Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Death Angel
Humanicide
Demo

IX – The Hermit
Present Days, Future Days
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

15/06/19
NARVIK
Thoughtless Light

17/06/19
LEFT HAND PATH
Left Hand Path

21/06/19
HOLLYWOOD VAMPIRES
Rise

21/06/19
(HED)P.E.
Stampede

21/06/19
MEMORIAM
Requiem for Mankind

21/06/19
THENIGHTTIMEPROJECT
Pale Season

21/06/19
DREAMSLAVE
Rest In Phantasy

21/06/19
KRYPTOS
Afterburner

21/06/19
MOONLIGHT HAZE
De Rerum Natura

21/06/19
ABYSSAL
A Beacon In The Husk

CONCERTI

15/06/19
EDDIE VEDDER + GLEN HANSARD + GUESTS TBA
FIRENZE ROCKS - VISARNO ARENA

15/06/19
POSSESSED + Nordjevel
Slaughter Club - Paderno Dugnano (MI)

15/06/19
NOIROCKERCAMP
SANTA NINFA (TP)

15/06/19
WINGS OF BEA METALFEST (day 2)
SANTHIA' - VERCELLI

15/06/19
WYRD
BIRRA SOTTO LA TORRE - MELZO (MI)

16/06/19
THE CURE + GUESTS TBA
FIRENZE ROCKS - VISARNO ARENA

17/06/19
WINGS OF BEA METALFEST (day 3)
SANTHIA' - VERCELLI

18/06/19
UADA + PANZERFAUST
Slaughter Club - Paderno Dugnano (MI)

19/06/19
DEF LEPPARD + WHITESNAKE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

19/06/19
DROPKICK MURPHYS + THE INTERRUPTERS
SHERWOOD FESTIVAL - PADOVA

Morbid Angel - Domination
( 8873 letture )
L'anno è il 1995 ed il death metal sta vivendo gli ultimi anni della sua massima esposizione mediatica e di successo commerciale: tra '93 e '94 erano usciti capolavori assoluti del livello di Heartwork dei Carcass, The Bleeding dei Cannibal Corpse, Covenant degli stessi Morbid Angel e tra '95 e '96 band come i Fear Factory di Demanufacture ed i Sepultura di Roots avrebbero contribuito a reinventare e svecchiare il sound portando gli ascoltatori e l'attenzione della scena metal verso nuovi lidi e sonorità.
Forti di un contratto con una major (la Giant Records era una divisione della Warner), di una certa visibilità grazie ai passaggi del video di God Of Emptiness all'interno di Beavis and Butt-head su MTV e di un successo di vendite insperato per lo stesso Covenant (a tutt'oggi il disco death metal più venduto della storia), i Morbid Angel del periodo erano tra i catalizzatori dell'intero movimento.

Al gruppo si presentava quindi la grande sfida di dover dare un seguito ad un disco che aveva avuto un responso ugualmente entusiastico da parte di pubblico e critica, ed al contempo di dover dimostrare di essere al passo con le nuove band che si stavano affacciando al mercato. Dopo aver reclutato il chitarrista Erik Rutan, i Morbid Angel entrano negli storici Morrisound Studios, gli Abbey Road del death metal, e tra il Novembre del 94 ed il Gennaio del 95 danno a vita a quello che probabilmente è il loro ultimo e, per chi scrive, più grande capolavoro: Domination ci mostra una band ancora affamata, potente, carica di rabbia e con nessuna voglia di sedersi sui proverbiali allori.

Il titolo stesso dell'album rappresenta una dichiarazione d'intenti ed il tema centrale attorno a cui ruotano i testi scritti da David Vincent: dominazione e supremazia delle forze occulte e demoniache su quelle delle religioni ufficiali (Vincent era ed è un affiliato alla Church Of Satan), della band sulla scena e probabilmente, secondo alcune interpretazioni, dello stesso cantante all'interno degli equilibri del gruppo (dopo la pubblicazione di questo album il cantante lasciò il gruppo a causa di incompatibilità personali col chitarrista e fondatore Trey Azagthoth).
Le composizioni, quattro delle quali sono a firma di Rutan, il quale dimostra già qui di avere le qualità che renderanno grandi i suoi Hate Eternal, si allineano all'atmosfera dettata dai testi ed assumono un carattere marziale, implacabile e sulfureo rendendo il sound generale, se possibile, ancora più cupo ed pesante anche rispetto a quello del già enorme Covenant.
Brani come Where The Slime Live, Nothing But Fear o Dawn Of The Angry fanno venire la pelle d'oca anche a distanza di quasi vent'anni e fanno sfigurare una buona parte della scena metal odierna. Il lavoro suona ancora oggi attuale e non mostra i segno dell'età quando accostato a produzioni moderne. Anzi, al contrario, mostra come l'evoluzione del genere sia stata pesantemente influenzata da questo album: la scelta della band di rallentare il proprio sound e dare più spazio a mid-tempos carichi di groove, le armonizzazioni stranianti e dissonanti fra le chitarre, gli assoli allucinati, le linee vocali filtrate e processate hanno lasciato un segno indelebile e fatto schiere di imitatori più o meno degni di nota (per fare qualche esempio, anche una grande band come i Gojira deve molto più di quanto loro possa piacere ammettere a questo album, ed i Nile devono aver ascoltato più di una volta Hatework).
Le uniche composizioni che risentono del peso degli anni sono gli intermezzi strumentali che, pur trasmettendo uno strisciante senso di inquietudine, sono realizzate con strumentazioni elettroniche che ormai suonano datate.

Per concludere, ci troviamo di fronte ad un album praticamente perfetto, e non credo che lo si possa definire diversamente.



VOTO RECENSORE
96
VOTO LETTORI
87.67 su 98 voti [ VOTA]
lisablack
Giovedì 3 Gennaio 2019, 15.22.19
46
L'ultimo capolavoro dell' "angelo morboso"..dopodiché album sufficienti, una cacata (illud) e l'ultimo disco che mi è piaciuto molto, discreto tra l'altro.
Galilee
Giovedì 3 Gennaio 2019, 14.10.58
45
È ti dirò, lo considero anche il più caotico, causa produzione, per non citare canzoni come nothing but fear , down of the angry e this means war che sono tra i pezzi più difficili scritti dalla band. Insomma per fu ostico.
Galilee
Giovedì 3 Gennaio 2019, 14.07.50
44
Punti di vista. I chorus di alcune canzoni sono più melodici, ma la struttura è più complessa. Io almeno ho avuto più difficoltà all'ascolto. Con Altars ad esempio è basta metterlo sul piatto per andarci a nozze.
Hagen
Giovedì 3 Gennaio 2019, 13.12.03
43
In effetti la produzione è un bel passo indietro rispetto a Covenant, che aveva una produzione praticamente perfetta per il tipo di musica proposto. Però a me il disco sembra invece più semplice e immediato, anziché complesso: per esempio gli assoli sono molto più melodici e lineari rispetto al caos schizofrenico dei dischi precedenti.
Galilee
Giovedì 3 Gennaio 2019, 10.43.53
42
Anche secondo me il volume della produzione è un pò troppo alto. Mai digerita troppo. È vero che il disco è più melodico rispetto ai precedenti, ma alcune song sono belle toste. Ricordo che ci misi più tempo a capirlo rispetto agli altri ; quindi tirando le somme, sicuramente ha un suono più moderno, ma è il disco dei Morbid Angel più complesso. Quello al quale bisogna dedicare più ascolti per poterlo apprezzare.
Hagen
Giovedì 3 Gennaio 2019, 9.43.30
41
A me il volume pare in linea con le altre produzioni di quegli anni... Comunque album certamente più melodico e immediato (per gli standard del death metal) rispetto al resto della discografia; pur piacendomi parecchio, ritengo il 96 troppo alto come voto e penso che un 85 sia più adatto.
andrea
Mercoledì 2 Gennaio 2019, 23.49.30
40
Capolavoro arrivo dal black metal ma dio questo e' un capolavoro peccato solo per il volume va usato al massimo di ogni ampilficatore !!!!!!
Mulo
Martedì 27 Settembre 2016, 11.31.36
39
Capolavoro che siede alla destra del Padre ( Blessed....) . Where the slime live è leggenda... Non so come si sono ridotti a passare da una proposta musicale così personale e particolare (senti mezza nota e subito sai che sono loro) a dischi piatti,monotoni e uguali a mille altri come quelli dell'era Tucker.... Li vidi in tournée con i Moonspell quell'anno... Fantastici
Mulo
Sabato 24 Settembre 2016, 14.19.25
38
Sinceramente non me ne frega un cazzo dei soldi che hanno guadagnato
Bambinobambò
Sabato 24 Settembre 2016, 14.02.55
37
Secondo voi più o meno quanti soldi hanno guadagnato con le vendite di covenant?
lisablack
Lunedì 29 Febbraio 2016, 11.37.40
36
Un grande disco di puro death metal, lontano anni luce dallo schifo di Illud, ma di poco inferiore ad Altars che è imbattibile.
Nitro
Venerdì 2 Gennaio 2015, 20.43.10
35
Capolavoro.
Galilee
Giovedì 26 Settembre 2013, 12.03.53
34
A me questo disco non è mai piaciuto un granchè, non che sia brutto per carità, ma le parti melodiche di alcune canzoni non mi hanno mai convinto. Song quali where the slime lives, eyes to see.. mi hanno sempre lasciato l'amaro in bocca. Inoltre non ho mai gradito la produzione, troppo caotica e confusionaria per la musica proposta, a mio avviso. Tutto quel che è venuto prima lo preferisco alla grande. Voto? 85
VomitSelf [swan lee]
Giovedì 26 Settembre 2013, 11.50.01
33
Che album!! Capolavoro assoluto dei Morbid Angel a parere mio. Storia.
gianmarco
Mercoledì 19 Giugno 2013, 9.31.38
32
dawn of the angry è la mia preferita
manaroth85
Domenica 23 Dicembre 2012, 12.29.12
31
fantastico...we must dominate!!!!!!!!!!
Matteo
Lunedì 4 Giugno 2012, 8.30.36
30
L'ultimo di quelli che preferisco: 1- Covenant 2- Altar Of Madness 3- Blessed Are The Sick 4- Domination Ottimi album (purtroppo anche gli ultimi degni di nota)
Golosone 666
Lunedì 28 Maggio 2012, 13.39.55
29
Il migliore dopo l'inarrivabile Altars of Madness.
guglio2k
Mercoledì 16 Maggio 2012, 17.08.01
28
assolutamente il mio preferito dopo Altars. e uno dei migliori album death di sempre
il vichingo
Martedì 15 Maggio 2012, 18.55.59
27
@Giribò: perdonami amico ma non ci ho capito molto .... Comunque se è una descrizione dell'album in questione hai guadagnato la mia stima . Domination è proprio un bolide incalzante
Giribò
Lunedì 14 Maggio 2012, 22.26.31
26
@ vichingO BOLIDONE: giribamente accrescitivo giribante di BOLIDO. EOLICO. FUNESTO. RAPIDO. INCALZANTE. SDRUCCIOLEVOLE.
il vichingo
Lunedì 14 Maggio 2012, 19.13.11
25
@Giribò: bolidone? Ma che cazzo stai a dì?? :O
matteo36
Lunedì 14 Maggio 2012, 18.00.47
24
il migliore dei morbid CA-PO-LA-VO-RO voto 95
Doomale
Lunedì 14 Maggio 2012, 16.51.53
23
Bel disco...lo apprezzai all'epoca anche se cominciavo a notare un certo cambiamento nei Morbid...con dei suoni quasi apocalittici ma forse un pochino freddini!! Voto 85 Però permettetemi di dire che non si può dare 96 a Domination..e poi 73 al monumentale Blessed are the Sick!!
DIMMONIU73
Lunedì 14 Maggio 2012, 12.12.35
22
Quarto ed ultimo CAPOLAVORO dei Morbid Angel...quotone ad enry, anche secondo me Altars resta er mejo, ma anche Domination è un vero e proprio macigno! Complimenti anche a Silvano per la bella rece, alzo solo di un voto, so' maniaco...
Giribò
Domenica 13 Maggio 2012, 22.36.47
21
@vichingo BOLIDONE
Alcibiade il Maialino
Domenica 13 Maggio 2012, 12.24.18
20
Concordo buon disco ma io rimango legato ai primi due, secondo me inarrivabili sia come pesantezza che come brutalita'....signori per me il death " ha da' mena' " solo i Death potevano permettersi di contaminare il genere e suonare puliti.....poi i gusti non si discutono.
Nightblast
Domenica 13 Maggio 2012, 11.27.06
19
Capolavoro senza tempo...Dalla prima fino all'ultima nota ti lascia senza respiro. Di un apesantezza asfissiante, sperimentazione geniale e sonwriting eccelso. Per certi versi, secondo me, è anche migliore del suo grande predecessore.
FABRYZ
Domenica 13 Maggio 2012, 0.54.52
18
a parte 5-6 canzoni capolavoro , covenant e altars lo battono senza problemi, almeno secondo il mio parere poi de gustibus chiaramente,un cd buono tutto sommato....ma,detto questo, a parte illud, direi che i morbid angel sono tra le poche band ad aver fatto sempre buoni dischi (gateways x esempio) quindi onore al merito e rispetto (potete spararmi ma direi che anche su illud le canzoni nel classico stile death non sono neanche male secondo me, un po' riciclate quello si,peccato x il resto....).
Undercover
Sabato 12 Maggio 2012, 23.38.02
17
Il culmine dell'evoluzione Morbid Angel, l'ultimo passo prima dell'addio finale segnato da "Gateways", un disco che ogni band death avrebbe voluto partorire ma solo i Morbid Angel, quei Morbid Angel sono riusciti a realizzare, capolavoro e qui ci sta tutto.
DevotoOli
Sabato 12 Maggio 2012, 16.16.06
16
buonanotte,,,
il vichingo
Sabato 12 Maggio 2012, 16.08.23
15
Yawn... certo, certo...
DevotoOli
Sabato 12 Maggio 2012, 16.06.50
14
@Vichingo Compreso tu...
il vichingo
Sabato 12 Maggio 2012, 16.03.47
13
Beh dai ragazzi, prima che pubblicassero quella immensa cagata di Illud schifus i Morbid Angel detenevano a buon diritto lo scettro del death. Per quanto concerne le "solite frasi" come ha detto Enry il metal abbonda di chi non è mai contento e si lamenta in continuazione.
enry
Sabato 12 Maggio 2012, 15.57.31
12
Ad Astra: sì, ma quindi? Se uno la pensa in quel modo (non è il mio caso visto che per me i primi 4 son tutti capolavori) non è che cambia idea solo perchè passano gli anni. E poi dai, il Metal è un camion a rimorchio di 'solite frasi', dovreste essere abituati.
Ad Astra
Sabato 12 Maggio 2012, 14.42.48
11
salve , siamo i morbid angel , abbiamo appena registrato domination ( SPLENDIDO a parere mio) e tutti: ma tanto i precedenti non li batterete mai,,, siete con un suono piluto, un basso troppo basso, un cantate troppo cantate e il grezzo non è grezzo quanto basta, si poi le voci non son voci death puro avete venduto troppo per essere ancora vero death....ET CETERA ET CETERA s o l i t e f r a s i da anni....
Alcibiade il Maialino
Sabato 12 Maggio 2012, 14.31.34
10
Da fan della prima ora....parliamo dai tempi dei demos....adoro i primi due lavori , dopo secondo me si sono troppo "raffinati" ma rimangono un caposaldo per il genere a parte l' ultimo aborto.
Flag Of Hate
Sabato 12 Maggio 2012, 14.08.19
9
Bei tempi andati... 90/100
valereds
Sabato 12 Maggio 2012, 13.55.32
8
Capolavoro assoluto!
lux chaos
Sabato 12 Maggio 2012, 13.38.56
7
Quoto enry, altars non si batte, ma questo è un grandissimo capolav oro!!! FONDAMENTALE
enry
Sabato 12 Maggio 2012, 12.08.24
6
I primi quattro dei MA sono capolavori che chiunque vada in giro a dire di ascoltare musica estrema deve avere originali. L'ordine di preferenza è una mera questione di gusti personali, per me Altars non si batte, ma son dettagli.
il vichingo
Sabato 12 Maggio 2012, 12.02.29
5
Stupendo, sublime, Dawn Of The Angry è una delle mie canzoni preferite in ambito death. Per me il migliore dei Morbid Angel resta Covenant, ma poi viene questo capolavoro. Finalmente si rende giustizia ai floridiani.
Kriegsphilosophie
Sabato 12 Maggio 2012, 11.47.00
4
Eee... il mio album preferito del mio gruppo preferito Un pezzo come "Caesar's Palace" (la mia canzone preferita dei Morbid) solo loro avrebbero potuto scriverlo. Stupendo poi l'assolo di "Where The Slime Live". Nonostante le ultime 2 cagate (per me), li amo lo stesso, son stati troppo importanti e lo sono tutt'ora, non solo a livello musicale, ma per ogni cosa. Li amo.
antiborgir
Sabato 12 Maggio 2012, 11.44.51
3
Questa è la vera vena sperimentale dei Morbid Angel. Capolavoro!
LAMBRUSCORE
Sabato 12 Maggio 2012, 11.02.24
2
Per me meglio di Covenant, ma non al livello dei primi 2, apprezzo anche il successivo, poi basta, per me hanno detto tutto fino al '98.
Sorath
Sabato 12 Maggio 2012, 10.27.10
1
Questi erano i Morbid Angel...ho sempre immaginato il sound di Domination come una lava che lentamente distrugge ogni cosa sul suo cammino. WE WILL DOMINATE!!!
INFORMAZIONI
1995
Giant Records
Death
Tracklist
1. Dominate
2. Where The Slime Live
3. Eyes To See, Ears To Hear
4. Melting
5. Nothing But Fear
6. Dawn Of The Angry
7. Thie Means War
8. Caesar's Palace
9. Dreaming
10. Inquisition (Burn With Me)
11. Hatework
Line Up
David Vincent (Voce, Basso)
Trey Azagthoth (Chitarra, Tastiera)
Erik Rutan (Chitarra, Tastiera)
Pete Sandoval (Batteria)
 
RECENSIONI
40
30
50
85
80
96
95
73
92
ARTICOLI
18/11/2014
Live Report
MORBID ANGEL + METHEDRAS
Estragon, Bologna - 13/11/14
18/11/2012
Live Report
KREATOR + MORBID ANGEL + NILE + FUELED BY FIRE
Demodè Club, Bari / Live Club, Trezzo sull'Adda. 14-12/11/2012
08/12/2011
Live Report
MORBID ANGEL
Magazzini Generali, Milano, 01/12/2011
13/04/2005
Live Report
MORBID ANGEL
Estragon, Bologna, 05/04/2005
25/11/2004
Articolo
MORBID ANGEL
La biografia
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]