Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

14/07/20
INISANS/SEPULCHRAL FROST
Death Fire Darkness

15/07/20
THE FUNERAL ORCHESTRA
Negative Evocation Rites

15/07/20
EISENKULT
...gedenken wir der Finsternis

16/07/20
NOCTEM AETERNUS
Landscape of Discord

17/07/20
LONELY ROBOT
Feelings Are Good

17/07/20
SERENE DARK
Enantiodromia

17/07/20
THYRANT
Katabasis

17/07/20
U.D.O.
We Are One

17/07/20
GUARDIAN OF LIGHTNING
Cosmos Tree

17/07/20
MEAN STREAK
Eye of the Storm

CONCERTI

17/07/20
GIACOMO VOLI + EMPATHICA
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

25/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

26/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

29/07/20
DROPKICK MURPHYS
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

07/08/20
KORPIKLAANI
MONTELAGO CELTIC FESTIVAL - SERRAVALLE (MC)

07/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

08/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

09/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

Living Corpse - And Everything Slips Away
( 2064 letture )
I pesanti cambi di formazione intercorsi fra l'esordio dei Living Corpse, sono rimasti solo il bassista Mauro ed il chitarrista Manu, e questo And Everything Slips Away devono essere stati accompagnati da una qualche conversione sulla via dei Bring Me The Horizon... Avevamo lasciato il gruppo di Torino alle prese con un buon death-metal alla svedese, non originalissimo ma che lasciava ben sperare per il futuro, e ce li ritroviamo ridotti ad ulteriore clone di un gruppo con già un impressionante stuolo di epigoni.

Come usuale in questi casi la confezione è perfettamente tirata a lucido ed accattivante: bella copertina curata da Jon Barmby (già al lavoro guardacaso con Bring Me The Horizon ed Architects) e produzione ottima a firma di Ettore Rigotti (mastermind dei Disarmonia Mundi) iperpompata e patinata come il canone richiede.
Ma la sostanza latita, il brano d'apertura Human Conception gioca immediatamente quasi tutte le carte in mano al gruppo: i riffs sono presi da una qualsiasi delle uscite dei succitati inglesi, i due cantanti si dividono le parti equamente mettendo in campo uno lo stile harsh di Frankie Palmeri e l'altro lo screaming “svociato” alla Oliver Sykes ed al secondo 44, subito dopo il primo degli innumerevoli breakdowns, troviamo anche l'immancabile contaminazione electro-dubstep. L'unica altra variante sul tema è l'utilizzo di clean vocals, pregne di un “interessante” flavour alla Good Charlotte, che fanno la loro comparsa in Run Away, terzo brano del lavoro e primo singolo estratto, e non se ne vanno più.
Strumentalmente i Living Corpse dimostrano di essere dotati, i soli sono molto belli e con un retrogusto “TosinAbasiesqe” e la sezione ritmica svolge bene il suo lavoro; viene da chiedersi cosa avrebbero potuto fare se avessero continuato ad evolversi seguendo la strada intrapresa con l'esordio e non avessero stravolto la propria personalità: nel 2005 aprirono per Sadist, Brutal Truth, Brujeria, Cripple Bastards e All Shall Perish, un bel traguardo, oggi avrebbero potuto raccogliere ben altri frutti.

Probabilmente un album del genere suonerà stantio anche per il più sfegatato e completista sostenitore della scena metal-core odierna, tutti gli altri continueranno a guardare altrove sperando che il trend passi e non faccia altre vittime.



VOTO RECENSORE
45
VOTO LETTORI
37.52 su 21 voti [ VOTA]
Joni
Martedì 5 Giugno 2012, 18.19.26
2
penoso..
il vichingo
Martedì 5 Giugno 2012, 11.02.37
1
Run Away ha un'apertura davvero bella, ma poi si passa dalle stelle alle stalle con le voci dei due cantanti che sono al limite dell'inascoltabile...
INFORMAZIONI
2012
Coroner Records
Metal Core
Tracklist
1. Human Conception
2. Smile To The Victory
3. Run Away
4. Set Me Free
5. The Light Of The Answers
6. Across The Sea Of Desperation
7. Nothing
8. How The Hell Are You Gonna Pay Your Dues
9. Now Rise The F**k Up!
10. Forgetting
11. ΛX
Line Up
Lore (Vocals)
Erik (Vocals)
Manu (Guit./Keys)
Eric (Guitars)
Mauro (Bass/Keys)
Marco (Drums)
 
RECENSIONI
71
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]