Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Protest The Hero
Palimpsest
Demo

Oneiric Celephaïs
The Obscure Sibyl
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

09/07/20
NUCLEAR WINTER
StormScapes

10/07/20
DAWN OF ASHES
The Antinomian

10/07/20
VISION DIVINE
Stream of Consciousness (ristampa)

10/07/20
REBEL WIZARD
Magickal Mystical Indifference

10/07/20
BLOODY HEELS
Ignite the Sky

10/07/20
EXECUTIONERS MASK
Despair Anthems

10/07/20
TOKYO MOTOR FIST
Lions

10/07/20
VISION DIVINE
The Perfect Machine (ristampa)

10/07/20
LAETITIA IN HOLOCAUST
Heritage

10/07/20
MICHAEL GRANT & THE ASSASSINS
Always the Villain

CONCERTI

04/07/20
LYNYRD SKYNYRD (SOSPESO)
LUCCA SUMMER FESTIVAL - LUCCA

04/07/20
NOIROCKERCAMP IV (POSTICIPATO)
SANTA NINFA (TP)

05/07/20
ROCK THE CASTLE (day 6) - POSTICIPATO
CASTELLO DI VILLAFRANCA - VERONA

05/07/20
PEARL JAM + PIXIES (SOSPESO)
AUTODROMO INTERNAZIONALE ENZO E DINO FERRARI - IMOLA

06/07/20
DEEP PURPLE + GUESTS (SOSPESO)
BOLOGNA SONIC PARK - ARENA PARCO NORD - BOLOGNA

06/07/20
FAITH NO MORE (SOSPESO)
IPPODROMO SNAI SAN SIRO - MILANO

06/07/20
MARKY RAMONE + WAHNSINN + RUNN + THE VORTICOUS (SOSPESO)
DRUSO - RANICA (BG)

08/07/20
THE DEAD DAISIES (SOSPESO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

08/07/20
GUANO APES + LACUNA COIL (SOSPESO)
PARCO DELLA CERTOSA - COLLEGNO (TO)

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

Axton - Bad Desire
( 1625 letture )
Gli Axton costituirono una delle migliori band dell’underground hard and heavy nostrano. Formatisi a Lecco nel 1985, i cinque arrivarono nel 1987 alla pubblicazione del primo demo, Time to Kill, il quale mise in luce un sound molto ispirato alla NWOBHM ma al contempo caratterizzato da alcuni elementi melodici. Nel 1990 ecco il primo album, ovvero questo Bad Desire.

Le dieci tracce mettono in mostra una maturità compositiva di certo non comune per un disco d’esordio e vedono un ulteriore sviluppo della vena melodica, probabilmente il vero punto di forza di questa formazione. Le composizioni risultano essere pregevoli ed eleganti, avvicinandosi, come canone sonoro, a quelle di band come Scorpions e Axxis.
Symbol of My Sex vede un riuscito lavoro di alternanza fra chitarre e cori soft “alla Dokken”, mentre Don’t Break My Heart Again è ancora più delicata e dolce. Il trittico successivo, formato da Fighting to Survive, Turn Off the Light e Final Warning riprende il sound originario del gruppo, più heavy e tipicamente NWOBHM, ispirandosi a band quali Judas Priest -ad inizio carriera suonavano loro cover- e Saxon. Turnin’ Wheels incarna perfettamente tutte le peculiarità degli Axton: chitarre pesanti, struttura solida, una componente vocale di ottimo livello ed un’innata capacità nel proporre un sound catchy ma non “commercialotto”; altrettanto buona la successiva Nightheart. Blond Woman (La Dona Biunda) è un momento ironico e di stacco dopo sette tracce ascoltate volentieri e tutte d’un fiato. Snake Eyes riprende i momenti più vigorosi di Bad Desire, mentre la conclusiva One Last Time è l’immancabile ballad, in cui spiccano la prestazione al microfono di Gianoli e quella della coppia d’asce D’Amico/Parchetti.

In definitiva, gli Axton ebbero una sola sfortuna, cioè nascere in Italia ed in quel periodo. È innegabile, infatti, che la band avesse delle potenzialità fuori dal comune, le quali, complice anche una grande attitudine catchy e radiofonica, avrebbero potuto portarla molto lontano. La storia non andò così purtroppo e la band lecchese pubblicherà soltanto un altro album, Like a Thunder, nel 1995.
Per chi fosse interessato all’acquisto, nel 2008 la Heart of Steel Records ha pubblicato una ricca ristampa, contenente anche i brani del demo Time to Kill del 1987.



VOTO RECENSORE
81
VOTO LETTORI
51.14 su 14 voti [ VOTA]
NeuRath
Sabato 7 Luglio 2012, 16.52.53
1
Mitici Axton!
INFORMAZIONI
1990
Minotauro Records
Heavy Rock
Tracklist
1. Symbol of My Sex
2. Don't Break My Heart Again
3. Fighting to Survive
4. Turn Off the Light
5. Final Warning
6. Turnin' Wheels
7. Nightheart
8. Blond Woman (La Dona Biunda)
9. Snake Eyes
10. One Last Time
Line Up
Marino Gianoli (Voce)
Emidio "Ed" D'Amico (Chitarra, Voce)
Renzo Parchetti (Chitarra, Voce)
Giorgio Pescantin (Basso)
Luciano Sandrini (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]