Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

09/07/20
NUCLEAR WINTER
StormScapes

10/07/20
ENUFF Z`NUFF
Brainwashed Generation

10/07/20
VISION DIVINE
The Perfect Machine (ristampa)

10/07/20
REBEL WIZARD
Magickal Mystical Indifference

10/07/20
BLOODY HEELS
Ignite the Sky

10/07/20
MARK SPIRO
2 + 2 = 5 - Best of & Rarities

10/07/20
VISION DIVINE
The 25th Hour (ristampa)

10/07/20
DAWN OF ASHES
The Antinomian

10/07/20
MICHAEL GRANT & THE ASSASSINS
Always the Villain

10/07/20
EXECUTIONERS MASK
Despair Anthems

CONCERTI

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

25/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

26/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

29/07/20
DROPKICK MURPHYS
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

07/08/20
KORPIKLAANI
MONTELAGO CELTIC FESTIVAL - SERRAVALLE (MC)

07/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

08/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

09/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

F.A.S. - 1000 Motivi
( 1691 letture )
I F.A.S. sono un quintetto originario di Cortona, con un demo ed una attiva presenza sui palchi locali alle spalle; tuttavia il primo risultato discografico vero e proprio cui arrivano è questo 1000 Motivi, EP che raccoglie, grazie alla sapiente mano del noto produttore Dave Chang, le sfaccettature più luminose dei cinque trasimenini. Si tratta di un mini album scandito in sei episodi: una rapida autopsia da venti minuti delle robuste muscolature crossover e alternative rock dei F.A.S., che lascia però spazio anche per apprezzare le nervature e le articolazioni di sapido e piacevole rock italico. Infatti, 1000 Motivi si propone come un prodotto del tutto nostrano, in cui l'aspetto lirico ─ deo gratias! ─ trova grande spazio d'espressione grazie all'uso della favella dei conterranei Petrarca e Aretino. In barba all'anglofilia di molti colleghi.

L'apertura dell'EP è lasciata alla buona title-track 1000 Motivi, esplosione alternative metal ex abrupto che però non disdegna progressioni chitarristiche melodiche e intermezzi lirici che ricordano quasi i Subsonica. Segue l'irruenta Kosta, la canzone più caustica e sanguigna del platter: la sei corde di Di Ado, con i suoi ritmi dispari e alternati, ha l'abrasività di una mola diamantata, ed è alla sua altezza l'invettiva delle parole di Pinko, disposte in strofe di metrica squisitamente rap metal; il tutto all'insegna di un crossover energico ed efficace. La Chiave, aperta da un groove di matrice Black Label Society, allevia leggermente la tensione ferina dell'episodio precedente, ma la trasferisce nel pathos delle lyrics e delle strutture ritmiche del brano che, grazie al tocco calibrato di Toppo sulle pelli, tratteggiano un incedere ansioso ma coinvolgente, che ha "lieto fine" nel diminuendo finale. La successiva ballata Polvere invece è un brano minore, che lascia un senso di incompiutezza, benché le soluzioni acustiche siano meno banali delle produzioni down-tempo di molti colleghi; al contrario la seguente Sangue in Bocca riprende la varietà e le articolazioni tipicamente alternative, filando un tappeto sonoro (soprattutto chitarristico) notevole. La conclusiva Vorrei riassume in sé alcune delle migliori qualità dei F.A.S.: espressività delle lyrics, incisività del rifferama ed accuratezza degli effetti di produzione, ma per guadagnare in orecchiabilità perde la varietà ritmica dei precedenti brani, proponendo un refrain ciclico che risulta ripetitivo.

Con il presente EP 1000 Motivi i F.A.S. senza dubbio "segnano il territorio", come lupi sui tronchi degli alberi, e segnalano la loro presenza all'interno della scena alternative metal italiana, inserendosi nella scia (ma senza diventare banali epigoni) iniziata da gruppi come i Linea 77 ─ e non a caso il produttore è lo stesso Dave Chang. E con un labor limae maggiore, i buoni risultati su full length (in cui l'impatto è decisamente diverso, rispetto all'EP) si pronosticano sicuri.



VOTO RECENSORE
74
VOTO LETTORI
76 su 3 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2012
L.A. Riot Survivor Records
Alternative Metal
Tracklist
1. 1000 Motivi
2. Kosta
3. La Chiave
4. Polvere
5. Sangue in Bocca
6. Vorrei
Line Up
Pinko (Voce)
Di Ado (Chitarra)
Ciuppe (Chitarra)
Federoinen (Basso)
Toppo (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]