Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Voivod
The Wake
Demo

Panni Sporchi
III
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/10/18
CHEVELLE
12 Bloody Spies

26/10/18
FIFTH ANGEL
The Third Secret

26/10/18
KMFDM
Live In The USSA

26/10/18
UNLEASHED
The Hunt For White Christ

26/10/18
WESTFIELD MASSACRE
Salvation

26/10/18
ENGST
Flächenbrand

26/10/18
EISREGEN
Fegefeuer

26/10/18
ICY STEEL
Guest on Earth

26/10/18
CARCHARODON
Bukkraken

26/10/18
FIGHT THE FURY
Still Breathing

CONCERTI

25/10/18
KILLING JOKE
CAMPUS INDUSTRY - PARMA

26/10/18
HOLY SHIRE + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

26/10/18
THOMAS SILVER + SMALL JACKETS
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

26/10/18
AEVUM + GUESTS
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

27/10/18
LIFE OF AGONY
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

27/10/18
INFERNAL FORCES
LIVE CLUB - TREZZO SULL`ADDA (MI)

27/10/18
GLI ATROCI
SOUND CLUB - MILANO

27/10/18
AFFLUENTE + GUESTS
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

27/10/18
BARBARIAN + INGROWN
CSOA ANGELINA CARTELLA - REGGIO CALABRIA

27/10/18
BARBARIAN + LICH
BANDIDOS PLACE - MESSINA

Kamelot - Silverthorn
( 11549 letture )
UNA SOLA, GRANDE DOMANDA
Per chi non li conoscesse, i Seventh Wonder sono una band svedese progressive metal con un sound molto tecnico e melodico. Sì, sì, questa è la recensione dei Kamelot, lo sappiamo, ma una parentesi è necessaria. Dicevamo… Ah sì. I Seventh Wonder sono una grandissima band con quattro album all’attivo. Perché non sono stra-famosi? Un po’ come chiedersi perché vanno in sessanta a vedere i Leprous; ottime domande la cui risposta sarebbe ignobile e infamante quella sindrome da Howard Carter che ancora riempie le arene. Qualcuno però oltreoceano ci sente bene e ha capito. Quindi cosa succede? Semplice: pochi mesi dopo l’uscita di Poetry For The Poisoned, l’immenso Roy Khan lascia la band, e il suo posto viene impegnato, prima in alternanza con Fabio Lione e Michael Eriksen e infine in pianta stabile, da Tommy Karevik, appunto il cantante dei Seventh Wonder. Per i fan dell'act svedese non sono quindi affatto nuove le doti di questo ragazzo, anzi, probabilmente all’unisono direbbero che è il vero valore aggiunto della band. Gli altri invece faranno una nuova conoscenza, probabilmente la miglior scelta in circolazione adatta al sound dei Kamelot. Ora non ci chiediamo quindi se Tommy canta bene, domanda inutile, ma il grande punto interrogativo è: Tommy canta come Tommy? Quando si raccolgono eredità pesanti come un macigno le strade sono sempre due: o essere e rimanere se stessi, o cercare di imitare il proprio predecessore (fallendo miseramente nella maggior parte dei casi). Andiamo quindi a vedere, ma sia ben chiaro: Tommy non è Roy, e Silverthorn è un disco di rottura. Lo spartiacque tra ciò che è stato e il nuovo corso di una band; inutile quindi paragonarlo al passato, lo valutiamo in maniera oggettiva come disco a sé stante. E’ la cosa più logica e giusta da fare.

SILVERTHORN
Manus Dei: Un’intro né carne né pesce, adattissima per aprire i concerti e nulla più; ci può stare, anche se è incolore.

Sacrimony (Angel Of Afterlife): Ok, ci siamo! Pronti? Il primo pezzo e singolo del disco si apre in battere con tastiere pompatissime e ridondanti; presto ci si ferma ed ecco Roy… oops, ecco Tommy che sembra dannatamente Roy! Si rimane su registri bassi per poi aprire con un ritornello abbastanza orecchiabile, cantato sul battere iniziale, la cui chiusura è pessima. Si smorza senza una logica apparente sulla frase “Forgive my sacrimony”, facendo scendere notevolmente il tutto. La strofa si ripete con la chitarra effettata in sottofondo; qui si rispetta la forma canzone e torna prepotente il ritornello seguito da un buon ponte progressivo. Sorpresa: ora ci attende un momento cantato con voce luciferina in (quasi) scream che fa un’ottima figura, seguito da un breve scambio di assoli tra tastiera e chitarra. Dopo un breve inciso il ritornello viene cantato dalla splendida voce di Elize Ryd degli Amaranthe, che non riesce comunque nell’intento di eliminare il difetto di base citato prima; il pattern viene ripetuto da Tommy e il pezzo si spegne con una chitarra acustica in lontananza accompagnata da lamenti sinistri e una nenia al femminile. Pezzo discreto; con un ritornello in crescendo avrebbe spaccato, invece ci accontentiamo di un brodino.

Ashes To Ashes: Tastiera in crescendo, ritmo sincopato e apertura sullo stesso riff; torna Rommy (Roy + Tommy) e la strofa non è male. Facciamo conoscenza col ritornello in seguito a un piccolo ponte; il tutto è orecchiabilissimo e fa presa al primo ascolto. Ovvio, siamo ben lungi dalla magnificenza, una a caso, di quella The Hunter’s Season del disco precedente; nonostante tutto il pezzo scorre via molto bene e strutturalmente è identico all’opener del disco. Si ripetono quindi strofa, inciso e ritornello. Ottimo il bridge vagamente arabeggiante e il solito scambio di assoli chitarra-tastiera; in seguito alla ripetizione del refrain sopra due tempi diversi di batteria, la traccia viene archiviata in maniera piuttosto brusca.

E’ presto ancora, ma si ha la netta sensazione che Tommy non sia al 100% a suo agio in queste partiture; ovviamente le discussioni fioccheranno. Cose del tipo: i pezzi erano già stati scritti per Roy prima della sua dipartita? Tommy ci ha messo tutta farina del suo sacco o è stato in un certo senso “indirizzato” (per non dire costretto) su un certo modo di cantare? Difficile ipotizzare o scindere: è un cantante versatilissimo che ce la sta mettendo tutta per entrare nella parte. Parte peraltro inutile perché Roy Khan è Roy Khan, e non si imita. I primi due pezzi di Silverthorn sembrano quindi un contentino per i fan di vecchia data, e offrono una band quasi timorosa di tagliare il cordone ombelicale col suo ingombrante passato canoro.

Torn: Oh là! Ci voleva tanto? Qui andiamo molto meglio e si può tastare con mano come potrà essere il nuovo corso dei Kamelot. Strutturalmente siamo al solito schema, ma non importa: il pezzo è molto bello, funziona e finalmente si sente una linea vocale alla Karevik! Tutto è al suo posto, si ascolta con piacere e il ritornello è killer e privo di insulse dissonanze. Ottimo, veramente ottimo. Non ci soffermiamo sulla produzione del disco perché spenderemmo parole futili per qualcosa di incriticabile.

Song For Jolee: Qualcuno di voi ha mai sentito la magnifica One Last Goodbye dei Seventh Wonder? Ecco, fatelo, poi sentite questa. Non siamo agli stessi livelli ma poco ci manca; stiamo parlando quindi di una ballad splendida e con una linea vocale spettacolare. Non ha neanche senso descrivere cosa succede; pura emozione, e tra i pezzi migliori del disco, nient’altro da aggiungere.

Veritas: Non male l’intercedere iniziale, che vagamente ricorda March Of Mephisto di The Black Halo, ma la cosa abbastanza interlocutoria è il ritornello costituito da cori iper-pompati stile Rhapsody Of Fire! Forse Veritas è stato composto durante un acceso ballottaggio tra Karevik e Lione? Non possiamo saperlo, il dubbio comunque rimane e il pezzo scorre senza colpo ferire, complici anche le strofe non molto azzeccate e mosce. Tommy stenta un po’ sulle dissonanze che tanto riuscivano divinamente al suo predecessore; ne esce bene ma non troppo. Pezzo orecchiabile e discreto, non un must ma neanche un obbrobrio. Assolo azzeccatissimo e un paio di intermezzi femminili buttati lì senza motivo apparente.

My Confession: I primi secondi sembrano quasi l’inizio di un pezzo dance; i dubbi vengono poi fugati dalla ripresa in toto del tema distorto e con una tastiera invadentissima. Strofa come al solito inadatta a Tommy, che comunque si rialza nel ritornello con partiture a lui più consone. Fa riflettere il fatto che gli arrangiamenti non siano ben amalgamati con le linee vocali; a volte si ha l’impressione che il vocalist sia allo sbaraglio, non supportato adeguatamente dai musicisti. Il ponte non è né carne né pesce ed è inutile disquisire sulla bravura di Youngblood nell’eseguire gli assoli, sempre centrati e pulitissimi. Siamo sempre su canoni easy-listening ma con poco mordente; manca quella marcia in più a cui la band ci ha sempre abituati. Bellissimi quei venti secondi centrali di voce effettata, che, se fossero stati sfruttati più adeguatamente, avrebbero reso il pezzo dannatamente migliore. Altro brodino.

Silverthorn: La titletrack si apre in maniera sinfonica, e la tastiera viene soppressa da un intercedere marziale e sostenuto. Qui la completezza delle linee vocali è al livello di quanto realizzato in passato da Roy Khan, con tutto ciò che ne consegue. Il pezzo poi si arzigogola e si perde in un coro di bambini francamente incollato lì senza un motivo apparente e mai più ripreso. Il comparto stanca in fretta e alla lunga non regge. Silverthorn è un pezzo fiacco, che non “tira” nonostante le partiture abbastanza sostenute. Non lascia il segno e fa di tutto per non essere ricordato.

Ecco, ora si cambia. Fin qui l’album è stato, tra alti e bassi, discreto ed ascoltabile. Pochi sono stati gli sprazzi di lucidità, pochi gli apici ma pochi anche i momenti da poter definire brutti. Si stenta un po’ durante l’ascolto, complici i parecchi difetti fin qui elencati, ma si sopravvive. Adesso però il disco cambia totalmente forma, e da Silverthorn diventa Fillerthorn: un’imbarazzante lezione stilistica sul fare minutaggio con pezzi inutili e tediosi. Siete avvertiti: arrivare in fondo al platter senza martellarvi gli attributi sarà un’impresa ardua! Proseguiamo l’ingrato compito.

Falling Like The Farhenheit: Buono l’inizio con un riff scontato ma efficace. Il resto è pura noia: un trito e ritrito andante con brio, anzi, con poco brio. Una linea vocale che sale e scende penalizza molto il pezzo, che avrebbe necessitato di più ampio respiro. La base strumentale non accompagna adeguatamente e se ne sta sulle sue in attesa che succeda qualcosa, ma se quel qualcosa dipende da chi aspetta siamo punto e a capo. Un lentaccio trascurabile e arrangiato alla meno peggio, ancora più prescindibile se teniamo conto della splendida Song For Jolee ascoltata poco fa, che è su un altro pianeta.

Solitaire: Paaaa pa pa paaaaa (primo riff); pa pa pa pa paaaaaa (riff di My Confession), simili eh? Ma non è questo il punto, il punto è che Solitaire è proprio un pezzo evitabile! Totalmente anonimo e derivativo, di una fiacchezza incredibile. Ormai l’abbiamo capito che Tommy non è fatto per imitare Roy, non è nelle sue corde e non avrà mai la dote del dramma come il suo predecessore. Può essere un imitatore discreto ma niente più; e uno dei gravi problemi di Silverthorn è proprio questo, assieme ad altri che esporremo alla fine. Bruttissimo pezzo, con un buon finale buttato lì tanto per fare. Sfruttarlo meglio no eh?

Prodigal Son: Ecco. Questa si fa fatica a capirla. Già è un’impresa sfuggire al tedio fin qua, poi se ci mettiamo un polpettone da nove minuti la cosa non migliora affatto! Con Prodigal Son si parte già prevenuti a causa di una discutibilissima posizione nella tracklist; poi inseriamo anche i primi tre agghiaccianti minuti del pezzo e il gioco è fatto. Probabilmente l'uso del pezzo come spartiacque qualche posizione prima avrebbe avuto un impatto differente. O, almeno, non sarebbe suonato come un inno alla noia. Ci si sveglia dal torpore con l’assolo e il riff sostenuto e marziale che lo segue, ma non basta. Ciò che dovrebbe essere un crescendo diventa una strofa fiacca e arpeggiata a cui si incolla un qualcos’altro che non ha né capo ne coda. Non ci siamo, ma non ci siamo proprio! Siamo in assenza totale di profondità, per non parlare di emozioni o di qualsiasi altra sensazione, tranne i nostri poveri attributi decisamente frantumati. I momenti si copiano e si incollano a go go con la certezza che probabilmente avrete già schiacciato il tasto skip ancora prima di finire di leggere queste righe. Pezzo pessimo che forse verrà anche rifiutato dal vostro dimenticatoio.

Continuum: Più che Continuum qui l’album finishum, per fortunum. Come per la prima traccia, qui non c’è niente da segnalare, due minuti scarsi di outro con altri due più scarsi minuti di ghost track decisamente prescindibili.

TRAIAMO LE CONCLUSIONI
Allora. Silverthorn non è un gran disco, ma ormai dovreste averlo capito assieme ai perché. Purtroppo la presenza ingombrante di Roy Khan si fa ancora sentire e non giova per niente a ciò che abbiamo ascoltato. Tommy Karevik è un grandissimo cantante, ma qui lo si è visto molto poco, probabilmente nei due pezzi davvero ottimi del disco (Torn e Song For Jolee) e in altri rari momenti. Per il resto è sempre stato impegnato ad imitare al meglio il suo predecessore. Sbagliatissimo, specialmente quando chi imiti è unico e con un timbro vocale totalmente diverso dal tuo. Molte cose avvalorano la tesi che ci sia stato costretto a cantare così, dai dischi dei Seventh Wonder ai pezzi di Silverthorn rapportati al cantato di Roy. Mancano la brillantezza, la spontaneità, la positività e tutte le caratteristiche facilmente riscontrabili nella band svedese. Cosa si evince quindi? Probabilmente i Kamelot non hanno avuto le “palle” di adeguarsi al cambiamento di colpo e hanno preferito andare sul sicuro; una qualsiasi persona intelligente avrebbe saputo a priori, comunque, che sarebbe stata la scelta sbagliata. Silverthorn sembra un disco fatto in fretta e furia, da usare come scusa per andare in tour col nuovo cantante. Arrangiamenti poco curati, pezzi traballanti e poco ispirati, cose buttate su alla meno peggio; non è il caso di andare avanti, tutto è fin troppo evidente. L’album avrebbe avuto bisogno di una maggiore gestazione e di una cura migliore; questo è un oggetto fatto uscire a fini di marketing e figlio di una gran fretta, nulla più. Troppo pochi due pezzi due degni del nome che portano; il resto è mestiere con addirittura delle brutture indescrivibili dall’ottava traccia in poi. Parliamo comunque di un disco altamente necessario per far capire alla band come NON dovrà suonare in futuro, augurandoci che intraprenderanno la strada giusta e lasceranno cantare il bravissimo Tommy come sa fare. Probabilmente tutti i fan di vecchia data del cantante svedese staranno pensando che è sempre meglio un Tommy poco conosciuto ma immenso al microfono, piuttosto che un Tommy di successo ma relegato al ruolo di becera imitazione.

IL VOTO
Il voto, che gran cosa! Probabilmente è alto rispetto a quanto scritto finora, ma il numero questa volta ha uno scopo ben preciso. Un qualsiasi rapporto d’amore inizia dritto, faccia a faccia, non al contrario. Quindi, cari Kamelot, invertite le posizioni e andate per gradi. Conoscetevi prima, studiatevi e pensate a chi avete davanti. Se la mente viaggia verso ciò che è “ex” durante un rapporto, c’è qualcosa che non va.



VOTO RECENSORE
69
VOTO LETTORI
46.43 su 144 voti [ VOTA]
Alba
Sabato 8 Settembre 2018, 22.38.25
271
Non sono d'accordo sulla critica a sacrimony e my confession io le adoro entrambe!!! Sono stracuriosa di sentire le altre canzoni e mi andrò a cercare i seventh wonders perché devo dire adoro Tommy karevik!!! Sono d'accordo che imitare Roy Khan è impossibile ma a me piace come canta sia col tono basso che col tono più chiaro dell'ultimo cd... Oh sarò fatta male io ma cmq adoro questa band con entrambi i cantanti... cercavo una band che potesse sostituire nel mio cuore i linkin park ora che Chester non c'è più e l'ho trovata nei kamelot!!
megna
Mercoledì 6 Giugno 2018, 10.55.40
270
Come la maggioranza dei lavori odierni, ahimè, abbiamo le solite due o tre tracce degne di nota con riff di livello medio/alto... e poi il nulla cosmico. Sono ormai lontani i tempi in cui si rimaneva incollati davanti allo stereo in salotto fino alla fine del CD, senza rischiare di abbioccarsi. Non siamo a livello di noia soporifera ma poco ci manca. E poi... vabbè, ci fosse stato Roy Khan magari qualche song un po' sottotono l'avrebbe rivitalizzata con la sua ugola maestosa...
HerOfSand_14
Domenica 11 Marzo 2018, 11.11.47
269
Tralasciando la miriadi di commenti inutili sotto questa recensione, dico la mia e specifico che sono dalla parte di chi ha apprezzato questo lavoro. Vabbè, Tommy è il mio cantante preferito in assoluto ma non grazie a quanto fatto nei Kamelot, ma grazie ai magnifici Seventh Wonder. Qui è pur vero che lui sembra essere stato frenato quasi da certe linee vocali "non sue" e non ha dato il meglio di se, ma in certi punti si sente comunque la sua impronta e la sua capacità di cantare qualsiasi cosa. La somiglianza con Khan c'è ma non la trovo cosi invadente, i due cantanti hanno timbri ben distinti. Tornando ai brani, io non trovo filler evidenti e invece vedo delle canzoni di grande impatto come My Confession su tutte (melodia vincente), Song For Jolee (emozioni), Sacrimony, Falling Like The Fahrenheit (sarà lenta ma ha un incedere che mi cattura), Solitaire (ritmo calzante) e la chiusura affidata a Prodigal Son, che presente i primi minuti acustici di grande impatto. Disco qualitativamente non a livello di Haven (più complesso,studiato e meglio interpretato da Karevik) ma siamo oltre la sufficienza abbondante. Non fermiamoci a inutili paragoni e non voltiamo la testa solo perchè alcuni suoni non sono puramente "true": qui ci sono delle cose che meritano di essere ascoltate.
Skeavy
Lunedì 9 Ottobre 2017, 13.38.19
268
perchè nessuno commenta più questo disco da 4 anni? è un bel lavoro, c'è da crepare dal ridere a leggere i commenti, i 134 e 200 sono da spanciarsi, non mi sono mai divertito così tanto su una recensione di metallized come qua! antonio, che personaggio e che giullare! ditemi che ha fatto altri commenti e in quali recensioni posso trovarli!
Scofield
Lunedì 25 Novembre 2013, 18.13.57
267
Credo sia gia stato detto tutto,disco di transizione e di rodaggio ma tutto sommato piacevole con 4-5 pezzi sicuramente meritevoli... davvero allucinanti e allo stesso esilaranti certi commenti,il mondo è bello perchè vario
Beta
Martedì 9 Luglio 2013, 22.12.59
266
Come al solito ho letto la recensione piuttosto in ritardo, quindi non so se qualcuno leggerà effettivamente il mio commento, ma vorrei comunque provare a lasciare un'opinione. La cosa più immediata che mi viene in mente da dire la seguente. Domanda a Waste of Air (che ha fatto una recensione molto competente a livello tecnico): ma hai letto i testi?? quando dici che in Veritas la voce femminile non si capisce bene perchè sta lì, hai capito che Elize è la sorella uccisa dal protagonista, impersonato da Karevik? secondo me molte cose che hai bollato negativamente nell'album sono dovute al fatto che non hai ben capito i testi, in quanto in questo album la musica ha un suo perchè in base alla storia che deve sorreggere. Poi magari mi sbaglio, ma questo devi dirmelo tu. al di lì di ciò, io ho trovato l'album molto bello, con delle canzoni molto piene d'anima. è forse vero che Karevik non è al 100% e di certo non è il mitico Khan, ma bisogna anche cercare di capire che l'eredità che ha alle spalle è molto pesante. succedere a Roy Khan???? io scapperei a gambe levate. considerando la situazione in cui si trova ne è uscito divinamente e, anzi, il suo modo di cantare in questo album a me piace molto (anche in My Confession sulle note basse della strofa). per il resto diamo tempo ai Kamelot di mettere a posto tutti i pezzi. Silverthorn non sarà magnificente come Poetry, ma è di certo un ottimo album. poi vedremo in futuro.
Doom
Venerdì 22 Marzo 2013, 14.55.25
265
Quest'LP continua a piacermi molto , secondo me dal prossimo disco cercheranno di de-Khan - izzarlo ( che brutto gioco di parole). La facciamo facile noi prova a suonare per 10 anni con lo stesso tipo e dalla sera alla mattina devi cambiare tutto il tuo stile. Facile non è . Eccellente comunque.
megna1
Domenica 3 Febbraio 2013, 11.10.44
264
...e dopo duecentosessanta post, anche io voglio dire la mia. Inanzitutto era ovvio che I Kamelot avrebbero ricercato un cantante con le stesse tonalità di Khan. Avete mai sentito Keeper of the Seven Keys o Dr. Stein cantate da Andi Deris? Ancora Deep Silent Complete o Wishmaster eseguite dalla seppur brava Anette Olzon? Io ho visto e ascoltato anche Karma e Center of the Universe ad un recente concerto a Parigi su Youtube.... e devo dire: "Niente Male!" Niente a che vedere con la voce di Khan.... ma rendono davvero molto!!
Linus
Giovedì 17 Gennaio 2013, 16.38.24
263
A prescindere dal fatto che possa o meno piacere il suo modo di fare, bisogna perlomeno riconoscere ad Antonio il merito di avere analizzato a fondo il disco,considerando l'impatto che ha avuto sul gruppo la sostituzione forzata di un cantante del calibro di Khan,e alla fine è comunque riuscito a riscattarsi mettendo fine alla diatriba con un eloquente discorso in stile Al Pacino nella scena finale di Scent of woman. Chiusa parentesi,parlando del disco mi trovo in buona parte d'accordo con lui e waste of air,è un disco prevedibilmente gradevole,da 6-6,5 politico; più che un disco di transizione,lo vedo più come un disco di stallo compositivo,composto appositamente per piacere ai fan di vecchia e nuova data ma che non aggiunge assolutamente nulla a quanto prodotto fino ad ora(il precedente Poetry per quanto imperfetto aveva introdotto elementi nuovi nel loro sound, motivo per cui lo giudico più positivamente di Silverthorn).La mia impressione è che Silverthorn sia stato sviluppato troppo frettolosamente e troppo secondo schemi discussi a tavolino; la band ha dovuto lavorare separatamente,come ha lasciato trasparire Youngblood in una intervista,lui e Palotai hanno lavorato in Florida alla parte strumentale passando poi il materiale alla supervisione di Paeth,il quale poi verso la fine dello scorso inverno ha lavorato in Germania alla composizione dei testi e delle linee vocali assieme a Karevik(che i Kamelot avevano già scelto da tempo,probabilmente nella seconda metà del 2011 se non prima, aspettando che le registrazioni del disco fossero terminate per annunciarlo ufficialmente). Tirando le somme,Karevik dal vivo mi ha decisamente convinto,lo trovo un ottimo sostituto estremamente duttile per cantare anche i vecchi pezzi di Khan,spero solamente che mostri più personalità e carisma a livello compositivo per il prossimo disco,perchè se così non dovesse essere,mi spiace ma considererei la sua entrata nei Kamelot fallimentare,il ruolo di frontman per un gruppo del genere è troppo fondamentale sia non solo a livello vocale ma soprattutto di personalità.
Antonio Metal
Lunedì 14 Gennaio 2013, 3.33.09
262
Ciao Gianluca! Il punto con cui concordo maggiormente con te è proprio questo,ossia che Tommy non è Tommy al 100%. Lo trovo al top nei Seventh Wonder,ma qui fa fatica ad inserirsi in un contesto a mio modo di vedere non propriamente suo con il suo stile e la sua voce forzatamente adattata e in un certo qual modo snaturata al contesto più Gotico e Dark dei Kamelot(a tratti Epico anche se non come un tempo). Lui è un dotatissimo Melodic Singer sulla scia di Allen & Lande ed in quel contesto lo vedo al massimo delle sue ottime possibilità,ma qui occorreva un altro tipo di cantato e di singer(neanche il bravissimo Eriksen sarebbe stato adatto,anche lui più AOR che Metal).
waste of air
Sabato 12 Gennaio 2013, 20.59.57
261
@Antonio Metal: Ciao, io sono dell'idea che se a Tommy facessero fare il Tommy darebbero alle stampe grandi cose (song for jolee sembra un pezzo dei seventh wonder a tutto spiano) !Credo comunque che la quadratura del cerchio l'avremo col prossimo disco: questo ha chiaramente il piede in due scarpe e ancora la strada non è ben definita..
Antonio Metal
Sabato 12 Gennaio 2013, 18.58.34
260
Amen. Ringrazio LIzard e gli altri amministratori per la disponibilità a discutere e mantenere il senso di "rispetto pacifico". Sicuramente i Kamelot sono una band importante che non passa inosservata e questa mi fa molto piacere per quanto questo disco possa dividere le mie opinioni. Ma è giusto che sia così. Il cambio di un singer fenomenale e universalmente considerato uno dei migliori non è cosa affatto semplice per nessuno(considerando che Khan ha marchiato a fuoco il successo di una band prima non troppo notata dal grande pubblico-prima del suo ingresso intendo). Karevik ha un compito ingrato che sarebbe complicato per chiunque,per cui a lui la croce più grande a mio modo di vedere. Per il resto chi vivrà vedrà come saranno le cose in futuro. Thoams Youngblood ha detto in una recente intervista:"Non è importante chi canti per i Kamelot.Essi rimarranno sempre i Kamelot". In effetti ha ragione ma non dovrebbe sottovalutare quanto Roy sia stato determinante.
Celtic Warrior
Sabato 12 Gennaio 2013, 17.53.20
259
Antonio Metal e Detrattori ho letto i vostri commenti LA PACE è FATTA .
Lizard
Sabato 12 Gennaio 2013, 17.42.55
258
Ringrazio Antonio per la giusta spiegazione data, alla quale aggiungerei un salomonico W il Metal (non vorrei offendere le nostre lettrici diversamente ). Spero sinceramente che la discussione si chiuda qui e non si vada avanti oltre, tanto nel rispetto reciproco, quanto per il rispetto del lavoro di tutti noi e di Gianluca in primis che comunque ha cercato di dire la sua in maniera equilibrata e completa su un disco che, come vediamo, ha spaccato i fans della band, ma che ha senza dubbio il pregio di non essere passato inosservato. Speriamo tutti sia un nuovo inizio per questa band gloriosa. Vi chiedo gentilmente nei prossimi commenti di limitarvi a parlare del disco e di NON rispondere ulteriormente ad altri argomenti, che non attengono a questo. Non siamo e non diventeremo dei censori, ma visto che stiamo cercando da giorni di mettere la parola fine, mi auguro che sia questo il momento giusto. Grazie a tutti e consideriamo chiusa questa lunga, inutile e mortificante diatriba.
LAMBRUSCORE
Sabato 12 Gennaio 2013, 17.31.11
257
Bravo, la musica deve unire, infatti tutte le volte (non tutte ma quasi) che voglio unirmi con una, magari dopo aver assistito ad un concerto, invece che unirsi a me, la gentil donzella o si unisce con un altro oppure mi sculetta davanti facendomi ciao con la manina....bella unione, solleviamo una (poco) pacifica protesta in questo senso, PIù UNIONI COL LAMBRU, CAPITO DONNE????
Antonio Metal
Sabato 12 Gennaio 2013, 17.06.39
256
Ed infatti su metal.it molto cordialmente e "repentinamente" il signor Grazioli è intervenuto ed ha chiuso il"topic"indecentemente a mio nome. MI spiace ma invece di far tacere chi insultava senza freno e al di là di ogni sopportabilità,avete dato torto a me quando non ho mai insultato nessuno singolarmente ma cercando solo di difendere con coraggio la mia dignità e il mio decoro. Che poi non piaccia il mio modo di cantare,la mia dialettica e le mie idee è un altro paio di maniche(non si può certo piacere a tutti),ma il punto è che ci sono modi e modi per argomentare il tutto ed 1,qui non è il luogo per discutere delle perfomances e delle idee di Antonio Giorgio e due la differenza tra me e altri(@methedras io non dico”fai schifo”a chi non mi piace,dico semmai “puoi migliorare”o “non è il mio stile o genere preferito”.Mica ho detto che fa schifo Tommy,ho semplicemente detto che avrei preferito un altro approccio e stile più in linea con il signor Khan che”personalmente”preferisco)è che le mie critiche non sono mai “distruttive”ma il contrario,”costruttive”,invito a fare di meglio o far luce sui dettagli che secondo il mio modesto parere non quadrano.Poi ognuno ne trae personalmente le proprie conclusioni,nessuno ha la verità assoluta e nessuno può averla. E parlando del disco in questione il mio giudizio è stato ribadito più in volte è in perfetta linea con la sensata recensione di Gianluca,quindi qual è il movente che ha scatenato questa bufera se non la mera stupidaggine ed infantilismo di “divertirsi un po’)come dei bulletti da periferia o da quarta elementare-così me le ricordo i bulli alle elementari o alle medie)perché c’era Antonio Giorgio,come ha detto qualcuno(tal Dorian Gray):”il più grande fenomeno da baraccone degli ultimi anni!”? Io non alimentato proprio un bel nulla,semmai molto decisamente e senza mai scherzare ho invitato più e più volte,uno a darsi una calmata,due a finire il”gioco a massacro”su Antonio Giorgio e tre a far intervenire gli amministratori(in maniera meno timida e più perentoria) affinché diano un taglio all’Azione Persecutoria e Cyber-Stalking ignominiosamente perpetrato nei miei confronti senza alcun ritegno e in totale libertà come se fossimo nel peggior asilo o scuola elementare(dove insegno tra l’altro,ma i bambini non arrivano a tanto). Voi forse non vi rendete conto della gravità che certi comportamenti hanno e che possono portare a conseguenze estremamente pericolose. Ora,io sono una persona equilibrata,coscienziosa e forte e tutto ciò posso affrontarlo con fermezza,coraggio e nobiltà d’animo,ma se fossi stato una persona più debole o irritabile facilmente si sarebbe arrivati a ben altri risultati(c’è gente che si ammazza per vessazioni e insulti,prendete quell’insegnante suicida di Verona “processato”da alunni e diregenza scolastica). Io sono un insegnante di professione e quindi anche un EDUCATORE e vorrei che tutti imparassero per quanto possibile un minimo di SENSO CIVICO e UMANO da questa questione. Discutere8come ho ribadito più volte)civilmente e senza offendere nessuno pur avendo opinioni differenti fa bene,arricchisce,rende aperti verso l’altro,ma gioire di comportamente stupidi e aggressivi facendosi il (nemmeno reale qui,solo”cyber”-voglio vedere se eravamo faccia a faccia con me pronto a controbattere)bulletto e gradasso o custode di chissà quale “verità universale”è cosa davvero riprovevole ed indegna di un paese che si professi civile. Il ruolo degli amministratori come degli insegnanti d’altronde è proprio quello di INTERVENIRE affinché gli animi di parti avverse siano placati andando a difendere la parte “LESA”non il contrario(a maggior ragione per il fatto che c’è stato un assurdo 1 contro TUTTI o meglio TUTTI contro 1,perché io non ho nulla con chi la pensa diversamente ma a offesa ricevuta non ci passo sopra,come ogni CITTADINO avente ONORE & DIGNITA’ dovrebbe fare con el armi a sua disposizione,in primis dialettici e intellettuali ed in secondo luogo se il caso giudiziari. Ora,io come ho ribadito più volte non sono intenzionato ad alimentare altro fuoco perché non è così che si risolvono le questioni,per cui se vogliamo darci un TAGLIO facciamolo in PACE così facciamo una figura anche migliore di metal.it dove sono stato costretto ad agire diversamente. Non che dobbiamo andare a cena insieme,ma semplicemente “OGNUNO per la SUA STRADA”. V sta anche per PEACE non solo per Vittoria o Vendetta,alla fine si vince in PACE non in Guerra. E si vince insieme,ma di certo non con il “Flower Power”(non sono mica un hyppie e non credo neanche voi),ma lottando e facendosi valere per quello che si è. Ora sapete chi è Antonio Giorgio(non m’interessa come mi giudichiate se folle o sano,a me interessa quello che uno fa,anche con la parola) e sapete come reagisco ad offesa o altra azione vessatoria. Bye Bye e lunga Vita"Metallica". IL METAL dovrebbe UNIRE non DIVIDERE(lasciamolo a generi meno Nobili & Onesti). AG
?¿?
Venerdì 11 Gennaio 2013, 20.27.26
255
@Antonio: Qui sotto ci sono diversi interventi di Lizard, di Raven e anche di alcuni utenti, quindi parlare di cose ignobili è fuori luogo. Metallized è un sito in cui si può e si potrà sempre commentare liberamente: lo sanno i redattori a tutti i livelli e lo sanno gli utenti. Quando quindi ci si espone in maniera pubblica si sa a cosa si va incontro: dai troll agli utenti aggressivi, tranquilli e via dicendo. Non c'è qui di bisogno di nessun articolo per vedere, ad esempio, che mentre la diatriba era quasi scemata te ne esci con un chiaro commento del tipo "Ho vinto io" con un intento non certo pacifico. Ognuno raccoglie quindi quello che semina; se poi si evince che non è la prima volta che ti capita una cosa del genere, allora dovresti sicuramente rivedere i tuoi atteggiamenti.
Feeding the Flame
Venerdì 11 Gennaio 2013, 20.13.35
254
Roba da matti !! , al inizio pensavo che scherzava .....
BILLOROCK fci.
Venerdì 11 Gennaio 2013, 20.06.27
253
aahahahahah Methedras ha ragione, cribio....
Methedras
Venerdì 11 Gennaio 2013, 19.42.41
252
Antonio, tu ti rendi conto che le parole che ricevi contro derivano UNICAMENTE dal tuo atteggiamento, vero? Sei arrogante, offendi tu per primo, ti comporti da poveretto, ti credi di essere chissà chi, critichi a destra e a manca, MAI UNA VOLTA TI SI E' SENTITO CHIEDERE SCUSA o dire "ho sbagliato" e alla fine... FAI LA VITTIMA??? Ma per piacere! Ma abbi un pò di decenza e orgoglio se non altro! Qui nessuno ti peseguita, semplicemente si risponde alle tue castronate, le tue arrogantate e i tuoi insulti! Se fossi una persona un minimo decente non solo non ti sarebbe accaduto tutto questo ma almento ti renderesti conto che sei in prima persona responsabile! Ignorante che non sei altro! E poi voglio dire: se a me il tuo modo di cantare fa schifo (perchè FA SCHIFO) cos'è, un'offesa? Non può ognuno avere la propria opinione come tu hai la tua su sto cazzo di Tommy? Hai pubblicato le tue belle cose su youtube, libera la gente di ascoltare e giudicare. Assumiti un pò di responsabilità va là, e impara ad essere umile! Se alla gente non piaci ricorda che non è colpa della gente, E' COLPA TUA!
Antonio Metal
Venerdì 11 Gennaio 2013, 19.07.46
251
Questa parte dellla mail ricevuta stamani dal Commisariato Postale:"Qualsiasi offesa all’onore o al decoro di una persona è punibile, a querela di parte, ai sensi degli artt. 594 e 595 del codice penale recanti norme in materia di ingiurie e diffamazione". Consiglierei di andarvi a studiare gli articoli. Il resto non vi riguarda perché mi si spiega come agire. E' una cosa ignobile che gli amministratori non abbiano preso le dovute contro-misure.
DIO
Giovedì 10 Gennaio 2013, 18.31.08
250
I am Ronnie James Dio and I returned from my eternal sleep to say two think: 1 Antonio Metal you're a fucking idiot, your voice is the worse I've ever heard. 2 Someone could give me the nuber of a good Take away Pizzeria in Lecce?
Mike
Giovedì 10 Gennaio 2013, 15.16.04
249
Dal metal.it,questa è veramente epica! Antonio Giorgio: "Stecche su "The Mission"? Semmai è la registrazione che è pessima(fatta con un tipo che non stima particolarmente il Metal e non è in grado di mixare & registrare a dovere certe sonorità & voci).Stecche zero,va in distorsione il microfono.Le tecniche alla G.Tate vanno curate particolarmente proprio in fase di mixaggio perché sono il meglio in campo Metal & non solo. Sul mio brano non ci sono stecche & anzi se c'è una cosa che non mi si può rimproverare è che sono sempre intonato.E sono molto critico a riguardo,in primis con me stesso. Ma queste sono registrazioni fatte in 5 minuti!!!" Gaiden: "aspè, tu (AG), cantante fondamentalmente sconosciuto, ti fai "pubblicità" con brani registrati "in 5 minuti" e mixati da un incompetente?sei un genio." HAHAHAHAHAHAHAHAHA!!!!!!!!!!!!!!!!!
d.r.i.
Giovedì 10 Gennaio 2013, 14.06.09
248
Avevo un sospetto dallo stile La mia idea dell'accesso non era per il post 243 ma per tutti gli altri tenerissimi post
BILLOROCK fci.
Giovedì 10 Gennaio 2013, 13.48.18
247
O-o lambruscore.... cribbio !!
LAMBRUSCORE
Giovedì 10 Gennaio 2013, 13.35.10
246
Ragazzi , ero sempre io quello del commento n.243. Sono il troll di me stesso allora.....
d.r.i.
Giovedì 10 Gennaio 2013, 13.28.36
245
Billo riportali all'ordine tu! Beh, questa recensione sarebbe un ottimo spunto per far sì che al sito si acceda tramite user e password così i troll se ne staranno a casa o almeno dovranno faticare di più
BILLOROCK fci.
Giovedì 10 Gennaio 2013, 13.22.16
244
Ma allora, la pianti cazzone di usare invano il nick del buon Lambruscore ?? un pò va bene, ma ora si esagera !!
LAMBRUSKOVA badante di ANTO
Giovedì 10 Gennaio 2013, 13.12.39
243
Mo elora, lo lassiate stare, sto ragaz? L'è un gran cantant e non sporca troppo in casa, fateci fare il suo mestiere , mo c'l'è brev, se se....
Quatermain
Giovedì 10 Gennaio 2013, 12.32.30
242
Concordo sostanzialmente con quanto già detto nella recensione,disco tutto sommato più che sufficente,lontanissimo dal venire considerato al livello di Black Halo o The Fourth Legacy che ritengo il loro apice,è un disco che va preso per quello che è ossia come album di transizione presumibilmente composto in un lasso di tempo relativamente breve,giusto per dare un'immediata dimostrazione ai fan che i Kamelot anche senza Roy hanno ancora qualcosa da dire...certo,Tommy in diversi passaggi rievoca palesemente Khan(ma del resto,anche lo stesso Roy deve aver ascoltato parecchie volte Rage for Order o Operation Mindcrime) ma rimane pur sempre un ottimo cantante,molto versatile,che sa destreggiarsi sia in timbriche alte che in timbriche più calde e interpretative,speriamo che dal prossimo studio album riacquisti più personalità perchè la voce c'è.I pezzi migliori?Dico Veritas su tutte,poi Prodigal Son e Falling Like...fra i meno riusciti metto Sacrimony(prevedibilissima) e gli altri sulla sua falsariga più easy listening con ritmiche più tradizionalmente power metal. E per non rovinare la qualità della maggior parte dei commenti,lascio una parola su Antonio Giorgio:va bene che Tommy è molto bravo,ma trovo assurdo che AG sia stato scartato così alla leggera,oltre che ad essere un vocalist strepitoso,si è pure dimostrato persona affabile ed equilibrata...assurdo davvero!
Il maggiordomo di Antonio Giorgio
Giovedì 10 Gennaio 2013, 12.13.14
241
Muauauuaau! Mi mancava da tempo un personaggio del genere... idolo assoluto!!!
Sambalzalzal
Giovedì 10 Gennaio 2013, 11.11.30
240
Purtroppo, aggiungo...
d.r.i.
Giovedì 10 Gennaio 2013, 10.57.08
239
Lo sto ascoltando di recente e non mi dispiace, ci sono buoni spunti/canzoni e altre cose meno valide. Tommy canta bene, spero riprenda il controllo della sua identità. Lo chiedo da utente che spesso va in OT, basta bambini litigare se no stasera niente caramelle! Scherzi a parte qualche post va bene ma 238 post di cui solo il 10% forse parlano del disco no!
Filippone
Giovedì 10 Gennaio 2013, 9.51.04
238
Dear Anthony George...guarda che nessuno ti ha cancellato il commento precedente,semplicemente sei talmente imburnito che lo hai lasciato nella recensione di Karma (dopo questa tua accusa priva di fondamento,ci sarebbero gli estremi per la querela per diffamazione contro di te)
Andy '71
Giovedì 10 Gennaio 2013, 9.37.57
237
Ahahahahahaha!Cazzo stò Antonio mi fà squartare,ma chi è il tuo spacciatore?Fantastico.....
BILLOROCK fci.
Giovedì 10 Gennaio 2013, 9.31.14
236
Antonio metal: Eh basta cazzo con sta storia della Polizia Postale, secondo te le forze dell'ordine perdono tempo per controllare che ti piglia per il culo?? in realtà hanno altro di ben più grave e serio da controllare, come i Pedofili, Mafiosi e malavitosi. Bastaaaaa
Sambalzalzal
Giovedì 10 Gennaio 2013, 8.53.18
235
Madonna che delirio.
KingXY
Mercoledì 9 Gennaio 2013, 22.46.44
234
@Methredas ha ragione!!!! Non ci credo!!!!! [EDIT: niente link su Metallized]
Antonio Metal
Mercoledì 9 Gennaio 2013, 18.56.38
233
Vi ricordo che la Polizia Postale è stata informata(come in un commento precedentemente cancellato). Il CYBER-STALKING e l'AZIONE PERSECUTORIA è un reato grave. Vi ho detto di smetterla e continuate. Peggio per voi. Lascio fare a chi di dovere.
Methredas
Mercoledì 9 Gennaio 2013, 18.53.09
232
giuro. Fatti una ricerca su google e vedrai Sto qui sta facendo figure terribili ovunque... a sto punto non se lo filerebbe nessuno neanche se fosse il più grande cantante del pianeta (e ce ne passa eh... io già fatico in maniera epica a usare la parola "cantante" di fianco al suo nome)!
Sambalzalzal
Mercoledì 9 Gennaio 2013, 18.43.23
231
Veramente dici? vedrai che se continua così se la becca lui una querela per stalking. Pesante sta cosa.
Methredas
Mercoledì 9 Gennaio 2013, 18.37.49
230
Ragazzi, consolatevi perchè non siamo i soli... il GRAN CANTANTE ha addirittura fatto chiudere un topic in cui si parlava del nuovo cantante dei Kamelot su metal.it (dove poi hanno aperto un topic dedicato alle sue trollate, stecche canore e panzanate) e udite udite... Gianluca Grazioli contattato direttamente per possibile querela!!! GRANDE ANTONIO! Vai vai che ti fai pubblicità!
Conte39
Mercoledì 9 Gennaio 2013, 18.23.15
229
Ma smettila di scrivere sempre - Non provate più a incrociare la mia strada - e simili. Sei tu che hai incrociato la nostra fenomeno da baraccone.. Torna nel tuo buco a giocare ai Kamelot & Antonio Giorgio e lascia stare questa pagina una volta per tutte dai.... Non ne possiamo più di te!
HellraiserIV
Mercoledì 9 Gennaio 2013, 18.20.32
228
@Methredas hai assolutamente ragione. Ma è ccome avere a che fare con un bambino autistico ve... 227 Commenti e guarda cos'ha il coraggio di scrivere...E' ormai palese che non capisca niente di niente poverino. E ha addirittura scritto "Ho Vinto"!?!?!" Come i bambini dell' asilo!!!! Dopo una figura di merda di queste proporzioni, l'unica cosa che ha vinto è di essere preso per il culo a vita da chiunque. E non ha capito neanche questo....Fai un pò te....
Methredas
Mercoledì 9 Gennaio 2013, 17.33.10
227
cos'hai vinto Antonio, una targhetta con su scritto "cretino"? Forse non ti rendi conto della misera figura che hai fatto davanti a tanti amanti della musica, coi tuoi sproloqui e le tue panzanate. Bah. Contento te. Di sicuro adesso sei maggiormente "famoso"!
Antonio Metal
Mercoledì 9 Gennaio 2013, 17.04.43
226
V for Vendetta & Victory. Alla fine è finita e indovinate chi ha vinto. Non provate più a incrociare la mia strada! Questa è tutta dedicata a voi: http://www.youtube.com/watch?v=rkbiTktXe2s Death to Vile Metals.
The Void
Martedì 8 Gennaio 2013, 22.29.11
225
...Il disco non l'ho sentito, volevo solo lasciare una traccia di me. Magari lo sentirò, mi piace la sinfonia. Mi sono fatto delle grosse risate in questo quarto d'ora però
LAMBRUSCORE
Martedì 8 Gennaio 2013, 16.04.37
224
Ok, la pianto anch'io, però una volta un tipo che amava la musica e le mignotte ha coniato il "GOLDON METAL".
Raven
Martedì 8 Gennaio 2013, 15.40.14
223
Si, se si parlasse solo della recensione sarebbe una gran cosa.
Vultumna
Martedì 8 Gennaio 2013, 14.48.51
222
Mah..... Mi sbagliero' ma credo che gli amministratori, quanto chi viene qui per leggere di musica, gradirebbero che sta caciara finisse da parte di tutti. Non e' nemmmeno divertente, e' solo penoso. Poi boh... Fate voi.... Ognuno si diverte come sa....
Kinneas
Martedì 8 Gennaio 2013, 14.25.37
221
La mia massima solidarietà agli amministratori,i quali oltre a impiegare ore del loro tempo per tenere in piedi il sito senza ricevere alcun rendiconto,devono pure sentirsi minacciati di azioni legali nei loro confronti da questo singolare personaggio... personaggio il quale è lui stesso l'artefice di questa zuffa avendo iniziando a bombardare ripetutamente di critiche il disco/gruppo/cantante con un astio quantomeno sospetto(per usare un eufemismo) ricorrendo spesso ad argomentazioni ridicole(il piercing e lo smalto sulle unghie della ragazza in copertina) tendendo un tono di discussione talmente spocchioso,saccente, presuntuoso,arrogante che non si potrebbe tollerare nemmeno nei confronti del miglior singer del pianeta,dispensando insulti gratuiti(come con me un mesetto fa,post 118) verso chi non si prostra alla sua linea di pensiero,infarcendo ogni suo intervento con lusinghe autocelebrative e deliri megalomani...e questo personaggio ha pure la faccia di bronzo di atteggiarsi a vittima di "molestie" e parte lesa della disputa(la sua unica parte lesa al limite sarà la corteccia cerebrale)?!?! Pagherei oro per gustarmi la scena di una sua eventuale visita agli agenti della polizia postale XD
HellraiserIV
Martedì 8 Gennaio 2013, 13.11.32
220
L'esordio Gonden Metal KIngdon?!?!?!? No No No tutto ciò non può essere vero!!!! Mi vengono i Brividi solo a pensarci!!! Quandi c'è anche qualcuno che suona con lui?!?!?
il legale di Antonio Giorgio
Martedì 8 Gennaio 2013, 11.13.53
219
signor Giorgio, se non l'ha capito mi dispiace ma io la stavo sonoramente prendendo per il culo. Mi sollevo da ogni dovere nei suoi confronti, Lei è troppo stupido anche per me! E mi aggiungo al coro: taci che fai più bella figura! Sarà il tuo "capolavoro" di golden metal a parlare! Anche se presumo che anche in quel caso la figura non sarà delle migliori!!!
Thor Of Banana
Martedì 8 Gennaio 2013, 10.18.49
218
Se Filippone lo consiglia lo compro di sicuro , ho visto dei pezzi sul tubo e devo dire che ha un ottima voce.
Filippone
Martedì 8 Gennaio 2013, 10.10.51
217
Mi raccomando,appena uscirà l'esordio discografico di Antonio "Golden Metal Kingdom" dovrete fiondarvi tutti ad acquistarlo!
Andy '71
Martedì 8 Gennaio 2013, 8.41.55
216
Certo che c'è gente che stà a terra di brutto!
anvil
Martedì 8 Gennaio 2013, 8.32.39
215
ahahahah xd che cinema !!
Sambalzalzal
Martedì 8 Gennaio 2013, 8.10.50
214
Ahahahahahahahahah! Cmq c'è gente che sta fuori, perlamadonna! Mi sento un pochino sollevato nel constatare che i Metallica ed i Manowar non sono le uniche bands ad attirare giocherelloni d'altri tempi!
BILLOROCK fci.
Martedì 8 Gennaio 2013, 7.38.04
213
la parola cyber bullismo, mi fa venire l'orticaria..." occhio che ti tiro uno web schiaffo" ma va.... !! il miglior commento è il numero 199 di Lambruscore, ho riso per 5 minuti di fila hahahahahahah
Antonio Metal
Martedì 8 Gennaio 2013, 2.47.46
212
Cyberbullismo Un'età compresa tra i 10 e i 16 anni(la vostra"mentale"), un'immagine di bravi studenti, una competenza informatica superiore alla media, incapacità a valutare la gravità delle azioni compiute on-line: questo l'identikit del cyber bullo, che usa internet per realizzare quello che magari non riesce a vendicare nella vita reale, quello che non ha il coraggio di fare nel cortile della scuola. Il quadro cambia notevolmente con l'avanzare dell'età dei cyber bulli, i comportanti diventano più articolati, più vessatori, più simili ai maltrattamenti ripetuti, agli insulti davanti agli amici tipici del bullismo "reale". Numerosi i casi negli ultimi anni, ma nulla vieta di ritenere che i giovani tengano sotto silenzio molte delle prepotenze on-line perché non sanno che esistono leggi per tutelarli e perché in fondo la sofferenza di "leggersi" insultato sul web è motivo di vergogna, è testimonianza di debolezza che non si vuole confessare, nemmeno alla Polizia. La Polizia delle Comunicazioni promuove progetti per sensibilizzare i giovani nei confronti di questo cattivo uso della rete perché solo una buona informazione può aiutare a tutelare i minori e non solo. Il termine esatto è "CYBER-STALKING": http://www.spmedia.info/unita-conto-il-cyber-stalking-oltre-100-denunce-in-due-giorni/ ....notare: messaggi diffamatori ripetuti e reiterati---perseguitare una persona attraverso i mezzi della rete interna(blog, social network, forum, chat, email, ecc. ecc.) a tal punto da costringerla a rinunciare, anche solo in parte, ai benefici della rete. Quindi non è solo per mail,chat,ma notate bene:FORUM! Ancora:Tuttavia la polizia postale è in grado di coniugare a chi corrispondeva un determinato IP ad una determinata ora di un determinato giorno e quindi di rintracciare il molestatore. La polizia postale è in grado di risalire anche a indirizzi IP nascosti da server proxi. L’indirizzo IP è necessario per procedere con la denuncia alla polizia postale. P.S. Apprezzo l'ironia de "il legale di..."ma è controproducente .Bella comunque la citazione da "Golconda" Cito il brano dei"Demons"(credo ci fosse R.Benson alla chitarra):"Golconda,Golconda,la Grande Baraonda/Golconda,Golconda,l'Anima Sprofonda!!!" Caro "il legale di..."mi sa che siamo già a Golconda! Su Karevik mi sa che dovrebbe prenderle lui delle lezioni che non ha mai preso a quanto ne sappia. Bella anche la battuta su Tate Non è che sei qualcuno che conosco via web/forum?
R.Benson
Lunedì 7 Gennaio 2013, 22.34.39
211
Antonio Giorgio for President!!!!!
il legale di Antonio Giorgio
Lunedì 7 Gennaio 2013, 21.28.45
210
sig. Giorgio si calmi che sta offendendo più Lei gli altri piuttosto che gli altri Lei. In questo modo rischiamo una controquelrela noi medesimi. Capisco che in pochi riescono a capire la sua arte sig. Giorgio ma tenga duro, Lei è grande, Lei è grande!
waste of air
Lunedì 7 Gennaio 2013, 21.10.27
209
208 email di cui un buon 70% non c'entra un cazzo nè col disco recensito nè con la musica in generale. Diamoci una regolata.
Flag Of Hate
Lunedì 7 Gennaio 2013, 20.27.50
208
Mai vista una cagnara del genere.
Elluis
Lunedì 7 Gennaio 2013, 20.21.55
207
HAHAHAHA !!! Dai raga, ma questo tipo è fantastico !!! Io voglio Antonio Metal come presidente !! HAHAHA !! Guarda che sei tu che vieni a trollare su questo sito, ciccio, non il contrario; sei tu che continui a scrivere i tuoi delìri, noi purtroppo li subiamo e basta. Stai facendo tutto tu !! Noi stavamo e staremo benissimo senza di te: ma poi chi ti vuole, ma chi ti caga? Poi vorrei proprio vedere la faccia degli agenti della Polizia Postale dopo che gli racconti il perchè vuoi fare denuncia: torna su Marte, Antò, la Terra non fa per te !!
LAMBRUSCORE
Lunedì 7 Gennaio 2013, 20.16.58
206
Caro Antonio, qualcuno ti ha insultato via mail? Via cellulare? In questo caso esiste lo stalking. Nei commenti qua non c'è registrazione, l'IP lo conoscono in redazione e chiunque può scivere con un nome di fantasia. Ti ricordo che anche tu hai dato ad esempio dell'idiota ad un utente, rischi anche tu.....
Antonio Metal
Lunedì 7 Gennaio 2013, 19.59.43
205
Do tempo agli amministratori(già avvertiti tramite il caporedattore) di risolvere il tutto entro stasera. Intanto prendo nota e entrano in causa le polizie postali. Questo è stalking puro e semplice e anche oltre. P.S. youporn & pornhub sono per gli onanisti sfigati e sfaccendati come voi. Avete già abusato oltre del mio tempo prezioso e se non la smettete ve la faccio pagare amaramente. Ho ben altro a cui pensare. Io per la mia strada voi per la vostra e non provate più a incrociarla.
il vichingo
Lunedì 7 Gennaio 2013, 19.11.14
204
Che patetico teatrino, senza offesa. In tutta sincerità di questo pollaio non mi interessa minimamente, ma provo a mettermi nei panni di un povero cristo che magari vuole leggersi un paio di opinioni diverse dal recensore in merito al disco ed invece tra sproloqui, deliri, addirittura persone che minacciano azioni legali e trollate varie si ritrova duecento e passa commenti di nulla assoluto.
Elluis
Lunedì 7 Gennaio 2013, 19.03.06
203
Ma che problemi ha 'sto Antonio? Antò, e vai un po su YouPorn o Pornhub, che così ti sfoghi un po, e così ti levi un po di torno, no? Ah, vale anche per il tuo legale. Ma quanta gente frustrata e infelice della vita, che c'è a sto mondo......
il legale di Antonio Giorgio
Lunedì 7 Gennaio 2013, 19.00.38
202
@LAMBRUSCORE: per un esigua somma di denaro, posso rendere la sua testa desiderabile anche per quell'egoista fanciulla a cui ha precedentemente accennato. Sempre che la suddetta non sia già innamorata del da me rappresentato sig. Giorgio. Nel caso, ahimé, la vedo dura... il fascino del sig. Giorgio è imbattibile.
LAMBRUSCORE
Lunedì 7 Gennaio 2013, 18.57.01
201
Scusi Esimio Legale, temo che la mia testa non la voglia nessuno.....mi sa che dovrò tenerla tutta per me, mi spiacque, mi spiacque, Ossequi.
il legale di Antonio Giorgio
Lunedì 7 Gennaio 2013, 18.45.27
200
Buonasera, manifesto la mia presenza solo ora perchè come nei fumetti di Dylan Dog i colpi di scena solitamente appaiono ogni 100 numeri, quindi eccomi. In accordo con l'illustre sig. Giorgio, artista di ineguagliabile risma, fraterno amico di David DeFeis nonchè unico in grado di schivare gli sputi di Geoff Tate, vi comunico che siete tutti citati a giudizio e chiamati a presentarvi alle vostre questure locali quanto prima. Io e il sig. Giorgio avremo le vostre teste, pronte da spedire a Golconda! PS: i soldi che scuciremo a tutti voi mediante questa giustissima querela verranno ovviamente utilizzati per pagare la caus indetta da Tommy Karevik contro il sig. Giorgio stesso per le medesime ragioni. E se rimane qualcosa, chissà che non ci scappi pure qualche lezione di canto.... Distinti saluti.
LAMBRUSCORE
Lunedì 7 Gennaio 2013, 18.37.35
199
Il discorso di Antonio Metal è interessante, vorrei querelare una figa che mi aveva promesso di darmela....secondo voi me l'ha data???
Sandro70
Lunedì 7 Gennaio 2013, 18.24.49
198
Minchia, che paura!
Antonio Metal
Lunedì 7 Gennaio 2013, 14.59.36
197
Continuate a commentare bravi,i vostri commenti e nominativi saranno tutti presi in considerazione e farete bene a trovarvi un legale oltre alle spese di tribunale. Quindi questo è l'ultimo avvertimento:finitela ora o vedrò le vostre brutte teste di kaiser in aula di tribunale. R.Benson ci mancava! Quello è matto da legare ma voi siete molto al di sotto di lui. Dylan Dog mi piace perché lotta contro i mostri della società e la feccia della borghesia(grande o piccola) come voi. @Khaine-MI spiace ma qui si è superato il limite della decenza e voi non intervenite concretamente e anzi ve la prendete con il sottoscritto. Cancellami pure ma dovrai cancellare ogni commento dove viene fatto il mio nome(oltre ad utenti che usano impropiamente lo stesso tipo "Bring you Antonio Giorgio to the Slaughter)
Fabio D.
Lunedì 7 Gennaio 2013, 11.09.11
196
Mamma mia che squallore... sto Antonio è disturbato. Ma ti permettono di uscire di casa?? Bene, abbiamo il nuovo Richard Benson. Ma poi... perchè tira sempre fuori Dylan Dog?? Cos'è un nuovo termine di paragone morale??! Bah... vergognati va là
Khaine
Lunedì 7 Gennaio 2013, 8.13.52
195
Antonio, non è bello che tu -da ospite quale sei- vieni qui a minacciare azioni legali. Datti una calmata o ti sarà impedito di commentare. Uomo avvisato.
Antonio Metal
Lunedì 7 Gennaio 2013, 2.23.14
194
Lizard per favore falli smettere o mi fai risalire ai personaggi uno per uno tramite le iscrizioni e domani mobilito il mio legale. Ciarlatano detto da voi è un complimento considerando che anche Dylan Dog è considerato tale nella finzione fumettistica. Ecco,voi siete una totale FINZIONE come i vostri ignobili e intollerabili commenti da mentecatti(con tutto il rispetto per questi ultimi,quelli non colpevoli). Non vi prendete pena,alla fine vinco io.
HellraiserIV
Lunedì 7 Gennaio 2013, 0.04.42
193
In questo ultimo commento Antonio ti sei davvero rivelato per quello che sei... Shade ha assolutamente ragione. All'inizio eri stupido ma divertente, adesso no. Questa è una comunità di persone che ascolta Metal e che vuole condividere pareri e opinioni. Tu sei un pallone gonfiato, ciarlatano affetto dalla Sindrome di Kruger, nonchè da manie di protagonismo deliranti. E' a causa di quelli come te che i metallari vengono etichettati come degli sfigati!!! Fatti ricoverare al Cottolengo e lasciaci in pace!!!!
Lizard
Domenica 6 Gennaio 2013, 23.31.10
192
Gli insulti non sono graditi né tollerati, teneteveli per voi. Qui si parla di musica, il resto lo dovete risolvere a livello personale e in via privata, l'ho scritto e lo ripeto.
Shade
Domenica 6 Gennaio 2013, 23.20.10
191
Antonio Giorgio prima di questi interventi = essere umano privo di talento su cui farsi due risate ogni tanto coi suoi video youtube. Antonio Giorgio DOPO questi interventi = un totale idiota che mette solo tanta tristezza. Rispetto molto di più persone come Truce Baldazzi, tu fai solo schifo, da ogni lato ti si guardi.
Antonio Metal
Domenica 6 Gennaio 2013, 22.32.11
190
Lizard lo scempio è quello degli altri,io ho risposto alle "offese"(adesso si tira in ballo anche la professione,la cosa si fa grave ed è l'esempio della totale inciviltà di questi sfaccendati privi non solo di cultura ma anche di educazione e capacità di rapportarsi civilmente e in maniera adulta a chi la pensa diversamente.Tornatevene dalla mammina e alle vostre attività onanistiche)che continuano e se non terminano prendo in considerazione anche il sito perché non so se conosci l'articolo ma esistono anche le "molestie in luogo pubbluico"aggravato dal fatto che gli amministratori non intervengono e anzi se la prendono con la parte "lesa". Certo che avevo capito che ti eri rivolto a me e la cosa mi da ancora più fastidio. Passo e "chiudo".
Filippone
Sabato 5 Gennaio 2013, 23.32.30
189
...e pensa che questo individuo che di persona riesce ad essere ancora più insopportabile di quanto qui appare,sarebbe pure insegnante scolastico...mi fermo qui perchè ogni ulteriore commento sarebbe superfluo...in più non vorrei rischiare di venire querelato per molestie
Sandro70
Sabato 5 Gennaio 2013, 22.12.31
188
...e con questo si è toccato il fondo. No ho parole.All' asilo si fanno discorsi più sensati.
Lizard
Sabato 5 Gennaio 2013, 21.37.33
187
Antonio il primo a cui l'ho detto sei tu, non so se è chiaro e ora vediamo se ricominciamo il giro o se finalmente chiudiamo questo scempio una volta per tutte.
Conte39
Sabato 5 Gennaio 2013, 21.28.12
186
La storia della " querela per molestie" è bellissima!! Ah ah ah ah ah....Ma cosa vuol dire?
Romeo
Sabato 5 Gennaio 2013, 11.24.02
185
Chi è il tuo legale?Ghedini?
Antonio Metal
Sabato 5 Gennaio 2013, 5.34.29
184
Seguite il consiglio di Lizard:finitela! Marco Sandron sei comparso! Guarda che se continui così(ed è l'ultimo avvertimento che ti do poi passo la palla al mio legale)ti becchi una bella querela per molestie. I maestri di canto come Lunte sono per i perdenti come te(Dio,Ronnie James,docet). Idem per gli altri. Essendo un sito pubblico vi consiglio di smetterla. A me non frega nulla dei vostri commenti,è inutile che continuiate su questa strada. Andate a rompere i maroni altrove. "Ciò che è Grande è necessariamente OSCURO all'IDIOTA". W.Blake
Luca W.
Giovedì 3 Gennaio 2013, 17.13.09
183
Album Fantastico!!!! Però The Black Halo rimane Imbattibile!!!!
Romeo
Mercoledì 2 Gennaio 2013, 14.54.50
182
oddio,non so se ci sia più da ridere o da piangere,quoto il post qua sotto......no ragazzi,seriamente,ma questo Antonio è un troll o esiste per davvero?
lux chaos
Mercoledì 2 Gennaio 2013, 11.17.09
181
Dio mio...era da un po di settimane che non ripassavo su questa rece...incredibile...sono senza parole...non voglio aggiungere altro, quoto comunque i commenti 177 e 179....povera italia!!!! povera italia....incredibile...
Lizard
Martedì 1 Gennaio 2013, 21.22.14
180
Ho già chiesto di smetterla con questa manfrina, ve lo ripeto ancora. Non interessa nessuno se è vero o è falso, dovete darci un taglio. Ora basta.
Marco S.
Martedì 1 Gennaio 2013, 21.16.22
179
Dai Antonio basta fare queste figure. Ti possono ascoltare tutti su youtube massacrare i pezzi dei Kamelot! Basta passare il tempo sui forum, prendi qualche lezione di canto!
Raven
Martedì 1 Gennaio 2013, 20.34.16
178
Signori, siete vivamente esortati -per l'ultima volta. a sbrigare le vostre beghe personali in altra sede, e non utilizzare spazi pubblici destinati a ben altri scopi a titolo privato. Anche perchè non ci fate bella figura.
Conte39
Martedì 1 Gennaio 2013, 20.03.32
177
Antonio ma tu hai una vaga idea di tutte le figure di merda che fai tutte le volte che scrivi qualcosa? Ti rendi conto di come sei messo? Di quanto tu sia ridicolo? Ma non ti vergogni??
Antonio Metal
Martedì 1 Gennaio 2013, 6.10.30
176
Mi spiace aver dovuto far ricorso al mio curriculum per dare una risposta concreta a lor signori,credo che lo spam sia più il loro considerando che loro hanno tirato fuori l'argomento "Antonio Giorgio"senza motivo. Io mi sono limitato a concordare con Gianluca su"Silverthorn"appunto,ma lor signori evidentemente non accettano che io possa giudicare serenamente ed equamente un album che tra l'altro Ho acquistato anche nella deluxe edition e ascoltato senza pregiudizio alcun per quello che è.Lor signori non hanno accettato la mia più che coscienziosa idea che sarebbe stato un album migliore con un cantato più incisivo,originale ed allo stesso tempo in linea con la versatilità del passato di Khan,uno dei migliori Metal Singers degli ultimi anni(& il miglior discepolo di Tate in terra europea).Ne approfitto per fare Buon Anno a tutti(anche ai simpatici”kol kaiser”denigratori o presunti tali). P.S. Grazie per la fiducia sulla veridicità delle cose che dico,non ho bisogno di andare a raccontare frottole,anche perché basta controllare su youtube o su altre pagine per capire che ciò che dico è quello che è. AG
Lizard
Lunedì 31 Dicembre 2012, 17.30.23
175
Francamente questo è lo spazio per i commenti sull'album Silverthorn e non la pagina Facebook di Tizio e Caio che arrivano a sbandierare curriculum e amicizie. Anche fosse tutto vero, e non ho ragioni per dubitarne, non interesserebbe comunque questo sproloquio su chi sei e cosa fai. Non qui almeno. Buon per te, anche se è davvero di cattivissimo gusto. Trovo patetico questo teatrino che dura da settimane tra te e i tuoi denigratori, ma vedo che proprio non ne volete sapere di smetterla, perciò ora ve lo chiedo a chiare lettere. Lo spam non è gradito, dateci un taglio con effetto immediato, grazie.
Antonio Metal
Lunedì 31 Dicembre 2012, 17.21.57
174
Queste le sagge & assennate parole di un Genio come David Defeis(alla richiesta di produrre uno dei miei futuri lavori) su di me(che ovviamente valgono 3000 volte più di critiche fatte da non addetti ai lavori e semplici appassionati che con una presunzione senza pari si ergono a giudici e critici musicali.Quest si che è mancanza di umiltà!): "Dear Antonio, Greetings, Cheers & Mille Grazie for your letter, and all your good wishes and kind thoughts. I thank you also for your interest in wishing me to listen to your tracks. There is a really nice emotion running through all your Work, and the arrangements are thoughtfully worked out and well done. There is both a metallic & a progressive strain contained within, which is very nice indeed. The vocals sound heartfelt, strong and passionate. I salute & applaud your ambitious endeavor! You should be very proud of these Works. And…I wish you good luck and great success with all that you are doing. With all your passion and energy it should not be difficult to find some like-minded souls in your area to put this show on the stage. " P.S. Per i Fogalord del mio amico dany ripeto,sono influenzati dai Rhpasody ma hanno una loro originalità (ad esempio un concept ispirato al folklore emiliano-la Nebbia è il Leit-Motiv)e freschezza,in più l'influenza Wagneriana li rende assai differenti ai triestini e più vicini ai Virgin Steele per l'uso del Leit-Motiv appunto. Sono i dettagli che fanno la differenza e spesso critci e fans non sono in grado di notarli,quindi pensare prima di tirare le somme e lasciar perdere giudizi altrui e pre-giudizi.
Antonio Metal
Lunedì 31 Dicembre 2012, 17.07.14
173
In Italia a quanto mi risulta non li ha fatti nessuno(questi provini)per queste bands. Per i Kamelot eravamo in 5 i candidati principali(tra cui il bravo Vasilis Georgiou degli Innosense,ma lui suona molto più Khan di me). Di recente ho provato anche con i Silent Force(l'ex band di DC Cooper che avevo già incrociato nei Royal Hunt e anche negli italiani Steel Seal)e vi posso anticipare che hanno già trovato il cantante. In più sono l'unico italiano(insieme ai Noble Savage & supportato dai bravi Dreamsteel nella registrazione del brano capolavoro "I Will Come for You"da "TMOH&H-Part One"))ad aver partecipato al Tributo ai Virgin Steele di prossima uscita(probablimente su un loro prossimo cd o ristampa come bonus cd). Il tributo è stato organizzato da Matt Knight degli americani Eternal Winter(prossimo debutto su Pure Steel Records)e ci sono ottime bands come Iron Fire,Crystal Vyper,Cyclophonia,gli Eternal Winter stessi,Tomorrow's Outlook etc(& forse anche i misteriosissimi Exorcist prodotti da Defeis-qualcuno dice i VS stessi o le Divine Sin.band al femminile prodotta da Defeis). Per la rivista "FeniX"(a tiratura nazionale redatta da Adriano Forgione visto anche su"Mistero"&"Voyager")ho intervistato Defeis stesso in una lunghissima intervista ricca di spunti interessanti(i kamelot mi piacciono,ma i Virgin Steele per me sono una band di livello superiore e realmente "artistica"al 100%).E' la prima volta a quanto so che il Metal ha trovato posto in una rivista del genere(Misteri,Archeologia,Arte,Misticismo etc). Per "Silverthorn"concordo con il recensore(e forse anche con Grazioli di Metal-.it che gli ha rifilato un bel 5 ). Ho sentito anche la bonus track giapponese(Leaving too Soon). Questo per rispondere Dorian Gray(chi sei poco importa allora,tanto gli stolti si assomigliano tutti)sulle altre abilità,perché un Artista Vero deve sapersi muovere a 360 gradi in campi anche molto lontani,non basta saper canticchiare o saper fare scena. Se siete attenti ascoltatori dei Kamelot noterete la linea vocale plagiata nei primi versi a "Descent of the Archangel"-una cosa davvero imbarazzante e che è un po' tutto il problema di"Silverthorn":musica buona anche se non ai livelli dei capolavori passati e singer troppo "forzatamente"nel ruolo di vice-Khan intento a scopiazzarlo e incapace di esprimere più colori con la sua voce.Le mie versioni di"Silverthorn"xcoprono molte più ottave e colori differenti.Anche un sordo se ne accorgerebbe e l'ho registrate proprio per dimstrare chiaramemnte quale sarebbe stata la differenza.Anche se mi trovo a dover rispettare(non sempre) le sue linee vocali che avrei fatto assai diversamente.Oltretutto canto anche la parti di voci femminili.Mi spiace chi non riesce a notare i "risultati".Sordità latente o semplicemente mancanza di mezzi tecnici/espressivi/didattici per capirle e chiusura mentale o peggio ancora stupido pregiudizio.In ogni cover che faccio c'è sempre del mio,basta sentire solo la stessa"I Will Come For You"dei VS totalmente differente dall'originale). Volete sapere perché alla fine non mi hanno preso? Sempliceono il manager di me stesso,non ho un contratto o dischi e consistente esperienza live alle spalle e ho un carattere forte e creativo(ho proposto vari concepts & canzoni pronte agli stessi,perché sono un interprete ma anche un songwriter a differenza di Karevik che al massimo scrive qualche testo o qualche linea vocale)che mal si sposa con una band e un management intento a leccare i piedi ai fans e media,invece di seguire solo la propria ispirazione(qui la differenza abissale ad esempio con i Virgin Steele). E in sostanza mi sta bene pur essendoci rimasto male per l'impegno profuso inutilmente(e anche perché Khan è realmente una grossa influenza,avendo provato prima proprio con i Conception che non mi hanno detto no,ma solo che se si riformeranno lo faranno solo con Roy,il che non è improbabile vista la situazione attuale). Ma per il futuro "MAI DIRE MAI". Non è detto che Karevik sia il singer definitivo! Non sono un nazionalista ma un patriota si,a me farebbe piacere avere un singer italiano in una band internazionale di tale portata e notorietà(Lione era da subito fuori partita,l'hanno preso solo per fare le date live già previste e se lo prendono gli Angra io sono molto felice per lui perché li trovo più adatti al suo range e stile vocale.Ognuno dovrebbe fare la cosa che più è adatta al suo stile e capacità). Ma entrare o meno in un gruppo per ora è relativo,preferisco concetrarmi sui miei prossimi progetti altrettanto "seri". Ad ogni modo,pur non essendo d'accordo con te Sandro,apprezzo la tua critica sicuramente più costruttiva. Io ammetto i miei limiti ma sono cosciente anche dei miei pregi. Voglio dire,c'è sempre da imparare(quaesto vale per tutti),ma credo anxche di valere molto di più di 1000 altri già nel giro. Solo una cosa mi da terribilmente fastidio:la saccenza e l'arroganza. Accetto le critiche(magari non
Sandro70
Domenica 30 Dicembre 2012, 23.13.25
172
Ho sentito le performance del sig.Antonio presenti su you tube e non posso che essere d'accordo con Dorian Gray. Non ho dubbi sulla passione che ci metti ma i risultati non mi sembrano all'altezza per poter sperare di entrare a far parte di un gruppo "serio".
Dorian Gray
Domenica 30 Dicembre 2012, 21.38.47
171
Sinceramente non conosco nessun signor "Sandron" nè i gruppi da te citati, Antonio. E no, non sono un tuo collega. Mi ROMPE SOLAMENTE DA MATTI trovarti in ogni forum/recensione a rompere le palle tirando sempre in ballo la tua "carriera" e le tue presunte (molto presunte) abilità. Qui per esempio, sembra che il tuo criticare il nuovo Kamelot sia proprio perchè non ti hanno scelto (ci vorrebbe un pazzo a farti cantare in una band con un filo di nome eh comunque). Bravo, hai fatto tanti provini... come se bisognasse appartenere a una cerchia di prescelti eh per farli...
Sandro70
Domenica 30 Dicembre 2012, 21.38.28
170
In risposta al post 163. Non si eleva dalla media, non fornisce passaggi o spunti memorabili, si limita a citare ora gli Helloween ed ora i Rhapsody of Fire, ma non splende quasi mai di luce propria. Rino Gissi “A Legend To Believe In” si dedica al power metal più sinfonico e fresco, quello dell’ormai mitico “Legendary Tales” dei Rhapsody.Alessandro Battini La componente sinfonica è presente in dosi più che massicce in ciascuno dei dodici brani di Dany All e soci, e così anche molte scelte a livello di arrangiamenti e orchestrazioni (di derivazione Rhapsody-style, naturalmente).Dario Cattaneo Era il 1997 quando una band italiana di nome Rhapsody, su etichetta Limb Music, diede alla luce quel capolavoro intitolato “Legendary Tales” dando, di fatto, il via a quel genere musicale conosciuto come “symphonic power”. All’epoca di quel disco che ho letteralmente consumato, non pensavo che potesse avere così tanta influenza sulle generazioni future, eppure così è stato. Siamo al 2012 ed ecco un’altra band che chiaramente si ispira a quelle sonorità così epiche e sinfoniche. Ninni Cangiano La musica è un intreccio di canzoni epiche, inni, brani carichi d’energia (“At The Gates Of The Silent Storm”), e mid tempo (“The Scream Of The Thunder”), il tutto sempre rimanendo racchiusi nel genere che viene rappresentato in tutto il mondo dai nostrani Rhapsody (Of Fire). Andrea Lami Questi sono alcuni commenti sul disco dei Fogalord presi dai siti internet più conosciuti. Per fortuna ci sento ancora bene nonostante la mia veneranda età.
Antonio Metal
Domenica 30 Dicembre 2012, 18.06.16
169
Concordo in pieno Satanasso,ma dovresti quest'ottima osservazione verso la parte "offensiva"non verso la parte"lesa".Io cerco solo di difendermi da a certi attacchi puerili e insensati. Il signor Sandron non è tanto dilettante(Pathos Ray,Eden's Curse,Fairyland a quel che so) & io ho fatto provini per Royal Hunt,Conception,Adagio,Beyond Twilight,Dreamscape,Lost Horizon oltre ai qui presenti Kamelot. Per me non è un diletto ma un cosa seria. Io sono per il Metal made in Italy ma certo con personaggi del genere che sono nel music biz,nelle labels e nei musicisti stessi è difficile se non impossibile parlare di"scena unita".Salvo rare,rarissime eccezioni(quei pochi veri amici sui quali posso contare).Per crescere bisognerebbe metter da parte tutte queste"pagliacciate".
satanasso
Sabato 29 Dicembre 2012, 9.29.59
168
Sarà un caso, ma ogni volta che mi metto a curiosare fra i forum di metallized m'imbatto regolarmente in bisticci patetici e miserrimi come quello qui sotto che - molto spesso - vedono coinvolti personaggi che sembrano (dico sembrano perché non ho mai sentito nominare i sig.ri Antonio e Dorian / Marco) coinvolti in attività musicali, presumo a livello dilettantistico o semi-professionale. E' stato detto più volte ma lo ripeto: in quanto consumatore che spende parecchi soldi in musica, MAI E POI MAI dedicherò / dedicherei un minuto del mio tempo o un solo € a beneficio di personaggi che sembrano impiegare più risorse nell'insultarsi nei forum che nel produrre musica decente...molto meglio premiare le bands straniere, che seppur esordienti mi sembrano mediamente molto più professionali. Quello che mi stupisce è come i personaggi in questione non capiscano che, oltre a fare figure da pagliacci, danneggiano tutti quelli coinvolti nel movimento italiano.... ammesso che esista.
Antonio Metal
Sabato 29 Dicembre 2012, 5.15.49
167
Il tuo lo trovo un comportamento estremamente infantile e immaturo e fossi in te mi concentrei più sulle tue capacità invece di andare a criticare colleghi. Io non vengo certo a criticare il tuo operato e se l'ho fatto in una sola occasione mi rimangio quello che ho detto. TI auguro il meglio,leggi bene(anche se è difficile con un caratteraccio del genere). Persone umili non ne ho mai conosciute e ciò che più mi da fastidio è proprio la falsa umiltà. E' normale avere opinioni differenti,ma non è normale offendere così a buon mercato come fai tu. E le critiche le accetto se costruttive non distruttive per il gusto di...Per il resto preferisco seguire i consigli o i complimenti di gente molto più rispetttabile e "geniale"di me e di te.Statte buono e cojeto.
Antonio Metal
Sabato 29 Dicembre 2012, 4.57.57
166
Scommetto che sei un certo Marco Sandron...ma che te rode? Forse posso immaginarlo,ma non m'interessa.
Dorian Gray
Mercoledì 26 Dicembre 2012, 13.29.34
165
hai ragione ANTONIO GIORGIO, sei bravo e canti bene! E soprattutto, SEI UMILE e sei pure un GENIO!!!!
Antonio Metal
Mercoledì 26 Dicembre 2012, 6.21.25
164
Sei anche un gran cafone mr.Dorian Gray(per favore non usare questo nomigliolo sacro preso da uno dei più grandi scrittori inglesi-per citare Wilde stesso uso questo termine volgare su di te perché"solo le persone raffinate possono permettersi di essere volgari"),perché da buon amante di Dylan Dog e della poetica sclaviana del diverso e di films capolaro come "The Elephant Man"del grande Lynch,mi sento io offeso per i "fenomeni da baraccone",perché io sono dalla parte dei mostri,visto che i veri mostri come in "Cabal"di Barker o sempre in DD sono i normali stronzetti da 4 soldi come voi.Alla fine sono complimenti questi commentucci di gentaglia come voi.Vanno letti al contrario.Ma chi vi ha messo al mondo?Non meritate di starci.I fenomeni da baraccone siete voi.Create invece di sparlare a sproposito sui veri & onesti artisti.Oppure tacete visto che escono solo merdate dalle vostre bocche incapaci di sillabare sensatezze(ma è un problema di cervello non altro).Quando appare uno come me si coalizzano orde di idioti che non sanno fare altro che perder tempo adire stupidaggini che state tranquilli non la faranno franca.Ai posteri l'ardua sentenza.Per adesso potete andare tranquillamente a prenderla nel....
Antonio Metal
Mercoledì 26 Dicembre 2012, 6.00.13
163
Aarrggghhh! La stupidità non ha limite! Dorian Gray sei uno dei tanti casi che dovrebbe andare a scuola di"comprensione",visto che avete tutti l'abilità di "INTERPRETARE"a kazzi vostra (e quindi stravolgere)ciò che viene detto in tutta onestà. Chi ha mai detto che i Kamelot mi avevano assunto? Roba da matti. Per quanto riguarda i Fogalord del mio amico Dany non ho detto che il loro album è meglio dei Kamelot(imparare a leggere bene prima di tirare le somme please),l'ho segnalato come un buon prodotto in campo Epico e se ascoltate con attenzione(altra dote assai assai rara ahimè)capirete che non c'è molto in comune con i Rhapsody che personalmente non amo partoicolarmente(Dany si,ma la sua musica è diversa e visti i suoi studi recenti e molto orientata su Wagner cosa che i Rhapsody non hanno mai avuto essendo barocchii alla"triestina" aggiungo io).Sono due cose diverse(come gli altri dischi che ho citato)e non li paragono,ma i Secret Sphere essendo nello stesso ramo secondo me hanno fatto un lavoro migliore dei Kamelot e forse anche i Vision Divine(che pur non amo particolarmente).
Dorian Gray
Mercoledì 26 Dicembre 2012, 2.42.39
162
aaaargh, ANTONIO GIORGIO tra i commentatori!!! Uno dei più grandi fenomeni da baraccone dell'era contemporanea!!! Si prodiga grande artista, esperto di musica, cantante inimitabile (io stesso ho sentito da lui che era stato praticamente assunto dai Kamelot, AHAHAHAH!!!) e.... beh, andate a cercarvi qualcosa su youtube!!!! Ho detto tutto!!!!
Sandro70
Lunedì 24 Dicembre 2012, 19.54.50
161
Bè, che il disco dei Fogalord sia migliore di quello dei Kamelot mi sembra un pò grossa. I Fogalord sono l'ennesimo buon gruppo fotocopia dei Rhapsody, sono pienamente d'accordo sugli Helreidh che hanno pubblicato un ottimo album ( non al livello di memoires ma quasi). Non dimentichiamoci dei White Skull, Under this Flag è uno dei migliori dischi power metal dell' anno. Per concludere,secondo me Tommy Karevik su Silverthorn ha fatto un ottimo lavoro. Buon Natale a tutti.
Painkiller
Martedì 18 Dicembre 2012, 16.47.18
160
ok waste, lo ascolterò. TXS
Antonio Metal
Martedì 18 Dicembre 2012, 16.28.38
159
Anche l'ultimo dei Secret Sphere(per quanto abbia una produzione molto,ma molto più economica di questo),visto tra l'altro l'ottimo lavoro di Costanza Colombo,giovane scrittrice di talento(a lei quest'album,da fan dei Kamelot,ha deluso uguale)che ha fatto un ottimo lavoro con la band scrivendo una novella "onirica"(l'album è sui "lucid dreams")alla base del concept dell'album.In campo epico segnalerei i promettenti Fogalord & in campo prog gli ottimi e rientranti Helreidh di"Fragmanta",bands i cui leaders(Dany All & Yorick/Marco Tortato)sono due miei ottimi amici e aspettatevi qualche progetto in un futuro vicino(probabilmente a nome Golden Kingdom).IN Italia abbiamo buoni prodotti e c'è una scena che è in buona salute con musicisti sempre più bravi e ispirati.Non per campanilismo,ma ragazzi date un'occhiata anche alle cose a noi più vicine.L'Italia è un paese ricco d'Arte & Cultura e anche nel METAL possiamo dire la nostra.Basta essere più UNITI(musicisti,fans,media,labels etc). "Silverthorn"cantato da qualcun'altro sarebbe stato migliore e più vario,ma ormai il dado è tratto e concordo con waste of air/Gianluca,non è null'affatto il capolavoro che qualcuno vorrebbe farci credere.Non fatevi abbindolare.E'un album al max discreto e nulla più.Senza nè invidia nè gelosia.Passo & chiudo.AG
waste of air
Martedì 18 Dicembre 2012, 15.01.05
158
@painkiller: il mio era un discorso generico, non di genere o di band. Però, se vuoi una risposta diretta, l'ultimo dei Vision Divine lo sento sicuramente migliore di Silverthorn.
Painkiller
Martedì 18 Dicembre 2012, 14.28.19
157
@waste: se c'è musica power migiore di questa, e per di più italiana, segnalamela. Non sto scherzando, sono curioso...
waste of air
Giovedì 13 Dicembre 2012, 22.36.21
156
Ciao Laura, grazie del commento; onestamente però qui nessuno impone niente, quindi la responsabilità della recensione è sempre e solo di chi la scrive. In questo caso mia. Gli Xandria non li ho recensiti di persona, ma li ho visti dal vivo appunto coi Kamelot: a mio parere derivano troppo dai Nightwish in troppe soluzioni, quindi credo che il "passabile" ci possa stare. I capolavori ci sono eccome, ma non è il caso di Silverthorn; poi ci sono tante band là fuori che sudano, sputano sangue, fanno dischi ampiamente migliori di questo è finiscono nell'oblio. Perché? Sono italiane.
Laura
Giovedì 13 Dicembre 2012, 22.10.26
155
..ecco perchè gente che si impegna duramente e perde sudore e sputa sangue per creare qualcosa che arriva direttamente dal cuore e non dal passato, poi alla fine si ritrova sempre in mezzo a una strada.. con queste recensioni non si può dire che secondo me, ed è una mia personalissima opinione senza offese, sono dettate da qualcuno perchè non è possibile che prima si dice che l'ultimo degli Xandria è "appena passabile" e questo idem. ..quale sarebbe un cd che fa la storia? Imaginaerum, l'ultima trovata dei Nightwish?..ma per favore. Sono assai delusa. Mozart è stato criticato aspramente da tutti quando era in vita, e quando è morto è diventato il genio della musica, detto questo ho detto tutto.
Antonio Metal
Giovedì 6 Dicembre 2012, 20.29.04
154
Ad ogni modo spero che quest'album resti l'unico con Karevik se devo essere sincero....
Painkiller
Mercoledì 5 Dicembre 2012, 11.31.28
153
Ah ok, pensavo un altro.
waste of air
Mercoledì 5 Dicembre 2012, 11.21.44
152
C'è il report qui nel sito! Se no prova sul tubo: credo ci sia il filmato del concerto di Bologna..
Painkiller
Mercoledì 5 Dicembre 2012, 11.12.17
151
dove, dove? posta il link!!! Credo, come già scritto da me ad inizio pagina, che comunque il rodaggio faccia tanto, una volta passate appunto le prime date credo con fiducia che la prova di Tommy risulterà molto più personale, tu ce ne stai dando solo conferma. Spero vengano al sonisphere ora.....
Painkiller
Mercoledì 5 Dicembre 2012, 11.12.16
150
dove, dove? posta il link!!! Credo, come già scritto da me ad inizio pagina, che comunque il rodaggio faccia tanto, una volta passate appunto le prime date credo con fiducia che la prova di Tommy risulterà molto più personale, tu ce ne stai dando solo conferma. Spero vengano al sonisphere ora.....
waste of air
Mercoledì 5 Dicembre 2012, 10.58.39
149
@samba; painkiller: ho avuto modo di sentire alcuni pezzi dal vivo e hanno un tiro e una resa migliore che su disco, posso solo parlare però dei 4 pezzi che ho definito i più belli; gli altri non sono stati eseguiti..
Sambalzalzal
Mercoledì 5 Dicembre 2012, 10.35.14
148
Painkiller@ l'ho preso si e sono arrivato al quinto ascolto! Per problemi lavorativi e mancanza di tempo non sono riuscito ancora a concentrarmi come avrei voluto ma devo dire di non essere rimasto deluso! Alla prima botta se devo dirti la verità è stato veramente pesante seguirlo e mi sono distratto in continuazione. Poi ha preso piede! Devo tornare da te x parlare dei singoli pezzi prossimamente ma ammetto che TK deve aver sofferto come un martire in sede studio durante le registrazioni ed alla fine un risultato lo ha ottenuto. Lo avevo già detto come sai, penso che al prossimo album dei K saranno fatti bei passi avanti...
Painkiller
Mercoledì 5 Dicembre 2012, 10.24.24
147
Oh Santa Polenta, dopo il tuo post mi sento quasi come Babbo Natale, ti ho reso un pochino più buono!!! A proposito, mi sa che sono l'unico a non aver capito chi sei...in ogni caso sono davvero curioso di sentire le tue versioni, se possibile. Però sappi una cosa, se tommy dovesse decidere di dedicarsi ai soli seventh wonder avrai un pericoloso e inaspettato rivale per la corsa al microfono dei Kamelot! \m/
Antonio Metal
Mercoledì 5 Dicembre 2012, 3.23.45
146
Ora Tommy registrerà il nuovo con i SW e sono sicuro che canterà al meglio,molto più che nei Kamelot.Sono convinto che è con loro che lui si esprime sui livelli più alti per la sua voce.E spero che abbiano successo così.... Due bands sono troppe per un singer,soprattutto se la più giovane può ancora emergere.E vista la pubblicità con i Kamelot...
Antonio Metal
Mercoledì 5 Dicembre 2012, 3.16.21
145
Va bene,visto che è Natale tra poco e siamo tutti più buoni un 7 pieno lo si può dare. Non il capolavoro che certe recensioni vorrebbero far passare cancellando dischi memorabili come "Epica","The Black Halo","Karma"&"The Fourth Legacy"(secondo me il meglio dei Kamelot sta tutto in questi 4 dischi fondamentali),ma certo se ascoltato,riascoltato e riascoltato alla fine rimane impresso nel cervello e ciò è positivo.Stranamente forse il disco che ho più ascoltato a ripetizione perché a breve potrete ascoltare la mia versione di 4 brani(simpatizzanti e detrattori,purtroppo bisogna stare al"gioco"se si vuole entrare in questo mondo,soprattutto in quello attuale dove tutti pare possano ergersi a giudici supremi con le nuove tecnologie telematiche come internet appunto.Io non sono il giudice di nessuno,noto certi dettagli che non possono sfuggirmi essendo generalmente molto attento.Altri semplicemente non ci badano.Ma ok,ciò che conta alla fine è la musica.Le covers si possono sempre cambiare,magari con qualche futura ristampa ). Se avrò modo d'incontrare Karevik gli farò i miei complimenti e magari può nascere anche un'amicizia.Chi l'ha detto che i cantanti devono essere tutti invidiosi e odiarsi l'un l'altro?
Sandro70
Martedì 4 Dicembre 2012, 22.14.03
144
Io ,nonstante abbia quasi tutti i dischi dei Kamelot,non sono mai stato un loro fan sfegatato. Ho preso silverthorn con qualche dubbio, visto il cambio di cantante, ma devo dire che mi piace molto e lo trovo uno dei loro migliori lavori. Tommy Karevik è il miglior sostituto che si poteva trovare, grandissimo!
Painkiller
Martedì 4 Dicembre 2012, 16.48.13
143
scusate il doppio post, il pc...
Painkiller
Martedì 4 Dicembre 2012, 16.48.13
142
scusate il doppio post, il pc...
Painkiller
Martedì 4 Dicembre 2012, 16.47.47
141
@Antonio: non mi sono dovuto documentare un granché, sono appassionato di storia, dell'inghilterra in particolare, ed ho terminato di leggere di recente un paio di libri sull'impero britannico. Può starci l'incongruenza sull'età ma anche tu alla fine stai cavillando su un qualcosa che non è inerente alla musica. Dopo un primo ascolto in cui avevo notato solo alcuni aspetti, il disco in seguito ha cominciato ad entrarmi in testa ed ora non ne esce più. Alla fine credo che siano molti di più gli aspetti positivi rispetto ad i negativi e Silverthorn mi piace decisamente di più dei due predecessori, e come ho scritto a Samba, sono parecchi i momenti in cui la "sua" voce viene fuori in modo determinante. Non credo ad esempio che Veritas sarebbe venuta così bene cantata da Roy. In ogni caso ognuno ha i suoi gusti.
Painkiller
Martedì 4 Dicembre 2012, 16.47.46
140
@Antonio: non mi sono dovuto documentare un granché, sono appassionato di storia, dell'inghilterra in particolare, ed ho terminato di leggere di recente un paio di libri sull'impero britannico. Può starci l'incongruenza sull'età ma anche tu alla fine stai cavillando su un qualcosa che non è inerente alla musica. Dopo un primo ascolto in cui avevo notato solo alcuni aspetti, il disco in seguito ha cominciato ad entrarmi in testa ed ora non ne esce più. Alla fine credo che siano molti di più gli aspetti positivi rispetto ad i negativi e Silverthorn mi piace decisamente di più dei due predecessori, e come ho scritto a Samba, sono parecchi i momenti in cui la "sua" voce viene fuori in modo determinante. Non credo ad esempio che Veritas sarebbe venuta così bene cantata da Roy. In ogni caso ognuno ha i suoi gusti.
Antonio Metal
Martedì 4 Dicembre 2012, 16.38.36
139
Scusami,errore ortografico.Magari fosse come dici tu con punto esclamativo. L'album aveva un buon potenziale ma forse è stato fatto un po' troppo in fretta.Per dire,anche nel booklet ci sono errori ortografici.
Antonio Metal
Martedì 4 Dicembre 2012, 16.32.45
138
Grazie Painkiller per la preziosa e accurata precisazione(il problema è che non credo fosse usuale nell'Inghilterra del 1888 presso "famiglie facoltose"come quella protagonista dalla quale la bimba/poi angelo adulto(?) proviene e la protagonista non solo muore da bambina,che rende inspiegabile perché sia adulta nella cover & nell'interpretazione della Rid che non si capisce come possa essere sensuale trattandosi di fratello & sorella....un incesto? Aaarghh! In più ci sono le unghia nere.Purtroppo temo sia un arrampicarsi sugli specchi per dare una spiegazione a qualcosa che non lo ha affatto.Cioè,credo che tu sia molto più intelligente dei Kamelot per esserti così documentato a riguardo, ma non credo che i Kamelot e l'autore della cover abbiano preventivato tante sottigliezze.Vuoi una risposta più secca e veritiera:la modella ha il piercing e non si è fatta problemi a mantenerlo come le unghia nere perché queste cose presso i più giovani e gothic/emo oriented fanno presa perché"cool/fighe".Senza polemica.Magari fosse come dici tu?
Painkiller
Martedì 4 Dicembre 2012, 12.43.46
137
@Antonio Metal: la mia è solo una nota di cronaca, per dire che piercing e smalto (o pseudo tale) si usavano già ai tempi rispettivamente della preistoria e degli egizi, con intenti e significati diversi. Essendo il concept incentrato sull'800 faccio anche notare che proprio nel XIX secolo la Regina Vittoria portò avanti una crociata contro queste usanze tra le giovani, additandole come sgualdrine e poco di buono, ossia esattamente all'epoca sulla quale è incentrato il concept. Quindi, nonostante l'apparente stranezza, la verità storica smentisce quanto poteva sembrar errato o fuori luogo. Senza polemica sia chiaro, solo una ndc. Cheers.
Painkiller
Martedì 4 Dicembre 2012, 12.35.36
136
@Samba: allora? Preso? Ascoltato?
Antonio Metal
Martedì 4 Dicembre 2012, 6.06.20
135
@Cizzico:tante grazie!
Cizzico
Lunedì 3 Dicembre 2012, 19.43.16
134
Vabbuò chist disco nun sarà nu' splendòr ma è migliòr rispett agl'ultimi e chist nuòv uaglione Tommy è bravo assaje nun è stata 'ppe gnente na' scelta sgarrata a'sua.Antò aje scassàt u' cazz cun ste cuffeje a' kamelot sul 'pecchè nun te hanno pijat into gruppo,ma sicond a'tti pijavan over nu' sfaccìmm maccuse bbrute' comm' o cess cà canta pure na' fetenzia coma 'tti ??ma vafancul!!solo 'na capa di minchia potèv pensarl na strunzata tanta!Si'nna busta schiattata cà merit sul sputazz,ma statt zìtt e piantala de picciàr,vafammocc a chi t'è muort à bucchin e mammt!
David
Domenica 2 Dicembre 2012, 22.32.48
133
Questo disco lo attendevo parecchio anche per vedere come si sarebbe ambientato Karevik: lui mi ci è piaciuto molto, lo reputo un gran cantante che fra l'altro ha una voce a tratti molto simile a quella di Khan. Peccato che la qualità del resto dell'album non sia consona ai loro standard: c'è sempre quella raffinatezza li ha contraddistinti da The Fourth Legacy e soprattutto da Karma in poi, ma mi sembrano tutte canzoni paurosamente nella norma e nella media del Power di questi tempi. Le uniche canzoni un po' al di sopra per i miei gusti sono My Confession, Veritas e Falling Like the Fahrenheit. Song for Jolee è melensa e Prodigal Son una purga. 63 perchè gli voglio bene.
Antonio Metal
Giovedì 29 Novembre 2012, 17.25.10
132
E chi si scalda(nel senso che questo è niente).L'idiozia è un mal comune & un cattivo costume purtroppo(e anche la maleducazione considrando che se uso certe parole è solo per rispondere ad altrui nefandezze).La mia non è una campagna anti-kamelot o anti-tommy(me ne guardo bene considerando che non tutti tollerano le opinioni sincere e obiettive,in primis i diretti interessati che passata la campagna pubblicitaria del disco del momento tornano prontamente sui loro passi,basti a pensare a come Thoams solo oggi ammette che "Poetry"è stato un mezzo passo falso).E' una visione impersonale di dati di fatto,al di là di antipatie o simpatie.I fatti sono un dischetto interlocutorio con un con un concept così così(scritto d altri:Amanda),linee vocali non molto incisive e al di sotto delle proprie possibilità,musiche discrete ma non esaltanti,a tratti da dimenticare(parte finale),copertina orrida con il piercing fuori"tempo"insieme alle unghia nere(siamo nel 1888 seguendo il concept e la ragazzina è morta a 10/11 annierché è grande nella cover? Forse nell'aldilà si cresce e si va avanti nel futuro....mah??!!!??).Fatti non opinioni.
Kinneas
Giovedì 29 Novembre 2012, 13.05.59
131
@Antonio Metal #118 : non ti scaldare troppo,alla minima scintilla rischi di far prendere fuoco alla coda di paglia che ti ritrovi Continua pure (a tuo scapito) questa campagna contro i Kamelot e la scelta di Tommy,tieniti le tue "opinioni", per quanto mi riguarda la finisco qui,non era assolutamente mia intenzione intraprendere un'infinita discussione con te (quando poi il livello delle tue risposte è quello di un troglodita non sono tanti stimoli nel farlo).Saluti
Sambalzalzal
Giovedì 29 Novembre 2012, 10.53.23
130
Si, capisco il tuo discorso e nonn posso darti torto. Io personalmente sono giunto alla decisione di "sfinare" la lista dei concerti da vedere a livello di big... magari invece di vedermi un festival me ne vado a due/tre di eventi singoli con bands di grosso calibro ed il resto del tempo e del denaro lo lascio per questi festival più piccoli... quello del Back Winter a parte i Satanic Warmaster non mi fa impazzire a livello di bill ad essere sincero (non voglio accendere un'ennesima polemica ma l'altro motivo per cui non vado è che l'organizzazione dell'evento è nelle mani del componente di una delle bands che a mio parere in varie occasioni non si è comportato esattamente da signore, cmq...) Esattamente, anche io come te sto cercando in lungo ed in largo bands capaci di emozionarmi ma non ci riesco a quanto pare. L'ultima in ordine di tempo (e te la consiglio se ti piace quel tipo di sonorità) si chiama Sparzanza ed è svedese. .. ah ecco, parlando di italiani su tutti poi direi Dustineyes!
Painkiller
Giovedì 29 Novembre 2012, 10.32.50
129
Samba, capisco la tua voglia di nuovo ma il problema era e resta economico. Col biglietto di un festival nel 2011 ho visto Europe, Epica (non li avevo mai visti ed ero curioso), Whitesnake e Judas Priest, se avessi dovuto andare a vedere i quattro concerti singoli avrei speso più del doppio (almeno) e non me lo sarei potuto permettere, e comunque ho avuto modo di conoscere altre bands. Se dovessi andare a eventi più piccoli comunque vorrei sempre vedere i miai "big" preferiti e quindi il problema resterebbe. Io continuo a leggere di festival "minori" in italia, non mi pare siano completamente assenti. Ho letto ora del Black Winter ad esempio....capisco la tua voglia di band "nuove", negli ultimi anni tra le band che ho conosciuto solo Kamelot e within temptation mi sono entrati davvero dentro.
Sambalzalzal
Giovedì 29 Novembre 2012, 10.14.04
128
Vedi Painkiller@ se non mi fosse importato nulla dei Kamelot magari lo avrei già preso, ascoltato una volta con pregiudizio e poi dimenticato sullo scaffale ma proprio perchè fino ad ora sono stati una delle bands che più ho amato non volevo "rovinarmeli". Mi avete convinto e mi auguro di poter considerare questo album un nuovo punto di partenza per questa band! Eh si lo so ed ovviamente non te ne voglio ahahahahah come dicevo nell'altro articolo spero tuttavia che le cose comincino a cambiare in Italia e che magari invece di grandi festivals già dal prox autunno si possano verificare eventi più piccoli ma più abbordabili e "gustosi". Sai che c'è? Ho veramente voglia di conoscere nuovi gruppi validi, di quelli che ti entusiasmano dal vivo e che ti fanno venire la voglia di andare alla ricerca dei loro albums! E' tanto tempo che non mi capita!
Painkiller
Giovedì 29 Novembre 2012, 10.05.48
127
Attendiamo fiduciosi il tuo commento Samba! Peccato che salti il Sonisphere, sai come la penso in proposito. Cheers.
Sambalzalzal
Giovedì 29 Novembre 2012, 10.01.32
126
Painkiller@ e Lux@ ragazzi, spero di non dovermene pentire, oggi lo vado a comprare! Spero veramente che abbiate ragione ed onestamente prima di ritornare con un giudizio lo ascolterò con attenzione sperando sempre di poter cambiare piacevolmente idea! VI farò risapere quanto prima! painkiller@ purtroppo no! La prox estate ho già pianificato punte fuori Italia... non so se avevi seguito un pò la mia polemica sui festivals qui da noi ma onestamente il Sonisphere quest'anno lo salto! Spero cmq di poter vedere i Kamelot dal vivo fuori confine!
Painkiller
Mercoledì 28 Novembre 2012, 23.41.17
125
Ah samba, stiamo aprendo un topic sul forum, ci si vede al sonisphere vero? Sento nell'aria vibrazioni positive, secondo me ci saranno anche i kamelot
9Fede9
Mercoledì 28 Novembre 2012, 20.52.45
124
A me è piaciuto. Semplice, diretto, un passo indietro verso uno stile più consono ai Kamelot, un passo avanti deciso rispetto a Poetry, troppo moderno e arrugginito. La voce di Tommy è molto simile in alcune parti a quella di Roy? Bene, sono i Kamelot. Se cantasse per un altro gruppo davvero l'effetto "plagio" darebbe fastidio. Ma non qui. Voto 80
lux chaos
Mercoledì 28 Novembre 2012, 18.45.20
123
Per la seconda volta in questa giornata quoto painkiller....samba, vedi tu, ma secondo me ascoltalo, e non una volta, ma due o tre o di piu...ha ragione painkiller, se si incominciasse (e non mi riferisco a te, eh?) a chiudere la bocca e ad aprire le orecchie ci si accorgerebbe che i momenti di "scimmiottamento" sono molti meno rispetto a quelli dove emerge la personalità e bravura di tommy, che è veramente un fuoriclasse...deve crescere, ma è un fuoriclasse...poi il songwriting può risultare cosi cosi, ma anche su questo io ho cambiato idea su molti pezzi...è un album di transizione samba, ma è un buon album di transizione!!
Painkiller
Mercoledì 28 Novembre 2012, 15.40.00
122
@samba; condivido tutto quello che hai scritto, compresa la passione per i kamelot e Khan. Per questo il mio giudizio, viste le foto e al primo ascolto, non è stato così positivo. Come scrivi tu, anche per me Khan è il Dickinson dei kamelot, o il loro halford, ma c'è un ma. Il ma é legato a due aspetti, ai momenti dell'album in cui karevik é sé stesso, che sono di più di quelli che emergono al primo ascolto, e le canzoni in sé. Parto dall'album, che musicalmente é più diretto e meno intricato di poetry e questo é un bene, più fresco e vario anche dei due precedenti. E già questo secondo me dovrebbe farti pensare, mentre ti assicuro che Tommy sfodera una bella personalità nei passaggi, ripeto non pochi- a lui più congeniali. Il fatto é che scimmiotta di più Khan a livello visivo di quello vocale e probabilmente avemmo una delusione dal vivo, ma non sulla prestazione vocale, perché tutti i vecchi pezzi da legacy a kharma a epica potrebbero rivelarsi spaziali. Tra l'altro se possiedi le special editions Di ghost opera e poetry con i due concerti ammetterai che Khan,faceva quasi tristezza ormai...mi conosci ormai, fidati...
Sambalzalzal
Mercoledì 28 Novembre 2012, 15.13.19
121
Painkiller@ ah no a dire il vero il tuo ultimo post mi era sfuggito e devo dire che mi fa piacere sapere che sei riuscito a sbloccare la cosa. Io sto evitando di ascoltarlo perchè i Kamelot sono una delle mie bands preferite e Khan uno dei cantanti a mio parere più bravi e originali di tutta la storia non solo dell'hard n heavy ma della musica in generale. Come interprete, come cantante e scrittore di testi. Non appena ho iniziato a veder circolare le foto di TK ho avuto una bruttissima sensazione... sensazione che poi è diventata una mezza certezza avendolo visto sui live clips in giro su youtube. Come cantante è bravissimo e non c'è nulla da dire ma non è RK e non deve puntare a quello, soprattutto la bands alle sue spalle non deve fare pressioni affinchè diventi il nuovo Roy. Per questo aspetterò il nuovo album dove spero esca fuori chi è lui veramente. Se prendo questo e non mi convince, conoscendomi, dubito arriverò al successivo senza pregiudizi, se capisci quello che voglio dire... Per quanto riguarda i Priest devo dirti che anche secondo me Jugulator è uno degli albums più potenti e "freschi" di quegli anni. Fu il giusto successore considerando le circostanze di un album della portata di Painkiller che non fu pubblicato diciamo il mese prima... poi vabè, da li il baratro con l'album dopo che salvo qualche pezzo secondo me non aveva motivo di essere dato alla luce. La mia critica era rivolta al fatto che anche li venne preso un certo tipo di cantante per far si che i fans non rimpiangessero Halford... alla fine lo rimpiansero comunque per una serie di motivi. Ripper come tu dici è il classico cantante che è abituato ad eseguire delle covers con maestria (nel Live meltdown pezzi come Diamonds n Rust sono da brivido) il problema è che un conto è copiare la voce di un mostro ed un conto è essere il mostro. Ostacolo questo che venne fuori nel giro di appunto due albums. Prova di questa mancanza di personalità e versatilità si è poi sentita quando è subentrato negli Iced Earth al posto di Barlow (altro mostro di cantante) cantando esattamente come aveva fatto nei Priest... in quel periodo non li vidi dal vivo ma persone che lo fecero mi dissero che anche in quella sede il pezzo che più azzeccava fu proprio la cover di The Ripper Ecco poi per il discorso Sabbath è proprio quello il punto... Ozzi fu e sarà sempre i Black Sabbath, senza se e senza ma (in questa ottica io vedo Khan con i Kamelot) cantanti come Dio e Martin se da una parte non erano Ozzy dall'altra non fecero mai nulla per esserlo nè vocalmente e nè visivamente semplicemente perchè avevano la propria espressività, talento ma soprattutto personalità da mettere in piazza. Rispetto a Khan, Karevik quanta personalità ha? Qui è il punto, dovrebbe tirarla fuori e darla in testa agli altri se vuole lasciare un segno e se vuole essere il frontman dei Kamelot!
Painkiller
Mercoledì 28 Novembre 2012, 11.11.11
120
Caro Samba, rispetto sempre il tuo punto di vista ma se hai letto anche il mio ultimo post avrai capito che ho cambiato idea e non poco. L'album è cresciuto giorno dopo giorno durante gli ascolti, ho potuto ascoltarlo bene anche in cuffia e devo ammettere di essermi per la gran parte sbagliato. Capiamoci, non rinnego nulla di quanto scritto all'inizio, concordando col recensore, perchè molti elementi stonavano al mio orecchio, ma devo dire che certe scelte, anche quelle di qualche coro o voce femminile apparentemente messi lì a caso (a parte il coretto dei bambini che effettivamente continua a stonare) hanno sempre più avuto un senso, leggendo i testi. Ora, devo dire che la prova di Karevik nei toni bassi è effettivamente scimmiottante, e su questo concordo ancora con te che forse si poteva fare la scelta di proporre lo stilema Khan in un paio di pezzi e basta, quindi in questo senso aspetto ancora il nuovo album, ma karevik ha un registro che mi piace moltissimo quando non fa il Khan , e la sua prova nei tanti frangenti in cui non cerca di imitare Roy, quindi nei toni medio alti, è davvero eccellente, emozionante e perfetta per lo stile della band. Le composizioni sono mediamente molto più dirette e fresche rispetto a poetry, ghost opera e the black halo (ho letto un'intervista a Youngblood in cui specificava chiaramente che quello era l'intento, ossia di tornare lentamente a canzoni più dirette, in stile LEGACY e KHARMA) e Silverthorn ora mi piace molto di più di quei tre album. A parte le canzoni già citate, Veritas, falling like the fahrenheit, prodigal son mi piacciono davvero molto. Il timbro di Karevik sulle vocali (ad esempio sulle "i" della parola "will" nel ritornello di Veritas, o in "see" in falling like t.f., così come in tante aktre occasioni) è da brividi, così il suo "aggredire" la "E" in "send" sempre nel ritonello di Veritas. Tornando a quanto scrivevi invece sulle altre bands concordo a metà: i judas con Ripper hanno trovato un mostro di potenza, lui ha sempre cantato sulla timbrica di Halford visto che era in una cover band, il suo problema era che a livello interpretativo, di modulazione della voce nei vari passaggi tra un tono e l'altro, la presenza scenica, non potevano essere paragonati a quello che ritengo semplicemente il migliore. Ma credo che i due album suonati con lui dimostrino esattamente la volontà di NON scimmiottare Halford, in più Jugulator per me è un signor album. Hai citato i Black Sabbath, ma anche lì non concordo, perchè Ozzy era eccezionale a livello interpretativo, un personaggio fatto per narrare le malefiche vicende di canzoni come l'omonima, ma era scarsamente dotato vocalmente, e molti avrebbero figurato meglio di lui dietro al microfono. La vera differenza tra Ripper e Dio è che R.J. oltre alla grande voce aveva straordinarie doti interpretative e di songwriting. Non credi? Riassumendo, dai una seconda chance a questo album, così come ho fatto io, potresti restare stupito.
Sambalzalzal
Mercoledì 28 Novembre 2012, 10.25.34
119
Painkiller@ mi sono rifiutato di comprare questo album e di ascoltarlo tranne qualcosa qua e la per il semplice motivo che come già detto in altra sede questo è un album che è stato scritto per RK e non per il cantante attuale che è stato messo alla berlina dalla band sin dalle stesse session fotografiche promozionali per arrivare alle movenze onstage chiaramente "ispirate" a quelle del predecessore. Fai un ragionamento oculato quando parli di bands che arrivano ad un bivio... ecco io sono del parere che alcune bands siano fatte per alcuni cantanti e viceversa. A parte il legame "sentimentale" che molti di noi hanno nei confronti di ciò che RK ha rappresentato negli anni è innegabile che nessuno potrà prenderne il posto diventandone il quasi clone. Ne abbiamo di esempi ed anche di bands di grosso calibro... dai Priest con Ripper ai Venom di qualche decennio fa con Demolition Man... questi cantanti anche essendo molto dotati e personali per forza di cose vengono non aiutati dalla bands a trovare una propria dimensione in cui esprimersi e dalla quale progredire insieme ma vengono "costretti" a mantenere una linea, un trademark della band stessa. Queste bands non vanno lontano. D'altra parte (scazzi da prima donna a parte) abbiamo come esempio i vecchi Black Sabbath che invece hanno avuto la fortuna e l'occhio di essersi sempre potuti avvalere di cantanti che non hanno mai pensato di scimmiottare i precedenti ma che hanno saputo rinnovare il suono della band e non tradire (qualcuno mi contraddica se sto sbagliando) le aspettative dei fans. Non sarebbe stato meglio e già ne avevo parlato, aspettare un poco di tempo e comporre un album INSIEME a Karevik invece di imporgli una linea che non era di certo la sua? Capisco gli impegni con la casa discografica ma questi sono errori e scelte che si pagano...
Antonio Metal
Mercoledì 28 Novembre 2012, 2.00.50
118
Kinneas sei un idiota visto che non sai di cosa stai parlando. Tommy è bravo ma qui canta troppo basso per la sua voce e lo preferisco nei SW
Kinneas
Mercoledì 21 Novembre 2012, 16.45.02
117
Meglio di Tommy non potevano scegliere,da solo tiene su un gruppo che dopo tanti anni di onorata carriera latita di ispirazione sfornando comunque un album discreto,considerato come album di transizione,un mezzo contentino per i fan.Tornando a Tommy,è uno dei miei cantanti preferiti,in Mercy Falls ha regalato emozioni a profusione,una voce davvero raffinata ed elegante,tecnicamente molto preparato e con una grande estensione vocale,lo trovo molto adatto a cantare su tonalità alte e molto alte,su quelle più basse non dico che le soffra ma la sua timbrica la trovo molto più comune di quella del suo predecessore... naturalmente questa è la mia modestissima opinione di umile fan,sicuramente è meglio fidarsi del giudizio di un cantante "molto navigato" per cui tutti i migliori gruppi del mondo farebbero carte false per accaparrarsi i suoi servizi,uno che ha deliziato youtube con le sue mirabolanti performances,uno che appena sale di tonalità stecca a raffica in maniera imbarazzante,che canta usando un microfono che sembra uno di quelli giocattolo della bontempi,con le basi musicali in midi,prendendo a mixare il tutto il primo barbone per strada,che poi magari grida allo scandalo per la scelta di Tommy al posto suo nei Kamelot XD
sonato arctico
Martedì 20 Novembre 2012, 11.21.40
116
recensione perfetta, siamo effettivamente sul 7 di voto
Antonio Metal
Venerdì 16 Novembre 2012, 6.39.13
115
correctioggettivamente
Antonio Metal
Venerdì 16 Novembre 2012, 6.37.46
114
Pareri personali skinhead sulla bontà o meno di un album,ma ogettivamente qua ci sono cose che non vanno,a cominciare dalla copertina e il concept(l'ha scritto per loro la Sommerville visto che non ne sono tanto capaci)e certi reciclaggi senza fantasia dai vecchi albums. Nulla di nuovo sotto il sole. Almeno "Poetry"nella sua bruttezza era originale.
SKINHEAD
Mercoledì 14 Novembre 2012, 9.33.50
113
ANTONIO METAL, COMPLIMENTI !!! SEI STATO UN PICCIONE NELLA TUA MINI RECENSIONE, TI SEI SUBITO LAVATO LE MANI DICENDO COSE FRANCAMENTE DA' RECENSORE POCO AFFIDABILE !!! IO ASCOLTÒ MUSICA DA' 47 ANNI, E PRIMA DI DARE UN GIUDIZIO DEFINITVO, HO DOVUTO ASCOLTARE UN ALBUM IN GENERALE PER QUALSIASI GENERE MUSICALE INFINITE VOLTE PRIMA DI DARE UN GIUDIZIO DEFINITVO !!! ANCHE DOPO TANTI ANNI, CI SONO STATI DEI CASI CHE HO CAMBIATO PARERE SU' DEGLI ALBUM CHE ANNI PRIMA NON MI DICEVANO NIENTE. PERSONALMENTE IL CONSIGLIO CHE DO' A TUTTI I RECENSORI, NON VOGLIO ESSERE ETICHETTATO COME UN SAPIENTONE MUSICALE, E QUELLO DI ASCOLTARE MOLTE E MOLTE ALTRE VOLTE ANCORA UN ALBUM, PER POI DARE UN GIUDIZIO DEFINITIVO PIÙ' CONCRETO !!! SECONDO ME' NON SARÀ' UN CAPOLAVORO DI ALBUM, MA' SICURAMENTE È UNA SPANNA SOPRA TUTTO IL RESTO DEGLI ULTIMI ALBUM IN GENERALE CHE MI HANNO FATTO VOMITARE A SECCHI PIENI !!!!! UN SALUTO A TUTTI DA TESTA RASATA. CIAO A RISENTIRCI PRESTO.
Antonio Metal
Mercoledì 14 Novembre 2012, 1.26.15
112
Pecca imperdonabile tra i mille dettagli che non convincono. Tanti dettagli fanno il mezzo disastro che è"Silverthorn". Mi spiace,davvero poco da salvare. Siamo quasi alle soglie di un pop-metal album. Che per bands "leggere"può andare bene,ma non per i Kamelot. Peggio di"Poetry",il che è già dire tutto.
the big machine
Lunedì 12 Novembre 2012, 15.02.15
111
@Antonio Metal giuro,non mi è ancora chiaro se la questione del piercing/unghie nere della ragazza in copertina la stavi commentando ironicamente o se davvero la consideri una pecca imperdonabile...
Painkiller
Lunedì 12 Novembre 2012, 14.20.26
110
Leggo ora con un sorriso gli ultimi due commenti. Con un sorriso perchè ho riletto anche quanto da me scritto sulla recensione di Poetry from the poisoned nella quale scrivevo che l'album era un mezzo capolavoro. Ma ho ormai imparato che un album deve comunque passare il giudizio del tempo, poichè i primi, ravvicinati e intensi ascolti possono essere non poco fuorvianti. E così dopo aver criticato certe scelte di youngblood&co. ed il cantato di Karevik eccomi a scrivere che l'album sta crescendo con gli ascolti, e che almeno la prima metà mi sembra dannatamente buona, mediamente più fresca di Poetry. Una cosa è certa, per quel che riguarda i miei gusti ritengo il trittico Legacy-Kharma-Epica il meglio della loro produzione, ma Sacrimony e Torn non riesco a togliermele dalla testa...
SKINHEAD
Domenica 11 Novembre 2012, 8.43.21
109
NON SCOPRIAMO CERTAMENTE L' ACQUA FREDDA DICENDO CHE L' INVIDIA E' UNA BRUTTA BESTIA !!! SENZA FARE TROPPI GIRI DI PAROLE, QUESTO ALBUM PER ME' E' INDISCUTIBILMENTE 1 DEI MIGLIORI DEL 2012 !!!!! TREMENDAMENTE SBAGLIATO DIRE CHE IL CANTANTE SCIMMIOTTA KHAN, CHE SONO CANZONI SEMPLICI, CHE LECANZONI NON SONO BELLE COME QUELLE DEGLI ANNI SCORSI. CARI RECENSORI L' INVIDIA METTETELA DA' PARTE, CERCANDO DI ESSERE OBBITTIVI E RIPETITIVI !!!!!!!! MEDITATE RECENSORI MEDITATE.
Paul
Sabato 10 Novembre 2012, 11.40.12
108
NON SONO ASSOLUTAMENTE D'ACCORDO CON LA RECENSIONE, L'ALBUM è UNO DEI MIGLIORI DEI KAMELOT, SECONDO SOLO A THE BALCK HALO. UN CAPOLAVORO ASSOLUTO, DA PRENDERE SENZA ESITARE NELLA VERSONE BOX CON BONUS CD STRUMENTALE E LIBRETTO CON LA STORIA DEL CONCEPT. IL MIGLIOR DISCO METAL DEL 2012 MA SENZA ALCUN DUBBIO!!!! GRANDI KAMELOT!!!!
Antonio Metal
Venerdì 9 Novembre 2012, 18.25.20
107
A ogni modo non bisogna mai ingabbiarsi nei voti.In fondo chi può dire qual'è quello giusto? Si tratta di un gioco in fondo. A volte anche brutti films ad esempio riescono ad avere elementi interessanti. Però ciò che è sbagliato è sbagliato. Io gli togleirei anche più di 5 punti per il piercing/unghia nere,non perché non mi piacciono,ma perché sono "filologicamente"incorrette. E' come le scarpe Nike nel Far West di"Ritorno al Futuro",ma lì sono sensate perché Marty viene dal 1985. La ragazza della cover viene dal Futuro? Per me quest'album è un 5(50) scarso.
Goldfingers (Prague)
Venerdì 9 Novembre 2012, 18.09.38
106
Il disco mi è piciuto e per me meriterebbe 80,però gli tolgo 5 pt perchè il piercing al naso e lo smalto nero sulle unghie della ragazza in copertina non mi piace,altri 5 pt in meno perchè il pizzetto di Tommy è più sottile di quello di Khan che è più figo,5 pt in meno perchè Tommy non riesce a trasmettere il pathos emotivo di DeFeis e altri 5 pt in meno perchè non ha l'intensità elegante di Tate...quindi 60.
Antonio Metal
Giovedì 8 Novembre 2012, 18.13.00
105
Infatti sono alquanto ridicole certe recensioni evidentemente fatte con chi non ha reale familiarità con Khan & il passato della band. Una buona recensione deve prescindere dai gusti personali e cercare un minimo di oggettività. Karevik non ha l'ampiezza & il volume di voce di un Khan o di un Tate,è un cantante più Rock alla Lande/Allen/Mercury,a volte anche pop. Anche sulla canzoni vecchie non è adatto. Ve lo dico da singer abbastanza navigato(& non aggiungo altro,lasciando meditare su chi possa essere visto che è stato fatto il mio nome in toni non troppo simpatici ahimè ). Per me la delusione è stata doppia ma alla fine sono anche contento così visti i risultati. Hanno deciso di allegare un cd strumentale sull'album meno cantabile in assoluto della loro discografia,roba che anche i dischi con il prode Vanderbilt sono più cantabili. Una beffa sulla beffa. Credo che i provini non sono ancora finiti(basta pensare che hanno fatto cantare Soto...che frontman ragazzi!Che feeling!). CRedo proprio che Karevik faccia bene a preparare il prossimo album con i Seventh Wonder(già avere due piedi ina una scarpa non va bene e lo trovo irrispettoso per i vecchi compagni di band sicuramente più motivati e sinceri dei Kamelot di oggi). Come Feeling & freschezza bisogna fare dei passi indietro e tornare alla spontaneità di"The Fourth Legacy",quando la band non era per niente conosciuta e si avviava a costruire la propria carriera. C'era grinta ai tempi e più genuinità e si avvertiva. E' difficile ma nulla è impossibile.
Painkiller
Giovedì 8 Novembre 2012, 14.46.03
104
La cosa che mi lascia perplesso, a dir poco, è che su altre webzine, famose e frequentate, il disco venga incensato e descritto come un capolavoro. Premesso che la libertà di opinione è certamente indiscutibile, mi lascia davvero perplesso leggere che in questo album il cantato sia semplicemente perfetto e avulso da sbavature, perfettamente in linea con Khan ed il passato, così come la proposta sia pregevole, varia (ì) ed in linea con gli ultimi capolavori della band (!). Essendo un fan da anni dei Kamelot credo di non essermi lasciato influenzare da questo e di averli criticati in modo piuttosto oggettivo, ma essendo un lettore e non un recensore probabilmente sarei stato giustificabile se li avessi solo incensati. Al contrario invece, a parte la sempliciità e banalità della disamina fatta in queste recensioni, quello che mi ha colpito è stata la completa mancanza di obiettività ed il proporre sentenze davvero poco supportate dai fatti. Scrivo questo per complimentarmi ancor di più con Waste of air e la sua recensione. Ripeto, si può anche pensarla in modo diametralmente opposto ed il bello della vita è non avere tutti quanti le stesse stereotipate idee, ma il supportare i propri giudizi con fatti ed esempi è determinante per non scadere nel ridicolo ed essere credibili. Detto questo, credo che Karevik si mostrerà al meglio sul materiale proposto nella "trilogia" the fourth legacy-Karma-Epica viste le tonalità mediamente più alte delle strofe, e comunque è anche possibile che con il rodaggio live anche le canzoni più recenti, comprese quelle di questo album, possano godere di una migliore interpretazione. La musica invece resta e spero che già col prossimo album Youngblood&Co. tornino ad un power più diretto ed essenziale, più in linea con i miei gusti ma soprattutto più in linea col registro vocale di Tommy Karevik.
Antonio Metal
Giovedì 8 Novembre 2012, 13.57.38
103
SE ci sarà ancora un altro disco con K(ia)verik... Mi spiace,ma più l'ascolto e più il mio giudizio peggiora. Agatha Christie diceva che 3 indizi fanno una prova. E' il quadro completo dei dettagli che non vanno a fare di questo disco il più brutto della loro discografia. Anche il pessimo "Poetry"pare un capolavoro se comparato. "Prodigal Son"&"Solitaire"sono tra i brani più insulsi mai fatti dai nostri. "My Confession"si seganle per un nuovo gusto"kitsch"mai sentito in precedenza. Ad essere buoni ora sono passato da 7/6,5 a 5/4,5. Mi basta sentire una qualunque"Wise Man"per sentire come Karevik sia qui totalemente fuori contesto(per quanto non ami i SW ma almeno lì ci sono ottimi strumentisti-senza fantasia visto che copiano i Symphony X & i DT con un tocco più soft che non graffia-e Tommy è Tommy.Registro davvero idoneo lì alla sua voce medio-alta),quiasi intimidito dal ruolo di vice-Khan che non gli si confà(non credo che prima dei Kamelot Roy fosse una sua reale influenza). Linee vocali fatte malissimo(non fluiscono,non si ricordano bene e da cantare sono facilemente confondibili con altre o si fa fatica a trovare una linea coerente,cosa che con Roy era tutt'altra pasta! Dopo un paio di ascolti già ti ritrovi a cantare i brani,anche nel controverso"Poetry"),testi senza senso con concept che non ha alcun crescendo o sviluppo narrativo(cos'è 'sto "Silverthorn"se il violoncello suonato dalla madre della bambina stranamente adulta e con piercing(???)& unghia nere nella cover-ma cos'è un film di serie B di Hollywood?),brani tutti uguali o quasi(è vero,basta con la solita struttura inizio rampante e poi calo su toni bassi e parti arpeggiate)con clamorosa caduta nel finale e artwork assurdo. FLOP.
Painkiller
Mercoledì 7 Novembre 2012, 13.45.53
102
Mamma quanto mi è difficile giudicare una delle mia band preferite! Ho ricevuto solo da un paio di giorni l'edizione deluxe e quindi tengo in conto di dover ascoltare e riascoltare il disco diverse volte per dare un giudizio più definitivo. Quando un cantante tanto amato lascia una band, detta band, come scritto da waste of air si trova sempre davanti al bivio, ovvero se scegliere un cantante il più simile possibile al precedente o cambiare completamente. Parto però col giudicare la musica e subito noto che il trend degli ultimi dischi non è stato cambiato, la struttura dei brani e mediamente sempre meno lineare e anche quando un pezzo parte con un bel ritmo sostenuto quasi sempre quando comincia la parte cantata tutto viene rallentato e la voce parte con i toni bassi. Questa crescita del numero di brani con questa struttura comincia a stufarmi un pochino devo dire, ed ha come diretta conseguenza che il cantato debba gioco forza avvicinarsi alle tonalità di Khan. Qui però viene il bello, infatti dai primi commenti e dall'ascolto del singolo immaginavo di dover mal sopportare un Karevik intento a fare il verso a tutti i costi a Roy, anche quando non necessario, ed in gran parte devo ricredermi perchè è la struttura stessa dei brani a richiederlo. La vera sorpresa per me è quindi dover ammettere che è la struttura dei brani che per la maggior parte comincia appunto con un cantato dai toni bassi a non piacermi più molto, e non tanto la prova di Karevik che, sebbene non abbia la stessa capacità di khan nel gestire la cassa toracica, convince. Tommy convince anche in quei rari casi in cui va in acuto usando la propria voce, dalla timbrica davvero personale e piacevole. Al contrario purtroppo (ed anche qui devo dirmi sorpreso visti i commenti che leggevo su di lui) la prova di Karevik nei cambi di registro, nelle dissonanze, nel cantato in falsetto su registri da contralto è davvero deludente, tanto che spesso sembra mancargli proprio la potenza, la capacita tecnica di fare certe cose. Nei toni medi poi Tommy fatica a distinguersi da qualsiasi altro cantante power e la bellezza di una ballad come song for Jolee mi fa pensare quasi che sia quasi un (ottimo) cantante pop e nulla più. Sospendo però il giudizio su di lui sperando di poter vedere la band dal vivo al più presto. La band però mi sembra aver intrapreso un cammino pericoloso, sempre meno lineare e arioso nella struttura delle canzoni, "appiccicando" (come scritto da waste) spesso elementi che nulla c'entrano con la canzone, dal coro alla voce femminile etc...mai come qusta volta poi mi trovo d'accordo sul recensore su certe scelte discutibili, ossia su quelle promesse non mantenute all'interno della canzoni, dalla mancanza di alcuni bridge in crescendo che sono il marchio di fabbrica della band. Impossibile parlare di disco brutto o pessimo e quindi anche io assegno un 65/70, ma ho la netta impressione che qualcosa Thomas Youngblood debba rivedere e che il prossimo (primo) disco con Karevik sarà certamente la prova del nove.
Frank
Martedì 6 Novembre 2012, 23.00.16
101
Piacevolmente sorpreso!!! Magari non da tutto il disco,ma ci sono 4/5 pezzi molto validi e comunque uno dei loro migliori dischi recenti!!!
Kalyth
Martedì 6 Novembre 2012, 18.15.54
100
A me non sta facendo proprio impazzire: sì, Karevik è bravissimo e rupplisce bene a mio avviso, ma spero che possa essere più libero nei prossimi dischi. Le sonorità sono quelle a cui siamo abituati, e la parte tecnica non si tocca. Però sembra quasi di sentire i Dream Theater di Black Clouds & Silver Linings (come ispirazione, non come genere ovviamente): il compitino fatte a regola, niente di più. Un paio di brani belli ci sono, ma peccato che il singolo non "esploda" mai e anzi venga smorzato come dice Gianluca e il resto sembra proprio messo lì a forza. Lo riascolterò un po' di volte ovviamente ma concordo con la recensione e con gli altri che non gli darebbero più di 70.
Rav
Martedì 6 Novembre 2012, 0.47.40
99
Son d'accordo fino a Silverthorn. Poi però non mi ritrovo più nella recensione qui fatta soprattutto per quel che riguarda Prodigal Son e le sue potenzialità. Se vogliamo vederla con uno sguardo al passato ha la stessa struttura di Elizabeth ( Ve la ricordate? Karma? ), anzi è proprio una ripresa bella e buona. Comunque, se pur non condivida tutto ciò che è stato detto qui sopra, faccio un plauso al recensore che ALMENO LUI TRA TUTTI GLI ALTRI, porta prove, argomentazioni e motivazioni a carico di ciò che sostiene al posto di sparare a zero come hanno fatto altri nel suo campo. Ormai una recensione OBIETTIVA di questi tempi, almeno nel nostro Paese, non esiste più (o quasi) da anni. Sfoghi e critiche a parte per me è un buon cd. Non è un capolavoro, nè ottimo ma buono ( sotto Epica, per intenderci ) Voto: 77
Metal Maniac
Lunedì 5 Novembre 2012, 16.32.37
98
"lo stallone" inteso come sylvester vero?
Des
Lunedì 5 Novembre 2012, 16.15.13
97
scusate eh! ma se uno ascolta l'album e non gli piace...ma saranno cazzi suoi!?! XD io l'ho ascoltato e per ora posso dire che trovo abbastanza triste sentire un tommy che fa il verso a roy khan... per il resto, alcuni pezzi son belli, altri sono noiosi e pacchiani. prima di dare un voto però preferisco ascoltarlo un altro paio di volte.
Elluis
Lunedì 5 Novembre 2012, 13.25.08
96
Commento 98: "....e l'ho sarò per...." ?? o_O Troll e per di più ignorante come un tacco, complimentoni !
piggod
Lunedì 5 Novembre 2012, 13.11.49
95
E con questo faccciamo la carica dei 101 Scusate i post inutili
piggod
Lunedì 5 Novembre 2012, 13.00.36
94
100
the True
Lunedì 5 Novembre 2012, 12.13.31
93
I maiali son felici di stare nella merda, tutto è relativo caro mio... cmq band modesta ....
Andriy 203/A
Domenica 4 Novembre 2012, 18.04.59
92
Finalmente dopo vari ascolti posso dire la mia: sinceramente non sono così presuntuoso da dire che Tommy canti svogliato e tutte quelle cose lì. Il disco è sicuramente una ripresa necessaria dopo Poetry che, nonostante non sia assolutamente un brutto album, rappresenta un album a sè nella loro discografia. ricordo che per poetry ai tempi tutti a criticare la sua qualità, adesso col nuovo poetry diventa un capolavoro...solito discorso per ogni band... Produzione, orchestrazioni e suoni inutile commentarli perchè sono come sempre al top, e songwriting che diciamo è una vita di mezzo tra il power di tanti anni fa e le atmosfere più cupe degli ultimi anni...una via di mezzo che però non riesce a decollare in pieno ma neanche deludere... Discorso Tommy: ero felice e sono felice che sia stato scelto come cantante della band. Straordinario sia in versione Khan che in versione più personale nei seventh wonder. Non lo vedo un limite il suo cantato quasi simile a Khan, ma anzi un punto di forza e di duttilità del suddetto ad adattarsi ad un suono e ad una band che non sono quelli suoi. Paurosamente simile a Khan ma non per questo l'ho sentito inadatto, stanco, svogliato e altri aggettivi che ho letto. Si è sempre pronti a criticare qualsiasi cosa, se canta come khan è un clone e arrivano le parole...se canta come karevik allora i kamelot sono inutili perchè copia dei seventh wonder...Grande voce, mi è piaciuto e lo vedo davvero bene cantare nello stile di Khan come una sorta di continuità (non una fotocopia ma solo come stile ripreso) Nessun momento davvero epico come center of my universe, abandoned, don't cry, forever, farewell o nights of arabia e fin troppi filler però penalizzano l'album che non supera il 70-75 a mio avviso...
anvil
Domenica 4 Novembre 2012, 16.57.18
91
Pure a me è piaciuto , buona pure la performance del nuovo cantante . voto 77
IO
Sabato 3 Novembre 2012, 10.53.10
90
@Luxifer: conosco i primi dischi dei Kamelot, quindi saprai che hanno uno stile completamente diverso sia da 4th Legacy (il primo "vero" di Khan) che dagli ultimi. i Kamelot sono la band di Youngblood e già in quel periodo Thomas aveva in mente un cambiamenti. secondo il mio modestissimo parere lui ha "imposto" lo stile più pulito di Khan che sentiamo su 4th Legacy, così come ha "orientato" Tommy su ST. e non ci trovo nulla di male o di sbagliato. Khan è sicuramente migliorato disco dopo disco, non lo metto in dubbio, ma nei conception aveva uno stile completamente diverso, non si tratta quindi IMHO di maturazione!
Antonio Metal
Sabato 3 Novembre 2012, 1.36.51
89
Una delle recensioni più sensate che ho letto sull'album. Trovo assurdi i vari 5/5,10/10 e via discorrendo. Anche 8 è troppo. Non è un disco brutto,ma nemmeno bello(in rapporto ai lavori con Roy & anche a quelli fin troppo sottovalutati con Mark). Il mio voto è tra 6,5 & 7(quindi un 6,8/6,7 o giù di lì),quindi assai simile alla recensione davvero ben ponderata e bilanciata. Ci sono alti & bassi,luci & ombre in questo disco. "Poetry"è davvero l'album più brutto della loro discografia eppure con una sua coerenza interna(un'esasperazione del lato dark/sperimentale dovuta molto all'instabilità emotiva ma comunque coraggiosa & sincera di Roy). Leggete bene,"sincera". Perché questo disco in quanto a genuinità & sincerità lascia alquanto a desiderare. Quello che delude di più è proprio Tommy,troppo impegnato a cantare a ricalcare senza tropa personalità & inventiva uno stile & un registro assolutamente "non adatto"nè al suo timbro,né alla sua voce,bella ma anche non particolarmente varia & espressiva. E' un disco troppo raffazzonato alla meglio & alla buona per convincere realmente ascoltatori più attenti(& non necessariamente "fans"o con un atteggiamento infantile tipico dei fans pronti ad accettare qualsiasi ciofeca tanto sono "fedeli"alla causa non capendo come vengono raggirati). Forse 6,5/7 è anche troppo da questo punto di vista se si potesse andare a fondo sulla questione. Albeggiano qua & là timide influenze del lato più"easy"dei Symphony X,come in"Torn"& nell'inascoltabile & insensata "Prodigal Son",uno dei brani più brutti composti dalla band. In"Torn"nel ritornello medievale alla Symphony X & in"Prodigal Son"nell'intro corale alla Queen(da dove i Symphony X & anche gli Shadow Gallery prendevano spunto).Una copia della copia già fatta tra l'altro dai Seventh Wonder,una band di seconda fascia che non crea nulla di nuovo ma nella quale Tommy è decisamente se stesso cantando su registri e stile a lui consono. Non sono un fan di Tommy come non lo sono dei numi ispiratori Russel Allen & Jorn Lande(troppi lavori da"session"& troppe bands),che hanno fraseggi a volte senza un reale crescendo nella linea vocale,ma lo rispetto nei Seventh Wonder,ma non qui,non suona"kamelot",perché hanno uno stile più Hard-Rock & Pop-Metal,non alla Tate come Roy o alla MIdnight come Mark. Avrei preferito uno sconosciuto con uno stile più Tatiano ma comunque personale. Il concept è confuso e malfatto,non prende,in fondo non ha molto da dire.tanto è vero che l'ha scritto Amanda Sommerville facendo un buon lavoro,ma che non attecchisce bene né con le musiche (scritte prima),né con i concept ispirati & a volte autobiografici di Roy. Tommy non riesce ad emozionare nemmeno un momento perché troppo attore e poco partecipe. Sembra a volte cantare con svogliatezza (perché fuori luogo in un contesto non suo). Youngblood avrebbe fatto bene ad aspettare,trovare un cantante più adatto e più addentro nel songwriting,magari riscrivendo il concept o scrivendo nuove canzoni,evitare eventualmente il concept,troppo prematuro per un cantante al debutto e magari evitare di coinvolgere un session come Palotai in maniera forzata(in più ammetto di non impazzire per quest'ultimo come songwriter,troppo freddo e calcolato a volte,senza reale passione,l'esatto contrario di Roy). E' inutile che dice che la situazione è uguale a prima,dovrebbe essere più sincero e ammettere che da "THE Fourth..."Roy & Lui erano stati i compositori unici,come diceva Roy :50% ciascuno. Forse doveva rischiare e farsi carico lui stesso di tutte le musiche come nei primi 2 albums,fornendo un sound meno pomposo e più guitar-oriented,ma non è questo che i fans vogliono e bla bla bla. SEcondo me sta troppo a pensare quello che vogliono o no i fans,il che è un principo sbagliatissimo per un vero artista.Fai quello che senti e se i fans sono intelligenti apprezzeranno. Detto questo spero che quest'album resti un episodio isolato,ha riportato più melodia & energia,ma non in modo realmente convincente. E i provini pare non siano ancora finiti considerando che hanno fatto cantare anche J.S.Soto dal vivo,un frontman puro che però sarebbe troppo old fashioned per loro. MI fanno ridere certi proclami perché è possibile che Tommy non duri ancora a lungo,soprattutto vedendo la Khan-Clonazione nel videoclipembrava "Tale & Quale"di Carlo COnti! P.S. Notare inoltre un dettaglio fondamentale nella cover:il PIERCING della ragazza che simboleggia Jolee. Siamo nel 1888,è mai possibile un piercing nel 1888(insieme alle unghia laccate di nero)? E poi,se Jolee è morta bambina perché nella cover è grande? Un plot che fa ACQUA da tutte le parti!
Luxifer
Sabato 3 Novembre 2012, 1.05.16
88
Radamanthis, be', Tommy ne ha le capacità, eccome! È un cantante davvero bravo e spero che col prossimo album lo lascino più a briglia sciolta, senza imporgli di imitare Khan né altri.
Radamanthis
Sabato 3 Novembre 2012, 0.19.48
87
A mio avviso ha ragione Luxifer per quanto riguarda la voce di Khan, è cambiata nel tempo e si è evoluta insieme al sound dei Kamelot. Tommy ha fatto un gran lavoro e vedrete che farà ancora di meglio in futuro!
Luxifer
Venerdì 2 Novembre 2012, 23.53.29
86
IO, Roy non si è "adattato": ascolta il primo cantante dei Kamelot. F-f-f-fatto? Bene, noterai che non ha nulla a che fare con Roy. Semplicemente la voce di Roy è migliorata e maturata naturalmente grazie allo studio, il che non c'entra con l'adattarsi a una band cantando in modo palesemente scomodo per la propria voce.
IO
Venerdì 2 Novembre 2012, 16.36.11
85
aggiungo un altro dettaglio: avete mai sentito i Conception, la prima band di Khan??? beh se vi è capitato di sentirli avrete notato che Khan cantava in quei dischi in maniera completamente diversa da quanto fatto coi Kamelot! il che significa che quando ti aggiungi ad un gruppo devi saperti anche adattare allo stile del gruppo. un po' quello che ha fatto Tommy, che non scimmiotta Khan, si è semplicemente adattato allo stile dei Kamelot!
IO
Venerdì 2 Novembre 2012, 16.26.37
84
il disco mi è piaciuto molto. non ci trovo tanto "manierismo" come sostiene qualcuno. credo che sia solo un disco (bello) dei Kamelot. con PFTP avevano sperimentato di più, è vero ma questo non è automaticamente sinonimo di qualità. le canzoni di questo ST mi piacciono praticamente tutte. la band al solito è ottima, compreso il nuovo Tommy. indi per cui, per il sottoscritto, promossi a pieni voti!
Le Marquis de Fremont
Venerdì 2 Novembre 2012, 12.50.42
83
Monsieurs, al di la dei commenti assurdi e poco civili (nonché volgari) di alcuni, ho riascoltato l'album anche nella versione con il CD2 solo strumentale. Si capisce e lo si sapeva che sono eccellenti musicisti, arrangiatori, hanno mezzi e soldi. Però, la sensazione (e concordo con il recensore) è che di album come questo ne possono fare uno al trimestre. Perché appunto, si evince cha hanno tutto ma manca il songwriting. In un genere, lo ripeto, dove è effettivamente difficile fare qualcosa di nuovo e di sorprendente. Un po' (in un altro genere) come l'ultimo dei Cladle of Filth. C'e professionalità a palate ma manca la creatività e l'ispirazione. Una sola canzone, veramente emozionalnte è un po' pochino. Poi, capisco che a molti può piacere, siamo a livelli alti ma non lo faccio andare, così tanto, come per esempio, l'ultimo dei Therion. Peccato, sono i Kamelot, non dei debuttanti con scarsi mezzi... Au revoir.
Lizard
Venerdì 2 Novembre 2012, 10.17.02
82
Preciso ulteriormente che non rispondero' oltre e che anche fossimo stati gli unici a dare questo voto, avremmo comunque il diritto di dire la nostra senza per questo dover essere offesi o attaccati dal talebano di turno che non accetta un'opinione diversa dalla sua.
Lizard
Venerdì 2 Novembre 2012, 10.09.28
81
Intanto togli il caps lock che con me non hai ragione di urlare. In secondo luogo, stai dando per scontata una cosa che non lo e' affatto, come ben dice Andriy qua sotto. In terzo luogo, tu non puoi sapere quante volte e' stato ascoltato il disco e quanto meditata la recensione, quindi il tuo e' un appunto fine a se stesso. Ancora: dubito fortemente che tu abbia davvero letto altre cinquanta recensioni, ma se cosi' fosse, avrai probabilmente notato altrettanti voti che non condividi su altre recensioni, perche' l'assoluto non esiste e tra un sette e un otto, c'e' una opinione critica di mezzo, la quale non pretende di essere verita' assoluta ma offre una chiave di lettura che noi offriamo liberamente e che voi potete bilanciare con le vostre al fine di offrire un quadro composito ed il piu' possibile ricco ed esauriente. C'e' chi questa possibilita' la sfrutta per dire la sua sull'album e motivare in maniera approfondita il proprio voto e c'e' chi invece la spreca offendendo persone che non conosce da dietro una tastiera. Il fatto e' che cosi' facendo squalifica se stesso non noi. Noi offriamo un mezzo, usarlo bene o male poi dipende dal singolo. Tu ancora di questo disco non hai detto niente, non hai argomentato, non hai portato nulla alla discussione e questo, permettimi, dimostra solo che non hai nulla da dire, se non sprecare il tuo livore verso degli sconosciuti.
Andriy 203/A
Venerdì 2 Novembre 2012, 0.37.05
80
Non lo nego, faccio anche io il recensore ma su una webzine che si occupa soltanto di un genere ben specifico piuttosto che vari generi come Metallized, e so quanto sia duro e a volte impossibile moderare i singoli commenti...le scelte purtroppo sono o tenerli abilitati o toglierli e usare un forum... Per il resto di gente idiota ne è pieno il mondo, continuate così...
Cranium
Giovedì 1 Novembre 2012, 22.28.21
79
No, io li ho lasciati perdere, non mi convince il riciclaggio fatto in modo così spudorato, mi sa di presa in giro; vorrei tanto crederci...
Cranium
Giovedì 1 Novembre 2012, 22.27.37
78
No, io li ho lasciati perdere, non mi convince il riciclaggio fatto in modo così spudorato, mi sa di presa in gir; vorrei tanto crederci...
Lizard
Giovedì 1 Novembre 2012, 20.23.12
77
Grazie Andriy. Quella del commento libero e quindi intelligente e responsabile e' una cultura che cerchiamo di propagare e proteggere e che sara' sempre una nostra prerogativa. Anche a dispetto di alcuni.
Radamanthis
Giovedì 1 Novembre 2012, 17.49.40
76
Andriy ti rigrazio per l'apprezzamento, fa piacere!
Andriy 203/A
Giovedì 1 Novembre 2012, 16.49.54
75
* moderare i commenti alle recensioni, non le recensioni stesse...errore nel post precedente
Andriy 203/A
Giovedì 1 Novembre 2012, 16.48.56
74
Di solito leggo le recensioni con molto interesse, soffermandomi anche sui commenti apprezzando molto spesso le opinioni dei vari Khaine, Radamanthis, Lizard ecc ecc... Poche volte mi fermo a commentare ma non capisco perchè certa gente preferisce perdere del tempo a offendere l'operato dei redattori, le loro opinioni (il redattore non è LA FONTE di verità...alcuni probabilmente non riescono a capirlo) rovinando e facendo perdere delle discussioni serie su un disco che molti utenti invece preferiscono fare... Purtroppo moderare ogni recensione e ogni commento ad essa in un sito di musica è praticamente impossibile e ci vorrebbero persone solo per quello...per cui lasciate perdere sti troll... L'album dei Kamelot l'ho sentito un paio di volte e mi riservo ulteriori ascolti prima di dire la mia...
Nick lo sfregiatore magico
Giovedì 1 Novembre 2012, 14.01.16
73
Ma ragazzi, questo gruppo è chiaramente una merdazza!!! Per quanto riguarda i commenti, cosa c'è di più metal di qualche bell'insulto!!
Jappy
Giovedì 1 Novembre 2012, 13.43.02
72
Ma è possibile parlare dell'album.. Per favore torniamo a moderare i commenti inutili e di nessuna utilità al fine della discussione . Grazie
Sign of the Hammer
Giovedì 1 Novembre 2012, 9.26.49
71
@ NaSh bello parlare alle spalle nascondendoti nella zona commenti dei Melot eh ..
Raven
Giovedì 1 Novembre 2012, 9.15.03
70
Ragazzi, vi chiedo di ignorare totalmente certi elementi, vogliono solo un certificato di esisitenza in vita. Non dateglielo.
Salvo
Giovedì 1 Novembre 2012, 8.59.58
69
ammazza oh, ma il mondo è pieno di bimbiminkia. weee, occhio che io sono ckuck norris
ferex
Giovedì 1 Novembre 2012, 7.21.46
68
Caruccio, ma niente di che...
Metal Maniac
Giovedì 1 Novembre 2012, 1.33.47
67
vedo che per fortuna le oscenità che c'erano scritte prima sono state rimosse... quoto anche i puntini di sospensione degli ultimi 3 post... si era obiettivamente oltrepassato il limite della decenza e dell'educazione, senza poi neanche capirne bene il motivo del perchè di toni cotanto esasperati...
NagasH
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 23.26.43
66
Non daremo la soddisfazione a questi nullafacenti di farci cambiare la nostra politica nei commenti
Salvo
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 22.29.05
65
@koollettivoalkoolico: come siamo forti dietro una tastiera eh? non credo che dal vivo avresti detto le stesse cose, non avresti avuto neanche il tempo di aprire la bocca su, vai a giocare, anzi, vai a letto che è tardi
piemme
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 20.58.51
64
Se il sito Metallized vuole mantenere un profile alto e serio è il caso di fare delle scelte affinchè situazioni come i commenti di questo disco non si ripetano. Un consiglio da un lettore interessato a leggere recensioni e commenti costruttivi, non commenti porcheria di ignoranti a cui piace solo scrivere insulti e fesserie... Esprimere liberamente il proprio pensiero deve andare di pari passo con il rispetto per gli altri e con un minino di intelligenza...
NaSh
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 17.27.32
63
Wow che flame assurdo,e fortuna che stavolta non ci si sono messi Thor of Valhalla & the army of true defenders XD Parlando del disco,mi pare un lavoro più che discreto,molto meglio degli ultimi scialbi lavori in studio,Tommy con la sua magnifica voce ha alzato notevolmente il livello del gruppo...forse sarà anche un disco studiato a tavolino per riaccendere l'interesse dei fan ma rimane comunque un lavoro gradevole e variegato,a tratti potente ma anche intenso e struggente quando serve,merito soprattutto,come già detto,di Tommy Karevik.
Salvo
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 14.58.35
62
piccolo consiglio ai responsabili del sito: credo che sia opportuna una bella pulizia. il limite della decenza è stato obiettivamente largamente superato.
Le Marquis de Fremont
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 14.14.55
61
Monsieur "il Vero" pourquoi? Attualmente vivo nel Nord Italia e la vostra "ciabatta" è senz'altro meglio delle baguette... Cosa c'entra invece con l'album dei Kamelot me lo potrebbe spiegare... A la prochaine.
the True
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 14.04.56
60
evviva, ci mancava un mangia baguette...
Le Marquis de Fremont
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 13.45.55
59
Monsieurs, prima di tutto, qui stiamo commentando un album musicale e non di cose più vitali, quindi non comprendo questo linguaggio feroce. Un peu de style, s'il vous plaît... Relativamente a questo album dei Kamelot, penso che paghi certamente il cambio del cantante ma penso anche che il genere "power-symphonic", faccia sempre più fatica a proporre cose accattivanti e songwriting sorprendenti. Guarda caso, il pezzo migliore (e concordo con il recensore) è un brano lento. Concordo anche con "il giornalista" (!) Monsieur Dishonored che la qualità esecutiva e la produzione siano eccellenti e che i "filler" sono buoni ma appunto per questo, dai Kamelot, ci si aspetta qualcosa di molto meglio. Un discreto lavoro, dove, mi permetto di sottolineare l'ottima prova della mia amica di Värnamo, Elize Ryd. Au revoir.
the True
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 13.32.08
58
tutto ciò non toglie che siam al cospetto di una band mediocre, oibò!!
L'anit-troll
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 13.23.02
57
Il troll è bello con una scure nel cervello....
Khaine
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 13.17.33
56
Ho eliminato un pò di spam: Gustavo, ti prego di contenerti e non rispondere alle provocazioni dei troll.
Lizard
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 13.16.13
55
Ragazzi, vi state comportando come bambini, fatti vostri, scrivetevi mail piene di insulti, sputatevi in faccia, non ci interessa. Ma non insozzate oltre questo spazio che è libero non per consentire ad incivili di fare la lotta nel fango, ma per permettere a tutti di contribuire con discorsi sensati su quella che è una passiona comune. Ripeto, fatela finita.
fabio II
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 12.32.19
54
Le leggi del giornalismo sono arcaiche, '41 circa con Quarto Potere; bello invece IL VOTO di Gian, oltre che molto vero; degno di un fine pensatore, cioè è questione di stile no? ( cit. Metal Maniac )
Sambalzalzal
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 12.17.04
53
Dishonored@ le leggi del giornalismo... bah... sai, tanto tempo fa quando ancora non c'era internet, sulle testate del settore le recensioni erano molto più particolareggiate di quelle di oggi. venivano spulciate le canzoni una per una, c'era un prologo alla recensione che parlava della band in questione e del come fosse arrivata all'album in causa. A canzoni descritte si passava al giudizio finale e complessivo dell'album che (ovviamente) era a discrizione del recensore (come potrebbe essere possibile il contrario!?!?!? Se io scrivo la recensione il giudizio è il mio, mica posso anadare a chiamare il panettiere che sta all'angolo) Invece di dare plauso ai ragazzi di Metallized che nella maggior parte dei casi offrono sempre e cmq descrizioni molto particolareggiate dei prodotti rompete pure le palle perchè gli album non dovrebbero essere oggetto di critica? ma che cazzo dite? ma poi cmq, ribadisco, questo album eviterò di ascoltarlo xchè karevik non è Khan e questi pezzi erano stati scritti x Khan. Aspetto il prossimo e poi valuterò.
Lizard
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 12.10.51
52
Lo spazio commenti non è la vostra pattumiera personale. Non ci saranno altri avvertimenti, fatela finita.
byford
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 11.50.56
51
minchia quanto tempo libero hanno alcuni personaggi
metallone
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 10.33.36
50
e' un album fottutamente power! e quindi mi è piaciuto, rispetto ai mattoni gotici recenti, con le vocals filtrate e i sintetizzatori. ovvio che una band come i Kamleot, cosi come altri grandi del genere (Helloween, Rage, Edguy) qualunque cosa facciano "pestano una cacca"... se fanno power perchè è sempre il solito power e i soliti cliché, se sperimentano era meglio quando facevano power, se gonfiano gli arrangiamenti diventano troppo pomposi, se li fanno più snelli dicono che non sono abbastanza curati.. a me questo disco è piaciuto, le canzoni sono brevi, i ritornelli belli melodici, le tastiere sinfoniche al punto giusto. ovvio Karma ed Epica sono di un altro pianeta, ma questo disco è tra i miei Top di fine anno.
Radamanthis
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 10.18.12
49
Si Gustavo, nel 76 in Francia...magari intendi nel regno di kamelot di Re Artu' e Mago Merlino e forse nel 1376...
Salvo
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 10.12.25
48
sinceramente a me piace parecchio, non concordo con molti aspetti della recensione. non sarà il loro miglior lavora ma per me un 75 ci sta tutto. leggendo la recensione e i commenti mi era venuto il dubbio che io mi fossi già rimbambito, ma girando on line tante altre recensioni sono invece molto positive. con questo non voglio dire che la recensione di metallized è peggiore di quella delle concorrenti, sia chiaro, rispetto per chi gratis impiega il proprio tempo in questo modo. vorrei invitare chi non ha apprezzato il lavoro ad ascoltarlo attentamente, anche più volte, e scoprirete sfaccettature nuove ogni volta. almeno, nel mio caso è successo proprio questo, al primo ascolto non mi ha detto molto.
Gustavo
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 10.03.01
47
Il loro disco peggiore. mi ricordo quando andai in Francia nel lontano 76 e li sentii live, un vero capolavoro che purtroppo voi giovani, non capendo un cazzo di niente, non potete capire! Per non parlare del tour coi Motley pochi anni dopo...ora con sto nuovo cantante, che essendo giovane anche lui, non può (ovviamente!) capire un cazzo, finiranno per non capire un cazzo neanche loro!! dipparpol dove siete??!!!
the True
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 9.42.45
46
Ma alla fine della fiera chi se li caga sti kamelot?? copia e stra- copia di altri gruppi prog, bleah !!
Perseguitoremetallico
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 8.39.52
45
khaine, vedo che sei molto attento a quello che si scrive sul medesimo sito, ma da quello che ho capito, non vali una cippa !!!!! Cambia mestiere, appropo sito ci sono molte richieste in giro di lavoro, ultimamente i circensi cercano un pagliaccio. Ma credo che non andresti bene, solo perché' loro cercano uno che faccia ridere, mentre tu fai piangere completamente anche i polli !!!!!! Vergognati babbeo !!!
NagasH
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 0.33.25
44
@Dishonored: E la scuola di giornalismo è legge? Magari anche l'albo è legge? Quindi per te una recensione deve necessariamente essere una descrizione neutrale di un prodotto, e allora perché accettarne eventuali valutazioni positive e/o negative? Detto questo ti chiedo cortesemente di citare il 90% dei dischi recensiti con voti più alti che "vedono con il cannocchiale la qualità di questi filler", se ti è possibile spiegare perché lo ritieni e soprattutto se hai ascoltato il 90% dei dischi con un voto maggiore di 70 recensiti su questo sito. Un saluto.
LAMBRUSCORE
Martedì 30 Ottobre 2012, 19.56.16
43
Molti parlano bene del disco solo perchè il batterista è figlio di Beppe Grillo, tra l'altro (oltre che bravo dietro le pelli) ha anche attraversato lo stretto di Bering su una piroga costruita da suo padre (nessuno la sapeva questa, eh?)
Khaine
Martedì 30 Ottobre 2012, 19.44.41
42
@ Dishonored: grazie del tuo intervento. Se ti vuoi candidare sto cercando gente brava nel death e nel prog, ricorda però che noi non siamo giornalisti. nicola.strangis@metallized.it
Dishonored
Martedì 30 Ottobre 2012, 19.31.36
41
Non sono d'accordo praticamente su nulla. A parte il fatto che considero le recensioni track by track un obbrobrio del giornalismo musicale che non dà torto nè ragione ad alcun disco poichè non prende minimamente in considerazione il concetto di omogeneità dell'opera, spezzettarne ulteriormente ciascuna traccia, criticando il bridge qui o la dissonanza là interrogandosi sarcasticamente sul perchè di certe scelte, lo trovo francamente ridicolo. Ancora più quando il recensore propone le sue idee su come avrebbe dovuto suonare quella parte per essere meglio. E' come chiedersi perchè un pittore abbia usato il rosso - magari un colore che non ci piace - anzichè il blu in un dato punto del quadro, senza riuscire a guardare l'intera immagine nel suo insieme. Alla fine è questione di gusti, non si tratta di essere dei grandi intenditori come certi giornalisti vogliono far credere per darsi un tono. Non sono un fan dei Kamelot ma attirato da altre recensioni in giro per la rete che ne parlavano piuttosto bene e con toni certamente più professionali e "obiettivi" di come fatto qui, ho acquistato il disco e l'ho ascoltato 4-5 volte. E' un buon disco, scritto molto bene, con una produzione al top e con le difficoltà dettate dal cambio di cantante che comunque, nel confronto con Khan, ne esce a testa alta, senza affatto snaturarsi, ma adattandosi invece molto bene allo stile dei Kamelot. Nell'attuale panorama power/symphonic, se proprio vogliamo dare un'etichetta, siamo ai vertici e quindi merita sicuramente un ascolto. Vorre infine sottolineare due cose: 1) la parte finale del disco, che il recensore con grande umorismo chiama Fillerthorn, magari non sarà un capolavoro - è certamente opinabile - ma il buon 90% dei dischi che qui vengono recensiti con voti più alti la vedono con il cannochiale la qualità di questi "filler". 2) frasi del tipo "una qualsiasi persona intelligente avrebbe saputo a priori, comunque, che sarebbe stata la scelta sbagliata", è offensiva nei confronti dell'artista e fastidiosamente supponente. Un buon recensore non scrive così. E questa non è una mia opinione. Lo dice la scuola del giornalismo. Un saluto.
Khaine
Martedì 30 Ottobre 2012, 19.21.16
40
@ Samba: tranqui
Sambalzalzal
Martedì 30 Ottobre 2012, 19.14.06
39
Khaine@ pardòn. Ho letto solo dopo aver risposto gli interventi precedenti del sapiente!
il vichingo
Martedì 30 Ottobre 2012, 19.13.28
38
Ahahaha mitico Lambrusco! Tornando in tema, il disco l'ho ascoltato un paio di volte ma non mi ha lasciato nulla. Non ci siamo proprio.
LAMBRUSCORE
Martedì 30 Ottobre 2012, 19.10.32
37
"Non L'HO sanno" è troppo bella, tipo un mio amico quando mi scrive andiamo HA fare un giro, IGNURAAAAANT!!!!
Khaine
Martedì 30 Ottobre 2012, 19.10.08
36
@ Sambalzalzal: ti prego di non dar corda al troll.
Sambalzalzal
Martedì 30 Ottobre 2012, 19.07.08
35
fulminiesaette@ che vuoi?
Khaine
Martedì 30 Ottobre 2012, 19.00.33
34
Diamoci una calmata o sarò costretto ad agire col ban, chiaro fulminiesaette?
Sambalzalzal
Martedì 30 Ottobre 2012, 18.55.01
33
Ci rivediamo al prossimo album con i kamelot prima di (speriamo di no) abbandonarli in modo definitivo.
fulminiesaette
Martedì 30 Ottobre 2012, 18.54.37
32
LUXIFER SOLO UNA NULLITA' COME TE PUO' SCRIVERE SQUALLIDI EPITAFFI !!!!! CUGGHION !!!!!!! ALTRO CHE ITALIANO PERFETTO. TU' INVECE DOVE TI SEI LAUREATO A ROCCACANNUCCIA ? POVERACCIO.
Luxifer
Martedì 30 Ottobre 2012, 18.39.08
31
fulminiesaette, la tua ironia raffinata e per nulla banale mi ha spiazzato. Soprattutto se espressa col tuo italiano perfetto. Il profluvio di puntini esclamativi e di sospensione è solo la ciliegina su una torta gustata con voluptade. Bah, lasciamo stare, non è divertente neppure prenderti in giro.
fulminiesaette
Martedì 30 Ottobre 2012, 18.34.15
30
LUXIFER APPROPOSITO DI LINGUA ITALIANA SONO STATO DA TUA MADRE : FATTELO SPIEGARE DA' LEI !!!!!!! UNICA NEL SUO GENERE...................!!!!! A BUON INTENDITOR POCHE PAROLE !!!!!!!!!!!! BABBUINO.
the True
Martedì 30 Ottobre 2012, 18.21.34
29
Ma che state a dì qui sotto?? ahoòòòò...
Luxifer
Martedì 30 Ottobre 2012, 18.15.45
28
fulminiesaette, non conosco la tua lingua. Potresti tradurre in italiano?
Er Trucido
Martedì 30 Ottobre 2012, 18.10.30
27
Zuppa di minchia? No grazie, preferisco una fettina di culo col limone
fulminiesaette
Martedì 30 Ottobre 2012, 18.05.52
26
Ma' guarda un po' quanti professori che abbiamo in italia che sanno parlare e spiegare bene le cose che sanno, o che hanno sentito in questo caso in senso musicale, a voi tutti do' 100/100, siete veramente grandiosi, complimenti per la laurea in : RECENSIONE !!! Veniamo al dunque, al nocciolo del problema, tutti i signori SAPIENTONI, pardon laureati in : RECENSIONI, o fanno finta di non saperlo, oppure non l' ho sanno che nei mesi scorsi gli SPAZIALI KAMELOT, nelle varie interviste preannunciavano un album diverso dal precedente poetry........... cercando di fare un album piu' melodico ed orecchiabile, allontanandosi dalla tetra musica del precedente cd. il sottoscritto ha consumato il cd ascoltandolo centinaia di volte, senza averci trovato uno sputo di difetto !!!!! pertanto i signori laureati in : RECENSIONI, sono pregati prima di dare valutazioni affrettate, di sentire il cd moltissime volte, non dopo una sola volta spiccicare 4 parole al vento , dicendo che il nuovo cantante copia la voce di quello che c'era prima, o perche' le canzoni , si assomigliano , o perche' sono senza mordente. Alla fine della fiera, ritengo opportuno CHE TUTTI I LAUREATI IN RECENSIONI, che hanno scritto su questo sito, vadano a farsi una bella zuppa di minchia, perche' non ne' capiscono la medesima, !!!!!! Voi tutti LAUREATI IN RECENSIONE, DOVETE SOLO INGINOCCHIARVI DAVANTI AL VOSTRO IMPIANTO MUSICALE, E LECCARE L'ALBUM : SILVERTHORN CD DI UN' ALTRA GALASSIA !!!!! PEZZENTI
waste of air
Martedì 30 Ottobre 2012, 17.50.20
25
@Radamanthis: A breve dovrò fare un disco di un'ora con traccia singola, s'ha da ridere per il track by track! Grazie, cmq.
Radamanthis
Martedì 30 Ottobre 2012, 17.29.45
24
Ah, aggiungo un sincero complimento alla rece di Waste...mi piace il track by track che hai fatto, lo consiglio a tutti i redattori nelle rece, spiega molto meglio il cd e si può avere un'idea più immediata...bravo davvero!
Des
Martedì 30 Ottobre 2012, 15.40.38
23
premetto che ho ascoltato solo Sacrimony e non mi è dispiaciuta, ma se Tommy evitasse di scimmiottare Khan, i Kamelot ne guadagnerebbero. che senso ha avere un cantante clone del precedente!? la trovo una cazzata pazzesca, anche perchè Tommy sa cantare ed ha un suo stile personale che non lo rende l'ennesima vocina superacuta tipica del power prog.
Luxifer
Martedì 30 Ottobre 2012, 15.27.41
22
Mi viene in mente che una cosa simile è accaduta ai Nightwish: molte linee vocali di DPP erano inadatte ad Anette, poi con Imaginaeurum hanno assestato il tiro, per lo meno da questo punto di vista. La differenza è che Anette non sa imitare Tamarrja, mentre Tommy sa imitare Roy. Credo e spero che il prossimo album dei Kamelot sarà più adatto alla personalità vocale di Tommy. Magari anche con qualche canzone cantata alla Roy, ma tipo 2/3, non di più.
Luxifer
Martedì 30 Ottobre 2012, 15.09.25
21
Sabbracadabra, concordo sulla seconda parte. In Silverthorn ci sono canzoni carine e anche belle, ma quasi nulla sui livelli di March of Mephisto, The Haunting, The Human Stain, Ghost Opera, Hunter's Season, Necropolis, My Train of Thoughts, House on a Hill, Rule the World, Abandoned, Memento Mori, So Long, Love You to Death, Don't You Cry o Center of The Universe. Solo Torn, Song For Jolee e Ashes To Ashes risplendono, per lo meno per i miei gusti. E i Kamelot hanno abituato a tutt'altro livello compositivo. Prodigal Son parte benissimo per i miei gusti, ma poi si perde nella noia. In tutto il resto sento troppo power pre-TBH, un atteggiamento troppo anacronistico e antiquato. Avrei preferito più sperimentazione, più suoni nuovi, magari più prog e più elettronica. @Cranium: guarda, Roy Khan è il mio cantante preferito, ma Tommy (quello dei Seventh Wonder) sta al secondo posto. Li apprezzo entrambi, ma ognuno nel suo campo. Tommy sa imitare Roy, sa fare bene anche quello, anche se non ai livelli dell'originale. Mi domando però che senso abbia fare un album quasi interamente sullo stile di Roy. Una o due canzoni ok, ma il resto è terribilmente spersonalizzato e derivativo.
Cranium
Martedì 30 Ottobre 2012, 14.59.00
20
parlavo del comm. 10
Cranium
Martedì 30 Ottobre 2012, 14.58.18
19
Luxifer: siamo d'accordo praticamente su tutto, tranne le ultime due righe, sai perchè? perchè questa sostituzione non mi è mai andata giù; io identificavo i Kamelot con Roy Khan, cantavo ogni giorno i loro pezzi e devo molto del mio modo di cantare e vedere un certo tipo di metal a lui. in un periodo in cui non riuscivo neanche ad ascoltare una sola nota di un'altra band power melodico, progressive-power etc... ascoltavo loro, tutti i dischi con quella voce formidabile che cresceva di bellezza album dopo album e con questa la personalità della band; ma ora a parte qualche ideuccia "nuova" non male è solo minestrina riscaldata.
Luxifer
Martedì 30 Ottobre 2012, 14.57.56
18
Piace molto anche a me in questa nuova veste, ma si sente che è un'imitazione. Un applauso per aver dimostrato di saper cantare anche linee vocali alla Kamelot e tonalità basse, ma si nota che si sta sforzando. Per carità, in qualche canzone va bene, ma quesi un intero album così no! Nei Seventh Wonder è molto più naturale. Anyway, se le linee vocali di Sacrimony le ha scritte lui inizio a pensare che gli stiano imponendo di canta alla Roy, specie riguardo alle strofe. in Song for Jolee sì, canta in modo più naturale e adatto a lui, invece. E anche in alcune parti di Torn. Il resto è tutto un "mah"! Che poi non capisco proprio il senso di tutto ciò! Dato che hanno cambiato cantante tanto vale farlo per davvero valorizzando la personalità vocale di Tommy! Meglio cambiare totalmente rotta riguardo le linee vocali che muoversi all'ombra del passato, specie perché Tommy ha tutte le capacità per andare anche oltre il solco di Roy. Tommy e Roy sono entrambi cantanti ottimi, ma diversi, e sarebbe bene valorizzare questa diversità. Qualche canzone per non destabilizzare troppo i fan e per far vedere che Tommy sa cantare anche quelle cose ci sta, ma qualche canzone, non quasi un intero album! Inoltre è anche il sound della band che guarda troppo al passato (addirittura pre-TBH) e poco al futuro.
Sabbracadabra
Martedì 30 Ottobre 2012, 14.53.17
17
Il problema non è il cantante , anzi il fatto che sembri Khan è positivo, il problema sono le canzoni che non sono all'altezza del passato glorioso della band.
mad4madness
Martedì 30 Ottobre 2012, 14.46.49
16
Il Singolone e song for jolee ad esempio (tra l'altro mi sembra che in un intervista venga puntualizzato proprio il fatto che le linee vocali di sacrimony siano state scritte da Tommy). Comunque ripeto, chiaro che lo zampino di Roy è ben presente e non lo nego, solo che mi sembra che in ogni recensione in rete o in ogni commento si faccia il paragone, addirittura dicendo che sono due voci praticamente uguali, come se Tommy si sforzasse di imitare la tonalità di Roy.Ma amando i Seventh da anni io sento Tommy, e mi piace un casino anche nella sua nuova veste Kamelot.
Luxifer
Martedì 30 Ottobre 2012, 14.38.53
15
Volevo dire "dato che c'è più power" xD mi sono confuso, scusate.
Luxifer
Martedì 30 Ottobre 2012, 14.35.56
14
Be', sicuramente quest'album verrà apprezzato da chi preferisce i Kamelot di Karma ad Epica, dato che c'è più prog. Io amo i Kamelot di The Black Halo e Poetry for the Poisoned e, in parte, anche di Ghost Opera. Karma ed Epica li apprezzo poco. Ma in generale io non apprezzo il power e i Kamelot sono una delle pochissime eccezioni. Comunque le linee vocali sono palesemente costruite sulla voce di Roy, non c'è quasi nulla di Tommy. mad4madness, non capisco dove hai sentito le linee vocali "proprio sue" °_°
Diego
Martedì 30 Ottobre 2012, 14.33.05
13
Rispetto alla recensione, che condivido al 90%, trovo che le canzoni da skippare siano solo Prodigal Son (troppo prolissa e senza momenti topici) e la tanto osannata Song of Jolee, troppo mielensa per i miei gusti. Tutto sommato, anche se è forse il più debole album della loro carriera, non lo boccio e lo ascolto con piacere...78
mad4madness
Martedì 30 Ottobre 2012, 14.27.34
12
Vado anche io un attimo controcorrente e dico che questo Silverthorn mi piace molto di più delle ultime prove dei nostri. Piccola polemica: trovo tutto questo paragone tra le voci dei due singer un pò pompato.Io da amante dei Seventh in questo disco sento la voce di Tommy, e non di Roy e nemmeno di Tommy che fa Roy.Certe linee vocali le sento proprio sue, e hanno dato freschezza ad un gruppo che secondo me si era un attimo spompato, pur "pompando" il sound oltremodo.
Radamanthis
Martedì 30 Ottobre 2012, 14.20.41
11
Prendetemi per pazzo, ditemi che non capisco nulla di musica, che mi sono bevuto barili di birra prima di scrivere queste righe ma a me questo disco è piaciuto tantissimo e lo trovo secondo solo a due masterpieces della band: Karma (il mio preferito) ed Epica. Kaverik fa il Khan (per questo non lo giudico negativamente) alla grande sfornando una prestazione super. Meno prog e più power ho sentito in questo disco e il mio voto è 88! Bellissimo!
Luxifer
Martedì 30 Ottobre 2012, 13.46.34
10
Kamelot in netta discesa rispetto all'ultimo stupendo Poetry for the Poisoned. Pessima prova di Karevik, che ha tentato di imitare di Roy Khan. Il problema è che Roy e Tommy sono entrambi cantanti bravissimi, ma con due voci molto diverse. Tra i due preferisco Roy, ma anche Tommy è spettacolare quando canta cose adatte a lui. In quest'album canta con la sua vera voce solo Song for Jolee e alcune parti di Torn, per il resto la differenza con Move on Through o Alley Cat dei Seventh Wonder si sente troppo. Tommy ha la voce più acuta di Roy, in Silverthorn si sforza di cantare linee vocali non adatte a lui. Un applauso per la buona prova, ma sempre di un'imitazione si tratta. Riguardo le parti strumentali di Silverthorn, sono sconcertato. Questa ripresa del power pre-TBH mi sembra terribilmente anacronistica e antiquata. Mi mancano le atmosfere oscure e seducenti di PFTP e Ghost Opera. In compenso apprezzo gli spazzi elettronici che sbucano di tanto in tanto, e anche gli assoli sono ottimi. Certo, con una voce come quella di Tommy le atmosfere lugubri sono impossibili da ricreare, ma ciò non vuol dire rigettarsi nella banalità e nel già sentito. Avrei preferito più prog, più varietà interna, più voglia di sperimentare. Voto: 70, perché alla fine qualcosina di carino c'è. Comunque per adesso sospendo il giudizio generale sui nuovi Kamelot, aspetto il secondo cd con Tommy, anzi il primo vero cd con Tommy: la vera prova del nove sarà quella.
xXx
Martedì 30 Ottobre 2012, 13.02.38
9
Kamelot in netta ripresa rispetto all'ultimo disco, questo è bello, avvincente, coinvolgente e x nulla scontato! ottima prova del nuovo cantante un clone ben riuscito di Roy! Il mio giudizio è ottimo e il mio voto 80
d.r.i.
Martedì 30 Ottobre 2012, 11.55.43
8
preso perchè ho tutto dei kamelot ma non mi piace, troppo scontato...voto 65 ma solo perchè Tommy merita 90 per essere riuscito ad adattare la sua voce a queste canzoni....e non è facile!
Luca "Diablo"
Martedì 30 Ottobre 2012, 11.32.32
7
So di andare controcorrente, ma secondo me questo album rappresenta un deciso passo avanti rispetto alle loro ultime scialbe prove in studio. l'ugola d'oro di Karevik risolleva le sorti di una band che consideravo ormai alla frutta.
Flag Of Hate
Martedì 30 Ottobre 2012, 11.14.31
6
Il peggior disco della carriera dei Kamelot.
Painkiller
Martedì 30 Ottobre 2012, 11.06.50
5
Ascoltato il singolo avevo già sentito puzza di bruciato, la recensione non fa che confermare i timori, non solo miei. Lo comprerò perchè ho tutto di loro e mi piacciono molto ma so già che attenderò la prova del nove, ossia il primo album con Karevik. Sigh.
ludwig
Martedì 30 Ottobre 2012, 10.27.22
4
Per me, invece, la strada giusta è quella che porta l'ottimo Karevik a lasciare subito i Kamelot e a concentrarsi sui Seventh Wonder.
Cranium
Martedì 30 Ottobre 2012, 9.42.52
3
quando ho letto Rommy mi sono messo a ridere ...
Cranium
Martedì 30 Ottobre 2012, 9.40.13
2
beh che dire, ormai chi lo conosceva a fondo sapeva che cosa aspettarsi; continuerò ad ascoltare i vecchi album, pazienza
tolemak
Martedì 30 Ottobre 2012, 8.24.29
1
Ma un album così scialbo dai kamelot proprio non me l'aspettavo, peccato perchè le carte in regola con Tommy c'erano tutte. Manca una buona dose di metal e il symphonic è trasandato e lacunante. Voto 60-
INFORMAZIONI
2012
SPV/Steamhammer
Power/Prog
Tracklist
1. Manus Dei
2. Sacrimony (Angel Of Afterlife)
3. Ashes To Ashes
4. Torn
5. Song For Jolee
6. Veritas
7. My Confession
8. Silverthorn
9. Falling Like The Fahrenheit
10. Solitaire
11. Prodigal Son
12. Continuum
Line Up
Thomas Youngblood - chitarra
Sean Tibbetts - basso
Casey Grillo - batteria
Oliver Palotai - tastiere e chitarra
Tommy Karevik – Voce
 
RECENSIONI
73
69
78
74
75
75
79
83
85
78
68
65
65
ARTICOLI
25/10/2016
Live Report
KAMELOT + AEVERIUM + WITHEM
Phenomenon, Fontaneto d’Agogna (NO), 19/10/2016
01/11/2015
Intervista
KAMELOT
La parola a Oliver Palotai
13/10/2015
Live Report
KAMELOT + GUS G.
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 08/10/2015
17/11/2012
Live Report
KAMELOT + XANDRIA ed altri
Estragon, Bologna, 13/11/2012
19/07/2007
Intervista
KAMELOT
Parla Roy Khan
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]