Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Long Distance Calling
How Do We Want to Live?
Demo

Mordred
Volition
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/09/20
OSSUARY ANEX
Obscurantism Apogee

23/09/20
MYSTHICON
Silva-Oculis-Corvi

25/09/20
WHITE DOG
White Dog

25/09/20
LONEWOLF
Division Hades

25/09/20
VOUS AUTRES
Sel de Pierre

25/09/20
KATAKLYSM
Unconquered

25/09/20
MORTA SKULD
Suffer for Nothing

25/09/20
BLOODRED
The Raven/s Shadow

25/09/20
SAPIENCY
For Those Who Never Rest

25/09/20
ANNA VON HAUSSWOLFF
All Thoughts Fly

CONCERTI

23/09/20
STEVEN WILSON (ANNULLATO)
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

26/09/20
STAY STEEL FEST
SKULLS CLUB - SERRAVALLE (SAN MARINO)

27/09/20
VISIONS OF ATLANTIS + YE BANISHED PRIVATEERS + AD INFINITUM
LEGEND CLUB - MILANO

29/09/20
WITHIN TEMPTATION + EVANESCENCE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

03/10/20
PAGAN FEST
LAGHI MARGONARA - GONZAGA (MN)

03/10/20
SKELETOON
LEGEND CLUB - MILANO

08/10/20
HOUR OF PENANCE + GUEST TBA
TRAFFIC CLUB - ROMA

08/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
TEATRO CELEBRAZIONI - BOLOGNA

09/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

09/10/20
ESOTERIC + NAGA + (ECHO) (ANNULLATO)
TRAFFIC CLUB - ROMA

Manowar - The Lord of Steel - Hammer Edition
( 13247 letture )
Cinque anni sono passati dall’ultimo vero lavoro in studio: non possiamo infatti certamente contare i vari “assaggini” propinatici negli ultimi anni come delle release dall’importante valore storico. Vogliamo parlare dell’EP rilasciato nel 2009, in cui la band ci ha proposto addirittura un doppio disco regalandoci ben 16 versioni della stessa canzone, ognuna in una lingua diversa? O possiamo forse contare Battle Hymns MMXI come il dodicesimo album ufficiale del gruppo? Non credo proprio, visto che si tratta semplicemente della riregistrazione dell’album d’esordio, rivisitato -e molto bene- appunto sotto una nuova luce, quella delle più moderne tecnologie oggi a disposizione. Sul nuovo album, The Lord of Steel, potremmo dilungarci per ore, ma la conclusione sarà per molti univoca. Si tratta semplicemente di un album alla Manowar, niente di più e niente di meno. Anzi, forse qualcosa di meno c’è, perché stiamo parlando di quello che potrebbe essere considerato il peggior album della band statunitense dal 1982 ad oggi. Trent’anni di successi buttati quasi totalmente al vento da una pubblicazione abbastanza anonima, con molti più punti deboli che forti. Una cosa positiva però c’è: anche se si tratta probabilmente del peggior album realizzato, non abbiamo a che fare con un prodotto da cestinare alla prima occasione. Per nostra fortuna stiamo infatti parlando di una band con parecchia esperienza alle spalle e capace di porsi delle basi ben definite. In questi quarantasette minuti di musica avremo a che fare dunque con tutti i cliché più esemplari dei quattro guerrieri del metallo: liriche e sound sono infatti subito riconducibili al loro amato/odiato stile, quell’heavy metal a sfondo epico che è per forza di cose il loro marchio di fabbrica da sempre.
Prima di addentrarci nell’ascolto vero e proprio, però, diamo uno sguardo alla formazione. Molti di voi si saranno chiesti dopo la dipartita di Scott Columbus (scomparso nel 2011) chi avrebbe preso il suo posto. Ebbene, dietro le pelli (ri)troviamo Donnie Hamzik, turnista d’eccezione, conosciuto dai fan per aver preso parte all’album Battle Hymns ed alla sua conseguente riedizione datata 2010. Sarà riuscito a portare una ventata di freschezza all’interno del Manowar-sound? Sarebbe bello dirvi: “Scopriamolo insieme”, ma sappiate pure, al costo di guastarvi la sorpresa, che la risposta è: “Assolutamente no!”

Non lasciate ogni speranza o voi ch’entrate, non tutto il contenuto di questo disco è infatti da buttare. Alcune canzoni si lasciano piacevolmente ascoltare e un paio sono addirittura belle a tutti gli effetti; non una gran cosa direte voi, se si parla di una delle band più importanti del panorama heavy mondiale, ma tant’è. La partenza non è certo coi botti, ma sono altri i rumori strani con cui avremo a che fare: quelli del basso. Vorrei proprio sapere cosa ha spinto una band come i Manowar a mettere in vendita -seppur per ora soltanto in formato digitale- un disco con un suono di basso tanto fastidioso, pieno di frequenze alte che vanno a sovrastare quelle della chitarra e con un ronzio continuo e perpetuo che è davvero la mazzata letale per le nostre povere orecchie.
La fiera delle banalità ha comunque inizio con la titletrack, una canzone mediocre, ma sicuramente tra le più apprezzabili, e subito sembra che almeno da un punto di vista ritmico ci aspettino grandi cose (basso a parte), sensazione che dura davvero poco, in quanto da lì in avanti saranno ben più sporadici i momenti esaltanti per il nuovo entrato Donnie Hamzik. Manowarriors ha sicuramente dei buoni intenti, ma ciò che ne scaturisce è solo la permeabilissima consapevolezza del già sentito che alla lunga stanca; insomma, l’ennesima canzone autocelebrativa che in questo caso sa tanto di riempitivo. Tra gli episodi maggiormente negativi possiamo già trovare Born in a Grave, dall’incedere cadenzato, ma un po’ troppo prolissa nel suo insieme. Un punto a suo favore è comunque il fatto di avermi convinto di più dopo svariati ascolti piuttosto che ad un primo impatto, ma ancora non è abbastanza per raggiungere la piena sufficienza. Finalmente con Righteous Glory vengono fuori tutti quei tratti epici di cui il sound Manowar non può proprio fare a meno: una canzone possente e melodica, con la voce di Eric Adams che torna ad essere -anche se per poco- quella di un tempo, capace di penetrare a fondo nell’animo fino a toccare le nostre emozioni più recondite. Un altro bel momento, anche se non ad altissimi livelli, è rappresentato da Touch the Sky, se non fosse per quella presenza incessante e alquanto irritante del basso-zanzara di DeMaio. D’accordo, la canzone è sempliciotta, ma il risultato è meno noioso rispetto a tutto il resto e la chitarra di Logan dà quel tocco di vitalità in più che un po’ mancava. Una particolarità: in quanti oltre a me sentono in questa canzone un’influenza gigantesca dei Magnum? Mi riferisco specialmente ai ritornelli finali, fateci caso. I pochi buoni spunti visti fin qua trovano però presto la loro fine con Black List, la peggior cosa che una qualunque band possa tirar fuori dal proprio cappello sgualcito. Si tratta di una canzone che definire noiosa sarebbe un complimento: basterebbero i primi lunghissimi minuti, in cui la sola presenza di basso e batteria rende il tutto piattissimo e stancante; quando finalmente, dopo due minuti e mezzo, fa il suo ingresso la voce di Adams, le cose un po’ sembrano cambiare, ma in realtà non succederà nulla fino al raggiungimento del settimo minuto. Fate prima a mandare avanti che a cercare qualunque tipo di spunto interessante. Il lotto finale di brani, aperto da Expendable, lascia molto a desiderare, e nemmeno vale la pena di stare a dilungarsi più di tanto, perché niente di effettivamente positivo c’è da segnalare, a parte il bieco tentativo di smuovere le acque con la rapidità esecutoria della sopracitata Expendable, che però si rivela una canzone come un’altra, alla pari di Annihilation. Un cenno particolare lo merita solamente El Gringo, canzone che molti di voi già conosceranno in quanto presente nell’omonimo film uscito nelle sale americane a maggio di quest’anno e che ci fa prendere una boccata d’aria più che gradita a suon di heavy metal “western” prima di giungere all’amara conclusione dell’album.

A conti fatti rimangono ben poche note positive, ma proprio per questo vale la pena elencarle. La voce di Eric Adams, per prima cosa, pur col peso degli anni che avanzano si dimostra ancora potente e grintosa, forse un po’ troppo carente degli acuti leggendari a cui ci eravamo tanto abituati, ma non si può certo avere tutto dalla vita. In secondo luogo, la voglia di “modernizzare” il proprio suono: anche se il tentativo è a dir poco fallito, è notevole lo sforzo compiuto da questa band per cercare di non restare troppo ancorata a vecchi stilemi, anche abbandonando in parecchie occasioni i toni epici tanto conosciuti per confrontarsi col vecchio classico heavy metal. I punti a favore, almeno per me, finiscono qui, ma non è detto che io abbia dimenticato di annotare qualcosa che voi ritenete invece di fondamentale importanza. Se così fosse, la discussione è sempre aperta.
In definitiva, The Lord of Steel è un passo falso da parte dei Manowar, ma qualcosa nei solchi di questo disco -digitale- mi lascia sperare che la fine non sia ancora così vicina.



VOTO RECENSORE
62
VOTO LETTORI
63.57 su 26 voti [ VOTA]
Andrea
Lunedì 29 Giugno 2020, 23.52.48
305
Bene, eccoli i metallari contraddittori, hanno dubbi sull´eccesso di epicismo dei Manowar, che aveva realmente stufato, e quando finalmente quelli producono un epic metal maturo, li si abbatte al muro. Ma capite qualcosa di musica o no?
David D.
Sabato 30 Maggio 2020, 22.53.48
304
Partiamo dal fatto che non l'ho mai trovato questa gran ciofeca che molti siti e persone definiscono. Resta il fatto che sia un disco tremendamente poco ispirato, contando che al posto di questo album ci sarebbe dovuta essere la seconda parte della Asgard Saga. Se si mette da parte la produzione orribile, con quel basso zanzaroso, ci sono pezzi che si salvano, tipo Touch The Sky nella sua semplicità, la Titletrack, Righteous Glory con un Adams in gran spolvero (e che è anche l'unica nota di merito che manda avanti i Manowar a suonare negli ultimi anni, visto che mantiene la sua voce in forma strepitosa), Expendable e anche Hail, Kill And Die. Gli darei un 65, ma rimane comunque un album che non aveva necessità di uscire e il peggiore in assoluto finora dei Manowar. Ps: A quando una recensione di Gods Of War nei rispolverati? Così discografia ufficiale completa, sarei curioso anche di leggere i vari pareri.
thrasher
Venerdì 24 Aprile 2020, 21.06.03
303
Non sono mai stato un fans dei manowar ma questo disco lo considero il loro migliore dai tempi di king of metal... Del loro chitarrista si sa più nulla?
The Sinner
Venerdì 24 Aprile 2020, 20.57.13
302
I MANOWAR dei pezzi articolati e pieni di pathos sono un lontanissimo ricordo...i MANOWAR credibili degli eighties e dei primissimi anni 90..quelli di Defender, Secret of steel, Battle hymn, Bridge of death, Guyana, Heart o steel, Achilles ecc..non esistono piu'. Da Maestri in cattedra si sono autodeclassati a semplici scolaretti delle elementari...Questo disco non vale uno sputo sulla terra se paragonato ai grandi Capolavori del passato remoto..Un vero peccato davvero !!
lucadeth
Martedì 25 Luglio 2017, 17.46.38
301
Gli unici fedeli alla missione ..allo stile..al genere ..al true Metal 70
Salvatore
Sabato 20 Maggio 2017, 20.26.08
300
Per me questo album ,e l 'ennesima prova che i ManoWar riescono sempre a essere fedeli a se stessi pur seguendo una evoluzione che li rende sempre belli freschi! Le chitarre sono più rocciose e il Power molto più 'quadrato ,' Adams e più irruenTo e spavaldo che in passato (non tanto nei falsetto,ma nella timbrica delle frasi!eun buon album di metal classico! Devozione assoluta! Voto 77
Salvatore
Sabato 20 Maggio 2017, 20.26.07
299
Per me questo album ,e l 'ennesima prova che i ManoWar riescono sempre a essere fedeli a se stessi pur seguendo una evoluzione che li rende sempre belli freschi! Le chitarre sono più rocciose e il Power molto più 'quadrato ,' Adams e più irruenTo e spavaldo che in passato (non tanto nei falsetto,ma nella timbrica delle frasi!eun buon album di metal classico! Devozione assoluta! Voto 77
Diego
Lunedì 3 Ottobre 2016, 13.08.00
298
Il commento di @ELIO è incomprensibile quanto il suono del basso di questo disco
Dark Avenger
Lunedì 3 Ottobre 2016, 12.46.38
297
Il disco è forse il meno ispirato della band, peccato perché Thunder In The Sky mi diede molta speranza. Invece abortirono la Asgard Saga per questo disco trascurabile. Ragazzi, chi è scemo ride perché si crede furbo, DON'T FEED THE TROLLS.
Elluis
Lunedì 3 Ottobre 2016, 11.36.53
296
Kill the troll !!
Raven
Lunedì 3 Ottobre 2016, 11.35.16
295
Ma sei serio?
ELIO MARRACINY
Lunedì 3 Ottobre 2016, 10.15.24
294
ALBUM OSCENO, MORTI DOPO THE HYMNS, PAGLBIACCI COMUNISTI POMPATI E FINOCHYMNSFINOCCHINO RUBATO SOLDI CON LE SOLITE 4 PAROLE E 2 ARMONIE CHE CIL COPIA INCOLLA DEL COMPUTER VENIVA PEGGIO! HAIL SATAN!
InvictuSteele
Giovedì 10 Dicembre 2015, 13.07.08
293
In realtà questo album mi è piaciuto molto. Parlo della versione definitiva però, con una produzione migliorata, parti strumentali differenti e l'aggiunta di una bellissima ballad. A mio avviso meglio questo che Warriors of the world, mentre Gods of War, che mi ha irritato per anni, adesso l'ho rivalutato e condivido anche io che sia un ottimo album, a parte qualche traccia parlata di troppo che spezza il ritmo e rompe i coglioni per quanto è infantile e inutile. Lord of Steel, versione definitiva (quindi non questa): voto 70
Doomale
Giovedì 10 Dicembre 2015, 12.37.12
292
Da grande fan dei Manowar non ho voluto mai ascoltarlo scoraggiato da ciò che leggevo in giro....ora ho ceduto e un ascolto l'ho dato...in sintesi d'accordo con rece e voto, qualche bel pezzo...ma al di sotto dei loro standard...penso sia anche normale a 60 anni!!..comunque vedremo se poi crescerà. Invece cambiando discorso..qui manca, forse volutamente la rece di Gods of War..album che al primo ascolto avrei tirato fuori dalla finestra...ma poi e' cresciuto a dismisura rapidamente e lo considero un grandissimo lavoro che solo loro potevano fare. Un viaggio nel Valhalla e dintorni che più epico non si può. So che molti non lapenseranno come me, ma tante'..l'arte e' arte e' Gods of War per me lo e'. Appunto per me fino a li hanno fatto solo grandi album...con picchi notevolissimi negli anni 80. Poi le riregistrazioni non mi interessano e stanno bene li... mi tengo i miei originali sempre.
Eric
Domenica 19 Luglio 2015, 15.23.37
291
Ma andate a quel paese, voi che dite che è un disco orribile. Dite sempre che i Manowar fanno gli stessi dischi da sempre, sound identico. Ma davvero? Quindi The Lord of Steel se paragonato a Warriors of the World si assomiglia, The Triumph of Steel con Into Glory Ride? Quest'album, convengo nel dire che è la punta più bassa della discografia dei Manowar, è comunque un album semplice, diretto, senza tante intro o storielle. Heavy Metal duro, dal quale non ci si può aspettare nient'altro dai Manowar. L'unica pecca,il song writing, abbastanza scontato. Ma da grande fan dei Manowar non me ne frega niente, perchè questi sono i Manowar, e come ha detto Joey, loro non cambieranno mai per diventare commerciali o produrre solo quello che la casa discografica gli dice di fare. Voto = 80 Hail!
Vanni Fucci
Lunedì 16 Febbraio 2015, 9.35.25
290
Dai si sente che è una cosa scritta in poco tempo, la title track con una strofa in più prima dell'assolo e il ritornello ripetuto meno volte sarebbe stata una figata. El gringo sarebbe stata molto meglio se si fossero sforzati di cambiare le parole ogni tanto... e via dicendo
SLEIPNIR
Sabato 14 Febbraio 2015, 15.12.06
289
Io lo trovo un buon album, non dal livello di Batlle Hymns o Kings of Metal,ma per me un 7.5 se lo merita in pieno. Quelli che criticano i Manowar mi fanno ridere, dico solo una cosa riprendendo una parte del testo di una canzone di Triumph of Steel: WHIMPS AND POSERS, GET OUT, LEAVE THE HALL!
jeff96
Sabato 14 Febbraio 2015, 15.08.16
288
Recensione troppo negativa, è vero, questo disco è il punto più basso di tutta la carriera dei Manowar, ma cazzo qualcuna se ne salva! La title track, se si riesce a "dimenticare" quel ronzio del basso di Joey è bella, Born in the Grave al primo ascolto non convinceva neanche a me, ma poi assieme a Touch the Sky ho cambiato idea, belle anche loro. Manowarriors nella sua semplicità riuscirebbe a far pogare anche la nonna al concerto. lack List è l'unica che non mi piace molto,l'intro è monotona e fastidiosa, ma in se per sé il pezzo è abbastanza sufficiente. Expendable e El Gringo anche loro molto belle, ma niente di speciale. Annhilation concordo, non mi piace molto, ma Hail,Kill and Die è orecchiabile e completamente sopra la sufficienza. Hamzik ha svolto un buon lavoro,e seppur questo disco sia uno dei peggiori dei Manowar (comparato agli altri), riesce a piacermi. Quando esce un disco dei Manowar purtroppo le critiche non tardano ad arrivare, o si amano o si odiano, e fortunatamente a me è capitata la prima opzione.
ribes
Domenica 12 Ottobre 2014, 23.35.20
287
i veri LORDS OF STEAL (anzichè steel) sono loro coi soliti lavori qualunquisti, fatti a stampino e di mediocrità assoluta. Chi gli mette la sufficienza a sto disco ha le orecchie foderate di prosciutto
Invictus
Venerdì 21 Marzo 2014, 13.22.27
286
Buonissimo album. Anche in fase calante i Manowar non sbagliano mai. Questo è l'heavy metal duro e puro che piace a me. Ancora migliore la versione finale del disco con una produzione più curata e l'aggiunta di una meravigliosa ballata. Black list, born in a grave e Righteus Glory sono capolavori. Le altre tracce spaccano i culi lo stesso. I Manowar scrivono sempre gli stessi testi eppure i loro album sono tutti diversi tra loro, chi afferma che facciano lo stesso album da 30 anni forse non conosce bene la loro discografia. Voto: 7,5
Sign Of The Hammer
Martedì 4 Febbraio 2014, 10.54.00
285
Buon Album , scorrevole e orecchiabile , lo ascolto di tanto in tanto e ci trovo sempre qualcosa di nuovo.
Arrraya
Giovedì 2 Gennaio 2014, 15.43.28
284
Grande album, a distanza di un anno e mezzo il mio giudizio è ulteriormente migliorato, lontano dall' urgenza di dover dare un parere subito dopo l'uscita. Non sarà certo il loro capolavoro ma sta roba spazza via un bel pò di merda ed è sempre carico della solita energia positiva. Affanculo le menate varie.
Defender
Sabato 28 Dicembre 2013, 12.04.56
283
i Manowar, insieme ai Rhapsody, sono state le prime band che ho ascoltato e mi hanno introdotto al metal, una combinazione fortunata fra epic metal e periodo signore degli anelli.....ho amato i Manowar perchè mi hanno sempre "aiutato" con le loro canzoni ad andare avanti in periodi di difficoltà ma bisogna essere realistici nella vita e non essere chiusi di mente...se un album è una "schifezza" (fra virgolette perchè comunque quella gente ne sa di più di noi di musica e c'è stato un lavoro dietro e quindi bisogna sempre portare rispetto) rimane una "schifezza"....questo è il caso secondo me. Gods of War era un bell'album, mi era piaciuto questo esperimento (ovviamente i truefanheavymetalfuckinbeer lo odiano) a parte i pezzi di parlato inutili e riempitivi...con questo album secondo me hanno voluto tornare al passato ma l'hanno fatto male...un pò per i testi (siamo sinceri, zero fantasia...) un pò per le musiche un pò troppo "sempliciotte" (per il significato delle virgolette, v. sopra)....dovrebbero secondo me sperimentare, innovarsi un pò (come hanno fatto i Sonata beccandosi tante ingiuste critiche)...per il resto, nel mio lettore mp3 non mancano più di 50 pezzi dei Manowar, da Battle Hymns a Gods of War....per me rimarrà un gran gruppo, ma questo rimane un buco nell'acqua.....per quanto riguarda la gente maleducata che si spara pippe difendendo i Manowar a spada tratta, dico solo di aprire la loro mente a vari generi e gruppi....secondo me un defender è colui che segue i manowar, li ascolta blablabla ma è anche colui che sa riconoscere quando uno piscia fuori dal vaso. PS: comincio a credere, vedendo varie recensioni di Metallized, che molte delle cose scritte dai recensori sono scritte col culo, considerando negative sperimentazioni e omaggiando i soliti brani (v. Sonata per esempio)....meglio non fidarsi dei recensori!!!! ma per questo album mi trovo abbastanza d'accordo Buona giornata a tutti \m/
Raven
Giovedì 26 Dicembre 2013, 17.47.40
282
Io invece ti consiglio di usare un linguaggio più educato anche con chi non apprezzi e/o stimi, ne avrai solo da guadagnarci. La cultura senza rispetto non è molto.
Higuain
Giovedì 26 Dicembre 2013, 17.04.18
281
Disco che sembra composto da dilettanti alle prime armi,è veramente triste leggere come alcuni sostengono che è migliore di molta roba uscita negli ultimi tempi,questo significa essere dei grandissimi ignoranti in campo musicale di apertura mentale molto ristretta,consiglio ai true metaller esaltati come thor o metalhammer di finirla con stronzate di atteggiamenti alla DeMaio e di farsi una cultura musicale libera da pregiudizi,avreste solo da guadagnarci.
AL
Lunedì 9 Dicembre 2013, 19.39.11
280
e a me che born in the grave e black list piacciono un sacco... leggendo la recensione pensavo a un voto molto più basso.. praticamente non ne salvi una, o quasi ))
AL
Lunedì 9 Dicembre 2013, 19.37.41
279
e a me che born in the grave e black list piacciono un sacco...
blackie
Mercoledì 20 Novembre 2013, 3.20.04
278
lontano anniluce dai manowar che furono,ma secondo me meglio di gods of war quel disco propio non lo sopporto...anche qui pero di punti deboli ce ne sono tanti forse alla fine i fans dei manowar (come me)lo accetteranno ma dentro di noi sappiamo benissimo che avremmo voluto tutt altro da loro.
metalhammer
Sabato 26 Ottobre 2013, 23.59.15
277
Mi fanno pisciare quelli che odiano i Manowar, ma non perdono un loro album per recensirlo e buttare merda. Ma andate a lavorare!
Il Giudice Supremo
Sabato 28 Settembre 2013, 2.31.26
276
Manowar- The Lord of Circus. I pagliacci del metal colpiscono ancora! Voto: 34,66
Painkiller
Giovedì 1 Agosto 2013, 9.09.42
275
Ti sbaglierai...
Sambalzalzal
Martedì 30 Luglio 2013, 14.49.51
274
Painkiller@ come avrai letto a me è piaciuto ma probabilmente la mancanza di idee che hai notato tu è la causa che li sta portando al remake di KOM... quanto vorrei potermi sbagliare...
Painkiller
Martedì 30 Luglio 2013, 14.40.08
273
sono morto dal ridere nel leggere tutti imessaggi!!! Letta la recensione e fatto un primo ascolto sul tubo mi sono tenuto alla larga da sto album fino a ieri, quando l'ho trovato a 10€. Dai primi ascolti fatti comprendo i commenti negativi, anche quelli più duri, sebbene non li condivida al 100%. Secondo me giudicare The lord of steel è tutt'altro che facile, fosse solo per il nome sulla copertina o su quanto scritto e suonato in precedenza. Dopo un album buono ma davvero prolisso e ridondante come gods of war ho accolto favorevolmente il ritorno a riffs più diretti. Detto ciò, l'album in se deve essere valutato secondo me sotto due aspetti differenti: 1) il suono/produzione. 2) la qualità delle composizioni. Il suono: inizialmente prende, è diretto e meno iperpompato rispetto al passato, ma il basso così invadente e dal volume troppo alto rispetto alla chitarra di Logan fa perdere potenza alle composizioni. Ho notato una cosa, NON secondaria per me, che mi pare nessuno abbia citato: in pratica non esistono chitarre sovraincise, se non in momenti sporadici. La pecca di alcune band, è che dal vivo non riescono a riprodurre la potenza del suono che hanno su disco perchè dotate di un solo chitarrista. I Manowar, col basso iperpompato di DiMaio hanno spesso colmato questa lacuna ma ascoltanto il live Hell on Wheels la cosa mi pare palese. Ecco, se guardiamo la produzione da questo punto di vista ecco che il suono, spompato sul disco, potrebbe essere la sorpresa positiva dal vivo. Le composizioni: sinceramente la mancanza di alcuni bridge o la scarsa epicità e tiro di altri mi sembrano la vera pecca delle composizioni, che se costruite meglio sarebbero state più che buone in molti casi. La mia impressione generale è quindi che ci siano state scelte giuste dietro a questo the lord of steel ma che forse siano state poi eseguite male (forse in fretta o semplicemente con superficialità) una volta giunti in studio. Sufficiente, ma dai Manowar mi aspetto molto molto di più.
THOR OF VALHALLA
Mercoledì 19 Giugno 2013, 18.40.35
272
Piuttosto che perdere tempo dietro a certi miserabili individui meglio parlare del disco, non se se piu sotto lo hanno fatto ma bisogna segnalare che nella versione definitiva uscita in autunno in formato cd rimasterizzata con una produzione nettamente migliore c'e anche una canzone in piu ovvero The kingdom of steel una epic metal ballad (sulla tradizione di grandiosi pezzi come Heart of steel, The crown and the ring, Bridge of death o Swords in the wind) che contribuisce ad aumentare il valore del disco che certo rimane decisamente uno dei loro meno buoni ma comunque degno di nota.
Delirious Nomad
Mercoledì 19 Giugno 2013, 18.38.17
271
Ehi calma, non ricominciate ad insultarvi, ne abbiamo già visti abbastanza di commenti sulla mancata intelligenza dei fan dei Manowar e sulla mancata virilità dei loro denigratori.... Ognuno si tenga le proprie opinioni senza rompere le palle, questo vale per tutti.
THOR OF VALHALLA
Mercoledì 19 Giugno 2013, 18.30.09
270
Bah per l'ennesima volta bisogna constatare che a quanto pare sbarazzarsi dai poveri stronzi nelle news o recensioni dei Manowar è utopistico come sbarazzarsi dai corrotti dalla politica.......
faquos
Sabato 8 Giugno 2013, 15.54.57
269
voto -60 un mega cesso di album di un gruppo di pagliacci ascoltati da ritardati mentali
Defender of the faith
Venerdì 19 Aprile 2013, 15.48.55
268
WHIMPS (=buoni a nulla) AND POSERS i say leave the hall..heavy metal or no metal at all!!!!!!
Defender of the fait
Venerdì 19 Aprile 2013, 15.45.50
267
Northcross inchinati e silenzio
List
Venerdì 19 Aprile 2013, 15.35.35
266
Con grandissima soddisfazione ho visto che questo album è al sesto posto degli album più commentati .:MAESTOSI MANOWAR!!! hail and kill.
Andy \\\'71
Venerdì 19 Aprile 2013, 8.10.39
265
Non è certo un discone,ma loro sono così da sempre,onore e merito ad una grandissima vera band!
Northcross1 versione Trv def of staminchia
Venerdì 19 Aprile 2013, 1.31.45
264
Noi siamo i portatori del vero metallooooo!!!!!!! Inchinatevi a De maio il sommo Trv! Noi tiriamo bottiglie a tutti gli indegni, dunque fatevi da parte eretici! MA per piaser! Moira Orfei vi aspetta.
Defender of the fait
Venerdì 19 Aprile 2013, 0.16.25
263
defenders 1000 - losers 0
Defender of the fait
Venerdì 19 Aprile 2013, 0.14.51
262
pagherete x le vostre eresie dei commenti anti_MMANOWAR flaccidi che non siete altro..siete o dei poveri flaccidi rammolliti oppure dei vecchi calvi rincitrulliti. A noi ai concerti dei manowar le pleasur slave la danno, a voi esse cosa danno, cosa? una pacca sulla spalla per dirvi: SPARISCI DALLA MIA VISTA O TI RIEMPIO DI BOTTE
il vichingo
Martedì 16 Aprile 2013, 18.30.15
261
Uhuhuhhuh... gli ultimi commenti mi hanno piegato dalle risate! Hail and kill!
Sambalzalzal
Martedì 16 Aprile 2013, 17.59.28
260
Ahahhahahahah
BILLOROCK fci
Martedì 16 Aprile 2013, 17.36.17
259
oh yeah, ecco perchè quando li ascolto rimane turgido per ore, fiuuu ero preoccupato!!
Tru defender of the tru fait
Martedì 16 Aprile 2013, 17.26.05
258
non capite un cazzo di metal..noi fans dei manowar ce l'abbiamo più lungo e sempre duro, voi moscetti corto e flaccido. quando noi andiamo a un concerto dei manowar siamo tutti dur e le donne ce la danno. Voi a casuccia davanti al pc ùa scrive ste eresie. Capito???
Sambalzalzal
Lunedì 15 Aprile 2013, 9.21.48
257
Ed infatti si parla di punteggi tennistici! Defenders-100/Enemies-0!!!
The Jerk
Lunedì 15 Aprile 2013, 0.16.07
256
State assistendo alla 14692esima puntata della serie "True Defenders vs. Nemici del vero metal"
Arrraya
Domenica 14 Aprile 2013, 21.36.17
255
Non vedo perchè aspettarsi qualcosa di diverso dai Manowar. Sto album me lo sono messo sul lettore e me lo son ascoltato in bici e ho passato una serena serata. Saranno pacchiani o ridicoli come dicono alcuni, quello che volete, non pendo dalle loro labbra e dai loro strumenti, ma proprio per questo li ascolto senza pretese di che, se non quella di alzare il volume e vaffanculo . I manowar hanno sempre avuto il pregio di caricarmi positivamente, e scusate se è poco
Sandro70
Domenica 14 Aprile 2013, 21.25.30
254
Arlain, se non concepisci che album come Kings of metal o sign of the hammer siano entrati nella storia dell'heavy metal e abbiano avuto successo,probabilmente, di musica ne capisci veramente poco.Con il tuo commento ti sei reso veramente RIDICOLO.
THOR OF VALHALLA
Domenica 14 Aprile 2013, 21.19.07
253
Grande Arrraya ti quoto al 100% hai centrato in pieno il punto, siamo abituati da sempre a criticoni e denigratori ma ce ne fottiamo altamente. Arlain tu invece non abusare della parola "ridicolo" solamente perche l'hanno sempre usata verso di te ogni volta che ti sei abbassato le mutande davanti a una donna,lascia stare i Manowar e trovati qualcun'altro verso cui sfogare le tue repressioni.
Sambalzalzal
Domenica 14 Aprile 2013, 21.18.46
252
Ti quoto, Arraya@! Dal disco d'esordio sono passati tanti anni, si sono susseguite tante mode e tante bands ma loro ci sono sempre, così come ci sono gli imbecilli che inutilmente e senza motivo si scagliano contro di loro. Che sia come asserisce DeMaio e cioè che tanti detrattori dei Manowar sono figli/mariti di donne che si sono trombati loro? Ma poi cmq parliamo di gente che molto probabilmente quando è uscito Into Glory Ride e Kings Of Metal nemmeno era nata. Il tipico detrattore dei Manowar chi è poi, analizziamolo per bene... uno che ce l'ha con il denim and leather, uno che ce l'ha con i testi che parlano di birra, moto, donne e fratellanza metallica, uno che a questo punto mi chiedo cosa intenda veramente per heavy metal se mal recepisce i loro testi (che poi erano i testi del buon 90% delle bands attive negli 80%). Si parla probabilmente di uno che il metal neanche se lo ascolta. Si parla del niente.
Er Trucido
Domenica 14 Aprile 2013, 21.13.30
251
Anche se ha il peggior suono di basso degli ultimi 35 anni?
Arrraya
Domenica 14 Aprile 2013, 21.04.44
250
Le recensioni, i commenti e le reazioni per ogni album dei Manowar sono sempre gli stessi da 30 anni a questa parte. Se apro qualunque rivista del settore dell' epoca si trovano praticamente le stesse critiche, e noi per fortuna troviamo sempre loro che se ne fottono. I Manowar son sempre stati cosi da sempre ed è per questo che sono i Manowar. Un album poco riuscito dei quattro e sempre piu rivitalizzante e vibrante positività di qualunque altra cosa fatta dalla stragLande maggioranza di fighetti del metal degli anni 2000.
Arlain
Martedì 19 Marzo 2013, 20.31.46
249
Sempre detestati,quest'album in particolare potrebbe tranquillamente essere candidato a peggior disco metal della storia,lord of shit sarebbe stato un titolo più azzeccato.Mai lontanamente concepito come abbiano potuto avere tutto questo successo.Ridicoli davvero.Ridicola la loro iconografia,ridicoli i loro testi,ridicoli le loro foto vestiti da barbari con tanto di pannoloni pelosi indosso,ridicolo il loro modo di atteggiarsi sul palco,ridicolo il fanatismo ideologico di quegli invasati dei loro fan,ridicoli gli urletti striduli di Adams,ridicolo lo pseudo basso di Demaio che suona come una motosega,ridicole le loro interviste e i loro discorsi da energumeni esaltati,ridicoli chi li ha sempre venerati e supportati.Semplicemente ridicoli.
Wotan
Martedì 19 Marzo 2013, 16.13.09
248
Penso che siano stati sempre molto chiari: se vi va bene è così, se no vi va bene, f#**#lo e ascoltate qualcosa'altro.
Invictus
Venerdì 8 Febbraio 2013, 16.40.30
247
L'heavy metal si suona così! potente, dinamico, melodico...
The Sign Of Hammer
Giovedì 27 Dicembre 2012, 14.37.38
246
mandorwar torna a suonare il mandolino questa non è roba che fa per te ..sfigato!
mandowar
Giovedì 27 Dicembre 2012, 14.20.07
245
ormai i Mandowar sono roba solo per i men che si fanno wars di mano.... sognando a occhi aperti un mondo di figa, birra e rutto libero cxhe non verrrà.... sono solo che dei bolliti nerdeggianti
Flight 666
Mercoledì 28 Novembre 2012, 21.50.18
244
Il disco in formato fisico è uscito il 19 ottobre, che io sappia anche in Italia!
metalhammer
Mercoledì 28 Novembre 2012, 21.35.20
243
Vorrei chiedere un consiglio agli utenti. Abito nei pressi di Milano, e il suddetto album ce l'ho in formato digitale scaricato. Ma il Cd è gia uscito in Italia? E se si, dove protrei comprarlo, dato che alla Feltrinelli non l'ho ancora visto? Grazie mille a tutti!!!
manaroth85
Lunedì 26 Novembre 2012, 20.43.59
242
dei manowar mi son sempre piaciuti tutti i dischi compresi gli ultimi, gods of war e thunder in the sky l ep erano veramente buoni... ora ho comperato questo..bah onestamente ci son rimasto male, merita sicuramente piu ascolti, ma a quest album manca qualcosa nonostante alcune canzoni veramente valide...voto 6
AL
Giovedì 22 Novembre 2012, 8.42.34
241
li prendo sempre in giro perchè sono tamarri di brutto però i loro cd sono piacevoli. anche questo non è niente male...
Free Soul
Lunedì 19 Novembre 2012, 16.13.58
240
Si va bene il vocabolario di DeMaio e compagni è molto ristretto, e le atmosfere epiche sono solo un lontano ricordo, tutto sommato è un dischetto piacevole...Voto : 73.
Nico
Giovedì 15 Novembre 2012, 18.12.28
239
ma scusate.. solo a me sono piaciuti tantissimo sia Lord of steel ce quello prima?? sono superdischi...
the True
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 14.37.24
238
asì està bueno, carajo hahahah
Pablo
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 14.26.31
237
esta es la msi ca que me gusta !
HeroOfSand_14
Sabato 27 Ottobre 2012, 15.34.45
236
Stefano: concordo su tutto il discorso dei testi, non se ne può piu!!! Adoro i loro lavori vecchi,e anche qualcosina dei nuovi (questo album non lo ho ancora ascoltato), ma l'ide adi sentire sempre le stesse parole, stessi testi, stesse idee mi fa rabbrividire!
metalhammer
Mercoledì 17 Ottobre 2012, 0.18.23
235
Disco bruttissimo no... Xò è corretto dire che è 1passo falso. Warriors of the Word era eccellente, Gods of War nn è 1scopiazzatura del simphonic ma qlcs che fonde musica orchestrale e heavy/power... insomma, un buon lavoro. Non parliamo poi degli EP: The Dawn of Battle è un tritasassi, un esercito cadenzato che marcia in battaglia, e Thunder in the Sky ha dei pezzi non male, come Let the Gods Decide, God or Man o Die With Honour... Mi chiedo il perchè di questa caduta... Gli album citati nn sono qll degli anni 80, ma sono decenti. E poi che è sta storia di fare le colonne sonore del film di Van Damme... ma fa ridere!!!!E io, basta leggervi le recensioni dei precedenti lavori dei Manowar, li ho sempre sostenuti... Che delusione.
Stefano
Sabato 22 Settembre 2012, 17.21.30
234
Disco inglorioso per una band gloriosa, certo ma con un vocabolario ristretto a 50 parole e un'evoluzione sonora pari al parossismo statico almeno dall'ultimo decente "The triumph of steel" 1992 . Speravo ,che dopo 5 anni d'attesa dall'ultimo platter la band si fosse decisa a cambiare qualcosa nella sua proposta o semplicemnte potesse a tornare in modo energico e vibrante come (in studio) non fà da moolto tempo....quel che abbiamo è un disco scialbo, malprodotto, privo d'idee e d'inventiva..per no parlare del tasto piu' dolente nella musica dei Manowar: i testi. Non entrerò in merito alla loro filosofia di vita e al loro credo che muovo legioni di fan ad accorrere al loro nome come se fosse la mecca, ma, diamine..possibile che non riescano a scrivere un testo senza dover per forza usare sempre le solite parole? Sono sempre quelle, da sempre e mai una volta che ,vigliacchi, non le usassero!! Quali sono queste parole? Bene, levate i seguenti termini dal vocabolario dei Warrior e i manowar non sarannno piu' loro, nn mi credete? allora leggete questo breve elenco -o semplicemente la tracklist dei loro dischi...questo per dire che si possono usare altre parole per dire qualcosa e non ricorrere ai soliti termini usati e frusti che piu' nn si puo' no?? ecco le parole: War, warrior, king, brother, steel, war, kindom, sword, wind, sky, ride, glory, hail, kill, die, death, Lord, battle, world, united, wind, sword, glory, metal, hammer, odin,thor, valallha, blood, heart...insomma che palle!!! sono la parodia di sè stessi, tant'è che non riescono a privarsi di queste parole che difatto, si' costituiscono la base di loro stessi e dall'altra sono la prigione in cui si sono richiusi da soli
metalhammer
Mercoledì 19 Settembre 2012, 23.25.02
233
@Thor of Valhalla. Pienamente d'accordo con te. E' un periodo che mi stò soffermando suli Amon Amarth e li ammiro molto. I loro videoclip mi ricordano lontanamente, non nel sound ovviamente, "Gloves of Metal" dei Manowar, del 1983, dove la band, bardata da barbari, recitava la parte dei guerrieri alla Conan. Non dico di tornare a quei livelli, ma fare un brano come "The Dawn of battle", presente nell'omonimo EP del 2002, possente, pesante, veloce e fottutamente barbarico, significa saper fare ancora epic metal, e accompagnarlo con un videoclip all'altezza, stile Amon Amarth, avrebbe reso meglio l'idea del guerriero barbarico. "Gods of War", che anche per me eccedeva troppo x le parti narrate, era comunque eccezionale rispetto a quest'album, sufficientemente ascoltabile, ma non all'altezza di una band come i Manowar. Se ti leggerai i miei commneti sugli altri album del gruppo, capirai benissimo la mia "rabbia" e la mia delusione.
Visual Lies
Mercoledì 5 Settembre 2012, 15.36.33
232
Disco bruttissimo.
ian666metalintheblood
Martedì 14 Agosto 2012, 22.53.43
231
Bell'album certo un pò steorotipato ma sono ormai da tante primavere se non erro +30 che De Majo e soci hanno all'attivo il gruppo Manowar e la stanchezza si sente cmq pezzi gradevoli come el gringo annihilation e born in the grave suonano potenti Hail King of Metal
David
Domenica 12 Agosto 2012, 22.01.10
230
La mia attesa per questo disco era davvero tanta, pensate che volevo aspettare l'uscita del formato vero e proprio per ascoltarlo, ma alla fine non ce l'ho fatta e l'ho scaricato subito. Delusione paurosa. Il suono del basso è il peggiore che abbia mai sentito e mi sembra palese come ormai DeMaio sia a corto di idee contrariamente a Gods of War che ho sempre reputato un bell'album. Qui il salvabile si limita a El Gringo, Righteous Glory e pochissimo altro, ed anche queste canzoni sanno di già sentito. Per il resto testi scontati ed episodi che definirei imbarazzanti (leggasi: Manowarriors). A malincuore direi che arriviamo a 50.
aliceinhell
Domenica 12 Agosto 2012, 17.31.58
229
per me è un bell'album sicuramente meglio del precedente!canzoni come el gringo o touch the sky sono riuscite!
Pensioni for all
Domenica 5 Agosto 2012, 9.25.45
228
A 60 anni non sono più credibili e la musica si sente.... Pensione immediata.. DeMaio e il suo durismo enfatizzato dopo un album del genere è credibile quanto Bossi e il Trota dopo lo scandalo dei soldi rubati. Macchè Lord Of StEEl, il termine giusto è Lords of StEAL. Ognuno ascolta ciò che vuole così vota chi vuole ma non lamentatevi allora MAI se vi ostinate ad ascoltare sti dinosauri che fanno prodotti sempre più mediocri
BILLOROCK Fci.
Martedì 31 Luglio 2012, 20.29.56
227
toh va, guarda qui sotto..post 224,. è il caldo dai...
THOR OF VALHALLA
Martedì 31 Luglio 2012, 19.02.16
226
Bravo anvil,ben detto...però invece che perdere tempo a controbattere le provocatorie stronzate dei soliti poveri mentecatti volevo piuttosto soffermarmi su quello che ha scritto metalhammer:condivido quasi interamente quello che hai scritto sui vecchi Manowar ma purtroppo credo che non ci si possa davvero aspettare che tornino ad essere quelli degli anni 80, gods of war anche se lo ritengo comunque un buonissimo disco a mio parere era penalizzato dalle parti orchestrali e narrate troppo lunghe che finivano per alleggerire la carica del sound per questo motivo preferisco un lavoro più diretto anche se più semplice nella sua forma come Louder than hell.Sul discorso degli Amon Amarth pensa che sono assolutamente d'accordo con te e ne ho anche discusso recentemente,anche se musicalmente sono un po troppo pesanti per i miei gusti dal punto di vista dei testi sono estremamente interessanti,hanno suonato al gods of metal di quest'anno e ho avuto modo di scambiare queste opinioni con i loro fan,sul black metal e death metal DeMaio se ricordo bene ha sempre dichiarato che li stimava come generi per il fatto che era heavy metal suonato con passione ma che non condivideva i messaggi negativi che molti gruppi davano,quello che DeMaio vuole esprimere e che anche io supporto al 110% e che noi veri metallari dovremmo trovare nella musica la forza per buttarci la merda quotidiana alle spalle e pensare a divertirci,scopare,andare a figa,birra,moto,concerti perchè la vita è troppo breve cazzo!!!
anvil
Lunedì 30 Luglio 2012, 12.20.50
225
Invece il professore qui sotto chissà ?? quale capolavori!!! di musica colta !! risevata a menti superiori ascolta.......
Denigratore dei Manowar
Venerdì 27 Luglio 2012, 13.29.16
224
Una delle più grosse ciofeche che le mie povere orecchie abbiano avuto la sventura di ascoltare,l'inevitabile triste epilogo di una band che ha sempre fatto dell'insieme dei peggiori stereotipi del troglodita fanatico metallaro medio la sua icona e conseguentemente la propria fortuna
metalhammer
Mercoledì 25 Luglio 2012, 18.13.08
223
Partiamo da un presupposto. sono un gran fan dei Manowar! Ma da fan mi aspettavo un album migliore. Tutti a buttar merda su "Gods of War", quando quello era il coronamento dell'epic metal classico stile, condito con elementi orchestrali wagneriani. E ora, dopo avermi scaldato con notizie sull'uscita di "Hammer of the Gods", un seguito degno di "Gods of War", mi propinanao sto album che, lo dice lo stesso DeMaio, è ispirato al loro finora peggior album, "Louder Than Hell". E' una mossa falsa e un grave errore. Poi, sta moda da pseudo mercenari fa ridere. Preferivo i Manowar vestiti di pelle nera e borchie stile guerriero o quelli dei primi anni '(0, puri e autentici, che incisero "Battle Hymns", "Into Glory Ride", "Defender", "Hail to England", "Sign of The Hammer", "Fighting the World", "Kings of Metal" e "The Triumph of Steel"!!!Rivoglio quei Manowar o quelli di "Warriors of te World", potenti, epici e guerrieri, non i Merecenari cinquantenni!!! E parlo da fan sfegatato della band, preferendoli ai Metallica (venduti al Dio Dollaro), agli Iron Maiden e ai Judas Priest!!!! Voglio epic metal, non altre rome pacchane. Il sound è accettabile, l'album supera la sufficienza (gli do un 6-7, non di più), ma dai Kings of Metal mi aspetto roba più complessa. POrca zozza!!! Ma DeMaio non ha più volte detto che stravede x death, black ecc? Xchè non si ispira nei contenuti (non nel sound) a band come gli Amon Amarth, epic, vikinghi e barbarici come lo erano i vecchi Manowar?????Rispondetemi, vi prego!!!!
THOR OF VALHALLA
Venerdì 20 Luglio 2012, 17.43.37
222
X hammer : quei gruppi che hai citato alla fine non li ascolto nemmeno io fidati,riguardo gli holyhell li reputo così insignificanti che mi pare assurdo aspettarsi di fare soldi facendogli da produttore,poi strettamente "commerciali" io definirei soltanto i lacuna coil che si sono adeguati a tavolino al trend del momento mentre per gli altri farei un discorso a parte perchè sono loro che hanno dato vita a questo smidollato (per usare un termine molto gentile) genere musicale o perlomeno la vedo così,ti ripeto che nonostante qualche caduta di stile su alcuni gruppi che ha preso sotto la sua etichetta discografica lo si può perdonare DeMaio per tutto quello che ha fatto in 30 anni per il metal.
nerchiopiteco
Venerdì 20 Luglio 2012, 11.23.27
221
hammer: ma che c'entra il saper suonare gli strumenti o fare musica interessante? Io sono certo che al concerto di Capodanno a Vienna siano tutti bravi e capaci, ma non li vado certo a definire Metal....me sa che ancora non avete capito di che si parla!!! Il Black è Metal perchè è risucito ad andare OLTRE le sonorità Heavy, che significa PESANTE, arrivando a sonorità ancora più pesanti e seguendo una "normale" linea di evoluzione musicale, la maggior parte dei gruppi Nu invece salgono sul palco gridando YEAH e sono Metal quanto, e lo dico da grande fan, amore disperato di Nada p.s.: i gruppi Black t'assicuro che li sanno suonare i loro strumenti
hammer
Venerdì 20 Luglio 2012, 11.05.06
220
beh, caro THOR, le band tipo EPICA, NIGHTWISH, LACUNA COIL che fanno parte del filone Figa sells and everybody's buying, è uno dei filoni tra i più commerciali oggigiorno. Un'ultima cosa, poi non scrivo più (che ho altro da fare, IO): Joey De Maio è contro il NU metal ma è a favore del BLACK metal.... Basa la bontà di un gruppo solo su quanto duro è (ogni riferimento a un nostro caro politico è casuale...), su quanto le loro spade sono lunghe.... poi che sappiano suonare o non suonare i loro strumenti, che facciano musica interessante o meno non importa.... Io da defender non ascolto nè sarah britman, nè gli holyhell nè i korn nè gli impaled nazarene, se permetti.
THOR OF VALHALLA
Giovedì 19 Luglio 2012, 13.09.16
219
X hammer e DATEVI UNA SVEGLIATA(MA DATTELA TU CAZZO) : Non venirmi a dire che gli Holyhell sono un gruppo commerciale non penserai veramente che facciano fare i milioni a DeMaio nemmeno il più sfigato dei promoter penserebbe di arricchirsi con questo gruppo,sono solamente un gruppetto stile Epica o Nightwish del filone Symphonic al femminile(o Cunt Metal come lo chiamiamo per prenderli in giro),di fatti al gods of metal quest'anno non li ha cagati praticamente nessuno.Ricordo vagamente quella vecchia storia della cantante Brighman che contrariamente a quello che dici tu era una cantante lirica che aveva duettato anche con Pavarotti e Boccelli se poi aveva inciso pezzi dance non lo so peggio per lei che spreca il suo talento,nonostante qualche presunta piccola caduta di stile possiamo perdonarli tranquillamente perchè che vi piaccia o meno loro sono l'emblema del vero metal e state pur certi che noi fan lo sappiamo bene e sappiamo riconoscere chi è veramente dedito alla causa e chi invece è un traditore del metal,potete continuare con questo tipi attacchi tendenziosi che mi ricordano quelli di berlusconi ai suoi avversari politici e anche se adesso denigrare i Manowar o anche i Maiden pare sia diventata una moda non potrete cancellare quello che hanno scritto nella storia del metal.
DATEVI UNA SVEGLIATA
Mercoledì 18 Luglio 2012, 23.26.48
218
@hammer: hai ragione. Ai Manowar il soldino piace e fanno commercio nel music business quanto lo sono tutti i gruppi da loro definiti false. E' il rivolto della stessa medaglia. Fanno i soldi dando del commerciale agli altri, quando loro vendono magliette, fanno pagare i concerti tanto. Uguale ai Rage Against The Machine in un altro genere..è inutile scagliarsi contro il sistema e il music business se poi sono un ingranaggio dello stesso commercio. @ Thor: prevenuto io un corno, a me piacciono molto i gruppi di metal classico in generale. I Manowar mi piacevano da ragazzino ma ora sono maturato. Non è merda gratuita, è solo dire le cose come stanno..passi che facciano album tutti uguali ma saranno 10, dico 10 anni che fanno album mediocri o pessimi come quest'ultimo. L'ho ascoltato. Va bene che i metallari non hanno bisogno di tanti giri di parole nei testi o di chissà che profondità ma un minimo....
hammer
Mercoledì 18 Luglio 2012, 18.36.50
217
per non parlare sel duetto eric adams con la cantante POP/MUSICAL/DANCE sara brightman mi sembra si chiami..pessimo
hammer
Mercoledì 18 Luglio 2012, 18.31.06
216
Thor, oltre ai Rhapsody, hanno anche prodotto gli Holyhell...che direi addirittura più commerciali dei Rhapsody. Vai sul loro sito e premi play sul primo pezzo e dimmi che porcata commerciale è questa.. E Joey si presta a produrre sti gruppacci ultrafalse metal...
anvil
Martedì 17 Luglio 2012, 18.26.01
215
Ma basta si è capito che sei un fan dei Vampires Everywhere !!!!
The 11th Earl of Mar
Lunedì 16 Luglio 2012, 13.06.52
214
Well, a fine discussion isn't it, with quite a lot of funny post we've noticed and a dainty and elegant language... But if we said "manowarriors raise your hand!", how many of you answer "we fight for metal!"? Lets count it.
ma basta
Lunedì 16 Luglio 2012, 11.51.19
213
Disco da 35 a voler essere generosi era da tanto che non si sentiva una così grossa, alta e larga pila di merda fumante
THOR OF VALHALLA
Lunedì 16 Luglio 2012, 0.05.54
212
X DATEVI UNA SVEGLIATA : mah mi pari il classico tipo ottuso e prevenuto che tenta di buttare merda gratuitamente addosso ai MANOWAR,fino a prova contraria non hanno mai tradito il metal e i loro fan hanno mantenuto lo stesso stile dall'inizio della carriera fino ad oggi senza mai scendere a compromessi vendendosi al music business per attirare tipologie di fan diversi,essere coerenti al 100% con loro stessi non vuole dire fare album con lo stampino o che altro,più fedeli alla causa non c'è nessun altro quindi non venirmi a dire che sono costruiti perchè questa è una cazzata cosmica...Per seconda cosa criticare i loro testi non ha proprio senso perchè da sempre i metallari non hanno mai avuto bisogno di tanti complessi giri di parole per esprimere i concetti poi quello che deve fare la differenza non sono le singole parole come fire o steel ma il significato dei testi interpretato da quel grandioso cantante di ERIC ADAMS sfido chiunque a dire che non trasmette tantissima carica e energia a ogni singola sillaba che canta!!!Poi non ho capito,qua stiamo parlando di Heavy Metal se uno vuole per forza leggere testi complessi va poi in biblioteca a leggersi qualche libro di poesie...Se avessi letto meglio avresti notato subito che gli Avenged sevenfold non li ho mai paragonati ai MANOWAR ci mancherebbe altro per carità,li avevo citati perchè li aveva tirati in ballo quell'altro tipo la con cui stavo litigando che ha sparato una serie di eresie indicibili.L'unica cosa su cui puoi avere ragione è la questione dei Rhapsody,in questo caso ti posso dire che fra noi fan questa sottospecie di alleanza ha sempre creato un certo malcontento ma che vuoi farci nessuno è perfetto e può capitare di sbagliare,comunque per mettere le cose in chiaro è durata solo un paio di anni non da sempre come sostieni tu...La prossima volta pensaci bene prima di definire i fan dei MANOWAR dei decerebrati cronici perchè non sarò così diplomatico come ora nel risponderti.
Northcross1
Domenica 15 Luglio 2012, 11.38.05
211
Dai ragazzi smettetela... I manowar erano una grandissima band, in sede live sono ancora ottimi però ora fanno album del cazzo, questa è la sentenza. Basta frignare (senza offesa) e guardatevi in giro che in questo 2012 ci sono grandi album che battono 20 a 0 QUESTI manowar. Cazzo sembra di essere per davvero a Forum
Sambalzalzal
Domenica 15 Luglio 2012, 11.35.40
210
DATEVI UNA SVEGLIATA@ cioè, dico tu ti sei dato questo nickname solo per venire ad aprire gli occhi ai poveri mortali a cui "ancora" piacciono i Manowar? Non stai bene perlamadonna. Magari i Manowar fanno anche cagare come dici tu ma te che ci perdi i nervi ed il sonno sopra dovresti sfogarti in altro modo.
il vichingo
Domenica 15 Luglio 2012, 11.28.28
209
Non so perchè, ma ho la non tanto vaga impressione che Black list sia fortemente ironico e ci stia prendendo tutti per i fondelli
DATEVI UNA SVEGLIATA
Domenica 15 Luglio 2012, 11.26.26
208
p.s. certo, dici addio perchè è facile e da poser dare del poser agli altri e andarsene rifiutando il dialogo
DATEVI UNA SVEGLIATA
Domenica 15 Luglio 2012, 11.25.12
207
@black list: no, bello mio, I POSERS OF THE YEAR 2012 ma anche di prima che fanno album con lo stampino, che ci mettono 3 parole in croce e te lo spacciano come testo superfigo e di culto, che basano il loro successo su luoghi comuni e miti inconsistenti se non trattati con un minimo di approfondimento, sono i Manowar.
enry
Domenica 15 Luglio 2012, 9.14.41
206
Sulla storia Rhapsody però ha ragione, si vede che ai tempi portavano soldi e hanno chiuso un occhio sul vero metal, del resto i soldi fanno chiudere tanti occhi da sempre. Sul disco: si sono rassegnate anche le riviste di settore che di solito con i grossi calibri ci vanno con i piedi di piombo, volano 4 / 4.5 come se niente fosse, la più clemente che ho letto arriva a 6...Io ho provato ad ascoltarlo un'altra volta, niente, e davvero il loro più brutto, si salvano 2 pezzi, 3 a voler essere larghi.
black list
Domenica 15 Luglio 2012, 5.23.23
205
Un applauso al utente DATEVI UNA SVEGLIATA che con il suo commento n 199 si è aggiudicato il primo premio come "POSER OF THE YEAR " clap clap clap clap clap e addio !!!!!!
DATEVI UNA SVEGLIATA
Sabato 14 Luglio 2012, 22.47.35
204
adesso si puo sapere cosa c'entra sto paragone con gli Avenged Sevenfold? mah.. Parliamo di sto disco invece. Onestamente i manowar sono diventati sempre di più una parodia di se stessi. Eppoi da vera band FALSE, hanno preso per anni sotto le loro ALI PROTETTRICI i Rhapsody of fire, che tutto sono tranne una band definibile TRUE se proprio dobbiamo fare queste becere divisioni in base alla TRUEZZA...... Il titolo dell'ultimo pezzo di sto album: Hail, kill and die..ma nel loro vocabolario hanno solo 5 parole???
il vichingo
Sabato 14 Luglio 2012, 21.32.49
203
Beh, nonostante il Metalcore mi sia indigesto come un tacchino ripieno di segatura bagnata, Nightmare è uno dei pochissimi (si contano sulle dita di una mano) album di questo genere che non mi fanno correre al cesso (perdonate la finezza). Comunque paragonare i Manowar a 'sti Avenged Sevenfold (o A7x, per utilizzare il linguaggio bimbominkiese) è come paragonare l'Everest a un mucchietto di polvere alto 30 cm, non so se mi spiego...
Flag Of Hate
Sabato 14 Luglio 2012, 19.56.08
202
Gli Avenged quel-ca-l'è provocano quel processo biologico atto a eliminare gli scarti della digestione volgarmente noto alle folle come CAGARE.
Sambalzalzal
Sabato 14 Luglio 2012, 19.53.23
201
Io non credo ce la farete ad uscire da questa discussione perlomeno in tempi brevi... l'unica cosa che mi sento di dire visto che li avete citati è che secondo me gli Avenged SF sono ultrasopravvalutati e che di certo non valgono una ceppa se paragonati ai Manowar di qualche annetto fa, soprattutto per originalità e che cazzo. Saranno pure bravi ma non le sentite le similitudini con altre bands e pure parecchio famose? Bah
delusissimo
Sabato 14 Luglio 2012, 19.49.36
200
il peggior album dei manowar in assoluto, mi dispiace, 62 è troppo alto.
DATEVI UNA SVEGLIATA
Sabato 14 Luglio 2012, 19.44.17
199
la solita boiata dei manowar fatta con lo stampino, roba per decerebrati cronici..The Lord Of STEEL..prima c'era la song Heart of STEEL, o anche Black Wind Fire And STEEL, prima ancora c'era Secret of STEEL... Poi c'è The triumph of STEEL.. Insomma, un album per chi ha il cervello of STEEL aahahahah Per non parlare delle parole BLOOD e FIRE. Cari i miei MANOWARISTI, andate ad ascoltare chi la musica la fa col cuore e i testi sono sensati. E' capace chiunque di mettere 3 parole in croce assieme e spacciarvele per testi SUPERIMPEGNATI E FIGHI. Le scelte son 3: o siete dei ragazzini imberbi, o siete malmessi o li prendete giustamente per quelli che sono, con ironia, coi loro pregi e difetti. Chi li prende sul serio è MALONE davvero. Non vi rendete che vi prendono per il culo spacciandovi per oro un prodotto che è uguale da 20 anni e adesso è di serie C?!!
THOR OF VALHALLA
Sabato 14 Luglio 2012, 19.30.19
198
IlFantasmadelNatalePassato : avevo sbagliato l'ordine delle parole ma si capiva benissimo che mi stavo riferendo a loro quindi evita di farmi queste osservazioni puntigliose visto che mi hai accusato di aver inventanto dei gruppi così per fare e invece hai fatto una gran figura di merda venendo immediatamente smentito.....Sarei davvero curioso di sapere se conosci realmente quei gruppi che ho citato e soprattutto se hai comprato anni fa i loro cd dato che ricordo benissimo che Filth hounds of hades era introvabile anche alle fiere del disco e anche Lightning to the nations era molto difficile da trovare,anche se io sono un grandissimo fan dei MANOWAR non ascolto solo loro anzi ho una grande conoscenza e cultura storica(per rendere l'idea alcuni miei amici per gioco mi definiscono "Un filantropo del vero metal" hehehe) e ho sempre supportato questi gruppi Heavy Metal anni 80 e molti di loro li ho anche visti dal vivo ai festival o ai motoraduni per cui la stronzata di wikipedia infilatela dove meglio preferisci ma ti sconsiglio di indirizzarla verso di me!!!!Torna ad ascoltarti gli Avenged sevenfold o come scrivono i bimbiminkia gli a7x,se questa la definisci evoluzione del metal e musica fresca preferisco tutta la vita rimanere fermo al 1992.
IlFantasmadelNatalePassato
Sabato 14 Luglio 2012, 18.13.10
197
@Thor: e invece (vedi, i casi della vita) hai sbagliato il nome dei Black Veil Brides si vede che eri distratto, non penserei mai che non ascolti i gruppi che denigri! Ah, quei dischi che citi li ho comprati tutti anni fa, mica mi sono fatto una "cultura" su wikipedia come te quello che starei cercando di farti capire è che non esiste una dicotomia musica vecchia vs musica nuova e nemmeno musica vera vs musica falsa. Se tu, per motivi tuoi, sei rimasto indietro sono in sostanza cavoli tuoi, ma la chiusura mentale è sempre un difetto.
Northcross1
Sabato 14 Luglio 2012, 14.03.02
196
Cazzo che scene! ahahah
il vichingo
Sabato 14 Luglio 2012, 13.38.07
195
Ahahaha, che scene! Impagabili!!!
Flight 666
Sabato 14 Luglio 2012, 13.14.00
194
Ragazzi, vi ricordo per favore di usare toni meno aggressivi. La discussione va sempre bene, ma non fateci intervenire per certe sciocchezze. Grazie.
Nightblast
Sabato 14 Luglio 2012, 13.10.35
193
..."sudicio topo di fogna"..? That's love.
BILLOROCK Fci.
Sabato 14 Luglio 2012, 13.03.54
192
post di Thor 189: ahahaha stra pegato.... : D
Flag Of Hate
Sabato 14 Luglio 2012, 13.03.50
191
Pagherei per vedere una scena simile XD
BILLOROCK Fci.
Sabato 14 Luglio 2012, 13.02.25
190
ahahahahahah il post di Fantasma del ... ecc mi ha fatto morire dal ridere, non perchè l approvo, ma per la scenetta che mi sono immaginato, " m immagino ( Thor) come un rgazzo biondo barbuto l elmo in testa che lancia bottiglie dul palco urlando; toh sfigati toh... Odino vi maledica " ahahahahahahah
THOR OF VALHALLA
Sabato 14 Luglio 2012, 12.55.29
189
X IlFantasmadelNatalePassato : è il caso che ti informi meglio prima di sparare stronzate caprone ignorante,per tua informazione queste band esistono ho storpiato solamente il nome dei Trivium perchè Travon gli si addice di più e ne ho citate solo alcune delle troppe band inutili del movimento metalcore o merdalcore come sarebbe meglio definirlo,dato che oltre a provocarmi gratuitamente continui a non avere nulla di sensato da dire,il mio suggerimento è quello di tornartene dalla tazza del cesso da cui sei sbucato da sudicio topo di fogna quale hai dimostrato di essere.E non si stava parlando di musica vera o falsa ma di cosa è metal e cosa invece viene spacciato per metal,ti consiglio di ascoltarti per farti un'idea di cosa sia il vero metal oltre ai grandi gruppi noti dischi che ormai nessuno caga più da molto tempo come ad esempio Lightning to the nation dei Diamond Head,Metal on Metal degli Anvil,Filth hounds of hades dei Tank,Raising fear degli Armored Saint,Spellbound dei Tigers of pan tang e ne ho citati solo alcuni di questi capolavori di puro Heavy Metal che in pochi al giorno d'oggi considerano perchè troppe boiate moderne infestano la scena.
IlFantasmadelNatalePassato
Venerdì 13 Luglio 2012, 19.37.21
188
@nerchiopiteco: veramente l'ignorantissimo Thor non ha citato nessuna band esistente (i nomi non mi dicono niente, possibile che sia così informato e attento da averli sbagliati clamorosamente?). Ma questo discorso è inutile, finché si fa distinzione fra musica vera e musica falsa si è solo sfigati lanciabottiglie.
celtic warrior
Venerdì 13 Luglio 2012, 19.35.08
187
mi inchino alla tua sapienza e saggezza , ciao e buona serata
nerchiopiteco
Venerdì 13 Luglio 2012, 19.31.18
186
celtic warrior: che poi la contaminazione in realtà non è sbagliata di per sè, ma Se Heavy Metal significa metallo pesante la sua naturale evoluzione dovrebbe produrre qualcosa di "più pesante" ed infatti naturale evoluzione del Metal sono stati i generi estremi: thrash, black, death etc. ma quando il suono si ammoscia e saltano fuori come funghi quelle "cose" che ha citato THOR non ci siamo proprio......E' solo analizzando il termine HEAVY METAL che traggo le mie conclusioni!
celtic warrior
Venerdì 13 Luglio 2012, 18.41.08
185
@nerchiopiteco : Molti gruppi sono “poser” poiché sfruttano la parola “Heavy Metal” per fare ciò che Heavy Metal non è , in contrapposizione ai poser ci sono i defender.I defender sono coloro che cercano di preservare il senso dell’heavy metal dalle contaminazioni che potrebbero forviare il vero senso di questo genere. Tutto qua dimmi tu cosa non va !! e cosa di ridicolo c è ????
nerchiopiteco
Venerdì 13 Luglio 2012, 18.28.09
184
il vichingo: era un discorso generale, riferito anche ma non solamente a te; è innegabile che certe band vengano prese di mira per cose che fanno TUTTI o peggio si chiede la loro testa al minimo passo falso, poi vedi l'ennesima ristampa e la stessa persona che sputava sui Manowar gioisce = se lo fanno i Manowar è un'inculata per far soldi, se lo fanno gli altri è ok; quanto al discorso truelallalero siamo stati abbastanza chiari e se non volete capirlo, pazienza!!!
Sambalzalzal
Venerdì 13 Luglio 2012, 18.09.04
183
Vichingo@ purtroppo ho notato una cosa, che quando ci sono in ballo Metallica e Manowar le discussioni e soprattutto le polemiche non si risolvono in breve, o meglio, mai. In tutto ciò le bands in questione ci sguazzano perchè alla fine è tutta pubblicità. Personalmente parlando avevo perso interesse nei Manowar dopo Louder Than Hell ma questo ultimo mi piace come scritto posts fa. Io penso che alla fine nel bene e nel male ci sia ancora ampio spazio per loro nella scena e questa diatriba lo dimostra. Alla fine penso ne parlassi proprio con te in altra sede, De maio è uno che è rimasto proiettato negli anni 80', ha trovato una formula vincente (quella del crociato metal) e continua a riproporla ad oltranza, fa parte del suo personaggio, lontano dal palco nessuno sa che tipo sia, sotto questo punto di vista penso che sia lui che Adams siano le persone più criptiche della scena. Questo è un punto su cui sia i detrattori che i sostenitori più hard core dovrebbero soffermarsi quando le considerazioni sulla musica passano in secondo piano e subentra il fanatismo...
il vichingo
Venerdì 13 Luglio 2012, 17.31.53
182
@Nerchiopiteco: Ma quale coerenza? Qui stiamo parlando dei Manowar, per quale motivo tirare in ballo altre band? Paragoni con altre realtà sono pura aria fritta, dato che non mi sembra che Steve Harris o Ozzy si mettano dal vivo a fare i discorsetti sul "metal puro epico trallalerotrallalà o sui defender del trve steel of trve minchiam". E poi... io avrei fatto un commento (170) stupido? Vabbè dai, farò finta di niente che è meglio per tutti. Comunque, per la cronaca, il sottoscritto non si è mai risparmiato nel criticare nessuna band, quando era necessario. Non ho mai fatto mistero con nessuno che per me TFF dei Maiden è una cagata pazzesca, tanto per citare Fantozzi e tanto per fare un esempio. E, per precisare, io non rientro nella schiera di coloro che denigrano i Manowar per il piacere di farlo, questa storia l'ho scritto oramai diecimila volte.
Nightblast
Venerdì 13 Luglio 2012, 17.28.06
181
I Manowar hanno davvero scritto pagine meravigliose del Metal, ed alcuni loro album resteranno per sempre nella storia, su questo non ci piove. Però adesso fanno davvero cagare.
celtic warrior
Venerdì 13 Luglio 2012, 17.20.38
180
Io non ho capito i ManOwaR sono band che ha insegnato a tutti cosa sia l'heavy metal e come vada suonato, tanto in studio quanto, se non di più sul palco e qui gli si butta a dosso merda così alla c***o , come se le altre band suonassero per beneficenza dei fan ,mah
nerchiopiteco
Venerdì 13 Luglio 2012, 16.43.49
179
E quali sarebbero queste immani cazzate, pensare che alcune band usano l'etichetta Metal solo per vendere qualche album in più? Pensate ai loro di conti in banca. Ci sono band che ristampano 100 volte lo stesso album e non dite niente, poi però per ogni cosa che fa DeMaio parlate dei suoi soldi, ma la coerenza?? Poi mica vale così: parlate di conti in banca, di dischi di merda (come se i Manowar fossero gli unici nella storia ad aver fatto dischi scrausi e ad avere i soldi) e poi fate la morale su pregiudizi e discorsi stupidi? Mah!!!! F4 (basito)
AL
Venerdì 13 Luglio 2012, 15.24.52
178
le ultime uscite... mi son perso un pezzo..
il vichingo
Venerdì 13 Luglio 2012, 14.55.41
177
@Billo: penso che AL si riferisse alle ultime uscite
il vichingo
Venerdì 13 Luglio 2012, 14.55.41
176
@Billo: penso che AL si riferisse alle ultime uscite
il vichingo
Venerdì 13 Luglio 2012, 14.55.09
175
Il vero vincitore... è il conto in banca di DeMaio!!!
BILLOROCK Fci.
Venerdì 13 Luglio 2012, 14.54.27
174
Al : ma cavolo, mi costringi a riprendere la discussione o " flame " come dite voi internauti. Dischi di merda un cazzo amico, alcuni sono e saranno dei capolavori del metal.
BILLOROCK Fci.
Venerdì 13 Luglio 2012, 14.51.27
173
ha ragione il vichingo, grazie a dio si cresce e si capiscono che molte idiologie e pensieri sono immani stronzate, soprattutto se mischiate allo sport e musica...
AL
Venerdì 13 Luglio 2012, 14.51.22
172
i veri vincitori sono i Manowar..fanno dischi di merda.. sono fasulli come pochi ma di loro si parla e si parlerà sempre.. e ai loro concerti sempre il pienone! grande DeMaio ! Odino ti ha nominato suo vice !
black list
Venerdì 13 Luglio 2012, 14.39.59
171
tirando le somme i poser sono una netta maggioranza quindi i defender è meglio che battino la ritirata , così è stato deciso
il vichingo
Venerdì 13 Luglio 2012, 14.32.03
170
@Billo: tu non hai minimamente idea di quanto sia d'accordo col tuo commento. Ormai l'ho detto fino alla nausea: queste storie del trve e del false metal mi riportano indietro ai tempi delle medie (se non anche delle elementari), quando con grandissima maturità si sfottevano coloro che ascoltavano generi come l'alternative utilizzando una serie di nomignoli e classificazioni completamente prive di qualsivoglia significato. Per fortuna si cresce (o almeno si dovrebbe) e si capisce che son tutte fesserie.
nerchiopiteco
Venerdì 13 Luglio 2012, 11.39.10
169
IlFantasmadelNatalePassato: te le ha indicate THOR OF VALHALLA nel post che hai citato, se hai trascritto una parte si spera che tu abbia letto anche il resto; Billo: se so talmente stufati tutti di questi discorsi che i commenti hanno superato quota 150, pensa che succedeva se fossero stati tutti interessati a discuterne....
BILLOROCK Fci.
Venerdì 13 Luglio 2012, 11.15.03
168
Ragazzi mi avete frantumato i coglioni con sta storia dei True or not true metal, MA CHI CAZZO SE NE FREGAAAA.... ascoltate ciò che più vi aggrada, non per costrizione o luoghi comuni della minchia...
IlFantasmadelNatalePassato
Venerdì 13 Luglio 2012, 10.53.36
167
@nerchio e Thor: indicatemi allora queste famose band che distruggono il Vero Metallo Trallallero, va'. Ripeto, Thor FROM Valhalla è il classico poveretto che tira le bottiglie agli Avenged Sevenfold perché non sono trù - magari non lo fa, eh, ma l'atteggiamento, la predisposizione è quella lì. Gente così andrebbe bandita dai concerti, è incapace di apprezzare la musica senza preconcetti. Per me (e non solo per me) il metal viene rovinato da dischi iperconservatori e ripetitivi come questo qui dei Manowar (di cui possiedo gran parte della discografia, per capirci), di certo non da chi suona in modo fresco & nuovo.
THOR OF VALHALLA
Mercoledì 11 Luglio 2012, 17.07.04
166
X IlFantasmadelNatalePassato : bravo bravo,non avevi proprio un cazzo di sensato da dire e hai pensato bene di attaccarmi gratuitamente distogliendo una frase dal contesto generale,tentativo andato a male visto che se ne sono accorti subito del tuo miserabile espediente...tornatene a rompere i coglioni a Scrooge e non bussare più alla mia porta!!!!
Lapis
Mercoledì 11 Luglio 2012, 5.37.38
165
165
CauldronBorn
Martedì 10 Luglio 2012, 22.26.50
164
Trù defenders contro i nemici dei manowar, vedo che passano gli anni ma non se ne esce eh? Finchè vige la democrazia chiunque ha il sacrosanto diritto di affermare se questo disco gli abbia fatto schifo o meno, come lo stesso vale per tanti altri dischi e tante altre bands. La paranoia dilaga. Vedete di crescere e buttatela meno sul personale.
nerchiopiteco
Martedì 10 Luglio 2012, 21.57.59
163
IlFantasmadelNatalePassato: veramente ti sei perso un "molti dei" e una parentesi molto significativa che spiega molto bene il senso e sfido a non dargli ragione. Aò poi se vuoi insiste e dire che il significato non cambia va bene lo stesso....
IlFantasmadelNatalePassato
Martedì 10 Luglio 2012, 21.35.32
162
Veramente no, ho tolto solo la frase "che stanno rovinando il metal" perché è altrettanto ridicola e non volevo infierire. Non esiste un Vero Culto da difendere, esistono il passato e il presente. Il passato è da conoscere e da apprezzare, il presente idem. I talebani della musica sono gli stessi che tirano bottigliate ai festival, persone misere.
nerchiopiteco
Martedì 10 Luglio 2012, 18.47.57
161
IlFantasmadelNatalePassato: mi intrometto solo per dire che il virgolettato è sbagliato; riportato così cambia completamente il senso della frase e delle parole di THOR OF VALHALLA....
IlFantasmadelNatalePassato
Martedì 10 Luglio 2012, 18.31.53
160
Il delirio di Thor of Valhalla (hey, buddy, il nome è sbagliato, lo sai?) rischia di qualificare negativamente anche i fan dei Manowar che sono allo stesso tempo persone serie, intelligenti e misurate. Una persona che afferma che "è legittimo anzi doveroso insultare i gruppi moderni" è il simbolo di tutto il male che c'è nel mondo della musica.
Northcross1
Martedì 10 Luglio 2012, 18.21.32
159
X Thor: Questa volta ti quoto, sempre grandissimo rispetto per le band che hanno fatto la storia, io amo quasi tutti i dischi degl'Iron mentre non mi piacciono molto i Manowar, ma comunque grande rispetto... Dopo certo, c'è gente che non vede a più in la del proprio naso musicalmente parlando...
Er Trucido
Martedì 10 Luglio 2012, 17.51.45
158
Mi sa che non hai capito la situazione: chi si diverte ad abbassare i voti lettori non è uno che denigra i Manowar, ma solamente qualcuno che vuole rompere le balle in generale e che vota il minimo su tutte le recensioni che gli capitano sotto le zampe, dai Manowar al demo dell'ultima band di Roccacannuccia
THOR OF VALHALLA
Martedì 10 Luglio 2012, 17.41.20
157
X il vichingo : ti do ragione del voto dei lettori non me ne sbatte una minchia,ho voluto fare notare e quello di una media del genere è l'esempio palese che esiste una folta schiera di denigratori che agisce esclusivamente contro i Manowar(o altri gruppi storici fondamentali) e tutto quello che rappresentano,è sempre stato così da ancora prima che esistesse internet e lo so bene,ormai però purtroppo sto notando che sempre più spesso i metallari moderni o i "non metallari per loro ammissione che però ascoltano metal"(che non so come si definiscano esattamente) non hanno più rispetto per i gruppi che hanno scritto la storia,io ad esempio prendo sonno dopo 5 minuti ascoltando tutti i dischi che gli Iron hanno fatto uscire negli ultimi 20 anni ma non mi azzarderei mai a offenderli o denigrarli(discorso diverso per i Metallica che invece le critiche le meritano perchè si sono venduti e hanno tradito le loro origini) perchè sono uno di quei gruppi fondamentali che hanno scritto la storia.Nonostante non sia sempre d'accordo con loro ho rispetto per chi come te sa riconoscere il valore dei gruppi storici degli anni 80. X enry : stai facendo due esempi totalmente differenti,è legittimo anzi io dico anche doveroso insultare molti dei gruppi moderni che stanno rovinando il metal (dai non dirmi che bisogna rispettare gruppi di rottinculo come i Travon,In this moment o quei cessi megagalattici dei Veil Bride Black che dovevano addirittura suonare al gods quest'anno,per citarne alcuni fra i più penosi),un conto è offendere i MANOWAR che non sono certo un gruppo qualunque ma UNO DEI GRUPPI METAL per eccellenza,io dico addirittura il migliore di tutti.
il vichingo
Martedì 10 Luglio 2012, 16.11.54
156
@Thor: perdonate il linguaggio ma, sinceramente... che cazzo te ne frega del voto lettori? Capolavori immortali come Fighting the World e Sign of the Hammer sono entrati nella Storia del metal (ed oserei dire della musica in generale) e nessuno li farà più uscire, puoi starne certo, neanche se la media scendesse a -500. In casi come questi il voto negativo serve soltanto a farsi una risata, niente di più. I denigratori che spalano merda aggratis ci sono per i Manowar come anche per una moltitudine di altre band, a partire dal gettonatissimo duo Metallica-Iron Maiden, dove ne ho veramente lette di cotte e di crude. Purtroppo la gente che parla per partito preso e tanto per dare aria alla bocca (o meglio, sgranchire le dita) esiste, il metal è anche questo. Il segreto è ignorarli e lasciarli andare per la loro strada. Comunque hai fatto bene a precisare nel commento 148 perchè ad esempio il sottoscritto, pur reputando questo disco nettamente insufficiente, adora i Manowar fino a The Triumph of Steel. Amen.
waste of air
Martedì 10 Luglio 2012, 16.06.02
155
Ma perché alla batteria c'è Hamsik? Ma non giocava nel Napoli???
il vichingo
Martedì 10 Luglio 2012, 15.56.01
154
153 commenti per questo disco. E poi ti accorgi che Onskediktet (Orkenkjott), Orkan (Vintersorg) e Nine (Circus Maximus), tutti e tre album stupendi, hanno appena una decina di commenti. Tristezza a palate. Ma d'altronde il metal è anche questo, niente di nuovo sotto il sole.
Le Marquis de Fremont
Martedì 10 Luglio 2012, 15.48.59
153
Obs, knalleland Monsieur Sottocoperta. Il suo linguaggio mi sembra un po crudino, isn't it? Più classe, parbleau...
Lapis
Martedì 10 Luglio 2012, 12.55.58
152
152
enry
Martedì 10 Luglio 2012, 12.53.31
151
A me non è mai importato niente nè di osannarli nè di denigrarli, mi limito a valutare la musica secondo il mio pensiero. Però mi chiedo: i fans dei dei Manowar che denigrano gratuitamente altre bands invece vanno bene? Così per sapere eh...
piggod
Martedì 10 Luglio 2012, 12.06.56
150
150
d.r.i.
Lunedì 9 Luglio 2012, 22.21.09
149
Grande Thor hai fatto bene a precisare perchè sai che è un attimo ad incendiare gli animi
THOR OF VALHALLA
Lunedì 9 Luglio 2012, 22.14.06
148
Ci tengo a precisare per evitare polemiche che ce l'ho con chi ha sempre insultato gratuitamente i MANOWAR e loro fan non con chi ha criticato questo disco sia chiaro.
THOR OF VALHALLA
Lunedì 9 Luglio 2012, 22.08.00
147
Alla fine è andata come mi aspettavo,a noi fan fedeli il disco è piaciuto comunque,i pezzi buoni ripeto ci sono vedi ad esempio Righteous Glory che per me è grandiosa la migliore del disco,ad altri nostalgici dei vecchi Manowar non è piaciuto ma comunque ci può stare perchè la differenza di qualità con i vecchi dischi è troppo marcata,non sono d'accordo con lo stroncarlo perchè oltre al discorso strettamente musicale io dico che andrebbe giudicato anche in considerazione di altri fattori storici ed extra compositivi...poi come al solito ci sono le solite carogne che denigrano i MANOWAR solo per il gusto di farlo,è sempre stato così e così sempre sarà noi defender ormai ci siamo abituati e ce ne strafottiamo i coglioni,purtroppo il successo comporta anche svantaggi come questo,basta guardare la media dei voti dei lettori degli altri dischi dei loro altri dischi che è sempre nettamente più bassa di quanto meriterebbero,ad esempio non esiste ne in cielo ne in terra che Into Glory Ride abbia poco più di 60 o Sign Of The Hammer addirittura 55...come direbbe DeMaio al Gods of Metal rivolgendosi ai soliti infami denigratori:FUCK YOU!!!!!!!!!!
manaroth85
Lunedì 9 Luglio 2012, 19.51.39
146
mah...onestamente ci son rimasto male, gods of war mi piaceva..questo proprio no....
Undercover
Lunedì 9 Luglio 2012, 19.37.16
145
Marchese lei potrà parlare 200 lingue, evocare 300 poeti morti ma la summa che sto disco "E' NA STRUNZATA" non me la leva nessuno dalla testa, poi che i Manowar siano questo è vero, che oggi siano una parodia è VERO, che i Manowar erano una grande band è vero ma basta menarcela.
Flag Of Hate
Lunedì 9 Luglio 2012, 19.23.15
144
Cercate Epicità, quella con la "E" maiuscola? La sola "King of Days" degli High On Fire da soal vale una quarantina di dischi come questo, e avanza pure qualcosa.
Le Marquis de Fremont
Lunedì 9 Luglio 2012, 14.34.58
143
Parbleu, è divertentissimo leggere i commenti e come molti ci danno dentro nel denigrare e giu "merde" (pardon, pour le mot...). Ma i Manowar sono questi. Se qualcuno vuole dell'altro, ascolti dell'altro. Pour moi, ci sono, dopo vari ascolti, dei pezzi piacevoli come la title track, Touch the Sky, e sopratutto Righteous Glory. Nessuno sa scrivere ballad epiche così intense e belle come i Manowar. Forse avrebbero potuto fare un merge con Thunder in the Sky, togliere qualche evidente filler e fare un disco più corto. In fondo, se uno inserisce Warlord o Courage in questo album, penso che la differenza non sia così grande, se non nel tono della voce di Adams. Merci, poi, per i vari suggerimenti per band power metal (esclusi i Morgana Lefay che conosco benissimo). Aggiungerei anche l'ultimo dei Sabaton, Corolus Rex. "La grêle et de tuer!", sarebbe una specie di hail and kill in francese. Au revoir.
celtic warrior
Lunedì 9 Luglio 2012, 8.07.12
142
Dopo il polentone di Gods of war questo disco ci restituisce i Manowar vecchio stampo come ho già scritto nel mio post n 4 inoltre lo trovo prodotto bene e con un suono più moderno . Lo ascolto tutti i giorni e pompa di brutto nello stereo del auto , ad altri non è piaciuto ascoltino altro .
EL gringo 46
Lunedì 9 Luglio 2012, 7.22.17
141
A me è piaciuto ! gli album di merda sono altri ,
Marco B.
Lunedì 9 Luglio 2012, 1.38.49
140
Dai ragazzi, sto album è impresentabile. Si salva solo l'unica epica, Righteous Glory. Amiamo tutti la tamarraggine dei Manowar, amiamo i Manowar, ma sto disco è un insulto alla musica. Leggo che El Gringo sarebbe una canzone decente...mah...forse ho ascoltato un'altra versione. Chi bistrattava Gods of war, non eccelso ma così epico da essere godibile con qualche skip, m0' si puppa sta merdata.
Sambalzalzal
Domenica 8 Luglio 2012, 19.44.39
139
Lizard@ Io purtroppo quel concerto me lo persi per motivi lavorativi e mi dispiacque molto!!! maleficium lo amo come album ma se dovessi dire il mio preferito probabilmente sarebbe The Secret Doctrine! Sono sicuro che quando torneranno il nuovo album spaccherà le pietre veramente!@Undercover, però con gli anni facciamo come il vino: diventiamo più pregiati!!!
Northcross1
Domenica 8 Luglio 2012, 11.29.22
138
tanto per cambiare concordo con Rada! ottima disquisizione. Ps Prima intendevo i Ne Obliviscaris... Maledetto latino!
Radamanthis
Domenica 8 Luglio 2012, 10.57.06
137
Avevo detto qualche post fa che avrei commentato successivamente il disco ed eccomi qui...l'album scorre via senza infamia e senza lode e questo forse, per un fan dei Manowar (o comunque uno che li ascolta senza odiarli per essere trve più trve di tutti e cagate varie) è il problema...Ci sono 3 brani buoni (Manowarrior, Righteous Glory e Touch the Sky; forse anche 4 con El gringo...) qualcuno più che ascoltabile (la prima, The Lord of Steel) e il resto sotto la suffcienza. Il fatto di aver provato a modernizzarsi è stato un grosso insuccesso, certe band dovrebbero mantenere il loro target vincente (vedasi gli stessi Manowar fino al disco precedente). Le note positive certamente la voce di Adams, sempre sugli scudi, i riff di Logan che in alcuni spunti è sempre geniale; le note irritanti ovviamente il basso di DeMaio, con un cazzo di effetto che da solo fastidio, sembra uno sciame di zanzare...ma qui dico: il buon gusto non c'è proprio! Io dei manowar ho tutto, non sono la mia band preferita ma li apprezzo comunque e la delusione dopo aver ascoltato questo disco è stata tanta. Non posso che dargli 50 (e forse sono già stato largo di manica proprio perchè sono i ManOwaR)...peccato, speriamo nel prossimo!
enry
Domenica 8 Luglio 2012, 9.02.23
136
Alla fine l'ho ascoltato, brutta brutta idea. Premetto che pur non essendo un fan tutti i dischi fino a Louder Than Hell sono, per un motivo a per l'altro, entrati in casa mia e alcune cose le ho pure apprezzate. L'ascolto di questo disco conferma il mio pensiero, potevano tranquillamente chiudere nel 1992. Le note positive: la voce di Adams, qualche riff discreto sparso qua e là, El Gringo, Righteous Glory. A voler essere di manica -molto- larga la Titletrack e quella tamarrata di Manowarriors (mediocri ma ascoltabili). La note negative: tutto il resto, a cominciare da un suono di basso ridicolo che mette una pietra tombale su un disco già brutto di suo...Voto 60...no scherzo 49.
Northcross1
Domenica 8 Luglio 2012, 1.06.54
135
Concordo in pieno con Er trucido e Salvo. Certe bombe non serve spararle... In questo periodo sto ascoltando gruppi come Symphony X e Dream theater, ho finito da poco di sentire phantom Antichrist dei Kreator e Portal of I dei Ne obliscaris. Per pura curiosità ho sentito sul tubo quest'album dei Manowar e bè, rispetto ai gruppi elencati prima (anche se sono generi totalmente diversi) non c'è paragone come genialità compositiva... anni luce di distanza i Manowar la vedono con il telescopio! Ora, non voglio far arrabbiare nessuno è solo una mia opinione... rispetto per una band che comunque ha fatto la storia, però per qualcuno sembra che sia uscito il disco dell'anno quando, invece, ci sono state molte uscite meritevoli... Su tutte quella dei Kreator e dei Ne Obliscaris .
Salvo
Sabato 7 Luglio 2012, 23.19.36
134
certo che una serie di post da parte di chi si firma Sign Of The Hammer (ma anche altri eh...) sono sintomo di una innata oggettività...se magari la vogliamo finire di dare, più o meno esplicitamente, dell'ignorante a chi la pensa diversamente è sempre meglio. a me l'album fa schifo e sono un loro vecchio estimatore, seguendoli praticamente da sempre essendo metallaro di lungo corso, e non ho certo bisogno di "farmi le orecchie" o di "crescere". ho apprezzato molti loro lavori, diciamo quasi tutti, e non accetto che il primo che passi si permetta di affermare certe cazzate. il fanboysmo fa sempre male perchè porta alla mancanza totale di oggettività. in giro ci sono gruppi che meriterebbero molto di più e noi ancora parliamo di questi qua che non hanno più niente da dire.
satanasso
Sabato 7 Luglio 2012, 15.48.47
133
Ho sempre apprezzato i Manowar....ho tutti i loro cd, li ho visti qualche volta dal vivo e mi sono piaciuti anche gli ultimi lavori...pure Gods Of War che, seppure in misura minore rispetto ai capolavori passati, presenta diversi momenti memorabili, densi di quell'epicità tipica della band....forse pacchiana e ipertrofica, ma sicuramente efficace quando DeMaio & Co. riescono a trovare lo spunto vincente.....purtroppo, la verità è che Lords Of Steel è quasi totalmente privo di spunti vincenti, somigliando a una di quelle raccolte di b-sides che le bands rilasciano ogni tanto per far sapere al mercato che sono ancora in attività....3/4 pezzi sono anche divertenti e piacevoli, ma non mi sembra che il disco presenti brani degni di essere ricordati negli anni a venire, e questa credo sia la pecca più grave per gruppi come questo che hanno fatto la storia.....voterei 65 per simpatia, ma inviterei gli amanti dell'Heavy Metal e delle atmosfere epiche ad investire tempo e denaro su altre bands che attualmente hanno molto più da dire (e da dare), quali gli ottimi Grand Magus, giusto per citare un disco recente che mi ha entusiasmato...
celtic warrior
Sabato 7 Luglio 2012, 14.41.02
132
Bene Bene , lo spirito battagliero dei ManOwaR conquista tutti grandi e piccini
Sign Of The Hammer
Sabato 7 Luglio 2012, 14.02.50
131
perchè io cosa ho scritto , eh
Er Trucido
Sabato 7 Luglio 2012, 14.01.14
130
Si si, va bene, tutto il resto è merda ed esistono solo i Manowar. Il rispetto si dà a tutti, non solo a certi nomi. Io da parte mia mi sento il disco di cui porti il nick ed anche i gruppi nuovi che valgono e dopo 16 anni di metal direi che le orecchie me le sono fatte. A ciascuno il suo, addio.
Sign Of The Hammer
Sabato 7 Luglio 2012, 14.01.13
129
Votare 30 questo album o dire che questo album è una merda allora va bene !!! ho capito !!
il vichingo
Sabato 7 Luglio 2012, 13.55.27
128
Quindi una persona che valuta negativamente questa ciofeca è un 15 enne alle prime armi? Vabbè, faró finta di non aver letto, dato che non ho la minima voglia di aprire una discussione basata sul nulla cosmico. Ah, per la cronaca, il sottoscritto possiede i primi 6 dischi della band ed ama alla follia i Manowar dei "tempi d'oro", quindi tanto detrattore non sono
Sign Of The Hammer
Sabato 7 Luglio 2012, 13.50.58
127
Caro mio io le orecchie le ho buone !!!! con tutta la merda che c è ingiro questo album è oro , inoltre bisogna avere più rispetto per certe band .
Er Trucido
Sabato 7 Luglio 2012, 13.46.42
126
O forse c'è qualcuno che ha le orecchie "sfatte"...
Sign Of The Hammer
Sabato 7 Luglio 2012, 13.06.04
125
Mah, noto che parecchia gente deve "farsi le orecchie", pazienza col tempo crescerà.
IlFantasmadelNatalePassato
Sabato 7 Luglio 2012, 13.00.57
124
Non riesco a capire se mi sono inacidito io o se certi tipi di proposte sono effettivamente apprezzate oltre i loro meriti: fra questo e il nuovo di Luca Turilli sono due occasioni in cui il mio voto è di venti punti secchi più basso di quello della recensione. Questo disco, in particolare, fa ridere. E io dei Manowar ho un bel po' di roba, non sono per niente un detrattore.
Giga1980
Sabato 7 Luglio 2012, 11.35.39
123
Vorrei tornare sul discorso dell'eredità artistica dei manowar e delle bands storiche in generale e sui nuovi gruppi epic in circolazione. 1) - Per me l'ultimo disco veramente epic metal scritto da DeMaio e soci è Sign of the hammer, quelli dopo sono album di hevy classico con testi epici (questo per come concepisco io l'epic metal); 2) - Secondo me al giorno d'oggi non mancano bands di qualità, semplicemente i tempi sono cambiati: la scelta è molto più vasta, i dischi si vendono molto meno ed è sempre più difficile inventare qualcosa di nuovo all'interno di un sottogenere musicale, per questi motivi non vi è più un vero e proprio gruppo trainante; 3) - A parer mio, qualsiasi disco dei nostrani Doomsword non ha nulla da invidiare ai primi quattro capolavori dei manowar e surclassa in modo imbarazzante i loro ultimi album; 4) - Apprezzo e stimo moltissimo bands come i Candlemass, che hanno deciso (poi magari mi smentiranno) di chiudere la loro discografia con un bel disco, evitando di sporcare il loro nome con delle ciofeche e dedicandosi unicamente al contesto live; 5) - Ci sono comunque gruppi in giro da una vita che continuano a produrre album avvincenti e a volte spettacolari quasi quanto i loro best sellers, per citarne qualcuno in campo estremo potrei dire Cannibal Corpse, Vader, Suffocation....l'importante è capire quanto le motivazioni e le energie ti consentono di andare avanti.
Sign Of The Hammer
Sabato 7 Luglio 2012, 11.19.05
122
Ben detto !! Manowarrior , hail
BILLOROCK fci.
Sabato 7 Luglio 2012, 11.15.53
121
Un pò sono curioso cazzoo.... ma spendere soldi per scaricarlo è una boiata... aspetterò ancora e il piacere aumenterà !v
Manowarrior
Sabato 7 Luglio 2012, 11.03.44
120
ottimo disco, non un capolavoro ma nemmeno una cagata come i soliti esperti e scienziati del metal italiano sentenziano ogni volta che esce un disco dei manowar, e noi gli ridiamo sonoramente in faccia!!! su tutte la title-track, manowarriors, righteous glory, born in a grave ed "el gringo".
Thunder In The Sky
Sabato 7 Luglio 2012, 10.26.44
119
Un album che sento tutti i giorni e mi piace sempre di più , i detrattori dei MANOWAR cambino canale , grazie !!! , ma il dio del tuono che fine ha fatto ??
sonatoarctico
Sabato 7 Luglio 2012, 10.24.05
118
spiace non poter dare 0
black list
Sabato 7 Luglio 2012, 8.01.03
117
FadeToBlack ci mancavi solo tu !
FadeToBlack
Sabato 7 Luglio 2012, 0.53.09
116
Che gruppo del c.
Lizard
Sabato 7 Luglio 2012, 0.12.37
115
Decrepiti XD
Undercover
Venerdì 6 Luglio 2012, 23.15.35
114
Che vecchietti che siamo XD
Lizard
Venerdì 6 Luglio 2012, 23.00.17
113
Sambalzalzal e Undercover: i Morgana Lefay sono da sempre una delle band che più mi intrigano, ho tutti i loro dischi e mi sono fatto cinque ore e mezza di macchina per andare a vederli a Biella di spalla ai Nevermore ai tempi di Dreaming Nean Black. Sono un grandissimo gruppo che, a parte l'ultimo disco, ha sfornato solo album di ottimo livello, anche se poi ho una predilezione per Maleficium, che ho ricomprato recentemente in CD all'Hellfest grandissima band. Altri due nomi ingiustamente dimenticati: Memory Garden e Tad Morose.
Sambalzalzal
Venerdì 6 Luglio 2012, 21.21.31
112
Io piùcchealtro fui felice che nonostante la perdita del nome Morgana continuassero ad andare avanti... mi piacque parecchio come riproposero Last Rites per esempio ma cmq si, capisco quello che dici! Ah, se riesci ti raccomando anche una band piùttosto oscura dagli US chiamata Banshee... il cantante ricorda parecchio il Bruce Bruce dei Samson e non è per nulla male...
Undercover
Venerdì 6 Luglio 2012, 20.56.06
111
Si ricordo quel periodo... anche se devo dire che il ri-registrare il loro disco d'esordio non mi calò del tutto ma è sempre così quando ci si lega a un album.
Sambalzalzal
Venerdì 6 Luglio 2012, 20.13.33
110
Se ti piacciono gli Accept e Udo allora non ti deluderanno. Peraltro hanno come concept presente in ogni album (almeno su una canzone) una storia veramente interessante che come protagonista ha un licantropo. Taste It, Watch Out, By The Light Of The Moon, Cold Steel Whisper. Vai tranquillo che sono da headbanging sfrenatissimo! hai ragione, probabilmente li mise sottocontratto solo per l'amicizia che lo legava a Rytkönen (lessi che lo aveva aiutato con qualcosa che aveva a che fare con i suoni che registrava nella foresta per i Bathory) e che per il resto li tenesse come fanalino di coda. Io te li consiglio veramente tutti i loro album ed anche Seventh Seal, Symphony Of The Damned re-symphonised e SOS che uscirono a nome Le Fay sotto Noise!
Undercover
Venerdì 6 Luglio 2012, 20.07.19
109
Che poi è strano che si parli dei Pharaoh citando sempre Tim Aymar e non si citi quasi mai Chris Black uno che con Dawnbringer, High Spirits e Superchrist ha sfornato delle buone release.
Undercover
Venerdì 6 Luglio 2012, 20.00.30
108
@Flag e secondo te non conosciamo i Pharaoh?
Undercover
Venerdì 6 Luglio 2012, 19.58.04
107
No gli Unrest non li conosco ma provvedo di sicuro, mentre quella raccolta mi manca ma io oltre i primi due in cassetta dei Morgana non ho altro, le mie fedeli tdk ancora resistono e non li ho trovati a un prezzo decente... Si ma la Black Mark non è che spingesse tutti gli artisti allo stesso modo mica son tutti Quorthon o Swano e in quel periodo forse fu la label più sbagliata che potessero incrociare.
Flag Of Hate
Venerdì 6 Luglio 2012, 19.56.35
106
Se cercate un Heavy/Power con le palle cubiche, cercate anche i Pharaoh
Sambalzalzal
Venerdì 6 Luglio 2012, 19.52.22
105
Si e la cosa non penso sia dipesa solo dai giornali perchè all'epoca quando uscì Maleficium (album bellissimo che penso potrebbe mettere d'accordo ascoltatori che hanno targets molto differenti) ricordo che di pubblicità ne fecero! E' proprio che per qualche strano motivo non sono mai riusciti a catturare l'attenzione del pubblico. Se non ce l' hai ti consiglio anche la raccolta Past Present Future dove secondo me c'è un pezzo (Sculptures Of Pain) che è da brivido! Un altro nome che mi viene in mente sono gli Unrest (se ti piacciono gli Accept)... anche loro sono in giro da anni, suonano in un casino di festival in Germania ma fuori non hanno mai decollato!
Undercover
Venerdì 6 Luglio 2012, 19.42.22
104
Non se li è filati nessuno... strano eh? Si commentano e si comprano solo le solite band (la piazzo lì la stilettata che ci sta). Che poi Charles quando c'è da fare il duro s'incazza eccome... anche l'ultimo non era male, certo devo recuperare anch'io un bel botto di roba.
Sambalzalzal
Venerdì 6 Luglio 2012, 19.37.53
103
Esatto!!!!!!!!!!! Ti giuro che non passa un giorno senza che ascolti almeno una loro canzone! Il mese scorso ero riandato in fissa con Knowing Just As I! Secondo me quella di Rytkönen è una delle voci più belle sulla piazza! Cazzo, sono contento che anche tu li conosca!
BILLOROCK fci.
Venerdì 6 Luglio 2012, 19.31.01
102
Ma ci sono siti in cui scaricarlo gratis, o bisogna per forza pagare?? perchè io sig, De maio apsetto il disco.. grazie...a ehm mi tolga la curiosità, perchè il cd esce fra 2 mesi ?? potevate farlo uscire a breve per i retogadi e anti digitalizzatori come me.. per Odino.. dovevate intitolarlo "LORD OF DOWNLOAD" sto album...
Undercover
Venerdì 6 Luglio 2012, 19.26.49
101
Gli svedesoni? Ovvio, sarebbero stati una grandissima risposta ai Nevermore con il loro power energico ma melodico, "Symphony Of The Damned" l'ho consumato in cassetta
Sambalzalzal
Venerdì 6 Luglio 2012, 19.17.52
100
Undercover@ pensa che la prima volta che l'ho ascoltato non mi era dispiaciuto ma poi andando avanti ha cominciato a stancarmi... ecco direi che è un album stanco e senza mordente. A proposito di bands mai recensite... conosci i Morgana LeFay? Ecco, a parte l'album in cui il cantante storico se ne andò per poi formare i Le Fay (ottimi anche loro) quella è una di quelle bands x cui mi sento veramente male!!!
BILLOROCK fci.
Venerdì 6 Luglio 2012, 19.16.08
99
Er Trucido: post 72: si si per l amor di Dio... capisco bene il tuo / vostro discorso, il mio è un grosso disappunto perchè di questo passo le cose andranno sempre peggio... e l idea di ridurmi in futuro a digitalizzare la musica e godermi un cd grigio senza cover mi fa rabbrividire... e oltre tutto si vocifera che anche i video games potrebbero fare la stessa fine... che merda.. sto progresso COMMERCIALE!!
Theo
Venerdì 6 Luglio 2012, 16.25.57
98
Sono d'accordo con la recensione, dopo vari ascolti non mi ha colpito nulla più di tanto, se non Righteous Glory, molto bella. Il tutto si mantiene su un livello di sufficiente ma non abbastanza per colpire... Peccato, 6+
piggod
Venerdì 6 Luglio 2012, 15.50.16
97
Facciano questa benedette reunion con Ross the Boss e poi magari cominceremo a risentire qualcosa di accettabile. The Lord of Steel è un album da 6 politico, il ché significa che fra qualche mese nessuno ne parlerà più.
Undercover
Venerdì 6 Luglio 2012, 14.52.05
96
La raza non è piaciuto neanche a me
Sambalzalzal
Venerdì 6 Luglio 2012, 14.44.34
95
Undercover@ allora sono io a doverti chiedere scusa perchè non avevo capito ciò che dicevi ed hai ragione!Io la cosa l'avevo messa a senso unico solo sui MOW. Riguardo gli Armored cercherò quanto prima di leggere le recensioni e commentare perchè è una delle mie bands preferite! La raza non mi è piaciuto se devo dire la verità ma un album come SOS mi fa ancora gridare al miracolo!!!
Undercover
Venerdì 6 Luglio 2012, 14.37.47
94
@Sambalzalzal ma la mia non era una polemica rivolta a te nello specifico, era più un monito generale, sembra che il metal o la musica sia morta e si possa vivere solo di quattro o cinque band, anch'io non riesco quasi più ad ascoltare una qualsiasi band che si presenta come death melodico, non ne ho trovata una che sostituisse degnamente i miei At The Gates che adoro così come di tutte la band uscite odiernamente nel thrash, non esistono nuovi Slayer, nuovi Voivod e così via, ma possibile e ripeto possibile che ci siano quasi 100 commenti per quest'album e 4 commenti sotto gli Ereb Altor, neanche un terzo di quel numero sotto i Rush (non ho ancora ascoltato e commenterò quando accadrà) per non parlare dei rispolverati con soli 8 commenti agli Armored Saint e gente viene a menarla con il true metal? Ma lascino perdere che è meglio.
Sambalzalzal
Venerdì 6 Luglio 2012, 14.31.41
93
Undercover@ probabilmente ci siamo fraintesi visto che fino ad ora ci siamo sempre trovati dello stesso parere e non era mia intenzione innescare con te una polemica, ti rimando al commento numero 63 dove magari la cosa per come l'avevo fatta partire era più chiara. Io assolutamente, non li difendo a spada tratta e ripeto la cosa va molto a gusto personale. Non sto dicendo che ci siano solo i MOW e che gli altri siano incompetenti, come scrivevo a Lizard, oggi giorno non trovo (come sai non mi piace parlare di generi e sottogeneri xchè secondo me tutto il metal è metal) una band che mi fa provare le stesse sensazioni che mi fece provare che ne so Into Glory Ride o Kings Of Metal la prima volta che li misi a girare sul piatto, non so se mi spiego. In quell'ottica avevo fatto il discorso del nome che diventa "grande" perchè qualitativamente se lo è meritato non solo agli occhi di pochi. Sono d'accordo al 100% con quello che dici riguardo ai COB ed il resto. Per quanto riguarda la produzione io penso che hanno voluto in qualche modo riavvicinarsi alle sonorità di Into Glory Ride, è solo una ipotesi la mia ed in oltre ho letto che questo non è il mixaggio definitivo? Non saprei che dire ma mi sembra strano (a meno che non diamo per buona veramente la cosa della vecchiaia) che la cosa sia stata casuale...
CauldronBorn
Venerdì 6 Luglio 2012, 14.23.57
92
Io personalmente sono un feticista schifoso del suono anni '80 e degli album storici, ma visto che si citava i BattleroaR, e ci aggiungo anche i nostrani Holy Martyr, secondo me sono rarissimi casi nel metal in cui gli allievi superano i maestri. In questi ultimi anni ne sono uscite tante e di interessantissime di bands nella scena epic, che a differenza ad esempio del revival thrash, risulta una scena veramente fresca e ricca di talenti. I Manowar vanno rispettati per essere dei precursori ma lo scettro l'hanno perso veramente da un bel pò... Poi ovvio, degustibus.
il vichingo
Venerdì 6 Luglio 2012, 14.22.20
91
Ma no.... il vero "trve metal" è quello con i mutandoni e le asce bipenni, e le canzoni devono contenere almeno 10 volte le parole "defender, metal, steel, iron, brother, valhalla, warrior, blood". Ovviamente sto scherzando .
Undercover
Venerdì 6 Luglio 2012, 14.20.22
90
Peccato che il "true metal" del quale parlate non appartenga ai MANOWAR ma alla NWOBHM quello è l'unico vero "TRUE METAL" la fonte prima dell'heavy metal, il resto sono solo etichette speculative.
Sambalzalzal
Venerdì 6 Luglio 2012, 14.18.13
89
Lizard@ non fraintendere ciò che ho scritto, per favore. Io ho chiesto se in giro c'è una band degna di prendere il posto dei Manowar per il ruolo che hanno avuto loro nel panorama musicale. Poi se si parla di ascolti occasionali e belle canzoni prese qua e la da vari gruppi allora ne esistono tanti e me ne piacciono tanti ma di tutti quelli che ho sentito non mi è mai capitato di ascoltare un album tutto di un fiato e dire come avevo fatto con i Manowar "cazzo che spettacolo"! Della scena italiana ammiro molto i Rosae Crucis... gli Omen sono ancora fra i miei ascolti preferiti e ai Manowar preferisco per esempio di gran lunga i Paradise Lost (tanto x chiarire che non sono uno di quelli che si fa le seghe sui MOW). Qualitativamente parlando di ciò che hanno fatto con album precedenti per il "true metal" non credo abbiano eguali in giro di questi giorni ma come sempre sarei felice di essere smentito e conoscere qualcosa di nuovo.
il vichingo
Venerdì 6 Luglio 2012, 14.12.02
88
Quoto anche il post di Lizard che è uscito contemporaneamente al mio. Per quanto mi riguarda gli italiani Rosae Crucis si mangiano a colazione i Manowar degli ultimi 20 anni.
il vichingo
Venerdì 6 Luglio 2012, 14.10.45
87
@Nerchiopiteco: non mi hai capito. Mai ho detto che devono smettere di suonare epic e, come scritto nel mio post n. 76, pretendere innovazione da loro è troppo. Si sono creati un sound che li rende immediatamente riconoscibili tra centinaia di band dello stesso genere, e quindi DeMaio ha furbamente pensato di viverci di rendita. Ma, possente Iddio, capisco aver creato un sound tutto tuo ma che bisogno c'è di fare gli album con lo stampino? Tanto vale prendere Fighting the World e ristamparlo. Un minimo di originalità non guasterebbe, c'è una puzza di già sentito in questo The Lord the Steel che è insopportabile. Perchè inculare (perdonate la finezza) per bene i fan così, con un disco pacchiano, dove tutti i loro clichè sono riproposti in un modo quasi stucchevole? Un disco che sembra la fiera della banalità, come scriveva il recensore. Per questo penso che la parte finale del commento del buon Undercover sia da mettere in cornice: qui l'unica cosa "trve" è la presa per il culo nei confronti dei fan. Continuo a pensare che i Manowar potevano smettere benissimo di sfornare dischi nel lontano 1992 (The Triumph of Steel) e dedicarsi interamente ai live. Perchè dal vivo, ancora oggi, continuano a farsi valere e, nel bene o nel male, sono un'icona del metal.
Undercover
Venerdì 6 Luglio 2012, 14.10.24
86
Te lo dico subito A) perché c'è una massa di metallari che si fissa più col monicker che con le reali qualità dei dischi, perdonami ma "To Death And Beyond..." oggi le grandi band del passato si sognano di comporlo, non viene valorizzato perché il nome non fa testo, peccato ci si dovrebbe basare sulla musica, non tenendo conto che la voce, a te non piace e ci sta, dell'ex Concoreggi dal vivo è bestiale fail 1 B) Se per epico s'intende solo "fight, war, kill, brother of metal" allora non si va da nessuna parte, un disco uscito nel 2005 come quello degli Euroforce del chitarrista ellenico Theodore Ziras, penalizzato ahimè dalla produzione ma con dei pezzi veramente interessanti dal punto di vista epic come "Hellenic Spirit", " By Neptune's Hand" e "Byzantine Heritage" oltre a possedere un altro singer dalle buonissime doti qual è Jiotis Parcharidis non lo prenderebbero mai in considerazione perché per alcuni non sarebbe "true metal" indi fail 2 C)si parla di epic e qui la gente si smazza i coglioni sui Manowar quando gente come i Manilla Road, Omen, Cirith Ungol e compagnia bella han creato capolavori del genere e anche lì ci si dimentica di commentarli? Ok, allora qualcosa non quadra, non sono follower del "true metal" sono infogati da pippe mentali fail 3 D) la popolarità di un gruppo non è sempre sinonimo di qualità, ricordati che i Children Of Bodom li conoscono anche i sassi, una band che c'ha tre dischi buoni, un quarto decente per uno come me appassionato delle sonorità melodiche e il resto che è liquame allo stato puro, eppure hanno fatto pure da headliner con spalla i CANNIBAL CORPSE, ciò li rende dei grandi? A mio avviso no, se parliamo in tale termine, i Manowar sono morti da tempo immemore. Se vuoi posso continuare e ti trovo almeno 700 motivi per i quali un certo tipo di "metallaro" è fortemente lesivo per il genere stesso e supportando quelle quattro cinque cariatidi in maniera ossessiva, dando peso anche a qualsiasi stronzata da loro prodotta non fanno che fottere a piene mani il mondo che dicono di amare, in più io comprendo che ti sia piaciuto e ripeto i Manowar sono i Manowar e faranno sempre i Manowar ma detto da uno che rispetto per la sua preparazione e anche per l'obbiettività nei commenti, mi sembra strano che tu non percepisca o non ammetta che questo disco per quanto possa godertelo sia "REALMENTE" poca cosa prodotta sotto tale monicker, per lo più con una produzione che a detta di tutti anche da chi li ama spassionatamente è uno schifo.
Lizard
Venerdì 6 Luglio 2012, 14.06.18
85
Certo che no... Se tutti si ostinano ad ascoltare solo i Manowar e dire che esistono solo loro... Quanto dei fan dei Manowar fanno lo sforzo di ascoltare Manilla Road, Omen, Brocas Helm, Warlord oppure Dark Quarterer, Doomsword, Wotan e tutta la grande scena epic italiana? Chiaro che non è detto che se ti piacciono i Manowar ti debba piacere per forza anche tutto il resto... Ma da qui a dire che ci sono solo loro, c'è un bel passo eh...
Sambalzalzal
Venerdì 6 Luglio 2012, 13.54.18
84
@Undercover, citando altri nomi ho in anteprima chiarito che a me del true metal non importa nulla. Io parlavo del fatto che è inutile dispreggiare ad ogni costo alcuni nomi che tanto hanno dato in passato e che ora per ovvietà di cose non riescono a fare altrettanto. A me sinceramente l'album è piaciuto, non è kings of metal o Into Glory Ride ma me lo sto godendo, è chiaro che poi i gusti sono gusti ma non sto ancora al punto di lasciare i Manowar per sorbirmi le nenie assurde del cantante dei battleroar o la voce totalmente inespressiva ed i riff copiati ai primi running wild degli skelator. la richiesta di avere suggerimenti su bands che potrebbero oggi come oggi rimpiazzarli era volutamente sarcastica, semplicemente non ce ne sono in giro a mio parere. I Manowar hanno creato un movimento di gente, questi qui tra 5 anni chi se li ricorda? Poi, ripeto, sono gusti ma se quando esce un album dei Manowar ci sono centinaia di critiche, come mai quando esce un album dei battleroar (per dire un nome che hai fatto tu ma vale per cento altri) non arrivano neanche ad una decina di commenti positivi? Il fatto è che non sono conosciuti e che non arriveranno mai ad esserlo come è capitato ai Manowar.
Undercover
Venerdì 6 Luglio 2012, 12.53.22
83
@Sambalzalzal, sulla coerenza siamo d'accordo, non li attacco di certo per questo, sono i Manowar e fanno i Manowar ma che sto disco sia una merda è innegabile, anche a me che fanno praticamente schifo da sempre e che comunque ne ho riconosciuto i meriti, apprezzando i primi lavori soprattutto "Hail To England", st'album non solo è totalmente inoffensivo ed epico come lo potrebbe essere una partita di "The Gathering" giocata da bimbi di sei anni, è registrato e prodotto letteralmente col culo. I Grave Digger possono non piacere ultimamente, possono essere anch'essi ripetitivi ma che abbiano prodotto ciofeche simili mai, così come gli Entombed che per chi ama anche la scena punk sono ancora divertentissimi, "Inferno" tanto criticato per me è un discone e un album come "Morning Star" è divertentissimo sia come ascolto nello stereo che con i pezzi eseguiti dal vivo, si può cambiare e far bene come rimanere sulla stessa strada per una vita e far godere uguale, purtroppo stavolta più che mai 'sti qui han prodotto roba inutile. Le difese al "true metal" non servono, perché qui di "true" c'è solo la presa per il culo, tanto vale ascoltare i giovincelli Skelator e o un qualsiasi disco dei Battleroar per comprendere quanto energie fresche sappiano emozionare odiernamente più di De Maio e soci.
Sambalzalzal
Venerdì 6 Luglio 2012, 12.41.10
82
Io l'ho anche scritto qualche post fa... possono non piacere e di sicuro c'è una buona fetta di quelli che li critica oggi che già li prendeva per il culo ai tempi di Kings Of Metal ma adesso hanno quasi 60 anni, è normale che ci sia una caduta di tono. Se notate bene ogni big band oggi come oggi è vittima di critiche perchè "non suona più come una volta". Loro, i Metallica, i Guns, I Grave Digger, gli Entombed, i DIssection prima che morisse Nodveidt. Chi è venduto, chi è psicolabile, chi ha problemi di deambulazione o chi ha deliri di onnipotenza come DeMaio. E' vero potrebbero sciogliersi ma poi chi rimarrebbe da ascoltare e soprattutto da andare a vedere dal vivo offrire spettacoli degni di questo nome? Datemi un'alternativa, in questo caso, al nome Manowar e li abbandono immediatamente!
AL
Venerdì 6 Luglio 2012, 12.09.31
81
ma il martello è in regalo per dartelo sulle palle dopo aver ascoltato il cd?
nerchiopiteco
Venerdì 6 Luglio 2012, 12.08.51
80
il vichingo: se però il problema è l'originalità ma allora perchè non prendersela anche coi precedenti album? Si sa che i Manowar parlano di quello, Blood Of The Kings è la canzone che riassume tutto; chiedere di cambiare è come chiedere ai Tankard di non parlare di birra, una blasfemia, dovrebbero smettere di fare Epic? altra blasfemia
Defender
Venerdì 6 Luglio 2012, 11.44.34
79
On hymns of battle we rode to glory Hail england did we By the sign of the hammer We fought the world Kings of metal to be Louder than hell Warriors of the world Now gods of war [Hail, kill and die] Inoltretutto vorrei capire queste spudorate citazioni degli album ahahaha!
Defender
Venerdì 6 Luglio 2012, 11.37.31
78
Qualche traccia si salva (come El gringo e Manowarriors) ma il resto... boh! Io continuerò a supportarli fino alla fine (essendo il mio gruppo preferito) per cui album di merda o no, quando uscirà in CD me lo comprerò comunque da aggiungere alla mia collezione. Hail!
Defender
Venerdì 6 Luglio 2012, 11.37.29
77
Qualche traccia si salva (come El gringo e Manowarriors) ma il resto... boh! Io continuerò a supportarli fino alla fine (essendo il mio gruppo preferito) per cui album di merda o no, quando uscirà in CD me lo comprerò comunque da aggiungere alla mia collezione. Hail!
il vichingo
Venerdì 6 Luglio 2012, 10.36.47
76
Questo è il trionfo della banalità! Non male come inizio, vero? Dai titoli delle canzoni, alla copertina per finire al titolo dell'album. "The Lord of Steel" è veramente un titolo scontato. Ora capisco che parlare dell'acciaio renda fighi e faccia sentire "a casa" lo zoccolo duro dei fan che potrebbe sentirsi terribilmente disorientato se DeMaio e soci cambiassero di una sola virgola il loro songwriting e i clichè che girano da tempi immemori, ma un minimo di originalità secondo me non guasterebbe. Mi rendo conto che chiedere innovazione ai Manowar è come chiedere a Bossi di fare un discorso serio e allo stesso tempo che possa essere compreso senza il bisogno di un interprete, ma questi continui riferimenti all'acciaio, al ferro, al rame, al bronzo e chi più ne ha, più ne metta mi stanno seriamente stancando. Comunque, la titletrack è una canzone di mestiere, ne di più ne di meno. Purtroppo il basso, che mi ricorda una mietritrebbia in azione ed ha un suono veramente improponibile, rovina gran parte dei pezzi. Manowarriors è un brano che dire scontanto è un eufemismo, un lampante esempio di tamaraggine. Ma nonostante ciò mi ha regalato quattro minuti di scapocciate spensierate e l'assolo è veramente piacevole. Dopo la mediocre Born in a grave arriva Righteous glory, a mio avviso il miglior pezzo del disco. Struttura avvincente, melodie epicheggianti e un ritornello emozionante ci riportano per pochi secondi ai vecchi fasti, anche se i picchi di Kings of Metal e Hail to England sono irraggiungibili. Come scrivevo poc'anzi, il basso peggiora sensibilmente i brani, soprattutto per quanto riguarda Touch the Sky. Già la canzone è trascurabile, ma il continuo ronzio del "basso zanzara" (come lo definisce giustamente Flight 666) è insopportabile. Black List ed Expendable sono decisamente penose, senza dubbio entrano nella lista dei filler. El Gringo è l'altro asso nella manica di The Lord of Steel. Riff coinvolgenti, un Adams in gran forma e l'assolo mi è piaciuto molto. Annihilation è ridicola, per tutta la sua durata non riuscivo a smettere di ridere. Mi chiedo come si possa proprorre una cosa simile, probabilmente uno dei pezzi peggiori della discografia dei Manowar e sicuramente il peggiore dell'album. In conclusione si tratta di un lavoro di mestiere che farà la felicità dei fan più accaniti, ma io torno ad ascoltarmi Gods of War, che sinceramene trovo su un altro pianeta rispetto a The Lord of Steel. Uscita evitabile, voto 50/100.
il vichingo
Venerdì 6 Luglio 2012, 9.37.47
75
Eh.... sto finendo di ascoltarlo, a breve mi farò sentire
black list
Venerdì 6 Luglio 2012, 9.35.24
74
la lista è quasi completa!!! , mi piacerebbe sentire il parere del Vichingo a proposito .
Death Fox
Venerdì 6 Luglio 2012, 9.10.47
73
è proprio il caso di dirlo è ora che appendano i mutandoni al chiodo!
Er Trucido
Giovedì 5 Luglio 2012, 23.24.50
72
@Billo: tieni conto di una cosa però. Se non l'avessimo recensito ci sarebbero stati commenti su tale assenza eccetera, quindi come comportarsi? Non possiamo accontentare tutti in questo senso, alla fine qualche scontento rimane. Il disco devo ancora sentirlo ma non nutro grosse speranze come altri nomi di questo calibro, vedremo.
Sabbracadabra
Giovedì 5 Luglio 2012, 18.26.05
71
In confronto a Gods of war è un capolavoro e a chi piacciono i Manowar non resterà deluso, Touch the sky stupenda. I Manowar sono questi, prendere o lasciare. Per il resto ci sono sempre i Rush, no?
tenebra occulta
Giovedì 5 Luglio 2012, 18.13.33
70
Una merda di disco sia sotto l'aspetto delle composizioni che della scelta dei suoni. Pezzi tra l'inutile e l'orrendo privi di idee e con testi mai così ridicoli con cori ignobili in cui la pseudo epicità diventa ilarità -vedi manowarriors- .Chitarra zanzarosa che pare registrata in una stanza accanto con un Marshall MS2 mini, un basso che gronda ego e presunzione e non certo suoni visto che è tutto impastato e fastidioso. La voce di Eric è molto più sporca e abrasiva che in passato e quasi del tutto priva di acuti. Buon lavoro per Donnie Hamzik. Non mi si venga a dire che "se tanto non ti piacciocno cosa li commenti a fare" perchè li ho visti dal vivo più volte e posseggo la loro discografia e quella di ross the boss. Semplicemente uno dei disci più brutti degli ultimi dieci anni. La geriatria è al secondo piano, spazio ad altri. Voto: 40
BILLOROCK fci.
Giovedì 5 Luglio 2012, 18.06.55
69
Lo so theo... , appunto dico io...
Theo
Giovedì 5 Luglio 2012, 17.56.28
68
Ah, però il formato fisico esce eh, non temere
Theo
Giovedì 5 Luglio 2012, 17.56.09
67
quoto billo. Formato fisico tutta la vita
BILLOROCK fci.
Giovedì 5 Luglio 2012, 17.40.28
66
Mah mah...mmmah, no non è un giudizio sul album, è l amaro pensiero che un domani correrò il rischio di leggere sempre più recensioni di dischi che manco usciranno più in forma materiale, ma in forma digitale. Io ancora non lo sentito questo disco, ma per Dio... c era bisogno di rencensirlo proprio ora così ?? Si.. si.. molti di voi diranno che POLEMICONE, RETROGADO..... ebbene un pò si....cazzo!!
Northcross1
Giovedì 5 Luglio 2012, 17.29.53
65
Concordo in pieno con Flag e anche vichingo!
Salvo
Giovedì 5 Luglio 2012, 17.10.05
64
uno dei peggiori album che abbia mai ascoltato in vita mia. a chi sarà mai venuto in mente di registrare il basso in quel modo?
Sambalzalzal
Giovedì 5 Luglio 2012, 17.06.56
63
A me piace e non ho veramente critiche da fare. Come ha detto già qualcuno, finalmente l'hanno fatta finita con le arie sinfoniche e sono ritornati a tonalità più stradaiole e dirette. Kings Of Metal era altra cosa ma comunque, ragazzi, ricordiamoci che sono passati 24 anni... mi chiedo come si possa pretendere che una persona a quasi 60 anni possa "reinventarsi" giovane senza attingere alle cose che ha fatto già in passato. Tutte queste bands degli 80' hanno avuto dei picchi di incredibile notorietà dovuti a dei picchi di produzioni che definire paradisiache sarebbe riduttivo ed ora è chiaro che stiano vivendo la fase di "vecchiaia"... fanno quello che vogliono e fanno quello che possono, se potessero farebbero meglio e ne sono certo. Per me è un bel numero 85!
Giga1980
Giovedì 5 Luglio 2012, 15.49.08
62
Premessa: ritengo i primi 4 dischi dei manowar dei capolavori e kings of metal e the triuph of steel per me erano due ottimi dischi. Detto questo, ormai secondo me i manowar è da almeno tre lustri che non pubblicano qualcosa di decente, però con questa uscita hanno davvero scavato un bel pò il fondo.....disco orribile, con dei suoni di basso inascoltabili, dei testi ridicoli (vabbè, tamarri lo sono sempre stati), dei rff di chitarra (se così si possono definire) imbarazzanti per scolasticità e una voce che ormai non regge più. se il voto minimo non fosse 30 gli darei - 10. In definitiva lo ritengo la parodiadi un genere musicale, nonchè uno dei dischi metal più brutti che ho mai ascoltato.
xutij
Giovedì 5 Luglio 2012, 15.49.08
61
Ho sentito la titletrack, ma quello è un basso o una friggitrice ? Roba indecente.
Theo
Giovedì 5 Luglio 2012, 15.42.18
60
Magari questa Hammer Edition (disponibile solo con la rivista metal Hammer in edizione limitata) non corrisponde come registrazione a quella che dovrà uscire regloramente... Anche perchè questa è gia uscita da un bel po, e la regolare uscirà tra molto ancora, quindi i dubbi son leciti
Theo
Giovedì 5 Luglio 2012, 15.40.41
59
Chissa se quando uscirà l'edizione regolare avrà una copertina diversa... Magari anche qualche Bonus Track decente e se sarà rimasterizzata... Mah
il vichingo
Giovedì 5 Luglio 2012, 14.44.10
58
PS: perdonate il refuso ma la parola "italiana" non c'entra niente, mi riferivo alla scena metal in generale.
il vichingo
Giovedì 5 Luglio 2012, 14.43.09
57
PS: ho letto certe **censura** riguardanti l'attuale scena metal italiana... vabbè, chiudo scrivendo che la scena metal odierna va ben oltre a ciuffetti metalcore, sappiatelo.
il vichingo
Giovedì 5 Luglio 2012, 14.39.35
56
A quanto sembra a Flag non è piaciuto
secret of steel
Giovedì 5 Luglio 2012, 14.15.29
55
fa davvero schifo,mi piacicchiano 2 brani
Flight 666
Giovedì 5 Luglio 2012, 14.04.18
54
@Radamanthis: innanzitutto perdona il lieve ritardo con cui ti rispondo. Veniamo al sodo: il voto, che potrebbe sembrare positivo, è in realtà di per sé molto negativo. Un misero 6+ non è certo gran cosa per chi ha scritto la storia dell'heavy metal, non credi? E comunque è il risultato di svariati ascolti; alla fine canzoni come Righteous Glory, Touch the Sky, El Gringo e altre non troppo brutte come Expendable lo rendono un album mediocre, e la mediocrità credo la si possa tranquillamente esprimere con un 6+. Poi, che ognuno abbia una visione diversa è normalissimo.
Fulvio
Giovedì 5 Luglio 2012, 13.50.53
53
Mettiamola così...suonano più seri, e VERI, i Tenacious D dei Manowar. Band che apprezzo da sempre sia in studio sia live...ma ormai BASTA...certa roba non si può più sentire! C'e' chi va matto per questo album perchè richiama i buoni vecchi '80 ed i capolavori della band....ma non prendiamoci per il culo, se non fosse per la voce di Eric questo disco sarebbe da 4 o meno.
ODINO (old xXx)
Giovedì 5 Luglio 2012, 13.49.12
52
Forse il disco più brutto dei Manowar, a me, Sons of Odin è piaciuto di più, molto di più...Non credo possa raggiungere la sufficienza soprattutto pensando che a farlo sono stati i Manowar, non una band qualunque! La cosa più irritante è senza dubbio l'effetto ed il volume eccessivo del basso di de maio, veramente fastidioso. La buona prova del nuovo batterista non fa certo la differenza mentre Logan e Adams han fatto il loro e anche bene ma questo non può far raggiungere la sufficienza. Inolte la creatività è a dir poco bassa, ci sono 2 / 3 canzoni buone, a tratti ottime, ma non basta assolutamente. Il voto è vicino al 50 e di ciò non posso che essere rammaricato...dai Manowar, i grandi manowar vorrei e pretenderei molto ma MOLTO di più!!!!!!
ObeYM86
Giovedì 5 Luglio 2012, 13.05.21
51
La fiera delle pacchianate,volume 12.
Radamanthis
Giovedì 5 Luglio 2012, 12.38.52
50
@Flight666: non so se hai visto il mio post 39...quando hai la possibilità mi rispondi? Thanx
Gabriele
Giovedì 5 Luglio 2012, 12.16.00
49
@black list Ebbene si
nerchiopiteco
Giovedì 5 Luglio 2012, 11.52.19
48
In meno di 24 ore questa recensione è diventata la più commentata di tutta la home page del sito: ho cambiato idea, voto 99 alla faccia di chi non aspettava altro che insultarli; stanno sulle palle a tutti ma tutti che se li sentono e si preoccupano di quello che fanno e dicono SIGN OF THE HAMMER BE YOUR GUIDE
Le Marquis de Fremont
Giovedì 5 Luglio 2012, 11.44.00
47
Well, è sempre divertente quando esce un nuovo "prodotto" dei Manowar, sopratutto leggere i commenti (a parte la pallosa disquisizione sul "vero metal" degli anni 80, 90, ecc.). i Manowar, sono i Manowar. E i Manowar del 2012 sono i Manowar del 2012. L'ispirazione non è più quella di un tempo. Le inventano tutte: EP, rivisitazioni, file online, CD fisico in un secondo momento, Hammer Edition, ecc. Ripetono a iosa le stesse cose. Per questo, mi sono simpatici questi Manowar del 2012: non puoi aspettarti qualcosa di diverso. Sono epici alla grande (Righteous Glory) i super-tamarri di sempre ("manowarriors rise your hands" e i true in coro "we fight for metal!") qualcosa di nuovo lo tentano (esempio il suono del basso) e tirano fuori anche qualche canzone che ti resta in testa (Touch the Sky e la "western" El Gringo). Ascolto sopratutto black ma per me è piacevolissimo sentirli. E che nessuno mi tocchi i Manowar! Au revoir (hail and kill è intraducibile, in francese...)
Armando
Giovedì 5 Luglio 2012, 11.35.08
46
ho ascoltato il cd in questione....posso dire senza dubbi che è una delle piu grandi cagate mai registrate nel panorama heavy!
black list
Giovedì 5 Luglio 2012, 11.28.12
45
Gabbriele pure tu !
Gabriele
Giovedì 5 Luglio 2012, 11.26.42
44
Ho ascoltato su Youtube la canzone che secondo il recensore è la migliore: bella cagata, mi immagino le altre. Comunque il mio schifo nei loro confronti si estende a tutta la loro discografia, quindi il mio giudizio conta poco. Anche se vedo che vado ad aggregarmi ad una nutrita schiera di "ammiratori".
black list
Giovedì 5 Luglio 2012, 11.13.24
43
flag of hate ... segnata ......
d.r.i.
Giovedì 5 Luglio 2012, 11.08.16
42
@Flag: direi che non ti è piaciuto molto
Flag Of Hate
Giovedì 5 Luglio 2012, 11.01.56
41
Questo disco è una merda. Tutto, dalla copertina ai titoli delle canzoni alle melodie alle rime denota una cronica assenza della bencheminima idea. Il WWF e Greenpeace dovrebbero premiare i Manowar, perchè sono dei campioni del riciclo. Sembra un disco registrato in un giorno e mezzo, ottenuto in parte da un copia incolla da altri album, e in parte estraendo le parole a caso da un libretto della Troisi. Il risultato è pura, anfibia, maleodorante, marroncina M.E.R.D.A. (Acronimo di "Ma E' Ridicolo Da Ascoltare"). Dai, vi assegno un lavoretto a casa: prendete un quadernetto e fate l'elenco di tutte le volte che compaiono le parole "Steel", "Blood", "Warrior" e tutte le altre cazzate che hanno fatto la storia della band più pacchiana della storia. 30/100.
d.r.i.
Giovedì 5 Luglio 2012, 10.55.08
40
Non mi convince, voto massimo 70 con qualche punticino regalato per il loro passato
Radamanthis
Giovedì 5 Luglio 2012, 10.42.20
39
Lascio perdere il mio giudizio sull'album, magari lo scriverò in un secondo momento ma volevo far notare a Flight666 che, per le parole che ha messo nella recensione il voto sarebbe dovuto essere 40 e non 62...o io mi sono rimbecillito del tutto o c'è incoerenza assoluta tra la recensione (tra l'altro scritta molto bene - poi uno può essere d'accordo o meno, questa è un'altra cosa) ed il voto in calce (per quello che può essere utile un voto oltre le parole...). Sono l'unico che ha notato questa discrepanza?
Blackinmind
Giovedì 5 Luglio 2012, 8.29.59
38
Disco di una banalità e piattezza assurde...
xutij
Giovedì 5 Luglio 2012, 7.08.12
37
Undercover & Metallante : Forse mi sono spiegato male io. Sti cavoli se gli Slayer erano chiamati Death ( in RIB) o black ( SNM ) quello era Thrash, idem per i Kreator, quello era Thrash. Il Death il Black potevano anche esistere in quel periodo (ma si parla di fine anni 80, quindi più vicini ai 90) ma non avevano caratteri di pensiero e musicali cosi diversi dal Thrash per staccarsene completamente. E quindi non potevano creare una sotto cultura tra i metallari.
Dave Insane
Giovedì 5 Luglio 2012, 5.34.54
36
Io l'ho ascoltato in autostrada il 21 giugno e quando sono arrivato a milano ho pregato tutto il giorno che i Manowar non facessero nemmeno un pezzo da questo album.. Per fortuna mi è andata bene...
metallante
Giovedì 5 Luglio 2012, 0.23.37
35
si e i pleasure è il secondo eh, sentiti per caso in total death la voce com è maligna, marcia e i ritmi già come sono sostenuti, come del resto in tutto endless pain, e in molti lo considerano come proto black idem per i sodom
Undercover
Giovedì 5 Luglio 2012, 0.15.34
34
@metallante ok ma "Raining Blood" è un album brutale e già maturo, è il terzo di una formazione in crescendo con uno stile unico, i Kreator e i Sodom erano ancora agli albori è martellavano, poi i Sodom soprattutto sono un riferimento forte per il black scandinavo lo stesso Euronymous li cita fra le influenze dei primi Mayhem. E comunque non sono io che lo dico, gli Slayer si annunciavano come Death Metal band prima che chiunque altro ne avesse mai sentito anche solo parlare, in più il riffato americano di "Seven Churches" era anche più maligno rispetto a quello esclusivamente furioso di un "Pleasure To Kill". Se penso a una band che ha fatto storia nel death europeo e non se l'è filata nessuno eppure è vecchissima, mi vengono in mente gli olandesi Thanatos in attività ben prima dei Pestilence.
Franky1117
Giovedì 5 Luglio 2012, 0.11.32
33
ovviamente questo è solo il mio parere, semplicemente uno sfogo; non intendo mancare di rispetto a chi ha apprezzato il disco
Franky1117
Giovedì 5 Luglio 2012, 0.10.12
32
vabè che i gusti sono gusti, ma 62, MA STIAMO SCHERZANDO???? questo qui è semplicemente un disco di merda; tralasciando la produzione oscena e i testi ridicoli (vabbe, non cambieranno mai tanto, ma ampliare il vocabolario un attimino no?), qui il songwriting è veramente di un livello imbarazzante e le canzoni fanno davvero ma davvero cagare; io se fossi un fan dei manowar (e non lo sono più da tempo ormai, almeno non dei manowar degli ultimi 20 anni), mi sentirei veramente preso per il culo ad aver aspettato 5 anni dall'ultimo album (tralasciamo poi che anche il predecessore era unammerda) e trovarmi tra le mani una roba simile, certe canzoni incredibili da quanto brutte (manowarriors, black list, hail kill and die)... salvo per il rotto della cuffia touch the sky, righteous glory e el gringo (che ascoltata in anteprima speravo fosse il riempitivo dell'album ma alla luce del resto dell'album mi tocca rivalutarla). voto: 35 e sono già buono
metallante
Giovedì 5 Luglio 2012, 0.07.55
31
giusto undercover per il death, per gli slayer io invece li trovo più thrash mentre i primi kreator e sodom quelli si che andavano oltre il thrash
metallante
Giovedì 5 Luglio 2012, 0.01.49
30
è diverso parlare di movimenti noti e movimenti più underground, perchè il thrash all'epoca era il movimento che andava di più però c erano i napalm death con il grind già definitocarcass come vogliamo definirli , gli helloween con un power che ha fatto poi fortuna loro e hanno ispirato tutta la corrente degli anni 90, i sarcofago che per i testi modi di vestirsi e musicalmente furuono di grandissima ispirazione per i gruppi black del nord europa,(1987)
Undercover
Mercoledì 4 Luglio 2012, 23.59.46
29
Il Death nasce con i Possessed e siamo nel 1984 e i Death dello stesso periodo quindi si parla di ben un quinquennio prima di ciò di cui tu parli, non contando che il primo album riconosciuto dalla "stampa" specializzata come death fu un certo "Raining Blood" e infatti gli Slayer han sempre amato definirsi una band death. Nell'88-89 in America era già esploso, in Europa si stava formando.
xutij
Mercoledì 4 Luglio 2012, 23.52.26
28
Mha, per me no. Il Power anni 90 è ben diverso da quello anni 80, che è praticamente Heavy più veloce e epico. Il Death prima del 88-89 manco esisteva ( e qui siamo già fuori tempo massimo ). Il Black come è formalmente conosciuto nasce con l'esordio dei Mayhem. Il Doom è figlio dei BS e dei fumosi anni 70. Il Folk non c'era manco di striscio. Il Funk Metal era suonato da qualche mentecatto, ma troppo sottovalutato per essere preso in considerazione, e comunque il genere, artisticamente, è esploso nella decade successiva; Non mi vengono in mente nessun esempio calzante di Industrial Metal anni 80 (sorry) P.S. l'esordio dei Ministry è Synth POP. Riassumendo : Credo fortemente che il Metal pre 90 sia (quasi) tutto strettamente legato al Thrash o al Heavy. Che poi nessuno nei anni 80 si è mai inculato di striscio i Voivod o i Coroner, è un altro conto.
metallante
Mercoledì 4 Luglio 2012, 23.40.20
27
no basta andarsi a guardare le release delle varie band, famose e non e vedrai che risalgono verso la fine degli anni 80 forse per il death dipende anche da come lo si intende dato che io per primo odio le etichette ma per altri generi l identità c è eccome
leonardo
Mercoledì 4 Luglio 2012, 23.38.51
26
veramente è prodotto molto bene a parte in ronzio del basso. ci sono ottimi pezzi : la title,la closer , touch the sky, el gringo ,righteous glory. a me black list piace e il resto del disco si mantiene su standard di orecchiabilità buoni. per me non meno di 75. ps: preferisco di gran lunga gods of war a cui darei tranquillamente85
xutij
Mercoledì 4 Luglio 2012, 23.32.17
25
No, metallante, in quei anni (eccetto il Glam) tutta la roba extra Heavy/Thrash era in stato embrionale e non ben definito, oppure si trattava di un semplice estremismo sonoro del Thrash. Quindi niente che aveva un propia identità o mentalità.
metallante
Mercoledì 4 Luglio 2012, 23.27.47
24
e quelli che facevano glam? quelli che facevano power? quelli che facevano death e black ? e altri generi ancora sempre negli 80 dove li lasci?
xutij
Mercoledì 4 Luglio 2012, 22.57.53
23
Nei intramontabili (ma anche no) anni 80 o facevi Thrash o Heavy. Per forza i Metallari erano tutti sotto una bandiera. Dal 90 in poi (grazie a Dio) il metal è divenuto ciò che è ora, ovvero un insieme dei più disparati generi. Naturale che si creano delle sub - culture che NON possono essere riunite sotto un unica bandiera/modo di intendere la musica. Mettetevi l'animo in pace.
waste of air
Mercoledì 4 Luglio 2012, 22.28.46
22
@thor: certamente, capisco il tuo punto di vista. Ho detto così perchè sono convinto che la qualità non sia misurata da quanta folla venga a vederti..Però non sono d'accordo col resto del tuo discorso. Penso che ci sia solo una causa che ha cambiato drasticamente le cose: internet! Le contaminazioni non sono ragioni valide; è solo che gli anni 80 erano tempi in cui si viveva la musica in maniera diversa! oggi con un click in 10 minuti hai scaricato 20 dischi, a cosa ti puoi affezionare?
nerchiopiteco
Mercoledì 4 Luglio 2012, 22.19.37
21
Attendevo questa recensione e devo dire che è molto ben fatta, soprattutto scritta con obiettività e priva di retaggi ideologici pro o contro che siano e quando si parla di Manowar non è facile trovarne (noto che chi 2 mesi/giorni fa sputava sui Manowar ha avuto giudizi negativi e chi li osannava decanta le lodi del disco.....NON AVEVO DUBBI). Quanto alle mie conclusioni mi aspettavo molto di più, soprattutto nella produzione (quando ho sentito touch the sky pensavo mi si fossero rotte le casse, invece era proprio la canzone), certo, il mio impianto stereo grosso quanto camera mia e il formato cd potrebbero fargli fare una figura ben più grande, ma dubito possano fare miracoli. Lodevole il tentativo di sperimentare, già apprezzato con Gods of War ma le atmosfere epicheggianti dell'orchestra di quest'ultimo mi avevano colpito molto di più. C'è quel riff che apre il disco un pò inconsueto che mi aveva fatto ben sperare ma poi molto poco e sfido anche il più accanito fan con 1000 tatuaggi del Sign of the Hammer a trovarmi una canzone degna al punto da far dire "ecco questa in sede live vorrei proprio sentirla" ( e questa è una frase che ho detto per ogni loro album). Qua la base c'è ma il risultato poteva e doveva essere migliore. Dedicherò loro altri ascolti, perchè alla fin fine sono sempre i Kings of Metal, ma sinceramente, e lo dico con amarezza, se devo spendere 20 euro (di gods of war ho l'edizione limitata super cazzutissima) preferisco darne 10 ai baphomet's blood e 10 ai dead end, tanto per fare 2 nomi caso. Il solo dover aspettare l'abbassamento del prezzo per me costituisce un fail totale, anzi epic fail visto che stiamo in tema
THOR OF VALHALLA
Mercoledì 4 Luglio 2012, 22.17.07
20
X waste of air : Non puoi paragonarmi i Manowar a un classico esempio di pop star system costrutito per compiacere chi si adegua al conformismo della radio e della tv,il metal è nato proprio come ribellione a questi falsi artisti imposti dalla società!!!Guarda una cosa,a tutti i Gods of Metal i gruppi di punta sono tutti glorie degli anni 80 se non addirittura degli anni 70 (e sono stati dei flop colossali quando hanno provato a sbatterci dei rottinculo come i linkin park),qualcosa vorrà pure dire...Io dico che è così perchè i metallari fanno fatica ad affezionarsi ai gruppi nuovi per una serie di motivi,o troppo contaminati da altri generi,o troppo cervellotici,o troppo tecnici,o troppo estremi,o troppo per un pubblico di nicchia,ecc...e quindi continuano a preferire il metal puro degli esordi,quello epico e senza fronzoli che deriva dalla NWOBHM.
davidian
Mercoledì 4 Luglio 2012, 22.13.14
19
Insieme a The Industrialist dei Fear factory i peggiori album del 2012
Nightblast
Mercoledì 4 Luglio 2012, 21.55.27
18
Dire pessimo è riduttivo. Noioso, completamente scopiazzato da altri dischi, piatto come una sogliola sotto una pressa e con dei suoni degni di un demo...Unica nota positiva la voce di Adams che salava qualcosa. Scusate, siccome ho amato davvero i VERI Manowar, vado ad ascoltare Inoto glory Ride e Hail to england. Lascio questo abominio a chi gode nell'esser preso in giro da quel pagliaccio di De Maio. 40
waste of air
Mercoledì 4 Luglio 2012, 21.43.44
17
@thor: le arene le riempie anche Biagio Antonacci, e anche lui accende i cuori dei suoi fan! Il metal buono esiste eccome, basta vederlo; ma se stiamo qui a scrivere 600 commenti sotto i Manowar non si vede un bel niente!
celtic warrior
Mercoledì 4 Luglio 2012, 21.41.03
16
x THOR : hail and kill
xutij
Mercoledì 4 Luglio 2012, 21.39.01
15
Thor stai chiaramente divagando, negli ultimi 2-3 anni ci sono state certe uscite Stoner/Doom e Death da uscirci scemi. Basta cercare . Credo che la scena Metal mondiale attuale sia davvero in ottimissima salute (qualche genere un pò più, altri un pò meno; ma il bilancio credo sia assolutamente positivo).
THOR OF VALHALLA
Mercoledì 4 Luglio 2012, 21.33.06
14
X Celtic Warrior : ben detto!! siamo d'accordo anche sul voto! HAIL !!!!! Sturatevi le orecchie poser e profani di tutto il mondo,the Kings of Metal are back!!!!!!!!!! X xutij : io sarò certamente di parte,ma parlare della scena metal attuale è come sparare sulla croce rossa,fa davvero pena!!! Se i gruppi che hanno più successo adesso sono quei cessi di nu metaller,metalcorer o alternative come i vari Slipknot,Travon,Kazzswitch Engage o tanti altri che non nomino per evitare di vomitare vuol dire che saranno giorni tristi per il metal quando le glorie degli anni 80 si ritireranno.Come avevo già detto in passato,non c'è nessun gruppo venuto alla ribalta negli ultimi 20 anni che accende i cuori dei fan e riempie le arene come i Manowar(o anche gli Iron,Judas Priest,ecc.),chi c'era il 21 giugno a Milano sa bene di cosa sto parlando.Degli ultimi 20 anni gli unici che mi vengono in mente sono i Rammstein(che però sono industrial e non fanno metal,sia chiaro) o i Dream Theater,anche se definirli propriamente metal è azzardato,i loro fan poi guardano tutto il concerto a braccia conserte e fanno a gara a chi nota più scazzi mentre suonano per poi criticarli,fate un po voi.........
anvil
Mercoledì 4 Luglio 2012, 21.26.55
13
Ascoltare bene l album significa farlo proprio , dopo di che lo si pùò commentare , chiaro che i gusti non si discutono , io lo trovo ben prodotto e con un suono moderno .
Theo
Mercoledì 4 Luglio 2012, 21.21.25
12
Secondo me non è mal prodotto, è solo DeMaio che ha raggiunto livelli di super ego mai visti... il che è tutto dire
waste of air
Mercoledì 4 Luglio 2012, 21.16.09
11
Tre pezzi e l'ho cestinato! Niente da fare, a certe cose rimango allergico!
Absynthe6886
Mercoledì 4 Luglio 2012, 21.14.48
10
Non li seguo da ormai una decina d'anni ma mai, in vita mia, mi sarei aspettato dai Manowar (e dire che da loro potresti aspettarti di tutto!) una produzione così scadente e sintetica (concordo soprattutto col suono di basso: sembra un synth!!!). Passi l'andropausa, ormai incombente per i 4, ma si può sapere che fine ha fatto il testosterone di cui è fatta da sempre la loro musica !?!? Da loro, quanto meno, ti aspetti l'assoluta qualità del prodotto. Qui latita anche quella, oltre che l'ispirazione. Un disco piattissimo. E mal prodotto... 4/10
Theo
Mercoledì 4 Luglio 2012, 21.04.51
9
Appena riuscirò ad abituarmi al basso e lo ascoltero bene (temo avverrà fra non poco) daro il mio voto...
Master
Mercoledì 4 Luglio 2012, 21.00.34
8
l'ho sentito solo su youtube perchè i download digitali proprio non fanno per me, aspetto a comprarlo quando uscirà in formato cd...però mi è sembrato infinitamente deludente, di una piattezza allucinante, per ora starei su un 50 tondo tondo, ho sempre la speranza che a settembre pubblichino un album completamente diverso (ma non credo).
xutij
Mercoledì 4 Luglio 2012, 20.56.51
7
"Tutti i nuovi personaggi attuali della scena del metal avrebbero solo da inchinarsi davanti agli Dei del Metal e tributargli la meritata gloria!!!! HAIL !!!!!!!!!!!!!!!! " I gusti personali non si discutono, ma credo che un esame di coscienza sulla scena Metal odierna, dovresti fartela.
xutij
Mercoledì 4 Luglio 2012, 20.56.51
6
"Tutti i nuovi personaggi attuali della scena del metal avrebbero solo da inchinarsi davanti agli Dei del Metal e tributargli la meritata gloria!!!! HAIL !!!!!!!!!!!!!!!! " I gusti personali non si discutono, ma credo che un esame di coscienza sulla scena Metal odierna, dovresti fartela.
The Thrasher
Mercoledì 4 Luglio 2012, 20.54.53
5
il peggior album della discografia manowariana, secondo me, resta il noisoissimo gods of war.. questo lo reputo un pelo meglio
celtic warrior
Mercoledì 4 Luglio 2012, 20.52.08
4
Finalmente i Manowar hanno abbandonato quelle produzioni sinfoniche e quei cavolo!!!! di concept album !! , sembra quasi di essere tornati indietro nel tempo fino Louder Than Hell che non era un capolavoro ma la sua porca figura la faceva : cioè con dei pezzi semplici e diretti che a me personalmente piacciono molto , chiaro è che fare peggio dei due precedenti era impossibile!! è però sotto inteso che i Manowar i loro capolavori li fecero vent anni fa e che dopo l addio di Ross the Boss non furono più capaci di ripetersi . In definitiva a me questo album è piaciuto e visto cosa c è in giro nel ambito epic metal un 75/80 lo merita . Stay Metal !!!
THOR OF VALHALLA
Mercoledì 4 Luglio 2012, 20.46.09
3
62 è veramente tirchio come voto,io gli darei un bel 7,5-8 non è uno dei migliori Manowar certo ma è nettamente superiore al 99,9% della roba che si è sentita negli ultimi anni,sono passati 30 anni dal loro debutto e nessuno si aspettava un capolavoro come quelli degli anni 80,questo disco rimane comunque 100% Manowar 100% True Metal lo si deve prendere come tributo alla loro leggendaria carriera,come in Kings of Metal alterna pezzi epici tipo Lord of Steel,Manowarrior o Hail Kill and Die ad altri più melodici,Righteous Glory è la miglior canzone in assoluto degli ultimi tempi!!!!!! Tutti i nuovi personaggi attuali della scena del metal avrebbero solo da inchinarsi davanti agli Dei del Metal e tributargli la meritata gloria!!!! HAIL !!!!!!!!!!!!!!!!
daniele
Mercoledì 4 Luglio 2012, 20.37.26
2
ottimo disco suonano alla grande. grandi kings of metal
LAMBRUSCORE
Mercoledì 4 Luglio 2012, 20.34.40
1
Non l'ho ancora ascoltato, certo che titoli come Manowarriors ed El gringo subiranno varie parodie, ah, non sapevo che alla batteria ci fosse il centrocampista del Napoli....
INFORMAZIONI
2012
Magic Circle Music
Heavy
Tracklist
1. The Lord of Steel
2. Manowarriors
3. Born in a Grave
4. Righteous Glory
5. Touch the Sky
6. Black List
7. Expendable
8. El Gringo
9. Annihilation
10. Hail, Kill and Die
Line Up
Eric Adams (Voce)
Karl Logan (Chitarra, Tastiere)
Joey DeMaio (Basso, Tastiere)
Donnie Hamzik (Batteria)
 
RECENSIONI
62
83
s.v.
60
68
s.v.
80
73
76
95
91
93
95
89
82
ARTICOLI
01/12/2017
Live Report
MANOWAR
Zenith, Monaco di Baviera (Germania), 25/11/2017
01/11/2012
Articolo
MANOWAR
Over the Top - Uno sguardo sotto al pelo
4/05/07
Live Report
MANOWAR + RHAPSODY + HOLYHELL
Hans-Martin Schleierhalle, Stuttgart (GER), 31/03/2007
06/11/2006
Intervista
MANOWAR
Parlano Eric Adams e Karl Logan
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]