Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Darkthrone
Old Star
Demo

E.G.O
Everything Goes On
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/07/19
SHARKS IN YOUR MOUTH
Sacrilegious

26/07/19
BLACK RAINBOWS
Stellar Prophecy (reissue)

26/07/19
IAN GILLAN
Contractual Obligation

26/07/19
BLACK RAINBOWS
Hawkdope (reissue)

26/07/19
HATRIOT
From Days Unto Darkness

26/07/19
SINHERESY
Out of Connection

26/07/19
THE TRIGGER
The Time Of Miracles

26/07/19
AS I MAY
My Own Creations

26/07/19
SOUNDGARDEN
Live from the Artists Den

26/07/19
THY ART IS MURDER
Human Target

CONCERTI

20/07/19
THE DARKNESS + NOISE POLLUTION + HANGARVAIN
CARROPONTE - SESTO SAN GIOVANNI (MI)

20/07/19
MILANO DEATH RALLY (day 1)
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

20/07/19
IN THE WOODS... + MESSA + BLACK OATH
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

20/07/19
DESTRAGE
ROCK IN PARK - CEREA (VR)

20/07/19
GRAVE DIGGER + GUESTS
AMBRIA METAL FESTIVAL - AMBRIA DI ZOGNO (BG)

20/07/19
NODE
GRAVE PARTY - GAGGIANO (MI)

20/07/19
ROCK INN SOMMA (day 3)
SOMMA LOMBARDO (VA)

20/07/19
GRAVE PARTY (day 1)
AREA FESTE - GAGGIANO (MI)

20/07/19
YAWNING MAN + COSMIC SKYLARK + AHEAD/ASTERN
CUEVA ROCK LIVE - QUARTUCCIU (CA)

21/07/19
THE DARKNESS
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

Kommandant - The Draconian Archetype
( 2513 letture )
Dal roster dell'italiana ATMF ecco spuntare gli statunitensi Kommandant, che con questo The Draconian Archetype ci presentano il loro black metal dalle atmosfere fredde e di matrice scandinava che richiama, fin dalle prime battute, innevati campi di battaglia e rumori di cingoli, bombardamenti e mitragliatori.

Quello che i nostri scatenano sull'ignaro ascoltatore è una feroce colata di black tiratissimo e senza compromessi, fatto di chitarre lanciatissime e blast beats quasi continui (quando non ci sono loro è la doppia cassa a tenere il piede sull'acceleratore), in cui i rari momenti rallentati (ad esempio Hate Is Strenght) vivono di una malignità indubbiamente invitante per gli amanti del genere. Ad amalgamare il tutto ci pensano le tastiere, che pur limitandosi quasi sempre a ricalcare le parti di chitarra aggiungono quel tocco di anima in più ad una produzione fin troppo "flat" per i miei gusti.
Per il resto, i Kommandant non brillano per originalità, nè sul tiratissimo versante musicale di matrice tradizionalmente black nè su quello dell'attitudine estrema che coinvolge il look e l'atmosfera generale di questo The Draconian Archetype e mi ricorda l'ala più oltranzista dell'industrial\black. Nonostante tutto, però, l'ascolto procede abbastanza piacevolmente, seppur privo di momenti particolarmente allettanti, con un filo di noia a far capolino sulla lunga distanza. Personalmente trovo che 52 minuti (per 10 brani) siano un po' troppi per un album così tirato, in cui mancano momenti più melodici, o più ambient, insomma diversi. Per convincermi fino in fondo i nostri dovrebbero tentare di variare un po' la proposta, oppure lavorare di cesello per limare certi passaggi decisamente prolissi (un brano come Call Of The Void non puoi farlo durare sei minuti), soprattutto quando tutto il songwriting deve piegarsi unicamente all'essere veloci ed efferati.
La line-up sarebbe quasi degna di una superband, contando membri (o ex membri) di Nachtmystium, Krieg e Cianide, ma il risultato non mi sembra davvero all'altezza dei nomi coinvolti.

Liricamente i nostri ci sommergono di nichilismo guerrafondaio di stampo marcatamente fascista, e questo è uno di quei casi in cui la musica e le intenzioni liriche procedono appaiate in modo quasi indissolubile, fra triturate di blast beat, dichiarazioni di guerra e assalti all'arma bianca, anche se gli smaliziati cultori del genere, abituati a queste cose, non si lasceranno certo sconvolgere dall'originalità di misogine dichiarazioni d'odio e dall'intolleranza eletta a desiderio di distruzione. Insomma, anche in quest'ambito, su cui la band sembra puntare molto a livello promozionale, niente più che luoghi comuni già ampiamente esplorati (con risultati migliori) da un'interminabile sfilza di altre band.

Tirare le fila di una valutazione finale mi risulta più difficile del solito. La prolissità e la scarsa originalità della proposta mi fanno propendere per una lieve insufficienza, anche se gli aficionados delle chitarre tritatutto possono tranquillamente aggiungere una bella decina di punti.
O forse no? In fondo proprio per loro, più che per tutti gli altri, The Draconian Archetype suonerà fastidiosamente di già sentito.



VOTO RECENSORE
55
VOTO LETTORI
39.63 su 19 voti [ VOTA]
il vichingo
Martedì 24 Aprile 2012, 21.13.36
20
Mah non bisogna boicottare certa musica a prescindere solo perchè contiene dei riferimenti politici, destrorsi o sinistrorsi che siano. Poi io, sarò sincero, pur essendo un grande amante di Black metal ho sempre snobbato la NSBM, ma lì i riferimenti politici arrivano al limiti dell'intollerante, per non dire dell'irritante. Per il resto quoto il post 16, non c'è peggior cieco di chi non vuol vedere...
BILLOROCK fci.
Martedì 24 Aprile 2012, 20.08.40
19
mmh brutta roba politica e musica !! parte 3.
Undercover
Martedì 24 Aprile 2012, 19.58.52
18
Ok quindi boicottiamo i vecchi Sepultura? Perché erano ultraschierati? E comunque se da un lato non c'è peggio del non voler vedere, è altrettanto poco sensato forzare le proprie visioni per vedere ciò che si vuole forzatamente vedere.
BILLOROCK fci.
Martedì 24 Aprile 2012, 19.53.23
17
brutta roba mischiare politica e musica, brutta!! parte 2 .
Flag Of Hate
Martedì 24 Aprile 2012, 19.49.30
16
Beh ragazzi, che dire? Non ci sono cose più nascoste di quelle che scegliamo di non vedere.
NeuRath
Martedì 24 Aprile 2012, 17.20.09
15
@Max: Prova a guardare il loro sito ufficiale e la loro pagina facebook, ci sono proclami abbastanza deliranti. Non so se sinceri o "di maniera", infatti non ho parlato esplicitamente di NSBM nella recensione, però è innegabile che lo stampo militarista e le tematiche sono quelle... poi che sia solo una questione d'immagine io non lo so, nel senso che non posso dirti se certe cose siano sincere o solo messe lì per perseguire una certa estetica...
Max
Martedì 24 Aprile 2012, 14.51.18
14
Scusate, ma a parte una certa immagine non sono assolutamente una band Nsbm e nemmeno filo fascisti ecc... Ho letto solo tanti commenti stupidi su questa cosa. Pure il recensore si lancia in queste cavolate solo perchè ha visto una maschera anti gas. Dopo il disco può piacere o no, personalmente pur non trovandolo originale l'ho apprezzato, però non vediamoci dietro sempre nazi/fascismo o cose del genere solo per un certo tipo di immagine...
Undercover
Lunedì 23 Aprile 2012, 14.14.44
13
Infatti questo è uno di quei casi dove a mio avviso si è montata una scena solo voluta da chi è convinto che certe "posizioni" appartengono a una precisa schiera politica, tra l'altro cosa poi non del tutto reale.
NeuRath
Lunedì 23 Aprile 2012, 11.00.05
12
@piggod: Ah ok, non avevo colto il riferimento, pensavo parlassi in generale...
piggod
Lunedì 23 Aprile 2012, 10.54.02
11
Infatti, non sto parlando della situazione generale di alcuni stati, dove la religione prevalente è quella cattolica (ma non solo), bensì di organizzazioni statunitensi, quali ad es. il KKK, dove bisogna essere un W.A.S.P. (White Anglo-Saxon Protestant) per farne parte (almeno fino a poco tempo fa). Il mio caso era dunque riferito ad una determinata area geografica e a determinate organizzazioni, dove non essere bianco caucasico e provenire da una famiglia di tradizione cattolica rappresentava un malus. Ciò non significa che l'essere di estrema destra ed essere cattolici non vada a braccetto, anzi la storia insegna il contrario. Tuttavia, ci sono alcune realtà che vanno analizzate in dettaglio...
NeuRath
Lunedì 23 Aprile 2012, 10.23.26
10
@piggod: "sta sulle balle solo il fatto che qualcuno abbia una discendenza cattolica" me la spieghi? Sia storicamente che ai giorni nostri essere cattolici ed essere di estrema destra non è una contraddizione. La chiesa ha sempre avuto ottimi rapporti con i regimi totalitari. Detto questo, secondo me la loro situazione è quella che descrivi nel punto 1, così come non tutti i death\blackster che scrivono inni a satana non sono veri satanisti, così il 90% di questa gente, secondo me, parla di guerra totale con lo stesso spirito con cui gioca a Metal Gear Solid... ci sarà anche chi ci crede, ma per una buona fetta secondo me in molti casi è solo fiction...
piggod
Lunedì 23 Aprile 2012, 9.50.23
9
Kolar, Coniglio, Hernandez. Guardando i loro cognomi, considerando la loro provenienza (U.S.A.), mi viene da dubitare che siano ultradestrosi, anche perché le organizzazioni di ultra-destra statunitensi non è che abbiano a cuore ispanici o semplicemente personaggi di provenienza latina. Considerando solo alcune organizzazioni, direi che sta sulle balle solo il fatto che qualcuno abbia una discendenza cattolica (e i tre citati con tutta probabilità sono discendenti di famiglie cattoliche). Su questi presupposti ritengo valide due possibilità: 1) sono semplicemente affascinati da un certo tipo di estetica; 2) vivono in uno stato costante di dissonanza cognitiva. Non ho ascoltato il disco, pertanto non sono in grado di esprimere un giudizio.
Undercover
Domenica 22 Aprile 2012, 22.47.21
8
@Flag Of Hate a me fanno abbastanza schifo entrambe le fazioni Fascisti/Nazisti e Comunisti merda uguale, comunque prima di giudicare voglio leggere i testi visto che una visione apocalittica e nucleare del conflitto non deve forzatamente essere legata a un fattore politico quanto alla denuncia che la razza umana fa schifo e bisognerebbe resettare il pianeta, almeno da ciò che ho letto in passato sembra questo il tipo di messaggio poi magari si son schierati, non lo so, attendo d'averlo fra le mani in prestito o di comprarlo a prezzo molto basso.
Flag Of Hate
Domenica 22 Aprile 2012, 22.19.16
7
@Undercover: seguire una certa estetica è un modo come un altro per palesare le proprie convinzioni. Comunque più conosco il Black e più mi fa schifo, è proprio un covo di frustrati, razzisti, destrorsi e guerrafondai da salotto. Non dico tutti, ma buona parte, dato che quando c'è una band fascista, nazista o simile, 9 su 10 fa black.
il vichingo
Sabato 21 Aprile 2012, 20.53.19
6
Che siano Black metal Nazionalsocialista o meno, devo dire che la proposta musicale lascia davvero a desiderare. Con i Frangar tutto sommato chiudevo un occhio sui testi a dir poco irritanti data la (a mio avviso) elevata qualità del songwriting, ma qui siamo proprio nell'abisso.
NeuRath
Sabato 21 Aprile 2012, 20.41.32
5
Beh non parliamo esattamente di NSBM, però diciamoche le tematiche sono molto vicine...
PanTheoN
Sabato 21 Aprile 2012, 17.11.15
4
C'è in giro veramente di meglio... poi non capisco il bisogno di tutti sti riferimenti alla guerra e al nazi/fascismo, bisognerebbe cambiare ogni tanto argomenti anche in campo estremo
il vichingo
Sabato 21 Aprile 2012, 16.40.16
3
Filonazisti?? Non sarà per caso l'ennesima band NSBM? In ogni caso vorrei prendere questi perdenti e sbatterli nel bel mezzo di campo di battaglia e poi vedere se esaltano ancora la guerra! Che pena....
Undercover
Sabato 21 Aprile 2012, 16.28.43
2
Questo non l'ho ancora ascoltato ma vedrò di farlo quanto prima, a me non son mai dispiaciuti anche quando vanno dritto per dritto ciò spesso. Fascisti/Nazisti? WTF? di cosa parli FlagOfHate? A me tout a cort sembra un approccio dedito al limite all'annullamento della razza umana in genere e quindi a uno sviluppo di guerra nucleare con conseguente sterminio di massa ma non vedo chiari riferimenti al nazismo neanche esoterico a meno che tu non alluda che il termine "draconiano" sia volutamente indirizzato in tale direzione e le maschere antigas e vestire una divisa sia solo un atteggiamento militarista di destra, in tal caso mi sembra molto circostanziale come critica, comunque approfondirò i testi quando sarà in mio possesso.
Flag Of Hate
Sabato 21 Aprile 2012, 14.37.46
1
Fosse per me, condannerei tutti 'sti sfigatissimi gruppetti filofascisti che esaltano la guerra a passare 6 mesi in prima linea in Iraq, o in Afghanistan. Voglio vedere, poi, quando tornano a casa (SE tornano a casa) cosa ne pensano. Bambocci.
INFORMAZIONI
2012
ATMF
Black
Tracklist
01. We Are The Angels Of Death
02. Victory Through Intolerance
03. Downfall
04. Hate Is Strength
05. Obsidian Gravitational
06. Fore-Aft Synthesis
07. Call Of The Void
08. The Transition
09. Atavistic Species
10. Procession Of Black
Line Up
Marcus Kolar (Guitar)
David Swanson (Drums)
Mike Coniglio (Bass)
James Bresnahan (Guitar)
Nick Hernandez (Vocals)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]