Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

13/07/20
AGONY FACE
IV Time Totems

14/07/20
INISANS/SEPULCHRAL FROST
Death Fire Darkness

15/07/20
EISENKULT
...gedenken wir der Finsternis

15/07/20
THE FUNERAL ORCHESTRA
Negative Evocation Rites

16/07/20
NOCTEM AETERNUS
Landscape of Discord

17/07/20
DARK SARAH
Grim

17/07/20
KANSAS
The Absence of Presence (Nuova data)

17/07/20
LONELY ROBOT
Feelings Are Good

17/07/20
MEAN STREAK
Eye of the Storm

17/07/20
JET JAGUAR
Endless Nights

CONCERTI

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

17/07/20
GIACOMO VOLI + EMPATHICA
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

25/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

26/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

29/07/20
DROPKICK MURPHYS
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

07/08/20
KORPIKLAANI
MONTELAGO CELTIC FESTIVAL - SERRAVALLE (MC)

07/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

08/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

Earthen Grave - Earthen Grave
( 1487 letture )
Doom metal e violini?
Per la formazione degli Eathern Grave di Chicago, dediti a sonorità a cavallo tra Black Sabbath, Trouble, ma senza rinunciare alla lezioni di formazioni assolutamente lontane come Judas Priest e persino i Metallica, si può fare. Peccato che, se gli auspici sono buoni, anche dopo il quarto ascolto dell’intero album si rimane decisamente delusi.

La loro proposta musicale potrebbe essere adeguatamente descritta come "Doom for the masses", in quanto la carica catchy e easy listening che contraddistingue ogni brano ha una reale portata popular accessibile anche a chi non mastica la versione più verace del genere.
Eppure ci sono molti ma: con gli Eathern Grave ci troviamo in un limbo, dove le melodie la fanno da padrone, inserite in canzoni che mostrano di volersi spingere in direzione del symphonic metal (sarà forse colpa, o, al contrario, merito del violino di Rachel Barton Pine?), con continui inserimenti di cavalcate che fanno tanto power metal e di cori talmente enfatizzati da suonare eccessivamente stucchevoli. Le perplessità sulla genuinità della musica partorita dagli Eathern Grave si addensano in un brano come Life Carries On, che mostra ben poche differenze rispetto al suo predecessore, Earthern Grave: il tessuto musicale appare piatto e monotono, complice la voce di Mark Weiner, la quale non sfigurerebbe in un tributo ai Metallica. Gli sforzi creativi appaiono piuttosti inconsistenti e inconcludenti, non solo nella strutturazione dei brani, ma anche negli assoli firmati da Jason Muxlow e da Tony Spillman, i quali, tra shredding e qualche vibrato buttato qua e là, sembrano congelati nei peggiori anni Ottanta. Le idee scarseggiano di pari passo con l’evanescente attitudine dell’intera formazione, che non risulta né unita né tantomeno affiatata: i risultati sono delle songs scadenti come la Eighties oriented Blood Drunk o Beneath The Shoved Land, dove un riff azzeccato non riesce ad elevare l’intera composizione. Non si salvano nemmeno le cover dei Witchfinder General (Burning a Sinner) o quella dei Pentagram (Relentless), eseguite in maniera piatta e impersonale.

È un peccato demolire una band che ha senza dubbio dedicato tempo e devozione al proprio disco di debutto, ma qui è proprio il contenuto a mancare del tutto.



VOTO RECENSORE
50
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
Bobby
Domenica 27 Gennaio 2013, 21.17.10
6
Doom e violini????? My dying bride, vi dice niente?
Doomale
Domenica 23 Dicembre 2012, 19.55.32
5
Mai ascoltato...ora però mi viene curiosità di farlo...perchè addirittura avevo sentito dire che si trattava di un gran bel dischetto...mmmm...vedremo!
Sangre
Giovedì 5 Luglio 2012, 12.42.37
4
Un pò sì, caro Undercover..spiace sempre bocciare una band, ma qui non si poteva fare altrimenti.
Doomster80
Mercoledì 4 Luglio 2012, 19.10.50
3
Assolutamente insignificanti IMHO
Undercover
Mercoledì 4 Luglio 2012, 17.22.40
2
In una parola: WTH? Con questo chiudo il commento. Lynda dillo che un po' hai sofferto nello scrivere... :-? Che peccato.
il vichingo
Mercoledì 4 Luglio 2012, 16.16.21
1
Doom e violini? Sembra interessante, corro ad ascoltarli
INFORMAZIONI
2012
Claude & Elmo Music
Doom
Tracklist
1. Earthen Grave
2. Life Carries On
3. Burning A Sinner (Witchfinder General cover)
4. Blood Drunk
5. Dismal Times
6. Tilted World
7. Beneath A Shovel Load
8. Fall In
9. Relentless (Pentagram cover)
10. Death On The High Seas
Line Up
Mark Weiner (vocals)
Jason Muxlow (guitar)
Tony Spillman (guitar)
Ron Holzner (bass)
Rachel Barton Pine (violin)
Scott Davidson (drums)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]