Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Death Angel
Humanicide
Demo

IX – The Hermit
Present Days, Future Days
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

17/06/19
LEFT HAND PATH
Left Hand Path

21/06/19
HOLLYWOOD VAMPIRES
Rise

21/06/19
MAERORMID
Stasi

21/06/19
BOKASSA
Crimson Riders

21/06/19
THE MEADS OF ASPHODEL
Running out of Time Doing Nothing

21/06/19
MEMORIAM
Requiem for Mankind

21/06/19
THENIGHTTIMEPROJECT
Pale Season

21/06/19
HOWLING SYCAMORE
Seven Pathways to Annihilation

21/06/19
ABYSSAL
A Beacon In The Husk

21/06/19
TERAMAZE
Are We Soldiers

CONCERTI

16/06/19
THE CURE + GUESTS TBA
FIRENZE ROCKS - VISARNO ARENA

17/06/19
WINGS OF BEA METALFEST (day 3)
SANTHIA' - VERCELLI

18/06/19
UADA + PANZERFAUST
Slaughter Club - Paderno Dugnano (MI)

19/06/19
DEF LEPPARD + WHITESNAKE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

19/06/19
DROPKICK MURPHYS + THE INTERRUPTERS
SHERWOOD FESTIVAL - PADOVA

19/06/19
SHADE EMPIRE + KEEP OF KALESSIN + SKINNED
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

19/06/19
KEEP OF KALESSIN
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

20/06/19
UGLY KID JOE
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

21/06/19
DESTRAGE
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

21/06/19
THE BURNING DOGMA + COCAINE KAMIKAZE
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

S.R.L. - De Humana Maiestate
( 2005 letture )
Dopo cinque anni di attesa tornano alla ribalta gli italiani S.R.L. (acronimo che sta per Società Responsabilità Limitata). Il gruppo originario della provincia di Terni ha recentemente pubblicato per l’etichetta discografica Revalve Records il nuovo full length De Humana Maiestate, ottimamente registrato presso i BPA Studios di Cortona (AR). La decisione di utilizzare un titolo in latino non è una novità assoluta trattandosi di una caratteristica peculiare di questa formazione.
L’album è un concept suddiviso in tre atti a sfondo tragico (Dolore/ Rabbia/Vendetta), introdotti da un prologo (Torto) e si  conclude con un interludio (Appagamento) ed un epilogo (Dannazione). La tematica trattata verte sulle meschinità e le paranoie della natura umana lasciata a se stessa e incapace di coltivare il seme del perdono; da un torto subìto, infatti, si scatena spesso un effetto domino negativo che porta al dolore, alla rabbia, alla vendetta, all’appagamento, fino alla dannazione.
La line up della band rispetto al precedente Mutatio Et Maestitia presenta dei cambiamenti significativi: Rawdeath alle pelli è stato sostituito da Cynicalsphere, mentre al posto  di Elvys è stato arruolato alla sei corde Panduk; si tratta di due proficui innesti che hanno saputo dare nuova verve riscontrabile nell’articolazione più strutturata dei vari pezzi. Il genere proposto si attesta su un thrash/groove con qualche venatura death munito di efficaci cambi di tempo e riffing granitici supportati da una sezione ritmica di elevato spessore. La prerogativa principale continua ad essere l’utilizzo del’idioma italiano da parte del singer, una scelta non sempre premiante, ma che nel caso in esame finisce per costituire il reale punto di forza del combo umbro: il vocalism di Khaynn è aggressivo e cattivo perfettamente in linea con la tipologia musicale propinataci.
Il platter prosegue sostanzialmente sulla linea artistica intrapresa negli ultimi anni propendendo per una musica potente, essenziale e scevra di qualsivoglia forma melodica. Il lavoro è compatto e non presenta cali di tensione anche se mancano brani in grado di elevarsi significativamente sugli altri.

De Humana Maiestate si apre con il marziale andamento della strumentale Incipit ed esplode letteralmente con l’arcigna Sangue Fresco nella quale spiccano le qualità tecniche del nuovo batterista. Si prosegue con Cicatrici (singolo tratto dal disco) -introdotta da efficaci parti di chitarra, si dipana poi su una ritmica abrasiva con un Khaynn che sforna una prestazione da incorniciare-. Nottetempo ha contorni più inclini al death, mentre Il Girotondo dei Dannati esalta maggiormente il duo Alcio/Panduck. La matrice thrash/groove la fa, comunque, da padrone ed è riscontrabile nell’incedere travolgente di pezzi quali Denti Serrati, Pensieri dal Buio  e L'Occhio del Lupo (La Fredda Gloria dell'Umana Maestà). La rarefatta e suggestiva armonia di chitarra della strumentale Excipit chiude degnamente quest’ottimo album.

Siamo al cospetto di un lavoro valido che conferma gli  S.R.L. come una gran bella realtà del movimento metal italiano: di certo non me li perderò qualora dovessero venire a suonare nella Capitale anche perché ho il sospetto che dal vivo siano davvero devastanti!



VOTO RECENSORE
78
VOTO LETTORI
72.61 su 18 voti [ VOTA]
Alcibiade il Maialino
Domenica 14 Ottobre 2012, 22.01.25
4
Miei concittadini....ma bando ai campanilismi band che se sapra' mantenersi e manterra' i piedi per terra arrivera' lontano bravi !
Mitra65
Venerdì 12 Ottobre 2012, 13.25.39
3
Niente male, bella realtà!
Cynicalsphere
Venerdì 12 Ottobre 2012, 11.53.30
2
Grazie della bella recensione Fabio
Nikolas
Venerdì 12 Ottobre 2012, 9.44.39
1
Devo anocra sentirlo, ma Mutatio Et Maestitia era fenomenale!
INFORMAZIONI
2012
Revalve Records
Thrash
Tracklist
Prologo - Torto
01. Incipit
Atto 1 - Dolore
02. Sangue Fresco
03. Cicatrici
04. Nottetempo
Atto 2 - Rabbia
05. Il Girotondo dei Dannati
06. Nel nome del Padre
07. Denti Serrati
Atto 3 - Vendetta
08. Le Ali del corvo
09. Pensieri dal Buio
10. Ricordatevi di Jack
Interludio - Appagamento
11. L'Occhio del Lupo (La Fredda Gloria dell'Umana Maestà)
Epilogo - Dannazione
12. Excipit
Line Up
Francesco (Khaynn) – Voce
Cristiano (Alcio) – Chitarra
Marco (Panduk) – Chitarra
Jerico (Jerico) – Basso
Luca (Cynicalsphere) – Batteria
 
RECENSIONI
78
73
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]