Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Witchwood
Before the Winter
Demo

Bleakheart
Dream Griever
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

04/12/20
MAJESTICA
A Christmas Carol

04/12/20
SQUEALER
Insanity

04/12/20
GONE IS GONE
If Everything Happens for a Reason… Then Nothing Really Matters at All

04/12/20
HYRGAL
Fin de Règne

04/12/20
MAGIC DANCE
Remnants

04/12/20
IRON SAVIOR
Skycrest

04/12/20
NEAL MORSE
Jesus Christ The Exorcist (Live At Morsefest 2018)

04/12/20
SCULPTOR
Untold Secrets

04/12/20
BLUE OYSTER CULT
Live at Rock of Ages

04/12/20
SERPENTS OATH
Nihil

CONCERTI

04/12/20
NAPALM DEATH
TRAFFIC CLUB - ROMA

06/12/20
BORKNAGAR + SAOR + CAN BARDD
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

11/12/20
NANOWAR OF STEEL
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

18/12/20
DESTRUCTION + GUESTS (ANNULLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

19/12/20
SKANNERS + ARTHEMIS + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

14/01/21
THE BLACK DAHLIA MURDER + RINGS OF SATURN + VISCERA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

20/01/21
SHADOW OF INTENT + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

06/02/21
MAGNUM + GUEST TBA (CANCELLATA)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

11/02/21
VENOM INC. + GUESTS
TRAFFIC CLUB - ROMA

12/02/21
VENOM INC. + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

Marduk - Serpent Sermon
( 7634 letture )
29 Maggio 2012: il ritorno dei Marduk. Respiro a pieni polmoni: c’è aroma di zolfo nell’aria. E non importa se l’era di Panzer è finita, se il quartetto svedese non è più quello di una volta, se Mortuus non è Legion e se il fottuto black metal è morto. Quello che oggi realmente conta è piuttosto il concentrato venefico racchiuso tra le spire di questo nuovo Serpent Sermon: ancora una volta i Marduk serrano le fila, ancora una volta dispiegano al mondo la loro infida gamma di armamenti e quel che se ne ricava – avevate forse dubbi in merito? – altro non è se non oscurità, devastazione e perfido maleficio, in altri termini, considerata la devianza della proposta, una prospettiva più che allettante.

Lasciate, ormai, alle spalle le derive sperimentali del precedente Wormwood e, ameni interludi guerrafondai a parte (Iron Dawn), i nostri riprendono l’antica crociata in nome di Satana e, guidati dalla sanguinosa liturgia di Belial, macinano una novella serie di riff che, distruttivi e striscianti come sempre, spaccano mediamente le ossa di vecchi e nuovi adepti al genere. Soluzioni che spaziano dal marziale al cadenzato, ecco come suona questo dodicesimo Serpent Sermon:

Intro ferale per la title-track di apertura, sinistre sequenze in tremolo e studiate alternanze di tempo: il perverso chorus abilmente vomitato da Mortuus non dà scampo, ma, malsano inno ai velenosi salmi della serpe demoniaca, costante s’insinua tra le più marce pieghe di una mente ormai alla sbando – la mia non meno di quella di molti altri. Con Messianic Pestilence si blasta di brutto, un ritorno ai fasti del passato che non oso immaginare in sede live: un discreto assalto frontale a calci in faccia, breve e diretto, come da tradizione, è così che si fa, cazzo. Souls For Belial è un putrido tripudio di demoni a convegno, tra stacchi ultratirati di famelica ferocia e più rallentate atmosfere dal piglio dannatamente incantatore. Picchia duro anche la seguente Into Second Death: furia e voracità in riff al vetriolo sparati a velocità supersonica, salvo poi spegnere il fuoco in altrettanto caustici giri più propriamente doom oriented, come dire, Morgan e compagni sanno ancora molto bene il fatto loro. E sempre a proposito di doom oriented, tra i vertici del nuovo album si posiziona senz’altro la magnetica Temple Of Decay, letale danza diabolica dai toni pericolosamente sacrali, il mantra dedicato da Mortuus all’infernale altare di nostra sorella morte. Il drumming è spietatamente snervante: storditi e ipnotizzati, passiamo all’ormai successiva Damnation’s Gold ed è violenza, pura e senza mezzi termini. Lungi dall’essersi minimamente rammolliti, i Marduk continuano a suonarle di – non proprio santa – ragione anche in Hail Mary, blasfemo omaggio alla Vergine magistralmente intonato dallo screaming rauco e viscerale di Mortuus. Sezione ritmica in primo piano per la caotica M.A.M.M.O.N., laddove distorsione e dissonanze spingono i timpani ad un più che delizioso sanguinamento. Gospel Of The Worm è un turpe sfacelo che si spegne in poco meno di tre minuti: la gelida precisione di un fuoco mortifero. E giunge l’ora della lasciva World Of Blades, la malevola ballata a chiosa di un opus tanto accattivante quanto micidiale. Un meritato plauso va, inoltre, alla bonus track Coram Satanae, altra notturna perla di implacabile perversione: nera litania dalla mutevole essenza, perfetto specchio di questo nuovo corso della creatura Marduk.

La produzione, volutamente curata dai nostri presso gli Endarker Studios di proprietà del bassista Devo, si rivela funesta al punto giusto: i suoni s’impastano in un nocivo intruglio di desolante seduzione e ogni dettaglio sembra condurre ad un unico, fatale epilogo, quello abilmente concepito da un’orda demoniaca scatenata in terra.

Lo so, lo so, non ci sono più i Marduk di una volta e anche questo Serpent Sermon non è certo immune da sparsi momenti di pesantezza varia. Ciononostante, la release si presenta più che discreta, un onesto ritorno per una band che continua a portarsi dietro il fardello di un passato considerevole, ma pur sempre rivisitato alla luce/ombra della più malefica delle attitudini.

29 Maggio 2012: i Marduk sono tornati e, fosse per mestiere o più romanticamente per satanica vocazione, sanno ancora esattamente cosa significhi spaccare il culo. Trust me.



VOTO RECENSORE
78
VOTO LETTORI
70.59 su 47 voti [ VOTA]
black
Lunedì 15 Febbraio 2016, 12.40.53
43
serpent sermon penso sia l ultima grande hit dei marduk!una mazzata anche resto dell album! superiore a frontschwein di un bel po! voto 90
macellaio
Martedì 23 Dicembre 2014, 10.47.53
42
Non mi dilungo : disco del 2012... aspetto con "ansia" il capitolo successivo nel 2015. Voto 89.
Interstellar Overdrive
Sabato 21 Dicembre 2013, 9.05.38
41
E' un buono / discreto disco, che da un gruppo stagionato come loro ormai nemmeno te lo aspetteresti più. Il cambio di cantante non è stato negativo, sebbene a me Legion sia sempre piaciuto molto. Soprattutto la titletrack è veramente un grande pezzo. E bravi i Marduk.
Macca
Lunedì 16 Settembre 2013, 16.28.02
40
(..ma sono l'unico a pensare che il riff di M.A.M.M.O.N. sia stato fregato a Psicopathy Red degli Slayer?)
Macca
Lunedì 16 Settembre 2013, 16.25.27
39
Mai stato un amante del black, ma sto cercando di abbattere certe "barriere" perchè nonostante non sia il mio genere preferito alcuni dischi sono imprescindibili (uno a caso Dom Misteriis dei Mayhem). Questo lo ascoltavo stamani in treno e devo dire che mi ha dato una bella botta! Un 70 - 75 glielo do tutto.
doomale
Giovedì 28 Marzo 2013, 17.37.04
38
è qualche giorno che l'ho reinserito nella mia playlist di ascolti! È un gran bell'album anche questo..come lo era wormwood..è bello vedere e sentire in questo caso come sto gruppo ha sempre picchiato come pochi altri..i primi 6 e gli ultimi due non mi stanchero mai di ascoltarli quando avrò voglia di farmi del male. Onore alla carriera per loro.
manaroth85
Lunedì 3 Dicembre 2012, 15.26.45
37
ahahah ma ho capito male??i marduk nuove leve??che ascoltano i system o slipknot??c è piu blasfemia in quel post che in tutta la disco dei marduk..senza parole..cmq tornando all album lo trovo buono anche se un po inferiore alle ultime due uscite ma un 7 tondo glielo do
il vichingo
Sabato 15 Settembre 2012, 19.10.56
36
Incredibile... qui c'è gente che a Natale ha ricevuto in regalo una copia di Panzerfaust e si mette a pontificare (a meno che il buon Goatzimmer non ci stia trollando),
Undercover
Sabato 15 Settembre 2012, 19.04.08
35
Si è aperta la fiera delle vaccate? Dopo quello che giudica i Marduk sopravvalutati dopo aver ascoltato solo questo disco, l'uomo che li vede commerciali e da bimbetti? ahaha non c'è più mondo.
Nightblast
Sabato 15 Settembre 2012, 19.02.35
34
Goatzimmer, ma hai 13 o 14 anni?
piggod
Sabato 15 Settembre 2012, 18.54.35
33
Goatzimmer motiva le tue esternazioni, invece di sparare trollate senza capo ne coda. I Marduk li seguo dagli anni '90 e hanno sempre avuto coerenza, mentre tu mi sembri il classico bimbetto che spara a zero in modo da ottenere un pò di attenzione. Patetico.
Goatzimmer
Sabato 15 Settembre 2012, 18.20.51
32
Non ci sono dubbi! Il nuovo lavoro trasuda una vena co....mmerciale "distruttiva"... ovviamente per loro. Sono canzoncine che rispecchiano il tipico "blackster" di oggi, ovvero le nuove leve che fino a ieri ascoltavano System of a Down e Slipknot, e oggi fanno i cattivi! Ma per i soldi questo ed altro... o no?!
ErikPestilence
Sabato 1 Settembre 2012, 16.21.16
31
Si sente l'impegno,grandissimo album!
enry
Sabato 16 Giugno 2012, 10.40.14
30
Niente male, un gradino sotto a Wormwood ma i grandi pezzi non mancano, su tutte Into the second death e la bellissima e 'doomeggiante' Temple of decay. Buono il riffing e bene anche Mortuus...In numeri 78 anche per me.
Gian
Mercoledì 13 Giugno 2012, 13.58.28
29
Grande album cazzo...mi ha sorpreso... i riff di Morgan li adoro...sa essere così oscuro e "silente" per poi spazzar via tutto con delle mitragliate. è il suono della guerra e della morte, e con buona pace di Legion, Mortus comincia a piacermi! 80/100
Doom
Lunedì 11 Giugno 2012, 22.51.33
28
I Marduk mi piacciono sempre domani questo disco sarà mio
Undercover
Sabato 9 Giugno 2012, 17.17.57
27
Si si indubbiamente c'è, volevo solo capire se ero il solo che aveva notato quest'aspetto.
piggod
Sabato 9 Giugno 2012, 17.14.18
26
Beh, effettivamente l'influenza "orthodox" è minore se paragonata con Wormwood e Rom 5:12 (che è l'album più simile a Serpent Sermon), però c'è e, a mio avviso, è evidente.
Undercover
Sabato 9 Giugno 2012, 17.09.19
25
@piggod ma tu che l'hai ascoltato bene, non hai notato una presenza "orthodox" minore rispetto ai due precedenti? Parlo a livello musicale.
piggod
Sabato 9 Giugno 2012, 17.00.25
24
@Astar: certo che almeno leggerli i testi, prima di spararae cazzate... E' da Plague Angel che i Marduk si sono buttati sul filone religious per quel che concerne le liriche, quindi non ripetono Satana, Satana, Satana ogni tre secondi. Non stai affatto reando polemiche, stai solo dimostrando che parecchie persone sputano sentenze senza aver manco usufruito dell'opera.
Astar
Venerdì 8 Giugno 2012, 19.49.45
23
Ottimo lavoro musicale anche se in se non vedo differenze abissali da alcuni loro vecchi lavori.. Vorrei dire che forse avendo passato anche loro da un po i 20 anni potrebbero lanciare altri messaggi ...sto satana rompe un po le bal...dopo un po.. non voglio fare polemiche ma la penso cosi
Nightblast
Giovedì 7 Giugno 2012, 22.06.23
22
Questo disco trasuda Opus Nocturne da ogni singolo brano...La parte finale di Messianic Pestilence è presa para para da Sulphur Souls...
Doomale
Lunedì 4 Giugno 2012, 18.13.14
21
Edo se è la prima volta che ascolti i Marduk e parti con gli ultimi lavori non puoi giudicarli credimi...Sparati i primi 6 album e calati nella magia di quel periodo...Poi ne riparliamo!!Questo ancora non l'ho ascoltato comunque...
Ad astra
Lunedì 4 Giugno 2012, 13.35.33
20
@armando--- vedo costantemente una tua battaglia personale verso ogni qualsivoglia tipologia di recensione su questo sito, non te ne va mai bene una... sarei curioso di capire cosa ti paice e quali sono igrandi nomi per te e spratutto che ci fai ancora qui? puoi semplicemente aprire una tua zine personale.. nessuno se ne avrebbe a male fidati
piggod
Lunedì 4 Giugno 2012, 9.16.58
19
Comunque, a proposito della frase d'apertura della recensione: per fortuna l'era Panzer si è conclusa e per fortuna che Mortuus non è Legion (il primo sta almeno tre spanne sopra).
piggod
Lunedì 4 Giugno 2012, 9.15.19
18
Era meglio, quando si stava peggio... Quand'ero giovane sì che sapevamo divertirci...
Giaxomo
Domenica 3 Giugno 2012, 21.18.13
17
@Armando: io questo cd personalmente devo ancora ascoltarlo, ma se apprezzi la musica estrema spero che nella tua lista siano inclusi i marduk fino al "Nightwing" perchè erano veramente una band degna di nota..però devo ammettere che la seconda parte di carriera non mi entusiasma come la leggendaria prima parte, anche se non è del tutto da buttar via, anzi. (Basti pensare agli ultimi 3-4 cd di altri illustri colleghi, senza fare nomi Darkthrone)
Armando
Domenica 3 Giugno 2012, 21.07.40
16
A parte le solite frasi ad effetto iniziali di ogni recensione che ormai sono una costante in questo sito, volevo far notare che il nuovo cd dei marduk è veramente inutile. Potevano anche non pubblicarlo...cioè non c'è niente che ti resti in testa...poi se dobbiamo raccontarci le fesserie solo per non far morire questo genere è un altro discorso. Io onestamente mi sono un pò annoiato di dovermi ripetere...e credo che la maggior parte dei veri metallari si siano stufati della totale perdita di ispirazione (soprattutto di quelli che dovrebbero essere gruppi importanti) che oramai è visibilmente presente in quasi tutte le uscite black e death...ma attualmente non mi meraviglio più di nulla...la musica tra gli anni 80 e 90 regalava momenti indescrivibili...la musica metal di oggi è solo atteggiamento con poca convinzione proprio perchè di musica "elevata" ve ne è ben poca.
piggod
Domenica 3 Giugno 2012, 15.04.31
15
Per i Marduk continua questa nuova età dell'oro. Con Arioch non hanno ancora sbagliato un disco e spero che continuino così. Marduk sopravvalutati non si può sentire.
Marco
Domenica 3 Giugno 2012, 12.40.37
14
@Edo: prima ascolta le basi e poi giudica. Non è una critica, ma un consiglio.
EdoCFH
Domenica 3 Giugno 2012, 11.50.40
13
Diciamo che ho incominciato ad ascoltare il Black Metal dalla fine (tutto il Post degli anni 2000) e mi manca la vecchia scuola. Ascolterò, ascolterò, però questo cd....è veramente poca roba
Bloody Karma
Domenica 3 Giugno 2012, 10.58.45
12
come ha detto undercover anche io avrei preferito che avessero proseguito sulla scia di wormwood...appena avrò modo vedrò di ascoltarlo...
il vichingo
Domenica 3 Giugno 2012, 10.48.35
11
Mah... su questo disco ho letto pareri decisamente contrastanti. Chi lo incensava come capolavoro, chi lo bocciava e chi, come Persephone, tutto sommato si colloca nel mezzo con una valutazione più che discreta. Appena posso lo ascolterò
wonderghio
Domenica 3 Giugno 2012, 8.23.36
10
edo a sto punto ascoltati anche panzer division marduk XD
Ad Astra
Sabato 2 Giugno 2012, 22.32.11
9
vorrei ascoltarlo... ma come per gli ultimi due precedenti se non lo trovo originale non lo voglio ascoltare, premarduk post marduk non mi interessa... sarò strano io ma da quando c'è mortuus sono un gruppo ascoltabile, tutto questo con legion non sarebbe stato possibile( range vocale zero)...per tutto il resto esiste fausto leali ( che non c'entra nulla ma fà il suo figurone)
Nightblast
Sabato 2 Giugno 2012, 21.55.18
8
@edo: dopo aver ascoltato Those...ascolta anche Opus Nocturne, Heaven Shall... e Nightwing e poi mi fai sapere se i Marduk sono sopravvalutati...
Giaxomo
Sabato 2 Giugno 2012, 21.20.59
7
@Edo: ascoltati Those of The Unlight e solo dopo averlo imparato bene ricontattami, penso che mi ringrazierai se sei un amante del black made in Sweden...con quella vena, chiamiamola", occulta / arcana ma allo stesso tempo violentissima.
d.r.i.
Sabato 2 Giugno 2012, 21.16.21
6
bel disco...85!!!
Undercover
Sabato 2 Giugno 2012, 21.13.48
5
Al solito quando scrivo di fretta il mio italiano latita... yeah :-?
Undercover
Sabato 2 Giugno 2012, 21.08.45
4
Perdonami la franchezza ma sei i Marduk i sono sopravvalutati l'80 per cento del black odierno deve fanculizzarsi in meno di 10 secondi e molti loro colleghi della vecchia scuola ancora in attività che si vantano di suonare tale genere chiedere scusa a chi segue il genere da quando è nato prima di subito, mi sembra un commento alquanto poco accurato e se questo è il tuo primo ascolto degli svedesi direi anche avventato.
EdoCFH
Sabato 2 Giugno 2012, 20.58.08
3
prima volta che ascolto i Marduk, giudizio? Sopravvalutati. Questo cd dopo le prime 3 canzoni (carine e niente più) si inabissa nel nulla e nella noia. Sentirsi il debutto dei Mutilation Rites per Prosthetic Records please.
Arvssynd
Sabato 2 Giugno 2012, 19.48.49
2
Bel disco che riconferma alla grande i Marduk
Undercover
Sabato 2 Giugno 2012, 19.38.20
1
Non so perché ma non avevo dubbi, tranne qualche calo la carriera dei Marduk è di quelle da incorniciare e questo disco non fa eccezione, però dell'ultimo periodo "Wormwood" rimane decisamente il migliore, avrei preferito un tocco di "ritual" o se vogliamo definirlo "orthodox" in più ma non si può avere tutto dalla vita e va bene anche così.
INFORMAZIONI
2012
Century Media Records
Black
Tracklist
01. Serpent Sermon
02. Messianic Pestilence
03. Souls For Belial
04. Into Second Death
05. Temple Of Decay
06. Damnation’s Gold
07. Hail Mary (Piss-Soaked Genuflexion)
08. M.A.M.M.O.N.
09. Gospel Of The Worm
10. World Of Blades
Line Up
Mortuus (vocals)
Morgan Steinmeyer Håkansson (guitar)
Devo (bass)
Lars Broddesson (drums)
 
RECENSIONI
85
78
75
80
80
68
85
84
83
90
90
79
ARTICOLI
14/05/2018
Live Report
MARDUK + RAGNAROK + INFERNAL WAR
Traffic Club, Roma, 09/05/2018
20/05/2016
Live Report
MARDUK + IMMOLATION + ORIGIN
Circolo Colony, Brescia, 17/05/2016
12/03/2015
Live Report
MARDUK + BELPHEGOR + ALTRI
Circolo Colony, Brescia, 07/03/15
19/12/2013
Live Report
MARDUK + GRAVE
Circolo Colony, Brescia, 14/12/2013
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]