Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Metallica
S&M²
Demo

Black Spirit Crown
Gravity
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/09/20
MYSTHICON
Silva-Oculis-Corvi

25/09/20
SKELETOON
Nemesis

25/09/20
REPENTANCE
God for a Day

25/09/20
BLAZON RITE
Dulce Bellum Inexpertis E.P. (Ristampa)

25/09/20
NEFESH CORE
Getaway

25/09/20
SPELLBOOK
Magick & Mischief

25/09/20
WHITE DOG
White Dog

25/09/20
SAPIENCY
For Those Who Never Rest

25/09/20
LONEWOLF
Division Hades

25/09/20
TRANSCENDENCE
Towards Obscurities Beyond

CONCERTI

23/09/20
STEVEN WILSON (ANNULLATO)
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

26/09/20
STAY STEEL FEST
SKULLS CLUB - SERRAVALLE (SAN MARINO)

27/09/20
VISIONS OF ATLANTIS + YE BANISHED PRIVATEERS + AD INFINITUM
LEGEND CLUB - MILANO

29/09/20
WITHIN TEMPTATION + EVANESCENCE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

03/10/20
PAGAN FEST
LAGHI MARGONARA - GONZAGA (MN)

03/10/20
SKELETOON
LEGEND CLUB - MILANO

08/10/20
HOUR OF PENANCE + GUEST TBA
TRAFFIC CLUB - ROMA

08/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
TEATRO CELEBRAZIONI - BOLOGNA

09/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

09/10/20
ESOTERIC + NAGA + (ECHO) (ANNULLATO)
TRAFFIC CLUB - ROMA

Bitch - Be My Slave
( 3869 letture )
Un altro album per cui valgono i discorsi già fatti per i Bloodlust con l’aggravante di un EP d’esordio -Damnation Alley- che lasciava sperare in qualcosa di meglio per questo gruppo che faceva leva più che altro sulle provocazione fisica della singer.
L’album, stampato della Metal Blade in edizione originale e ristampato per l’Europa dalla tedesca Total Noise, si trascina senza alcun sussulto almeno per i suoi primi 8/10 -e non è poco- risultando veramente coinvolgente solo nei due ultimi brani abbastanza indovinati, tanto da rimanere in testa a distanza di molti anni, ma l'ascolto delle pur piacevolissime Make It Real (Make It Rock) e World War III mi sembra davvero insufficiente per giustificare un acquisto che peraltro potrebbe essere anche oneroso, dato che il disco si è fatto molto raro e c’è chi chiede anche 40$ / 30€, soldi che si possono decisamente dirottare su altre cose molto più rappresentative del periodo.

Come detto è più sul nome e sulle fattezze della cantante che i Bitch fanno leva, cantante che oltretutto offre qui una prestazione minore rispetto all’Ep citato prima, probabilmente per scelta stilistica (?), mentre gli altri componenti della band si barcamenano in maniera non più che dignitosa senza mai lasciare il segno in nessun passaggio.
Singolare infine la più che positiva recensione che uscì su Rockerilla che li paragonava ai Motorhead -ho ancora il ritaglio all'interno del vinile, ma non ho mai compreso veramente il perchè di questo entusiasmo- che mi indusse a comprare il disco. Non fate lo stesso errore se lo vedete sul qualche bancarella, non ne vale proprio la pena.
Un'ultima notazione: la copertina che vedete a corredo di questo scritto non è quella originale, ma quella di una ristampa che comprende anche Damnation Alley e che differisce dall’originale solo per la scritta che lo ricorda.

I Bitch? Un gruppo da conoscere solo per cultura personale, spenderci dei soldi oggi per procurarsi questo vinile è affare riservato solo a ricchi maniaci del collezionismo e masochisti musicali.
Fate parte delle categorie?



VOTO RECENSORE
55
VOTO LETTORI
27.62 su 35 voti [ VOTA]
Raven
Domenica 11 Febbraio 2018, 15.22.26
8
C'è anche un donne rocciose su di lei
rik bay area thrash
Domenica 11 Febbraio 2018, 15.11.46
7
Certo che l' a.d. 1983 è stato portatore di molte band divenute poi 'storiche'. Metallica, slayer, exciter, acid e in forma (molto) minore i bitch. Pensare che gli slayer furono opening act proprio per i bitch. Per quanto concerne l' album : rappresenta un suono un' attitudine un modo di realizzare le song che sono figlie di quei anni. Pochi mezzi, pochi soldi e tanta passione. Non c'è nulla di eclatante in questo vinile, ma nonostante tutto si ascolta con piacere e non contiene filler. È un classico heavy/speed di matrice statunitense, il ché non è affatto male ... e vabbè poi c'è betsy con la sua 'vocina' e la sua immagine accattivante e in più la cover dell' album ... uh uh !!!! (Imho) all' epoca della sua pubblicazione creò un certo interesse. Musica, immagine e ..... betsy (imho)
jaw
Venerdì 19 Gennaio 2018, 22.41.41
6
Come mai un voto cosi basso? Fatti del recensore, comunque questo e' heavy metal e passa per essere un classico minore, come i wild dogs ed altre band che oggi potete solo sognarvi, all indietro pero'
Amfortas
Martedì 30 Dicembre 2014, 11.58.28
5
Riascoltato ieri... devo dire che tutto sommato scorre bene dalla prima all' ultima canzone e non ci sono veri e propri riempitivi, e questo vuol dire. Però alla fine tutto si riduce al solito heavy metal (il che tutto sommato è anche comprensibile, visti gli anni in cui il gruppo era attivo) senza reali spunti interessanti. A parte la canzone conclusiva, che ha davvero un tiro non indifferente. Insomma, il classico disco che ti passa in mezz' ora, nel bene e nel male: canzoni gradevoli ma che non lasciano il segno. 60
marco
Sabato 3 Settembre 2005, 7.21.10
4
beh, confermo il mio 99. Su di un piano assoluto i Metallica hanno rappresentato la storia dell'heavy metal; ma su di un piano relativo (quello dei miei gusti personali, non necessariamente da condividere!) ci sono tante bands "minori" - tra le quali per l'appunto i Bitch - che per me hanno significato forse anche di più dei grandi nomi del metal.
francesco gallina
Venerdì 2 Settembre 2005, 19.20.41
3
come dice marco i gusti sono gusti, ed il dissenso è legittimo, del resto diamo la possibilità di esprimersi ai ns. lettori proprio per questo. In ogni caso a parte per l'esordio, i BITCH non raccolsero mai critiche entusiastiche, è vero comunque che il suono è "ottantiano".
Santino
Venerdì 2 Settembre 2005, 13.37.59
2
Io invece sono d'accordo con il recensore...un gruppo niente male , ma c'e' di meglio..e comunque il mio voto resta quello del recensore marco non sei obiettivo..nessuno puo' dare 99 a questo disco ..e allora ai metallica quanto daresti? 1000 ..ma dai XD Ciao da Santino Salerno
marco
Giovedì 1 Settembre 2005, 15.04.11
1
I gusti sono gusti, ma dissento totalmente dalla critica fatta dal recensore. I Bitch, in tutto l'arco della loro discografia, hanno prodotto dischi stupendi dalla prima all'ultima canzone, ed io consiglierei caldamente a chiunque ami il metal dalle sonorità cosiddette "ottantiane" di destinare il proprio denaro sull'acquisto di tale materiale ("Damnation Alley", "Be My Slave", "The Bitch is Back", "Betsy"). Viva Betsy!!!
INFORMAZIONI
1983
Total Noise
Heavy
Tracklist
1. Right From The Start
2. Be My Slave
3. Leatherbound
4. Riding In Thunder
5. Save You From The World
6. Heavy Metal Breakdown
7. Gimme A Kiss
8. In Heat
9. Make It Real (Make It Rock)
10. World War III
Line Up
Betsy - Vocals
David Carruth - Guitars
Mark A. Webb - Bass
Robby Settles - Drums
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]