Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Nero di Marte
Immoto
Demo

Ira Green
7
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/02/20
POSTVORTA
Porrima

20/02/20
SKYFOREST
A New Dawn

20/02/20
POSTVORTA
Porrima

21/02/20
DEMONS & WIZARDS
III

21/02/20
PRIMEVAL MASS
Nine Altars

21/02/20
HEATHEN FORAY
Weltenwandel

21/02/20
FRACTURED INSANITY
Massive Human Failure

21/02/20
VINNIE MOORE
Soul Shifter

21/02/20
VERIKALPA
Tuoppitanssi

21/02/20
H.E.A.T
H.E.A.T

CONCERTI

17/02/20
DROPKICK MURPHYS + GUEST
ALCATRAZ - MILANO

18/02/20
MONSTER MAGNET
LIVE MUSIC CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

19/02/20
TENACIOUS D + WINCHESTER
LORENZINI DISTRICT - MILANO

20/02/20
LORDI + TARCHON FIST + FLESH ROXON
DRUSO - RANICA (BG)

20/02/20
PAPA ROACH + GUESTS
ALCATRAZ - MILANO

20/02/20
NANOWAR OF STEEL
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

20/02/20
DEWFALL + GUESTS
EQUINOX CLUB - VEROLI (FR)

21/02/20
LORDI + TARCHON FIST + FLESH ROXON
REVOLVER - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

21/02/20
NANOWAR OF STEEL
VOX CLUB - NONANTOLA (MO)

21/02/20
ASPHODELIA + GUESTS
EXTREME FOVEA ATTACK - FOGGIA

Aerosmith - Music From Another Dimension!
( 9952 letture )
Toh chi si rivede! In tutta sincerità era ora che gli Aerosmith tornassero in sella alla hard rock music che li contraddistingue da tempi immemori. 11 anni senza un album di song originali è un tempo esteso e difficilmente sopportabile dai die-hard fans. Music from Another Dimension! incarna il quindicesimo paragrafo ancora caldo di stampa e di inchiostro fresco, il loro primo lavoro da studio dopo la pubblicazione di Honkin' on Bobo del 2004, il primo ad essere caratterizzato interamente da materiale nuovo dopo Just Push Play del 2001. Da questo CD sono già stati estratti e lanciati ben tre singoli come Legendary Child a fine maggio, Lover Alot il 22 agosto, così come il lentone amoroso What Could Have Love. Una durata mastodontica, 67:59 minuti di musica ossessiva, tamponante, marchio di fabbrica della band, con la voce lacerante e velenosa di Steven Tyler che proprio di invecchiare non ci pensa manco morto. Produttori vari e diffusi come i quotatissimi Jack Douglas, Marti Frederiksen unitamente agli ex Toxic Twins Steven e Joe, con nastri registrati tra il 5 luglio 2011 e tutto il 2012 presso i Pandora's Box and The Boneyard Studios. Cover dotata di un artwork elaborato da Casey Patrick Tebo, con Slash a spaziare e a dare idee.

Ma qual è il vero contenuto di questo nuovo ellepì a firma Aero? Beh lo stile è indubbiamente il loro, e non cambia di una virgola dopo il ritorno sulle scene nella metà degli Eighties, periodo dove si ripresero scena e scettro del movimento, quindi non attendetevi novità o inversioni di rotta sostanziali. In fondo un combo come il loro perché dovrebbe operare una scelta diversa se ha scoperto la ricetta vincente? Capiamoci bene, non è una critica la mia, solo una constatazione. Le leggende possono permettersi questo ed altro. Sin dall’opener LUV XXX l’attacco frontale (dopo un breve intro spoken) scocca dai tom della batteria di Kramer, mentre le chitarre incrociate e ricche di feeling costruiscono un reticolato attorno alla voce striata di strada di Steven che ci regala una performance degna dei tempi migliori; un brano ricco di cori tipici, incedere a crescita e un chorus che più Aerosmith non si potrebbe. Grande partenza e quei tamburi quasi tribali nel mezzo del timing, ottimi! Oh Yeah, songwriting a firma Perry, è hard nel riff con cori e svisate vocali rhythm ‘n blues femminili e un andamento minimale che pesca nella tradizione settantiana, con solo terroso di Joe dal flavour tipicamente rock’n roll, mentre Beautiful ostenta una drum in tempo dispari, un singing cattivo e un ritornello tirato su note alte, ma è la strofa, quasi rap a dare un’impronta decisa ad un capitolo piacevole con dissonanze ed echi ripetuti. Tell Me, interamente composta da Tom Hamilton, è una ballad acustica dai toni classici che trascina i cori all’infinito, con Steven che suona anche il mandolino, e davanti al microfono cerca frequenze diverse d’interpretazione risultando davvero efficace, con il chitarrone di Joe che edifica un solo ritmico-frugale molto orecchiabile, senza pennate particolari. Out Go the Lights è coinvolgente nelle sei corde ossessive e ripetitive che trapanano la corteccia cerebrale: mentre Tyler opera come in tante altre occasioni, la novità è il bridge di voci femminili mentre il chorus non appare memorabile e scompare di fronte all’avanzare della song, fortemente rock con accenni funky delle guitar. Legendary Child riprende pari pari il flavour e le note del precedente episodio, un singolo che ha cercato di illustrare in estate ciò che sarebbe stato questo Music from Another Dimension!: pezzo buono ma non certamente esaltante. What Could Have Been Love è uno slow significativo di come scrivono gli Smith nell’ultimo ventennio: grandi melodie governate dalla voce “ovunque e immaginifica” del supereroe “Steven bocca larga”; in ogni caso un grande brano che spaccherà coronarie tra il popolo femminile con quelle intonazioni dolce-agro-radiofonico. Potrebbe diventare un ennesimo, magistrale, colpo dei bostoniani. Street Jesus è forsennata, un attacco all’arma bianca con i cinque “vecchietti” che si dannano l’anima, basta ascoltarla poche volte per focalizzarla subito. Can't Stop Loving You è un duetto con Carrie Underwood che caracolla ma assomiglia troppo a… scopritelo voi: vi aiuto, è una vecchia ballad che fece grande clamore. Lover Alot è clautrofobica nel drumming e nelle melodie con una voce semifiltrata, We All Fall Down, scritta da una dea della composizione musicale statunitense come Diane Warren, si presenta come l’ennesima ballad di stampo pianistico con arrangiamenti pregevoli, mentre Steven diventa un bravo ragazzo nell’intonazione, probabilmente un nuovo singolo da lanciare. Il disco spara le sue ultime cartucce e sono all’insegna di Joe Perry e della sua vena chitarristica e vocale, nel bene e nel male, sia chiaro. Freedom Fighter è opera sua, ma non appare una track significativa: cantato asfittico e sforzato, un ritornello banalotto, insomma si poteva evitare a parere del sottoscritto; un filler e niente di più. Closer parte al rallentatore, poi deriva verso un mid tempo che strizza l’occhio al lentone armonioso: occasione alla quale la band ci ha spesso abituato, qui, peraltro, senza apparire scintillante come in altre occasioni, anche se Steven è in grado di reggere ad alcune toppe di scrittura con la sua vocalità monumentale, Something ha prodromi zeppeliniani nel riff, una drum profonda ma la voce è il suo tallone d’Achille, ancora una volta Joe stecca: cantata da Steven poteva essere ben diversa, peccato. Chiude Another Last Goodbye a firma di Tyler, Perry e del redivivo “Re Mida” Desmond Child, e certifica un nuovo ballatone straccia sentimenti confezionato perfettamente, con melodie sopraffine e soli vocali esemplari, con arie alla Queen che metteranno in agitazione ormoni e fantasie. Più che un pezzo da classifica si evidenzia una suite con ritmi lenti, cellos, strumenti ed esperimenti diffusi che meritano applausi.

In chiusura, mi sento di affermare che questo appare come un album confezionato tipicamente alla Aerosmith: pungente, con chitarroni affascinanti, sound strisciante, vocals eccezionali, ritmi buoni, a volte compassati, alcuni filler di troppo e probabilmente eccessive ballad in lista. Mi sarei atteso più rock arrogante e maleducato dopo un lasso tanto lungo di assenza dagli scaffali, ma il richiamo delle classifiche agisce come le sirene di Ulisse, ammalia, circuisce e condiziona; in ogni caso un bel lavoro assemblato ad arte. Vero che gli Aerosmith danno al loro pubblico ciò che gli viene richiesto, personalmente, però, ritengo che due o tre ballad potessero bastare. Alla faccia del Biz e delle sue richieste esose.



VOTO RECENSORE
86
VOTO LETTORI
73.66 su 39 voti [ VOTA]
Aceshigh
Martedì 1 Maggio 2018, 10.18.36
65
Album che a distanza di 5 e passa anni torna con piacere periodicamente nel mio lettore. Purtroppo ci sono 2/3 filler che abbassano un po' la media, altrimenti staremmo parlando di un discone. Ma dopo 40 anni di attività le band che sono ancora a questi livelli... credo che basti (e avanzi) una mano sola per contarle. Troppe ballads? Mah... forse sì; ma è comunque la media che c'è sui loro album degli ultimi venti anni e poi scusate: in ambito "ballads" ad oggi non hanno più rivali. Eterni! Voto 84
VomitSelf
Domenica 27 Agosto 2017, 11.01.24
64
Insulso. Stanco. Geriatrico. Con tutto il rispetto sia per la band (una band che ha sfornato capolavori come "Toys in the Attic" e "Rocks") sia per chi ha gradito tale brodaglia.
Lizard
Domenica 30 Ottobre 2016, 12.52.32
63
Ordo: senza rispetto non c'è confronto... se questo è il modo in cui vuoi porre la discussione, posso solo consigliarti di seguire il tuo proprio consiglio.
Ordo
Domenica 30 Ottobre 2016, 12.12.46
62
Anche sto disco fa cagare e gli avete dato più di un Permanent Vacation: siete dei dilettanti, andate a leggere metalitalia.com e imparate qualcosa.
IRON799
Sabato 23 Gennaio 2016, 17.36.41
61
Sono un grande fan del gruppo, ma questo album proprio non l'ho digerito. Francamente non capisco certi voti, io l'ho trovato piatto, palloso e monotono. Sentire Joe Perry cantare è commuovente ( fa pena....). A mio avviso l'ultimo lavoro accettabile dei bostoniani è stato Nine Lives, anche se formalmente sono finiti negli anni 80, prima della svolta pop-commerciale che li ha portati in orbita
Loser
Venerdì 7 Novembre 2014, 20.19.07
60
certo certo, e il primo Aerosmith 63..molto affidabili sti voti di sicuro!!!
ENZO
Martedì 12 Novembre 2013, 23.53.04
59
OZZY HAI RAGIONE IO LA PENSO COME TE QUESTA E UNA BAND MOSTRUOSA UNICA HA SCRITTO CANZONI MEMORABILI E HA UN CANTANTE FAVOLOSO CHE HA 64 ANNI CREDO HO VISTO IL LIVE DEL MONSTER OF ROCK A SAN PAOLO E IN FORMA OTTIMA RISPETTO ANCHE A COLLEGHI PIU GIOVANI AH DIMENTICAVO ALBUM MOLTO BELLO UN BEL 90 DIREI
novice88
Sabato 7 Settembre 2013, 4.42.30
58
Vorrei soffermarmi su i can't stop loving you ...credo di averla gia sentita da qualche parte ,come dice anche il recensore.......mi aiutate?
OZZY
Sabato 20 Luglio 2013, 8.52.24
57
Per me un giorno gli Aerosmith verranno rivalutati molto... dico questo perchè ho l'impressione che molta gente non si renda conto ai giorni nostri di quello che veramente valgono. Non sono solo Love in Eevator o I don't want to miss a thing... Band STORICA!!
blackie
Giovedì 18 Luglio 2013, 12.52.39
56
condivido pienamante ozzy.sono grandiosi
OZZY
Lunedì 15 Luglio 2013, 13.14.23
55
Paul Stanley e Steven Tayler GRANDISSIMI CANTANTI!!!
blackie
Domenica 19 Maggio 2013, 17.13.25
54
meraviglioso!piu lo scolto e piu mi piace gli aerosmith hanno una vena compositive inesauribile!altissimi il livello delle canzoni,sono giorni che ascolto wen all fall dow divina come cant stop lovin you,ma sono una piu bella dell altra quando sento dischi monumentali come questo o gli ultimi di alice cooper e kiss mi rendo conto che il rock e ancora saldamente in mano loro e i gruppi piu recenti possono solo sognare di awicinarsi alla qualita eccelsa di questi artisti.steven tyler e ancora inarrivabile cosi come perry e gli altri...lo consiglio veramente a tutti gli amanti del rock!
THE SWORD
Domenica 5 Maggio 2013, 14.33.49
53
BELLO BELLO e BELLO... trope ballads ma BELLO!! OH YEAH!!
fibriz
Sabato 20 Aprile 2013, 10.19.39
52
quindi siamo agli stessi livelli di un Pump e quasi a dei capolavori come Rocks e Toys in the attic???? ma se è pieno infarcito di ballads....basta sti voti assurdi!! Sembra come che se l'album non ha almeno 80 è una merda, non è vero..certo, che se la media di voti messi agli album è 75/80, anzichè 10/15 punti in meno, è ovvio che è tutto sballato. La formula per capire il voto REALE: togliere 10/15 punti al voto dato e troverete il voto reale..quindi 70/75 a questo..che ci può stare
fibriz
Sabato 20 Aprile 2013, 10.14.35
51
86...AHAHAHAHA
OSBOURNE
Domenica 30 Dicembre 2012, 13.58.22
50
Quando ci vuole... ci vuole cacchio!
Metal Maniac
Domenica 30 Dicembre 2012, 13.57.01
49
osbourne, questa è la cosa più SENSATA che hai detto da quando hai fatto irruzione (è proprio il caso di dirlo...) in questo sito... bravo... però non gasarti troppo, perchè le critiche sono sempre dietro l'angolo... uuuahh ah ah ah ah ah...
OSBOURNE
Domenica 30 Dicembre 2012, 13.32.14
48
E BASTA VIOLENZA SULLE DONNE... CHE SONO SEMPLICEMENTE LA COSA PIU' BELLA A QUESTO MONDO!!! BASTA!!!!!
OSBOURNE
Domenica 30 Dicembre 2012, 13.30.29
47
Riascoltando il disco più volte mi sono fatto un idea più chiara... l'album è bello senza dubbio, forse un po' lungo a causa dell troppe ballate (a mio avviso ne bastava una alla chiusura di ogni lato)... non ci sono canzoni minori... le ballate sono tutte buone o almeno piacevoli... Le tracks più esaltanti sono: Freedom Fighter, Street Jesus, Legendary Child, LUV XXX e alter due e tre che non ricordo il titolo. Voto definitivo 75/100
OSBOURNE
Venerdì 28 Dicembre 2012, 19.52.00
46
Scusate non volevo far troppa polemica... ma il voto al disco resta ridicolo per me! Ciao cipollini!
Matocc
Mercoledì 26 Dicembre 2012, 18.32.11
45
la classe non è acqua gente, questo disco cresce ad ogni ascolto. molto old-style, ci presenta una band ancora in grado di affossare i tanti pretendenti al trono dell'HR. altra categoria
OSBOURNE
Martedì 25 Dicembre 2012, 12.01.21
44
Comunque non si può dare 85 ad un album del genere se lo si considera davanti a capolavori come i loro primi album anni 70 (i primi quattro) ed ai super successi Pump e Permanent targati anni 80. Buon album... ma hanno fatto molto meglio in passato.
OSBOURNE
Martedì 25 Dicembre 2012, 11.53.28
43
Essendo questo (almeno credo) il loro ultimissimo album in studio...mi aspettavo qualcosa di ... non direi neanche meglio ma di più massiccio, più tosto, un album che rimandasse direttamente ai loro album settantiani (vedi Toys e Rocks)... questo anche succede ma solo in alcune tracce... l'album è troppo lungo e per metà fatto da ballate che non sono poi così brutte ma rendono l'ascolto altalenante... prima ti mandano su di giri con un pezzo hard/blues bello carico è subito dopo ti sgasano di brutto mettendoti una ballata... come a dire: "tiè beccati questa!!". Insomma mi aspettavo il disco della morte da loro... tirato al massimo... duro che più duro non si può... intento riuscito forse neanche per metà... disco troppo rock/commerciale come i prcedenti lavori degli ultimi 20 anni almeno. Comunque non un brutto lavoro ma il solito album alla Aerosmith nè più nè meno. Voto 65-70/100
Elluis
Giovedì 20 Dicembre 2012, 11.10.47
42
Lo sto ascoltando bene in questi giorni, e devo dire che è veramente un gran bel disco: è proprio come speravo che fosse, suoni freschi, con i suoi bei pezzi hard rock misti alle solite inevitabili ballad. Street Jesus mi fa impazzire, incarna secondo me l'essenza del suono che contraddistingue gli Aerosmith, ma mi piacciono molto anche Freedom Fighter, Out Go the Lights, Luv XXX e Oh Yeah e What Could Have..... Io tra l'altro ho preso (più che altro per la moglie, è lei la vera fan di Tyler & co.) la versione con il secondo cd che contiene tre pezzi inediti (niente di che, per la verità) e il dvd che mostra una bella jam del gruppo con Johnny Depp alla chitarra, quello è da vedere. In definitiva concordo con il voto, anzi gli dò un bel 88 con la speranza di sentire un giorno questi suoni dal vivo.
Stefano
Martedì 27 Novembre 2012, 0.55.17
41
Io non me l'aspettavo... Ci speravo e il miracolo é avvenuto! L'album al primo ascolto non mi é piaciuto, ora é da dieci giorni che mi gira a palla sull'Auto! Il mio voto 90
Simone
Mercoledì 21 Novembre 2012, 12.38.33
40
Continuo a dire e ribadire che questo è un album molto buono e guadagnerà punti ulteriori col tempo.
pillis
Lunedì 12 Novembre 2012, 13.04.27
39
@mantocc lo so che han cambiato formazione in quegli anni ma alla fine l'unico disco scritto e composto senza joe perry è rock in a hard place, già night in the ruts l hanno scritto tt assieme poi la inciso jimmy crespo, cmq per dire...non sono ac/dc o kiss che han cambiato svariati membri nel corso degli anni e hanno il coraggio di tenere lo stesso nome -.-
fabio II
Lunedì 12 Novembre 2012, 12.03.44
38
Tra le bands storiche gli Aerosmith dimostano ancora di poter esistere..e non è poco; soprattutto dopo le ultime prove davvero brutte. Nulla di miracoloso, ne tantomeno da altra dimensione; ma una manciata di pezzi sono al solito inappuntabili. Su tutte per i miei gusti 'Beautiful' e 'Street Jesus'
michele
Lunedì 12 Novembre 2012, 0.00.59
37
beh che dire...ero scettico ma devo dire che a parte un paio di tracce siamo ai massimi livelli....in giro ci sono poche band che a 60 anni suonati buttano fuori un album cosi....90..amen
Matocc
Domenica 11 Novembre 2012, 13.16.57
36
@ pillis (comm. 32) : in realtà la formazione non è stata questa per tutti i 42 anni : Perry se ne andò nel 1979 -tornò nel 1984- e anche Whitford abbandonò nel 1981 per poi tornare 3 anni dopo... diciamo "quasi" 40 anni
pillis
Domenica 11 Novembre 2012, 13.01.50
35
effettivamente nn è da 86 ma fino alla traccia 10 spacca, poi ci sono un paio di scivoloni, ma secondo me era da anni che non usciva qualcosa con questo sound. Meritano molto shaky ground e I'm not talking presenti nella deluxe giapponese. Che poi a me piacciono tutti i loro album, pure just push play che trovo abbastanza sperimentale e ancora modernissimo.
tommy
Domenica 11 Novembre 2012, 12.42.37
34
@pillis sono d accordo...ho ascoltato devo ammettere non troppo atentamente lo stream e non mi ha detto molto...però alla fine meritano rispetto per essere una band dalla longevità impressionante...non sara troppo però l 86?
Slow
Sabato 10 Novembre 2012, 19.22.28
33
Comunque io più dell'86 di Frankiss (che è più che legittimo, essendo il suo giudizio) mi meravigliavo del voto più che alto perchè in me ascoltando lo stream non era scattato niente, anzi! Se mi capiterà cercherò di riascoltarlo, ma la prima impressione.... vabbè, a volte ho anche cambiato opinione
pillis
Sabato 10 Novembre 2012, 16.30.04
32
Ma sì bho dai sarà un fan degli aerosmth! ragazzi mancano da 11 anni! diamogli un voto in più suvvia! l'unica band ad avere la stessa formazione da 42 anni!
xXx
Sabato 10 Novembre 2012, 14.07.46
31
Er Trucido io infatti ricordo che Raven è un pò "restio" con i voti (aveva spiegato bene riguardo alle votazioni delle scuole...) e infatti H&H è uno dei dischi col voto più alto di Raven. Ciò che dico io è che a parere mio e di molti altri al di là delle parole che ognuno scrive nella recensione servirebbe una maggiore omogeneità nel valore dato al numerino in basso che più che una valutazione personale inerente solo a quel disco possa essere intesa come una valutazione di quel disco all'interno del calderone musicale. Mi trovo d'accordo col post 22 di radamanthis e col 27 di steelminded.
Er Trucido
Sabato 10 Novembre 2012, 13.58.39
30
se andate a cercare la recensione Raven spiega l'arcano di quel voto
xXx
Sabato 10 Novembre 2012, 13.57.02
29
Anche io ho lo stesso parere di Steelminded. Apprezzo tantissimo il vs lavoro gratuito che fate con molta passione, preparazione e voglia, però certe volte il discorso voti non ha un filo logico. Per voi si, per moltissimi lettori no. Ok che H&H è heavy, questo è hard rock, però stiamo sempre parlando di musica di un certo settore ed è naturalissima come cosa paragonare i voti di un album cn un altro o d'una band cn un altra. Già è capitato sto discorso in altre recensioni però ci tenevo a ribadire il mio parere.
Steelminded
Sabato 10 Novembre 2012, 0.04.36
28
Scusate il tono accalorato, ma come avrete capito ADORO Heaven and Hell, 85 è un voto molto alto era solo per fare un esempio! I complimenti restano e sono sinceri! Evviva!
Steelminded
Venerdì 9 Novembre 2012, 23.41.22
27
Scusate il discorso che il gusto musicale sia soggettivo posso capirlo, ma il recensore deve sforzarsi il più possibile di fare astrazione dalle sue preferenze soggettive per offrire una fotografia il più possibile oggettivizzante dell'album recensito. Altrimenti, chiunque può cimentarsi nell'impresa e dire mi piace/non mi piace. Ma non è questo lo scopo di chi offre un servizio al pubblico di metallari/rockettari incalliti come noi utenti delle webzines. Per cui sti cazzi i gusti personali, non è possibile che Heaven and Hell prenda 85 su questi sito. Il disco è ontologicamente un 100 e basta. Per il resto, a mio avviso Metallized è assolutamente pregevole nelle sue recensioni e nei voti attribuiti, certo si può discutere a volte di due voti di più o di meno o dissentire completamente a volte (vedi H&H) ma nella stragrande maggioranza dei casi trovo che il servizio offerto (gratuitamente) dai recensori sia assolutamente oggettivamente equilibrato e per ciò di grandissimo pregio. Andate avanti così!!! Evviva!
pillis
Venerdì 9 Novembre 2012, 21.55.50
26
bhe non è di certo un capolavoro ma dopo l'evoluzione che anno avuto negi ultimi 20 anni direi che non potevamo aspettarci di meglio e hanno calibrato del buon hard rock vecchio stile a melodie tipiche da classifica ma molto incisive. Forse l'unica filler che non mi dice niente è we all fall down. Trovo sia superiore questo a black ice degli ac/dc che la copia del loro disco precedente e di quelli ancora prima, se non altro gli aerosmith cercando di restare contemporanei senza rinnegare le loro origini rock'nroll. me just push play era piaciuto un sacco per esempio, certo nn è toys in the attic ma negli anni 2000 che pretendiamo??
attila
Venerdì 9 Novembre 2012, 20.45.38
25
amo questo gruppo... amo steven amo gia quet'album....
PAOLO
Venerdì 9 Novembre 2012, 17.16.52
24
La recensione è ok il voto come dice qualcuno lascia il tempo che trova per il resto 15 brani sono tanti un doppio vecchio lp fossero tutti come Luv xx o Street Jesus sarebbe il più grande disco di sempre 3/4 potevano essere tralasciati ci sono con i lettori di oggi è facile saltarli quando si aveva il vinile si ascoltava tutto ma magari qualcuno che scrive è nato nell'era del cd o peggio dell mp3 d' altronde dischi perfetti dalla prima all'ultima traccia ce ne saranno sia e no 10 in tutta la storia del metal hard rock buon disco ben superiore agli ultimi 3 album ( escludendo honkin che è un disco di cover) nella tradizione Aerosmith
ayreon
Venerdì 9 Novembre 2012, 15.36.27
23
su "We all fall down " ho davvero pianto,il testo è straordinario,una delle più belle ballads dopo "Angel".Si',ci saranno anche troppi pezzi lenti,ma rimane un signor disco di grande rock
Radamanthis
Venerdì 9 Novembre 2012, 12.43.29
22
Beh, il discorso voti effettivamente è un pò strano e non è la prima volta che lo dico. Certo stiamo parlando di votazioni di redattori diversi quindi un 80 di tizio è diverso a un 80 di caio e così via, inoltre il fatto che si stia parlando di sottogeneri diversi fa anche questo differenza però forse una certa omogeneità in più nelle valutazioni sarebbe utile anche per inquadrare meglio un disco all'interno nella discografia di una band in primis e poi all'interno della scena musicale metal. Io che sono un assiduo lettore di metallized e commento quotidianamente lo dico non per polemicizzare ma come consiglio (anche se credo non lo accetterete ma andrete, giustamente, avanti con la vostra linea di votazioni)
Gabriele
Venerdì 9 Novembre 2012, 12.38.00
21
Boia che palle con questa storia del voto, ma leggetevi la recensione, no? Il voto è indicativo del gradimento soggettivo del recensore, non può essere preso come verità assoluta. Anche perché la musica, non mi stancherò mai di dirlo, E' SOGGETTIVA. Pareri oggettivi si possono dare esclusivamente sulla tecnica esecutiva, il resto sono tutte impressioni personali. C'è a chi fa cagare Master Of Puppets, per dire. Per cui, veramente, smettetela di attaccarvi ad un numero e leggete quello che c'è scritto sopra.
Steelminded
Giovedì 8 Novembre 2012, 22.55.53
20
E un punto in più di Heaven and Hell dei Black Sabbath, anche se non c'entra niente...
Steven "Large Mouth" Tyler
Giovedì 8 Novembre 2012, 21.51.57
19
in effetti dare a questo disco ben 4 punti in più di uno degli album più importanti del gruppo se non il più importante, permanent vacation, è quanto meno una scelta coraggiosa... spero vivamente che sia meritato...
Slow
Giovedì 8 Novembre 2012, 20.26.23
18
Cioè, più di Permanent Vacationn? Io non ho finito una canzone dello stream perchè mi annoiavano tutte a morte... boh!? Magari non era il momento giusto...
LORIN
Giovedì 8 Novembre 2012, 19.12.52
17
Ottimo album,un hard rock al livello del nome della band con quella percentuale (sempre in giusta dose) di blues.Ancora una volta bravi Aerosmith,una garanzia. Voto 88
Simone
Giovedì 8 Novembre 2012, 17.19.57
16
Niente male..Molto Hard Rock e la giusta dose di Rock melodico. Street Jesus è grandiosa. Mi sà che allo spizio deve andarci qualcun altro...
Radamanthis
Giovedì 8 Novembre 2012, 12.24.15
15
Azz, bello davvero...non ci credevo / speravo! A un primo ascolto davvero bello, forse troppo lungo: togliendo 3 canzoni il disco sarebbe stato più diretto forse ma molto valido! Il mio voto è 88 bello pieno!
Radamanthis
Giovedì 8 Novembre 2012, 11.13.42
14
@ErTrucido: sto ascoltando... Per ora non male....proseguo nell'ascolto!
Er Trucido
Giovedì 8 Novembre 2012, 10.46.50
13
Vai Rada, fino a domenica è disponibile in streaming, c'è la news a riguardo
Radamanthis
Giovedì 8 Novembre 2012, 10.19.28
12
Addirittura 86? Mi sa che devo dargli 2 ascoltini...
leonardo
Mercoledì 7 Novembre 2012, 23.34.29
11
onestamente il livello mi sembra quello di nine lives, il chè è un bene poichè quello gira ancora nel mio stereo! grandi aerosmith!!
leonardo
Mercoledì 7 Novembre 2012, 23.30.18
10
street jesus è SPETTACOLARE!!!!!!!!!!!!!!!!
Remedy
Mercoledì 7 Novembre 2012, 17.11.26
9
ma quale 86 !? ma per favore ! sto disco fa schifo come pochi !
Gabriele
Mercoledì 7 Novembre 2012, 16.41.02
8
A me era piaciuto anche Nine Lives, molto di più di Get a Grip, per esempio. Questo non l'ho ancora sentito, quando avrò occasione, commenterò
Sabbracadabra
Mercoledì 7 Novembre 2012, 16.35.30
7
Dopo il boom della canzone di Armageddon hanno capito che le canzoni che vendono sono i lenti come quello e insistono, però che palle!!! Sono in condizioni pietose, l'ultimo grande disco è Get a grip ma sono passati 19 anni.....
Painkiller
Mercoledì 7 Novembre 2012, 12.36.00
6
Dopo i primi ascolti devo dire che sono rimasto un po' spiazzato, le mie prime sensazioni non sono positivissime. I lati positivi del disco per me sono il sound molto blues che ho molto apprezzato su honkin' on bobo, il suono potente ma ben bilanciato di tutto il platter, l'opener Luv xxx che non riesco a togliermi dalla testa e mi fa saltare sul sedile dell'auto. Le note negative però ci sono, e risiedono perlopiù nel fatto che certi pezzi suonano un po' tutti uguali e che alla lunga l'album stufa non poco. Trovo un paio di particolarità, la prima riguardante la produzione, per la quale si capisce esserci dietro mani e teste diverse. La batteria in Luv XXX sembra finta, elettronica, da drum machine. La seconda è la voce di Tyler, meno brillante e più sporca del solito, si vedrà dal vivo se è una cosa voluta o il risultato di qualche trattamento in rehab . In ogni caso giudico un album anche da quella che credo sarà la sua tenuta nel tempo e data la noia suscitata da diversi brani credo purtroppo che presto finirà nel dimenticatoio. Ma sono ai primi ascolti. Al momento 69.
fabio II
Mercoledì 7 Novembre 2012, 11.50.01
5
Sicuramente ascolterò perchè i toxic twins sono grandissimi, albums come 'Nine Lives' e 'Just Push Play' però erano veramente sotto tono. Visto che ci sono molte ballads mi accontenterei se arrivasse al livello di 'Get A Grip' che rimane un album discreto. Quoto Lambru per il titolo del disco
PAOLO
Mercoledì 7 Novembre 2012, 10.16.37
4
L' HO ASCOLTATO SOLO UN PAIO DI VOLTE E PER CAPIRE BENE CI VUOLE UN ASCOLTO MAGGIORE MA DAI TEMPI LONTANI DI PERMANENT VACATION E PUMP NON ASCOLTAVO UN COSì BEL DISCO LENTONI CE NE SONO POCHI MA SEMPRE MOLTO BUONI LA SONG DI APERTURA E MASTODONTICA NEL SUO INCIDERE STREET JESUS E' FANTASTICA LEGENDARY CHILD LA SI CONOSCEVA GIA' CI HANNO MESSO TANTO TROPPO MA LA CLASSE NON E' ACQUA E AI BOSTONIANI C'E' POCO DA INSEGNARE DOPO ALTRI 7/8 ASCOLTI SI POTRA' DARE UN GIUDIZIO PIU' EQUO
enri sixx
Mercoledì 7 Novembre 2012, 8.55.25
3
buon album , ma dopo un paio di ascolti e' gia' riposto , troppe ballad anche se molto belle . Grandi aerosmith !!!!!
freedom
Mercoledì 7 Novembre 2012, 8.41.34
2
Ahaha!! Sempre grande Lambruscore!
LAMBRUSCORE
Mercoledì 7 Novembre 2012, 8.28.24
1
Musica da un'altra dimensione...sì, quella dell'ospizio.....no scherzo dai, a loro va dato atto che non mollano mai eh? (cateteri, stampelle, flebo e girelli deambulatori compresi...)
INFORMAZIONI
2012
Columbia Records
Hard Rock
Tracklist
1. LUV XXX
2. Oh Yeah
3. Beautiful
4. Tell Me
5. Out Go the Lights
6. Legendary Child
7. What Could Have Been Love
8. Street Jesus
9. Can't Stop Loving You
10. Lover Alot
11. We All Fall Down
12. Freedom Fighter
13. Closer
14. Something
15. Another Last Goodbye
Line Up
Steven Tyler (Voce, Armonica, Batteria su traccia 14, Mandolino su traccia 4)
Joe Perry (Chitarra solista, Cori, Voce solista su tracce 12 e 14)
Brad Whitford (Chitarra ritmica e acustica)
Tom Hamilton (Basso, Cori)
Joey Kramer (Batteria, Cori)
 
RECENSIONI
80
70
75
68
s.v.
88
82
72
61
84
85
82
90
90
75
63
ARTICOLI
23/11/2012
Articolo
AEROSMITH
La recensione della biografia
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]