Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La cover della reissue
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/11/17
ALMANAC
Kingslayer

24/11/17
WILDNESS
Wildness

24/11/17
DEGIAL
Predator Reign

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

CONCERTI

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

24/11/17
6TH COUNTED MURDER + KALIAGE
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

24/11/17
UFOMAMMUT + GUESTS
EREMO CLUB - MOLFETTA (BA)

24/11/17
INDACO + MOUNTAINS OF THE SUN
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

25/11/17
THE MODERN AGE SLAVERY + DESPITE EXILE + AMBER TOWN
LA TENDA - MODENA

25/11/17
COUNCIL OF RATS + NIDO DI VESPE + MALLOY
CASEIFICIO LA ROSA - POVIGLIO (RE)

25/11/17
PROSPECTIVE + UNDERTHEBED + OBSCURAE DIMENSION
CENTRO GIOVANILE CA' VAINA - IMOLA

Cannibal Corpse - The Bleeding
( 5898 letture )
1994. Con i suoi 12 anni calzati in scarpe di seconda scelta e i capelli timidamente raccolti, Irastrana macinava l’asfalto verso la sua classe seconda media inconsapevole di quel ridente destino da brutallara che incombeva su di lei (mentre un’ignorantissima This is the Rhythm of the Night cantava oltre le cuffie spugnose di un walkman sgarrupato).
1994. Gli ormai famosi Cannibal Corpse partoriscono il loro quarto album, The Bleeding.
The Bleeding è un album che si discosta molto dal suo predecessore Tomb of the Mutilated, uno squarcio che segna una svolta nella carriera dei Cannibal Corpse, e spacca l’opinione dei fans in due grossi ceppi.
Ritroviamo inevitabilmente lo stile Cannibal Corpse, cicatrice di profonda furia e brutalità, nonostante molte sfumature tendano a decretare il lavoro come il più discorde rispetto ai prodotti finora generati.
L’articolo si presenta con la ferocia tipica del sound Cannibal Corpse.
Il blocco risulta compatto e granitico, nessuna insolenza a oliare e stemperare un ascolto catramato e lavico.
Un capitolo significativo del loro percorso, che propone un intreccio organico stabile e coerente; il realismo dell'orrore suonato ribolle atavico e impervio.
Le sfumature gore accrescono l’irruenza sonora pur manifestando, rispetto ai precedenti lavori, una fase regressiva di potenza demolitrice.
Esatto. Il sound è quasi ridimensionato nella sua disumanità e si palesa più avvicinabile e piacevole; nonostante l'atmosfera rimanga impaludata negli abissi limacciosi e soffocanti del loro stile, The Bleeding livella l'impeto e la veemenza ad uno strato di maturità operativa che fa da bilancia tra l'impenetrabile Tomb of the Mutilated e il successivo cambio microfono Barnes / Fisher.
Rea di questa nuova vestitura più liscia è sicuramente una produzione che smorza i toni, che spinge in sofferenza l'insanabile marciume compositivo, che opprime l'acidità delle dissonanze alle corde sfoltendone lo spessore e sfilacciandone la resistenza, che quasi chiude la luce sulla dedizione ammirabile di Paul alle pelli.
Nonostante quindi un impegno ai mix fortemente debitore nei confronti dell'efferatezza complessiva, la scarica tecnica esecutiva non ne è minata: la corrispondenza tra gli strumenti è disarmante, la qualità della struttura musicale esalta la bellezza di questo genere ostico e frequentemente mal interpretato, le riffate rodate e accurate enfatizzano le differenti scanalature liriche.
Un sapiente e abile sbrodolamento tecnico insomma. Roba da sturbo.
Più nel dettaglio, la chitarra esperta e precisa fortifica l'esito animalesco di pattern piuttosto monotoni e senza forma, restituendone robustezza e vigore.
I tamburi lugubri vomitano energia selvaggia su fusti che sprigionano durezza e resistenza e che sostengono una continuità stilistica, garanzia dei loro inconfondibili tratti somatici.
Il basso è ineccepibile. I Cannibal Corpse vantano uno dei migliori bassisti nella scena death/brutal, inappuntabile nella sua esposizione (il solo stacco di Fucked with a Knife basta a sfamare l'intero godimento dell'album), Alex effettua una prova esplosiva e fulminea, arpeggi devastanti e zuppi.
Una realizzazione di pieno merito.
E arrivamo a Chris Barnes, le viscere cantanti di quest'album.
Un Chris Barnes cambiato, qui, in The Bleeding.
Un Chris Barnes che decide di svincolare il piattume cavernicolo di un growl sanguinario e crudele, fatto di bitume nero pece, un growl pesante e profondo, un pozzo oscuro e inquietante.
Un Chris Barnes che preferisce improntare il suo vocalism su una duttilità operativa che dimostra dimestichezza destreggiandosi tra ruggiti gutturali a cui siamo stati abituati, e tonalità più versatili e consapevoli.
Un'ultima testimonianza che disloca il suo modus operandi verso una prestazione inaspettata più policroma e diretta.
Per quanto riguarda le tracks, i testi non tradiscono le aspettative: disordinati, volgari, violenti, angoscianti.
Purtroppo però non sempre la musicalità aderisce perfettamente all'intensità e alla foga delle parole.
Staring Through the Eyes of the Dead ad esempio ha un passaggio in apertura piuttosto debole, nonostante la solidità della pista, mentre la successiva Fucked With a Knife, a mio avviso uno dei loro migliori pezzi, rappresenta forse il gioiello di quest'album; Stripped, Raped and Strangled è un altro ottimo esempio di composizione brutal; Pulverized soppesa il fascino della precedente traccia con un composto carente e poco efficace (ma con un assolo gustoso), così come Return to Flesh.
The Pick-Axe Murders risolleva nuovamente le sorti dell’intero mestiere con un passo denso, veloce, che evidenzia la poliedricità vocale di Barnes.
She Was Asking for It ha una linea di basso ammirevole; The Bleeding è piombo liquido che detona con refrain cinici e schizzati; Force Fed Broken Glass si snocciola in un groove deciso e corposo; chiude la carrellata brutal An Experiment in Homicide, una canzone che è una strage di prima nomina.
Questo è The Bleeding.
Un album a tratti controverso, un album diverso, un album da avere per gli slanci di eccellenza da una parte e per una versione d'impatto più accessibile dall’altra.
Un album che è l'ultima deposizione nei Cannibal Corpse di Chris Barnes.
Lo ritroveremo nei Six Feet Under, mentre nel successivo Vile un Corpsegrinder (orsotto coccoloso) farà il suo debutto - impeccabile - alla prova vocale.
E al di là di ogni ragionevole disamina, Georgino ti ammoro.



VOTO RECENSORE
91
VOTO LETTORI
80.08 su 34 voti [ VOTA]
Mulo
Martedì 12 Settembre 2017, 19.46.10
75
Il mio disco preferito della band,le prime 4 e la title track sono meravigliose nella loro follia. Uno dei dischi death più belli degli anni '90. X me 95/100
Gorilla volante
Lunedì 17 Ottobre 2016, 20.48.49
74
L'apice di un grande gruppo.
gianmetal
Domenica 31 Luglio 2016, 21.09.19
73
il mio preferito dell'era Barnes(che qui è ascoltabile).Voto 90
Mirco Morgese
Lunedì 4 Aprile 2016, 22.50.28
72
Se non fosse per la voce di Barnes che detesto, sarebbe perfetto...
Steelminded
Sabato 18 Ottobre 2014, 21.07.37
71
Credo sia tra i miei preferiti dei Cannibal, se non il preferito in assoluto... Una curiosità molti dei pezzi sono creditati a Burns, immagino si Scott il produttore... non sapevo fosse entrato anche nella composizione. Evviva!
stefano
Venerdì 8 Agosto 2014, 19.05.26
70
E' l'unico disco che possiedo e che ho ascoltato in toto dei Cannibal. Davvero ben suonato, monolitico e spaccaossa: l'emblema del Death Metal. Consigliatissimo anche a chi il Death lo mastica poco.
Vittorio
Mercoledì 16 Luglio 2014, 18.09.44
69
Se volete, vi porto anche il tè con i biscotti!
Lisa Santini metallara forever
Mercoledì 16 Luglio 2014, 17.34.14
68
ciao Irastrana! Prima o poi devo capire bene come utilizzare questo forum e poi ti scrivero' . Sei stata davvero gentilissima con me! Ho scoperto ch ti chiami Ilaria La Spina!!! Hai un bellissimo cognome! Complimenti . Hai dei cd ?
irastrana
Mercoledì 16 Luglio 2014, 16.29.49
67
ciao Lisa, i consigli gentili sono dati proprio per poter essere seguiti: ti direi volentieri dove abito, ma sai qua siamo un po' sotto il riflettore e ci sono tante persone mal intenzionate e di cui sarebbe meglio non fidarsi che potrebbero leggere. certo non è il caso tuo, per questo ti ho consigliato di scrivermi una mail. Come ti ripeto, mandami una mail privata così possiamo scambiarci indirizzo, numero di telefono e farci una bella bevuta insieme una sera di queste. scusami Lisa ma non risponderò oltre qui nei commenti su cose personali perchè giustamente i commenti sono fatti appunto per commentare la recensione. ci sentiamo allora in privato, sono certa che mi scriverai. non è così? già.
Lisa Santini metallara forever
Mercoledì 16 Luglio 2014, 16.00.28
66
Grazie a te che mi dai i consigli gentili! Davvero grazie mille! Posso sapere dove abiti? Non ti preoccupare puoi stare tranquilla
irastrana
Mercoledì 16 Luglio 2014, 15.38.11
65
hai ragione. ti chiedo scusa, sai, spesso do le cose per scontato e in effetti è un'operazione quantomai macchinosa e complessa (andare sui profili dello staff, non sul forum, tra l'altro). ad ogni modo, scrivimi pure al mio indirizzo di posta personale: irastrana@gmail.com, sono sicura che se riesci a rispondere qui nei commenti, non avrai problema alcuno a comporre una mail e inviarla. a presto Lisa Santini metallara forever e grazie per il gentile interessamento.
Lisa Santini metallara forever
Mercoledì 16 Luglio 2014, 15.11.20
64
Irastrana ma devo andare sul forum? Non saro' mai capace
irastrana
Sabato 12 Luglio 2014, 22.48.40
63
ciao Lisa, nella sezione redazione => staff qui sul sito trovi la mia pagina di profilo con i miei gruppi preferiti, i generi, ecc. trovi anche il mio indirizzo mail privato nel caso in cui volessi scambiare qualche chiacchiera al di fuori della recensione di questa pagina.
Lisa Santini metallara forever
Sabato 12 Luglio 2014, 21.30.47
62
Ah OK. Irastrana quali sono le tue band preferite?
irastrana
Sabato 12 Luglio 2014, 21.19.34
61
jason walker. non lo conoscevo. davvero eccezionale. io invece ascolto molto call me maybe di Carly Rae Jepsen.
Lisa Santini metallara forever
Sabato 12 Luglio 2014, 14.47.48
60
Irastrana io ascolto trash/death metal e grindcore, pero' ascolto molto la canzone di Jason Walker "Echo" e poi ascolto anche i
irastrana
Sabato 12 Luglio 2014, 14.05.52
59
Ciao Lisa, fondamentalmente ascolto death e brutal. Tu?
thy_majestie99
Sabato 12 Luglio 2014, 9.11.32
58
Grande disco, anche il cantante è azzeccato. Produzione un po' fiacca, ma merita il votaccio. 90
Lisa Santini metallara forever
Venerdì 11 Luglio 2014, 21.46.55
57
Irastrana scusa se ti faccio questa domanda: che genere di musica ascolti?
DestructionThrash
Domenica 11 Maggio 2014, 11.50.20
56
IL disco brutal death. Fantastico a dir poco. 95/100
Macca
Lunedì 25 Novembre 2013, 23.46.35
55
Anche dopo essermi avvicinato al mondo del death più estremo ho sempre preferito altri artisti (Nile, Fetus, Suffocation per citarne alcuni), però questo disco spacca veramente le ossa! Il meglio, secondo me, insieme a Tomb Of The Mutilated.
Sorath
Sabato 9 Marzo 2013, 9.57.16
54
Uno degli album più belli dei Cannibal Corpse anche se il cantanto si è "addolcito" rispetto al precedente. Comunque non avete citato anche il cambio di chitarrista e cioè fuori Bob Rusay e dentro Rob Barrett...comunque bella bella recensione. \m/_ _\m/
Metal Maniac
Mercoledì 26 Settembre 2012, 13.42.35
53
eh sì, quello che le sceglie dev'essere un GRANDE!
freedom
Mercoledì 26 Settembre 2012, 13.29.46
52
Oh ma mica lo sapevo che c'erano le foto dei redattori! Le ho guardate già che c'ero...ma com'è che le redattrici son tutte delle strafighe? Non ci posso credere che sia una coincidenza...chi è quel furbetto che le sceglie?
Nightblast
Mercoledì 26 Settembre 2012, 11.50.19
51
...ahahahaa sono davvero siciliano...
Irastrana
Mercoledì 26 Settembre 2012, 10.48.09
50
Sì sì la Sicilia, la lontananza, la scomodità, le cavallette, i maremoti, la pioggia di fuoco. e poi c'era la marmotta che confezionava al cioccolata. ogni scusa è buona!
Nightblast
Mercoledì 26 Settembre 2012, 10.17.02
49
...bè, mi viene un pò pesantuccio partire dalla Sicilia, però nulla è da escludere...
Irastrana
Mercoledì 26 Settembre 2012, 9.40.52
48
pensa, e io che invece credevo mi avessi chiesto il numero solo per il "georgino coccoloso", fortuna che non sei così banale e scontato! allora andata, ci sei anche tu il 13/10? (scusate l'OT)
Nightblast
Mercoledì 26 Settembre 2012, 8.53.48
47
...grazie della simpaticissima risposta Ilaria, oltre che scrivere una bella recensione hai anche senso dell'umorismo...cosa che di più mi spinge a voler conoscerti, ahahahaha...In verità la richiesta del numero te l'ho fatta dopo aver visto la tua foto nello spazio dello staff...
Irastrana
Martedì 25 Settembre 2012, 23.52.00
46
eh, capirai che guadagno... ad ogni modo, vuoi mettere darlo di persona?! ma non c'è paragone! vale diecimila volte di più, anche perchè c'è il doverlo chiedere di persona, "ostacolo" non da escludere. ci vediamo il 13?
Metal Maniac
Martedì 25 Settembre 2012, 22.27.31
45
...anche perchè dandolo tramite messaggio multimediale ci faresti un favore a tutti e tutti avremmo il tuo numero... non sarebbe una cattiva idea a pensarci bene eh...
Irastrana
Martedì 25 Settembre 2012, 22.11.04
44
@Nightblast: puoi rivolgerti direttamente a me se vuoi il mio numero di cel ad ogni modo, ti basta una recensione dei cannibal per voler il numero di cellulino? apperò! Senti, ma facciamo una bella cosa: sai, dartelo così tramite un messaggio multimediale è un po' freddo e impersonale, no? dai, ci vediamo il 13 ottobre al metallized party, così te lo do di persona. se ci sarai.
Giasse
Martedì 25 Settembre 2012, 19.39.54
43
Fondamentalmente vorrei esprimere 3 concetti: 1) nella produzione della prima era, complice forse anche l'intrigante concept , gli ho sempre preferito Tomb of The Mutilated che per me, assieme a Butchered, rimane il non plus ultra dei Cannibal; 2) tra Barnes e Corpsegrinder, nonostante quest'ultimo sia evidentemente più dotato (prova ne è che Barnes nei SFU mi è sempre piaciuto poco), ho sempre trovato Chris più "centrato" per lo stile Cannibal; 3) The Bleeding è comunque un album stratosferico che ho letteralmente consumato: come di tutti gli altri ho il vinile comprato all'epoca che suona talmente bene da distruggere ogni moderno mp3!
Nightblast
Martedì 25 Settembre 2012, 17.22.11
42
...io però vorrei il numero di cell. di Ilaria...
xXx
Martedì 25 Settembre 2012, 11.25.32
41
Quanto non mi piacciono! E' proprio un genere che non sopporto il brutal, non ci sento nulla di che, anzi, dopo pochi minuti è fastidioso!
Irastrana
Lunedì 24 Settembre 2012, 11.24.25
40
Enry, nessun linciaggio. se ti può consolare sono scimmiata persa per Madonna... vedi te! ad ogni modo io invece sì tendo un po' a dividere i due Cannibal tra barnes e fisher...
enry
Lunedì 24 Settembre 2012, 9.12.42
39
Io sinceramente non ne ho mai fatto una questione Barnes/Corpsegrinder, anche perchè mi piacciono entrambi. Ne faccio una questione di dischi, e a mio avviso i capolavori finiscono con Vile. Dopo tutta una serie di dischi che vanno dal discreto (Evisceration, The Wretcked, Torture) al molto buono (The Gallery e soprattutto Kill). Ecco perchè preferisco la prima fase, indipendentemente dal cantante (che poi a me Corpsegrinder piace un casino, anche per quello fatto con i Monstrosity, Millennium e Imperial Doom sono due disconi). PS. Non linciatemi, ma quest'anno, per la prima volta in assoluto, ho ascoltato di più un disco dei SFU (Undead) che Torture.
Irastrana
Lunedì 24 Settembre 2012, 1.19.01
38
io personalmente continuo a preferire il periodo Corpsegrinder, ma come ha già scritto qualcuno, i CC hanno infilato lavori giusti uno dietro l'altro, george o chris che sia. Bloody, d'accordissimo con te: la produzione è come se abbassasse un po' i toni della cattiveria dell'album, no? ad ogni modo, è un album assolutamente godurioso!
Er Trucido
Domenica 23 Settembre 2012, 19.40.26
37
Concordo con chi dice che i Cannibal Corpse hanno avuto due fasi, quali delle due sono migliori è una questione di gusti. Forse preferisco il periodo di Barnes perchè più viscerale, ma comunque uno di quei gruppi di cui mi fa piacere ascoltare tutto
Metal Maniac
Domenica 23 Settembre 2012, 19.27.53
36
dite quello che volete, ma i veri cannibal corpse rimangono quelli di ace ventura - l'acchiappanimali...
MrFreddy
Domenica 23 Settembre 2012, 16.48.04
35
Buonissimo capitolo della storia dei Cannibal, anche se ne preferisco diversi altri.
manaroth85
Domenica 23 Settembre 2012, 15.18.54
34
uno dei pochi gruppi che non ha mai sbagliato un colpo..album stupendo..
NIghtblast
Domenica 23 Settembre 2012, 14.51.02
33
Disco immenso, il migliore dell'era Barnes...Ma i Corpse di Corpsegrinder, secondo me, sono 1000 volte superiori...
enry
Domenica 23 Settembre 2012, 14.07.29
32
Forse coi grandi gruppi si guarda spesso al passato perchè il presente è avvilente, anche se non è il caso dei CC. Poi se avessero continuato con Barnes non lo so cosa sarebbe sucesso e non credo possa saperlo nessuno. Sono due fasi e, molto semplicemente, la prima fase mi piace di più pur considerando Vile e Kill due grandi dischi, ma non così grandi come questo o TOTM. Tutto molto semplice.
Ad astra
Domenica 23 Settembre 2012, 13.36.18
31
come ogni grnde gruppo si guarda sempre al passato. e si finisce nella solita discussione... non avete il tipico pensiero però...che continuando con barnes sarebbero diventati ridocli?.... oggi possiamo contare su album ancora validi da parte dei corpse ma con lui sarebbero finiti a scemare come oggi i six feet under... vediamole come due ere differenti.....
Doomale
Domenica 23 Settembre 2012, 13.27.17
30
Tutto vero quello che dite su Corpsegrinder...grande personaggio e sempre disponibilissimo..anche io l'ho visto dal vivo al suo esordio nel tour di Vile..Tuttavia personalmente penso che la disamina di ALEX VE dica tutto..almeno personalmente per me che sono cresciuto con quelli li di Cannibal Corpse..ma ripeto nulla togliere ai successivi che comunque hanno sfornato ancora ottimi dischi. Grandissima band
freedom
Domenica 23 Settembre 2012, 11.52.26
29
Anch'io li ho visti due volte dal vivo con Corpsegrinder e sono stati semplicemente FENOMENALI, inoltre il ragazzone è di una disponibilità e umiltà più uniche che rare, visto che ha passato più di un ora a farsi fotografare coi fans e a discutere del più e del meno...sarà che mi ci sono affezionato anche per questo.
freedom
Domenica 23 Settembre 2012, 11.44.14
28
Boh, può darsi...io ho sempre preferito Corpsegrinder ad esempio, e comunque credo che lo spirito della band non sia mutato poi così tanto dopo l'uscita di Barnes, soprattutto grazie a Webster e Mazurkiewicz...mentre l'entrata di Pat O'Brien ha contribuito a rendere le composizioni più complesse e "matematiche", insomma di bene in meglio direi. Ovvio poi che chi li ha conosciuti con TOTM abbia qualche rimpianto...questo posso capirlo.
hm is the law
Domenica 23 Settembre 2012, 11.39.38
27
Ma che bella discussione... allora ho visto dal vivo i Cannibal Corpse con Corpsegringer all'epoca di Gallery Of Suicide e furono mostruosi. Tuttavia ritengo che con Barnes il gruppo avesse quel quid in più che li rendeva diversi: non è un caso che gli album che ascolto di più sono quelli con Barnes
Alex Ve
Domenica 23 Settembre 2012, 11.31.11
26
@freedom: perché, al di là delle capacità tecniche di Corpsegrinder (superiori al precedente cantante), Barnes ha una attitudine zombie/slasher/movie che Corpsegrinder si sogna di notte....(almeno per me). Poi c'è il dato non trascurabile che i primi Cannbal hanno inventato il genere, i successivi lo hanno solo migliorato tecnicamente, ma in quanto a creatività non c'è paragone
freedom
Domenica 23 Settembre 2012, 11.23.30
25
Non ho mai capito perché molti considerino l'era Barnes la migliore della band...voglio dire, Vile, Gallery of Suicide e Kill sono dei dischi mostruosi, per niente inferiori ai precedenti, almeno secondo me...
Lizard
Domenica 23 Settembre 2012, 10.28.26
24
Lo trovo ottimo. Il trittico Tomb of-The Bleeding-Vile è senza dubbio di un livello spaventoso. The Bleeding è cupo, cattivissimo, sicuramente "normalizzato" rispetto a Tomb of the Mutilated, ma non per questo più rassicurante, anzi.
Autumn
Domenica 23 Settembre 2012, 3.45.03
23
Credo che questa volta non stia ridendo nessuno, Lambruscore.
LAMBRUSCORE
Sabato 22 Settembre 2012, 23.11.14
22
Poi molti maligni pensano male....io ed altri utenti vorremmo solo INCULCARE alcuni esempi a colei che ha scritto la recensione, hahaha....
Doomale
Sabato 22 Settembre 2012, 16.48.05
21
Questi erano i Cannibal Corpse...o almeno fino a qui...Per nulla togliere a quelli con Corpsegrinder alla voce....Ma fin qui sono stati davvero mitici!!Grandissimo album..un classico dopo l'altro (nei brani)...voto 91 confermatissimo
Cele17
Sabato 22 Settembre 2012, 14.09.20
20
...nella recensione di Butchered At Birth, più di un anno fa, avevi detto che non avresti avuto più l'occasione di recensire i Cannibal e invece eccoci qui ancora, tu a scrivere di loro, noi dall'altra parte a leggere con gran piacere... Rispetto, all'altra volta, questa recensione è forse più matura dal punto di vista tecnico, più sintetica certamente, ma come una spugna inzuppata di disanime. ( prendo in prestito un vocabolo che usi spesso, perchè non me ne vengono in mente altri, se non analisi, ma non mi piace... ) L'altra mi era piaciuta perchè era scritta di cuore, a scrittura "più libera" e sincera, forse un po' lunghetta, causa il sentimento verso i Cannibal. Mi sarebbe piaciuta, a mio parere personale una via di mezzo tra le due recensioni, senza nulla togliere ad una e all'altra! Per quanto riguarda l'album se almeno due pezzi li hanno suonati al live di Trezzo, a febbraio di quest'anno, tra cui Fucked With a Knife, citato da Ilaria nella recensione, credo che anche loro li giudichino tra i loro miglior lavori. Ilaria tu che ammori Georgino, peccato che però non abbia potuto duettare in un album con Glen ti lovvo, a differenza di Chris Barnes, altrimenti sarebbe uscita la coppiata dell'ammore ...
Ad Astra
Sabato 22 Settembre 2012, 13.50.10
19
il loro capolavoro,..ma il punto finale è il punto più alto della classica lineup... punto chiuso ... sanguino.
enry
Sabato 22 Settembre 2012, 13.41.13
18
Insieme a Tomb of the Mutilated il mio preferito dei CC, Fucked with a Knife pezzo strepitoso...Per quanto la band si sia mantenuta sempre su certi livelli per me i lavori pre-Vile sono tutt'altra storia...90.
anvil
Sabato 22 Settembre 2012, 13.32.05
17
Si è vero questa recensione è fatta bene , complimenti .
xutij
Sabato 22 Settembre 2012, 13.26.45
16
Ilaria, complimenti, mi hai fatto scoprire l'unico disco dei CC che posso dire di apprezzare nel complesso. Grande !
anvil
Sabato 22 Settembre 2012, 13.05.10
15
emmm volevo dire che non mi piace il genere
anvil
Sabato 22 Settembre 2012, 12.59.56
14
a si mai cagati ....
anvil
Sabato 22 Settembre 2012, 12.58.23
13
The Story Of LAMBRUSCORE
freedom
Sabato 22 Settembre 2012, 12.56.17
12
Ah si, gran bel disco...
freedom
Sabato 22 Settembre 2012, 12.55.09
11
LAMBRUSCORE dovresti scrivere un libro...veramente, le tue "storielle" sono fantastiche!
LAMBRUSCORE
Sabato 22 Settembre 2012, 12.50.57
10
orsotto coccoloso...ti ammoro...mi fa tornare in mente quando una signorina che frequentavo mi ha detto (credo per prendermi per il culo) amorino birichino scoreggino...e io come risposta le ho piantato una scoreggia sforzata (non mi veniva in quel momento lì) purtroppo finita in brodaglia nelle mie mutande....comunque il tutto sarebbe ideale col sottofondo di questo grande disco.....
Autumn
Sabato 22 Settembre 2012, 11.58.01
9
Data corretta
xutij
Sabato 22 Settembre 2012, 11.51.28
8
Nel 1944 sta roba era avanti XD. Disco che non ho mai prestato particolare attenzione, vedrò di risentirlo.
Undercover
Sabato 22 Settembre 2012, 11.30.07
7
I Cannibali sono i Cannibali, non ne hanno mai toppato uno e questo è e rimane fra i migliori, un pezzo di storia, da conoscere e amare.
Kriegsphilosophie
Sabato 22 Settembre 2012, 11.25.22
6
Il mio preferito dei Cannibal Corpse. Lo stacco di basso in "Fucked With A Knife" è storico! Mi piace molto anche la produzione sinceramente, dà un suono tutto particolare e crea una strana atmosfera. Fantastico.
il vichingo
Sabato 22 Settembre 2012, 11.19.00
5
@Mickey: Ahahahaahah è vero, non ci avevo fatto caso
Mickey
Sabato 22 Settembre 2012, 11.16.09
4
1944 Fuck Yeah!
il vichingo
Sabato 22 Settembre 2012, 10.50.12
3
Dei Cannibal Corpse adoro Gallery Of Suicide, il debut e Vile; il resto mi dice poco o nulla. De gustibus...
Alex Ve
Sabato 22 Settembre 2012, 10.45.41
2
Disco supremo. Recensione ottima!
Bloody Karma
Sabato 22 Settembre 2012, 10.44.39
1
concordo con te ila...un disco diverso ma che cavolo di disco!! Non mi piace molto la produzione, un po' troppo moscia, ma i pezzi parlano da soli....assolutamente degno di andare a braccetto con gli altri capolavori del periodo Barnes
INFORMAZIONI
1994
Metal Blade Records
Death
Tracklist
1. Staring Through the Eyes of the Dead
2. Fucked with a Knife
3. Stripped, Raped and Strangled
4. Pulverized
5. Return to Flesh
6. The Pick-Axe Murders
7. She was Asking for It
8. The Bleeding
9. Force Fed Broken Glass
10. An Experiment in Homicide
Line Up
Chris Barnes (Voce)
Jack Owen (Chitarra)
Rob Barrett (Chitarra)
Alex Webster (Basso)
Paul Mazurkiewicz (Batteria)
 
RECENSIONI
80
82
79
87
80
79
80
90
90
91
93
s.v.
80
ARTICOLI
03/05/2016
Live Report
CANNIBAL CORPSE + KRISIUN + HIDEOUS DIVINITY
Alcatraz, Milano, 01/05/2016
02/12/2014
Live Report
CANNIBAL CORPSE + REVOCATION
New Age Club, Roncade (TV), 25/11/2014
02/03/2013
Live Report
CANNIBAL CORPSE + DEVILDRIVER + THE BLACK DAHLIA MURDER + HOUR OF PENANCE
Alcatraz, Milano, 26/02/2013
25/02/2012
Live Report
CANNIBAL CORPSE + BEHEMOTH + LEGION OF THE DAMNED + MISERY INDEX
Estragon, Bologna, 21/02/2011
21/02/2012
Live Report
CANNIBAL CORPSE + BEHEMOTH + LEGION OF THE DAMNED + MISERY INDEX
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 16/02/2012
07/03/2007
Live Report
CANNIBAL CORPSE
Estragon, Bologna, 28/02/2007
23/03/2004
Articolo
CANNIBAL CORPSE
La biografia
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]