Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Enslaved
Utgard
Demo

Veritas
Threads of Fatality
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

27/11/20
ONDSKAPT
Grimoire Ordo Devus

27/11/20
SCOUR
Black

27/11/20
EAST TEMPLE AVENUE
Both Sides of Midnight

27/11/20
ULTIMATIUM
Virtuality

27/11/20
DARKNESS
Over and Out

27/11/20
CARNAGE ALPHA
From There to Oblivion

27/11/20
DIAMOND HEAD
Lightning to the Nations 2020

27/11/20
WITHIN THE RUINS
Black Heart

27/11/20
ARRAYAN PATH
The Marble Gates to Apeiron

27/11/20
WRECK-DEFY
Powers That Be

CONCERTI

26/11/20
RHAPSODY OF FIRE (POSTICIPATO)
TRAFFIC CLUB - ROMA

27/11/20
RHAPSODY OF FIRE (POSTICIPATO)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

28/11/20
RHAPSODY OF FIRE (POSTICIPATO)
LEGEND CLUB - MILANO

28/11/20
BELPHEGOR + GUESTS
BLACK WINTER FEST - MILANO

29/11/20
ORPHANED LAND
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

29/11/20
MARDUK (RIMANDATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

30/11/20
MARDUK (RIMANDATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

01/12/20
ORPHANED LAND
LEGEND CLUB - MILANO

02/12/20
ORPHANED LAND
TRAFFIC CLUB - ROMA

03/12/20
ROSS THE BOSS + GUESTS (CANCELLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

Fear Factory - Transgression
( 6797 letture )
A distanza di pochi mesi dal più che dignitoso Archetype i Fear Factory tornano sul mercato con questo nuovo Transgression, forti di una -parzialmente- nuova produzione (il grande Rhys Fulber ha abbandonato la nave) e di 11 nuove tracce, spinte dalla consueta promozione di un marchio come Roadrunner e da un conseguente lancio commerciale in "grandissimo stile".
È chiaro che parlando dei Fear Factory ci si riferisce ad una delle poche band che possono vantare di aver contribuito a rendere la scena metal statunitense, che è un po' come dire gran parte di quella mondiale, ciò che è oggi assieme a gruppi di differente estrazione che sono stati altrettanto -o più- capaci di influire sulle dinamiche discografiche e musicali del nuovo continente negli utlimi anni (in ordine sparso KoRn, Pantera, Rage Against The Machine, Slipknot e chi più ne ha più ne metta); si parla dunque di un gruppo con quattro quarti di nobiltà musicale e con un passato importante alle spalle, fatto spesso di dischi di platino ed innovazione.
Ma che cosa potremmo dire del futuro della band alla luce di questo Transgression?
Il precedente Archetype aveva rappresentato un passo certamente significativo per la band; un po' per l'inopinato addio del mastertmind Cazares, un po' per la necessità di riavvicinare una buona fetta di fan resi scettici dal precedente Digimortal.

Ascoltando i brani si attraversano alti e bassi molto -o meglio troppo- accentuati: ad alcuni episodi di felice riuscita (l'ottima Contagion e le buone 540,000° Fahrenheit ed Echo Of My Scream) si contrappongono brani decisamente poco ispirati che rendono la complessiva tracklist tutt'altro che monumentale.
Se a questo si aggiunge che delle undici tracce proposte due sono cover, un'anonima Millenium dei Killing Joke ed una francamente disperante I Will Follow degli U2, si capisce facilmente come il risultato complessivo risulti di una certa pochezza.
Non vorrei iniziare la banale filippica "da grande band" che si ripresenta prontamente in ogni recensione di un disco poco ispirato :"Ci sono dei buoni brani, ma da loro ci si aspetterebbe molto di più...", ma mi risulta francamente difficile giudicare questo Transgression.
Anche gli episodi migliori del platter perdono qualcosa in virtù di una produzione differente rispetto agli standard della band californiana, nella quale, in luogo della meravigliosa massa di acciaio incandescente di Demanufacture ed Obsolete, troviamo dei suoni di chitarra acidi e taglienti, di impatto nettamente inferiore ed amalgamati molto meno bene agli altri strumenti nel mixing complessivo.
La composizione è spesso debole o ripetitiva, ed alcuni brani non sembrano decisamente degni del nome che porta chi li propone (e nemmeno la collaborazione alla stesura di New Promise da parte di Mark Morton dei Lamb Of God sembra giovare più di tanto).

Temo che in giro per il mondo ci siano molte persone che stanno dando per morti i Fear Factory alla luce di questa release (che si può considerare complessivamente poco più che sufficiente) e non saprei dire se questa opinione sia corretta o meno. Tra l'altro il fatto di sentire un disco della band con questo tipo di sound mi ha fatto ritornare la mente alla realizzazione dell'ultimo album degli Slipknot, ed in particolare ad un recente videoclip in cui Corey Taylor urla in un SM57 conclamato... Se due indizi fanno una prova si dovrebbe pensare che il sound delle "Roadrunner-band" di riferimento stia facendo rotta verso "più ragionevoli consigli" commerciali, e francamente, anche in questo, spereremmo di essere in errore.
Sarà, con ogni probabilità il tempo a rispondere a questi interrogativi, per adesso, non senza una certa delusione, ci dobbiamo augurare che la band si prenda il tempo necessario a scrivere un buon disco la prossima volta, e produca qualcosa che sia maggiormente degno di portare un marchio come Fear Factory sulla copertina. Del resto, a giudicare dalla musica che la band ha saputo proporre fino ad oggi, non si dovrebbe trattare di un marchio da apporre con leggerezza.



VOTO RECENSORE
60
VOTO LETTORI
42 su 58 voti [ VOTA]
Silvio Berlusconi
Sabato 16 Maggio 2020, 10.44.31
31
Questo è lunico disco dei Fear Factory che reputo insufficiente,ci sono molti brani che partono bene ma poi si perdono per strada,personalmente le uniche canzoni che mi piacciono del tutto sono Spinal Compression e Moment of Impact. Non è che Transgression faccia nulla di particolarmente sbagliato,è solo poco ispirato.
Michele
Giovedì 24 Aprile 2014, 12.23.44
30
Passo falso, hanno osato ma non gli è andata molto bene. Potevano far di meglio
MetalDeprival
Mercoledì 19 Marzo 2014, 12.48.52
29
Negli ultimi giorni l'ho ascoltato spesso, devo ancora metabolizzarlo a dovere ma non è per niente un disco pessimo, o, in termini più fantozziani, non è la merdaccia che sembra emergere e viene dipinta dai commenti, forse è più melodico del solito. I difetti ci sono: le due cover; la produzione, troppo "impastata" e poco incisiva; distorisioni varie qua e là ecc. I brani più canonici non mi sembrano poco ispirati, anzi, Raymond pesta di gusto (e di brutto), i riff sono minimo minimo discreti e le linee vocali si attestano sullo stesso livello. Sarò di bocca buona io ma un 70 secco lo becca, altroché.
Deathcrush
Lunedì 9 Settembre 2013, 12.31.39
28
Disco pessimo , il peggiore della band assieme a Digimortal.
Raven XXXVI
Venerdì 25 Maggio 2012, 19.28.00
27
Per niente d'accordo. Questo lavoro ci riporta agli albori storici dei FF con il suo tuonare tremendo e le sue esattamente intercalate parti melodiche. Voto:81
eddie
Mercoledì 21 Marzo 2012, 15.46.20
26
amo i fear factory,ma questo purtroppo è un passo falso clamoroso...
hsb
Venerdì 17 Dicembre 2010, 18.27.29
25
bel disco... di certo nn il loro migliore ma a mio parere nettamente superiore a mechanize voto 80
Renaz
Martedì 2 Febbraio 2010, 8.55.17
24
Che culo, stavolta io non c'entro!
tribal axis
Lunedì 1 Febbraio 2010, 22.56.44
23
che spasso ragazzi: leggere di queste bagarre è da scompisciarsi dalle risate...
Matocc
Martedì 12 Gennaio 2010, 21.12.02
22
@ Lello: volevo solo sottolineare il fatto che i FF hanno estromesso quella che secondo me è la traccia più riuscita fra le registrazioni preparate x questo album -oltre a essere una delle mie preferite in assoluto- e questo è davvero un peccato; ho voluto esasperare un po' il concetto ma ribadisco che un pezzo di grande caratura può aiutare molto a migliorare il giudizio su un intero disco. Come ho già scritto a Transgression dò la sufficienza -lo ascolto, mica l'ho gettato dalla finestra!- ma non mi prende come altri dischi della band. E' la mia opinione, poi ognuno la pensa come vuole, tu lo preferisci ad Archetype che reputi monotono, mentre io invece penso che monotono sia questo CD e che Archetype sia una bella mina, quindi... alla fine sono gusti personali.
Lello
Martedì 5 Gennaio 2010, 16.23.25
21
Bah MTOCC,come poteva una sola canzone farti cambiare sostanziale giudizio sull'album? sarebbe stata l'unica che ti piace?! boh.Le cover io sinceramente neanche le conto,ascoltate un po' e basta. Cio' che rende bello 'sto album sono le prime 5,le orecchiabili semi-ballad e supernova,New promise e la violenta Moment of Impact(io ho anche una traccia che si chiama Empty). Si e' vero My Grave spacca,e' sognante e dal refrain molto coinvolgente,esattamente come la title track,Contagion,New Promise(per dirne qualcuna). Tra l'altro reputo il precedente piu' ripetitivo e monotono di questo,il quale invece cerca con buoni risultati di cambiare un po' pelle e dare alle canzoni un piu' ampio respiro.
Matocc
Venerdì 25 Dicembre 2009, 16.19.05
20
Sono un grandissimo fan dei FF, ho tutti i loro dischi compreso questo Transgression... devo dire che -come scritto nella recensione- l'album arriva alla sufficienza ma risulta abbastanza debole e fiacco sia a livello di idee che di sound, dopo l'ascolto non ci sono pezzi che rimangono particolarmente impressi nella memoria. Forse il brano che più mi intriga è Echo Of My Scream, con le sue atmosfere sognanti e decadenti, mentre trovo che la cover degli U2 avrebbe potuto avere un po' più di mordente e personalità se fosse stata suonata in modo più heavy e meno simile all' originale. Paradossalmente la song migliore non è stata inclusa nel cd e può essere ascoltata come Exclusive Download: sto parlando di My Grave, una vera mina con un refrain indimenticabile, a mio avviso un piccolo capolavoro. Se l'avessero inclusa in Transgression il mio giudizio sull'album sarebbe stato molto più positivo. Nè carne nè pesce.
valemastermetal
Giovedì 3 Dicembre 2009, 23.35.23
19
si sente che dino cazares non c'è
Corax
Giovedì 12 Novembre 2009, 12.02.16
18
E io che speravo sfociasse il tutto in un LACO DI SANCUE!!
Lello
Giovedì 12 Novembre 2009, 11.40.06
17
Ma allora Nikolas,l'hai trovata o no la contraddizione? ahahahahah
Khaine
Martedì 10 Novembre 2009, 22.27.06
16
Si infatti, se non magagnamo che metallari siamo? :.D
Nikolas
Martedì 10 Novembre 2009, 21.50.36
15
Forse ci siamo un po' scaldati tutti, sicuramente, ma ogni tanto un po' di magagne ci stanno, poi io non serbo mai rancora
Khaine
Martedì 10 Novembre 2009, 21.37.39
14
Raga, forse dirò UNA CAGATA, ma stiamo discutendo ed arrovellandoci lo stomaco per sciocchezze... volemose bene e parliamo della musica, per il resto ciascuno ha la sua opinione
Lello
Martedì 10 Novembre 2009, 21.30.34
13
Mi avete convinto:ho letto la recensione.Ed e' come il voto lasciava presagire.Insipida.Non dice niente.A meno che il cd non abbia fatto cagare. Menziono Empty Vision,visto che nn l'avevo citata direttamente,e il recensore si e' curato solo di nominarne 2 all'infuori delle cover.Giudizio:una figata. Io ne ho una un piu',sara' una bonus,Empire,apprezzabile non trascendentale.
Lello
Martedì 10 Novembre 2009, 20.26.37
12
"ma questo sarebbe un disco dei Fear Factory? ma per piacere..." "questo cd dovevano farlo passare come disco di b-sides e rarità... e solo per i fan accaniti..." "delusione potente! album senza idee.. non da Fear Factory!!" "il cd è una vera delusione!!! poche novità o per nulla presenti" (quest'ultima e' piu' accorta perche' dice che e' brutto perche' non ci sono novita',in un disco dei Fear Factory...ma cosa ci si deve attendere dai FF? un disco alla FF dico io,appunto come questo.) Cagate? si.Quindi:bene.Oppure:ma che ve frega?! siete sicuri del vostro giudizio? si e quindi il mio diventera' una cagata. L'unanimita' di giudizo?!?! in base a cio' non dovrei scrivere "cagate"? mi sfugge il collegamento logico,pardon.
Corax
Martedì 10 Novembre 2009, 19.48.04
11
Lello ti piace? Bene. Non ti piace? Bene. Ma rileggi come hai esordito: esporre il proprio punto di vista dicendo ad altre persone che scrivono solo cagate e visto il voto, la recensione non merita di essere letta... Data l'unanimità di giudizio (19 voti, non 2...), potresti evitare tranquillamente di sparare a zero e dire la tua opinione, o no? Chi ti direbbe nulla! Comunque, ti piace? Bene.
Lello
Martedì 10 Novembre 2009, 19.31.02
10
"Quindi tu puoi avere i tuoi gusti senza conformarti agli altri ma se gli altri hanno i loro sono cagate". Eh no caro,non leghiamo il mio giudizio di cagate ai gusti personali in se',ma all'espressione di un singolo giudizio di gusto,specifico.La cagata e' avere un gusto che non condivido(e cosi' diciamo tutti se nn vogliamo essere ipocriti) e non avere un proprio gusto,che e' inevitabile. Riascoltato:le prime 5 spaccano,e tanto,inoltre ottime linee melodiche delle vocals.La 6 carina,la 7 caruccia,orecchiabile.La 8 stupenda,tra le migliori.! "I will follow" la ignoro,"Millennium" bella."Moment of impact" risce a zittire anche me in preda a manie onnipotenti.Poi ne avrei anche un'altra ma nn so che canzone sia e spacca abbastanza.Massi' forse la leggero' la recensione. p.s. Cagate=non sono d'accordo,ma tanto!
Nikolas
Martedì 10 Novembre 2009, 15.32.25
9
Ti commenti da solo, se la recensione non ti va non la leggi e giudichi il voto una cagata senza aver letto magari le motivazioni del recensore? sei così tristemente legato ad una misera valutazione numerica? mah... tu puoi avere i tuoi gusti certo... e ciò ti basta per dire che gli altri scrivono cagate? Quindi tu puoi avere i tuoi gusti senza conformarti agli altri ma se gli altri hanno i loro sono cagate... dovevo trovare contraddizioni... eccone una
Lello
Martedì 10 Novembre 2009, 14.50.38
8
Difficile forse intuire che le cagate le avete scritte nei commenti,e nei voti.Ma forse eh?! Perche' vedi nelle pagine delle recensioni io vedo le parole scritte nella recensione(che solo se mi gira leggo),i numeri dei voti e i commenti,e se dico che la recensione non l'ho letta,vuol dire che la cagata della recensione e' il voto.Poi se vuoi trovare contraddizioni per screditarmi fallo. Altro discorso:me ne pongo solo 1 di domandaevo dare ragione al mio gusto o devo per forza conformarmi alla maggioranza assoluta di metallized? bah chissa'. fatti due tre domande se ci sono altri siti che l'hanno apprezzato.Ma anche se cosi' non fosse credi che me ne sarebbe sbattuto qualcosa? tze'
Nikolas
Lunedì 9 Novembre 2009, 20.43.49
7
Ahahahahah fantastico dire "quante cagate scrivete" senza neanche leggere la recensione, davvero! Tra l'altro ti faccio notare che 19 voti e 5 commenti danno tutti ragione al recensore... poniti due o tre domande...
Lello
Lunedì 9 Novembre 2009, 20.33.52
6
Ma quante cagate scrivete?!l la recensione visto il voto basso non la leggo.Disco stupendo e forse aanche meglio del precedente.Canzoni coinvolgenti e vocals ottime.
tribal axis
Lunedì 14 Settembre 2009, 20.57.13
5
ma questo sarebbe un disco dei Fear Factory? ma per piacere...
AL
Mercoledì 29 Aprile 2009, 16.43.04
4
questo cd dovevano farlo passare come disco di b-sides e rarità... e solo per i fan accaniti...
NoRemorse
Mercoledì 29 Aprile 2009, 12.36.53
3
Album basso in effetti...qualche bella canzone c'è, tipo New Promise che mi fa impazzire, Transgression e Contagion... l'album si assesta però su un livello appena sufficiente, senza spiccare e cade sulle cover...Supernova poi è scandalosamente poco Fear Factory...mah...
AL
Mercoledì 25 Marzo 2009, 11.43.14
2
delusione potente! album senza idee.. non da Fear Factory!!
mozzo90
Giovedì 16 Marzo 2006, 17.09.07
1
sono perfettamente d'accodo con il recensore!!! il cd è una vera delusione!!! poche novità o per nulla presenti ... ormai è la fine per questo gruppo ke con demanufacture aveva fatto molto e forse piu' di così non poteva fare!!!! cmq siete sempre dei grandi dal vivo!!!!
INFORMAZIONI
2005
Roadrunner
Cyber Metal
Tracklist
1. 540,000° Fahrenheit
2. Transgression
3. Spinal Compression
4. Contagion
5. Empty Vision
6.Echo Of My Scream
7. Supernova
8. New Promise
9. I Will Follow
10. Millenium
11. Moment Of Impact
Line Up
Burton C. Bell - Voce
Christian Olde Wolbers - Chitarra, Basso
Byron Stroud - Basso
Raymond Herrera - Batteria

Musicista Ospite:
Billy Gould - Basso su Tracce 6, 7
 
RECENSIONI
65
80
60
69
75
90
91
82
ARTICOLI
01/12/2015
Live Report
FEAR FACTORY + GUESTS
Magazzini Generali, Milano (MI) , 27/11/2015
05/12/2012
Live Report
FEAR FACTORY + DEVIN TOWNSEND PROJECT + DUNDERBEIST
Magazzini Generali, Milano, 25/11/2012
01/06/2012
Live Report
FEAR FACTORY
Orion Live Club - Roma 29/05/2012
14/02/2010
Intervista
FEAR FACTORY
Concretizzare la Paura
18/08/2004
Articolo
FEAR FACTORY
La biografia
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]