Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Paradise Lost
Obsidian
Demo

Black Pestilence
Hail the Flesh
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

05/06/20
DEVIN TOWNSEND
Empath - The Ultimate Edition

05/06/20
GRUESOME/EXHUMED
Twisted Horror (split)

05/06/20
HANGING GARDEN
Against the Dying of the Light

05/06/20
FROST*
Others

05/06/20
-(16)-
Dream Squasher

05/06/20
BLIGHT
Temple Of Wounds

05/06/20
HAKEN
Virus

05/06/20
MAKE THEM SUFFER
How To Survive A Funeral

05/06/20
CURRENTS
The Way it Ends

05/06/20
NANOWAR OF STEEL
Sodali Do It Better

CONCERTI

09/06/20
PERIPHERY (ANNULLATO)
ORION - CIAMPINO (ROMA)

10/06/20
IN.FEST
CIRCOLO MAGNOLIA - MILANO

12/06/20
SYSTEM OF A DOWN + KORN + GUESTS TBA (SOSPESO)
I-DAYS - AREA EXPO - MILANO

12/06/20
GUNS N` ROSES + GUESTS TBA (ANNULLATO)
FIRENZE ROCKS - VISARNO ARENA (FIRENZE)

13/06/20
AEROSMITH + GUESTS (SOSPESO)
I-DAYS - AREA EXPO - MILANO

16/06/20
STEEL PANTHER + THE WILD (SOSPESO)
ALCATRAZ - MILANO

16/06/20
DEATHLESS LEGACY
CRAZY BULL - GENOVA

17/06/20
SOCIAL DISTORTION + GUEST TBA
CARROPONTE - SESTO SAN GIOVANNI (MI)

18/06/20
GLORYHAMMER
ALPEN FLAIR - BOLZANO

21/06/20
INFECTED RAIN + ANKOR + TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

Jason Goes To Hell - Warning: Ignorance 120%
( 2444 letture )
Sara' che ho un debole per il grind misto a death, sara' che in questo periodo l'unica colonna sonora per rappresentare il mondo e' questa, ma questi Jason Goes To Hell ci sanno davvero fare. Ritmi soffocanti e tiratissimi per questi figli di Carcass, Leng Tch’e, Napalm Death, Lock Up,The Crown e affini. Opera seconda per questa death-grind-metal band dell'Astigiano, un combo di violenza e radioattivita' metal, che ha il dono di spargersi lungo l'apparato respiratorio dello sventurato ascoltatore 120% ignorance e', come recita il titolo, solo per una massa che non pretende classe, virtuosismi, assoli, ma che sui proietta verso muri sonori devastanti e massacranti. Alterati e scorretti, cinici e senza fede musicale, questi Jason Goes To Hell analizzano il grind e lo ritrasmettono su coordinate incise nel ferro piu' freddo e glaciale. Si parte con Another War? ed e' subito massacro. Death, grind, pazzia alla December Wolves (vedi Completely Dehumanized ) schizzi di violenza cruda e rancida si scagliano sulla povera e ignara vittima. Il muro death\grind tanto caro a seguaci estremi, viene riproposto con decisa rabbia. Lo squoiatore di turno della povera ugula si chiama Fulvio, un isterico incrocio sonoro fra il divinoTompa, Jeff Walker e un Jason Bredhal in preda a crisi d'identita'. Nervosi e impazienti i Jason Goes To Hell si scagliano verso l'obiettivo senza pudore alcuno, ed e' in questo contesto che nascono pezzi incostanti e tesissimi come Strange Mood e Detachment. Can Happened riapre la diatriba fra death e grind, un misto ibrido senza una fine assoluta, un concentrato sonoro che coinvolge band come Dillinger Escape Plan e Cephalic Carnage, un calderone metal ben creato e ben servito, dove a fare capolino e' comunque sempre la matrice death (estrema). Lost world assapora scheggie di feroce thrash, dove il dolore abrasivo mai minimale si rende protagonista e si prende l'intera scena. In conclusione : ottimo artwork, ottima musica, musicisti schizzati, feroci e tecnici e pezzi interessantissimi. Questi Jason Goes To Hell non hanno nulla, ma proprio nulla da invidiare a colleghi piu' reclamizzati. Pericolo : ignoranza al 120% : in un mondo cosi superficiale e autodistruttivo, e' un titolo azzecatissimo.


VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
35.1 su 30 voti [ VOTA]
Eric
Lunedì 17 Agosto 2009, 11.52.48
2
Mitici Jason, ho avuto la fortuna di conoscerli suonando nella stessa loro serata... Bei ricordi!
Dave
Sabato 10 Gennaio 2009, 21.24.22
1
ANche il debutto è fantastico, ma questo ha dei suoni da strapparsi i c*******i....ora tornano con un disco nuovo....spero presto!
INFORMAZIONI
2005
Autoprodotto
Death
Tracklist
1. Another war?
2. Strange mood
3. Detachment
4. Can happened
5. The base
6. Violent addicted
7. Lost world
8. 120% ignorance
Line Up
Andrea: Guitar
Federico: Drums
Andrej: Bass and Vocals
Fulvio: Guitar e Vocals
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]