Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Kansas
The Absence of Presence
Demo

Northern Crown
In a Pallid Shadow
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

15/08/20
PROSANCTUS INFERI
Hypnotic Blood Art

19/08/20
SILVER KNIFE
Unyielding / Unseeing

20/08/20
TIM BOWNESS
Late Night Laments

21/08/20
EXPANDER
Neuropunk Boostergang

21/08/20
VISION DIVINE
9 Degrees West to the Moon (ristampa)

21/08/20
BLUES PILLS
Holy Moly!

21/08/20
THE TANGENT
Auto Reconnaissance

21/08/20
UNLEASH THE ARCHERS
Abyss

21/08/20
VORACIOUS SCOURGE
In Death

21/08/20
REASONS BEHIND
Project - M.I.S.T.

CONCERTI

19/08/20
PALAYE ROYALE
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

26/08/20
GRAHAM BONNET & ALCATRAZZ + GIRLSCHOOL + ASOMVEL
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

27/08/20
WOLFMOTHER + HARDCORE SUPERSTAR (SOSPESO)
PIAZZA DUOMO - PRATO

04/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA (SALA SINOPOLI) - ROMA

05/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
2DAYS PROG - VERUNO (NO)

06/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
POLITEAMA GENOVESE - GENOVA

10/09/20
THE HOLLYWOOD VAMPIRES
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

11/09/20
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

12/09/20
DOMINE + AEHTER VOID + CHAOS FACTORY
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

12/09/20
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
TRAFFIC CLUB - ROMA

Vicious Rumors - Live You to Death
( 1616 letture )
I Vicious Rumors, uno dei gruppi più rappresentativi di un certo modo americano di intendere il metal, risalente ad un periodo in cui con il termine power si intendeva qualcosa di ben diverso da oggi, ed in ogni caso rigorosamente privo di tastierine giocattolo. Autori di almeno tre dischi fondamentali tra la seconda metà degli anni 80 e l’inizio degli anni 90, i ragazzi di Geoff Thorpe -unico membro fisso in formazione- si sono ritagliati uno spazio preciso nei cuori degli amanti del metal e, seppur tra alti e bassi, sono una band che merita di averlo. Dopo il comeback del 2011 intitolato Razorback Killers e dopo l’ennesimo cambio di line up (una costante della loro storia), con Bob Capka a rilevare il posto di Kiyoshi Morgan, il 2012 ci porta finalmente un live album registrato lo scorso dicembre durante il tour con gli HammerFall (e senza Capka), che si propone di sostituire il vecchio e non perfettamente riuscito Plug in and Hang On - Live in Tokyo, risalente al ‘92.
Considerato il tipo di sound e l’attitudine di una band come i Vicious Rumors, quello che è lecito attendersi da un platter simile è un giusto mix tra classe, potenza ed “ignoranza”, proponendo il tutto mediante un suono che richiami i vecchi tempi, ma sia in grado di parlare anche alle nuove generazioni. Il primo impatto con Live You to Death lascia un po’ perplessi, e questa sensazione di perplessità comincia non già dall’ascolto vero e proprio, quanto dalla lettura della tracklist, visto che questa si compone di soli nove pezzi live più due cover eseguite in studio. La fonte di questa perplessità è duplice: da un lato, considerando la mole di materiale prodotto dalla band nel corso degli anni, nove pezzi soltanto sembrano piuttosto pochi. Inoltre, nonostante sia spiegato che si tratta di un omaggio a due gruppi ritenuti fondamentali (e non si può essere che d’accordo), singolare appare la scelta di coverizzare i Black Sabbath dell’era Dio, mentre più in focus appare quella di omaggiare i Judas Priest; il tutto considerando il timbro di Brian Allen, l’attuale cantante.

Passando all’analisi del disco vero e proprio, il suono ottenuto deve essere valutato proprio alla luce di quanto evidenziato prima. Se lo scopo era quello di ottenere un risultato a cavallo tra ieri e oggi, allora tutto sommato il bersaglio è stato centrato. Nessun suono innaturalmente pompato -anzi, semmai in qualche passaggio addirittura troppo vuoto- solo heavy/u.s. power, diretto e fisico come deve essere e con strumenti abbastanza percepibili singolarmente, anche se il basso poteva essere un po’ più presente e il risultato finale non rende probabilmente loro giustizia completa. Visti però i nomi coinvolti nella registrazione, ossia Pontus Norgren e Juan Urteaga, mi aspettavo di più. Per ciò che attiene alla musica, una scaletta ridotta a nove brani, due dei quali estratti dall’ultimo disco, non può che eliminare qualcosa, lasciando inevitabilmente un po’ di amaro in bocca, ma contiene comunque roba più che interessante come l’attacco col terzetto Replicant/Digital Dictator, Murderball, o magari Abandoned, od ancora la mitica Soldiers of the Night. I musicisti, dal canto loro, offrono una discreta prova, anche se Brian Allen sembra spesso in difficoltà e ricorre troppe volte a forzature di tono ed urla che non sembrano tanto funzionali alla creazione di una certa atmosfera, quanto a mascherare i suoi limiti. Passando infine alle due cover, abbastanza sorprendente quella di Sign of the Southern Cross, e proprio per la buona prestazione di Allen che esibisce un registro vocale più oscuro che raramente mette così bene in mostra, mentre semplicemente “normale” -quindi con poco senso- appare quella di Running Wild.

Live You to Death è un discreto disco, non riesce a rendere in pieno il senso di libertà che un concerto dei Vicious Rumors è in grado di dare, ma rimane piacevole all’ascolto. Un nuovo disco in studio da parte della band è atteso per il 2013, ed alla fine il senso di questa uscita è almeno in parte rappresentato anche dalla necessità di avere un apripista per quell’album. Se così fosse, attendiamo con maggiore interesse quanto l’anno nuovo ci porterà, ma consapevoli che i Vicious Rumors sono ancora vivi.



VOTO RECENSORE
71
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
salvatore
Martedì 19 Giugno 2018, 22.51.41
9
Una delle cult band del sound U.S.A.Defender...al pari di METAL CHURCH, MALICE, TYRAN PEACE e HELLSTAR.......nonche', dei maestri britannici, e padri ispiratori JUDAS PRIEST,IRON MAIDEN, Io lo trovo un ottimo lavoro e da amante "defender" , do un bel 80.
Raven
Lunedì 3 Dicembre 2012, 21.05.53
8
Purtroppo la memoriadel passato assente è uno dei grandi problemi di tutto il paese.
Vittorio
Venerdì 30 Novembre 2012, 22.36.02
7
Vi racconto un aneddoto dalla data milanese: ovviamente ero lì solo per i VR, raggiungo le prime file e accanto a me un gruppetto di "duri" sui 15/16 anni. "Oh, ma da dove escono fuori sti vecchi?!". Ebbene, è bastato che partisse la prima canzone e gli stessi sono prima rimasti a bocca aperta, poi hanno iniziato ad incitarli a gran voce... Ps Finito il loro set, mentre suonavano gli Hammerfall io sono andato a cercare Howe e Thorpe per farmi firmare l'European Bootleg appena recuperato!!! \m/
Flag Of Hate
Venerdì 30 Novembre 2012, 19.34.39
6
Band tanto meravigliosa quanto snobbata da molti.
PaulThrash
Venerdì 30 Novembre 2012, 15.54.56
5
@ fabio II - suppongo di sì, ma anche a casa loro probabilmente avrebbero fatto da spalla bella recensione, concordo con la disamina non prettamente musicale, visto che non ho ancora acquistato il cd... Raven, controlla l'ultimissima riga della rece
fabio II
Venerdì 30 Novembre 2012, 15.23.33
4
Beh chi i Vicious siano special guest degli Hammerfall per me spiega alcune cose che si diceva ieri. Spero siano state date europee, per lo meno.
Vittorio
Venerdì 30 Novembre 2012, 15.10.16
3
Lizard ha ragione. Ed è un peccato, perché i VR potrebbero tranquillamente tirar giù una setilist di qualità di due ore e passa. Ma credo di aver capito che in questo caso hanno sfruttato il kit per la registrazione e la collaborazione degli hammerfall (che infatti escono proprio oggi con un live) e quindi si sono dovuti accontentare di catturare solo pezzi dalle esibizioni come guest della band svedese. Setlist limitata, quindi, anche facendo collage.
LIzard
Venerdì 30 Novembre 2012, 10.38.08
2
Band favolosa eccome... Ma nove canzoni e due cover... Sinceramente un'uscita del genere avrebbe meritato un po' più di cura nella preparazione.
Vittorio
Venerdì 30 Novembre 2012, 10.03.35
1
Band favolosa. Specialmente dal vivo, non falliscono mai. Non mi stupisce quindi che questo disco sia riuscito solo in parte a catturare la loro energia. Long Live The Ball!
INFORMAZIONI
2012
Steamhammer/SPV
Heavy
Tracklist
1. Replicant/Digital Dictator
2. Minute to Kill
3. Murderball
4. Lady Took a Chance (intro)/Down to the Temple
5. Abandoned
6. Let the Garden Burn
7. Hellraiser
8. Soldiers of the Night
9. Don’t Wait for Me
10. Sign of the Southern Cross *
11. Running Wild *

* studio track
Line Up
Brian Allen (Voce)
Geoff Thorpe (Chitarra)
Thaen Rasmussen (Chitarra)
Stephen Goodwin (Basso)
Larry Howe (Batteria)
 
RECENSIONI
76
70
71
73
92
91
87
ARTICOLI
14/04/2019
Live Report
VICIOUS RUMORS + AIR RAID + MAGISTARIUM
Circus Club, Scandicci (FI), 09/04/2019
06/10/2016
Intervista
VICIOUS RUMORS
Never Back Down
07/03/2006
Intervista
VICIOUS RUMORS
Parla Geoff Thorpe
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]