Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Esoteric
A Pyrrhic Existence
Demo

Prysma
Closer To Utopia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

11/12/19
THE RIVER
Vessels into White Tides

12/12/19
ALASTOR
Šumava

13/12/19
NIGHTBEARER
Tales of Sorcery and Death

13/12/19
HORRIFIED
Sentinel

13/12/19
VOLTUMNA
Ciclope

13/12/19
SATYRICON
Rebel Extravaganza (rimasterizzato)

13/12/19
MOSAIC
Secret Ambrosian Fire

13/12/19
DEEP AS OCEAN
Crossing Parallels

13/12/19
HALPHAS
The Infernal Path Into Oblivion

13/12/19
COMANDO PRAETORIO
Ignee Sacertà Ctonie

CONCERTI

08/12/19
CORELEONI
DRUSO - RANICA (BG)

08/12/19
AGENT STEEL + FINGERNAILS + MESSERSCHMITT
TRAFFIC LIVE - ROMA

11/12/19
MUNICIPAL WASTE + TOXIC HOLOCAUST + ENFORCER + SKELETAL REMAINS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

11/12/19
LAST IN LINE
CAMPUS INDUSTRY MUSIC - PARMA

12/12/19
SKINDRED + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

12/12/19
MARILLION
AUDITORIUM DELLA CONCILIAZIONE - ROMA

12/12/19
MONKEY3 + GUESTS TBA
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

13/12/19
MARILLION
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

13/12/19
GWAR + VOIVOD + CHILDRAIN
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

13/12/19
SCALA MERCALLI
BUFFALO GRILL - CIVITANOVA MARCHE (MC)

DIO - Holy Diver
( 20529 letture )
I pesanti screzi tra i componenti storici dei Black Sabbath ed il duo dei “nuovi” Dio/Appice che si manifestarono durante le registrazioni del Live Evil, e che portarono Ronnie ad iniziare una carriera solista tanto grande quanto improcrastinabile, sono da considerare i più benedetti screzi della storia del Rock.
Il mostruoso e meritato successo ottenuto da Holy Diver (milioni di copie vendute e quarto miglior album di sempre per Kerrang!) avrà forse fatto riflettere un po’ i superstiti dei Black Sabbath, perché a ben vedere se Ronnie avesse continuato con loro forse anch’essi avrebbero potuto sfornare un album molto simile col loro marchio, ma ai rocker di tutto il mondo va bene così.
Va anche ascritta all’elfo la scoperta di un giovanissimo talento chitarristico come Viv Campbell, che si pose subito fra le primissime posizioni nelle preferenze degli headbanger, anche se poi la sua carriera sarà solo in parte luminosa come all’epoca si poteva supporre.

In effetti i paragoni con Eddie Van Halen si sprecarono, ma lo stile di Viv era un po’ più aggressivo ed epico, decisamente adatto alle atmosfere fantasy della musica e dei testi di questo lavoro.
Che dire della tracklist? Come stabilire qual è il pezzo migliore quando tutti i brani sono dei capolavori divenuti dei classici immortali e conosciuti a memoria da ogni vero rocker?
L’aggressiva opener Stand up and Shout, la rocciosissima ed epica Holy Diver, la luciferina Gipsy, le struggenti Caught in the Middle e Don’t Talk to Strangers con le quali molti di noi sono stati catapultati in mondi lontani tante di quelle volte da non poterle nemmeno più contare e senza che i pezzi abbiano mai perso una virgola del loro impatto, la decisissima Straight Through the Heart, la delirante Invisibile, il compendio della DIO music Rainbow in the Dark, l’epica e conclusiva Shame on the Night, quali canzoni citare in particolare? Quali citare come brani speciali? Come preferire le più aggressive ai mitici mid-time ?
Oltretutto non ci sono neanche incertezze esecutive, Vinnie Appice è uno dei batteristi che preferisco, Bain è roccioso e preciso, di Campbell ho già detto, della voce di Ronnie devo forse parlare? Della sua incredibile pienezza e capacità espressiva e descrittiva, della sua abilità nel raggiungere immediatamente il profondo di tutti noi, della sua potenza pura, del suo taglio Rock nel senso più compiuto del termine; devo aggiungere altro?
Per chi la conosce -tutti- è inutile sprecare parole, se poi qualcuno che legge queste righe dovesse essere un esordiente assoluto, bè, meglio non rovinargli la sorpresa. Per ciò che attiene alle tematiche dei testi sono quelle fantasy a cui tutti siamo affezionati e che sono un altro marchio di fabbrica universalmente noto.

Dopo pochissimo tempo dall’irruzione sul mercato di questo vinile la band era già imbarcata in un trionfale tour, cooptando Claude Schnell alle tastiere, e sbancando tra l’altro un Donington dove non si presentava da headliner (lo erano i Whitesnake) e che diede al gruppo anche una solida reputazione on stage, con un Dio che non perdeva un colpo ed una coreografia d’effetto.

Non ricordo una sola recensione negativa, né all’epoca né in seguito, ed anche questo è un piccolo record per uno dei migliori esordi di sempre nella storia del Rock.



VOTO RECENSORE
96
VOTO LETTORI
83.21 su 182 voti [ VOTA]
AC
Sabato 16 Novembre 2019, 17.16.46
102
"Rainbow in the Dark" è da lacrime. La sto riascoltando proprio ora, in versione live. Troppe emozioni con Dio.
Philosopher3185
Domenica 27 Ottobre 2019, 22.23.20
101
@DP;bravo,in poche parole hai riassunto tutto!i lavori successivi saranno altalenanti e il risultato nettamente inferiore a questo album,a parte Last in Line(in cui comunque si sente qualche leggero cedimento).
tino
Venerdì 6 Luglio 2018, 10.28.50
100
tutto giusto ma consiglio la disattivazione del caps lock
DP
Venerdì 6 Luglio 2018, 10.21.40
99
AL DI FUORI DAI RIGIDI SCHEMI SABBATHIANI IMPOSTI DAL DUO STORICO BUTLER / IOMMI IL SOMMO VOCALIST HA FINALMENTE MODO DI ESPRIMERE TOTALMENTE IL SUO POTENZIALE VOCALE E LIRICO CHE FA DI QUESTO ALBUM IL SUO MIGLIORE LAVORO . ASSOLUTAMENTE DEVASTANTE GRAZIE ANCHE ALL ' OTTIMO SUPPORTO DELLA BAND CHE IN STATO DI GRAZIA SFODERA UNA PRESTAZIONE IMPECCABILE DOVE SPICCANO IN PARTICOLARE CAMPBELL ( CHITARRA ) E APPICE ( VINNIE....BATTERIA ) ENTRATI DI DIRITTO NELL ' OLIMPO DEL ROCK . STORICO .
ObscureSolstice
Martedì 19 Giugno 2018, 0.14.21
98
Una costola dei Black Sabbath. Se Ozzy aveva Randy Rhoads, Dio aveva Vivian Cambell. Bella battaglia a sfornare capolavori uno dietro l'altro tra di loro tra botta e risposta. Le grandi eroiche creature mitologiche del rock fanno questo anche da soli. Fantastico Vinny Appice. Mitica la cover del prete incatenato e lanciato in mare in balía della creatura mostruosa alle spalle che accompagnerà i primi dischi di Dio. Unico difetto forse, tra l'intera e memorabile track-list che fa scuola dell'heavy metal, una delle più celebri tastiere synth degli anni '80 "Rainbow in the Dark", appunto insieme a Van Halen, il resto per me e' sopraffino. Tra i dischi più importanti e rappresentativi dell'heavy metal, indimenticato R.J. Dio, One the best singer of all time! Piccolo elfo del rock...Horns up! Holy Diver
Pasquil
Lunedì 18 Giugno 2018, 15.18.57
97
Ma quanto cantava bene Ronnie James Dio? Per chi scive la migliore voce per infondere all'ascoltatore la carica giusta e positiva per affrontare la giornata. Ascoltato ieri in vinile dopo troppo e ingiustificato tempo mi ha catapultato al 1983 quando lo acquistai incuriosito si, ma senza sperare troppo nel miracolo Rainbow o Sabbath. Non era per fortuna così. Grande, grandissimo album. Voto: 97
Fabio Rasta
Mercoledì 16 Maggio 2018, 8.36.01
96
Commemorare RONNIE JAMES DIO nell'anniversario della sua scomparsa è cosa buona e giusta. Ancora meglio nella pagina del suo indiscusso capolavoro. RJ e gli altri 3 fantastici ragazzi, hanno regalato al Rock, uno di quegli LP senza tempo, quei dischi che daresti non so cosa x ascoltarli x la prima volta; ma allo stesso tempo quegli album che ricordi come fosse ieri la prima volta che hai messo il disco sul piatto (o la cassetta nel registratore). Sperticare in questo momento gli elogi ai singoli Musicisti o ai singoli brani non mi pare il caso. Raven e commenti sono + che esaurienti. Dirò solo che la voce di RJ è talmente universale, che ho notato che la sua anima giunge sempre anche a persone che poco apprezzano, o che hanno zero dimestichezza, con l'Hard'n'Heavy. Indimenticabile.
lisablack
Domenica 1 Aprile 2018, 19.28.42
95
Tra i migliori album heavy di sempre, avevo dimenticato di commentarlo..mi devo vergognare!! Mi genufletto di fronte alla storia..capolavoro.
ste
Domenica 1 Aprile 2018, 17.51.02
94
Il buon Ronnie una delle mie voci preferite se non la preferita in assoluto,voce calda, piena, carica di pathos, a suo agio sia nei pezzi più tirati che nei lentoni, un grandissimo!! Holy diver,The last in line,Dream evil e Lock up the wolves nella bibbia del metal e nel mio cuore per sempre,capolavori.
Andre72
Giovedì 25 Gennaio 2018, 15.46.12
93
Ascolto ogni tanto questo album da 25 anni e come sempre mi fa venire la pelle d'oca.Straordinario R.J.Dio,qui all'apice della carriera.
Shadowplay72
Lunedì 27 Novembre 2017, 1.09.23
92
Il primo e miglior album del mitico ronnie!
Silvia
Lunedì 27 Novembre 2017, 1.05.19
91
Altro album classico che non si puo’ giudicare, heavy metal al 100% sotto ogni punto di vista! Campbell non c’entra assolutamente niente con Van Halen ma se non ricordo male i paragoni si fecero più x il talento che x lo stile. Grande formazione, grandi pezzi, un mito!
freedom
Domenica 26 Novembre 2017, 23.03.06
90
Appena parte Stand Up And Shout non riesco più a controllarmi. Tutto troppo perfetto...la voce, la chitarra, la batteria, tutto assurdamente bello. Non ci sento nemmeno una nota fuori posto. Mitico album. Sto col voto di Francesco.
Aceshigh
Domenica 19 Novembre 2017, 20.06.13
89
Capolavoro non del metal, ma del rock in generale! Il migliore di Dio per me. Beh, che in questo album ci si sentano i Black Sabbath è inevitabile, d'altra parte qui suona il 50% dei Sabbath di Mob Rules, ma ci sono anche canzoni che a mio avviso non risultano così sabbathiane, tra cui la strafamosa Rainbow in The Dark, la stessa Stand Up And Shout (troppo spinta per un album dei Black Sabbath)... Ad ogni modo che sia innovativo o meno poco importa, visto il livello eccelso del songwriting: questo è un album della madonna!!! (O di Dio?!? :-o) Voto: miiiiiiiiiiiiinimo 96 !!!!
Maurizio
Sabato 26 Agosto 2017, 8.45.54
88
Album notevole, esordio con i fiocchi, belle composizioni ma non portò niente di particolarmente innovativo; tutto quello che c'è qui dentro si era già sentito nei Rainbow e nei Sabbath del buon RJD. Questo non toglie che sia un acquisto straconsigliato, anche se io personalmente gli preferisco il successivo The last in line.
HolyDiver99
Sabato 26 Agosto 2017, 0.39.58
87
disco infinito. ispirazione pure, canzoni bellissime TUTTE.
Salvatore
Mercoledì 21 Giugno 2017, 15.56.48
86
Concordo pienamente con te Raven: Il paragone con Van Halen e' inappropriato! Il virtuosismo di Viv e tipicamente epic/dark/fantasy (oscilla tra Tony Iommy/R.Blackmore/Criss Oliva) eche il sound mescola le esperienze hard epiche dei 'Ex 'Raimbow con il Doom sulfureo dei B.Sabbath,così si creo il primo grande capolavoro che fara' scuola per tutti i "metallari duri e puri"! Manifesto del leggendario cantante frontman (R.I.P)
Crimson
Lunedì 12 Giugno 2017, 18.28.00
85
Il disco è indubbiamente un classico dell'heavy metal tradizionale ma va anche detto che non aggiunge nulla di nulla a quanto fatto da Dio con i Black Sabbath e non solo, sarà impopolare, ma ritengo migliore e più in linea con i tempi lo stesso Born Again. È proprio con uno sguardo distaccato e storico che questo disco ne esce ridimensionato. . Bello sì, grande album anche, importante pure... Ma non così eccessivamente importante.
Antonio
Sabato 10 Giugno 2017, 21.52.18
84
Un tantino esagerato il 96 ma comunque ottimo disco. Voto 86.
Mauri66
Martedì 30 Maggio 2017, 13.50.48
83
Tra i migliori 5 di sempre! !!!
lux chaos
Sabato 11 Marzo 2017, 19.31.18
82
Capolavoro ASSOLUTO!!!!!!
Lemmy
Sabato 11 Marzo 2017, 19.29.32
81
Epico ed epocale.Disco di una bellezza sfolgorante, risaltata dalla bravura dei musicisti e dalla profonda intensità e pienezza espressiva della Voce per eccellenza, il grandissimo Ronnie James Dio.
Gorilla volante
Giovedì 29 Settembre 2016, 14.25.21
80
Grande disco.
R.I.P.LEMMY
Lunedì 5 Settembre 2016, 22.43.58
79
Disco epico per un grandissimo del Rock.....forse sempre un po sottovalutato o meglio tenuto poco in considerazione perche' non votato alla sacra triade del sesso droga e rock'n'roll.... Oltre al suo progetto, sono sempre stato convinto che la migliore formazione dei Sabbath e' stata quella con lui alla voce.....xke' Ozzy sara" carismatico quanto si vuole ma in confronto a Ronnie non c'e" storia se consideriamo la voce. Cmq GRANDISSIMO
hermann 60
Venerdì 10 Giugno 2016, 18.52.43
78
Ha già detto tutto Andrew Lloyd, commento perfetto
Andrew Lloyd
Martedì 26 Aprile 2016, 20.56.35
77
Uno dei capolavori assoluti dell'Hard n Heavy di ogni epoca.
Rob Fleming
Domenica 17 Gennaio 2016, 17.43.42
76
Bellissimo con Holy diver e Shame of the night su tutte. Ma Stand up and shout, Caught in the middle, Don't talk to strangers e Straight through the heart ci fanno rivivere le magie di Rainbow e Black Sabbath. Invece non ho mai capito perchè la gente si è sempre scaldata tanto per Rainbow in the dark, mi sembra un pop esilino con una tastiera assai discutibile 80
Christian Death Rivinusa
Sabato 9 Gennaio 2016, 23.44.57
75
disco fantastico……… capolavoro
mario
Sabato 9 Gennaio 2016, 21.29.16
74
Anche per me disco immenso, poco da aggiungere, Cambell,Bain e Apoice qui fanno davvero un lavoro encomiabile, e la voce di Dio non FS prigionieri, una superba prova vocale, insomma il metal, quello vero che ti entra fin dentro le ossa.STRATOSFERICO.
jek
Sabato 9 Gennaio 2016, 20.41.04
73
Lo sto riascoltando in questi giorni, per me è e resta il miglior disco Heavy Metal della storia. Oltre all'immenso DIio, Cambell non sbaglia un assolo e Appice è superbo.
daniele
Lunedì 23 Novembre 2015, 21.17.15
72
penso e credo che chi ascolta hard and heavy debba possedere questo disco.
MetallaroRosso
Lunedì 23 Novembre 2015, 20.58.02
71
grandissimo album espressione di Dio, uno dei dei della nostra musica gli do 93, vera potenza heavy metal
Death
Martedì 20 Ottobre 2015, 14.49.51
70
io ho amato ronnie james in ogni band in cui ha militato,ma da solista secondo me ha dato il massimo,peccato veramente per lui,che nel 2010 aveva formato con gli ex membri dei black sabbath gli heaven and hell,questo disco è semplicemente perfetto
raven
Mercoledì 22 Aprile 2015, 12.13.38
69
E tu hai notato che l'ultima modifica alla fonte che hai citato è di tre mesi fa e questa recensione di dieci anni fa e che quindi la fonte che avevo consultato anche io all'epoca avrà cambiato versione decine di volte? Un po' meno spocchia e superbia no, eh?
Mek
Mercoledì 22 Aprile 2015, 11.48.36
68
Kerrang! reviewed positively the album in 1983[10] and Holy Diver ended up at no. 5 in the British magazine's End of Year list of best releases.[13] Today Kerrang! still considers it a "perfect melodic metal album" and an "essential purchase" fonte Wikipedia... Quarto miglior album di sempre? Controllare le fonti prima, no eh?
roberto
Domenica 25 Gennaio 2015, 1.54.29
67
voto uguale al recensore. Disco molto personale e importante che rasenta la perfezione
roberto
Domenica 25 Gennaio 2015, 1.53.46
66
stupendo! Invisible e Shame on the night meritano quanto le altre.. forse piacciono di meno ad alcuni per un'influenza meno metal e più hard rock. Capolavoro assoluto! Non capisco però le lodi a Campbell..grandi ritmiche e personali di sicuro ma sui soli non mi fa impazzire nè ha un bellissimo suono..beh poi il paragone a Van Halen mi pare fuori luogo visto lo stile molto diverso... Guardando la copertina mi sono chiesto se ci fossero dei testi satanici all'interno e per curiosità me li sono letti tutti...niente di tutto ciò. L'unica è la title track a cui però vengono date interpretazioni diverse e discordanti...io sono per quella antireligiosa che non per questo vuol dire satanista..
d.r.i.
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 14.58.24
65
Capolavoro! Lacrime ad ogni ascolto!
Ozzy27
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 14.55.06
64
Album immenso....Ottimo il tappeto ritmico messo su dall'ottima batteria di Appice e il roccioso basso di Bain. Vivian Campbell è un chitarrista con i controcazzi e Ronnie è incredibile. Amo tutte le tracce (tranne Invisible e un pochino Gipsy, che personalmente non ho mai ben capito) e le so tutte a memoria Voto:98
Simone
Giovedì 6 Novembre 2014, 17.24.28
63
Amo questo Album, la voce di Ronnie è come mai incisiva e i pezzi sono tutti grandiosi. Voto 97
Vandalo
Mercoledì 17 Settembre 2014, 22.06.42
62
Certo che a pensare ai dischi che ha fatto Ronnie James Dio in una decina di anni fra Rainbow, Sabbath e solista, se non e' stato un Metal God lui, non so chi potrebbe ritenersi tale..vabe', a parte Robbo Halford! Questo Holy Diver, secondo i miei canoni sta a Dio come the Number of the Beast sta agli Iron: potente, evocativo, scorre fluido come un fiume in piena e devasta, ma allo stesso tempo con le sue linee melodiche ti porta in quel mondo fantasy tanto caro a Ronnie..Poi a me quella copertina ha sempre detto molto di piu' di mille pentagrammi e caproni.All Killer, no filler, anche Invisible, che pure a me non esalta, ha comunque un suo perche'.. Hail the King of Rock and Roll!
spiderman
Mercoledì 17 Settembre 2014, 21.36.11
61
"DIO" mio che album, la meraviglia delle meraviglie, tutte le canzoni sono belle, tranne per me la traccia 7 Invisible, che non mi ha mai pienamente convinto, per il resto e' tutto un susseguirsi di emozioni mozzafiato, le magie di Campbell e Appice accompagnono magicamente tutti i brani dove troneggia indiscussa l'ugola d'oro di Dio.Holi Dyver, Caught in the Middle, Straight through the Earth e Raimbow in The Dark sono patrimonio dell'umanita'.Un vero pilastro inossidabile e intramontabile dell'heavy classico.CAPOLAVORO.
Steelminded
Lunedì 28 Luglio 2014, 10.04.43
60
"peccato che i dischi successivi saranno abbastanza anonimi e Dio,non sfornera' piu' capolavori come questo..": NON E' VERO!"
Philosopher3815
Lunedì 28 Luglio 2014, 9.54.44
59
Un grande classico dell'hard'n heavy,peccato che i dischi successivi saranno abbastanza anonimi e Dio,non sfornera' piu' capolavori come questo..
Steelminded
Mercoledì 16 Luglio 2014, 14.46.45
58
A me piace moltissimo, ma ritengo Heaven and Hell complessivamente superiore.
Alex
Martedì 8 Luglio 2014, 21.34.27
57
Imperdibile disco che a mio modesto avviso, consente la definitiva e meritata consacrazione di uno dei vocalist più talentuosi, del panorama hard- rock di tutti i tempi. La scaletta dei brani poi, tutti memorabili, la trovo perfetta e studiata per impedire il bencehè minimo calo di ascolto. Personalmente lo ritengo il Dio di maggior qualità e potenza. Tutto quello che verrà dopo, scusatemi se posso esagerare, è un rimestamento di idee e intuizioni che questo lavoro comprende in tutta la sua genialità.
Enomis
Martedì 20 Maggio 2014, 16.06.17
56
E' pieno di hater qui? Il voto dei lettori è troppo basso per un album come questo, grazie DIO per le emozioni che ci avete regalato! RJD la migliore voce del metal per me.
dpkT101
Venerdì 28 Marzo 2014, 0.16.20
55
Voto 98!! Questo disco è bellissimo!! Tuti i pezzi sono FANTASTICI!! Quanto ci manca Ronnie...
davide
Sabato 25 Gennaio 2014, 11.42.11
54
il migliore di dio voto 96 giusto
horrorfuck
Domenica 24 Novembre 2013, 23.06.23
53
Ronnie manchi a tutti album favolosi dal primo all'ultimo Dream evil e Holy Diver su tutti Epico.
iron
Domenica 24 Novembre 2013, 19.14.01
52
100 come a dream evil,sono i migliori di DIO stand up and shout è un perfetto pezzo stile saxon secondo me,epico
D.P.
Giovedì 1 Agosto 2013, 15.55.08
51
si puo' considerare a tutti gli effetti per groove e sound un disco Black Sabbath era Dio ed e' la testimonianza sonora di quanto l''approccio nella band di Birmingham del vocalist sia stato cosi' influente e devastante. Disco straordinario farcito dalla unica ed eccellente voce del frontman (che perdita, ciao Ronnie) coadiuvato dall''aiuto di un chitarrista e bassista per cosi' dire "bravini" e dal quel Vinnie Appice (lo ritengo superiore al brother Carmine) che propio James Dio volle fortissimamente a tal punto da rapirlo dalla band di Iommy. E poi ditemi se "Holy Diver" non e' una perfetta Sabbath song !!!!! Epico e dir poco.
Diego
Martedì 14 Maggio 2013, 19.15.01
50
No dai, a parte l'intro è banalotta, melodia compresa. Comunque dipende dai gusti, la mia preferita rimane stand up and shout...il mio discorso verteva più sulla differenza con dream evil, che ho amato alla follia appena uscito e che tutt'ora mi regala più emozioni.
Raven
Martedì 14 Maggio 2013, 16.13.23
49
Invisible è forse la mia preferita.
Diego
Martedì 14 Maggio 2013, 15.16.23
48
Io invece ritengo Dream Evil leggermente superiore, perché tutte le canzoni sono sopra la media e non ci sono filler o cadute di qualità, mentre in Holy diver un paio di brani deboli ci sono. Non venite a dirmi che Invisible o Shame on the night sono al livello delle altre.... Voto 90 Holy diver e 94 Dream Evil...
marco
Sabato 11 Maggio 2013, 15.06.06
47
commento n.23:macchè cazzata ..vedi com'è finito Simon Wright a lasciare gli Ac/Dc per Dio...Non è nessuno Vivian Campbell? Porca vacca, prova solo a guardare il bill del Gods of metal 2006... Def Leppard headliner, Whitesnake co-headliner, al di sotto di questi 2 band storiche come Helloween, Motorhead, Stratovarius, Gamma ray, Angra... E poi non dimentichiamo che l'altro chitarrista dei Def Leppard c'è Phil Collen che è un chitarrista bullo tecnicamente, e nei Whitesnake ci sono stati fior fior di chitarristi, addirittura Steve Vai... Carriera ottima la sua invece assolutamente, è sempre stato al top
marco
Sabato 11 Maggio 2013, 14.54.49
46
carriera di Vivian Campbell solo in parte luminosa?? Autore di un video didattico molto venduto, chitarrista dei Whitesnake di 1987 cioè all'apice della carriera e poi 20 anni coi Def Leppard, band che tuttora fa da headliner nei festival in stadi.. Piu luminosa di così cosa volete non lo so...
LAMBRUSCORE
Sabato 6 Aprile 2013, 22.40.16
45
Mo dio ....qualcuno ha da dire su questo disco??? Mo ndee a cagher.... poi la copertina la s'rangiarà....da avere e basta.
dario
Sabato 15 Dicembre 2012, 0.12.01
44
Sicuramente la voce di Ronnie è unica, e lui manca molto all'hard/heavy!!! Indimenticabile icona rock, e questo album merita il voto massimo. ciao
Arcobaleno Nell'Oscurità
Lunedì 25 Giugno 2012, 19.17.12
43
gran bell'album di sano hard rock come dio (ronnie james ) comanda. canzoni preferite holy diver e la sempre splendida rainbow in the dark. ho anche avuto la fortuna di vederlo dal vivo nel 2005. R.I.P.
Finntrollfan
Sabato 7 Gennaio 2012, 12.48.16
42
RONNIE JAMES DIO! Dopo Bruce Dickinson è il mio cantante preferito! Holy Diver è uno dei più grandi album metal di sempre. Uno dei più grandi acquisti della mia "carriera di metallaro"! Ogni volta che lo ascolto mi emoziono sempre ascoltanto Rainbow in the Dark
Prodo
Sabato 7 Gennaio 2012, 12.44.52
41
Hmm hmm hmm hmm hmm yeah yeah Holy diver you've been down too Long in the midnight sea oh what's Becoming of me Ride the tiger you can see his Stripes But you know he's clean oh don't You see what i mean Gotta get away holy diver yeah Got shiny diamonds like the eyes Of a cat in the black and blue Something Is coming for you look out Race for the morning you can Hide in the sun 'till you see The light oh we will pray it's All right Gotta get away get away Between the velvet lies There's a truth that's Hard as steel yeah The vision never dies Life's a never ending Wheel say Holy diver you're the star Of the masquerade no need To look so afraid jump jump Jump on the tiger you can Feel his heart but you know He's mean some light can Never be seen yeah Holy diver you've been down Too long in the midnight sea Oh what's becoming of me no no Ride the tiger you can see His stripes but you know he's Clean oh don't you see what i mean Gotta get away! Get away! Gotta get away! Get away! Holy diver! Sole survivor! Your honour's clean! Holy diver! Holy diver! Never cut in the middle Comin' after you holy diver! Oh holy diver, yeah alright!!! Get away! Get away! Get away! Holy diver! Holy diver! Whoa holy diver! Hmm hmm hmm hmm E con questo dico tutto!
cranium
Martedì 20 Dicembre 2011, 17.29.43
40
Uno dei meglio e mie fermo qua
The Nightcomer
Martedì 20 Dicembre 2011, 16.02.11
39
Ho sempre amato la voce di Ronnie James Dio, che ho conosciuto con i Black Sabbath agli albori dei miei ascolti rock/metal. Il suo timbro è uno di quelli che ritengo più personali, versatilii e significativi nel nostro genere: unisce diverse caratteristiche (potenza, melodia, epica, intensità, etc.) con buon gusto ed esperienza, dando luogo ad un equilibrio impeccabile. Anche il songwriting di questo album è di tutto rispetto, ma non serve che aggiunga altro: questo è un classico da avere.
emiliano
Domenica 4 Dicembre 2011, 1.13.13
38
Ronald James Padavona , heavy metal will never die
simone
Giovedì 22 Settembre 2011, 18.50.28
37
ah...il miglior album di ronnie dio!!!aggressivo e dolce allo stesso momento. come non dare 99 a un album le quali canzoni possono essere risentite all' infinito senza che perdano smalto?? (e che appice ragazzi!!!)
MAIDEN
Martedì 16 Agosto 2011, 7.05.57
36
Ronnie James Dio è il Pavarotti del metal , grandissimo album .
blackie
Mercoledì 25 Maggio 2011, 1.19.15
35
pietra miliare della musica in generale!un disco sublime.oggi riascoltandolo non si puo non farsi prendere dall amarezza pensando che ronnie non ci sia piu....che tristezza ,,,ma dischi come questo,dream evil o last in line sono immortali!
Radamanthis
Domenica 15 Maggio 2011, 23.11.02
34
Scherzi a parte: disco magnifico, di quelli che non se ne sentono proprio piu' da un bel pezzo...Credo il migliore del RJD solista!
Radamanthis
Domenica 15 Maggio 2011, 23.09.59
33
Sodomizzazione da parte di DeMaio con i mutandoni di pelo e il bracciale borchiato!!!
Raven
Domenica 15 Maggio 2011, 22.47.35
32
Crocifissione in sala mensa
Raven
Domenica 15 Maggio 2011, 22.47.34
31
Crocifissione in sala mensa
Argo
Domenica 15 Maggio 2011, 18.36.14
30
Me lo aspettavo!
jek
Domenica 15 Maggio 2011, 18.20.06
29
@argo: preparati sto' arrivando con i sampietrini per l'estrema punizione.........
Argo
Martedì 19 Aprile 2011, 15.18.56
28
Ora forse mi lapiderete, ma non mi entusiasma più di tanto... bel disco ok, ma nulla di più.
BFS
Martedì 19 Aprile 2011, 14.20.39
27
Disco PERFETTO! Voto: 100
Nik93
Giovedì 31 Marzo 2011, 20.28.13
26
C'è poco da dire : un album fantastico da comprare assolutamente ! Non vi deluderà statene pur certi ! R.I.P Ronnie James Dio !
Flag Of Hate
Lunedì 28 Febbraio 2011, 21.27.34
25
Comprate e fate comprare questo disco. 99/100
toni
Lunedì 29 Novembre 2010, 10.28.11
24
capolavoro assoluto, rasenta la perfezione musicale
1983Riky
Mercoledì 13 Ottobre 2010, 12.33.05
23
Vivian Campbell ha fatto la cazzata più grande della sua vita lasciando Ronnie. Per poi andare a finire in band dove non è nessuno (Whitesnake, Def Leppard): poteva diventare una leggenda del metal, e invece si è stroncato la carriera con le sue stesse mani.
Sandro70
Lunedì 13 Settembre 2010, 21.00.12
22
Il mio disco preferito di tutti i tempi. Ronnie al top della forma e con alle spalle una formazione stellare. Imperdibile.
hellvis
Lunedì 13 Settembre 2010, 17.58.45
21
M.A.G.N.I.F.I.C.O.!!!! Anche in questo caso li vidi all'Hammersmith Odeon a Londra nel 83, aprivano i Waysted di Pete Way, come special guest uscì a sorpresa Steve Harris che suonò con i Waysted un pezzo degli UFO (Too Hot to Handle...mi sembra). Il concerto di Ronnie fu fenomenale. Lo ricordo come fosse ieri.
Nikolas
Sabato 17 Luglio 2010, 19.59.15
20
Ho sempre pensato che senza Invisible e Shame On The Night (belle, ma a mio avviso sotto alla perfezione del resto del disco), questo sarebbe il più bel disco hard/heavy di sempre... primato che invece io assegno ad un altro capolavoro con Ronnie alla voce...
Raven
Lunedì 21 Giugno 2010, 8.27.59
19
Thanx Fede.
Federica Lb
Domenica 20 Giugno 2010, 20.51.16
18
ah Raven.. bellissima recensione..da pelle d'oca...
jek
Domenica 20 Giugno 2010, 17.03.32
17
La recensione di raven fa giustizia di questo che per me è "IL CAPOLAVORO". Non c'è altro disco più perfetto nella storia dell'heavy metal. Una band perfetta e lui DIO un gigante. In un ipotetico museo questo sarebbe la gioconda che merita una stanza propria. Sublime. invotabile e inestimabile.
Pandemonium
Lunedì 17 Maggio 2010, 12.40.11
16
Il miglior testamento che Ronnie ci ha lasciato, L'Album heavy metal per antonomasia. 100, ed è riduttivo.
Edo
Lunedì 7 Dicembre 2009, 14.06.35
15
gli potrei dare come voto un milione,invece ci si ferma a 100...penso
hm is the law
Giovedì 21 Maggio 2009, 10.38.49
14
Album bellissimo da avere assolutamente!
Raven
Giovedì 21 Maggio 2009, 10.36.01
13
Se è per quello la parola COMPRATELO poteva essere TUTTA la recensione
AL
Giovedì 21 Maggio 2009, 9.25.17
12
.... e che dire?? la recensione caro Raven la potevi aprire e chiudere con il voto.. oppure con 1 parola sola: compratelo ))) non c'è bisogno di scrivere altro..
Davedj
Mercoledì 20 Maggio 2009, 22.15.46
11
Forse un colpo di fortuna trovare questo capolavoro al mercatino che si svolge nella mia citta'l'ultimo sabato di ogni mese.Ancora intatto,ancora avvolto nel celofan,nuovo!Il problema è che dal giradischi non riesco piu' a levarlo.Mi sono innamorato di un disco perfetto che da' una carica unica.Don't talk to stranger...ragazzi che pezzo.Tutto l'albu va giu'come un bicchier di buon vino!!!Ora vado a comprarmi una nuova puntina x il giradischi...si è fusa a furia di girare su un disco perfetto.altrimenti lo passo su CD.ciao raga.e non scrivete cavolate sulle copertine,l'importante è il contenuto...siamo nel 2009
Yossarian
Domenica 20 Gennaio 2008, 20.26.22
10
Bravo, strepitoso uso della retorica. Al posto di difendere gente ke risponde ad una cosa così poco seria che si è macchiata di crimini di ogni risma, vedi di parlare meglio di tua madre, inizia dalle piccole cose, ciao!
ironhawk
Giovedì 3 Gennaio 2008, 22.57.13
9
2) la religione non è roba seria? Senza di lei le culture e le civiltà esistenti (ed esistite), compresa la nostra, o non esisterebbero o sarebbero completamente diverse: tanto basta per portarle rispetto. Io non sono credente (se lo fossi, e lo fossi sul serio, non racconterei balle a mia madre), ma le colpe dei religiosi sono solo dei religiosi, non della religione, anche se usata come pretesto per commettere genocidi e porcate varie. Questo è quanto: come ho scritto a Nonno Ippei su questo spazio non voglio fare polemiche e quindi non aggiungerò altro a quanto scritto finora.
ironhawk
Giovedì 3 Gennaio 2008, 22.56.52
8
Egregio Yossarian, ti informo che 1) come ho chiaramente scritto il 6 settembre, le storie sul prete pedofilo ed il passo evangelico SONO TUTTE BALLE che ho inventato di sana pianta per placare le ire funeste di mia madre, la quale, per la cronaca, mi ha rotto i coglioni anche per le copertine di "The number of the beast" degli Iron Maiden, "Night of the demon" dei Demon, "Reign in blood" e "South of heaven" degli Slayer: non voglio dare colpe ai suddetti gruppi o ad altri, ma, con la famiglia che ho, se voglio vivere la mia vita di metallaro alla luce del sole sono costretto ad escogitare questi piccoli stratagemmi.
Yossarian
Mercoledì 26 Dicembre 2007, 13.43.00
7
X me la copertina è un capolavoro, nn sapevo del fatto riguardante il prete pedofilo, ma se è così, questa è la fine che dovrebbe toccare a tutti quei porci che molestano i bambini, preti in primis, e poi sinceramente nn capisco cosa ci sia di serio nella religione, è + serio un film con Alvaro Vitali!
ironhawk
Domenica 14 Ottobre 2007, 16.20.54
6
Non vorrei aprire discussioni in questo spazio, ma non resisto alla tentazione di rispondere ad uno che ha scelto come nick il nome di un personaggio di un cartone animato giapponese che andava in onda ai tempi dell' album recensito: ho sempre creduto e credo che le copertine siano il "biglietto da visita" degli album. E' certamente sbagliato giudicare un platter solo dalla copertina (se l' avessi fatto quest' album non l' avrei comprato), ma resta pur sempre il fatto che essa è parte della pubblicazione dell' album. E' deprimente vedere una pessima copertina su un ottimo album (questo è un discorso generico, non riguarda specificamente questo platter. E poi ho visto copertine peggiori); ignorarla completamente, in tutti i modi, non lo trovo corretto. Io credo semplicemente che un minimo (DICO UN MINIMO) di rispetto per cose serie come la religione, e per chi la rappresenta, non guasti. Tutto qui.
Nonno Ippei
Domenica 7 Ottobre 2007, 0.12.37
5
No ma dico... Ironhawk, con in mano un disco COSI ti metti a discutere sulla copertina?? Ma chi se ne frega dell'artwork, quando dentro hai una perla di valore unico come quest'album è... DIO di nome e di fatto, non cè dickinson che tenga, mi spiace (e lo dice uno che gli Iron li ha idolatrati all'inverosimile). Appice è un mito
ironhawk
Giovedì 6 Settembre 2007, 21.32.11
4
Quando quella bigotta di mia madre ha visto questo cd in camera mia si è scandalizzata per la copertina. Si era convinta che fosse roba satanica o anticlericale; ho dovuto raccontarle che, se traducesse i testi (non lo può fare perchè non sa una mazza di inglese), saprebbe che quello raffigurato in copertina è un prete pedofilo e che la copertina stessa è ispirata al passo evangelico che dice "chi scandalizza i piccoli è meglio per lui che si getti nel mare con una macina da mulino legata addosso" (ovviamente sono tutte balle). Non voglio fare polemiche, ma le bands non potrebbero fare delle copertine un pò (solo un pò!) più politicamente corrette?
bazooka
Giovedì 6 Settembre 2007, 19.06.24
3
Sia Ozzy che R.J. hanno avuto screzi coi Sabbath, hanno intrapreso la carriera solista ed hanno stupito il mondo con i loro esordi, alla faccia dei Sabbath. Chissà se sono stati fortunati i due frontmen o sfigati Iommi & company.
Mick innamorato
Venerdì 3 Marzo 2006, 21.13.36
2
Beh...non c'è molto da dire...CAZZO CHE DISCO!!!!!!STUPENDO. Stand up and shout: inno al tuono/ Holy diver: la perfezione/ Gypsy: il cantato aggressivo di Ronnie mette la pelle d'oca/ Caught in the middle: perfezzione parte II (lo stacco melodico verso la fine è DIVINO). Don't talk to strangers: without words/ Straight Through The Heart: carina/ Invisible: molto molto di classe/ Rainbow in the dark: perfezione parte III/ Shame on the night: stupenda. voto 97 (xò "The last in line" e "dream evil" sono più belli di questo. Vi prego recensiteli)
maiden88
Giovedì 6 Ottobre 2005, 20.03.25
1
CAPOLAVORO
INFORMAZIONI
1983
Warner Bros/Vertigo
Heavy
Tracklist
1. Stand Up And Shout
2. Holy Diver
3. Gypsy
4. Caught In The Middle
5. Don't Talk To Strangers
6. Straight Through The Heart
7. Invisible
8. Rainbow In The Dark
9. Shame On The Night
Line Up
Ronnie James Dio (vocals)
Vivian Campbell (guitar)
Jimmy Bain (bass, keyboards)
Vinnie Appice (drums)
 
RECENSIONI
74
69
67
78
80
86
79
94
96
ARTICOLI
15/05/2019
Articolo
Rammstein - Studio Report
Uno sguardo in anticipo sul nuovo album!
15/02/2019
Live Report
DIO DRONE NIGHT: HATE & MERDA + NUDIST + TIBIA
Wishlist Club - Roma - 09/02/2019
01/09/2018
Live Report
DIOCLETIAN
The Black Heart, Londra,14/08/18
21/03/2017
Live Report
RISE OF THE UNDERGROUND V - CLAUDIO SIMONETTI'S GOBLIN + TRINAKRIUS + HAUNTED + ANCESTRAL
Barbara Disco Lab, Catania, 17/03/2017
18/07/2015
Intervista
CLAUDIO MILANO
L'idea di una vita vissuta come forma creativa a sé.
26/06/2014
Live Report
LACUNA COIL + THE LAST FIGHT + NIGGARADIO
Le Capannine, Catania, 21/06/2014
14/11/2012
Intervista
AUDIO PORN
Bad guys of rock'n'roll
10/03/2011
Live Report
NECRODEATH + RAZA DE ODIO + DATAKILL + SHAKE WELL BEFORE
Bulldog, Serra Riccò (GE), 05/03/2011
14/07/2010
Articolo
METAL E MEDIOEVO
Un viaggio alla scoperta delle nostre radici
18/05/2010
Articolo
RONNIE JAMES DIO
Ricordare la leggenda
30/10/2005
Intervista
RAZA DE ODIO
Parla la band
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]