Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Wheel
Moving Backwards
Demo

E.G.O
Everything Goes On
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

16/07/19
BROCELIAN
Guardians Of Broceliande

19/07/19
LINGUA IGNOTA
Caligula

19/07/19
CANCER
Ballcutter

19/07/19
SCOTT STAPP
The Space Between the Shadows

19/07/19
CROWN THE EMPIRE
Sudden Sky

19/07/19
CULT OF EXTINCTION
Ritual in the Absolute Absence of Light

19/07/19
FALLS OF RAUROS
Patterns In Mythology - Album Cover

19/07/19
SABATON
The Great War

19/07/19
WORMED
Metaportal

21/07/19
SHARKS IN YOUR MOUTH
Sacrilegious

CONCERTI

16/07/19
NICK MASON
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA - ROCK IN ROMA

16/07/19
YAWNING MAN + ALICE TAMBOURINE LOVER
ALTROQUANDO - ZERO BRANCO (TV)

17/07/19
NICK MASON
ARENA SANTA GIULIANA - UMBRIA JAZZ

17/07/19
YAWNING MAN
THE CONCEPT - LECCO

18/07/19
KING CRIMSON
ARENA SANTA GIULIANA - PERUGIA

18/07/19
NICK MASON
PIAZZA DELLA LOGGIA - BRESCIA

18/07/19
ROCK INN SOMMA (day 1)
SOMMA LOMBARDO (VA)

18/07/19
YAWNING MAN + HERBA MATE
SIDRO CLUB - SAVIGNANO SUL RUBICONE (FC)

19/07/19
PORTO LIVE METAL FEST
PORTO ANTICO - GENOVA

19/07/19
ROCK INN SOMMA (day 2)
SOMMA LOMBARDO (VA)

Oomph! - Des Wahnsinns Fette Beute
( 3822 letture )
Devo ammettere di essermi accostato all'undicesimo album di inediti dei tedeschi Oomph!, Des Wahnsinns Fette Beute ("Il grasso bottino della follia"), con parecchio scetticismo. Una copertina, diciamo così, parecchio originale e un primo singolo, Zwei Schritte vor ("Due passi avanti"), quanto mai atipico mi avevano messo subito di malumore, soprattutto considerando che stiamo parlando di una delle mia band preferite e quindi di un album che aspettavo con parecchia trepidazione.
Per fortuna l'album, lo dico subito, cresce tantissimo fin dai primi ascolti, e una dichiarazione di Dero Goi mi ha permesso di mettere il tutto nella giusta prospettiva:

We are able to make fun even of ourselves. Are you taking yourself seriously? No, no. Bands that takes themselves too seriously go ridiculous!

Insomma, tanta autoironia, ma anche la giusta dose di serietà, quando si passa all'aspetto prettamente musicale.
Per chi già conosce la band, Des Wahnsinns Fette Beute riprende il discorso lì dove si era fermato con il precedente Monster (2008), alleggerendo ulteriormente la proposta grazie a ritornelli che colpiscono al punto giusto ed inserti elettronici di facile ascolto. In qualche modo gli Oomph! riescono anche a recuperare sonorità EBM del loro esordi (primi anni '90) adattandole al loro sound attuale. L'album si apre con Unzerstörbar, veloce e chitarrosa, per poi evolversi nella già citata e divertente Zwei Schritte vor, brano forse un po' troppo allegro e con addirittura delle trombe in sottofondo. Buono, ma forse esagerato come singolo apripista. Provocazione? Di sicuro. Fra l'altro, parlando di autoironia, dopo un tour vestito da preti e uno in abiti dark (abiti neri pieni di cinghie) i nostri si sono imbarcati in una serie di concerti vestiti da marinaretti, proprio come Popeye, con tanto di cappellino bianco!
Tornando all'argomento principale, sulle coordinate di un industrial danzereccio e piacevolissimo si muovono un po' tutte le quattordici tracce dell'album (per 53 minuti totali, nella versione "regular"), fra cui meritano una citazione almeno Such mich find mich (elettronica e tanzereccia, mi ricorda molto Du Lugst) e Bonobo, probabilmente il pezzo migliore del lotto che ci racconta di come i bonobi (una razza di scimmia, per farla breve) vivano bene fregandosene di tutto e passando il tempo a fare sesso, e la più catchy Kleinstadtboy. I nostri risplendono più che altro per l'abilità di creare brani semplici ma efficacissimi, senza tecnicismi di sorta a livello esecutivo ma che brillano a livello compositivo per la capacità di organizzare le partiture elettroniche di Crap e Flux attorno all'ottima ed incredibilmente versatile voce di Dero (provate a cercare su youtube le sue interpretazioni dei classici di Sinatra). Bellissime anche le delicate e melodiche Regen e Unendlich, che contribuiscono anche a variare un po' il progredire di album che è probabilmente, secondo me, uno dei meno vari della band.

Insomma, easy e autoironico quanto volete, ma Des Wahnsinns Fette Beute si rivela un album ottimo o quasi, dedicato a tutti i fans della band, agli amanti di queste sonorità e a chiunque voglia provare a dare una possibilità ad una band originale e con tanta personalità.
Anche stavolta, secondo me, come sempre, raccoglieranno un sacco meno di quanto effettivamente meritano.



VOTO RECENSORE
85
VOTO LETTORI
50.8 su 20 voti [ VOTA]
9Fede9
Giovedì 30 Agosto 2012, 11.24.05
14
Oomph! in grande forma, ma non più del solito. Voto:79
Magnaos
Venerdì 6 Luglio 2012, 0.41.45
13
Io devo ancora ascoltarlo del tutto (mi sono limitato a tenerlo come sottofondo mentre ero al pc), ma credo che questo album sia più verso GlaubeLiebeTod che verso Monster come stile. La loro popolarità l'hanno raggiunta con album del genere per cui è giusto che li facciano, però io preferivo di gran lunga gli Oomph! che incutevano terrore quando li ascoltavi, che sapevano creare atmosfere cupe ma allo stesso tempo cariche di energia, gli Oomph! di Sperm, di Wunschkind, di Unrein... Qualcosa del loro passato ogni tanto si riflette nei loro lavori moderni, ma in questo Des Wahnsinns Fette Beute... nisba. Oltretutto mi sembra un album abbastanza ripetitivo in generale... appena lo avrò riascoltato ben bene darò un mio voto, ma dovranno veramente stupirmi, perchè per ora se volessi essere onesto sarebbe un 50, almeno per me...
enry
Martedì 19 Giugno 2012, 19.35.22
12
Devo ancora ascoltarlo, lo farò il prima possibile anche se non sono mai stato un super fan. Per il resto, diciamo che i Rammstein hanno 'perfezionato' il genere ma sicuramente non lo hanno inventato, non solo gli Oomph! ma anche i Die Krupps (che nel loro periodo più metal sono vicinissimi ai Rammstein) sono in giro da molto prima.
David
Martedì 19 Giugno 2012, 18.08.33
11
Gli ultimi album degli OOMPH! mi erano piaciuti molto a diffrerenza di quelli iniziali e più prettamente Industrial, quindi ero davvero entusiasta quando ho sentito dell'uscita di questo nuovo album. A parte il titolo che mi fa sorridere e mi piace molto, il cd non mi è sembrato granchè, anche perchè effettivamente l'elemento elettronico/danzereccio è presente (non che negli altri non ci fosse), ma troppo per i miei gusti. Comunque canzoni come Bis Der Spiegel Zerbricht, Die Geister Die Ich Rief e Deine Eltern sono valide. Per quanto riguarda il singolo Zwei Schritte Vor, tra l'altro abbastanza simpatico, penso che Dero abbia voluto fare come i Rammstein hanno fatto con Pussy e quindi tirare fuori un singolo che facesse abbastanza notizia. Per me è un 64
NeuRath
Mercoledì 6 Giugno 2012, 21.30.41
10
@P2K!: Hai perfettamente ragione, ma l'ho detto talmente tante volte che mi sembra di essere eccessivamente ripetitivo a dirlo ancora (e forse ormai non ha più neanche senso ripeterlo). Gli Oomph sono venuti prima! E indipendentemente da quello, a me piacciono dippiù dei R+!
P2K!
Mercoledì 6 Giugno 2012, 18.47.20
9
Sono troppo curioso di ascoltare questo disco... Mi piacciono moltissimo gli Oomph che è bene si sappia e si ribadisca, sono in giro da prima dei Rammstein (c'è gente che li giudica frettolosamente come cloni).
NeuRath
Mercoledì 6 Giugno 2012, 13.52.14
8
@LAMBRU: Boh, io l'ho sempre pronunciato e sentito pronunciare omp, così come si legge
LAMBRUSCORE
Mercoledì 6 Giugno 2012, 12.57.44
7
Non ho mai capito come si pronuncia, omf forse? Poi il titolo è una marca di fette biscottate tedesche?
Lizard
Sabato 2 Giugno 2012, 23.17.15
6
Complimenti per la centesima recensione NeuRath!!!!! e comunque non sei il solo ad uscire di testa per questo tipo di coincidenza numerica!
waste of air
Sabato 2 Giugno 2012, 22.47.29
5
È giusto così!
waste of air
Sabato 2 Giugno 2012, 22.46.44
4
Assolutamente no! Ora mi hai invogliato ad approfondire!
NeuRath
Sabato 2 Giugno 2012, 22.46.39
3
Fra l'altro, la mia prima recensione per Metallized è stata degli Oomph, è giusto che anche la numero 100 lo fosse (lo so, sono fissato per ste cose...)
NeuRath
Sabato 2 Giugno 2012, 22.44.53
2
@Waste: Eccerto. Potevo mancare?
waste of air
Sabato 2 Giugno 2012, 22.40.52
1
Eccoli gli Oomph!
INFORMAZIONI
2012
Sony
Industrial
Tracklist
1.Unzerstörbar
2.Zwei Schritte vor
3.Such mich find mich
4.Bis der Spiegel zerbricht
5.Die Geister die ich rief
6.Bonobo
7.Deine Eltern
8.Kleinstadtboy
9.Regen
10.Kosmonaut
11.Komm zurück
12.Aus meiner Haut
13.Seemannsrose
14.Unendlich
Line Up
Dero (vocals, drums)
Crap (guitar, keyboards)
Flux (guitar, programming)
 
RECENSIONI
75
80
ARTICOLI
18/04/2016
Live Report
OOMPH! + DEATH VALLEY HIGH
Batschkapp, Francoforte sul Meno (GER), 10/04/2016
12/05/2010
Live Report
OOMPH!
Thank God for Viagra!
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]