Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Kansas
The Absence of Presence
Demo

Northern Crown
In a Pallid Shadow
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

14/08/20
NUG
Alter Ego

14/08/20
HALESTORM
Reimagined

14/08/20
ROBBY KRIEGER
The Ritual Begins at Sundown

14/08/20
WARKINGS
Revenge

14/08/20
CHASTAIN
For Those Who Dare – 30th Anniversary Edition

14/08/20
TERRA ATLANTICA
Age Of Steam

14/08/20
INGESTED
Where Only Gods May Tread

14/08/20
HAVUKRUUNU
Uinuos Syömein Sota

14/08/20
KAMELOT
I Am The Empire - Live From The 013

14/08/20
PRIMITIVE MAN
Immersion

CONCERTI

19/08/20
PALAYE ROYALE
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

26/08/20
GRAHAM BONNET & ALCATRAZZ + GIRLSCHOOL + ASOMVEL
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

27/08/20
WOLFMOTHER + HARDCORE SUPERSTAR (SOSPESO)
PIAZZA DUOMO - PRATO

04/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA (SALA SINOPOLI) - ROMA

05/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
2DAYS PROG - VERUNO (NO)

06/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
POLITEAMA GENOVESE - GENOVA

10/09/20
THE HOLLYWOOD VAMPIRES
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

11/09/20
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

12/09/20
DOMINE + AEHTER VOID + CHAOS FACTORY
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

12/09/20
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
TRAFFIC CLUB - ROMA

Dew-Scented - Icarus
( 2442 letture )
Caino ci insegna la menzogna, io da brava e fedele donna di chiesa tendo all’onestà: quest’album è la perfetta riproduzione di tutti i loro precedenti.
Certo, è fuor dubbio, scriverò dell'album isolandolo da tutto il percorso artistico ventennale, più per i neofiti che per i followers.
Ma non potevo tralasciare un elemento tanto importante.
Onestà. Pura semplice onestà di cronaca. Ci torno in chiusura.
I Dew-Scented presentano un lavoro thrash-death inzuppato alla lampante maniera della più palese Hanneman e King influenza.
La personalità non è di certo la loro migliore caratteristica, ma l'intero articolo è ben eseguito e orchestrato dignitosamente. Poco male quindi se l'identità sonora ne viene meno? Dipende. Dipende da quel che stai cercando.
Se vuoi una fidata matrice thrash-death sulla quale porre sicurezze e garanzie, bingo. Nessuna delusione da questa release.
Se altrimenti scalpiti per un masterpiece di estro e inventiva, lassa sta'.
Per farla breve, il songwriting è meritevole e soddisfacente, non è troppo aggressivo, è vero, ma si sposa bene con il resto della tessitura.
Le chitarre stridono violente e cariche, spesse nel loro fondersi in riff pesanti e distorti.
Il sentiero ritmico che ne consegue è veloce e affilato, distruttivo e preciso. Proprio come un buon album thrash-death pretende.
Le pelli sono godibili, energiche, decisive. I tom suonano icastici... dai scherzo. I tom suonano scultorei e tonici, il materiale dinamico decreta un'orecchiabilità invidiabile e trascinante.
Questa batteria è densa e folle, ben giocata sia in mappature veloci e tirate, sia negli incavi che rallentano i toni, quelli perfetti da testa bobbin' che tanto mi piacciono.
La voce è sporca e roca, incazzata e ben distinta. Non la amo particolarmente perché in alcuni angoli mi ricorda un po' un grido da mercato, ma tutto sommato è efficace e valida.
Sì, questo vocalism è ben arrangiato sulle liriche metalliche e massicce sebbene dall'animo un po' blando: classica struttura compositiva dei brani con aperture magmatiche, ritmi che salgono e esplosioni di potenza nello sviluppo della trama.
La produzione è onesta, fresca e in linea con le richieste contemporanee. È solida e governa sapientemente tutti gli strumenti.
Ci siamo. L'avevo detto e lo faccio, devo riprendere l'introduzione della rece.
Dove l'avevo lasciata? Ah, sì, "quest’album è la perfetta riproduzione di tutti i loro precedenti". Innegabile. E altrettanto incredibile.
Eh già, se ci si pensa, i Dew-Scented hanno avuto così tanti cambi di line-up che sembra impossibile che siano riusciti a mantenere nel corso di vent'anni lo stesso sound, la stessa personalità, la stessa firma.
Allo stesso modo è quanto mai inverosimile aspettarsi un exploit di creatività, stile e temperamento essendo stati sempre così aderenti e fedeli alla loro impronta.
Il tutto è rimasto coerente, intatto e immobile, e di conseguenza poco performante se l'intento di chi ascolta è trovare una stuzzicheria musicale appetitosa e gustosa.
Mettiamola così: in confronto al loro storico quest'album risulta un po' più vivace e scattante, ma non aggiunge pietre angolari alla carriera. Fondamentalmente è uguale agli altri.
Per quanto riguarda l'intera scena attuale thrash-death è un buon album ma non è indispensabile.
In sostanza, stessa minestra.
E si sa, la minestra riscaldata non è mai buona. Anche se non vuoi ammetterlo.



VOTO RECENSORE
68
VOTO LETTORI
63 su 6 voti [ VOTA]
Flag Of Hate
Giovedì 23 Agosto 2012, 14.12.36
35
@Undercover: è indubbio che la Nuclear ci metta del suo per vendere, ma bisogna considerare una cosa: tutti i grandi vecchi sono, per l'appunto, dei "vecchietti" che hanno imboccato da tempo la strada degli "anta", e quindi da loro non ci si può aspettare la furia, la rabbia, la voglia di spaccare il mondo, di emergere e di urlare ai 4 venti la loro furia propria dei diciottenni che erano negli anni '80. Io tengo in considerazione anche questo, il come sono invecchiati e cosa riescono a proporre oggi, e quindi promuovo gente come OverKill e Testament, nonostante pure io mi scocci dei suoni made in Nuclear. Con i Dew-Scented sono stato volutamente severo, avrei potuto anche pompare il voto sopra il 70 ma non riesco mai a smettere di pensare "Se avessero più personalità Se cercassero di osare senza snaturarsi SE SE SE...." perchè la capacità ce l'hanno, secondo me si tarpano le ali da soli nel proseguire da 10 album sulla stessa frequenza d'onda.... Mi viene in mente il film Pulp Fiction, di quello che Marcellous Wallace dice a Butch/ Bruce Willis...
Undercover
Mercoledì 22 Agosto 2012, 19.51.15
34
Flag ma io mi rivolgo a te perché sei tu in questo caso, ma è un atteggiamento comune poi c'è chi come te o come qualcun altro ha una visione comunque più ampia della cosa e se c'è da bocciare, boccia, sai che il gusto personale non lo discuto, sono altre le cose che mi fanno scattare e io mi sono infervorato per un'uscita che non si è capito dove volesse andare a parare. Poi sì, io quello dei Sodom l'ho bocciato, o meglio un sei canonico e via perché le tastierine e le melodie del cazzo, belle eh ma nei Sodom? Ma porca puttana, ma fatemi quattrocento "Code Red" o "M-16" e muoio contento, solita solfa? Sì, ma che cazzo almeno godo, gli Angel Dust e altre influenze poco carine, oltre la solita produzione che a mio avviso non va con il loro stile, proprio non va e comunque già con l'omonimo che tanti hanno osannato io ero rimasto parzialmente male. Questo thrash dei grandi nomi non lo sto capendo proprio più, ma c'avranno un minimo di coglioni sotto per farsi sentire o sono grandi solo per il monicker che han su? Nel death la Nuclear Blast ha calato le ali sia con Immolation che Suffocation e si sente, non ci sono puttanate in mezzo... perché?
Flag Of Hate
Mercoledì 22 Agosto 2012, 19.41.24
33
Guarda Undercover, quello che dici è condivisibile, talmente condivisibile che l'ho applicato diverse volte: quando ritengo ci sia da bastonare, bastono, a prescindere dal moniker: Megadeth, Anthrax, Dream Theater, Opeth, Manowar, Iron Maiden, Metallica, Nile, Fear Factory, Queensryche, Mastodon, Guns 'n Roses... forse ti ricorderai che non sono stato tenero con loro e con molte altre band dal nome "pesantissimo", e che spesso i nostri giudizi erano concordi... io non difendo d'ufficio nessuno, dico solo quello che penso secondo i miei gusti. Mi ricordo ancora che te bocciavi senza appello "In War and Peaces" dei Sodom mentre io lo trovavo (e lo trovo tuttora) eccellente... che dire, io sbaglio o sbagli tu? Nessuno dei due, sono solo gusti. Su quello degli Slayer hai ragione, è un triste compitino, ma se secondo me Kreator e Testament, anche se non sono più ragazzini, riescono ancora a farmi passare bei momenti, perchè c**** non dovrei dirlo?? Per tornare ai Dew-Scented, ti ripeto che mi piacciono, solo che non li considero indispensabili.
Undercover
Mercoledì 22 Agosto 2012, 17.54.31
32
Assolutamente no, ma è evidente che viviamo su due dimensioni parallele per quanto concerne il giudizio personale, per te l'ultimo Kreator è un discone, per me è nella media, per me questo si mangia l'ultimo Testament, per te i Testament continuano a fare buona musica, solo su un punto continuo a battere che c'è una "leggera" quanto evidente disparità di giudizio, il monicker, alcuni vengono bersagliati di merda, altri difesi a oltranza, chi ci rimette sono sempre le piccole band di seconda fascia che negli anni chi più, chi meno ha comunque fatto onestamente il suo lavoro, i Dew-Scented sono fra questi, non vi lamentate sempre che non si sente thrash suonato e interpretato come si deve? Mi pare che qui ci sià, manca la personalità? Probabile ma la grinta e la convinzione l'han sempre avuta e non sono un fenomeno da "revival" dell'ultima ora quindi io la definisco "coerenza", la mancanza d'idee è guardare indietro facendo dischi di merda come l'ultimo Slayer intoccabile perché porta quel nome su, avesse avuto altro monicker sai quante spalate di pupù si prendeva con quella produzione scarna da far schifo, un Lombardo "ordinario" che di più non si può e pezzi che fanno cagare come "Americon", "Playing With The Dolls" e "Beauty Through Disorder" però son gli Slayer e tutti li a salvargli il culo, è questo il rispetto che si porta alle band? Gli si para il culo anche quando producono album mediocri? La mentalità del metallaro la dice lunga e i commenti nel corso di questi anni hanno confermato quest'atteggiamento tutt'altro che genuino.
Cele17
Mercoledì 22 Agosto 2012, 17.38.00
31
@Flag sai come si chiamerà il prossimo album dei Dew-Scented? "One Two Three... STAR!" ... Ma senti invece i Casalpusterlengo quand'è che suonano? ...
Flag Of Hate
Mercoledì 22 Agosto 2012, 17.25.51
30
@Undercover: "sto disco suona, quello dei Testament no" LOL, a meno che tu non sia il buon Dio in incognito, mi sa che questa rimane una tua opinione, non è un fenomeno oggettivo. I Dew-Scented mi piacciono, ho pure comprato un paio di dischi, ma se uno ha un minimo di onestà mentale non può che trovarli abbastanza imbarazzanti, sono uno dei gruppi più immobilisti che conosca. Possiamo perdonarlo a dei novizi, ma qui siamo al decimo disco ormai, e oltre a una canonica serie di 10 brani belli violenti ma poco longevi non vanno. Se uno cerca questo va bene, lo dice anche Irastrana nella rece, io stesso li ho promossi anche se sotto il 70, ma ormai è certo che questi rimarranno per sempre un gruppo di seconda serie, forse non in Eccellenza come il buon Casalpusterlengo, ma ben lontani dai piani alti. Quel benedetto DRoE non è il capolavoro dei Testament, ma IMHO è molto più godibile di questo Icarus, anche solo per il fatto di esser più vario. Mi sorge un dubbio, riguardo al tuo giudizio su questi tedeschi: che si confonda la "coerenza stilistica" con la carenza.... di idee?
Undercover
Mercoledì 22 Agosto 2012, 16.30.07
29
Qui i paragoni stanno a zero Flag, sto disco suona, quello dei Testament no, questa è realtà e il Casal Pusterlengo ha battuto il Liverpool.
Flag Of Hate
Mercoledì 22 Agosto 2012, 11.07.36
28
Aggiungo che paragonare i Testament ai Dew-Scented, da tutti i punti di vista, dalla qualità delle relase al valore storico.... è come paragonare il Liverpool alla squadra del Casalpusterlengo (che esiste davvero, un ridente paesino in provincia di Lodi )
Flag Of Hate
Mercoledì 22 Agosto 2012, 10.40.06
27
Un buon disco tutto sommato, i Dew-Scented sono una band di onesti mestieranti che miscelano Slayer, Kreator e Sodom producendo album che hanno un buon tiro, ma anche una scarsa longevità, la carenza di idee si sente, la ripetitività pure (i singoli brani degli ultimi album sono tranquillamente interscambiabili tra loro e nessuno se ne accorgerebbe). Tra i migliori della "serie B", ma non abastanza da esser promossi nella serie che conta. 67/100.
Cele17
Sabato 18 Agosto 2012, 0.12.19
26
Allora per suonare in effetti suonano bene... ascoltando Impact e/o Symbolization, o qualsiasi altro album in effetti l'è tutto un po' istess... Io Ira avrei detto che l'orecchiabilità è invidiabile e trashinante ... al di la degli scherzi io non li conoscevo, li ho ascoltati, anche un po' di roba vecchia e ci trovo un po' di "Slayer style", solo che gli Slayer sono gli Slayer ... Comunque suonano bene i crucchi di turno qui niente da dire in merito, ma passerò ad altri ascolti altrove ... Neurath sui giovani che si sbattono da 20 anni in effetti sono d'accordo con te! ... è un po' come quando ai colloqui di lavoro chiedono giovani appena laureati con 20 anni di esperienza ...
nerkiopiteco
Lunedì 13 Agosto 2012, 20.10.55
25
spero tanto che il prossimo album degli Dew-Scented sia fotocopia a questo, solo la mia cervicale potrebbe risentirsene
Undercover
Venerdì 10 Agosto 2012, 14.31.04
24
@Ad Astra sul parere mi sa che leggi solo ciò che vuoi leggere, visto che di pareri concordanti con scritti di questo sito ne ho avuti moltissimi e alcuni tuoi colleghi di redazione potrebbero testimoniarlo senza neanche troppi problemi. Il fatto che il disco Testament è un paragone forzato questo lo dici tu, sono concorde solo sul fatto che ognuno i soldi li spende come vuole ma poi non mi pare proprio sia corretto sparare a zero su certo band. Come tu dici i pareri son nulla, beh, questo è il mio nulla non te ne farai niente e non me ne preoccupo di certo.
Ad Astra
Venerdì 10 Agosto 2012, 14.21.21
23
@undercover... il testament ha paragone pari a zero in questo ed è forzato, il perchè poi l'ho acquistato son cavoli miei ( ribadendo che non ho mai detto sia un disco che mi piace più di tanto) secondo sarei curioso di vedere quando mai tu avrai un parere conforme a qualcosa di scritto da altri... ma sai i miei pareri son nulla e qui chiudo.
Undercover
Venerdì 10 Agosto 2012, 13.25.55
22
Fatto
waste of air
Venerdì 10 Agosto 2012, 13.17.55
21
@undercover: a proposito..quando e se hai tempo puoi contattarmi in pvt? Necessito di consulenza sugli sleep!
Undercover
Venerdì 10 Agosto 2012, 13.12.07
20
Eh ho ascoltato anch'io il pezzo e non sai quanta sofferenza... la mia crociata personale contro quela merda di label mi sa che continuerà a lungo.
waste of air
Venerdì 10 Agosto 2012, 13.01.23
19
@undercover: ma io mica contestavo te! Sono comunque pienamente d'accordo su ciò che dici di Jacob: era lui che faceva degli Hatesphere una grande band. Per me nel thrash-death ha pochi rivali come cantante, un vero peccato che se ne sia andato. Non che poi abbiano preso degli stupidi al suo posto, ma non sono come lui. A me i loro primi dischi piacciono di più dei Dew-Scented; avendo visto entrambi mi sono goduto di più i primi..Poi non è che ho la verità in bocca, ovvio! Ps: non parlarmi di Nuclear Blast in questo periodo perché sono seriamente preoccupato per gli Enslaved! Speriamo bene..
Undercover
Venerdì 10 Agosto 2012, 12.22.24
18
Io ho contestato le motivazioni nulle di Ad Astra, se parla di evoluzione e poi compra l'ultimo Testament si contraddice da solo il succo è lì. Poi uno può fare sempre la solita solfa e farla bene oppure produrre stronzate all'infinito. Gianluca gli Hatesphere suonavano altro stile con Bredhal e li ho visti tre volte con lui alla voce, li conosco bene, di sicuro non erano e non sono dei fuoriclasse era lui a fare la differenza, poi che ti piacciano di più son gusti, ma che siano più validi non ne sarei così sicuro anche perché i Dew Scented live sono sempre stati ben più che discreti, io l'ultima volta li vidi nel tour di "Incinerate" e ne saremi soddisfatto. @irastrana, sarà un peccato, è quello che sono ed è quello che vogliono essere, meglio loro che gente che cambia per divenire dei mostri metalcore, svedeseggianti in maniera ridicola o peggio ancora finisce sotto Nuclear Blast e produce plastica.
irastrana
Venerdì 10 Agosto 2012, 10.39.20
17
siam sempre lì: non è perchè non hanno mai negato di essere derivativi che bisogna dargli il punto merito. lo ammettono o non lo ammettono la zuppa non cambia: ascolto ques'talbum, ascolto il precedente, ascolto quello prima ancora son delle fotocopie. che poi siano fotocopie fatte bene, d'accordo, mai negato. ma dal mio punto di vista questo aspetto ne abbassa il voto. e ne abbassa il voto anche perchè si sa che qualitativamente hanno un bell'impianto, e rimanere fermi sulla stessa orbita da vent'anni ok, è una garanzia, ma è anche un vero peccato.
waste of air
Venerdì 10 Agosto 2012, 10.35.06
16
@Lambru: assolutamente! Dico solo che per me sono più validi dei Dew-Scented, alla grande anche! Poi va a gusti.
LAMBRUSCORE
Venerdì 10 Agosto 2012, 7.09.59
15
Sì, anche per me sono molto ripetitivi specialmente ascoltando i loro vecchi lavori. Waste, riguardo agli Hatesphere, anch'io apprezzo i primi 2, però anche loro (comunque grandi dal vivo) non hanno inventato proprio un bel paio di palle, eh?
waste of air
Venerdì 10 Agosto 2012, 1.53.18
14
Boh, io li ho visti coi cryptopsy anni fa e con 'sto disco ascolto gli stessi pezzi di allora. Che poi copiano o non copiano o derivano da un gruppo del turkmenistan che fa lo stesso disco dall'86 non m'importa. Metto su i primi 2 album degli hatesphere che ne cancellano la discografia e sto meglio. Per me recensione giusta (e ovvia) come la musica di cui parla.
Undercover
Giovedì 9 Agosto 2012, 23.16.47
13
Certo, parli di evoluzione personale di una band e poi compri l'ultimo Testament? Guarda che qualcosa non quadra... Loro sono sempre stati così, prendere o lasciare, non hanno mai negato di essere derivativi da far schifo ma l'han sempre fatto bene al contrario dei tanti incapaci che non riescono neanche in quello. Se poi si vuole dare addosso a una band perché non ha il monicker figo, ed è quello che sta accadendo visto che solo te di quelli che abbiam scritto condivide il pensiero del recensore, allora sei sicuro che tu sia nel giusto? E tutti gli altri sbagliano, può darsi, ma "rimarcare sempre" un'uscita inutile sull'evoluzione del sound, ce la possiamo anche evitare che è superflua. P.s. guarda che Tom Araya a 51 anni non sono 60 ma la strada è quella, stessa cosa Mustaine, se poi ogni band nuova è una sega perché copia, questi che suonano così non sono buoni perché non inventano nulla, avete sbagliato genere, questo è il thrash metal, le invenzioni sono finite quando i Voivod e i Coroner sono scesi in campo stracciando tutti.
Ad Astra
Giovedì 9 Agosto 2012, 22.46.10
12
trovami un 60/70enne che suona questa musica e ti offro da bere... il ricambio generazionale CI DEVE ESSERE ma servono gruppi validi, anche se ben suonato queste sono canzoni che se fossero comparse i un qualsiasi altro album loro non avremmo sentito la differenza, e-v-o-l-u-z-i-o-n-e... io llo rimarcherò sempre
NeuRath
Giovedì 9 Agosto 2012, 22.11.47
11
@S.V.: nella frase "giovani che si sbattono da vent'anni" secondo me c'è qualcosa che non quadra...
S.V.
Giovedì 9 Agosto 2012, 12.37.24
10
E' il discorso che facevo poco sotto (tra l'altro ho scritto da cani nella fretta!). Diciamo sempre che il metal non ha ricambio, che i festival sono deserti se non ci sono i vecchi dinosauri ecc...Ma perchè non farsi tutti un bell'esame di coscienza e dare il giusto merito a dei giovani che si sbattono da vent'anni come loro senza riuscire ad uscire dallo status di cult band? Ce ne sono a bizzeffe di bands, in ogni settore del metal, l'underground e il semi-underground pullulano di ottime realtà ma si vive sempre all'ombra dei soliti 50enni, 60enni, 70enni...Credo che molto sia da ricercare nel fanboysmo e nella scarsa voglia di scavare un po'.
Undercover
Giovedì 9 Agosto 2012, 11.24.52
9
In pratica il giudizio che toccava ai Testament, lo stanno scontando 'sti ragazzi, peccato.
davidian
Mercoledì 8 Agosto 2012, 21.19.59
8
a me non dispiace per niente. voto:75
DIMMONIU73
Mercoledì 8 Agosto 2012, 8.22.22
7
Verissimo, non inventano niente, però...che botta!!! Hanno sempre un tiro micidiale, ce ne fossero di band così stilisticamente coerenti...
barnaba
Mercoledì 8 Agosto 2012, 8.09.09
6
"impact" e "issues IV" rimangono i miei album preferiti
LAMBRUSCORE
Mercoledì 8 Agosto 2012, 7.45.28
5
Non l'ho ancora ascoltato, ma sono sicuro che lo preferirò all'ultimo dei Testament, questo è sicuro, so che non inventano niente, ma fino adesso non mi hanno mai deluso.
S.V.
Mercoledì 8 Agosto 2012, 0.33.27
4
Onestamente il disco è davvero buono. Solita solfa ma che solfa! Vogliamo mettergli il monicker Metallica o Megadeth (o Testament) in copertina e vedere come sarebbe salito il suo impatto sulla gente? Io ci scommetterei in un bell'85/100! Ma loro i Dew-Scented e valgono sei e mezzo circa da sempre e per sempre. Che per carità va anche bene, è un voto forse anche giusto (il 68 ancora di più). Ma allora caliamo quello di altri colleghi blasonati. Il platter comunque colpisce duro, è suonato e prodotto come il thrash comanda, è genuino e ha forza, Tutte doti non pervenute nè dai Big Four, nè dai big 6 nè da molti altri. Mio voto: 74/100
irastrana
Martedì 7 Agosto 2012, 21.26.40
3
@ad astra: irastrana avrebbe scritto: brava ilaria. bersaglio centrato. ogni album come il precedente. meglio guardare da altre parti. punto. punto.
Ad Astra
Martedì 7 Agosto 2012, 20.31.43
2
brava. ilaria hai centrato il bersaglio. ogni album. come il precedente. meglio. guardare da altre parti. punto...punto.
Undercover
Martedì 7 Agosto 2012, 20.29.49
1
Ce ne fosse di minestra riscaldata come quella dei Dew-Scented, nella loro coerenza stilistica, nella scelta conclamata di avvalersi della figura Slayer sempre e comunque, la band ha prodotto dei dischi di buon livello evitando d'infangarsi in puttanate dell'ultima ora che poi, la band, è rimasto solo Leif degli originali. I dischi migliori che vanno ben oltre questo piacevole risultato, si avvalenvano della presenza di due asce valide come Florian Müller e Hendrick Bache ("Ill-Natured" e "Inwards") usciti per dar vita ai General Chaos. Proprio per questa frase "essendo stati sempre così aderenti e fedeli alla loro impronta" li premio con un 75.
INFORMAZIONI
2012
Metal Blade
Death / Thrash
Tracklist
1. Hubris
2. Sworn To Obey
3. Thrown To The Lions
4. Storm Within
5. Gleaming Like Silver
6. By My Own Hand
7. The Fall Of Man
8. Reawakening
9. Destined To Collapse
10. A Final Procession
11. Perpetuated
Line Up
Rory Hansen (Guitars)
Marvin Vriesde (Guitars)
Leif Jensen (Vocals)
Joost van der Graaf (Bass)
Koen Herfst (Drums)
 
RECENSIONI
77
ARTICOLI
03/12/2013
Live Report
DEATH ANGEL + EXTREMA + DEW-SCENTED + ADIMIRON
Tempo Rock, Gualtieri (RE), 30/11/2013
21/03/2013
Live Report
TESTAMENT + DEW-SCENTED + BLEED FROM WITHIN
Tempo Rock, Gualtieri (RE), 16/03/2013
09/02/2011
Live Report
NILE + MELECHESH + DEW-SCENTED + ZONARIA + DARKRISE
Treviso/Roma, 28/01-04/02/2011
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]