Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Rikard Sjöblom`s Gungfly
Alone Together
Demo

Profanity (GER)
Fragments Of Solace
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/01/21
WARDRUNA
Kvitravn

22/01/21
CONVICTION
Conviction

22/01/21
JASON BIELER AND THE BARON VON BIELSKI ORCHESTRA
Songs for the Apocalypse

22/01/21
PHANTOM ELITE
Titanium

22/01/21
HOLY MOTHER
Face This Burn

22/01/21
ASPHYX
Necroceros

22/01/21
EKTOMORF
Reborn

22/01/21
WIG WAM
Never Say Die

22/01/21
GRIMA
Rotten Garden

22/01/21
STEVE HACKETT
Under A Mediterranean Sky

CONCERTI

20/01/21
SHADOW OF INTENT + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

06/02/21
MAGNUM + GUEST TBA (CANCELLATA)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

11/02/21
VENOM INC. + GUESTS
TRAFFIC CLUB - ROMA

12/02/21
VENOM INC. + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

13/02/21
VENOM INC. + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

17/02/21
IMONOLITH + TBA
BARRIO'S CAFE - MILANO

18/02/21
IMONOLITH + LOGICAL TERROR
MK LIVE - CARPI (MO)

19/02/21
THE DEAD DAISIES
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

20/02/21
ANCIENT + GUESTS
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

21/02/21
TURMION KATILOT
LEGEND CLUB - MILANO

Pictured - The Strand Of Time
( 1398 letture )
I francesi Pictured debuttano per Klonosphere/Season of Mist, dopo alcuni anni di gavetta e due demo che hanno ricevuto positivi riscontri in patria. C’è poco da dire, The Strand Of Time è un prodotto di buon livello, che mette in mostra le capacità e la voglia di emergere del gruppo. Lo stile è riconducibile ai Carcass maturi, agli Arch Enemy (ovviamente) ed al death svedese in generale (leggasi Soilwork e tutte le altre bands a corollario).

Dotati di un bagaglio tecnico di spessore i Pictured, creano brani sviluppati bene, efferati, veloci e rabbiosi. Debitori verso l’heavy metal classico, dimostrano un gusto melodico mai banale soprattutto grazie al lavoro di Sebastien Le Bellec alla chitarra (Howling Forest). Il virtuoso chitarrista da solo compie un lavoro egregio, suonando veloce, condendo i brani con solos piacevoli e riffs intricati ma sempre diretti (The Dwelling). Degno di nota anche il batterista Thomas Coïc, autore di una prova convincente in cui mette in mostra tutte le proprie capacità di composizione ed esecuzione.
Considero il debutto dei Pictured un buon modo per mettersi in mostra, ma ancora c’è da fare per emergere, soprattutto manca qualcosa che fissi i pezzi in testa sin dal primo ascolto, e per chi vuol fare questo tipo di death metal l’impatto è fondamentale: non si può sbagliare, bisogna colpire subito l’ ascoltatore. A tale scopo, non giova decisamente la durata media dei brani che si attesta sui 5 minuti, ed anche la loro complessità talvolta nuoce nell’economia dell’ ascolto.

Capacità indiscusse, voglia di emergere e grande tecnica fanno dei Pictured una band da tenere in considerazione per il futuro; trattandosi di debutto non si può chiedere di più ai francesi.
Nella speranza che riescano ad essere più diretti e meno dispersivi, il mio giudizio adesso non può che essere positivo.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
70 su 1 voti [ VOTA]
il vichingo
Domenica 22 Luglio 2012, 15.00.30
2
Però Flag... citare gli In Flames degli ultimi dischi è come sparare sulla Croce rossa
Flag Of Hate
Domenica 22 Luglio 2012, 14.55.12
1
Pur con tutti i suoi limiti (tra i quali, l'eccessiva prolissità dei brani), questo esordio è sicuramente più godibile e "onesto" degli ultimi di Arch Enemy, Soilwork e In Flames messi assieme. Promettenti. 70/100.
INFORMAZIONI
2012
Klonosphere / Season of Mist
Death
Tracklist
1. Another
2. Metal
3. Howling Forest
4. Black Bile
5. To Hell and Back
6. Curses
7. The Dwelling
8. Stranger
9. The Strand of Time
Line Up
Niko Beleg (Guitar/Vocals)
Thomas Coïc (Drums)
Sebastien Le Bellec (Guitar)
Sylvain Coïc (Bass)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]