giovedì 26 Aprile 2012, 15.00.25
21
63.75 a Low e a 81.96 a Demonic...mah..lettori siete sicuri? O qualcuno si diverte a fare lo scemo di turno votando alla pene di segugio?
DevotoOli
Giovedì 26 Aprile 2012, 13.01.24
20
già
BLS Furlan Chapter
Giovedì 26 Aprile 2012, 10.34.53
19
Vado contro corrente, a me questo disco piace molto: 85/100! Certamente concordo che non è fra i migliori dei Testament e che c'entra poco con il loro stile. Però a quel qualcosa che fa sì che sia sempre presente nella discografia che ho in macchina...
Uno qualsiasi
Giovedì 26 Aprile 2012, 10.13.20
18
Non me pare brutto, ma manco me fa impazzi. Me piaciono na cifra "Demonic Refusal", "Murky waters", ma pure "John doe". A parte la prima canzone ha dei pezzi carini ma non storici e certi pezzi so proprio brutti, come la seconda. Ce sta pure da di che a quel tempo i Destruction non c'erano, i Kreator collaboravano coi Lacrimosa, i Metallica lo sapete, gli Slayer di lì a poco avrebbero fatto nu metal come i machine head, i maiden stavano inguaiati e i priest non se sa. Alla fine, di quel brutto periodo è uno tra i dischi migliori. 70 per l'esperienza della band e non per il disco di per sé.
il vichingo
Mercoledì 25 Aprile 2012, 14.00.13
17
Ecco l'incoveniente del forum libero: qualsiasi troglodita buzzurro può dar sfoggio della sua gran raffinatezza, sottile come un elefante sahariano.
non ci siamo
Martedì 24 Aprile 2012, 22.39.26
16
mai me l'ha alzato e mai me l'alzerà. il peggiore
Chris Wild
Martedì 24 Aprile 2012, 22.04.06
15
Beh, sostanzialmente sono d'accordo, solo vorrei sottolineare que questo disco segna una svolta come si dice nella recensione e che esattamente per essere tanto differente dai precenti lavori non avevano ancora aggiustato la mira Comunque milioni di volte meglio di qualche band che oggigiorno suona nel festival BIG4 che però in quegli anni di dischi fatti di pattume vero si ha vissuto e con tanto orgoglio BIG4 de sto c...o!!!
fabio II ( winnie the pooh )
Martedì 24 Aprile 2012, 15.08.37
14
Poco ma sicuro, anche perchè 'Demonic' è uno dei punti più bassi di una delle migliori realtà thrash di sempre
pooh
Martedì 24 Aprile 2012, 14.45.10
13
preferisco di gran lunga i pooh della'lbum che avete recensito
piggod
Lunedì 23 Aprile 2012, 9.13.11
12
Veramente brutto, c'è poco da fare. Non so se sia peggio questo esperimento pseudo-death o l'approccio decisamente easy-going di The Ritual. Fortunatamente il successore riporta i Testament su lidi a loro più consoni.
hm is the law
Lunedì 23 Aprile 2012, 8.54.11
11
E' normale ed anche apprezzabile apportare modifiche al proprio consolidato sound e a volte le cose vanno bene: in questo caso Demonic c'entra come un cazzotto in un occhio nella discografia dei Testament
FABRYZ
Domenica 22 Aprile 2012, 23.03.46
10
A me il precedente low era piaciuto,dei testament diversi e + moderni ma questo demonic mi dice poco,anche se bisogna dire che a meta' anni 90 molte band thrash hanno cercato di reinventarsi x stare al passo con i tempi (x svecchiare un po' il suono o tentare un successo commerciale....) come diceva bene flag of hate ma, mentre alcuni si aprivano al nu portato dai korn o al groove thrash allora in auge grazie ai pantera,i testament tentavano la strada del death,onore al merito ma risultato scarsino x me
AL
Domenica 22 Aprile 2012, 20.28.58
9
concordo con Fabio. a parte l'opener il resto si perde e non coinvolge... album sufficiente.
Electro
Sabato 21 Aprile 2012, 13.32.20
8
A me questo disco è sempre piaciuto, e non l'ho mai considerato un album "death". Non basta un po' di growl per fare del death. Certo non è top dei testament ma si lascia acoltare molto volentieri, almeno per me. voto 75.
Undercover
Sabato 21 Aprile 2012, 13.15.36
7
Il disco non è male ma risulta "forzato" e troppo tendente al confine con il death, hanno abbassato la guardia ma si son ripresi praticamente subito.
manuele
Sabato 21 Aprile 2012, 12.51.43
6
giusta analisi e disco discreto
il vichingo
Sabato 21 Aprile 2012, 11.56.22
5
Eheh io invece sono all'opposto, dato che i Testament non mi sono mai andati giù più di tanto. Geniali finchè vuoi, The Legacy sarà anche una delle più importanti pietre miliari del genere, ma per quanto concerne il Thrash ho sempre rivolto le mie attenzioni verso altre realtà, soprattutto verso quella italiana e quella tedesca
Flag Of Hate
Sabato 21 Aprile 2012, 11.51.13
4
@Vichingo: c'è da dire che io sono di parte, IMHO non esiste un disco al di sotto della sufficienza nella discografia dei Testament, c'è sempre quel guizzo di genio che mantiene a galla ogni disco. Tanto per dire, pure "The Ritual", che considero il peggiore della loro discografia, porta a casa un 65/66...
il vichingo
Sabato 21 Aprile 2012, 11.43.21
3
Io abbasseri il voto a 60, ovvero ad una risicata sufficienza. Come ha detto Flag hanno tentato la sperimentazione di sonorità vicine al Death. Per quanto mi riguarda, esperimento non propriamente riuscito.
Flag Of Hate
Sabato 21 Aprile 2012, 11.31.10
2
Nulla di eclatante, ma ha dei bei momenti. Gli anni '90 furono travagliati per le vecchie glorie Thrash, alcuni si diedero al country (De Maio docet), altri al Nu, altri a sperimentazioni più o meno ardite, come i Kreator.... i Testament, qui, tentarono la via del Death. Ma alla fine non è fetido come altri dischi tristemente famosi, sarò di manica larga ma un 70/100 lo prende, alcune tracce le ascolto volentieri ancora oggi.
Giovanni
Sabato 21 Aprile 2012, 10.42.39
1
Mai sopportato
INFORMAZIONI
1997
Music For Nations
Death / Thrash
Tracklist
1. Demonic Refusal
2. The Burning Times
3. Together as One
4. Jun-Jun
5. John Doe
6. Murky Waters
7. Hatred's Rise
8. Distorted Lives
9. New Eyes of Old
10. Ten Thousand Thrones
11. Nostrovia
Line Up
Chuck Billy (Voce)
Eric Peterson (Chitarra)
Derrick Ramirez (Basso, Chitarra)
Gene Hoglan (Batteria)
 
RECENSIONI
83
80
71
70
77
80
82
65
84
85
65
83
77
80
95
ARTICOLI
09/12/2017
Live Report
TESTAMENT + ANNIHILATOR + DEATH ANGEL
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 1/12/2017
03/08/2016
Live Report
TESTAMENT + GUESTS
Circolo Magnolia, Milano (MI), 30/07/2016
21/03/2013
Live Report
TESTAMENT + DEW-SCENTED + BLEED FROM WITHIN
Tempo Rock, Gualtieri (RE), 16/03/2013
27/10/2012
Articolo
TESTAMENT VS OVERKILL
A colpi di Thrash!!!
17/06/2012
Intervista
TESTAMENT
Radici oscure per una carriera brillante
07/08/2011
Articolo
TESTAMENT
La biografia
14/06/2005
Live Report
TESTAMENT
Rolling Stone, Milano, 11/05/2005
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]